Condividi tramite


Set-CASMailbox

Questo cmdlet è disponibile in Exchange locale e nel servizio basato su cloud. Alcuni parametri e impostazioni possono essere esclusivi di singoli ambienti.

Utilizzare il cmdlet Set-CASMailbox per configurare le impostazioni di accesso client su una cassetta postale. Ad esempio, è possibile configurare le impostazioni per Exchange ActiveSync, Outlook, Outlook sul web, POP3 e IMAP4.

Per informazioni sui set di parametri nella sezione Sintassi, vedere Sintassi del cmdlet di Exchange.

Sintassi

Set-CASMailbox
   [-Identity] <MailboxIdParameter>
   [-ActiveSyncAllowedDeviceIDs <MultiValuedProperty>]
   [-ActiveSyncBlockedDeviceIDs <MultiValuedProperty>]
   [-ActiveSyncDebugLogging <Boolean>]
   [-ActiveSyncEnabled <Boolean>]
   [-ActiveSyncMailboxPolicy <MailboxPolicyIdParameter>]
   [-ActiveSyncSuppressReadReceipt <Boolean>]
   [-Confirm]
   [-DisplayName <String>]
   [-DomainController <Fqdn>]
   [-ECPEnabled <Boolean>]
   [-EmailAddresses <ProxyAddressCollection>]
   [-EwsAllowEntourage <Boolean>]
   [-EwsAllowList <MultiValuedProperty>]
   [-EwsAllowMacOutlook <Boolean>]
   [-EwsAllowOutlook <Boolean>]
   [-EwsApplicationAccessPolicy <EwsApplicationAccessPolicy>]
   [-EwsBlockList <MultiValuedProperty>]
   [-EwsEnabled <Boolean>]
   [-HasActiveSyncDevicePartnership <Boolean>]
   [-IgnoreDefaultScope]
   [-ImapEnabled <Boolean>]
   [-ImapEnableExactRFC822Size <Boolean>]
   [-ImapMessagesRetrievalMimeFormat <MimeTextFormat>]
   [-ImapForceICalForCalendarRetrievalOption <Boolean>]
   [-ImapSuppressReadReceipt <Boolean>]
   [-ImapUseProtocolDefaults <Boolean>]
   [-IsOptimizedForAccessibility <Boolean>]
   [-MacOutlookEnabled <Boolean>]
   [-MAPIBlockOutlookExternalConnectivity <Boolean>]
   [-MAPIBlockOutlookNonCachedMode <Boolean>]
   [-MAPIBlockOutlookRpcHttp <Boolean>]
   [-MAPIBlockOutlookVersions <String>]
   [-MAPIEnabled <Boolean>]
   [-MapiHttpEnabled <Boolean>]
   [-Name <String>]
   [-OneWinNativeOutlookEnabled <System.Boolean>]
   [-OutlookMobileEnabled <Boolean>]
   [-OWAEnabled <Boolean>]
   [-OWAforDevicesEnabled <Boolean>]
   [-OwaMailboxPolicy <MailboxPolicyIdParameter>]
   [-PopEnabled <Boolean>]
   [-PopEnableExactRFC822Size <Boolean>]
   [-PopForceICalForCalendarRetrievalOption <Boolean>]
   [-PopMessagesRetrievalMimeFormat <MimeTextFormat>]
   [-PopSuppressReadReceipt <Boolean>]
   [-PopUseProtocolDefaults <Boolean>]
   [-PrimarySmtpAddress <SmtpAddress>]
   [-PublicFolderClientAccess <Boolean>]
   [-ResetAutoBlockedDevices]
   [-SamAccountName <String>]
   [-ShowGalAsDefaultView <Boolean>]
   [-SmtpClientAuthenticationDisabled <Boolean>]
   [-UniversalOutlookEnabled <Boolean>]
   [-WhatIf]
   [<CommonParameters>]

Descrizione

È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.

Esempio

Esempio 1

Set-CASMailbox adam@contoso.com -OWAEnabled $false -PopEnabled $false

Questo esempio disabilita l'accesso Outlook sul web e POP3 per l'utente adam@contoso.com.

Esempio 2

Set-CASMailbox adam@contoso.com -ActiveSyncDebugLogging $true -ActiveSyncMailboxPolicy Management

In questo esempio viene abilitata Exchange ActiveSync registrazione di debug e viene specificato il criterio cassetta postale Exchange ActiveSync denominato Management per l'utenteadam@contoso.com.

Esempio 3

Set-CASMailbox tony@contoso.com -DisplayName "Tony Smith" -MAPIBlockOutlookRpcHttp $true

In questo esempio viene impostato il nome visualizzato e viene disabilitato l'accesso a Outlook Via Internet per l'utente tony@contoso.com.

Parametri

-ActiveSyncAllowedDeviceIDs

Il parametroActiveSyncAllowedDeviceIDs specifica uno o più ID dispositivo Exchange ActiveSync che possono essere sincronizzati con la cassetta postale. Un ID dispositivo è una stringa di testo che identifica univocamente il dispositivo. Usare il cmdlet Get-MobileDevice per visualizzare i dispositivi che hanno Exchange ActiveSync partnership con la cassetta postale.

Per immettere più valori e sovrascrivere le voci esistenti, usare la sintassi seguente: Value1,Value2,...ValueN. Se i valori contengono spazi o altrimenti richiedono virgolette, usare la sintassi seguente: "Value1","Value2",..."ValueN".

Per aggiungere o rimuovere uno o più valori senza influire sulle voci esistenti, usare la sintassi seguente: @{Add="Value1","Value2"...; Remove="Value3","Value4"...}.

Per cancellare l'elenco di ID dispositivo, utilizzare il valore $null per questo parametro.

Type:MultiValuedProperty
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ActiveSyncBlockedDeviceIDs

Il parametro ActiveSyncBlockedDeviceIDs specifica uno o più ID dispositivo Exchange ActiveSync che non possono essere sincronizzati con la cassetta postale. Un ID dispositivo è una stringa di testo che identifica univocamente il dispositivo. Usare il cmdlet Get-MobileDevice per visualizzare i dispositivi che hanno Exchange ActiveSync partnership con la cassetta postale.

Per immettere più valori e sovrascrivere le voci esistenti, usare la sintassi seguente: Value1,Value2,...ValueN. Se i valori contengono spazi o altrimenti richiedono virgolette, usare la sintassi seguente: "Value1","Value2",..."ValueN".

Per aggiungere o rimuovere uno o più valori senza influire sulle voci esistenti, usare la sintassi seguente: @{Add="Value1","Value2"...; Remove="Value3","Value4"...}.

Per cancellare l'elenco di ID dispositivo, utilizzare il valore $null per questo parametro.

Type:MultiValuedProperty
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ActiveSyncDebugLogging

Il parametro ActiveSyncDebugLogging abilita o disabilita Exchange ActiveSync registrazione di debug per la cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: la registrazione del debug di ActiveSync è abilitata per 48 ore in Exchange Online e 72 ore in Exchange Server. Dopo la scadenza del periodo di tempo, il valore torna a $false.
  • $false: la registrazione di debug di ActiveSync è disabilitata. Questo è il valore predefinito
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ActiveSyncEnabled

Il parametro ActiveSyncEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando Exchange ActiveSync. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite ActiveSync è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false. L'accesso alla cassetta postale tramite ActiveSync è disabilitato. Altre impostazioni di ActiveSync in questo cmdlet vengono ignorate.

Per altre informazioni, vedere Abilitare o disabilitare Exchange ActiveSync per una cassetta postale in Exchange Online oppure Abilitare o disabilitare l'accesso Exchange ActiveSync alle cassette postali in Exchange Server.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ActiveSyncMailboxPolicy

Il parametro ActiveSyncMailboxPolicy consente di specificare i criteri Exchange ActiveSync cassetta postale per la cassetta postale. È possibile usare qualsiasi valore che identifichi in modo univoco i criteri cassetta postale Exchange ActiveSync. Ad esempio:

  • Nome
  • Nome distinto (DN)
  • GUID

Il nome del criterio predefinito Exchange ActiveSync cassetta postale è Default. Tuttavia, per ripristinare il valore predefinito di questo parametro, usare il valore $null. Il valore $null modifica anche il valore della proprietà ActiveSyncMailboxPolicyIsDefaulted su True. Se si specifica il valore Default per il parametro ActiveSyncMailboxPolicy, il valore della proprietà ActiveSyncMailboxPolicyIsDefaulted rimane False.

Type:MailboxPolicyIdParameter
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ActiveSyncSuppressReadReceipt

Il parametro ActiveSyncSuppressReadReceipt controlla il comportamento delle ricevute di lettura per Exchange ActiveSync client che accedono alla cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: le conferme di lettura non vengono restituite automaticamente quando l'utente apre un messaggio inviato con una richiesta di conferma di lettura.
  • $false: una ricevuta di lettura viene restituita automaticamente quando l'utente apre un messaggio inviato con una richiesta di conferma di lettura. Questo è il valore predefinito.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-Confirm

L'opzione Confirm consente di specificare se visualizzare o nascondere la richiesta di conferma. L'impatto di questa opzione sul cmdlet dipende dalla richiesta di conferma del cmdlet prima di procedere.

  • I cmdlet distruttivi , ad esempio i cmdlet Remove-*, hanno una pausa predefinita che impone di confermare il comando prima di procedere. Per questi cmdlet, è possibile ignorare la richiesta di conferma usando questa precisa sintassi: -Confirm:$false.
  • La maggior parte degli altri cmdlet (ad esempio, i cmdlet New-* e Set-*) non hanno una pausa predefinita. Per questi cmdlet, specificando l'opzione Confirm senza un valore viene introdotta una pausa che impone all'utente di confermare il comando prima di procedere.
Type:SwitchParameter
Aliases:cf
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online, Exchange Online Protection

-DisplayName

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro DisplayName consente di specificare il nome visualizzato della cassetta postale. Il nome visualizzato è visibile nell'interfaccia di amministrazione di Exchange e negli elenchi di indirizzi. La lunghezza massima è 256 caratteri. Se il valore contiene degli spazi, è necessario racchiuderlo tra virgolette (").

Type:String
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-DomainController

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro DomainController consente di specificare il controller di dominio utilizzato da questo cmdlet per la lettura o la scrittura dei dati in Active Directory. Identificare il controller di dominio mediante il relativo nome di dominio completo (FQDN). Ad esempio, dc01.contoso.com.

Type:Fqdn
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-ECPEnabled

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro ECPEnabled abilita o disabilita l'accesso all'interfaccia di amministrazione di Exchange (EAC) o alla Pannello di controllo di Exchange (ECP) per l'utente specificato. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso a EAC o ECP è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso a EAC o ECP è disabilitato.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-EmailAddresses

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro EmailAddresses consente di specificare tutti gli indirizzi di posta elettronica (indirizzi proxy) per il destinatario, incluso l'indirizzo SMTP primario. Nelle organizzazioni di Exchange locali, l'indirizzo SMTP primario e altri indirizzi proxy sono in genere impostati dai criteri degli indirizzi di posta elettronica. Tuttavia, è possibile utilizzare questo parametro per configurare altri indirizzi proxy per il destinatario. Per altre informazioni, vedere Email criteri di indirizzi in Exchange Server.

La sintassi valida per questo parametro è "Type:EmailAddress1","Type:EmailAddress2",..."Type:EmailAddressN". Il valore facoltativo 'Type specifica il tipo di indirizzo di posta elettronica. Esempi di valori validi includono:

  • SMTP: indirizzo SMTP primario. È possibile usare questo valore una sola volta in un comando.
  • SMTP: indirizzo SMTP primario. È possibile utilizzare questo valore solo una volta in un comando.
  • X400: indirizzi X.400 in Exchange locale.
  • X500: indirizzi X.500 in Exchange locale.

Se non si include un valore Type per un indirizzo di posta elettronica, viene utilizzato il valore smtp. Si noti che Exchange non convalida la sintassi dei tipi di indirizzo personalizzati (inclusi gli indirizzi X.400). È quindi necessario verificare che tutti gli indirizzi personalizzati siano formattati correttamente.

Se non si include un valore per un indirizzo di posta elettronica, verrà utilizzato il valore smtp. exExchangeNoVersion non esegue la convalida della sintassi dei tipi di indirizzo personalizzati (tra cui indirizzi X.400). Pertanto, è necessario verificare che gli indirizzi personalizzati siano formattati correttamente.

  • Usare il valore TYPE SMTP nell'indirizzo.
  • Il primo indirizzo di posta elettronica quando non si usano valori Type o quando si usano più valori smtp in lettere minuscole.
  • Utilizzare invece il parametro PrimarySmtpAddress. Non è possibile utilizzare il parametro EmailAddresses e il parametro PrimarySmtpAddress nello stesso comando.

Per sostituire tutti gli indirizzi di posta elettronica proxy esistenti con i valori specificati, usare la sintassi seguente: "Type:EmailAddress1","Type:EmailAddress2",..."Type:EmailAddressN".

Per aggiungere o rimuovere gli indirizzi proxy senza influire sugli altri valori esistenti, usare la sintassi seguente: @{Add="Type:EmailAddress1","Type:EmailAddress2",...; Remove="Type:EmailAddress3","Type:EmailAddress4",...}.

Type:ProxyAddressCollection
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-EwsAllowEntourage

Il parametro EwsAllowEntourage abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale da parte dei client di Microsoft Entourage che usano Servizi Web Exchange, ad esempio Entourage 2008 per Mac, Web Services Edition.

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite Microsoft Entourage è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite Microsoft Entourage è disabilitato.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-EwsAllowList

Il parametro EwsAllowList consente di specificare le applicazioni di Servizi Web Exchange (stringhe dell'agente utente) a cui è consentito accedere alla cassetta postale.

Per immettere più valori e sovrascrivere le voci esistenti, usare la sintassi seguente: Value1,Value2,...ValueN. Se i valori contengono spazi o altrimenti richiedono virgolette, usare la sintassi seguente: "Value1","Value2",..."ValueN".

Per aggiungere o rimuovere uno o più valori senza influire sulle voci esistenti, usare la sintassi seguente: @{Add="Value1","Value2"...; Remove="Value3","Value4"...}.

Il parametro è significativo solo quando il parametro EwsEnabled è impostato su $true e il parametro EwsApplicationAccessPolicy è impostato su EnforceAllowList.

Type:MultiValuedProperty
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-EwsAllowMacOutlook

Il parametro EwsAllowMacOutlook abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale da Outlook per Mac client che usano Servizi Web Exchange, ad esempio Outlook per Mac 2011 o versioni successive. I valori validi sono:

  • $true: Outlook per Mac client che usano EWS possono accedere alla cassetta postale. Questo è il valore predefinito.
  • $false: i client Outlook per Mac che usano EWS non sono autorizzati ad accedere alla cassetta postale.

Nel servizio basato sul cloud, l'accesso per Outlook per Mac client che usano la tecnologia Microsoft Sync è controllato dal parametro MacOutlookEnabled.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-EwsAllowOutlook

Il parametro EwsAllowOutlook abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale da parte dei client di Outlook che usano Servizi Web Exchange. Outlook usa Servizi Web Exchange per la disponibilità, le impostazioni fuori sede e la condivisione del calendario. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite EWS nei client di Outlook è abilitato.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite EWS nel client Outlook è disabilitato.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-EwsApplicationAccessPolicy

Il parametro EwsApplicationAccessPolicy controlla l'accesso alla cassetta postale tramite applicazioni di Servizi Web Exchange.

I valori validi per questo parametro sono:

  • EnforceAllowList: solo le applicazioni specificate nel parametro EwsAllowList possono accedere alla cassetta postale.
  • EnforceBlockList: le applicazioni specificate nel parametro EwsBlockList non possono accedere alla cassetta postale, ma qualsiasi altra applicazione può accedere alla cassetta postale.

Questo parametro non influisce sull'accesso alla cassetta postale tramite Entourage, Outlook per Mac e Outlook. L'accesso alla cassetta postale tramite questi client è controllato dai parametri EwsAllowEntourage, EwsAllowMacOutlook ed EwsAllowOutlook.

Type:EwsApplicationAccessPolicy
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-EwsBlockList

Il parametro EwsBlockList consente di specificare le applicazioni di Servizi Web Exchange (stringhe dell'agente utente) che non possono accedere alla cassetta postale tramite Servizi Web Exchange.

Per immettere più valori e sovrascrivere le voci esistenti, usare la sintassi seguente: Value1,Value2,...ValueN. Se i valori contengono spazi o altrimenti richiedono virgolette, usare la sintassi seguente: "Value1","Value2",..."ValueN".

Per aggiungere o rimuovere uno o più valori senza influire sulle voci esistenti, usare la sintassi seguente: @{Add="Value1","Value2"...; Remove="Value3","Value4"...}.

Il parametro è significativo solo quando il parametro EwsEnabled è impostato su $true e il parametro EwsApplicationAccessPolicy è impostato su EnforceBlockList.

Type:MultiValuedProperty
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-EwsEnabled

Il parametro EwsEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando i client di Servizi Web Exchange. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite EWS è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite EWS è disabilitato. Le altre impostazioni di Servizi Web Exchange in questo cmdlet vengono ignorate.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-HasActiveSyncDevicePartnership

Questo parametro è disponibile solo in Exchange Server 2010.

Il parametro HasActiveSyncDevicePartnership specifica se per la cassetta postale è stata stabilita una partnership Exchange ActiveSync dispositivo. I valori validi sono:

  • $true: la cassetta postale ha una relazione con il dispositivo ActiveSync.
  • $false: la cassetta postale non ha una relazione con il dispositivo ActiveSync.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010

-Identity

Il parametro Identity consente di specificare la cassetta postale da configurare. È possibile utilizzare qualsiasi valore che identifichi la cassetta postale in modo univoco. Ad esempio:

  • Nome
  • Alias
  • Nome distinto (DN)
  • Nome distinto (DN)
  • Dominio\nomeutente
  • Indirizzo di posta elettronica
  • GUID
  • LegacyExchangeDN
  • SamAccountName
  • ID utente o Nome entità utente (UPN)
Type:MailboxIdParameter
Position:1
Default value:None
Required:True
Accept pipeline input:True
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online, Exchange Online Protection

-IgnoreDefaultScope

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

L'opzione IgnoreDefaultScope indica al comando di ignorare l'impostazione dell'ambito del destinatario predefinito per la sessione di Exchange PowerShell e di usare l'intera foresta come ambito. Con questa opzione non è necessario specificare alcun valore.

Questa opzione consente al comando di accedere agli oggetti active directory attualmente non disponibili nell'ambito predefinito, ma introduce anche le restrizioni seguenti:

  • Non è possibile utilizzare il parametro DomainController. Il comando utilizza automaticamente un server di catalogo globale appropriato.
  • È possibile utilizzare solo il DN per il parametro Identity. Non vengono accettate altre forme di identificazione, ad esempio alias o GUID.
Type:SwitchParameter
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-ImapEnabled

Il parametro ImapEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando i client IMAP4. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite IMAP4 è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $fale: l'accesso alla cassetta postale tramite IMAP4 è disabilitato. Le altre impostazioni IMAP4 in questo cmdlet vengono ignorate.

Per altre informazioni, vedere Abilitare o disabilitare l'accesso POP3 o IMAP4 per un utente in Exchange Online oppure abilitare o disabilitare l'accesso POP3 o IMAP4 alle cassette postali in Exchange Server.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ImapEnableExactRFC822Size

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro ImapEnableExactRFC822Size specifica come vengono presentate le dimensioni dei messaggi ai client IMAP4 che accedono alla cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: calcolare le dimensioni esatte del messaggio.
  • $false: usare le dimensioni dei messaggi stimate. Questo è il valore predefinito.

Si sconsiglia di modificare questo valore a meno che non si stabilisca che l'impostazione predefinita causa problemi per i client IMAP4. Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro ImapUseProtocolDefaults su $false.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-ImapForceICalForCalendarRetrievalOption

Il parametro ImapForceICalForCalendarRetrievalOption specifica come vengono presentate le richieste di riunione ai client IMAP4 che accedono alla cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: tutte le convocazioni di riunione sono nel formato iCal.
  • $false: tutte le convocazioni di riunione vengono visualizzate come collegamenti Outlook sul web. Questo è il valore predefinito.

Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro ImapUseProtocolDefaults su $false.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ImapMessagesRetrievalMimeFormat

Il parametro ImapMessagesRetrievalMimeFormat specifica il formato del messaggio per i client IMAP4 che accedono alla cassetta postale. È possibile utilizzare un numero intero o un valore testuale. I valori validi sono:

  • 0: TextOnly
  • 1: HtmlOnly
  • 2: HtmlAndTextAlternative
  • 3: TextEnrichedOnly
  • 4: TextEnrichedAndTextAlternative
  • 5: BestBodyFormat (questo è il valore predefinito)
  • 6: Tnef

Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro ImapUseProtocolDefaults su $false.

Type:MimeTextFormat
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ImapSuppressReadReceipt

Il parametro ImapSuppressReadReceipt controlla il comportamento delle conferme di lettura per i client IMAP4 che accedono alla cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: l'utente riceve una ricevuta di lettura quando il destinatario apre il messaggio.
  • $false: l'utente riceve due conferme di lettura: una quando il messaggio viene scaricato e un'altra all'apertura del messaggio. Questo è il valore predefinito.

Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro ImapUseProtocolDefaults su $false.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ImapUseProtocolDefaults

Il parametro ImapUseProtocolDefaults consente di specificare se utilizzare le impostazioni predefinite del protocollo IMAP4 per la cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: usare le impostazioni predefinite del protocollo per l'accesso IMAP4 alla cassetta postale. Questo è il valore predefinito.
  • $false: usare le impostazioni del protocollo personalizzato per l'accesso IMAP4 alla cassetta postale.

È necessario impostare questo parametro su $false quando si usa uno dei parametri IMAP4 seguenti:

  • ImapEnableExactRFC822Size
  • ImapForceICalForCalendarRetrievalOption
  • ImapMessagesRetrievalMimeFormat
  • ImapSuppressReadReceipt
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-IsOptimizedForAccessibility

Questo parametro funziona solo in Exchange locale.

Il parametro IsOptimizedForAccessibility specifica se la cassetta postale è configurata per l'uso della versione light di Outlook sul web. I valori validi sono:

  • $true: la cassetta postale è configurata per l'uso della versione light di Outlook sul web.
  • $false: la cassetta postale non è configurata per l'uso della versione light di Outlook sul web.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-MacOutlookEnabled

Questo parametro è disponibile solamente nel servizio basato su cloud.

Il parametro MacOutlookEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando Outlook per Mac client che usano la tecnologia Microsoft Sync. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook per Mac client è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook per Mac client è disabilitato.

L'accesso per i client Outlook per Mac meno recenti che usano Servizi Web Exchange è controllato dal parametro EwsAllowMacOutlook.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Online

-MAPIBlockOutlookExternalConnectivity

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro MAPIBlockOutlookExternalConnectivity abilita o disabilita l'accesso esterno alla cassetta postale in Outlook rimuovendo gli URL esterni dalla risposta di individuazione automatica. Questa impostazione influisce su Outlook Via Internet, MAPI su HTTP ed Exchange Web Services (EWS). I valori validi sono:

  • $true: i client outlook esterni non possono usare Outlook via Internet, MAPI su HTTP o EWS per accedere alla cassetta postale.
  • $false: i client outlook esterni possono usare Outlook via Internet, MAPI su HTTP o EWS per accedere alla cassetta postale.

Nota: Se l'organizzazione utilizza gli stessi valori degli URL del servizio di individuazione automatica per i client interni ed esterni, impostando questo parametro su $true non verrà bloccato l'accesso per i client esterni.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-MAPIBlockOutlookNonCachedMode

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro MAPIBlockOutlookNonCachedMode controlla l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook in modalità online o offline. I valori validi sono:

  • $true: solo i client di Outlook configurati per l'uso della modalità Cached Exchange (modalità offline) possono accedere alla cassetta postale.
  • $false: lo stato dell'impostazione Modalità cache non viene controllato prima che i client di Outlook siano autorizzati ad accedere alla cassetta postale (modalità online e modalità offline consentite). Questo è il valore predefinito.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-MAPIBlockOutlookRpcHttp

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro MAPIBlockOutlookRpcHttp abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale in Outlook tramite Outlook via Internet. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook Via Internet è disabilitato.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook Via Internet è abilitato. Questo è il valore predefinito.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-MAPIBlockOutlookVersions

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro MAPIBlockOutlookVersions blocca l'accesso alla cassetta postale per versioni specifiche di Outlook.

Ad esempio, se si specifica il valore 15.0.4569, solo i client di Outlook 2013 Service Pack 1 (SP1) o versioni successive possono accedere alla cassetta postale. Le versioni precedenti di Outlook sono bloccate.

Il valore predefinito è vuoto. Per reimpostare questo parametro, utilizzare il valore $null.

Type:String
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-MAPIEnabled

Il parametro MAPIEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando i client MAPI ,ad esempio Outlook. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite i client MAPI è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite i client MAPI è disabilitato. Le altre impostazioni MAPI in questo cmdlet vengono ignorate.

Per altre informazioni, vedereAbilitare o disabilitare MAPI per una cassetta postale in Exchange Online oppure Abilitare o disabilitare l'accesso MAPI alle cassette postali in Exchange Server.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-MapiHttpEnabled

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro MapiHttpEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale in Outlook tramite MAPI su HTTP. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite MAPI su HTTP è abilitato.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite MAPI su HTTP è disabilitato.
  • $null (vuoto): l'impostazione non è configurata. La cassetta postale utilizza l'impostazione di organizzazione per MAPI su HTTP (il parametro MapiHttpEnabled del cmdlet Set-OrganizationConfig). Questo è il valore predefinito.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-Name

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro Name consente di specificare il nome univoco della cassetta postale. La lunghezza massima è 64 caratteri. Se il valore contiene spazi è necessario racchiuderlo tra virgolette (").

Type:String
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-OneWinNativeOutlookEnabled

Questo parametro è disponibile solamente nel servizio basato su cloud.

Il parametro OneWinNativeOutlookEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando il nuovo Outlook per Windows. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite il nuovo Outlook per Windows è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite il nuovo Outlook per Windows è disabilitato.
Type:System.Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Online

-OutlookMobileEnabled

Questo parametro è disponibile solamente nel servizio basato su cloud.

Il parametro OutlookMobileEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando Outlook per iOS e Android. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook per iOS e Android è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook per iOS e Android è disabilitato.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Online

-OWAEnabled

Il parametro OWAEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando Outlook sul web (in precedenza noto come Outlook Web App o OWA). I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook sul web è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite Outlook sul web è disabilitato. Le altre impostazioni Outlook sul web in questo cmdlet vengono ignorate.

Per altre informazioni, vedere Abilitare o disabilitare Outlook sul web per una cassetta postale in Exchange Online oppure Abilitare o disabilitare l'accesso Outlook sul web alle cassette postali in Exchange Server.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-OWAforDevicesEnabled

Il parametro OWAforDevicesEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando l'app OWA (Outlook Web App) precedente nei dispositivi iOS e Android. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite OWA per dispositivi è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite OWA per dispositivi è disabilitato.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-OwaMailboxPolicy

Il parametro OwaMailboxPolicy specifica i criteri Outlook sul web cassetta postale per la cassetta postale. È possibile usare qualsiasi valore che identifichi in modo univoco i criteri Outlook sul web cassetta postale. Ad esempio:

  • Nome
  • Nome distinto (DN)
  • GUID

Il nome del criterio predefinito Outlook sul web cassetta postale è Default.

Type:MailboxPolicyIdParameter
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-PopEnabled

Il parametro PopEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando i client POP3. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite i client POP3 è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite client POP3 è disabilitato. Le altre impostazioni POP3 in questo cmdlet vengono ignorate.

Per altre informazioni, vedere Abilitare o disabilitare l'accesso POP3 o IMAP4 per un utente in Exchange Online oppure abilitare o disabilitare l'accesso POP3 o IMAP4 alle cassette postali in Exchange Server.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-PopEnableExactRFC822Size

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro PopEnableExactRFC822Size specifica come vengono presentate le dimensioni dei messaggi ai client POP3 che accedono alla cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: calcolare le dimensioni esatte del messaggio.
  • $false: usare le dimensioni dei messaggi stimate. Questo è il valore predefinito

Si sconsiglia di modificare questo valore a meno che non si stabilisca che l'impostazione predefinita causa problemi per i client POP3. Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro PopUseProtocolDefaults su $false.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-PopForceICalForCalendarRetrievalOption

Il parametro PopForceICalForCalendarRetrievalOption specifica come vengono presentate le richieste di riunione ai client POP3 che accedono alla cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: tutte le convocazioni di riunione sono nel formato iCal.
  • $false: tutte le convocazioni di riunione vengono visualizzate come collegamenti Outlook sul web. Questo è il valore predefinito.

Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro PopUseProtocolDefaults su $false.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-PopMessagesRetrievalMimeFormat

Il parametro PopMessagesRetrievalMimeFormat specifica il formato del messaggio per i client POP3 che accedono alla cassetta postale. È possibile utilizzare un numero intero o un valore testuale. I valori validi sono:

  • 0: TextOnly
  • 1: HtmlOnly
  • 2: HtmlAndTextAlternative
  • 3: TextEnrichedOnly
  • 4: TextEnrichedAndTextAlternative
  • 5: BestBodyFormat (questo è il valore predefinito)
  • 6: Tnef

Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro PopUseProtocolDefaults su $false.

Type:MimeTextFormat
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-PopSuppressReadReceipt

Il parametro PopSuppressReadReceipt controlla il comportamento delle conferme di lettura per i client POP3 che accedono alla cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: l'utente riceve una ricevuta di lettura quando il destinatario apre il messaggio.
  • $false: l'utente riceve due conferme di lettura: una quando il messaggio viene scaricato e un'altra all'apertura del messaggio. Questo è il valore predefinito.

Per modificare il valore di questo parametro è anche necessario impostare il valore del parametro PopUseProtocolDefaults su $false.

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-PopUseProtocolDefaults

Il parametro PopUseProtocolDefaults consente di specificare se utilizzare le impostazioni predefinite del protocollo POP3 per la cassetta postale. I valori validi sono:

  • $true: usare le impostazioni predefinite del protocollo per l'accesso POP3 alla cassetta postale. Questo è il valore predefinito.
  • $false: usare le impostazioni del protocollo personalizzato per l'accesso POP3 alla cassetta postale.

È necessario impostare questo parametro su $false quando si usa uno dei parametri seguenti:

  • PopEnableExactRFC822Size
  • PopForceICalForCalendarRetrievalOption
  • PopMessagesRetrievalMimeFormat
  • PopSuppressReadReceipt
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-PrimarySmtpAddress

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro PrimarySmtpAddress consente di specificare l'indirizzo di posta elettronica primario di risposta utilizzato per il destinatario. Non è possibile usare i parametri EmailAddresses e PrimarySmtpAddress nello stesso comando.

Type:SmtpAddress
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-PublicFolderClientAccess

Il parametro PublicFolderClientAccess abilita o disabilita l'accesso alle cartelle pubbliche in Microsoft Outlook. I valori validi sono:

  • $true: l'utente può accedere alle cartelle pubbliche in Outlook se il valore del parametro PublicFolderShowClientControl nel cmdlet Set-OrganizationConfig è $true (il valore predefinito è $false).
  • $false: l'utente non può accedere alle cartelle pubbliche in Outlook se il valore del parametro PublicFolderShowClientControl nel cmdlet Set-OrganizationConfig è $true. Questo è il valore predefinito.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:$false
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-ResetAutoBlockedDevices

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

L'opzione ResetAutoBlockedDevices reimposta lo stato dei dispositivi mobili bloccati che hanno superato i limiti definiti dal cmdlet Set-ActiveSyncDeviceAutoblockThreshold. Con questa opzione non è necessario specificare alcun valore.

Type:SwitchParameter
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-SamAccountName

Questo parametro è disponibile solo in Exchange locale.

Il parametro SamAccountName (noto anche come nome dell'account utente o del gruppo precedente a Windows 2000) specifica un identificatore di oggetto compatibile con le versioni precedenti dei sistemi operativi client e server di Microsoft Windows. Il valore può contenere lettere, numeri, spazi, punti (.) e i caratteri seguenti: !, #, $, %, ^, &, -, _, {, }e ~. L'ultimo carattere non può essere un punto. I caratteri Unicode sono consentiti, ma i caratteri accentati possono generare conflitti (ad esempio, o e ö corrispondono). La lunghezza massima è di 20 caratteri.

Type:String
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019

-ShowGalAsDefaultView

Il parametro ShowGalAsDefaultView specifica se l'elenco indirizzi globale (GAL) è la selezione del destinatario predefinita per i messaggi. I valori validi sono:

  • $true: usare l'elenco indirizzi globale come selezione indirizzi principale. Questo è il valore predefinito.
  • $false: non usare l'elenco indirizzi globale come selezione indirizzi primario.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online

-SmtpClientAuthenticationDisabled

Questo parametro è disponibile solamente nel servizio basato su cloud.

Il parametro SmtpClientAuthenticationDisabled specifica se disabilitare SMTP autenticato (SMTP AUTH) per la cassetta postale. Esempi di client e servizi che richiedono SMTP autenticato per inviare messaggi di posta elettronica includono:

  • Client POP3 e IMAP4.
  • Dispositivi con funzionalità di analisi per la posta elettronica.
  • Applicazioni del flusso di lavoro che inviano notifiche tramite posta elettronica.
  • Servizi online che inviano messaggi usando indirizzi di posta elettronica interni nell'organizzazione.

I valori validi per questo parametro sono:

  • $true: SMTP autenticato è disabilitato per la cassetta postale.
  • $false: SMTP autenticato è abilitato per la cassetta postale.
  • blank ($null): valore predefinito. L'impostazione SMTP autenticata per la cassetta postale è controllata dal parametro SmtpClientAuthenticationDisabled corrispondente nel cmdlet Set-TransportConfig per l'intera organizzazione.

Per abilitare in modo selettivo SMTP autenticato solo per cassette postali specifiche: disabilitare SMTP autenticato a livello di organizzazione ($true), abilitarlo per le cassette postali specifiche ($false) e lasciare il valore predefinito per le altre cassette postali ($null).

Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Online

-UniversalOutlookEnabled

Questo parametro è disponibile solamente nel servizio basato su cloud.

Il parametro UniversalOutlookEnabled abilita o disabilita l'accesso alla cassetta postale usando Windows 10 Posta e Calendario. I valori validi sono:

  • $true: l'accesso alla cassetta postale tramite Windows 10 Posta e Calendario è abilitato. Questo è il valore predefinito.
  • $false: l'accesso alla cassetta postale tramite Windows 10 Posta e Calendario è disabilitato.
Type:Boolean
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Online

-WhatIf

L'opzione WhatIf consente di simulare le azioni del comando. È possibile utilizzare tale opzione per visualizzare le modifiche che verrebbero applicate senza effettivamente applicarle. Con questa opzione non è necessario specificare alcun valore.

Type:SwitchParameter
Aliases:wi
Position:Named
Default value:None
Required:False
Accept pipeline input:False
Accept wildcard characters:False
Applies to:Exchange Server 2010, Exchange Server 2013, Exchange Server 2016, Exchange Server 2019, Exchange Online, Exchange Online Protection

Input

Input types

Per verificare i tipi di input accettati da questo cmdlet, vedere Tipi di input e output dei cmdlet. Se il campo relativo al tipo di input di un cmdlet è vuoto, il cmdlet non accetta dati di input.

Output

Output types

Per verificare i tipi restituiti, detti anche tipi di output, accettati da questo cmdlet, vedere Tipi di input e output dei cmdlet. Se il campo relativo al tipo di output è vuoto, il cmdlet non restituisce dati.