Condividi tramite


Configurare la collaborazione dei documenti con Microsoft OneDrive e Microsoft Exchange Server 2016

Riepilogo: come consentire agli utenti locali di Exchange 2016 di sfruttare la collaborazione tra documenti con Microsoft OneDrive e SharePoint Online durante una configurazione ibrida.

In Microsoft 365 e Office 365 è disponibile un'opzione di file allegato denominata Collaborazione documenti. Questa opzione consente ai client Outlook sul web locali (in precedenza noti come Outlook Web App o OWA) di integrare gli allegati archiviati in OneDrive direttamente nei messaggi di posta elettronica.

In genere, un utente invia un file ad altri utenti allegandolo a un messaggio di posta elettronica. Questo metodo presenta i problemi seguenti:

  • Le modifiche apportate da ogni singolo destinatario sono univoche per la copia dell'allegato.
  • I file allegati occupano spazio di archiviazione nella cassetta postale di ogni utente.

Con la collaborazione con i documenti, gli utenti possono inserire un collegamento a un file archiviato in un account OneDrive. I destinatari possono modificare il file nello stesso percorso di origine senza necessità di spazio di archiviazione aggiuntivo.

Prima che l'ambiente Exchange 2016 sia configurato per la collaborazione con i documenti, le finestre di dialogo degli allegati di file in Outlook sul web sono simili alle seguenti:

Finestra di dialogo tradizionale dei file allegati in Outlook sul web in Exchange 2016.

Dopo aver configurato l'ambiente come descritto in questo articolo, la finestra di dialogo allegato file in Outlook sul web sarà simile alla seguente:

Finestra di dialogo File allegato in Outlook sul web in Exchange 2016 con allegati moderni abilitati.

Gli utenti dell'organizzazione con cassette postali locali e onedrive per account aziendali o dell'istituto di istruzione in Microsoft 365 o Office 365 sono idonei a usare il metodo di allegati moderno. La posizione dei destinatari (online o locale) non è importante.

Per ulteriori informazioni sulle distribuzioni ibride, vedere Distribuzioni ibride di Exchange Server.

Che cosa è necessario sapere prima di iniziare?

Consiglio

Problemi? È possibile richiedere supporto nei forum di Exchange. Visitare i forum all'indirizzo Exchange Server, Exchange Online o Exchange Online Protection.

Configurare Exchange 2016 per abilitare la collaborazione dei documenti in un ambiente ibrido

Verificare che i passaggi dei prerequisiti seguenti siano completati e quindi usare la procedura seguente per abilitare la collaborazione tra documenti.

Prerequisiti:

  • Configurare l'ambiente ibrido di Exchange utilizzando Procedura guidata di configurazione ibrida (HCW).

  • Exchange 2016 deve essere installato nell'organizzazione locale. Exchange 2016 può coesistere con le versioni precedenti di Exchange, ma la collaborazione dei documenti funziona solo per le cassette postali in un server Exchange 2016.

  • Il server di autenticazione deve essere installato con tutti gli utenti sincronizzati. È possibile utilizzare il cmdlet Get-AuthServer per trovare il server di autenticazione. È consigliabile usare HCW da un server Exchange 2016 per qualsiasi configurazione OAuth necessaria.

    Importante

    È necessario configurare OAuth tra Exchange 2016 e il cloud. Per ulteriori informazioni, vedere Configure OAuth Authentication Between Exchange and Exchange Online Organizations.

  • Gli utenti devono avere una licenza per SharePoint Online o OneDrive per l'azienda o l'istituto di istruzione. È possibile verificare la licenza di un utente selezionando l'utente nel interfaccia di amministrazione di Microsoft 365 e selezionando il pulsante Modifica. Per altre informazioni, vedere OneDrive.

Seguire questa procedura:

  1. Configurare il criterio predefinito Outlook sul web cassetta postale con l'URL host di OneDrive.

    Consiglio

    Usare l'interfaccia di amministrazione di SharePoint in Microsoft 365 o Office 365 per recuperare l'URL host di OneDrive. Ad esempio, https://contoso-my.sharepoint.com è un URL host sito personale per Contoso.

    Anche se il criterio predefinito Outlook sul web cassetta postale in Exchange 2016 è denominato "Predefinito", non viene applicato automaticamente alle cassette postali a meno che non si eservi una delle procedure future.

    Questo esempio usa Exchange Management Shell per configurare gli URL mysite interni ed esterni nei criteri cassetta postale Outlook sul web predefiniti:

    Set-OwaMailboxPolicy Default -InternalSPMySiteHostURL https://Contoso-my.sharepoint.com -ExternalSPMySiteHostURL https://Contoso-my.sharepoint.com
    
  2. Applicare il criterio predefinito Outlook sul web cassetta postale agli utenti eseguendo una delle operazioni seguenti in Exchange Management Shell:

    • Impostare il criterio predefinito come criterio predefinito: eseguire il comando seguente:

      Set-OwaMailboxPolicy -Identity Default -IsDefault
      

      Per verificare che il criterio sia il criterio predefinito, eseguire il comando seguente:

      Get-OWAMailboxPolicy | Format-Table Name,IsDefault
      
    • Assegnare il criterio predefinito agli utenti: per assegnare il criterio a una singola cassetta postale, sostituire <MailboxIdentity> con il nome, l'alias, l'indirizzo di posta elettronica o l'UPN dell'utente e quindi eseguire il comando seguente:

      Set-CASMailbox -Identity <MailboxIdentity> -OwaMailboxPolicy Default
      
  3. (Facoltativo) In ogni server Exchange 2016 riavviare il pool di app Web denominato OWAApplicationPool eseguendo il comando seguente. Questo passaggio consente il funzionamento immediato della configurazione. Se non si esegue questo comando, exchange impiega alcuni minuti per applicare i criteri cassetta postale aggiornati. Nel Exchange Management Shell eseguire:

    Restart-WebAppPool MSExchangeOWAAppPool
    

Outlook sul web agli utenti è ora offerta una scelta per il tipo di allegati da includere nei messaggi di posta elettronica: tradizionale o moderno.

Finestra di dialogo Opzioni allegato, Condividi con OneDrive o Invia come allegato.