Come ricompilare l'albero SYSVOL e il relativo contenuto in un dominio

L'articolo descrive come usare la voce del Registro di sistema Burflags per ricompilare la copia di ogni controller di dominio dell'albero del volume di sistema (SYSVOL) in tutti i controller di dominio in un dominio comune del servizio directory Active Directory.

Si applica a: Windows Server 2012 R2
Numero KB originale: 315457

Introduzione

Il termine SYSVOL si riferisce a un set di file e cartelle che si trovano nel disco rigido locale di ogni controller di dominio in un dominio e che vengono replicati dal servizio Replica file (FRS). I client di rete accedono al contenuto dell'albero SYSVOL usando le cartelle condivise seguenti:

  • NETLOGON
  • SYSVOL

È consigliabile usare la procedura descritta in questo articolo come ultima risorsa per ripristinare l'albero SYSVOL di un dominio e il relativo contenuto. Usare questa procedura solo se non è possibile rendere funzionale il servizio Replica file nei singoli controller di dominio nel dominio. Usare questa procedura solo se il riavvio in blocco può essere eseguito più rapidamente rispetto alla risoluzione dei problemi e alla risoluzione delle incoerenze di replica e il tempo necessario per la risoluzione è un fattore critico.

Importante

I controller di dominio non supporteranno la richiesta di autenticazione durante la procedura. Solo quando le cartelle SYSVOL e NETLOGON vengono condivise nuovamente, il controller di dominio autentica le richieste. Questa procedura non deve essere eseguita durante le ore di punta.

Nota

Vedere la sezione Come stabilizzare temporaneamente l'albero SYSVOL del dominio di questo articolo per informazioni su come stabilizzare temporaneamente l'albero SYSVOL del dominio fino a quando non è possibile completare tutti i passaggi nella sezione Come ricompilare la replica SYSVOL del dominio impostata negli ambienti aziendali .

È consigliabile monitorare le prestazioni e l'integrità di FRS usando gli strumenti di monitoraggio. Usando gli strumenti di monitoraggio, è possibile impedire la necessità di ripristini autorevoli e non autorevoli del set di repliche. Inoltre, usando gli strumenti di monitoraggio, è possibile fornire informazioni dettagliate sulla causa radice degli errori di FRS.

Lo strumento di monitoraggio Ultrasuoni è disponibile per il download.

Gli ultrasuoni sono uno strumento potente che misura il funzionamento dei set di repliche FRS fornendo valutazioni di integrità e informazioni cronologiche di questi set. Lo strumento Ultrasuoni è un sofisticato sistema di monitoraggio che usa provider WMI (Windows Management Instrumentation), un servizio di raccolta dati, un database Microsoft SQL Server Desktop Engine (MSDE) e un'interfaccia utente potente.

Linee guida

Importante

In questa sezione, metodo o attività viene illustrata la procedura per modificare il Registro di sistema. Poiché l'errata modifica del Registro di sistema può causare seri problemi, Di conseguenza, attenersi scrupolosamente alla procedura indicata. Per una maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. In questo modo sarà possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire backup e ripristino del Registro di sistema, vedere Backup e ripristino del Registro di sistema in Windows.

Usare le linee guida seguenti per configurare la voce del Registro di sistema Burflags:

  • Se si avvia il file FRS con la voce del Registro di sistema Burflags impostata su D4, frs considera inizialmente i file e le cartelle nella relativa copia locale dell'albero SYSVOL come autorevoli per il set di repliche. Solo un membro di un set di repliche FRS deve essere inizializzato con l'impostazione D4.

  • Se si avvia il servizio Replica file con la voce del Registro di sistema Burflags impostata su D2, frs esegue una sincronizzazione completa di file e cartelle da un partner di replica diretta o transitiva che ospita la copia autorevole di file e cartelle nel set di repliche.

  • Quando si avvia il servizio Replica file con la voce del Registro di sistema Burflags impostata su D4, la configurazione viene definita "ripristino autorevole" per il contenuto di un set di repliche FRS, anche se non si è verificato alcun ripristino effettivo dello stato del sistema. Si consideri l'impostazione D4 come la ricompilazione della parte FRS del primo controller di dominio in un nuovo dominio.

  • Quando si avvia il servizio Replica file con la voce del Registro di sistema Burflags impostata su D2, la configurazione viene definita ripristino non autorevole, anche se non si è verificato alcun ripristino dello stato del sistema. Si pensi all'impostazione D2 come alla ricompilazione della parte FRS del controller di dominio di replica come se il controller di dominio fosse nuovo.

  • Dopo che ogni computer ripristinato autorevole o non autorevole ha completato l'inizializzazione, il servizio Replica file diventa compatibile con più master.

  • Se si imposta Burflags su D4 in un singolo controller di dominio e si imposta Burflags su D2 in tutti gli altri controller di dominio in tale dominio, è possibile ricompilare l'albero SYSVOL in tale dominio. Questo processo di ricompilzione in blocco è noto come riavvio di hub, rami o servizi frs bulk.

Nella sezione seguente sono elencati gli usi validi di un riavvio bulk del set di repliche SYSVOL:

  • I membri di un set di repliche FRS attualmente incoerenti possono eseguire una sincronizzazione completa di tutti i file e le cartelle nell'albero SYSVOL più velocemente di quanto i membri possano elaborare il backlog delle modifiche che risiedono nei log in uscita dei partner di replica upstream.

  • La maggior parte dei membri di un set di repliche FRS presenta errori, ad esempio errori journal_wrap. Per altre informazioni sugli errori di journal_wrap, vedere Come risolvere gli errori di journal_wrap nei set di repliche Sysvol e DFS.

  • La tabella ID nella maggior parte dei membri del set di repliche contiene una descrizione incompleta dei file che devono essere ospitati nel set di repliche.

  • I file di database FRS vengono compromessi a causa di eliminazioni accidentali, errori del file system o errori dei file di database, incluso il danneggiamento identificato dagli strumenti di convalida del database JET.

  • La maggior parte dei membri di un set di repliche FRS non può replicare file e cartelle e una configurazione D4 o D2 bulk è un modo per reinizializzare tutti i membri come nuovi membri.

Nota

  • Se il servizio Replica file si trova in uno stato di errore in un singolo membro, è possibile impostare BurFlags su D2 solo su tale singolo membro.
  • Se si ricompila l'albero SYSVOL a causa di problemi ambientali o se una topologia problematica ha influenzato la coerenza di file e cartelle in un set di repliche FRS, è possibile che vengano visualizzati solo vantaggi temporanei. Ad esempio, questo scenario si verifica quando sono presenti troppi partner downstream o si sono verificate modifiche eccessive nel contenuto replicato. In questo caso, è consigliabile risolvere la causa radice di qualsiasi problema sottostante. In caso contrario, è possibile che si verifichino di nuovo problemi che hanno causato la ricompila dell'albero SYSVOL.
  • Per ricompilare l'albero SYSVOL, è consigliabile che in tutti i controller di dominio basati su Windows 2000 nel dominio sia installato Windows 2000 Service Pack 3 (SP3) o una versione successiva del file NTFRS.exe. Se la versione del file NTFRS.exe è precedente a Windows 2000 Service Pack 3, installare l'ultimo Service Pack di Windows 2000.

Come ricompilare il set di repliche SYSVOL di dominio negli ambienti aziendali

Questa sezione descrive come ricompilare il set di repliche SYSVOL di dominio negli ambienti aziendali.

Riepilogo dei passaggi

L'elenco seguente riepiloga i passaggi eseguiti in un riavvio di hub o ramo:

  1. Arrestare il servizio Replica file in tutti i controller di dominio nel dominio.

  2. Spostare tutti i file e le cartelle che devono risiedere nell'albero SYSVOL in una cartella temporanea nel controller di dominio di riferimento. La cartella temporanea deve trovarsi nella stessa partizione in cui si trova l'albero SYSVOL.

    Quando si spostano i file all'interno di una partizione, i file non vengono modificati. Di conseguenza, mantengono le impostazioni di sicurezza originali. I file o le cartelle che vengono spostate o copiate all'interno o tra le partizioni ereditano la sicurezza della directory padre di destinazione. Di conseguenza, le deleghe personalizzate della gestione degli oggetti Criteri di gruppo potrebbero andare perse. Inoltre, l'elenco di controllo di accesso nella parte SYSVOL dell'oggetto Criteri di gruppo è impostato per ereditare le autorizzazioni dalla cartella padre. Di conseguenza, quando si apre un oggetto Criteri di gruppo tramite Gestione Criteri di gruppo, è possibile che venga visualizzato il messaggio di errore seguente:

    Le autorizzazioni per questo oggetto Criteri di gruppo nella cartella SYSVOL non sono coerenti con quelle in Active Directory

    Se si dispone delle autorizzazioni per modificare la sicurezza nell'oggetto Criteri di gruppo, selezionare OK quando viene visualizzato questo messaggio di errore. Questa azione modifica gli ACL nella parte Sysvol dell'oggetto Criteri di gruppo e li rende coerenti con gli ACL nel componente Active Directory. In questo caso, Criteri di gruppo rimuove l'attributo di ereditarietà nella cartella Sysvol.

  3. Verificare i punti di giunzione e le cartelle necessarie in ogni controller di dominio nel dominio.

  4. Riavviare il servizio Replica file nel controller di dominio di riferimento con il set di voci del Registro di sistema D4.

  5. Riavviare il servizio Replica file in tutti gli altri controller di dominio del dominio con il set di voci del Registro di sistema D2.

  6. Nel controller di dominio di riferimento spostare tutti i file e le cartelle nella cartella radice del set di repliche. Per impostazione predefinita, questa cartella è la cartella C:\Windows\Sysvol\Domain.

  7. Monitorare la coerenza di file e cartelle per tutti i controller di dominio nel dominio.

Nota

Se un membro di un set di repliche è stato riavviato con la voce del Registro di sistema Burflags impostata su D4, riavviare il file FRS in tutti gli altri membri del set di repliche con la voce del Registro di sistema Burflags impostata su D2. Questa configurazione impedisce le cartelle con morphing.

Quando la voce del Registro di sistema Burflags è impostata su D2 o su D4 e il file FRS viene riavviato, il GUID dell'originatore (OrigGUID) cambia. Se si vuole tenere traccia dell'origine di un'attività specifica, è possibile eseguire lo strumento di diagnostica del servizio di replica file (FRSDiag) per ottenere GUID2Name prima di impostare la voce del Registro di sistema Burflags.

Elenco dettagliato dei passaggi

L'elenco seguente mostra i passaggi dettagliati eseguiti in un riavvio di hub o ramo:

  1. In tutti i controller di dominio del dominio arrestare il file FRS e quindi impostare il valore del tipo di avvio del servizio per il servizio Replica file su Disabilitato.

  2. In un singolo controller di dominio configurare il set di repliche SYSVOL in modo che sia autorevole. Questo controller di dominio di riferimento conterrà la copia autorevole dell'albero SYSVOL per tutti gli altri membri del set di repliche. Ad esempio, altri controller di dominio nel dominio verranno replicati direttamente o in modo transitivo da questo controller di dominio di riferimento.

    Scegliere il controller di dominio di riferimento in base alla connettività e alle risorse del server fisico. Questo controller di dominio sarà noto come "controller di dominio di riferimento" in tutti i passaggi successivi.

    Per configurare il set di repliche SYSVOL in modo che sia autorevole, seguire questa procedura:

    1. Passare a Start, selezionare Esegui, digitare regedit e quindi selezionare OK.

    2. Individuare e quindi selezionare la voce BurFlags nella sottochiave del Registro di sistema seguente:
      HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\NtFrs\Parameters\Cumulative Replica Sets\GUID

      GUID è il GUID del set di repliche del volume del sistema di dominio visualizzato nella sottochiave del Registro di sistema seguente: HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\NtFrs\Parameters\Replica Sets\GUID

    3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su BurFlags e quindi scegliere Modifica.

    4. Digitare D4 nel campo Dati valore (Esadecimale) e quindi selezionare OK.

  3. In tutti i controller di dominio del dominio verificare che la struttura del file e i punti di giunzione siano corretti. È possibile seguire questa procedura:

    1. Verificare che nell'albero SYSVOL siano presenti le cartelle seguenti:

      • \SYSVOL
      • \SYSVOL\domain
      • \SYSVOL\staging\domain
      • \SYSVOL\staging areas
      • \SYSVOL\domain\Policies
      • \SYSVOL\domain\scripts
      • \SYSVOL\SYSVOL
    2. Verificare che siano presenti i punti di reparse seguenti:

      • \SYSVOL\SYSVOL\DNS Domain Name

        Questo reparse point deve essere collegato alla cartella \SYSVOL\domain.

      • \SYSVOL\staging areas\DNS Domain Name

        Questo punto di reparse deve essere collegato alla cartella \SYSVOL\staging\domain.

      Il percorso predefinito per l'albero SYSVOL si trova nella cartella \WINDOWS o \WINNT nella partizione in cui è installato il sistema operativo. Tuttavia, l'albero SYSVOL può essere installato in qualsiasi partizione formattata tramite il file system NTFS.

      Verificare che ogni controller di dominio nel dominio disponga di tutte le cartelle necessarie e che i punti di reparse esistano. Ricreare le cartelle mancanti in base alle esigenze. Non usare Esplora risorse per spostare o copiare il contenuto dell'albero SYSVOL o i punti di reparse potrebbero essere danneggiati.

L'albero SYSVOL contiene punti di reparse ad altre cartelle nell'albero SYSVOL. Questi punti di reparse si trovano nel file system NTFS. Si consideri un reparse point come una cartella di origine che esegue il mapping o punta a una cartella di destinazione quando si accede alla cartella di origine. Il contenuto delle cartelle analizzate viene visualizzato come immagini speculari l'una dell'altra.

I due punti di reparse seguenti per un albero SYSVOL vengono installati nella cartella C:\WINNT\SYSVOL:

  • C:\WINNT\SYSVOL\SYSVOL\DNS Domain Name.

    Questo reparse point è collegato alla cartella C:\WINNT\SYSVOL\domain.

  • C:\WINNT\SYSVOL\staging areas\DNS Domain Name

    Questo punto di reparse è collegato alla cartella C:\WINNT\SYSVOL\staging\domain.

In ogni controller di dominio nel dominio seguire questa procedura:

  1. Passare a Start, selezionare Esegui, digitare cmd e quindi selezionare OK.

  2. Digitare net start ntfrs per avviare il servizio Replica file.

  3. Digitare ntfrsutl ds |findstr /i "root stage", quindi premere INVIO. Il comando NTFRSUTIL restituisce la directory radice corrente per il set di repliche SYSVOL denominato "radice del set di repliche" e la cartella di gestione temporanea. Ad esempio, questo comando restituisce:

    Root: C:\WINNT\SYSVOL\domain  
    Stage: C:\WINNT\SYSVOL\staging\domain
    
  4. Digitare Linkd %systemroot%\SYSVOL\SYSVOL\DNS Domain name, quindi premere INVIO. Il comando LINKD restituisce le informazioni seguenti:

    Source DNS Domain Name is linked to %systemroot%\SYSVOL\domain
    
  5. Digitare linkd "%systemroot%\SYSVOL\staging areas\DNS Domain Name", quindi premere INVIO. Questo comando restituisce le informazioni seguenti:

    Source DNS Domain Name is linked to %systemroot%\SYSVOL\Staging\domain
    

    Nota

    Il percorso segnalato dal comando LINKD varia a seconda del percorso della cartella SYSVOL\SYSVOL\DNS Domain Name . Se la cartella SYSVOL si trova nel percorso predefinito nella cartella %systemroot%\SYSVOL, usare i comandi elencati. In caso contrario, digitare il percorso effettivo delle cartelle SYSVOL.

    Ad esempio, se i comandi NTFRSUTL e LINKD vengono eseguiti in un controller di dominio nel contoso.com dominio e la cartella SYSVOL si trova nella cartella C:\Windows\SYSVOL, la sintassi dei comandi e i risultati per le cartelle SYSVOL e Staging saranno simili all'output seguente:

    C:\>ntfrsutl ds |findstr /i "root stage"
    

    Output:

    Root: C:\windows\sysvol\domain  
    Stage: C:\windows\\sysvol\staging\domain
    
    C:\>Linkd %systemroot%\SYSVOL\SYSVOL\Contoso.com
    

    Output:

    Source domain.com is linked to C:\WINDOWS\SYSVOL\domain
    
    C:\>linkd "%systemroot%\SYSVOL\<staging areas>\Contoso.com
    

    Output:

    Source domain.com is linked to C:\WINDOWS\SYSVOL\staging\domain
    

    Per ricreare i punti di giunzione se il comando LINKD segnala punti di giunzione mancanti o non validi, seguire questa procedura:

    1. Digitare linkd C:\WINNT\SYSVOL\sysvol\DNS_Domain_Name Source, dove Source è il percorso radice determinato tramite il comando NTFRSUTL.
    2. Digitare C:\linkd "C:\WINNT\SYSVOL\staging areas\DNS_Domain_Name" Source, dove Source è il percorso della fase determinato tramite il comando NTFRSUTL.
  6. In tutti i controller di dominio nel dominio verificare che sia disponibile spazio di staging sufficiente. Il rapporto tra le dimensioni dell'area di staging e le dimensioni del set di dati dipende da un intervallo di fattori.

    Per determinare le dimensioni della radice del set di repliche, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla radice del set di repliche che usa la cartella Winnt\SYSVOL\domain in Esplora risorse e quindi selezionare Proprietà.

    Per modificare le dimensioni della cartella di staging, seguire questa procedura:

    1. Passare a Start, selezionare Esegui, digitare regedit e quindi selezionare OK.
    2. Individuare e selezionare la sottochiave seguente del Registro di sistema:
      HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\NtFrs\Parameters
    3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Limite di spazio di staging in KB e quindi scegliere Modifica.
    4. Selezionare decimale, digitare le dimensioni della cartella di staging in kilobyte e quindi selezionare OK.
    5. Chiudere l'editor del Registro di sistema.
  7. Nel controller di dominio di riferimento compilare un buon set di criteri e script e quindi inserirli in una cartella temporanea all'esterno delle cartelle del set di repliche SYSVOL nel controller di dominio di riferimento frs.

    Per completare questo passaggio, esaminare Active Directory per determinare i criteri di gruppo ancora usati e che contengono dati orfani. Le informazioni sui criteri si trovano nel contenitore Criteri di gruppo. Per visualizzare questo contenitore, seguire questa procedura:

    1. Avviare Utenti e computer di Active Directory.

    2. Nel menu Visualizza selezionare Funzionalità avanzate se non è già selezionato.

    3. Espandere il contenitore di dominio, espandere il contenitore System e quindi espandere il contenitore Criteri .

      Nel riquadro destro di Utenti e computer di Active Directory sono elencati tutti gli oggetti Criteri di gruppo (oggetti Criteri di gruppo) in Active Directory. Deve essere presente un mapping uno-a-uno tra oggetti Criteri di gruppo validi in Active Directory con cartelle Criteri di gruppo nell'albero SYSVOL.

      • Se la cartella SYSVOL contiene un nome di cartella con un GUID non elencato in Active Directory, il file system contiene un oggetto Criteri di gruppo orfano ed è possibile eliminare in modo sicuro la cartella dal file system.
      • Se Active Directory contiene un GUID Criteri di gruppo che non esegue il mapping a un GUID nella cartella SYSVOL\domain\policies in qualsiasi controller di dominio del dominio, è possibile eliminare in modo sicuro tale impostazione di criteri da Active Directory.

      Nota

      Se un controller di dominio che fa parte del dominio ha una versione più recente di un Criteri di gruppo nell'albero SYSVOL locale, assicurarsi che venga copiato in un percorso temporaneo nel controller di dominio di riferimento.

    4. Nel controller di dominio di riferimento eliminare tutti i file o le cartelle presenti nella radice del set di repliche FRS o nelle cartelle della fase del set di repliche.

      Per i set di repliche SYSVOL predefiniti, eliminare file e cartelle nelle due cartelle seguenti:

      • C:\WINNT\SYSVOL\domain
      • C:\WINNT\SYSVOL\staging\domain

      Nota

      Non eliminare le cartelle stesse.

    5. Nel controller di dominio di riferimento spostare le cartelle dei criteri e degli script e il contenuto della cartella dal percorso temporaneo usato nel passaggio c alla cartella radice del set di repliche FRS. Per la cartella SYSVOL, il percorso predefinito per la radice del set di repliche è la cartella C:\WINNT\SYSVOL\domain.

    6. In tutti i controller di dominio, ad eccezione del controller di dominio di riferimento, configurare il servizio Replica file in modo che non sia autorevole. È possibile seguire questa procedura:

      1. Passare a Start, selezionare Esegui, digitare regedit e quindi selezionare OK.

      2. Individuare e quindi selezionare la voce BurFlags nella sottochiave del Registro di sistema seguente:
        HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\NtFrs\Parameters\Cumulative Replica Sets\GUID

        GUID è il GUID del set di repliche del volume del sistema di dominio visualizzato nella sottochiave del Registro di sistema seguente: HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\NtFrs\Parameters\Replica Sets\GUID

      3. Scegliere Nuovo dal menu Modifica, quindi selezionare Valore DWORD.

      4. Digitare D2 come nome della DWORD, quindi premere INVIO.

      Nota

      Per i controller di dominio che non partecipano alla replica DFS (Distributed File System), impostare DWORD su D2 nella sottochiave del Registro di sistema per le modifiche bulk: HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\NtFrs\Parameters\Backup/Restore\Process atStartup\BurFlags.

    7. Chiudere l'editor del Registro di sistema.

    A FRS viene richiesto di reinizializzare il database e di sovrascrivere il contenuto dell'albero SYSVOL con i dati di un partner upstream.

    Nei siti di grandi dimensioni è consigliabile usare un approccio scaglionato per ricompilare l'albero SYSVOL. Questo approccio consente di evitare l'overload di un singolo controller di dominio o di causare l'origine del contenuto del servizio replica da un controller di dominio che non ha completato la propria ri-approvvigionamento del volume di sistema. Questo processo prevede l'impostazione della voce del Registro di sistema Burflags su D2 in tutti i controller di dominio del sito hub prima di passare alla succursale o ai siti satellite.

    Usare la voce Del Registro di sistema Set di repliche padre per specificare un controller di dominio di origine per l'impostazione D2:

    • Percorso: HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\NtFrs\Parameters\SYSVOL Seeding\DOMAIN SYSTEM VOLUME (SYSVOL SHARE)
    • Nome valore: Elemento padre set di repliche
    • Tipo di valore: REG_SZ
    • Dati valore: controller di dominio di origine

    Nota

    Se questa voce del Registro di sistema non esiste, è necessario crearla.

    Non è consigliabile che un singolo controller di dominio diventi l'origine per più di 10-15 controller di dominio contemporaneamente. Se è necessario eseguire l'origine di più di 15 controller di dominio da una singola origine, avviare frs solo su 15 partner downstream di un controller di dominio di origine specifico e quindi attendere che completino l'approvvigionamento dell'albero SYSVOL prima che il servizio FRS venga avviato nel gruppo successivo di 15 computer.

    Nota

    • Non è consigliabile che più di 15 controller di dominio eservino contemporaneamente il contenuto di un singolo controller di dominio.
    • La replica in ingresso dipende da una pianificazione definita nel collegamento al sito pertinente o nell'oggetto connessione utilizzato dal controller di dominio di destinazione che consente la replica. Se la pianificazione della replica è disabilitata, la replica in ingresso verrà ritardata.
    • Se viene usata la voce del Registro di sistema "Replica set parent", il servizio Replica originerà i dati al riavvio del servizio, indipendentemente dal fatto che la replica sia abilitata o disabilitata il giorno o l'ora in cui si è verificato il riavvio del servizio. Al termine dell'origine iniziale, tutta la replica aggiuntiva sarà basata sulle pianificazioni di connessione. Se la voce del Registro di sistema non viene utilizzata, il servizio Replica replica avvierà la replica in base alla pianificazione definita nel collegamento al sito o nell'oggetto connessione pertinente.
  8. In tutti i controller di dominio del dominio, ad eccezione del controller di dominio di riferimento, eliminare tutti i file o le cartelle nella radice del set di repliche FRS e nelle directory della fase del set di repliche. Ad esempio, per i set di repliche SYSVOL predefiniti, eliminare file e cartelle nei due percorsi seguenti:

    • C:\WINNT\SYSVOL\domain
    • C:\WINNT\SYSVOL\staging\domain

    Nota

    Non eliminare le cartelle stesse.

    Questo passaggio consente una replica più rapida dell'albero SYSVOL per l'origine specificata. Questo passaggio elimina la necessità per il server FRS di spostare il contenuto esistente prima di replicare i nuovi dati. Questo passaggio non è obbligatorio, ma è consigliato.

  9. In tutti i controller di dominio nel sito hub, ad eccezione del controller di dominio di riferimento, riavviare FRS e quindi verificare che SYSVOL e NETLOGON siano condivisi.

    Nota

    Il tipo di avvio del servizio per frs deve essere impostato su Automatico.

  10. In tutti i controller di dominio non di riferimento nei siti di succursale avviare il servizio FRS e verificare che SYSVOL e NETLOGON siano condivisi.

Come stabilizzare temporaneamente l'albero SYSVOL del dominio

  1. Arrestare FRS in tutti i controller di dominio nel dominio e impostare il servizio su Disabilitato.

  2. Copiare manualmente il set completo di criteri nella cartella seguente in ogni controller di dominio:

    \SYSVOL\SYSVOL\dns domain name\policies

    In genere, per l'autenticazione sono necessari i due criteri seguenti:

    • Criteri controller di dominio predefiniti{6AC1786C-016F-11D2-945F-00C04fB984F9}
    • Criteri di dominio predefiniti {31B2F340-016D-11D2-945F-00C04FB984F9}

    Nota

    Potrebbe essere necessario copiare criteri aggiuntivi a seconda dei requisiti Criteri di gruppo per l'ambiente.

  3. Copiare manualmente tutti gli script necessari nella cartella seguente:

    \SYSVOL\SYSVOL\DNS Nome dominio\scripts