Share via


Utilità in primo piano Robocopy GUI

Joshua Hoffman

Scarica il codice per questo articolo: UtilitySpotlight2006_11.exe (1052KB)

È FONDAMENTALE. È mai esistito un tempo in cui i professionisti dell'IT o anche i semplici utenti di computer domestici non dovevano copiare i file? Che si crei un'immagine master per la distribuzione di desktop, si pubblichino nuove pagine su un server Web, si esegua un semplice backup oppure si riorganizzino foto e documenti, la copia dei file è una delle operazioni chiave nell'interazione quotidiana con un PC.

Un'operazione che presenta dei problemi, dal momento che la funzione di "copia e incolla" tradizionale integrata in Microsoft® Windows® è limitata. Infatti funziona in modo egregio per le attività più semplici (come lo spostamento di un documento da una directory a un'altra e simili), ma non consente di accedere alle funzionalità avanzate necessarie a un professionista dell'IT al lavoro. L'operazione di copia e incolla tradizionale, ad esempio, non prevede alcuna flessibilità avanzata che consenta di ripristinare la funzione dopo una breve interruzione della connessione di rete. Si tratta, in definitiva, di una soluzione del tipo tutto o niente, specialmente quando si copiano intere directory. Non è possibile scegliere tramite l'interfaccia utente di copiare solo i file nuovi o aggiornati. È possibile copiare singoli file o intere directory oppure niente.

Sulla scena irrompe Robocopy. Questo potente strumento, integrato nel Resource Kit (in inglese) di Microsoft Windows Server® 2003, consente di accedere a tutte le funzioni avanzate appena esposte e ad altre ancora. Con Robocopy si semplificano le attività di copia più complesse, con un chiaro vantaggio in termini di tempo e lavoro. Una delle funzionalità più utili è senza dubbio la possibilità di creare duplicati perfettamente speculari di intere strutture di file (se necessario, con tutte le sottodirectory e i file) senza l'obbligo di copiare file non desiderati. È possibile infatti copiare solo i file nuovi o aggiornati nella posizione di origine. Robocopy consente inoltre di conservare tutte le informazioni del file associato, tra cui indicatori di data e ora, ACL (Access Control List, elenco di controllo di accesso) per la protezione e altro ancora.

Ognuno di noi, come è naturale, lavora in modo diverso.. Alcuni preferiscono utilizzare la riga di comando e per questi fortunati la versione immediatamente disponibile di Robocopy è già perfetta. Per gli utenti più orientati all'utilizzo del mouse, invece, è pronto Robocopy GUI. Questo atteso componente aggiuntivo di Robocopy è stato sviluppato da Derk Benisch, un ingegnere di sistema del gruppo MSN Search di Microsoft. L'utilità di Derk consente agli utenti di personalizzare gli script di Robocopy utilizzando un'interfaccia grafica molto semplice e familiare (vedere la Figura 1).

Figura 1

Figura 1(Fare clic sull'immagine per ingrandirla)

Robocopy GUI consente di specificare i percorsi di origine e destinazione, oltre a una serie di opzioni personalizzabili o filtri da applicare, di decidere se creare o meno un mapping unità, di indicare la posizione in cui archiviare i registri dell'operazione e così via. Con il Robocopy tradizionale a riga di comando è di certo possibile eseguire tutte queste operazioni, ma per molti utenti la possibilità di accedere alle medesime opzioni in un'interfaccia grafica intuitiva rappresenta un importante vantaggio.

Con Robocopy GUI, inoltre, alcune funzionalità del Robocopy tradizionale vengono potenziate in modo interessante. Lo strumento a interfaccia grafica è, ad esempio, multithreading e consente di creare uno script Robocopy, di eseguirlo e di iniziare a crearne un altro quando l'esecuzione del primo script non è ancora terminata. Nella nuova utilità è inoltre possibile salvare gli script (anche quando non vengono eseguiti), in modo da creare una libreria di script che si utilizzano di frequente o da condividerli con i colleghi. La novità più importante di Robocopy GUI è la possibilità di salvare le impostazioni predefinite, senza dover ricominciare da capo tutte le volte che si avvia l'utilità.

In Robocopy GUI è incluso un file a parte per la Guida, oltre a una copia incorporata della guida di riferimento tecnico completa di Robocopy. Nella documentazione è presente un indice completo di tutti i comandi di Robocopy e della relativa sintassi, per facilitare la definizione delle impostazioni più utili.

Robocopy GUI, grazie a questa lunga serie di funzioni, rappresenta un importante nuovo strumento da aggiungere alla raccolta di utilità di qualsiasi professionista dell'IT. Nella sezione dei download (in inglese) del sito Web è disponibile una copia di Robocopy GUI.

Joshua Hoffman è Technical and Acquisitions Editor di TechNet Magazine.

© 2008 Microsoft Corporation e CMP Media, LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione completa o parziale senza autorizzazione.