Condividi tramite


Risoluzione dei problemi di connettività e di altri errori con il database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure

Si applica a: Database SQL di Azure Istanza gestita di SQL di Azure

Quando la connessione al database SQL di Azure o all’Istanza gestita di SQL di Azure non riesce, vengono visualizzati messaggi di errore.

Come sempre, applicare le procedure consigliate e delle linee guida di progettazione durante il processo di progettazione delle applicazioni.

Nota

Usare lo strumento di verifica della connettività di Azure SQL per rilevare e correggere un'ampia gamma di errori di connettività nel database di Azure SQL, nell’Istanza gestita di SQL di Azure e negli ambienti di Azure Synapse Analytics.

Steps to fix common connection issues (Passaggi per risolvere i problemi di connessione comuni)

  1. Assicurarsi che TCP/IP sia abilitato come protocollo client nel server applicazioni. Nei server applicazioni in cui non sono installati gli strumenti SQL, verificare che TCP/IP sia abilitat eseguendo cliconfg.exe (utilità di rete client di SQL Server).

  2. Controllare il stringa di connessione dell'applicazione per assicurarsi che sia configurato correttamente. Assicurarsi, ad esempio, che il stringa di connessione specifichi la porta corretta (1433) e il nome completo del server. Si veda Ottenere informazioni sulla connessione utilizzando SQL Server Management Studio.

  3. Provare ad aumentare il valore del timeout connessione. È consigliabile usare un timeout di connessione di almeno 30 secondi.

  4. Testare la connettività tra il server applicazioni e il database SQL di Azure usando SQL Server Management Studio (SSMS), un file UDL, un ping o telnet. Per altre informazioni, vedere Risoluzione dei problemi di connettività e Diagnostica per i problemi di connettività.

    Nota

    Come passaggio per la risoluzione dei problemi, è anche possibile testare la connettività in un computer client diverso.

  5. Come procedura consigliata, le applicazioni connesse al cloud devono usare la logica di ripetizione dei tentativi.

Se questi passaggi non risolvono il problema, provare a raccogliere altri dati e quindi contattare il supporto tecnico. Se l'applicazione è un servizio cloud, abilitare la registrazione. Questo passaggio restituisce un timestamp UTC dell'errore. Per altre informazioni su come abilitare la registrazione, vedere Abilitare la registrazione diagnostica per le app Web nel servizio app di Azure. Inoltre, database SQL restituisce l'ID di traccia. I servizi di assistenza clienti di Microsoft possono usare queste informazioni.

Implementare la logica di ripetizione dei tentativi

È consigliabile utilizzare le applicazioni client di logica di ripetizione dei tentativi, in modo che sia in grado di ristabilire una connessione dopo aver concesso all'errore temporaneo un tempo sufficiente per correggersi. È consigliabile attendere 5 secondi prima di riprovare. Al primo tentativo con un ritardo inferiore a 5 secondi, si rischia di sovraccaricare il servizio cloud. Per ogni tentativo successivo, aumentare in modo esponenziale il ritardo, fino a un massimo di 60 secondi.

Per esempi di codice relativi alla logica di ripetizione dei tentativi, vedere:

Per maggiori informazioni sulla gestione degli errori temporanei nell'applicazione, vedere Risoluzione dei problemi di connessione temporanei a database SQL

Per i client che usano ADO.NET, è disponibile una discussione sul periodo di blocco in Pool di connessioni (ADO.NET).

Messaggi di errore temporanei (40197, 40613 e altri)

L'infrastruttura Azure è in grado di riconfigurare dinamicamente i server quando si verificano carichi di lavoro intensi nel servizio del database SQL. Questo comportamento dinamico potrebbe causare la perdita della connessione del programma client al database o all'istanza. Questo tipo di errore è chiamato errore temporaneo. Gli eventi di riconfigurazione del database avvengono in seguito a eventi pianificati (ad esempio nel caso degli aggiornamenti software) o non pianificati (ad esempio per l'arresto anomalo di un processo o per il bilanciamento del carico). La maggior parte degli eventi di riconfigurazione è di breve durata e deve essere completata in meno di 60 secondi al massimo. Tuttavia, il completamento di questi eventi in alcuni casi può richiedere più tempo, ad esempio quando una transazione di grandi dimensioni provoca un ripristino a esecuzione prolungata. Nella tabella seguente sono elencati vari errori temporanei che le applicazioni possono ricevere durante la connessione a database SQL di Azure.

Elenco di codici di errore temporanei

Codice di errore Gravità Descrizione
926 14 Database 'replicatedmaster' cannot be opened. It has been marked SUSPECT by recovery. See the SQL Server error log for more information.

Questo errore può essere registrato nel log degli errori di Istanza gestita di SQL per un breve periodo di tempo durante l'ultima fase di una riconfigurazione, mentre il database primario precedente sta arrestando il log.
Altri scenari non temporanei che coinvolgono questo messaggio di errore sono descritti nella documentazione relativa agli errori di MSSQL.
4060 16 Cannot open database "%.*ls" requested by the login. The login failed.

Per altre informazioni, vedere Errori da 4000 a 4999
40197 17 The service has encountered an error processing your request. Please try again. Error code %d.

Questo errore viene visualizzato quando il servizio non è disponibile a causa di aggiornamenti software o hardware, guasti hardware o altri problemi di failover. Nel codice di errore (%d) incorporato nel messaggio di errore 40197 sono contenute ulteriori informazioni sul tipo di errore o failover che si è verificato. Alcuni esempi dei codici di errore incorporati nel messaggio di errore 40197 sono 40020, 40143, 40166 e 40540.

Con la riconnessione verrà effettuata la connessione automatica a una copia integra del database. L'applicazione deve rilevare l'errore 40197, registrare il codice di errore incorporato (%d) nel messaggio per la risoluzione dei problemi e tentare la riconnessione al database SQL finché le risorse non saranno disponibili e la connessione non sarà stata ristabilita. Per altre informazioni, vedere Errori temporanei.
40501 20 The service is currently busy. Retry the request after 10 seconds. Incident ID: %ls. Code: %d.

Per altre informazioni, vedere:
Limiti delle risorse di SQL Server logici.
Limiti basati su DTU per database singoli.
Limiti basati su DTU per i pool elastici.
Limiti delle risorse basate su vCore per database singoli.
Limiti delle risorse basate su vCore - pool elastici.
Limiti delle risorse di Istanza gestita di SQL di Azure.
40613 17 Database '%.*ls' on server '%.*ls' is not currently available. Please retry the connection later. If the problem persists, contact customer support, and provide them with the session tracing ID of '%.*ls'.

Ciò indica che al database è già stata stabilita una connessione amministrativa dedicata (DAC) esistente. Per altre informazioni, vedere Errori temporanei.
49918 16 Cannot process request. Not enough resources to process request. The service is currently busy. Please retry the request later.

Per altre informazioni, vedere:
Limiti delle risorse di SQL Server logici.
Limiti basati su DTU per database singoli.
Limiti basati su DTU per i pool elastici.
Limiti delle risorse basate su vCore per database singoli.
Limiti delle risorse basate su vCore - pool elastici.
Limiti delle risorse di Istanza gestita di SQL di Azure.
49919 16 Cannot process create or update request. Too many create or update operations in progress for subscription "%ld".

Il servizio è occupato nell'elaborazione di più creazioni o aggiornamenti delle richieste per sottoscrizione o server. Le richieste al momento sono bloccate per l'ottimizzazione delle risorse. Eseguire la query sys.dm_operation_status per le operazioni in sospeso. Attendere che le richieste di creazione o aggiornamento in sospeso siano complete o cancellare una delle richieste in sospeso e ripetere la richiesta in un secondo momento. Se le operazioni sembrano bloccate, attendere il completamento di altre operazioni in corso o annullarle quando possibile. Ad esempio, è possibile annullare una copia del database o la creazione di repliche geografiche eliminando il database o la replica in fase di creazione. Se non è possibile annullare un'operazione apparentemente bloccata, aprire un ticket di supporto con Microsoft.
49920 16 Cannot process request. Too many operations in progress for subscription "%ld".

Il servizio è occupato nell'esecuzione di più richieste per la presente sottoscrizione. Le richieste al momento sono bloccate per l'ottimizzazione delle risorse. Eseguire la query sys.dm_operation_status per lo stato delle operazioni. Attendere che le richieste in sospeso siano complete o cancellare una delle richieste in sospeso e ripetere la richiesta in un secondo momento. Se le operazioni sembrano bloccate, attendere il completamento di altre operazioni in corso o annullarle quando possibile. Ad esempio, è possibile annullare una copia del database o la creazione di repliche geografiche eliminando il database o la replica in fase di creazione. Se non è possibile annullare un'operazione apparentemente bloccata, aprire un ticket di supporto con Microsoft.
4221 16 Login to read-secondary failed due to long wait on 'HADR_DATABASE_WAIT_FOR_TRANSITION_TO_VERSIONING'.

La replica non è disponibile per l'accesso perché mancano le versioni di riga per le transazioni che erano in esecuzione quando la replica è stata riciclata. Per risolvere il problema, eseguire il rollback o il commit delle transazioni attive nella replica primaria. È possibile ridurre le occorrenze di questa condizione evitando transazioni di scrittura lunghe nella replica primaria.
615 21 Could not find database ID %d, name '%.*ls'

Ciò significa che la cache in memoria non è sincronizzata con l'istanza di SQL Server e le ricerche stanno recuperando l'ID del database non aggiornato.

Gli account di accesso SQL usano la cache in memoria per ottenere il mapping del nome del database per l'ID. La cache deve essere sincronizzata con il database back-end e aggiornata ogni volta che si collega e scollega il database dall'istanza di SQL Server.
Questo errore viene visualizzato quando il flusso di lavoro di scollegamento non riesce a pulire la cache in memoria in tempo e le ricerche successive nel punto del database in modo che puntino all'ID del database non aggiornato.

Provare a riconnettersi a database SQL fino a quando la risorsa non è disponibile e la connessione viene stabilita di nuovo. Per altre informazioni, vedere Errori temporanei.

Passaggi per risolvere problemi di connettività temporanei

  1. Controllare nel Dashboard dei servizi di Microsoft Azure le eventuali interruzioni note che si sono verificate durante il periodo in cui l’applicazione ha segnalato errori.
  2. Le applicazioni che si connettono a un servizio cloud, come il database SQL di Azure, devono prevedere il verificarsi periodico di eventi di riconfigurazione e implementare la logica di ripetizione per gestire gli errori, invece di lasciare che vengano visualizzati dagli utenti come errori dell'applicazione.
  3. Quando un database sta per raggiungere i limiti delle risorse, può sembrare che si stia verificando un problema di connettività temporaneo. Vedere Limiti delle risorse.
  4. Se i problemi di connettività persistono oppure se l'applicazione rileva l'errore per più di 60 secondi o se vengono visualizzate più occorrenze dell'errore in un dato giorno, inoltrare una richiesta di supporto tecnico di Azure selezionando Ottieni supporto nel sito Supporto tecnico di Azure .

Il problema si verifica se l'applicazione non riesce a connettersi al server.

Per risolvere questo problema, provare i passaggi (nell'ordine presentato) nella sezione Passaggi per risolvere i problemi di connessione comuni.

Il server/l’istanza non è stato trovata o non è accessibile (errori 26, 40, 10053)

Errore 26: Errore durante l'individuazione del server specificato

System.Data.SqlClient.SqlException: A network-related or instance-specific error occurred while establishing a connection to SQL Server. The server was not found or was not accessible. Verify that the instance name is correct and that SQL Server is configured to allow remote connections.(provider: SQL Network Interfaces, error: 26 – Error Locating Server/Instance Specified)

Errore 40: Impossibile aprire una connessione con il al server

A network-related or instance-specific error occurred while establishing a connection to SQL Server. The server was not found or was not accessible. Verify that the instance name is correct and that SQL Server is configured to allow remote connections. (provider: Named Pipes Provider, error: 40 - Could not open a connection to SQL Server)

Errore 10053: Si è verificato un errore a livello di trasporto durante la ricezione dei risultati dal server

10053: A transport-level error has occurred when receiving results from the server. (Provider: TCP Provider, error: 0 - An established connection was aborted by the software in your host machine)

Questi problemi si verificano se l'applicazione non riesce a connettersi al server.

Per risolvere questi problemi, provare i passaggi (nell'ordine presentato) nella sezione Passaggi per risolvere i problemi di connessione comuni.

Impossibile connettersi al server a causa di problemi del firewall

Errore 40615: Impossibile connettersi al < nomeserver >

Per risolvere questo problema, configurare le impostazioni del firewall nel database SQL mediante il portale di Azure.

Errore 5: Impossibile connettersi al < nomeserver >

Per risolvere questo problema, assicurarsi che la porta 1433 sia aperta per le connessioni in uscita in tutti i firewall tra il client e Internet.

Impossibile accedere al server (errori 18456, 40531)

Accesso non riuscito per l'utente “< Nome utente >“

Login failed for user '<User name>'.This session has been assigned a tracing ID of '<Tracing ID>'. Provide this tracing ID to customer support when you need assistance. (Microsoft SQL Server, Error: 18456)

Per risolvere questo problema, contattare l'amministratore dei servizi per fornire un nome utente e una password validi.

In genere, l'amministratore dei servizi può seguire la procedura seguente per aggiungere l'account di accesso:

  1. Accedere al server con SQL Server Management Studio (SSMS).

  2. Eseguire la seguente query SQL nel database master per verificare se il nome di accesso è disabilitato:

    SELECT name, is_disabled FROM sys.sql_logins;
    
  3. Se il nome corrispondente è disabilitato, si può decidere di abilitarlo usando la seguente istruzione:

    ALTER LOGIN <User name> ENABLE;
    
  4. Se il nome utente di accesso SQL non esiste, modificare ed eseguire la query SQL seguente per creare un nuovo account di accesso SQL:

    CREATE LOGIN <SQL_login_name, sysname, login_name>
    WITH PASSWORD = '<password, sysname, Change_Password>';
    GO
    
  5. In Esplora oggetti SSMS, espandere Database.

  6. Selezionare il database a cui si desidera concedere l'autorizzazione per l'utente.

  7. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella Sicurezza e scegliere Nuovo e quindi Utente.

  8. Nello script generato con segnaposti sostituire i parametri del modello SSMS seguendo la procedura qui sotto ed eseguirlo, ad esempio:

    CREATE USER [<user_name, sysname, user_name>]
    FOR LOGIN [<login_name, sysname, login_name>]
    WITH DEFAULT_SCHEMA = [<default_schema, sysname, dbo>];
    GO
    
    -- Add user to the database owner role
    EXEC sp_addrolemember N'db_owner', N'<user_name, sysname, user_name>';
    GO
    

    È anche possibile usare sp_addrolemember per eseguire il mapping di utenti specifici per ruoli specifici del database.

    Nota

    In database SQL di Azure prendere in considerazione la sintassi ALTER ROLE più recente per la gestione dell'appartenenza ai ruoli del database.

Per altre informazioni, vedere Gestione di database e account di accesso in database SQL di Azure.

Errori timeout connessione scaduto

System.Data.SqlClient.SqlException (0x80131904): Connection Timeout Expired

System.Data.SqlClient.SqlException (0x80131904): Connection Timeout Expired. The timeout period elapsed while attempting to consume the pre-login handshake acknowledgement. This could be because the pre-login handshake failed or the server was unable to respond back in time. The duration spent while attempting to connect to this server was - [Pre-Login] initialization=3; handshake=29995;

System.Data.SqlClient.SqlException (0x80131904): Timeout expired

System.Data.SqlClient.SqlException (0x80131904): Timeout expired. The timeout period elapsed prior to completion of the operation or the server is not responding.

System.Data.Entity.Core.EntityException: The underlying provider failed on Open

System.Data.Entity.Core.EntityException: The underlying provider failed on Open. -> System.Data.SqlClient.SqlException: Timeout expired. The timeout period elapsed prior to completion of the operation or the server is not responding. -> System.ComponentModel.Win32Exception: The wait operation timed out

Non è possibile connettersi a < nome del server >

Cannot connect to <server name>.ADDITIONAL INFORMATION:Connection Timeout Expired. The timeout period elapsed during the post-login phase. The connection could have timed out while waiting for server to complete the login process and respond; Or it could have timed out while attempting to create multiple active connections. The duration spent while attempting to connect to this server was - [Pre-Login] initialization=231; handshake=983; [Login] initialization=0; authentication=0; [Post-Login] complete=13000; (Microsoft SQL Server, Error: -2) For help, click: http://go.microsoft.com/fwlink?ProdName=Microsoft%20SQL%20Server&EvtSrc=MSSQLServer&EvtID=-2&LinkId=20476 The wait operation timed out

Queste eccezioni possono verificarsi a causa di problemi di connessione o di query. Per verificare che questo errore sia causato da problemi di connettività, si veda Verificare se un errore è causato da un problema di connettività.

I timeout di connessione si verificano perché l'applicazione non è in grado di connettersi al server. Per risolvere questo problema, provare i passaggi (nell'ordine presentato) nella sezione Passaggi per risolvere i problemi di connessione comuni.

Errori di terminazione della connessione di rete

Le librerie client SQL si connettono a database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure usando il protocollo di rete TCP. Una libreria client usa un componente di livello inferiore denominato provider TCP per gestire le connessioni TCP. Quando il provider TCP rileva che un host remoto termina in modo imprevisto una connessione TCP esistente, la libreria client genera un errore. Poiché l'errore è un errore client e non un errore di SQL Server, non è incluso alcun numero di errore SQL. Il numero di errore è invece 0 e viene usato il messaggio di errore del provider TCP.

Esempi di errori di terminazione della connessione di rete includono:

A connection was successfully established with the server, but then an error occurred during the pre-login handshake. (provider: TCP Provider, error: 0 - An existing connection was forcibly closed by the remote host.) An existing connection was forcibly closed by the remote host

A transport-level error has occurred when sending the request to the server. (provider: TCP Provider, error: 0 - An existing connection was forcibly closed by the remote host.)

The client was unable to establish a connection because of an error during connection initialization process before login. Possible causes include the following: the client tried to connect to an unsupported version of SQL Server; the server was too busy to accept new connections; or there was a resource limitation (insufficient memory or maximum allowed connections) on the server. (provider: TCP Provider, error: 0 - An existing connection was forcibly closed by the remote host.)

A connection was successfully established with the server, but then an error occurred during the login process. (provider: TCP Provider, error: 0 - An existing connection was forcibly closed by the remote host.)

Errori di terminazione di connessione possono verificarsi perché il database o il pool elastico non è temporaneamente disponibile. Possono verificarsi anche a causa di vari problemi nell'infrastruttura di rete tra il server di database e l'applicazione client, inclusi firewall, appliance di rete e così via. Questi problemi possono essere temporanei o permanenti. Come indicazioni generali, le applicazioni devono usare un numero fisso di tentativi per questi errori prima di considerarli errori permanenti.

Errori di governance delle risorse

Database SQL di Azure usa un'implementazione della governance delle risorse basata su Resource Governor per applicare i limiti delle risorse. Scopri di più sullagestione delle risorse nel database SQL di Azure.

Gli errori di governance delle risorse più comuni sono elencati per primi con i dettagli, seguiti da una tabella di messaggi di errore di governance delle risorse.

Errori 10928 e 10936: ID della risorsa: 1. Il limite di richiesta per il [database/pool elastico] è pari a %d ed è stato raggiunto

Se viene raggiunto il limite a livello di database, il messaggio di errore dettagliato in questo caso sarà il seguente: Resource ID : 1. The request limit for the database is %d and has been reached. See 'http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=267637' for assistance.

Se viene raggiunto il limite del pool elastico, in questo caso il messaggio di errore dettagliato è il seguente: Resource ID : 1. The request limit for the elastic pool is %d and has been reached. See 'http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=267637' for assistance. I limiti del pool elastico sono superiori ai limiti del database. Per altre informazioni, vedere Limiti delle risorse. Si può raggiungere il limite quando più database nel pool usano una risorsa (ad esempio i ruoli di lavoro) contemporaneamente.

Questo messaggio di errore indica che è stato raggiunto il limite di lavoro per il database o il pool elastico. Il valore massimo dei ruoli di lavoro simultanei per l'obiettivo di servizio del database o del pool elastico sarà presente anziché il segnaposto %d.

Nota

L'offerta iniziale di database SQL di Azure supporta solo query a thread singolo. In quel momento, il numero di richieste era sempre equivalente al numero di ruoli di lavoro. Nota: il messaggio di errore 10928 e 10936 in database SQL di Azure contiene la scritta "Il limite di richieste […] è N ed è stato raggiunto" per motivi di compatibilità con le versioni precedenti. Il limite raggiunto è in realtà il numero di ruoli di lavoro. Se l'impostazione max degree of parallelism (MAXDOP) è uguale a zero o è maggiore di una, il numero di ruoli di lavoro può essere molto superiore al numero di richieste e il limite può essere raggiunto molto prima di quando MAXDOP è uguale a uno.

Altre informazioni su Sessioni, ruoli di lavoro e richieste.

Eseguire la connessione con la Connessione amministrativa dedicata (DAC), se necessario

Se è in corso un incidente live in cui viene raggiunto il limite di lavoro, è possibile che venga visualizzato l'errore 10928 quando ci si connette usando SQL Server Management Studio (SSMS) o Azure Data Studio. Una sessione può connettersi usando il Connessione diagnostico per Amministratori di database (DAC) anche quando è stata raggiunta la soglia massima del ruolo di lavoro.

Per stabilire una connessione con l'applicazione livello dati da SSMS:

  • Nel menu selezionare File> Nuovo > Query del motore di database
  • Nella finestra di dialogo sulla connessione nel campo Nome server immettere admin:<fully_qualified_server_name> (ad esempio, admin:servername.database.windows.net).
  • Selezionare Opzioni >>
  • Selezionare la scheda Proprietà connessione
  • Nella casella Connessione al database: digitare il nome del database
  • Selezionare Connetti.

Se viene visualizzato l'errore 40613, Database '%.&#x2a;ls' on server '%.&#x2a;ls' is not currently available. Please retry the connection later. If the problem persists, contact customer support, and provide them the session tracing ID of '%.&#x2a;ls', ciò può indicare che un'altra sessione è già connessa all'applicazione livello dati. Una sola sessione può connettersi all'applicazione livello dati per un database singolo o un pool elastico alla volta.

Se si verifica l'errore 'Impossibile connettersi al server’ dopo aver selezionato Connetti, nel caso in cui si stia utilizzando una versione di SSMS precedente alla 18.9, è possibile che la sessione DAC sia stata comunque stabilita correttamente. Le versioni precedenti di SSMS hanno tentato di fornire IntelliSense per le connessioni all'applicazione livello dati. L’errore si è verificato perché l'applicazione livello dati supporta solo un singolo ruolo di lavoro e IntelliSense richiede un ruolo di lavoro separato.

Non è possibile usare una connessione di applicazione livello dati con Esplora oggetti in SSMS.

Esaminare l'utilizzo di max_worker_percent

Per trovare le statistiche sull'utilizzo delle risorse per il database per 14 giorni, eseguire una query sulla vista del catalogo di sistema sys.resource_stats. La colonna max_worker_percent mostra la percentuale di ruoli di lavoro usati rispetto al limite di lavoro per il database. Connessione al database master nel server logico per eseguire query su sys.resource_stats.

SELECT start_time, end_time, database_name, sku, avg_cpu_percent, max_worker_percent, max_session_percent 
FROM sys.resource_stats;

È anche possibile eseguire query sulle statistiche sull'utilizzo delle risorse dall'ultima ora dalla DMV sys.dm_db_resource_stats. Connessione direttamente al database per eseguire query su sys.dm_db_resource_stats.

SELECT end_time, avg_cpu_percent, max_worker_percent, max_session_percent
FROM sys.dm_db_resource_stats;

Riduzione dell'utilizzo del ruolo di lavoro quando possibile

Le catene di blocco possono causare un aumento improvviso del numero di lavoratori in un database. Un volume elevato di query parallele simultanee può causare un numero elevato di ruoli di lavoro. Aumentare il massimo grado di parallelismo (MAXDOP) o impostare di MAXDOP su zero può aumentare il numero di ruoli di lavoro attivi.

Valutare un evento imprevisto con ruoli di lavoro insufficienti seguendo questa procedura:

  1. Verificare se si verifica un blocco o se è possibile identificare un volume elevato di ruoli di lavoro simultanei. Eseguire la query seguente per esaminare le richieste correnti e verificare se il database restituisce l'errore 10928. Per eseguire la query, potrebbe essere necessario connettersi all'applicazione livello dati Dedicated Admin Connection (DAC).

    SELECT
        r.session_id, r.request_id, r.blocking_session_id, r.start_time, 
        r.status, r.command, DB_NAME(r.database_id) AS database_name,
        (SELECT COUNT(*) 
            FROM sys.dm_os_tasks AS t 
            WHERE t.session_id=r.session_id and t.request_id=r.request_id) AS worker_count,
        i.parameters, i.event_info AS input_buffer,
        r.last_wait_type, r.open_transaction_count, r.total_elapsed_time, r.cpu_time,
        r.logical_reads, r.writes, s.login_time, s.login_name, s.program_name, s.host_name
    FROM sys.dm_exec_requests as r
    JOIN sys.dm_exec_sessions as s on r.session_id=s.session_id
    OUTER APPLY sys.dm_exec_input_buffer (r.session_id,r.request_id) AS i
    WHERE s.is_user_process=1;
    GO
    
    1. Cercare le righe con un oggetto blocking_session_id per identificare le sessioni bloccate. Trovare ognuno nell'elenco blocking_session_id per determinare se la sessione è bloccata. Seguendo i valori blocking_session_id e session_id si arriva al blocco head: una sessione che non è bloccata ma blocca. Ottimizzare la query del blocco head.

      Suggerimento

      Per informazioni più dettagliate sulla risoluzione dei problemi di esecuzione prolungata o blocco delle query, vedere Informazioni e risoluzione dei problemi di blocco database SQL di Azure.

    2. Per identificare un volume elevato di ruoli di lavoro simultanei, esaminare il numero di richieste complessive e la colonna worker_count per ogni richiesta. Worker_count è il numero di ruoli di lavoro al momento campionati e può cambiare nel tempo durante l'esecuzione della richiesta. Ottimizzare le query per ridurre l'utilizzo delle risorse se la causa di un maggiore numero di ruoli di lavoro è costituita da query simultanee in esecuzione con un livello ottimale di parallelismo. Per altre informazioni, vedere la sezione Hint/ottimizzazione di query.

  2. Valutare l'impostazione massimo grado di parallelismo (MAXDOP) per il database.

Aumentare i limiti del ruolo di lavoro

Se il database o il pool elastico raggiunge costantemente il limite di lavoro nonostante l'indirizzamento, l'ottimizzazione delle query e la convalida dell'impostazione MAXDOP, è consigliabile aumentare il database o il pool elastico per aumentare il limite di lavoro.

Trovare i limiti delle risorse per database SQL di Azure in base al livello di servizio e alle dimensioni di calcolo:

Altre informazioni su governance delle risorse dei ruoli di lavoro nel database SQL di Azure.

Errore 10929: ID della risorsa: 1

10929: Resource ID: 1. The %s minimum guarantee is %d, maximum limit is %d and the current usage for the database is %d. However, the server is currently too busy to support requests greater than %d for this database. See http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=267637 for assistance. Otherwise, please try again later.

Errore 40501: il servizio è attualmente occupato

40501: The service is currently busy. Retry the request after 10 seconds. Incident ID: %ls. Code: %d.

L’errore 40501 è un errore di limitazione del motore, che indica che i limiti delle risorse vengono superati.

Per altre informazioni sui limiti delle risorse, vedere Limiti delle risorse di SQL Server logici.

Errore 40544: Il database ha raggiunto la quota massima

40544: The database has reached its size quota. Partition or delete data, drop indexes, or consult the documentation for possible resolutions. Incident ID: <ID>. Code: <code>.

Questo errore si verifica quando il database ha raggiunto la quota di dimensioni.

I passaggi seguenti consentono di risolvere il problema o di fornire altre opzioni:

  1. Controllare le dimensioni correnti del database usando il dashboard nel portale di Azure.

    Nota

    Per identificare le tabelle che utilizzano la maggior parte dello spazio e sono quindi potenziali candidati per la pulizia, eseguire la query SQL seguente:

    SELECT o.name,
     SUM(p.row_count) AS 'Row Count',
     SUM(p.reserved_page_count) * 8.0 / 1024 AS 'Table Size (MB)'
    FROM sys.objects o
    JOIN sys.dm_db_partition_stats p on p.object_id = o.object_id
    GROUP BY o.name
    ORDER BY [Table Size (MB)] DESC;
    GO
    
  2. Se le dimensioni correnti non superano le dimensioni massime supportate per l'edizione, è possibile usare ALTER DATABASE per aumentare l'impostazione MAXSIZE.

  3. Se il database supera già le dimensioni massime supportate per l'edizione, provare uno o più dei passaggi seguenti:

    • Eseguire normali attività di pulizia del database. Ad esempio, pulire i dati indesiderati usando il troncamento/eliminazione o spostare i dati in uscita usando SQL Server Integration Services (SSIS) o il programma per la copia bulk (bcp).
    • Analizzare o eliminare i dati, eliminare gli indici o consultare la documentazione per trovare le soluzioni possibili.
    • Per il ridimensionamento del database, vedere Ridimensionare le risorse del database singolo e Ridimensionare le risorse del pool elastico.

Errore 40549: Sessione terminata perché è presente una transazione a lunga esecuzione

40549: Session is terminated because you have a long-running transaction. Try shortening your transaction.

Se si verifica ripetutamente questo errore, provare a risolvere il problema seguendo questa procedura:

  1. Eseguire la query seguente per visualizzare le sessioni aperte con un valore elevato per la colonna duration_ms:

    SELECT
        r.start_time, DATEDIFF(ms,start_time, SYSDATETIME()) as duration_ms, 
        r.session_id, r.request_id, r.blocking_session_id,  
        r.status, r.command, DB_NAME(r.database_id) AS database_name,
        i.parameters, i.event_info AS input_buffer,
        r.last_wait_type, r.open_transaction_count, r.total_elapsed_time, r.cpu_time,
        r.logical_reads, r.writes, s.login_time, s.login_name, s.program_name, s.host_name
    FROM sys.dm_exec_requests as r
    JOIN sys.dm_exec_sessions as s on r.session_id=s.session_id
    OUTER APPLY sys.dm_exec_input_buffer (r.session_id,r.request_id) AS i
    WHERE s.is_user_process=1
    ORDER BY start_time ASC;
    GO
    

    È possibile ignorare le righe in cui la colonna input_buffer mostra una query da sys.fn_MSxe_read_event_stream: queste richieste sono correlate alle sessioni degli eventi estesi.

  2. Esaminare la colonna blocking_session_id per verificare se il blocco contribuisce alle transazioni a esecuzione prolungata.

    Nota

    Per altre informazioni su come risolvere i problemi relativi ai blocchi nel database SQL di Azure, vedere Comprendere e risolvere i problemi di blocco di database SQL di Azure.

  3. Prendere in considerazione l'invio in batch delle query. Per altre informazioni sull’invio in batch, vedere Come usare l'invio in batch per migliorare le prestazioni delle applicazioni di database SQL.

Errore 40551: Sessione terminata a causa di un utilizzo eccessivo di tempdb

40551: The session has been terminated because of excessive TEMPDB usage. Try modifying your query to reduce the temporary table space usage.

Per risolvere il problema, seguire questa procedura:

  1. Modificare le query per ridurre l'utilizzo dello spazio delle tabelle temporanee.
  2. Eliminare gli oggetti temporanei dopo che non sono più necessari.
  3. Troncare le tabelle o rimuovere le tabelle inutilizzate.

Errore 40552: Sessione terminata a causa di un utilizzo eccessivo dello spazio del log delle transazioni

40552: The session has been terminated because of excessive transaction log space usage. Try modifying fewer rows in a single transaction.

Per risolvere il problema, procedere con i metodi seguenti:

Errore 40553: Sessione terminata a causa di un utilizzo eccessivo dell’utilizzo memoria

40553: The session has been terminated because of excessive memory usage. Try modifying your query to process fewer rows.

Per risolvere questo problema, provare a ottimizzare la query.

Per una procedura di risoluzione dei problemi approfondita, vedere La query è in esecuzione nel cloud?.

Per altre informazioni su altri errori di memoria insufficiente e query di esempio, vedere Risolvere gli errori di memoria insufficiente con database SQL di Azure.

Tabella dei messaggi di errore di governance delle risorse

Codice di errore Gravità Descrizione
10928 20 Resource ID: %d. The %s limit for the database is %d and has been reached. See 'http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=267637' for assistance.

L'ID risorsa indica la risorsa che ha raggiunto il limite. ID della risorsa = 1 indica che è stato raggiunto un limite di lavoro. Per altre informazioni, vedere Errore 10928: ID della risorsa: 1. Il limite di richieste per il database è %d ed è stato raggiunto. Quando l'ID risorsa = 2, vuol dire che è stato raggiunto il limite di sessione.

Altre informazioni sui limiti delle risorse:
Limiti delle risorse di SQL Server logici.
Limiti basati su DTU per database singoli.
Limiti delle risorse basate su vCore per database singoli.
Limiti delle risorse di Istanza gestita di SQL di Azure.
10936 20 Resource ID: %d. The %s limit for the elastic pool is %d and has been reached. See 'http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=267637' for assistance.

L'ID risorsa indica la risorsa che ha raggiunto il limite. ID della risorsa = 1 indica che è stato raggiunto un limite di lavoro. Per altre informazioni, vedere Errore 10936: ID della risorsa: 1. Il limite di richieste per il pool elastico è %d ed è stato raggiunto. Quando l'ID della risorsa = 2, vuol dire che è stato raggiunto il limite di sessione.

Altre informazioni sui limiti delle risorse:
Limiti delle risorse di SQL Server logici.
Limiti basati su DTU per i pool elastici.
Limiti delle risorse basate su vCore - pool elastici.
Limiti delle risorse di Istanza gestita di SQL di Azure.
10929 20 Resource ID: %d. The %s minimum guarantee is %d, maximum limit is %d, and the current usage for the database is %d. However, the server is currently too busy to support requests greater than %d for this database.

L'ID risorsa indica la risorsa che ha raggiunto il limite. Per i thread di lavoro, l’ID risorsa = 1. Per le sessioni, l'ID risorsa = 2. Per altre informazioni, vedere:
Limiti delle risorse di SQL Server logici.
Limiti basati su DTU per database singoli.
Limiti basati su DTU per i pool elastici.
Limiti delle risorse basate su vCore per database singoli.
Limiti delle risorse basate su vCore - pool elastici.
Limiti delle risorse di Istanza gestita di SQL di Azure.
In caso contrario, riprovare più tardi.
40544 20 The database has reached its size quota. Partition or delete data, drop indexes, or consult the documentation for possible resolutions.

Per il ridimensionamento del database, vedere Ridimensionare le risorse del database singolo e Ridimensionare le risorse del pool elastico.
40549 16 Session is terminated because you have a long-running transaction. Try shortening your transaction.

Per altre informazioni sull’invio in batch, vedere Come usare l'invio in batch per migliorare le prestazioni delle applicazioni di database SQL.
40550 16 The session has been terminated because it has acquired too many locks. Try reading or modifying fewer rows in a single transaction.

Per altre informazioni sull’invio in batch, vedere Come usare l'invio in batch per migliorare le prestazioni delle applicazioni di database SQL.
40551 16 The session has been terminated because of excessive tempdb usage. Try modifying your query to reduce the temporary table space usage.

Se si usano oggetti temporanei, liberare spazio nel database tempdb rimuovendo gli oggetti temporanei se non sono più necessari per la sessione. Per altre informazioni sui limiti tempdb nel database SQL, vedere Database Tempdb in database SQL.
40552 16 The session has been terminated because of excessive transaction log space usage. Try modifying fewer rows in a single transaction.

Per altre informazioni sull’invio in batch, vedere Come usare l'invio in batch per migliorare le prestazioni delle applicazioni di database SQL.

Se si eseguono inserimenti bulk usando l'utilità bcp.exe o la classe System.Data.SqlClient.SqlBulkCopy, provare a usare le opzioni -b batchsize o BatchSize per limitare il numero di righe copiate nel server in ogni transazione. In caso di ricompilazione di un indice con l'istruzione ALTER INDEX, provare a usare l'opzione REBUILD WITH ONLINE = ON. Per informazioni sulle dimensioni del log delle transazioni per il modello di acquisto vCore, vedere:
Limiti delle risorse basate su vCore per database singoli.
Limiti delle risorse basate su vCore - pool elastici.
Limiti delle risorse di Istanza gestita di SQL di Azure.
40553 16 The session has been terminated because of excessive memory usage. Try modifying your query to process fewer rows.

La riduzione del numero di operazioni ORDER BY e GROUP BY nel codice Transact-SQL consente di ridurre i requisiti di memoria della query. Per il ridimensionamento del database, vedere Ridimensionare le risorse del database singolo e Ridimensionare le risorse del pool elastico. Per altre informazioni sugli errori di memoria insufficiente e sulle query di esempio, vedere Risolvere gli errori di memoria insufficiente con database SQL di Azure.

Errori relativi al pool elastico

Di seguito sono elencati gli errori riguardanti la creazione e l'uso di pool elastici:

Codice di errore Gravità Descrizione Azione correttiva
1132 17 The elastic pool has reached its storage limit. The storage usage for the elastic pool cannot exceed (%d) MBs.

Tentativo di scrittura dei dati in un database quando viene raggiunto il limite di archiviazione del pool elastico. Per altre informazioni sui limiti delle risorse, vedere:
Limiti basati su DTU per i pool elastici.
Limiti delle risorse basate su vCore - pool elastici.
Prendere in considerazione l'aumento delle DTU e/o l'aggiunta di risorse di archiviazione al pool elastico, se possibile, per aumentare il limite di archiviazione, ridurre le risorse di archiviazione usate dai singoli database all'interno del pool elastico o rimuovere database dal pool elastico. Per il ridimensionamento del pool elastico, vedere Ridimensionare le risorse del pool elastico. Per altre informazioni sulla rimozione dello spazio inutilizzato dai database, vedere Gestire lo spazio file per i database in database SQL di Azure.
10929 16 The %s minimum guarantee is %d, maximum limit is %d, and the current usage for the database is %d. However, the server is currently too busy to support requests greater than %d for this database.

Per altre informazioni sui limiti delle risorse, vedere:
Limiti basati su DTU per i pool elastici.
Limiti delle risorse basate su vCore - pool elastici.
In caso contrario, riprovare più tardi. Numero minimo DTU/vCore per database; numero massimo DTU/vCore per database. Il numero totale dei ruoli di lavoro simultanei in tutti i database nel pool elastico ha tentato di superare il limite del pool.
Prendere in considerazione l'aumento delle DTU o dei vCore del pool elastico, se possibile, per aumentare il limite del ruolo di lavoro, o rimuovere database dal pool elastico.
40844 16 Database '%ls' on Server '%ls' is a '%ls' edition database in an elastic pool and cannot have a continuous copy relationship. N/D
40857 16 Elastic pool not found for server: '%ls', elastic pool name: '%ls'. Specified elastic pool does not exist in the specified server. Fornire un nome pool elastico valido.
40858 16 Elastic pool '%ls' already exists in server: '%ls'. Specified elastic pool already exists in the specified server. Fornire un nuovo nome pool elastico.
40859 16 Elastic pool does not support service tier '%ls'. Specified service tier is not supported for elastic pool provisioning. Fornire l'edizione corretta oppure lasciare vuoto il livello di servizio per utilizzare il livello di servizio predefinito.
40860 16 Elastic pool '%ls' and service objective '%ls' combination is invalid. Elastic pool and service tier can be specified together only if resource type is specified as 'ElasticPool'. Specificare la combinazione corretta di pool elastico e livello di servizio.
40861 16 The database edition '%.*ls' cannot be different than the elastic pool service tier which is '%.*ls'. The database edition is different than the elastic pool service tier. Non specificare un'edizione di database diversa dal livello di servizio del pool elastico. Non è necessario specificare l'edizione del database.
40862 16 Elastic pool name must be specified if the elastic pool service objective is specified. Elastic pool service objective does not uniquely identify an elastic pool. Specificare il nome del pool elastico se si usa l'obiettivo di servizio del pool elastico.
40864 16 The DTUs for the elastic pool must be at least (%d) DTUs for service tier '%.*ls'. Attempting to set the DTUs for the elastic pool below the minimum limit. Riprovare a impostare le DTU per il pool elastico almeno al limite minimo.
40865 16 The DTUs for the elastic pool cannot exceed (%d) DTUs for service tier '%.*ls'. Attempting to set the DTUs for the elastic pool above the maximum limit. Riprovare a impostare le DTU per il pool elastico non oltre il limite massimo.
40867 16 The DTU max per database must be at least (%d) for service tier '%.*ls'. Attempting to set the DTU max per database below the supported limit. Prendere in considerazione l'uso del livello di servizio del pool elastico che supporta l'impostazione desiderata.
40868 16 The DTU max per database cannot exceed (%d) for service tier '%.*ls'. Attempting to set the DTU max per database beyond the supported limit. Prendere in considerazione l'uso del livello di servizio del pool elastico che supporta l'impostazione desiderata.
40870 16 The DTU min per database cannot exceed (%d) for service tier '%.*ls'. Attempting to set the DTU min per database beyond the supported limit. Prendere in considerazione l'uso del livello di servizio del pool elastico che supporta l'impostazione desiderata.
40873 16 The number of databases (%d) and DTU min per database (%d) cannot exceed the DTUs of the elastic pool (%d). Attempting to specify DTU min for databases in the elastic pool that exceeds the DTUs of the elastic pool. Prendere in considerazione l'aumento delle DTU del pool elastico, ridurre il numero minimo di DTU per database o diminuire il numero di database nel pool elastico.
40877 16 An elastic pool cannot be deleted unless it does not contain any databases. The elastic pool contains one or more databases and therefore cannot be deleted. Rimuovere i database dal pool elastico per eliminarlo.
40881 16 The elastic pool '%.*ls' has reached its database count limit. The database count limit for the elastic pool cannot exceed (%d) for an elastic pool with (%d) DTUs. Attempting to create or add database to elastic pool when the database count limit of the elastic pool has been reached. Prendere in considerazione l'aumento delle DTU del pool elastico, se possibile, per aumentare il limite dei relativi database o rimuovere i database dal pool elastico.
40889 16 The DTUs or storage limit for the elastic pool '%.*ls' cannot be decreased since that would not provide sufficient storage space for its databases. Attempting to decrease the storage limit of the elastic pool below its storage usage. Prendere in considerazione la riduzione dell'uso della memoria dei singoli database nel pool elastico o rimuovere i database dal pool per ridurre le relative DTU o il limite di archiviazione.
40891 16 The DTU min per database (%d) cannot exceed the DTU max per database (%d). Attempting to set the DTU min per database higher than the DTU max per database. Verificare che il numero minimo di DTU per database non superi il numero massimo di DTU per database.
Da definire 16 The storage size for an individual database in an elastic pool cannot exceed the max size allowed by '%.*ls' service tier elastic pool. The max size for the database exceeds the max size allowed by the elastic pool service tier. Impostare le dimensioni massime del database entro i limiti delle dimensioni massime consentite dal livello di servizio del pool elastico.

Impossibile aprire il database "master" richiesto dall'account di accesso. L'accesso non è riuscito

Questo problema si verifica perché l'account non dispone dell'autorizzazione per accedere al database master. Tuttavia, per impostazione predefinita, SQL Server Management Studio (SSMS) tenta di connettersi al database master.

Per risolvere il problema, seguire questa procedura:

  1. Nella schermata di accesso di SSMS selezionare Opzioni e quindi selezionare Proprietà connessione.

  2. Nel campo Connessione al database immettere il nome predefinito del database dell'utente come database di accesso predefinito e quindi selezionare Connessione.

    Screenshot della finestra di dialogo Connessione in SSMS, che mostra la scheda Proprietà Connessione.

Errori di sola lettura

Se si tenta di scrivere in un database di sola lettura, viene visualizzato un errore. In alcuni scenari, la causa dello stato di sola lettura del database potrebbe non essere immediatamente chiara.

Errore 3906: Impossibile aggiornare il database "databaseName" perché è di sola lettura.

Quando si tenta di modificare un database di sola lettura, viene generato il seguente errore.

Msg 3906, Level 16, State 2, Line 1
Failed to update database "%d" because the database is read-only.

Esistono varie possibili spiegazioni del motivo per cui un database è di sola lettura.

Dopo un failover manuale, le applicazioni si connettono ancora alla replica precedente

In database SQL di Azure, dopo un failover in un'altra replica, l'applicazione potrebbe ancora connettersi alla replica primaria precedente a causa del DNS. Il routing di connessione al gruppo di failover viene implementato tramite DNS.

Possibili cause alla radice:

  1. Durante il failover, gli endpoint del gruppo di failover vengono aggiornati per puntare ai nuovi server primari e secondari pertinenti, modificando il target della relativa voce DNS. Per impostazione predefinita, le voci DNS vengono create con un TTL di 30 secondi, il che significa che i client DNS memorizzano nella cache queste voci per 30 secondi. Di conseguenza, gli aggiornamenti ai record DNS non vengono propagati immediatamente; le voci non saranno aggiornate fino a quando tutti i client e i nodi intermedi non abbiano aggiornato le cache. Possono quindi essere necessari da 0 a circa 10 minuti (a seconda della topologia di rete) affinché gli account di accesso agli endpoint del gruppo di failover vengano indirizzati alle nuove destinazioni in seguito a un failover. Lo svuotamento delle cache DNS potrebbe anche essere inutile, dal momento che i nodi di rete intermedi che rispondono alle richieste DNS memorizzano nella cache anche i risultati DNS per un certo periodo di tempo.

    La soluzione alternativa consigliata per questo problema è semplicemente attendere l'aggiornamento delle voci DNS nel client. Attualmente, questa soluzione porta alla risoluzione del problema nell'arco di 10 minuti.

  2. Alcune librerie client SQL usano una funzionalità denominata "pool di connessioni" che riutilizza le connessioni alla stessa origine dati anziché chiuderle e riaprirle ogni volta che è necessaria una nuova connessione di database. In particolare, il pool di connessioni è abilitato in ADO.NET per impostazione predefinita. Se combinato con il problema descritto al punto 1), il pooling di connessioni può far sì che le connessioni appena aperte riutilizzino una connessione al vecchio database, impedendo così all'applicazione di connettersi al nuovo database primario all'infinito.

Soluzioni:

Esistono tre possibili soluzioni alternative a questo problema DNS dopo un failover del gruppo di failover:

  1. Modificare l'applicazione per richiamare SQLConnection.ClearAllPools o SQLConnection.ClearPool(conn) ogni volta che viene rilevato un errore di “sola lettura”.
  2. Nell'applicazione stringa di connessione specificare Pooling=False per disabilitare il pool di connessioni. Questa opzione deve essere controllata, in quanto potrebbe avere un impatto significativo sulle prestazioni se l'applicazione apre e chiude frequentemente le connessioni.
  3. Un'altra opzione per evitare i ritardi di replica/memorizzazione nella cache DNS consiste nel connettersi direttamente usando il nome del server logico database SQL di Azure (del server secondario originale, ora il nuovo database primario) per un intervallo di tempo dopo l’errore 3906.

È possibile che si sia connessi a una replica di sola lettura

Per database SQL di Azure e Istanza gestita di SQL di Azure, è possibile che si sia connessi a un database in una replica di sola lettura. In questo caso, la query seguente che usa la funzione DATABASEPROPERTYEX() restituisce READ_ONLY:

SELECT DATABASEPROPERTYEX(DB_NAME(), 'Updateability');
GO

Se ci si connette usando SQL Server Management Studio, verificare se è stato specificato ApplicationIntent=ReadOnly nella scheda Parametri aggiuntivi di connessione nelle opzioni di connessione.

Se la connessione proviene da un'applicazione o da un client che usa un stringa di connessione, verificare se la stringa di connessione ha specificato ApplicationIntent=ReadOnly. Ulteriori informazioni in Connessione a una replica di sola lettura.

Il database può essere impostato su sola lettura

Se si usa database SQL di Azure, è possibile che il database stesso sia stato impostato su sola lettura. È possibile verificare lo stato del database con la query seguente:

SELECT name, is_read_only
FROM sys.databases
WHERE database_id = DB_ID();

È possibile modificare lo stato di sola lettura per un database in database SQL di Azure usando ALTER DATABASE Transact-SQL. Non è attualmente possibile impostare un database in un'istanza gestita in sola lettura.

Verificare se un errore è causato da un problema di connettività

Per verificare se un errore è causato da un problema di connettività, esaminare l'analisi dello stack per i frame che mostrano chiamate per aprire una connessione come le seguenti (si noti il riferimento alla classe SqlConnection):

System.Data.SqlClient.SqlConnection.TryOpen(TaskCompletionSource`1 retry)
 at System.Data.SqlClient.SqlConnection.Open()
 at AzureConnectionTest.Program.Main(String[] args)
ClientConnectionId:<Client connection ID>

Quando l'eccezione viene attivata da problemi delle query, si noterà uno stack di chiamate simile al seguente (si noti il riferimento alla classe SqlCommand). In questo caso, ottimizzare le query.

  at System.Data.SqlClient.SqlCommand.ExecuteReader()
  at AzureConnectionTest.Program.Main(String[] args)
  ClientConnectionId:<Client ID>

Per maggiori informazioni sull'ottimizzazione delle prestazioni, si vedano le seguenti risorse: