Come creare e gestire l'archivio centrale per i modelli amministrativi di criteri di gruppo in Windows

In questo articolo viene descritto come utilizzare i nuovi file admx e adml per creare e amministrare le impostazioni dei criteri basati sui registri in Windows. In questo articolo viene inoltre illustrato l'utilizzo dell'archivio centrale per archiviare e replicare Windows file di criteri basati su Windows in un ambiente di dominio.

Si applica a: Windows 11, Windows 10 ( tutte le edizioni), Windows Server 2019, Windows Server 2012 R2, Windows 7 Service Pack 1
Numero della Knowledge Base originale: 3087759

Per visualizzare i fogli di calcolo ADMX delle nuove impostazioni disponibili nelle versioni successive del sistema operativo, consultare Group Policy Settings Reference Spreadsheet for Windows 10 November 2021 Update (21H2) (Foglio di calcolo di riferimento per le impostazioni dei criteri di gruppo di Windows 10 aggiornamento novembre 2021 (21H2) (informazioni in lingua inglese).

Panoramica

I file dei modelli amministrativi sono suddivisi in file admx e file adml specifici per lingua per l'utilizzo da parte degli amministratori dei Criteri di gruppo. Le modifiche implementate in questi file consentono agli amministratori di configurare lo stesso gruppo di criteri utilizzando due lingue. Gli amministratori possono configurare i criteri utilizzando i file adml specifici per lingua e i file admx indipendenti dalla lingua.

Archiviazione file modelli amministrativi

Windows utilizza un archivio centrale per archiviare i file dei modelli amministrativi. La cartella ADM non viene creata in un oggetto Criteri di gruppo (GPO) come nelle versioni precedenti di Windows. Di conseguenza, i controller di dominio Windows non archiviano o replicano copie ridondanti di file con estensione adm.

Archivio centrale

Per sfruttare i vantaggi dei file admx, è necessario creare un archivio centrale nella cartella sysvol su un controller di dominio Windows. L'archivio centrale è un percorso file controllato dagli strumenti di Criteri di gruppo per impostazione predefinita. Gli strumenti di Criteri di gruppo utilizzano tutti i file admx presenti nell'archivio centrale. I file presenti nell'archivio centrale vengono replicati in tutti i controller di dominio all'interno del dominio.

È consigliabile conservare un archivio di tutti i file ADMX/L di cui si dispone per le applicazioni che si desidera utilizzare. Ad esempio, le estensioni del sistema operativo quali Microsoft Desktop Optimization Pack (MDOP), Microsoft Office e anche le applicazioni di terze parti che offrono il supporto di Criteri di gruppo.

Per creare un archivio centrale per i file admx e adml, creare una nuova cartella denominata PolicyDefinitions nel percorso seguente (ad esempio) sul controller di dominio:

\\contoso.com\SYSVOL\contoso.com\policies\PolicyDefinitions

Se è già presente una cartella di questo tipo con un archivio centrale creato in precedenza, utilizzare una nuova cartella che descrive la versione corrente, ad esempio:

\\contoso.com\SYSVOL\contoso.com\policies\PolicyDefinitions-1803

Copiare tutti i file dalla cartella PolicyDefinitions del computer di origine nella nuova cartella PolicyDefinitions sul controller di dominio. Il percorso di origine può essere uno dei seguenti:

  • La cartella C:\Windows\PolicyDefinitions su un computer client basato su Windows 8.1 o Windows 10
  • La cartella C:\Program Files (x86)\Microsoft Group Policy\<version-specific>\PolicyDefinitions, se i modelli amministrativi sono stati scaricati separatamente dai collegamenti precedenti.

La cartella PolicyDefinitions sul controller di dominio Windows archivia tutti i file admx e i file adml per tutte le lingue abilitate nel computer client.

I file adml vengono archiviati in una cartella specifica per lingua. Ad esempio, i file adml per Inglese (Stati Uniti) vengono archiviati in una cartella denominata en-US. I file adml coreani vengono archiviati in una cartella denominata ko_KR e così via.

Se sono necessari file con estensione adml per altre lingue, è necessario copiare nell'archivio centrale la cartella contenente i file adml per tale lingua. Dopo aver copiato tutti i file admx e adml, la cartella PolicyDefinitions sul controller di dominio deve contenere i file admx e una o più cartelle contenenti i file adml specifici per lingua.

Nota

Quando si copiano i file admx e adml da un computer basato su Windows 8.1 o Windows 10, verificare che siano installate le versioni più recenti di tali file. Assicurarsi inoltre che vengano replicati i file dei modelli amministrativi più recenti. Questo suggerimento è valido anche per i Service Pack, se applicabile.

Al termine della raccolta del sistema operativo, unire tutti i file ADMX e ADML dell'estensione del sistema operativo o di applicazione nella nuova cartella PolicyDefinitions.

Al termine, rinominare la cartella PolicyDefinitions corrente per indicare che si tratta della versione precedente, ad esempio PolicyDefinitions-1709. Successivamente, rinominare la nuova cartella (ad esempio PolicyDefinitions-1803) con il nome di produzione.

È consigliabile utilizzare questo approccio in quanto è possibile ripristinare la cartella precedente nel caso in cui si verifichi un problema grave con il nuovo gruppo di file. Se non si verifica alcun problema con il nuovo gruppo di file, è possibile spostare la cartella PolicyDefinitions precedente in un percorso di archiviazione all'esterno della cartella sysvol.

Amministrazione di Criteri di gruppo

Windows 8.1 e Windows 10 non includono modelli amministrativi con estensione adm. È consigliabile utilizzare computer che eseguono Windows 8.1 o versioni successive di Windows per eseguire l'amministrazione di Criteri di gruppo.

Aggiornamento dei file dei modelli amministrativi

Nei Criteri di gruppo di Windows Vista e nelle versioni successive di Windows, se si modificano le impostazioni dei criteri dei modelli amministrativi nei computer locali, la cartella sysvol non viene aggiornata automaticamente per includere i nuovi file con estensione admx o adml. Questo comportamento viene implementato per ridurre il carico di rete e i requisiti di archiviazione su disco e per evitare conflitti tra i file admx e adml quando vengono apportate modifiche alle impostazioni dei criteri dei modelli amministrativi in posizioni diverse.

Per assicurarsi che gli aggiornamenti locali si riflettano nella cartella sysvol, è necessario copiare manualmente i file admx o adml aggiornati dalla cartella PolicyDefinitions sul computer locale alla cartella Sysvol\PolicyDefinitions sul controller di dominio appropriato.

L'aggiornamento seguente consente di configurare l'editor Criteri di gruppo locali per l'utilizzo dei file admx locali anziché quelli dell'archivio centrale:

È disponibile un aggiornamento per abilitare l'utilizzo dei file ADMX locali per l'Editor Criteri di gruppo.

È anche possibile utilizzare questa impostazione per:

  • Testare una cartella appena creata come C:\Windows\PolicyDefinitions in una workstation amministrativa rispetto ai criteri di dominio, prima di copiarla nell'archivio centrale nella cartella sysvol.
  • Utilizzare la cartella PolicyDefinitions precedente per modificare le impostazioni dei criteri che non dispongono di un file ADMX nella build più recente dell'archivio centrale. Un esempio comune sono i criteri che dispongono di impostazioni per le versioni precedenti di Microsoft Office che sono ancora in Criteri di gruppo. Microsoft Office dispone di un gruppo separato di file ADMX/L per ogni versione.

Problemi noti

  • Problema 1

    Dopo aver copiato i modelli admx di Windows 10 nella cartella sysvol dell'archivio centrale e sovrascritto tutti i file admx e adml esistenti, selezionare il nodo Criteri sotto Configurazione computer o Configurazione utente. In questo caso, potrebbe essere visualizzato il seguente messaggio di errore:

    Lo spazio dei nomi "Microsoft.Policies.Sensors.WindowsLocationProvider" è già definito come spazio dei nomi di destinazione per un altro file nell'archivio.
    File
    \\<forest.root>\SysVol<forest.root>\Policies\PolicyDefinitions\Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.admx, riga 5, colonna 110

    Nota

    Nel percorso in questo messaggio, <forest.root> rappresenta il nome di dominio.

    Per risolvere questo problema, vedere Errore "Microsoft.Policies.Sensors.WindowsLocationProvider' è già stato definito" quando si modifica un criterio in Windows.

  • Problema 2

    I file ADMX/L aggiornati di Windows 10 versione 1803 contengono solo SearchOCR.ADML. Non è compatibile con una versione precedente di SearchOCR.ADMX eventualmente ancora presente nell'archivio centrale. Per ulteriori informazioni sul problema, vedere Errore "Impossibile trovare la risorsa '$(string ID=Win7Only)' con riferimenti nell'attributo displayName" quando si apre gpedit.msc in Windows.

    Entrambi i problemi possono essere evitati creando una nuova cartella PolicyDefinitions da una cartella di rilascio del sistema operativo di base, come descritto in precedenza.