Eseguire una valutazione della migrazione di SQL Server con Data Migration Assistant

Le istruzioni dettagliate seguenti consentono di eseguire la prima valutazione per la migrazione a istanze di SQL Server locali o di SQL Server in esecuzione in una macchina virtuale di Azure oppure a un database SQL di Azure usando Data Migration Assistant.

Data Migration Assistant v5.0 introduce il supporto per l'analisi della connettività del database e le query SQL incorporate nel codice dell'applicazione. Per altre informazioni, vedere il post di blog Uso di Data Migration Assistant per valutare il livello di accesso ai dati di un'applicazione.

Nota

Se si valuta l'intero patrimonio di dati SQL Server su larga scala in VMware, usare Azure Migrate per ottenere Azure SQL raccomandazioni per la distribuzione, il dimensionamento di destinazione e le stime mensili.

Creare una valutazione

  1. Selezionare l'icona Nuovo (+), quindi selezionare il tipo di progetto Valutazione.

  2. Impostare il tipo di server di origine e destinazione.

    Se si esegue l'aggiornamento dell'istanza di SQL Server locale a un'istanza di SQL Server locale moderna o di SQL Server ospitata in una macchina virtuale di Azure, impostare il tipo di server di origine e di destinazione su SQL Server. Se si esegue la migrazione a un database SQL di Azure, impostare invece il tipo di server di destinazione su Database SQL di Azure.

  3. Fare clic su Crea.

    Creare una valutazione

Scegliere le opzioni di valutazione

  1. Selezionare la versione di SQL Server di destinazione a cui si prevede di eseguire la migrazione.

  2. Selezione tipo di report.

    Quando si valuta l'istanza di SQL Server di origine per la migrazione all'istanza di SQL Server locale oppure a quella di SQL Server ospitata nelle destinazioni della macchina virtuale di Azure, è possibile scegliere uno o entrambi i tipi di report di valutazione seguenti:

    • Problemi di compatibilità
    • Raccomandazione di nuove funzionalità

    Selezionare un tipo di report di valutazione per la destinazione di SQL Server

    Quando si esegue la valutazione dell'istanza di SQL Server di origine al database SQL di Azure, è possibile scegliere uno o entrambi i tipi di report di valutazione seguenti:

    • Check database compatibility (Verificare la compatibilità del database)
    • Check feature parity (Verificare la parità di funzionalità)

    Selezionare un tipo di report di valutazione per la destinazione del database SQL

Aggiungere database e traccia eventi estesi per eseguire la valutazione

  1. Selezionare Aggiungi origini per aprire il menu a comparsa della connessione.

  2. Immettere il nome dell'istanza di SQL Server, scegliere il tipo di autenticazione, impostare le proprietà di connessione corrette, quindi selezionare Connetti.

  3. Selezionare i database da valutare, quindi selezionare Aggiungi.

    Nota

    Per rimuovere più database, selezionarli tenendo premuto MAIUSC o CTRL, quindi fare clic su Rimuovi origini. È anche possibile aggiungere database da più istanze di SQL Server selezionando Aggiungi origini.

  4. Se si dispone di query SQL ad hoc o dinamiche o di qualsiasi istruzione DML avviata tramite il livello dati applicazione, immettere il percorso della cartella in cui sono stati inseriti tutti i file di sessione eventi estesi raccolti per acquisire il carico di lavoro nell'istanza di SQL Server di origine.

    Nell'esempio seguente viene illustrato come creare una sessione evento estesa nell'istanza di SQL Server di origine per acquisire il carico di lavoro del livello dati applicazione. Acquisire il carico di lavoro per la durata che rappresenta il carico di lavoro massimo.

    DROP EVENT SESSION [DatalayerSession] ON SERVER
    go
    CREATE EVENT SESSION [DatalayerSession] ON SERVER  
    ADD EVENT sqlserver.sql_batch_completed( 
        ACTION (sqlserver.sql_text,sqlserver.client_app_name,sqlserver.client_hostname,sqlserver.database_id))
    ADD TARGET package0.asynchronous_file_target(SET filename=N'C:\temp\Demos\DataLayerAppassess\DatalayerSession.xel')  
    WITH (MAX_MEMORY=2048 KB,EVENT_RETENTION_MODE=ALLOW_SINGLE_EVENT_LOSS,MAX_DISPATCH_LATENCY=3 SECONDS,MAX_EVENT_SIZE=0 KB,MEMORY_PARTITION_MODE=NONE,TRACK_CAUSALITY=OFF,STARTUP_STATE=OFF)
    go
    ---Start the session
    ALTER EVENT SESSION [DatalayerSession]
          ON SERVER
        STATE = START;
    ---Wait for few minutes
    
    ---Query events
    
        SELECT 
        object_name,
        CAST(event_data as xml) as event_data,
        file_name, 
        file_offset
    FROM sys.fn_xe_file_target_read_file('C:\temp\Demos\DataLayerAppassess\DatalayerSession*xel', 
                'C:\\temp\\Demos\\DataLayerAppassess\\DatalayerSession*xem', 
                null,
                null)
    ---Stop the session after capturing the peak load.
    ALTER EVENT SESSION [DatalayerSession]
          ON SERVER
        STATE = STOP;
    
        go
    
  5. Fare clic su Avanti per avviare la valutazione.

    Aggiungere origini e avviare la valutazione

Nota

È possibile eseguire più valutazioni contemporaneamente e visualizzarne lo stato aprendo la pagina All Assessments (Tutte le valutazioni).

Visualizzazione dei risultati

La durata della valutazione dipende dal numero di database aggiunti e dalle dimensioni dello schema di ogni database. I risultati vengono visualizzati per ogni database non appena disponibili.

  1. Selezionare il database per cui è stata completata la valutazione e quindi passare da Problemi di compatibilità a Suggerimento per le funzionalità usando il commutatore.

  2. Esaminare i problemi di compatibilità in tutti i livelli supportati dalla versione di SQL Server di destinazione selezionata nella pagina Opzioni.

Esaminare i problemi di compatibilità analizzando l'oggetto interessato e i relativi dettagli per ogni problema identificato in Modifiche di rilievo, Modifiche del comportamento e Funzionalità deprecate.

Visualizzare i risultati della valutazione

In modo analogo, è possibile esaminare i suggerimenti relativi alle funzionalità nelle aree Prestazioni, Archiviazione e Sicurezza.

Tali suggerimenti riguatderanno diversi tipi di funzionalità, ad esempio In-Memory OLTP, columnstore, Always Encrypted, Dynamic Data Masking e Transparent Data Encryption.

Visualizzare i suggerimenti relativi alle funzionalità

Per database SQL di Azure, le valutazioni indicano i problemi di blocco della migrazione e i problemi di parità della funzionalità. Esaminare i risultati per entrambe le categorie selezionando le opzioni specifiche.

  • La categoria di parità delle funzionalità di SQL Server offre un set completo di indicazioni, approcci alternativi disponibili in Azure e procedure di mitigazione. Tali elementi consentono di pianificare le attività nei progetti di migrazione.

    Visualizzare la informazioni per la parità delle funzionalità di SQL Server

  • La categoria relativa ai problemi di compatibilità offre funzionalità parzialmente supportate o non supportate che bloccano la migrazione dei database SQL Server locali in database SQL di Azure. Fornisce quindi consigli per risolvere questi problemi.

    Visualizzare i problemi di compatibilità

Valutare un patrimonio di dati per l'idoneità della destinazione

Se si desidera estendere ulteriormente queste valutazioni all'intero patrimonio di dati e trovare l'idoneità relativa di istanze di e di database SQL Server per la migrazione a un database SQL di Azure, caricare i risultati nell'hub di Azure Migrate selezionando Carica in Azure Migrate.

In questo modo è possibile visualizzare i risultati consolidati nel progetto dell'hub di Azure Migrate.

Le indicazioni dettagliate per le valutazioni dell'idoneità di destinazione sono disponibili qui.

Caricare i risultati in Azure Migrate

Esportare i risultati

Dopo aver completato la valutazione, selezionare Esporta report per esportare i risultati in un file JSON o CSV. È quindi possibile analizzare i dati in base alle proprie esigenze.

Salvare e caricare valutazioni

Oltre all'esportazione dei risultati di una valutazione, è possibile salvare i dettagli della valutazione in un file e caricare un file di valutazione per una revisione successiva. Per altre informazioni, vedere l'articolo Salvare e caricare le valutazioni con Data Migration Assistant.