Share via


Hotfix dell'hub di Azure Stack 1.2301.2.63

Riepilogo

  • Portale aggiornato alla versione 9.393.0.
  • Correzione di un problema di cache del portale persistente che ha interessato il caricamento del portale.
  • Rimozione delle metriche di integrità inutilizzate dal server di tabelle.

Correzioni apportate alle versioni precedenti degli hotfix

  • Miglioramento della stabilità del controller di rete.
  • Correzioni di bug nel routing SDN ordinando UDR per una migliore risoluzione delle route.
  • PMC restituisce ora il conteggio corretto per i core CPU nell'host fisico
  • SRP e DiskRP includono tag di risorsa per la fatturazione.
  • CRP restituisce ora un errore durante la creazione di una macchina virtuale con caratteri cinesi non validi.
  • CRP estende automaticamente i certificati di crittografia dell'agente guest della macchina virtuale 90 giorni prima della scadenza.
  • Correzione Set-ServiceAdminUpn del cmdlet PEP.
  • Correzione della ridondanza degli eventi ETW di Azure Resource Manager.
  • Modifiche di autorizzazione all'agente di integrità.

Informazioni sull'hotfix

Per applicare questo hotfix, è necessario avere la versione 1.2301.2.58 o successiva.

Importante

Come descritto nelle note sulla versione per l'aggiornamento 2301, assicurarsi di fare riferimento all'elenco di controllo dell'attività di aggiornamento sull'esecuzione di Test-AzureStack (con parametri specificati) e risolvere eventuali problemi operativi rilevati, inclusi tutti gli avvisi e gli errori. Esaminare anche gli avvisi attivi e risolvere eventuali azioni che richiedono un'azione.

Informazioni sui file

Scaricare i file seguenti. Seguire quindi le istruzioni riportate nella pagina Applica aggiornamenti in Azure Stack nel sito Web Microsoft Docs per applicare questo aggiornamento ad Azure Stack.

Scaricare il file zip ora.

Scaricare il file xml dell'hotfix.

Altre informazioni

Risorse di aggiornamento dell'hub di Azure Stack

Applicare gli aggiornamenti in Azure Stack

Monitorare gli aggiornamenti in Azure Stack usando l'endpoint con privilegi