Share via


Usare i filtri durante l'assegnazione di app, criteri e profili in Microsoft Intune

Quando si crea un criterio, è possibile usare i filtri per assegnare un criterio in base alle regole create. Un filtro consente di limitare l'ambito di assegnazione di un criterio. Ad esempio, usare i filtri per i dispositivi di destinazione con una versione specifica del sistema operativo o un produttore specifico, destinati solo ai dispositivi personali o solo ai dispositivi di proprietà dell'organizzazione e altro ancora.

I filtri sono disponibili per:

  • Dispositivi registrati in Intune, ovvero dispositivi gestiti.

  • App gestite da Intune, ovvero app gestite.

    Le app gestite vengono usate negli scenari di gestione delle applicazioni mobili (MAM). MAM prevede la gestione delle app nei dispositivi che non sono registrati in Intune, che è comune ai dispositivi di proprietà personale. Per altre informazioni su MAM in Intune, vedere What is Microsoft Intune app management?.

È possibile usare i filtri negli scenari seguenti:

  • Distribuire un criterio di restrizione dei dispositivi Windows solo ai dispositivi aziendali nel reparto Marketing, escludendo i dispositivi personali.
  • Distribuire un'app iOS/iPadOS solo nei dispositivi iPad nel gruppo Utenti finanziari.
  • Distribuire un criterio di conformità del telefono cellulare Android a tutti gli utenti dell'azienda ed escludere i dispositivi della sala riunioni Android che non supportano le impostazioni dei criteri di conformità del telefono cellulare.
  • Nei dispositivi di proprietà personale distribuire un criterio di configurazione dell'app per un produttore di app specifico o un criterio di protezione delle app che esegue una versione specifica del sistema operativo.

I filtri includono le funzionalità e i vantaggi seguenti:

  • Migliorare la flessibilità e la granularità durante l'assegnazione di Intune criteri e app.
  • Vengono usati durante l'assegnazione di app, criteri e profili. Vengono indirizzati dinamicamente ai dispositivi gestiti in base alle proprietà del dispositivo e alle app gestite di destinazione in base alle proprietà dell'app immesse.
  • Può includere o escludere dispositivi o app in un gruppo specifico in base ai criteri immessi.
  • Può creare una query delle proprietà del dispositivo o dell'app in base a proprietà diverse, ad esempio la piattaforma del dispositivo o la versione dell'applicazione.
  • Può essere usato e riutilizzato in più scenari in modalità "Includi" o "Escludi".

Questa funzionalità si applica a:

  • Dispositivi gestiti nelle piattaforme seguenti:

    • Amministratore del dispositivo Android
    • Android Enterprise
    • Android
    • iOS/iPadOS
    • macOS
    • Windows 10/11
  • App gestite nelle piattaforme seguenti:

    • Android
    • iOS/iPadOS
    • Windows

Questo articolo descrive l'architettura dei filtri e illustra come creare, aggiornare ed eliminare un filtro.

Importante

Microsoft Intune termina il supporto per la gestione degli amministratori di dispositivi Android nei dispositivi con accesso a Google Mobile Services (GMS) il 30 agosto 2024. Dopo tale data, la registrazione del dispositivo, il supporto tecnico, le correzioni di bug e le correzioni di sicurezza non saranno disponibili. Se attualmente si usa la gestione dell'amministratore dei dispositivi, è consigliabile passare a un'altra opzione di gestione Android in Intune prima della fine del supporto. Per altre informazioni, vedere Supporto finale per l'amministratore di dispositivi Android nei dispositivi GMS.

Funzionamento dei filtri

Screenshot che mostra come l'amministratore crea un filtro e usa il filtro in un criterio in Microsoft Intune.

Prima che un criterio venga applicato a un'app o a un dispositivo, i filtri valutano dinamicamente l'applicabilità. Ecco una panoramica dell'immagine:

  1. Si crea un filtro riutilizzabile in base a un'app o a una proprietà del dispositivo. Nell'esempio, il filtro del dispositivo è per i dispositivi iPhone XR.

  2. Si assegna un criterio al gruppo. Nell'assegnazione si aggiunge il filtro in modalità di inclusione o esclusione. Ad esempio, si "includi" i dispositivi iPhone XR o "escludi" i dispositivi iPhone XR dai criteri.

  3. Il filtro viene valutato quando il dispositivo viene registrato, archivia il servizio Intune o in qualsiasi altro momento in cui vengono valutati i criteri.

  4. Vengono visualizzati i risultati del filtro in base alla valutazione. Ad esempio, l'app o i criteri si applicano o non si applicano.

Limitazioni

Esistono alcune restrizioni generali durante la creazione dei filtri:

  • Per ogni tenant possono essere presenti fino a 200 filtri.
  • Ogni filtro è limitato a 3.072 caratteri.
  • Per i dispositivi gestiti, i dispositivi devono essere registrati in Intune.
  • Per le app gestite, i filtri si applicano ai criteri di protezione delle app e ai criteri di configurazione delle app. Non si applicano ad altri criteri, ad esempio i profili di conformità o di configurazione del dispositivo.

Prerequisiti

Creare un filtro

  1. Accedere all'interfaccia di amministrazione Intune.

  2. Selezionare Tenant administration FiltersCreate (Creafiltri>di amministrazione> tenant).

    È anche possibile creare filtri in:

    • Dispositivi>Filtri
    • Applicazioni>Filtri
  3. Selezionare Dispositivi gestiti o App gestite:

    Screenshot che mostra la selezione di App gestite o Dispositivi gestiti durante la creazione di un filtro nell'interfaccia di amministrazione Microsoft Intune.

    Tenere presente che i dispositivi gestiti sono dispositivi registrati in Intune e sono in genere di proprietà delle organizzazioni. Le app gestite sono per i dispositivi che non sono registrati in Intune e sono in genere di proprietà degli utenti finali.

  4. In Informazioni di base immettere le seguenti proprietà:

    • Nome filtro: immettere un nome descrittivo per il filtro. Assegnare un nome ai filtri in modo da poterli identificare facilmente in un secondo momento. Ad esempio, un nome di filtro valido è il filtro della versione del sistema operativo Windows.

    • Descrizione: immettere una descrizione per il filtro. Questa impostazione è facoltativa ma consigliata.

    • Piattaforma: selezionare la piattaforma. Le opzioni disponibili sono:

      • Dispositivi gestiti:

        • Amministratore del dispositivo Android
        • Android Enterprise
        • Android
        • iOS/iPadOS
        • macOS
        • Windows 10 e versioni successive
      • App gestite:

        • Android
        • iOS/iPadOS
        • Windows
  5. Selezionare Avanti.

  6. In Regole esistono due modi per creare una regola: usare il generatore di regole o usare la sintassi della regola.

    Generatore di regole:

    • And/Or: Dopo aver aggiunto un'espressione, è possibile aggiungere all'espressione usando le and opzioni o or .

    • Proprietà: selezionare una proprietà per la regola, ad esempio lo SKU del dispositivo o del sistema operativo.

    • Operatore: selezionare l'operatore dall'elenco, ad equals esempio o contains.

    • Valore: immettere il valore nell'espressione. Ad esempio, immettere 10.0.18362 per la versione del sistema operativo o Microsoft per il produttore.

    • Aggiungi espressione: dopo aver aggiunto la proprietà, l'operatore e il valore, selezionare Aggiungi espressione:

      Screenshot che mostra come usare il generatore di regole in Microsoft Intune per creare un filtro di espressione e assegnarlo ai criteri.

      L'espressione creata viene aggiunta automaticamente all'editor della sintassi delle regole.

    Sintassi delle regole:

    È anche possibile immettere manualmente l'espressione della regola e scrivere regole personalizzate nell'editor della sintassi delle regole. Nella sintassi della regola selezionare Modifica:

    Screenshot che mostra come selezionare l'editor della sintassi delle regole per usare il generatore di regole in Microsoft Intune.

    Verrà aperto il generatore di espressioni. Immettere manualmente espressioni, ad esempio (device.osVersion -eq "10.0.18362") and (device.manufacturer -eq "Microsoft"):

    Screenshot che mostra come usare il generatore di espressioni per immettere la sintassi della regola in Microsoft Intune.

    Per altre informazioni sulla scrittura di espressioni personalizzate, passare a Proprietà del dispositivo e dell'app, operatori e modifica delle regole durante la creazione di filtri.

    Selezionare OK per salvare l'espressione.

    Consiglio

    • Quando si crea una regola, viene convalidata per la sintassi corretta e vengono visualizzati eventuali errori.
    • Se si immette una sintassi non supportata dal generatore di regole di base, il generatore di regole viene disabilitato. Ad esempio, l'uso delle parentesi annidate disabilita il generatore di regole di base.
  7. Selezionare Dispositivi di anteprima. Viene visualizzato un elenco di dispositivi registrati che corrispondono ai criteri di filtro.

    In questo elenco è anche possibile cercare i dispositivi in base al nome del dispositivo, alla versione del sistema operativo, al modello di dispositivo, al produttore del dispositivo e altro ancora:

    Screenshot che mostra come cercare i dispositivi durante la creazione di un filtro in Microsoft Intune.

    Nota

    Quando si seleziona Anteprima dispositivi per una proprietà in anteprima, viene visualizzato un You cannot use Filter preview with experimental properties messaggio. Anche se non è possibile visualizzare in anteprima la proprietà, è possibile continuare a usare la proprietà nei filtri.

    Screenshot che mostra l'impossibilità di usare il messaggio di anteprima del filtro quando si fa clic su Dispositivi di anteprima con una proprietà di anteprima nella sintassi delle regole di filtro in Microsoft Intune.

  8. Selezionare Avanti.

  9. In Tag ambito (facoltativo) assegnare un tag per filtrare il profilo a gruppi IT specifici, ad esempio US-NC IT Team o JohnGlenn_ITDepartment. Per altre informazioni sui tag di ambito, vedere Usare il controllo degli accessi in base al ruolo e i tag di ambito per l'IT distribuito.

    Selezionare Avanti.

  10. In Rivedi e crea rivedere le impostazioni. Quando si seleziona Crea, le modifiche vengono salvate. Il filtro viene creato e pronto per l'uso. Il filtro viene visualizzato anche nell'elenco dei filtri.

Usare un filtro

Dopo aver creato il filtro, è pronto per l'uso quando si assegnano le app o i criteri.

  1. Nell'interfaccia di amministrazione Intune passare alle app, ai criteri di conformità o ai profili di configurazione. Per un elenco degli elementi supportati, passare a Carichi di lavoro supportati durante la creazione di filtri. Selezionare un criterio esistente o creare un nuovo criterio.

    Ad esempio, selezionareConformitàdispositivi> e selezionare un criterio esistente. Selezionare Proprietà>Assegnazioni>Modifica:

    Screenshot che mostra come selezionare un criterio o un profilo e modificare l'assegnazione in Microsoft Intune.

  2. Assegnare i criteri a un gruppo di utenti o a un gruppo di dispositivi.

  3. Selezionare Modifica filtro. Le opzioni disponibili sono:

    • Non applicare un filtro: tutti gli utenti o i dispositivi di destinazione ricevono l'app o i criteri senza applicare filtri.

    • Includere i dispositivi filtrati nell'assegnazione: i dispositivi che corrispondono alle condizioni di filtro ricevono l'app o i criteri. I dispositivi che non corrispondono alle condizioni di filtro non ricevono l'app o i criteri.

      Viene visualizzato un elenco di filtri che corrispondono alla piattaforma dei criteri.

    • Escludere i dispositivi filtrati nell'assegnazione: i dispositivi che corrispondono alle condizioni di filtro non ricevono l'app o i criteri. I dispositivi che non corrispondono alle condizioni di filtro ricevono l'app o i criteri.

      Viene visualizzato un elenco di filtri che corrispondono alla piattaforma dei criteri.

  4. Selezionare il filtro > esistente Selezionare.

    Ad esempio, selezionare Includi dispositivi filtrati nell'assegnazione e selezionare il filtro:

    Screenshot che mostra come includere il filtro durante l'assegnazione di un criterio in Microsoft Intune.

  5. Per salvare le modifiche, selezionare Rivedi e salva>Salva.

Quando il dispositivo esegue l'accesso con il servizio Intune, le proprietà definite nel filtro vengono valutate e determinano se l'app o i criteri devono essere applicati.

Filtrare i filtri esistenti

Dopo aver creato un filtro, è possibile filtrare l'elenco esistente di filtri in base alla piattaforma e al tipo di profilo (dispositivi gestiti o app gestite).

  1. Nell'interfaccia di amministrazione Intune selezionare Filtri di amministrazione> tenant. Viene visualizzato un elenco di tutti i filtri.

    È anche possibile passare aFiltridispositivi> oFiltriapp>.

  2. Selezionare Aggiungi filtri:

    Screenshot che mostra come aggiungere un filtro per filtrare l'elenco di filtri esistente in Microsoft Intune.

  3. È possibile filtrare l'elenco in base al tipo di filtro o alla piattaforma:

    Screenshot che mostra come filtrare l'elenco di filtri esistente in base alla piattaforma e al tipo di profilo in Microsoft Intune.

  4. Selezionare Tipo di> filtroApplica. Selezionare quindi Dispositivi gestiti o App> gestiteApplica. L'elenco dei filtri viene filtrato in base alla selezione.

    Screenshot che mostra l'elenco filtrato di filtri in base ai dispositivi gestiti in Microsoft Intune.

  5. Aggiungere un altro filtro e selezionare Applica piattaforma>. Selezionare la piattaforma dall'elenco, ad esempio Windows 10 e versioni successive>Applica. L'elenco dei filtri viene filtrato in base alla selezione.

    Screenshot che mostra l'elenco filtrato dei filtri in base alla piattaforma in Microsoft Intune.

    Screenshot che mostra l'elenco filtrato dei filtri e tutte le opzioni della piattaforma disponibili in Microsoft Intune.

Esaminare le assegnazioni

Dopo aver assegnato il filtro ai criteri, è possibile visualizzare tutti i criteri che usano il filtro.

  1. Nell'interfaccia di amministrazione Intune selezionare Filtri di amministrazione> tenant. Viene visualizzato un elenco di tutti i filtri.

    È anche possibile passare aFiltridispositivi> oFiltriapp>.

  2. Selezionare il filtro che si desidera esaminare >la scheda Assegnazioni associate .

    La pagina mostra tutte le app e i criteri che usano il filtro, i gruppi che ricevono le assegnazioni di filtro e la modalità di filtro (Includi o Escludi):

    Screenshot che mostra le schede di assegnazione associate per un filtro esistente in Microsoft Intune.

Modificare un filtro esistente

Dopo aver creato un filtro, è anche possibile modificarlo o aggiornarlo.

  1. Nell'interfaccia di amministrazione Intune selezionare Filtri di amministrazione> tenant. Viene visualizzato un elenco di tutti i filtri.

    È anche possibile aggiornare i filtri inFiltridispositivi> oFiltridelle app>.

  2. Per aggiornare un filtro esistente, selezionare il filtro da modificare. Selezionare Modifica regole> e apportare le modifiche seguenti:

    Screenshot che mostra come modificare o aggiornare un filtro esistente in Microsoft Intune.

  3. Per salvare le modifiche, selezionare Rivedi e salva>Salva.

Eliminare un filtro

  1. Nell'interfaccia di amministrazione Intune selezionare Filtri di amministrazione> tenant. Viene visualizzato un elenco di tutti i filtri.

    È anche possibile eliminare i filtri neifiltri dei dispositivi> o neifiltridelle app>.

  2. Accanto al filtro selezionare i puntini di sospensione (...) e selezionare Elimina:

    Screenshot che mostra come eliminare un filtro in Microsoft Intune.

Per eliminare un filtro, è necessario rimuovere il filtro da qualsiasi assegnazione di criteri. In caso contrario, quando si tenta di eliminare il filtro, viene visualizzato l'errore seguente:

Unable to delete assignment filter – An assignment filter is associated with existing assignments. Delete all the assignments for the filter and try again.

Passaggi successivi