Usare gli avvisi delle metriche per segnalare problemi di prestazioni nell'ambiente di Azure

Completato

Monitoraggio di Azure può usare soglie per monitorare risorse specifiche. In un'organizzazione è molto più utile ricevere una notifica quando lo spazio libero su disco in un server è inferiore al 5% rispetto a essere avvisati ogni volta che un file viene salvato.

In qualità di architetto della soluzione, si vuole implementare il normale monitoraggio delle soglie per numerose risorse e istanze di destinazione. Il monitoraggio consente di evitare i potenziali problemi prima che possano incidere sui clienti.

In questa unità si esamineranno i diversi tipi di avvisi delle metriche supportati da Monitoraggio di Azure.

Quando usare gli avvisi delle metriche?

In Monitoraggio di Azure è possibile usare gli avvisi delle metriche per implementare il normale monitoraggio delle soglie delle risorse di Azure. Monitoraggio di Azure esegue le condizioni di attivazione degli avvisi delle metriche a intervalli regolari. Quando la valutazione risulta vera, viene inviata una notifica. Gli avvisi delle metriche sono avvisi con stato e Monitoraggio di Azure invia una notifica solo quando vengono soddisfatte le condizioni richieste.

Gli avvisi delle metriche possono essere utili se, ad esempio, è necessario sapere quando l'utilizzo della CPU del server raggiunge la soglia critica del 90%. È possibile ricevere avvisi quando lo spazio di archiviazione del database è troppo basso o la latenza di rete sta per raggiungere livelli inaccettabili.

Composizione di un avviso di metrica

Come appreso nell'unità precedente, tutti gli avvisi sono soggetti alle regole. Per gli avvisi delle metriche, è necessario definire un altro fattore, ovvero il tipo di condizione. che può essere statico o dinamico.

È necessario definire il tipo di analisi statistica da usare con gli avvisi delle metriche di tipo statico o dinamico, ad esempio minima, massima, media e totale. In questo caso si definirà il periodo di dati da valutare, ovvero gli ultimi 10 minuti. Si imposterà infine la frequenza con cui le condizioni degli avvisi vengono controllate, ovvero ogni due minuti.

Usare gli avvisi delle metriche con soglia statica

Gli avvisi delle metriche statiche sono basati su condizioni statiche semplici e soglie definite. Con le metriche statiche, si specifica la soglia da usare per attivare l'avviso o la notifica.

Nello scenario definito in precedenza un avviso statico con una soglia di utilizzo della CPU dell'85% controlla la regola ogni due minuti, valutando i dati di utilizzo della CPU degli ultimi 10 minuti per stabilire se la soglia è stata superata. Se la valutazione risulta vera, l'avviso attiva le azioni associate al gruppo di azioni.

Usare gli avvisi delle metriche con soglia dinamica

Gli avvisi delle metriche dinamiche usano gli strumenti di Machine Learning forniti da Azure per migliorare automaticamente l'accuratezza delle soglie definite dalla regola iniziale.

Non esistono soglie fisse nelle metriche dinamiche, ma sarà necessario definire altri due parametri:

  • Il periodo di ricerca definisce quanti periodi precedenti devono essere valutati. Se ad esempio si imposta il periodo di ricerca su 3, nell'esempio usato in questo caso l'intervallo di dati valutato sarà di 30 minuti (tre set di 10 minuti).

  • Il numero di violazioni indica quante volte la condizione della logica deve allontanarsi dal comportamento previsto prima che la regola di avviso generi una notifica. In questo esempio, se si imposta il numero di violazioni su 2, l'avviso viene attivato solo dopo due deviazioni dalla soglia calcolata.

Informazioni sulle dimensioni

Finora per gli avvisi delle metriche valutati è stata presa in considerazione una singola istanza di destinazione. Monitoraggio di Azure supporta le dimensioni, che consentono di fornire i dati di monitoraggio da più istanze di destinazione.

È possibile usare le dimensioni per definire una regola di avviso delle metriche e applicarla a più istanze correlate. È ad esempio possibile monitorare l'uso della CPU su tutti i server che eseguono l'app. e quindi ricevere una singola notifica per ogni istanza di server quando vengono attivate le condizioni della regola.

È possibile definire le dimensioni assegnando un nome specifico a ogni istanza di destinazione o usando il carattere jolly asterisco (*), che usa tutte le istanze disponibili.

Ridimensionare gli avvisi delle metriche

Monitoraggio di Azure supporta anche la creazione di avvisi delle metriche che, in modo analogo alle dimensioni, consentono di monitorare più risorse. Il ridimensionamento è attualmente limitato alle macchine virtuali di Azure. Un singolo avviso per la metrica, tuttavia, può monitorare le risorse in una sola area di Azure.

La creazione di regole di avviso delle metriche di ridimensionamento per monitorare più risorse non è diversa dalla creazione di qualunque altra regola di avviso delle metriche; è sufficiente selezionare tutte le risorse da monitorare.

Come per le dimensioni, un avviso delle metriche di ridimensionamento è specifico della risorsa che lo ha attivato.