Share via


Creare una macchina virtuale da un disco rigido virtuale usando il portale di Azure

Si applica a: ✔️ macchine virtuali Windows

Nota

I clienti sono invitati a usare Azure Compute Gallery come tutte le nuove funzionalità come ARM64, Avvio attendibile e vm riservate sono supportate solo tramite Azure Compute Gallery.  Se si dispone di un disco rigido virtuale esistente o di un'immagine gestita, è possibile usarla come origine e creare un'immagine di Azure Compute Gallery. Per altre informazioni, vedere Creare una definizione di immagine e una versione dell'immagine.

La creazione di un'immagine invece di collegare un disco significa che è possibile creare più macchine virtuali dallo stesso disco sounrce.

Esistono diversi modi per creare una macchina virtuale in Azure:

  • Se si ha già un disco rigido virtuale da usare o si vuole copiare il disco rigido virtuale da una macchina virtuale esistente, è possibile creare una nuova macchina virtuale collegando il disco rigido virtuale alla nuova macchina virtuale come disco del sistema operativo.

  • È possibile creare una nuova macchina virtuale dal disco rigido virtuale di una macchina virtuale che è stata eliminata. Se ad esempio è presente una macchina virtuale di Azure che non funziona correttamente, è possibile eliminarla e usare il disco rigido virtuale per crearne una nuova. È possibile riutilizzare lo stesso disco rigido virtuale o crearne una copia creando uno snapshot e quindi creando un nuovo disco gestito dallo snapshot. La creazione di uno snapshot, anche se richiede qualche passaggio in più, mantiene il disco rigido virtuale originale e fornisce un fallback.

  • È possibile creare una macchina virtuale di Azure da un disco rigido virtuale locale caricandolo e collegandolo a una nuova macchina virtuale. Per caricare il disco rigido virtuale in un account di archiviazione, si usa PowerShell o un altro strumento e quindi si crea un disco gestito dal disco rigido virtuale. Per altre informazioni, vedere Caricare un disco rigido virtuale specializzato.

Importante

Quando si usa un disco specializzato per creare una nuova macchina virtuale, la nuova macchina virtuale mantiene il nome del computer della macchina virtuale originale. Altre informazioni specifiche del computer (ad esempio CMID) vengono mantenute e, in alcuni casi, queste informazioni duplicate potrebbero causare problemi. Quando si copia una macchina virtuale, tenere presente quali tipi di informazioni specifiche del computer vengono usate dalle applicazioni.
Non usare un disco specializzato se si vogliono creare più macchine virtuali. Per distribuzioni di maggiori dimensioni, creare invece un'immagine e quindi usare tale immagine per creare più macchine virtuali. Per altre informazioni, vedere Archiviare e condividere immagini in una raccolta di calcolo di Azure.

È consigliabile limitare il numero di distribuzioni simultanee a 20 macchine virtuali da un singolo snapshot o disco rigido virtuale.

Copiare un disco

Creare uno snapshot e quindi creare un disco dallo snapshot. Questa strategia consente di conservare il disco rigido virtuale originale come fallback:

  1. Aprire il portale di Azure.
  2. Nella casella di ricerca immettere dischi e quindi selezionare Dischi per visualizzare l'elenco dei dischi disponibili.
  3. Selezionare il disco che si vuole usare. Verrà visualizzata la relativa pagina Disco.
  4. Dal menu nella parte superiore selezionare Crea snapshot.
  5. Scegliere un gruppo di risorse per lo snapshot. È possibile usare un gruppo di risorse esistente o crearne uno nuovo.
  6. Immettere un Nome per lo snapshot.
  7. Per Tipo di snapshot scegliere Full.
  8. Per Tipo di archiviazione scegliere HDD Standard, SSD Premium o Archiviazione con ridondanza della zona .
  9. Al termine, selezionare Rivedi e crea per creare lo snapshot.
  10. Dopo aver creato lo snapshot, selezionare Home>Crea una risorsa.
  11. Nella casella di ricerca immettere disco gestito e quindi selezionare Dischi gestiti nell'elenco.
  12. Nella pagina Dischi gestiti selezionare Crea.
  13. Scegliere un gruppo di risorse per il disco. È possibile usare un gruppo di risorse esistente o crearne uno nuovo. Questa selezione verrà anche usata come gruppo di risorse in cui creare la macchina virtuale dal disco.
  14. Per Area è necessario selezionare la stessa area in cui si trova lo snapshot.
  15. Immettere un nome per il disco.
  16. In Tipo di origine assicurarsi che l'opzione Snapshot sia selezionata.
  17. Nell'elenco a discesa Snapshot di origine selezionare lo snapshot da usare.
  18. Per Dimensioni è possibile modificare il tipo di archiviazione e le dimensioni in base alle esigenze.
  19. Apportare altre modifiche in base alle esigenze e quindi selezionare Rivedi e crea per creare il disco. Al termine della convalida, selezionare Crea.

Creare una macchina virtuale da un disco

Dopo aver creato il disco rigido virtuale gestito da usare, è possibile creare la macchina virtuale nel portale:

  1. Nella casella di ricerca immettere dischi e quindi selezionare Dischi per visualizzare l'elenco dei dischi disponibili.
  2. Selezionare il disco che si vuole usare. Verrà aperta la relativa pagina Disco.
  3. Nella sezione Essentials assicurarsi che lo stato del disco sia elencato come Non attaccato. In caso contrario, potrebbe essere necessario scollegare il disco dalla macchina virtuale o eliminare la macchina virtuale per liberare il disco.
  4. Dal menu nella parte superiore della pagina selezionare Crea macchina virtuale.
  5. Nella pagina Informazioni di base per la nuova macchina virtuale immettere un nome di macchina virtuale e selezionare un gruppo di risorse esistente oppure crearne uno nuovo.
  6. Per Dimensioni selezionare Modifica dimensioni per accedere alla pagina Dimensioni.
  7. Il nome del disco deve essere precompilato nella sezione Image .
  8. Nella pagina Dischi è possibile notare che non è possibile modificare il tipo di disco del sistema operativo. Questo valore presezionato è configurato al momento della creazione di snapshot o disco rigido virtuale e verrà eseguito il trasporto nella nuova macchina virtuale. Se è necessario modificare il tipo di disco, eseguire un nuovo snapshot da una macchina virtuale o un disco esistente.
  9. Nella pagina Rete è possibile scegliere di consentire al portale di creare tutte le nuove risorse oppure selezionare una rete virtuale e un gruppo di sicurezza di rete esistenti. Il portale crea sempre una nuova interfaccia di rete e un nuovo indirizzo IP pubblico per la nuova macchina virtuale.
  10. Nella pagina Gestione apportare eventuali modifiche alle opzioni di monitoraggio.
  11. Nella pagina Guest config (Configurazione guest) aggiungere le estensioni necessarie.
  12. Al termine, selezionare Rivedi e crea.
  13. Se la configurazione della macchina virtuale supera la convalida, selezionare Crea per avviare la distribuzione.

Passaggi successivi

È anche possibile creare una definizione di immagine e una versione dell'immagine dal disco rigido virtuale.