Affidabilità delle applicazioni nell'analisi degli endpoint

Il report sull'affidabilità delle applicazioni fornisce informazioni dettagliate sui potenziali problemi per le applicazioni desktop nei dispositivi gestiti. È possibile identificare rapidamente le principali applicazioni che influiscono sulla produttività degli utenti finali e visualizzare l'utilizzo aggregato delle app insieme alle metriche degli errori delle app per queste applicazioni. Dal report eseguire il drill-into di dati specifici del dispositivo e visualizzare una sequenza temporale degli eventi di affidabilità delle app per risolvere i problemi che influiscono sull'utente finale.

Report sull'affidabilità delle applicazioni nell'analisi degli endpoint

Prerequisiti

Punteggio di affidabilità dell'app

Il punteggio di affidabilità delle app offre una visualizzazione generale della solidità delle applicazioni desktop nell'ambiente. Come per altri punteggi di analisi degli endpoint, il punteggio di affidabilità dell'app è un numero compreso tra 0 e 100. Il punteggio viene calcolato in base ai punteggi di affidabilità delle app di ogni applicazione desktop nell'ambiente disponibile nella scheda Prestazioni app .

A ogni applicazione nella scheda Prestazioni app viene assegnato un punteggio di affidabilità dell'app in base a:

  • Frequenza di arresto anomalo: per ogni app viene usato il numero totale di arresti anomali e la durata totale dell'utilizzo in una finestra in sequenza di 14 giorni per calcolare il valore tempo medio per l'errore . Questo calcolo normalizza la frequenza di arresto anomalo consentendo un confronto diretto della frequenza relativa degli eventi di arresto anomalo tra applicazioni diverse. Questo valore è il principale collaboratore al punteggio di affidabilità di un'app.
  • Durata totale dell'utilizzo: il factoring della durata di utilizzo in tutti i dispositivi registrati consente di garantire che i problemi dell'applicazione più dirompenti siano classificati in ordine di priorità.

Scheda Prestazioni app

La scheda Prestazioni app usa i dati degli ultimi 14 giorni per visualizzare informazioni dettagliate sull'affidabilità per ogni applicazione desktop dell'organizzazione. Nel report sono incluse le applicazioni seguenti:

  • Applicazioni in primo piano con una quantità misurabile di utilizzo nell'organizzazione. Ciò garantisce che il report sia incentrato sui problemi che influiscono sull'utente finale.
  • Applicazioni con un numero di dispositivi attivo maggiore di 5 o un conteggio maggiore del 2% del numero totale dei dispositivi registrati del tenant, a seconda di quale sia il numero maggiore. Ciò consente di filtrare il rumore e garantisce che i calcoli vengano eseguiti su un numero sufficiente di dispositivi per essere significativi.

Scheda Prestazioni dell'applicazione nell'analisi degli endpoint

Per ogni applicazione nel report vengono forniti i dati seguenti:

Nome app: l'identificatore dell'app nel manifesto del file fornito dai dispositivi client. Il nome dell'app è in genere in formato eseguibile (o .exe).

Nome visualizzato dell'app: oggetto friendly name dell'applicazione segnalata nel manifesto del file. Questa colonna è nascosta per impostazione predefinita perché i dati non sono sempre disponibili.

Server di pubblicazione dell'app: autore del file eseguibile segnalato nel manifesto del file. La pulizia limitata viene eseguita nel server di pubblicazione dell'app. Ad esempio, Microsoft Corporation e microsoft corporation vengono compressi durante la pulizia. Tuttavia, i metadati dell'app non vengono aggiunti o modificati nei casi in cui non sono disponibili, null o potenzialmente imprecisi.

Dispositivi attivi (14 giorni): numero totale dei dispositivi registrati del tenant che hanno avviato l'app almeno una volta negli ultimi 14 giorni.

Durata totale dell'utilizzo (14 giorni): durata dell'utilizzo cumulativo dell'applicazione in tutti i dispositivi registrati del tenant negli ultimi 14 giorni. Il tempo di engagement viene usato per determinare la durata dell'utilizzo. Il tempo di engagement è composto da entrambi:

  • Tempo interattivo: ora in cui l'utente si impegna attivamente con un'applicazione, ad esempio l'esplorazione del Web
  • Tempo keep-alive: ora in cui l'applicazione richiede un keep-alive dal sistema operativo, ad esempio quando si presenta un PowerPoint o si guarda un video.

Arresti anomali totali (14 giorni): numero totale di eventi di arresto anomalo dell'applicazione segnalati in tutti i dispositivi registrati nel tenant negli ultimi 14 giorni.

Tempo medio di errore: la quantità media di tempo di coinvolgimento che un utente finale è in grado di usare l'applicazione prima che si verifichi un arresto anomalo degli ultimi 14 giorni. Questo valore viene calcolato dividendo la durata totale dell'utilizzo (14 giorni) per gli arresti anomali totali (14 giorni). In relazione alla durata dell'utilizzo e ai conteggi degli arresti anomali, la frequenza degli arresti anomali tra applicazioni diverse viene normalizzata. Alle applicazioni senza eventi di arresto anomalo nel tenant negli ultimi 14 giorni viene assegnato un valore di tempo medio di errore pari a No crash events.

Punteggio di affidabilità dell'app: Punteggio compreso tra 0 e 100 che rappresenta l'affidabilità relativa dell'applicazione nel tenant. Questo punteggio viene calcolato in base al tempo medio per l'errore e alladurata totale dell'utilizzo (14 giorni). Un punteggio pari a 0 rappresenta un'app inaffidabile che potrebbe ostacolare la produttività degli utenti finali. Un punteggio pari a 100 rappresenta un'app affidabile che probabilmente contribuisce alla produttività degli utenti finali.

Nota

Viene usato un massimo di 10 eventi di arresto anomalo dell'applicazione per applicazione, per dispositivo, al giorno. Ciò impedisce raccolte di dati eccessive da dispositivi con problemi di applicazione gravi e consente di evitare che i dispositivi outlier abbiano un'influenza eccessiva sui punteggi di affidabilità per le singole applicazioni.

Le applicazioni con una quantità insignificante di utilizzo in primo piano (circa 10 minuti o meno) in un determinato dispositivo potrebbero non essere acquisite.

Dettagli sulle prestazioni dell'app

Se si seleziona un nome di app nella tabella da Prestazioni app , vengono visualizzati i dettagli sulle prestazioni dell'app. I dettagli sulle prestazioni dell'app contengono due schede:

  • Versioni dell'app: questa scheda consente di confrontare il numero di arresti anomali dell'app e il numero di dispositivi univoci con arresti anomali nelle diverse versioni dell'applicazione negli ultimi 14 giorni. Queste informazioni possono essere utili per determinare quale versione di un'applicazione è la più affidabile. Le informazioni possono essere utili per la risoluzione di un potenziale problema con determinate versioni di un'applicazione. È anche possibile che queste informazioni dettagliate siano utili quando si decide quale versione di un'applicazione distribuire, se installare un aggiornamento o eseguire il rollback di un aggiornamento.
  • Versioni del sistema operativo: questa scheda confronta il tempo medio con l'errore per l'applicazione in diverse versioni di Windows. Queste informazioni possono essere utili per identificare potenziali correlazioni tra la versione del sistema operativo e i problemi dell'applicazione.

Dettagli sulle prestazioni dell'applicazione nell'analisi degli endpoint

Scheda Prestazioni dispositivo

La scheda Prestazioni dispositivo visualizza informazioni dettagliate sull'affidabilità delle applicazioni per ogni dispositivo registrato idoneo nel tenant. La colonna Totale arresti anomali dell'app (14 giorni) rappresenta il numero totale di eventi di arresto anomalo dell'app da qualsiasi app segnalata dal dispositivo negli ultimi 14 giorni. Questi eventi di arresto anomalo possono essere associati a qualsiasi applicazione installata nel dispositivo e non provengono necessariamente tutti dalla stessa applicazione.

Importante

Gli eventi di arresto anomalo dell'app sono limitati a 10 eventi di arresto anomalo dell'app per applicazione, per dispositivo, al giorno.

Se si seleziona un nome di dispositivo, verrà visualizzata la scheda Affidabilità dell'applicazione per il dispositivo. Questa scheda visualizza una sequenza temporale degli eventi di arresto anomalo dell'app e di mancata risposta dell'app per il dispositivo per un periodo di tempo specificato, fino a 14 giorni. Usare l'opzione Filtro nella parte superiore della sequenza temporale per selezionare un intervallo di tempo personalizzato.

Problemi noti

I file CSV esportati visualizzano valori numerici

Quando i dati di report vengono esportati in un .csv file, i dati esportati non usano i nomi descrittivi usati per la visualizzazione nei report online. Usare le informazioni seguenti per eseguire il mapping dei dati nel file esportato al significato del valore:

Report sull'affidabilità delle applicazioni

  • Le TotalAppUsageDuration colonne e MeanTimeToFailure nel .csv file sono valori interi con un'unità di minuti
  • Valore MeanTimeToFailure di 2147483647 significa No crash events

Report del punteggio per dispositivo

  • Un valore di -1 o -2 nelle EndpointAnalyticsScorecolonne , StartupPerformanceScoree AppReliabilityScore indica che il punteggio associato non è disponibile

  • Stato di integrità:

    Valore HealthStatus .csv Valore del report
    0 Unknown
    1 Dati insufficienti
    2 Richiede attenzione
    3 Raggiungere gli obiettivi

Report sulle prestazioni di avvio

Le CoreBootTimecolonne , GPBootTime, CoreLogonTime, DesktopUsableTimeGPLogonTime, Median, e TimePerProcess sono valori interi con un'unità di secondi.

Lavorare da qualsiasi punto del report

  • Nome colonna nel .csv file: UpgradeEligibility
    Report column name: Windows 11 readiness status

    .csv Valore Valore del report
    0 Aggiornato
    1 Unknown
    2 Non in grado di eseguire
    3 Capace
  • Nome colonna nel .csv file: GraphDeviceIsNome colonna report gestito
    : Azure AD registrato

Alcuni dispositivi registrati e idonei non vengono visualizzati nel report a causa di un problema di certificato client

Scenario: in alcune situazioni non comuni, i dispositivi potrebbero non essere presenti nel report sull'affidabilità dell'applicazione . È possibile determinare il numero di dispositivi che segnalano i dati sull'affidabilità dell'applicazione esaminando il numero di record nella tabella nella scheda Prestazioni del dispositivo del report sull'affidabilità dell'applicazione .

Dispositivi interessati: questo problema interessa i dispositivi registrati nell'analisi degli endpoint da Configuration Manager che non sono in grado di scaricare un criterio ServiceCertificate obbligatorio. Senza questo criterio, i dispositivi non possono segnalare i dati sull'affidabilità delle applicazioni all'analisi degli endpoint.

Importante

Questo non è un problema comune. Prima di procedere alla mitigazione, verificare che i dispositivi mancanti:

  • Soddisfare i prerequisiti per il report sull'affidabilità delle applicazioni
  • Vengono utilizzati attivamente
  • Hanno avuto tempo sufficiente per iniziare a segnalare i dati

Usare lo script seguente per determinare se un dispositivo è interessato da questo problema:

$query = "SELECT * FROM CCM_PendingPolicyState WHERE PolicyID=""B27D9CFC-84AD-0AF8-9DF1-23EE05E8C05D"""
$obj = Get-WmiObject -Query $query -Namespace "root\ccm\policyagent"
 
foreach ($value in $obj)
{
    if ($value.State  -eq 1)
    {
        Write-Host "Found ServiceCertificate policy in the pending policy list."
    }
} 

Mitigazione: eseguire lo script seguente nei dispositivi interessati per forzare il download dello stato aggiornato dei criteri ServiceCertificate. Questo risolverà il problema, consentendo al dispositivo di iniziare a caricare i dati sull'affidabilità dell'applicazione. Consentire fino a 72 ore per iniziare a visualizzare i dati nel portale di analisi degli endpoint.

On Error Resume Next

Set WshShell = WScript.CreateObject("WScript.Shell")

'First, find the pending policy object
Set wmiService = GetObject("winmgmts:\\.\root\ccm\policyagent")
Set wmiObjs = wmiService.ExecQuery("SELECT * FROM CCM_PendingPolicyState WHERE PolicyID=""B27D9CFC-84AD-0AF8-9DF1-23EE05E8C05D""")

For Each wmiPendingPolicy In wmiObjs
    If wmiPendingPolicy.State = 1 Then

        WScript.Echo "Found ServiceCertificate policy in the pending policy list. Resetting the state to force re-download"

        wmiPendingPolicy.State = 0
        wmiPendingPolicy.Put_

        If Err.Number <> 0 Then
            WScript.Echo "Failed to update ServiceCertificate policy state. Error code = " & Err.Number
        Else
            WScript.Echo "Successfully updated ServiceCertificate policy state."
        End If

    End If
Next