Recupero di righe

Si applica a: SQL Server (tutte le versioni supportate) Database SQL di Azure Istanza gestita di SQL di Azure Azure Synapse Analytics Piattaforma di strumenti analitici (PDW)

Scaricare il driver OLE DB

IRowset è l'interfaccia di base dei set di righe. L'interfaccia IRowset comprende metodi che consentono di recuperare le righe in modo sequenziale, ottenere dati dalle righe e gestire le righe. I consumer utilizzano i metodi disponibili in IRowset per tutte le operazioni di base relative ai set di righe, incluse quelle che consentono di recuperare e rilasciare le righe nonché ottenere i valori delle colonne.

Quando un consumer ottiene un puntatore di interfaccia su un set di righe, il primo passaggio consiste, in genere, nel determinare le funzionalità del set di righe mediante il metodo IRowsetInfo::GetProperties. In questo modo vengono restituite le informazioni sulle interfacce esposte dal set di righe nonché le funzionalità del set di righe che non vengono visualizzate come interfacce distinte, ad esempio il numero massimo di righe attive e il numero di righe che possono presentare aggiornamenti in sospeso contemporaneamente.

Il passaggio successivo per i consumer consiste nel determinare le caratteristiche, o metadati, delle colonne nel set di righe. A questo scopo, è necessario utilizzare il metodo IColumnsInfo per le informazioni sulle colonne semplici o il metodo IColumnsRowset per le informazioni sulle colonne estese. Il metodo GetColumnInfo restituisce le informazioni seguenti:

  • Il numero di colonne nel set di risultati.

  • Una matrice di strutture DBCOLUMNINFO, una per colonna.

    L'ordine delle strutture corrisponde all'ordine in cui le colonne vengono visualizzate nel set di righe. Ogni struttura DBCOLUMNINFO include metadati di colonna, ad esempio nome della colonna, ordinale della colonna, lunghezza massima consentita per un valore nella colonna, tipo di dati della colonna, precisione e lunghezza.

  • Il puntatore a un archivio per tutti i valori stringa all'interno di un singolo blocco di allocazione.

Il consumer determina le colonne necessarie dai metadati o in base al comando di testo che ha generato il set di righe. Determina inoltre gli ordinali delle colonne necessarie dall'ordinamento delle informazioni sulle colonne restituite da IColumnsInfo o dagli ordinali nel set di righe dei metadati di colonna restituito da IColumnsRowset.

Le interfacce IColumnsInfo e IColumnsRowset vengono utilizzate per estrarre informazioni sulle colonne nel set di righe. L'interfaccia IColumnsInfo restituisce un set limitato di informazioni, mentre IColumnsRowset fornisce tutti i metadati.

Nota

In SQL Server versione 7.0 e precedenti la colonna dei metadati facoltativa DBCOLUMN_COMPUTEMODE restituita da IColumnsInfo::GetColumnsInfo restituisce DBSTATUS_S_ISNULL, anziché i valori che descrivono se la colonna viene calcolata, perché non è possibile stabilire se la colonna sottostante viene calcolata.

Gli ordinali vengono utilizzati per specificare un'associazione a una colonna. Un'associazione è una struttura che associa un elemento della struttura del consumer a una colonna. Può inoltre associare il valore dei dati, la lunghezza e il valore dello stato della colonna.

Un set di associazioni viene raccolto in una funzione di accesso creata mediante il metodo IAccessor::CreateAccessor. Una funzione di accesso può contenere più associazioni in modo da consentire il recupero o l'impostazione dei dati per più colonne in una singola chiamata. Il consumer può creare diverse funzioni di accesso in base ai differenti modelli di utilizzo nelle varie parti dell'applicazione. Può creare e rilasciare funzioni di accesso mentre il set di righe è ancora attivo.

Per recuperare righe dal database, il consumer chiama un metodo, ad esempio IRowset::GetNextRows o IRowsetLocate::GetRowsAt. Queste operazioni di recupero inseriscono i dati delle righe dal server nel buffer di riga del provider. Il consumer non dispone di accesso diretto al buffer di riga del provider e utilizza IRowset::GetData per copiare i dati dal buffer del provider nel proprio buffer e IRowsetChange::SetData per copiare le modifiche dei dati dal proprio buffer nel buffer del provider.

Il consumer chiama il metodo GetData e passa l'handle a una riga, l'handle a una funzione di accesso e un puntatore a un buffer allocato dal consumer. GetData converte i dati e restituisce le colonne come specificato nelle associazioni utilizzate per creare la funzione di accesso. Il consumer può chiamare GetData più volte per una riga, utilizzando buffer e funzioni di accesso differenti, e può pertanto ottenere più copie degli stessi dati.

I dati delle colonne a lunghezza variabile possono essere utilizzati in diversi modi. Innanzitutto, tali colonne possono essere associate a una sezione limitata della struttura del consumer. Questo causa il troncamento quando la lunghezza dei dati supera la lunghezza del buffer. Per stabilire se il troncamento si è verificato, il consumer può controllare lo stato DBSTATUS_S_TRUNCATED. Poiché la lunghezza restituita è sempre la lunghezza effettiva in byte, il consumer può determinare anche la quantità di dati troncati.

Al termine del recupero o dell'aggiornamento, il consumer rilascia le righe mediante il metodo ReleaseRows. In questo modo vengono rilasciate le risorse dalla copia delle righe nel set di righe e si crea spazio per le nuove righe. Il consumer può quindi ripetere il ciclo di recupero o creazione di righe e di accesso ai dati in esse contenuti.

Al termine delle operazioni relative al set di righe, il consumer chiama il metodo IAccessor::ReleaseAccessor per rilasciare le funzioni di accesso e il metodo IUnknown::Release su tutte le interfacce esposte dal set di righe per rilasciare il set di righe. Quando il set di righe viene rilasciato, forza il rilascio delle eventuali righe o funzioni di accesso rimanenti ancora in gestione da parte del consumer.

Contenuto della sezione

Vedere anche

Set di righe