Configurare una configurazione dual server, Azure DevOps locale

Azure DevOps Server 2022 | Azure DevOps Server 2020 | Azure DevOps Server 2019 | TFS 2018

È possibile abilitare la distribuzione di Azure DevOps Server per gestire più carico di una singola configurazione server distribuendo l'applicazione e i livelli dati in server separati. Assicurarsi di esaminare le raccomandazioni hardware per verificare che questa configurazione sia appropriata per il team. In caso contrario, prendere in considerazione una configurazione a server singolo o a più server .

Se si esegue l'aggiornamento da una versione precedente, altre informazioni su compatibilità, note sulla versione e introduzione all'aggiornamento.

Preparazione

  1. Preparare un server livello applicazione che soddisfi i requisiti di sistema per Azure DevOps Server.

  2. Preparare un server livello dati che soddisfi le raccomandazioni hardware per il team.

    Configurare una versione supportata di SQL Server nel livello dati. Quando si imposta SQL Server per Azure DevOps Server, installare almeno il motore di database e i servizi di ricerca full-text.

    SQL_SERVER_FEATURES

    Le copie a pagamento di Azure DevOps Server vengono fornite con una licenza per SQL Server Standard per l'uso con Azure DevOps Server. Nella pagina dei prezzi di Team Foundation Server vengono illustrati i dettagli. Se si usa la licenza inclusa in Azure DevOps Server, è possibile usarla solo per i database Azure DevOps Server.

  3. Configurare il firewall nel livello dati per consentire l'accesso al motore di database SQL Server in modo che Azure DevOps Server possa passare attraverso il firewall per connettersi al motore di database SQL Server dal livello applicazione.

  4. Assicurarsi che l'account che si intende usare per configurare Azure DevOps Server sia membro del ruolo del server SysAdmin in SQL Server.

    L'installazione di Azure DevOps Server comporta un set complesso di operazioni che richiedono un livello elevato di privilegi, tra cui la creazione di database, il provisioning degli account di accesso per gli account del servizio e altro ancora. Tecnicamente, tutto ciò che è necessario è l'appartenenza al ruolo ServerAdmin; AUTORIZZAZIONI ALTER ANY LOGIN, CREATE ANY DATABASE e VIEW ANY DEFINITION con ambito server; e l'autorizzazione CONTROL per il database master. L'appartenenza al ruolo del server SysAdmin conferirà tutte queste appartenenze e autorizzazioni ed è quindi il modo più semplice per garantire che Azure DevOps Server configurazione abbia esito positivo. Se necessario, queste appartenenze e autorizzazioni possono essere revocate dopo l'installazione di Azure DevOps Server.

  5. Se si intende abilitare la creazione di report, preparare l'applicazione e i livelli dati.

    Nota

    Assicurarsi di esaminare Le opzioni di configurazione dei report per comprendere le scelte disponibili e l'impatto sulla scelta dei modelli di processo di personalizzazione di rilevamento del lavoro.

    Installare SQL Server Analysis Services e installare e configurare SQL Server Reporting Services. Configurare il firewall per consentire l'accesso alle Reporting Services e consentire l'accesso ad Analysis Services.

Installazione

  1. Scaricare Azure DevOps Server tramite uno dei canali seguenti:

  2. Avviare l'installazione.

    TFS_INSTALLER

    Il programma di installazione copia i file nel computer e quindi avvia il Azure DevOps Server Configuration Center.

Configurare l'installazione

Configurare Azure DevOps Server usando le opzioni di configurazione supportate, come descritto nella guida introduttiva.

Nuova distribuzione - Opzione di base

Anche in una configurazione a doppio server, il modo più semplice per configurare Azure DevOps Server consiste nell'usare la Configurazione guidata server con lo scenario New Deployment - Basic. Per informazioni dettagliate, vedere Configurare usando l'opzione Basic.

Nuova distribuzione, pagina Di base

Questa opzione è ottimizzata per semplicità, usando le impostazioni predefinite per la maggior parte degli input.

Quando si seleziona un'istanza di SQL Server nella procedura guidata, assicurarsi di puntare al livello dati già configurato. Con l'opzione Nuova distribuzione - Basic è anche necessario scegliere:

  • Livello applicazione: impostazioni del sito Web da usare, incluso se usare associazioni HTTP o HTTPS. Per altre informazioni, vedere Impostazioni del sito Web .
  • Ricerca: indica se installare e configurare le funzionalità di Ricerca codice. Per altre informazioni, vedere Configurazione della ricerca .

Nuova distribuzione - Opzione Avanzate

Se si vuole il controllo completo su tutti gli input, usare invece l'opzione Nuova distribuzione - Avanzate.

Se si seleziona l'opzione Nuova distribuzione - Avanzate , sarà necessario scegliere anche:

  • L'account del servizio i vari processi di distribuzione Azure DevOps Server verranno eseguiti come. Il valore predefinito usato nello scenario Basic si trova NT AUTHORITY\NETWORK SERVICE in scenari aggiunti a un dominio e LOCAL SERVICE in scenari di gruppi di lavoro.
  • Indica se abilitare SSH, insieme alla porta su cui deve essere in ascolto. Il valore predefinito usato nello scenario Basic consiste nel configurare SSH sulla porta 22.
  • Percorso della cache dei file usata per le risorse Azure DevOps Server a cui si accede di frequente. Il valore predefinito usato nello scenario Basic è il percorso AzureDevOpsServerData\ApplicationTier\_fileCache nell'unità locale, che ha il maggior numero di spazio disponibile.
  • Indica se configurare le funzionalità di creazione report. Il comportamento predefinito usato nello scenario Basic non supporta la configurazione di queste funzionalità. Si noti che queste opzioni non sono disponibili nei sistemi operativi client.
  • Indica se creare una raccolta di progetti in cui archiviare i progetti, insieme al nome della raccolta. Il comportamento predefinito nello scenario Basic consiste nel creare una raccolta di progetti denominata DefaultCollection.

In entrambi i casi, la procedura guidata esegue controlli di conformità per convalidare l'ambiente e le selezioni delle impostazioni. Se tutto va bene, la procedura guidata consente di configurare la distribuzione. In caso di errori, è necessario correggerli ed eseguire di nuovo i controlli di conformità prima di continuare.