Eseguire la distribuzione con uno script Bash in un cluster kubeadm a nodo singolo

Si applica a: SQL Server 2019 (15.x)

Importante

Il componente aggiuntivo per i cluster Big Data di Microsoft SQL Server 2019 verrà ritirato. Il supporto per i cluster Big Data di SQL Server 2019 terminerà il 28 febbraio 2025. Per altre informazioni, vedere Opzioni per i Big Data nella piattaforma Microsoft SQL Server.

In questa esercitazione si userà uno script di distribuzione Bash di esempio per distribuire un cluster Kubernetes a nodo singolo usando kubeadm e un cluster Big Data di SQL Server.

Prerequisiti

  • Un computer fisico o una macchina virtuale server Vanilla Ubuntu 20.04. Tutte le dipendenze sono configurate dallo script e lo script viene eseguito dalla macchina virtuale.

    Nota

    L'uso di macchine virtuali Linux di Azure non è ancora supportato.

  • La macchina virtuale deve avere almeno 8 CPU, 64 GB di RAM e 100 GB di spazio su disco. Dopo aver eseguito il pull di tutte le immagini Docker del cluster Big Data, rimarranno 50 GB per i dati e i log da distribuire su tutti i componenti.

  • Usare i comandi seguenti per aggiornare i pacchetti esistenti e garantire così che l'immagine del sistema operativo sia aggiornata.

    sudo apt update && sudo apt upgrade -y
    sudo systemctl reboot
    
  1. Usare la configurazione di memoria statica per la macchina virtuale. Nelle installazioni di Hyper-V, ad esempio, non usare l'allocazione dinamica della memoria, ma allocare invece i 64 GB (o superiori) consigliati.

  2. Usare la funzionalità checkpoint o snapshot nell'hypervisor per poter eseguire il rollback della macchina virtuale a uno stato pulito.

Istruzioni per distribuire un cluster Big Data di SQL Server

  1. Scaricare lo script nella macchina virtuale che si prevede di usare per la distribuzione.

    curl --output setup-bdc.sh https://raw.githubusercontent.com/microsoft/sql-server-samples/master/samples/features/sql-big-data-cluster/deployment/kubeadm/ubuntu-single-node-vm/setup-bdc.sh
    
  2. Rendere lo script eseguibile con il comando seguente.

    chmod +x setup-bdc.sh
    
  3. Eseguire lo script (assicurarsi che sia in esecuzione con privilegi sudo)

    sudo ./setup-bdc.sh
    

    Quando richiesto, specificare la password da usare per gli endpoint esterni seguenti: controller, istanza master di SQL Server e gateway. La password deve essere sufficientemente complessa rispetto alle regole esistenti per le password di SQL Server. Per impostazione predefinita, il nome utente del controller è admin.

  4. Configurare un alias per lo strumento azdata.

    source ~/.bashrc
    
  5. Aggiornare l'installazione degli alias per azdata.

    azdata --version
    

Pulizia

Lo script cleanup-bdc.sh viene fornito per consentire di reimpostare rapidamente l'ambiente, se necessario. È consigliabile tuttavia usare una macchina virtuale per le attività di test e la funzionalità snapshot nell'hypervisor per eseguire il rollback della macchina virtuale a uno stato pulito.

Passaggi successivi

Per informazioni introduttive sull'uso dei cluster Big Data, vedere Esercitazione: Caricare dati di esempio in un cluster Big Data di SQL Server.