Share via


File di Azure ridondanza geografica per condivisioni file di grandi dimensioni

File di Azure ridondanza geografica per condivisioni file di grandi dimensioni migliora significativamente la capacità e le prestazioni per le condivisioni file SMB standard quando si usano l'archiviazione con ridondanza geografica e l'archiviazione con ridondanza geografica della zona (GZRS).

File di Azure offre 100 condivisioni SMB standard TiB per anni con archiviazione con ridondanza locale e archiviazione con ridondanza della zona. Tuttavia, le condivisioni file con ridondanza geografica hanno un limite di capacità di 5 TiB e a volte sono state limitate a causa di operazioni di I/O al secondo (IOPS) e limiti di velocità effettiva. A questo punto, le condivisioni file SMB standard con ridondanza geografica supportano fino a 100 capacità TiB con limiti di I/O al secondo e velocità effettiva migliorati.

Si applica a

Tipo di condivisione file SMB NFS
Condivisioni file Standard (GPv2), archiviazione con ridondanza locale/archiviazione con ridondanza della zona No No
Condivisioni file Standard (GPv2), archiviazione con ridondanza geografica/archiviazione con ridondanza geografica della zona Sì No
Condivisioni file Premium (FileStorage), archiviazione con ridondanza locale/archiviazione con ridondanza della zona No No

Opzioni di archiviazione con ridondanza geografica

Azure gestisce più copie dei dati per garantire la durabilità e la disponibilità elevata. Per la protezione dalle interruzioni a livello di area, è possibile configurare l'account di archiviazione per l'archiviazione con ridondanza geografica o archiviazione con ridondanza geografica per copiare i dati in modo asincrono in due aree geografiche distanti centinaia di chilometri. Questa funzionalità aggiunge il supporto di archiviazione con ridondanza geografica e archiviazione con ridondanza geografica per gli account di archiviazione standard con la funzionalità condivisioni file di grandi dimensioni abilitata.

  • L'archiviazione con ridondanza geografica copia i dati in modo sincrono tre volte all'interno di una singola posizione fisica nell'area primaria. Copia quindi i dati in modo asincrono in un'unica posizione fisica nell'area secondaria. All'interno dell'area secondaria, i dati vengono copiati in modo sincrono tre volte.

  • L'archiviazione con ridondanza geografica della zona copia i dati in modo sincrono in tre zone di disponibilità di Azure nell'area primaria. Copia quindi i dati in modo asincrono in un'unica posizione fisica nell'area secondaria. All'interno dell'area secondaria, i dati vengono copiati in modo sincrono tre volte.

Se l'area primaria non è più disponibile per qualsiasi motivo, è possibile avviare un failover dell'account nell'area secondaria.

Nota

File di Azure non supporta l'archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura (RA-GRS) o l'archiviazione con ridondanza geografica della zona (RA-GZRS). Se un account di archiviazione è configurato per l'uso di archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura o archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura, le condivisioni file verranno configurate come archiviazione con ridondanza geografica o archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura. Le condivisioni file non saranno accessibili nell'area secondaria, a meno che non si verifichi un failover.

Nuovi limiti per le condivisioni con ridondanza geografica

Nelle aree ora disponibili a livello generale, tutte le condivisioni file SMB standard con ridondanza geografica (nuove ed esistenti) supportano ora fino a 100TiB e presentano limiti di prestazioni superiori:

Attributo Limite precedente Nuovo limite
Capacità per condivisione 5 TiB 100 TiB (aumento di 20 volte)
Numero massimo di operazioni di I/O al secondo per condivisione 1\.000 operazioni di I/O al secondo Fino ai limiti dell'account di archiviazione (aumento di 20 volte)
Velocità effettiva massima per condivisione Fino a 60 MiB/s Fino ai limiti dell'account di archiviazione (aumento di 150 volte)

Aree di disponibilità

File di Azure ridondanza geografica per condivisioni file di grandi dimensioni è disponibile a livello generale in tutte le aree, ad eccezione della Cina orientale 2 e della Cina settentrionale 2, ancora in anteprima.

Prezzi

I prezzi si basano sul livello di condivisione file standard e sull'opzione di ridondanza configurata per l'account di archiviazione. Per altre informazioni, vedere prezzi File di Azure.

Registrarsi per la funzionalità

Per iniziare, eseguire la registrazione per la funzionalità usando portale di Azure o PowerShell. Questo passaggio è necessario per le aree in anteprima e non sono più necessarie per le aree disponibili a livello generale.

  1. Accedere al portale di Azure.
  2. Cercare e selezionare Funzionalità di anteprima.
  3. Fare clic sul filtro Tipo e selezionare Microsoft.Archiviazione.
  4. Selezionare File di Azure ridondanza geografica per condivisioni file di grandi dimensioni e fare clic su Registra.

Configurare la ridondanza geografica e la capacità di 100 TiB per le condivisioni file SMB standard

Nelle aree ora disponibili a livello generale:

  • Tutte le condivisioni file SMB standard (nuove ed esistenti) supportano fino a 100 TiB capacità ed è possibile selezionare qualsiasi opzione di ridondanza supportata nell'area. Poiché tutte le condivisioni file SMB standard supportano ora fino a 100 TiB di capacità, la proprietà large file share (LargeFileSharesState) negli account di archiviazione non viene più usata e verrà rimossa in futuro.
  • Se si dispone di condivisioni file esistenti, è ora possibile aumentare le dimensioni della condivisione file fino a 100 TiB (le quote di condivisione non vengono aumentate automaticamente).
  • I limiti di prestazioni (operazioni di I/O al secondo e velocità effettiva) per le condivisioni file sono aumentati automaticamente ai limiti dell'account di archiviazione.

Seguire questa procedura per configurare 100 CondivisioniTiB e ridondanza geografica per condivisioni file SMB nuove ed esistenti:

Creare un nuovo account di archiviazione e una condivisione file

Seguire questa procedura per configurare la ridondanza geografica per una nuova condivisione file di Azure.

  1. Creare un account di archiviazione standard e selezionare l'archiviazione con ridondanza geografica o l'archiviazione con ridondanza geografica della zona (GZRS) per l'opzione Ridondanza .
  2. Creare una condivisione file di Azure SMB.

Account di archiviazione esistenti con un'opzione di ridondanza dell'archiviazione con ridondanza locale o con ridondanza della zona

  1. Modificare l'opzione di ridondanza per l'account di archiviazione in archiviazione con ridondanza geografica o archiviazione con ridondanza geografica.
  2. Aumentare la quota di condivisione file fino a 100 TiB. Nuove condivisioni file create per impostazione predefinita su 100 TiB.

Account di archiviazione esistenti con un'opzione di ridondanza di archiviazione con ridondanza geografica, archiviazione con ridondanza geografica, archiviazione con ridondanza geografica, archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura, archiviazione con ridondanza geografica o archiviazione con ridondanza geografica e accesso

  1. Aumentare la quota di condivisione file fino a 100 TiB. Nuove condivisioni file create per impostazione predefinita su 100 TiB.

Frequenza di snapshot e sincronizzazione

Per garantire che le condivisioni file siano in uno stato coerente quando si verifica un failover, viene creato uno snapshot di sistema nell'area primaria ogni 15 minuti e viene replicato nell'area secondaria. Quando si verifica un failover nell'area secondaria, lo stato della condivisione si basa sullo snapshot di sistema più recente nell'area secondaria. A causa del ritardo geografico o di altri problemi, lo snapshot di sistema più recente nell'area secondaria potrebbe avere una lunghezza superiore a 15 minuti.

La proprietà Ora ultima sincronizzazione (LST) nell'account di archiviazione indica l'ultima volta in cui i dati dell'area primaria sono stati scritti correttamente nell'area secondaria. Per File di Azure, l'ora dell'ultima sincronizzazione si basa sullo snapshot di sistema più recente nell'area secondaria. È possibile usare PowerShell o l'interfaccia della riga di comando di Azure per controllare l'ora dell'ultima sincronizzazione per un account di archiviazione .

È importante comprendere quanto segue sulla proprietà Ora ultima sincronizzazione:

  • La proprietà Ora ultima sincronizzazione nell'account di archiviazione si basa sul servizio (file, BLOB, tabelle, code) nell'account di archiviazione più lontano.
  • L'ora dell'ultima sincronizzazione non viene aggiornata se non sono state apportate modifiche all'account di archiviazione.
  • Il calcolo ora ultima sincronizzazione può verificarsi se il numero di condivisioni file supera 100 per account di archiviazione. È consigliabile usare meno di 100 condivisioni file per account di archiviazione.

Considerazioni sul failover

In questa sezione sono elencate le considerazioni che potrebbero influire sulla possibilità di eseguire il failover nell'area secondaria.

  • Archiviazione failover dell'account viene bloccato se non esiste uno snapshot di sistema nell'area secondaria.
  • Archiviazione failover dell'account viene bloccato se l'account di archiviazione contiene più di 100.000 condivisioni file. Per eseguire il failover dell'account di archiviazione, aprire una richiesta di supporto.
  • Gli handle di file e i lease non vengono mantenuti in caso di failover e i client devono smontare e rimontare le condivisioni file.
  • La quota di condivisione file può cambiare dopo il failover. La quota di condivisione file nell'area secondaria sarà basata sulla quota configurata al momento dell'acquisizione dello snapshot di sistema nell'area primaria.
  • Le operazioni di copia in corso vengono interrotte quando si verifica un failover. Al termine del failover nell'area secondaria, ripetere l'operazione di copia.

Per eseguire il failover di un account di archiviazione, vedere Avviare un failover dell'account.

Vedi anche