Caricamento di oggetti di database convertiti in SQL Server (MySQLToSQL)

Dopo aver convertito i database MySQL in SQL Server o SQL Azure, è possibile caricare gli oggetti di database risultanti in SQL Server o SQL Azure. È possibile fare in modo che SSMA crei gli oggetti oppure creare script per gli oggetti ed eseguire gli script manualmente. SSMA consente anche di aggiornare i metadati di destinazione con il contenuto effettivo di SQL Server o database SQL di Azure.

Scelta tra sincronizzazione e script

Se si desidera caricare gli oggetti di database SQL Server convertiti in o SQL Azure senza modifiche, è possibile fare in modo che SSMA crei o ricrea direttamente gli oggetti di database. Questo metodo è rapido e semplice, ma non consente la personalizzazione del codice Transact-SQL SQL Server che definisce gli oggetti SQL Azure o .

Se si vuole modificare l'SQL Transact-SQL usato per creare oggetti o se si vuole un maggiore controllo sulla creazione di oggetti, usare SSMA per creare script. È quindi possibile modificare questi script, creare ogni oggetto singolarmente e persino usare SQL Server Agent per pianificare la creazione di questi oggetti.

Uso di SSMA per sincronizzare oggetti con SQL Server

Per usare SSMA per creare oggetti SQL Server o database SQL di Azure, selezionare gli oggetti in SQL Server o SQL Azure Metadata Explorer e SQL Server quindi sincronizzare gli oggetti con o SQL Azure, come illustrato nella procedura seguente. Per impostazione predefinita, se gli oggetti esistono già in SQL Server o SQL Azure e se i metadati SSMA hanno alcune modifiche locali o aggiornamenti alla definizione di tali oggetti, SSMA modificherà le definizioni degli oggetti in SQL Server o SQL Azure. È possibile modificare il comportamento predefinito modificando Project Impostazioni.

Nota

È possibile selezionare oggetti SQL Server esistenti o database SQL di Azure che non sono stati convertiti da database MySQL. Tuttavia, questi oggetti non verranno ricreati o modificati da SSMA.

Per sincronizzare oggetti con SQL Server o SQL Azure
  1. In SQL Server o SQL Azure Metadata Explorer espandere il SQL Server nodo principale o SQL Azure e quindi espandere Database.

  2. Selezionare gli oggetti da elaborare:

    • Per sincronizzare un database completo, selezionare la casella di controllo accanto al nome del database.

    • Per sincronizzare o omettere singoli oggetti o categorie di oggetti, selezionare o deselezionare la casella di controllo accanto all'oggetto o alla cartella.

  3. Dopo aver selezionato gli oggetti da elaborare in SQL Server o SQL Azure Metadata Explorer, fare clic con il pulsante destro del mouse su Database, quindi scegliere Sincronizza con database.

    È anche possibile sincronizzare singoli oggetti o categorie di oggetti facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto o sulla relativa cartella padre e quindi scegliendo Sincronizza con database.

    Successivamente, SSMA visualizza la finestra di dialogo Sincronizza con database , in cui è possibile visualizzare due gruppi di elementi. Sul lato sinistro SSMA mostra gli oggetti di database selezionati rappresentati in un albero. Sul lato destro è possibile visualizzare un albero che rappresenta gli stessi oggetti nei metadati SSMA. È possibile espandere l'albero facendo clic sul pulsante '+' a destra o a sinistra. La direzione della sincronizzazione viene visualizzata nella colonna Azione posizionata tra i due alberi.

    Un segno di azione può essere nei tre stati seguenti:

    • Una freccia sinistra indica che il contenuto dei metadati verrà salvato nel database (impostazione predefinita).

    • Una freccia destra indica che il contenuto del database sovrascriverà i metadati SSMA.

    • Un segno incrociato indica che non verrà eseguita alcuna azione.

    • Fare clic sul segno dell'azione per modificare lo stato. La sincronizzazione effettiva verrà eseguita quando si fa clic sul pulsante OK della finestra di dialogo Sincronizza con database .

Scripting di oggetti

Per salvare Transact-SQL le definizioni degli oggetti di database convertiti o per modificare le definizioni degli oggetti ed eseguire gli script manualmente, è possibile salvare le definizioni degli oggetti di database convertiti in Transact-SQL script.

Per salvare gli oggetti come script

  1. Dopo aver selezionato gli oggetti da salvare in uno script, fare clic con il pulsante destro del mouse su Database, quindi scegliere Salva come script.

    È anche possibile creare script per singoli oggetti o categorie di oggetti facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto o sulla relativa cartella padre e quindi scegliendo Salva come script.

  2. Nella finestra di dialogo Salva con nome individuare la cartella in cui si vuole salvare lo script, immettere un nome file nella casella Nome Fare clic su OK. file e quindi SSMA aggiungerà l'estensione sql.

Modifica di script

Dopo aver salvato le definizioni SQL Server o SQL Azure oggetti come script, è possibile usare SQL Server Management Studio per modificare lo script.

Per modificare uno script

  1. Nel menu Management Studio file scegliere Apri, quindi fare clic su File.

  2. Nella finestra di dialogo Apri individuare e selezionare il file di script e quindi fare clic su OK.

  3. Modificare il file di script usando l'editor di query. Per ulteriori informazioni sull'editor di query, vedere "Comandi e funzionalità utili per l'editor" SQL Server documentazione online di .

  4. Per salvare lo script, scegliere Salva dal menu File.

Esecuzione di script

È possibile eseguire uno script o singole istruzioni in SQL Server Management Studio.

Per eseguire uno script

  1. Scegliere Apri SQL Server Management Studio dal menu File e quindi fare clic su File.

  2. Nella finestra di dialogo Apri individuare e selezionare il file di script e quindi fare clic su OK.

  3. Per eseguire lo script completo, premere F5 .

  4. Per eseguire un set di istruzioni, selezionarle nella finestra dell'editor di query e quindi premere F5 .

  5. Per ulteriori informazioni su come usare l'editor di query per eseguire script, vedere "SQL Server Management Studio Transact-SQL Query" nella documentazione SQL Server online di .

  6. È anche possibile eseguire script dalla riga di comando usando l'utilità sqlcmd e da SQL Server Agent. Per ulteriori informazioni su sqlcmd, vedere "Utilità sqlcmd" nella documentazione SQL Server online di . Per ulteriori informazioni su SQL Server, vedere "Automazione delle attività amministrative (SQL Server Agent)" nella documentazione SQL Server online di .

Protezione di oggetti in SQL Server

Dopo aver caricato gli oggetti di database convertiti in SQL Server, è possibile concedere e negare le autorizzazioni per tali oggetti. È buona idea eseguire questa operazione prima di eseguire la migrazione dei dati SQL Server. Per informazioni su come proteggere gli oggetti in SQL Server, vedere "Considerazioni sulla sicurezza per database e applicazioni di database" nella documentazione SQL Server online di .

passaggio successivo

Il passaggio successivo del processo di migrazione consiste nella migrazione dei dati MySQL SQL Server - database SQL di Azure (mySQLToSQL)

Vedere anche

Migrazione di database MySQL SQL Server - database SQL di Azure (mySQLToSql)