Eseguire la migrazione di una macchina virtuale Windows da dischi non gestiti ai dischi gestiti

Si applica a: ✔️ macchine virtuali Windows

Se sono presenti macchine virtuali Windows esistenti che usano dischi non gestiti, è possibile eseguire la migrazione delle macchine virtuali per usare dischi gestiti tramite il servizio Azure Managed Disks. Questo processo converte sia il disco del sistema operativo che tutti i dischi dati collegati.

Prima di iniziare

  • La migrazione riavvia la macchina virtuale, quindi pianificare la migrazione delle macchine virtuali durante una finestra di manutenzione preesistente.

  • La migrazione non è reversibile.

  • Qualsiasi utente con il ruolo Collaboratore macchina virtuale non sarà in grado di modificare le dimensioni della macchina virtuale (in quanto potrebbero pre-migrazione). Il motivo è che le macchine virtuali con dischi gestiti richiedono che gli utenti abbiano l'autorizzazione Microsoft.Compute/disks/write per i dischi del sistema operativo.

  • Assicurarsi di testare la migrazione. Eseguire la migrazione di una macchina virtuale di test prima di eseguire la migrazione nell'ambiente di produzione.

  • Durante la migrazione, deallocare la macchina virtuale. La macchina virtuale riceve un nuovo indirizzo IP quando viene avviato dopo la migrazione. Se necessario, è possibile assegnare un indirizzo IP statico alla VM.

  • Esaminare la versione minima dell'agente della macchina virtuale di Azure necessaria per supportare il processo di migrazione. Per informazioni su come verificare e aggiornare la versione dell'agente, vedere Minimum version support for VM agents in Azure (Versione minima supportata per gli agenti di macchine virtuali in Azure)

  • I dischi rigidi virtuali originali e l'account di archiviazione usato dalla macchina virtuale prima della migrazione non vengono eliminati. e i costi correlati continueranno a essere addebitati. Per evitare di essere fatturati per questi artefatti, eliminare i BLOB VHD originali dopo aver verificato che la migrazione sia stata completata. Se è necessario trovare questi dischi non collegati per eliminarli, vedere l'articolo Trovare ed eliminare dischi gestiti e non gestiti di Azure.

Eseguire la migrazione di macchine virtuali a istanza singola

Questa sezione illustra come eseguire la migrazione di macchine virtuali di Azure a istanza singola da dischi non gestiti a dischi gestiti. Se le macchine virtuali si trovano in un set di disponibilità, vedere la sezione successiva.

  1. Deallocare la macchina virtuale mediante il cmdlet Stop-AzVM. L'esempio seguente dealloca la macchina virtuale denominata myVM nel gruppo di risorse myResourceGroup:

    $rgName = "myResourceGroup"
    $vmName = "myVM"
    Stop-AzVM -ResourceGroupName $rgName -Name $vmName -Force
    
  2. Eseguire la migrazione della macchina virtuale ai dischi gestiti usando il cmdlet ConvertTo-AzVMManagedDisk . Il processo seguente converte la macchina virtuale precedente, incluso il disco del sistema operativo e i dischi dati, e quindi avvia la macchina virtuale:

    ConvertTo-AzVMManagedDisk -ResourceGroupName $rgName -VMName $vmName
    

Eseguire la migrazione di macchine virtuali in un set di disponibilità

Se le macchine virtuali di cui si vuole eseguire la migrazione ai dischi gestiti si trovano in un set di disponibilità, è prima necessario eseguire la migrazione del set di disponibilità a un set di disponibilità gestito.

  1. Eseguire la migrazione del set di disponibilità usando il cmdlet Update-AzAvailabilitySet . L'esempio seguente aggiorna il set di disponibilità denominato myAvailabilitySet nel gruppo di risorse myResourceGroup:

    $rgName = 'myResourceGroup'
    $avSetName = 'myAvailabilitySet'
    
    $avSet = Get-AzAvailabilitySet -ResourceGroupName $rgName -Name $avSetName
    Update-AzAvailabilitySet -AvailabilitySet $avSet -Sku Aligned 
    

    Se l'area in cui si trova il set di disponibilità ha solo 2 domini di errore gestiti, ma il numero di domini di errore non gestiti è 3, questo comando mostra un errore simile a "Il numero di dominio di errore specificato 3 deve rientrare nell'intervallo da 1 a 2". Per risolvere l'errore, aggiornare il dominio di errore a 2 e aggiornare Sku il Aligned codice seguente:

    $avSet.PlatformFaultDomainCount = 2
    Update-AzAvailabilitySet -AvailabilitySet $avSet -Sku Aligned
    
  2. Deallocare e eseguire la migrazione delle macchine virtuali nel set di disponibilità. Lo script seguente dealloca ogni macchina virtuale usando il cmdlet Stop-AzVM , lo converte usando ConvertTo-AzVMManagedDisk e lo riavvia automaticamente come parte del processo di migrazione:

    $avSet = Get-AzAvailabilitySet -ResourceGroupName $rgName -Name $avSetName
    
    foreach($vmInfo in $avSet.VirtualMachinesReferences)
    {
      $vm = Get-AzVM -ResourceGroupName $rgName | Where-Object {$_.Id -eq $vmInfo.id}
      Stop-AzVM -ResourceGroupName $rgName -Name $vm.Name -Force
      ConvertTo-AzVMManagedDisk -ResourceGroupName $rgName -VMName $vm.Name
    }
    

Risoluzione dei problemi

  • Prima di convertire, assicurarsi che tutte le estensioni della macchina virtuale si trovino nello stato "Provisioning riuscito" o che la migrazione abbia esito negativo con il codice di errore 409.
  • Se si verifica un errore durante la migrazione o se una macchina virtuale si trova in uno stato non riuscito a causa di problemi in una migrazione precedente, eseguire di nuovo il ConvertTo-AzVMManagedDisk cmdlet. In genere è sufficiente riprovare per sbloccare la situazione.
  • Se si converte una macchina virtuale Linux in dischi gestiti, usare la versione più recente dell'agente Linux di Azure. Le operazioni che usano l'agente Linux di Azure "2.2.0" e versioni precedenti avranno probabilmente esito negativo. L'esecuzione della migrazione in una macchina virtuale generalizzata o in una macchina virtuale appartenente a un set di disponibilità classico non è supportata.
  • Se la migrazione ha esito negativo con l'errore "SnapshotCountExceeded", eliminare alcuni snapshot e tentare di nuovo l'operazione.

Eseguire la migrazione con il portale di Azure

È anche possibile eseguire la migrazione di dischi non gestiti ai dischi gestiti usando la portale di Azure.

  1. Accedere al portale di Azure.
  2. Selezionare la macchina virtuale dall'elenco di macchine virtuali nel portale.
  3. Nel pannello della macchina virtuale selezionare Dischi dal menu.
  4. Nella parte superiore del pannello Dischi selezionare Eseguire la migrazione a Managed Disks.
  5. Se la macchina virtuale si trova in un set di disponibilità, verrà visualizzato un avviso nel pannello Migrate to managed disks che è necessario eseguire prima la migrazione del set di disponibilità. L'avviso deve avere un collegamento che è possibile fare clic per eseguire la migrazione del set di disponibilità. Dopo avere convertito il set di disponibilità o se la macchina virtuale non è in un set di disponibilità, fare clic su Esegui la migrazione per avviare il processo di migrazione dei dischi ai dischi gestiti.

La macchina virtuale verrà arrestata e riavviata al termine della migrazione.

Passaggi successivi

Modificare il tipo di disco di un disco gestito di Azure.

Eseguire una copia di sola lettura di una VM usando snapshot.