Share via


Recupero di database correlati che contengono transazioni contrassegnate

Si applica a:SQL Server

Le informazioni contenute in questo argomento sono rilevanti solo per i database che includono transazioni contrassegnate e utilizzano il modello di recupero con registrazione completa o con registrazione minima delle operazioni bulk.

Per informazioni sui requisiti per il ripristino fino a un punto di recupero specifico, vedere Ripristinare un database di SQL Server fino a un punto specifico (modello di recupero con registrazione completa).

SQL Server supporta l'inserimento di contrassegni denominati nel log delle transazioni per il recupero fino a un punto specifico. I contrassegni del log sono specifici della transazione e vengono inseriti solo se viene eseguito il commit della transazione associata. In questo modo, i contrassegni risultano legati a serie di operazioni specifiche ed è possibile eseguire il recupero includendo o escludendo le serie di operazioni desiderate.

Prima di inserire contrassegni denominati nel log delle transazioni, tenere presente quanto segue:

Sintassi Transact-SQL per l'inserimento di contrassegni denominati in un log delle transazioni

Per inserire contrassegni nei log delle transazioni, usare l'istruzione BEGIN TRANSACTION e la clausola WITH MARK [description]. Al contrassegno viene assegnato lo stesso nome della transazione. L'argomento description facoltativo è una descrizione testuale del contrassegno e non corrisponde al nome del contrassegno. Il nome sia della transazione sia del contrassegno creato nella seguente istruzione BEGIN TRANSACTION è ad esempio Tx1:

BEGIN TRANSACTION Tx1 WITH MARK 'not the mark name, just a description'    

Nel log delle transazioni vengono registrati il nome del contrassegno (nome della transazione), la descrizione, il database, l'utente, le informazioni di tipo datetime e il numero di sequenza del file di log (LSN). Le informazioni di tipo datetime vengono usate con il nome del contrassegno per identificare in modo univoco il contrassegno.

Per informazioni sull'inserimento di un contrassegno in una transazione che si estende su più database, vedere Usare transazioni contrassegnate per recuperare coerentemente i database correlati (modello di recupero con registrazione completa).

Sintassi Transact-SQL per il recupero fino a un contrassegno

Quando si specifica una transazione contrassegnata come destinazione usando un'istruzione RESTORE LOG, è possibile usare una delle clausole seguenti per arrestare l'operazione in corrispondenza del contrassegno o immediatamente prima di esso:

  • Usare la clausola WITH STOPATMARK = '<nome_contrassegno>' per specificare che il punto di recupero corrisponde alla transazione contrassegnata.

    STOPATMARK esegue il rollforward fino al contrassegno, includendovi la transazione contrassegnata.

  • Usare la clausola WITH STOPBEFOREMARK = '<nome_contrassegno>' per specificare che il punto di recupero corrisponde al record del log immediatamente precedente al contrassegno.

    STOPBEFOREMARK esegue il rollforward fino al contrassegno, escludendo la transazione contrassegnata.

Entrambe le opzioni STOPATMARK e STOPBEFOREMARK supportano una clausola AFTER datetime facoltativa. Quando si usa datetime , non è necessario che i nomi dei contrassegni siano univoci.

Se AFTER datetime viene omesso, il rollforward viene arrestato in corrispondenza del primo contrassegno con il nome specificato. Se AFTER datetime viene specificato, il rollforward viene arrestato in corrispondenza del primo contrassegno con il nome specificato, nella data e ora indicate in datetimeo in un momento successivo.

Nota

Come per tutte le operazioni di ripristino temporizzato, il recupero fino a un contrassegno è disattivato quando nel database sono in corso operazioni con registrazione minima delle operazioni bulk.

Per ripristinare una transazione contrassegnata

Ripristinare un database fino a una transazione contrassegnata (SQL Server Management Studio)

RESTORE (Transact-SQL)

Preparazione dei backup del log

In questo esempio, una strategia di backup appropriata per i database correlati potrebbe essere la seguente:

  1. Utilizzare il modello di recupero con registrazione completa per entrambi i database.

  2. Creare un backup completo di ogni database.

    È possibile eseguire il backup dei database in sequenza o simultaneamente.

  3. Prima di eseguire il backup del log delle transazioni, contrassegnare una transazione che viene eseguita in tutti i database. Per informazioni sulla creazione di transazioni contrassegnate, vedere Usare transazioni contrassegnate per recuperare coerentemente i database correlati (modello di recupero con registrazione completa).

  4. Eseguire il backup del log delle transazioni in ogni database.

Recupero del database fino a una transazione contrassegnata

Per ripristinare il backup

  1. Se possibile, creare backup della parte finale del log per i database non danneggiati.

  2. Ripristinare il backup completo più recente di ogni database.

  3. Individuare la transazione contrassegnata più recente disponibile in tutti i backup del log delle transazioni. Questa informazione è archiviata nella tabella logmarkhistory del database msdb in ogni server.

  4. Individuare i backup del log di tutti i database correlati che contengono questo contrassegno.

  5. Ripristinare ogni backup del log fino alla transazione contrassegnata.

  6. Recuperare ogni database.

Vedi anche

BEGIN TRANSACTION (Transact-SQL)
RESTORE (Transact-SQL)
Applicare backup di log delle transazioni (SQL Server)
Usare transazioni contrassegnate per recuperare coerentemente i database correlati (modello di recupero con registrazione completa)
Panoramica del ripristino e del recupero (SQL Server)
Ripristinare un database di SQL Server fino a un punto specifico (modello di recupero con registrazione completa)
Pianificare ed eseguire sequenze di ripristino (modello di recupero con registrazione completa)