Share via


Gestione di deadlock

Quando un'istanza di Microsoft Motore di database di SQL Server sceglie una transazione quale vittima di un deadlock, viene terminato il batch corrente, viene eseguito il rollback della transazione e viene restituito il messaggio di errore 1205 all'applicazione.

Your transaction (process ID #52) was deadlocked on {lock | communication buffer | thread} resources with another process and has been chosen as the deadlock victim. Rerun your transaction.

Poiché tutte le applicazioni che inviano query Transact-SQL possono essere potenziali vittime del deadlock, devono includere un gestore degli errori in grado di intercettare il messaggio di errore 1205. Se questo errore non viene intercettato, l'applicazione continua a essere eseguita come se il rollback della transazione non avesse avuto luogo, con la conseguente generazione di errori.

Tramite l'implementazione di un gestore degli errori in grado di intercettare il messaggio di errore 1205, è possibile gestire la condizione di deadlock in un'applicazione ed eseguire gli interventi di correzione necessari, ad esempio il reinvio della query coinvolta nel deadlock. Tramite il reinvio automatico della query l'utente non è necessario che l'utente sia a conoscenza del verificarsi del deadlock.

È consigliabile sospendere brevemente l'applicazione prima di reinviarne la query. In questo modo, la transazione interessata dal deadlock può completare e rilasciare i relativi blocchi che formano parte del ciclo di deadlock. Ciò riduce la probabilità che il deadlock si verifichi di nuovo quando la query reinviata ne richiede i blocchi.