Ridimensionare le risorse dei pool elastici nel database SQL di Azure

Si applica a: Database SQL di Azure

Questo articolo illustra come ridimensionare le risorse di calcolo e di archiviazione disponibili per i pool elastici e i database in pool nel database SQL di Azure.

Modificare le risorse di calcolo (vCore o DTU)

Dopo aver selezionato inizialmente il numero di vCore o eDTU, è possibile aumentare o ridurre dinamicamente un pool elastico in base all'esperienza effettiva usando:

Impatto della modifica del livello di servizio o della scalabilità delle dimensioni di calcolo

La modifica del livello di servizio o delle dimensioni di calcolo di un pool elastico segue un modello simile a quello per i singoli database e prevede principalmente il servizio che esegue i passaggi seguenti:

  1. Creare una nuova istanza di calcolo per il pool elastico

    Viene creata una nuova istanza di calcolo per il pool elastico con il livello di servizio e le dimensioni di calcolo richieste. Per alcune combinazioni di modifiche al livello di servizio e alle dimensioni di calcolo, è necessario creare una replica di ogni database nella nuova istanza di calcolo che comporta la copia dei dati e può influire fortemente sulla latenza complessiva. Indipendentemente dal fatto che i database rimangano online durante questo passaggio e le connessioni continuano a essere indirizzate ai database nell'istanza di calcolo originale.

  2. Passaggio del routing delle connessioni alla nuova istanza di calcolo

    Le connessioni esistenti ai database nell'istanza di calcolo originale vengono eliminate. Tutte le nuove connessioni vengono stabilite ai database nella nuova istanza di calcolo. Per alcune combinazioni di modifiche al livello di servizio e alle dimensioni di calcolo, i file di database vengono scollegati e ricollegati durante il passaggio. Indipendentemente dal fatto che l'opzione possa causare una breve interruzione del servizio quando i database non sono disponibili in genere per meno di 30 secondi e spesso solo per pochi secondi. Se sono in esecuzione transazioni a esecuzione prolungata quando vengono eliminate le connessioni, la durata di questo passaggio potrebbe richiedere più tempo per ripristinare le transazioni interrotte. Il ripristino accelerato del database può ridurre l'impatto dell'interruzione delle transazioni a esecuzione prolungata.

Importante

Durante qualsiasi passaggio del flusso di lavoro non vengono persi dati.

Latenza della modifica del livello di servizio o della scalabilità delle dimensioni di calcolo

La latenza stimata per modificare il livello di servizio, ridimensionare le dimensioni di calcolo di un database singolo o pool elastico, spostare un database all'interno o all'esterno di un pool elastico o spostare un database tra pool elastici viene parametrizzato come segue:

Livello di servizio Database singolo basic,
Standard (S0-S1)
Pool elastico basic,
Standard (S2-S12),
per utilizzo generico database singolo o pool elastico
Database singolo o pool elastico Premium o Business Critical Hyperscale
Database singolo Basic,
Standard (S0-S1)
• Latenza di tempo costante indipendentemente dall'uso
dello spazio• In genere, meno di 5 minuti
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
Pool elastico basic,
Standard (S2-S12),
per utilizzo generico database singolo o pool elastico
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
• Per i database singoli, la latenza di tempo costante indipendentemente dallo spazio utilizzato
• In genere, meno di 5 minuti per i singoli database
• Per i pool elastici, proporzionale al numero di database
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
Database singolo o pool elastico Premium o Business Critical • Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
• Latenza proporzionale allo spazio del database usato a causa della copia dei
dati• In genere, meno di 1 minuto per GB di spazio utilizzato
Hyperscale N/D N/D N/D • Latenza di tempo costante indipendentemente dall'uso
dello spazio• In genere, meno di 2 minuti

Nota

  • Nel caso di modifica del livello di servizio o del ridimensionamento del calcolo per un pool elastico, è necessario usare la somma dello spazio usato in tutti i database del pool per calcolare la stima.
  • Nel caso di spostamento di un database da e verso un pool elastico, solo lo spazio usato dal database influisce sulla latenza, non sullo spazio usato dal pool elastico.
  • Per i pool elastici Standard e per utilizzo generico, la latenza dello spostamento di un database all'interno/all'esterno di un pool elastico o tra pool elastici sarà proporzionale alle dimensioni del database se il pool elastico usa l'archiviazione PFS (Premium File Share). Per determinare se un pool usa l'archiviazione PFS, eseguire la query seguente nel contesto di qualsiasi database nel pool. Se il valore nella colonna AccountType è PremiumFileStorage o PremiumFileStorage-ZRS, il pool usa l'archiviazione PFS.
SELECT s.file_id,
       s.type_desc,
       s.name,
       FILEPROPERTYEX(s.name, 'AccountType') AS AccountType
FROM sys.database_files AS s
WHERE s.type_desc IN ('ROWS', 'LOG');

Suggerimento

Per monitorare le operazioni in corso, vedere Gestire le operazioni usando l'API REST SQL, Gestire le operazioni tramite l'interfaccia della riga di comando, Monitorare le operazioni con T-SQL e questi due comandi di PowerShell: Get-AzSqlDatabaseActivity e Stop-AzSqlDatabaseActivity.

Considerazioni aggiuntive per la modifica del livello di servizio o la scalabilità delle dimensioni di calcolo

  • Quando si ridimensionano vCore o eDTU per un pool elastico, lo spazio usato per il pool deve essere inferiore alle dimensioni massime consentite del livello di servizio di destinazione e delle eDTU del pool.
  • Durante il ridimensionamento delle eDTU di un pool elastico viene applicato un costo per le risorse di archiviazione extra se (1) le dimensioni massime delle risorse di archiviazione del pool sono supportate dal pool di destinazione e (2) la dimensione massima delle risorse di archiviazione supera lo spazio di archiviazione incluso del pool di destinazione. Se ad esempio un pool standard da 100 eDTU con una dimensione massima di 100 GB viene ridotto a un pool standard da 50 eDTU, viene applicato un costo per le risorse di archiviazione extra, poiché il pool di destinazione supporta una dimensione massima di 100 GB e lo spazio di archiviazione incluso è solo di 50 GB. Lo spazio di archiviazione extra è quindi 100 GB - 50 GB = 50 GB. Per i prezzi delle risorse di archiviazione extra, vedere Prezzi di Database SQL. Se la quantità effettiva di spazio usato è inferiore allo spazio di archiviazione incluso, questo costo aggiuntivo può essere evitato riducendo le dimensioni massime del database fino allo spazio incluso.

Fatturazione durante la scalabilità

Viene fatturata ogni ora per cui un database esiste usando il livello di servizio più elevato e le dimensioni di calcolo applicati in quell'ora, indipendentemente dall'uso o dal fatto che il database sia stato attivo per meno di un'ora. Ad esempio, se si crea un database singolo che viene eliminato cinque minuti dopo, in fattura viene riportato l'addebito relativo a un'ora di database.

modifica delle dimensioni di archiviazione del pool elastico

Importante

In alcune circostanze, può essere necessario compattare un database per recuperare spazio inutilizzato. Per altre informazioni, vedere Gestire lo spazio file in Azure SQL Database.

Modello di acquisto basato su vCore

  • Il provisioning dell'archiviazione può essere effettuato fino al limite massimo di dimensioni:

    • Per l'archiviazione nei livelli di servizio Standard o per utilizzo generico, aumentare o diminuire le dimensioni in incrementi di 10 GB
    • Per l'archiviazione nei livelli di servizio Premium o business critical, aumentare o diminuire le dimensioni in incrementi di 250 GB
  • Il provisioning dell'archiviazione per un pool elastico può essere effettuato aumentandone o diminuendone le dimensioni massime.

  • Il prezzo dell'archiviazione per un pool elastico corrisponde allo spazio di archiviazione moltiplicato per il prezzo unitario dell'archiviazione del livello di servizio. Per informazioni dettagliate sul prezzo delle risorse di archiviazione extra, vedere Prezzi di Database SQL.

Importante

In alcune circostanze, può essere necessario compattare un database per recuperare spazio inutilizzato. Per altre informazioni, vedere Gestire lo spazio file in Azure SQL Database.

modello di acquisto basato su DTU

  • Il prezzo eDTU per un pool elastico include una determinata quantità di risorse di archiviazione senza costi aggiuntivi. Le risorse di archiviazione extra rispetto alla quantità inclusa possono essere sottoposte a provisioning per un costo aggiuntivo fino alla quantità massima in incrementi di 250 GB fino a 1 TB e quindi in incrementi di 256 GB oltre 1 TB. Per gli importi di archiviazione inclusi e i limiti di dimensioni massime, vedere Limiti delle risorse per i pool elastici usando il modello di acquisto DTU o Limiti delle risorse per i pool elastici usando il modello di acquisto vCore.
  • È possibile effettuare il provisioning di risorse di archiviazione aggiuntive per un pool elastico aumentandone le dimensioni massime usando il portale di Azure, PowerShell, l'interfaccia della riga di comando di Azure o l'API REST.
  • Il prezzo delle risorse di archiviazione extra per un pool elastico corrisponde allo spazio di archiviazione extra moltiplicato per il prezzo unitario del livello di servizio. Per informazioni dettagliate sul prezzo delle risorse di archiviazione extra, vedere Prezzi di Database SQL.

Importante

In alcune circostanze, può essere necessario compattare un database per recuperare spazio inutilizzato. Per altre informazioni, vedere Gestire lo spazio file in Azure SQL Database.

Passaggi successivi

Per i limiti generali delle risorse, vedere Limiti delle risorse basate su vCore per il database SQL - pool elastici e Limiti delle risorse basate su DTU per il database SQL - pool elastici.