srv_rpcname (API Stored procedure estesa)

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate)

Importante

Questa funzionalità verrà rimossa a partire da una delle prossime versioni di Microsoft SQL Server. Evitare di usare questa funzionalità in un nuovo progetto di sviluppo e prevedere interventi di modifica nelle applicazioni in cui è attualmente implementata. Usare in alternativa l'integrazione CLR.

Restituisce il componente del nome della procedura per la stored procedure remota corrente.

Sintassi

  
DBCHAR * srv_rpcname (  
SRV_PROC *  
srvproc  
,  
int *  
len   
);  

Argomenti

srvproc
Puntatore alla struttura SRV_PROC che rappresenta l'handle di una determinata connessione client. In questo caso, l'handle che ha ricevuto la stored procedure remota. La struttura contiene informazioni utilizzate dalla libreria dell'API Stored procedure estesa per gestire le comunicazioni e i dati tra l'applicazione e il client.

len
Puntatore a una variabile di tipo integer che riceve la lunghezza del nome del database. Se len è NULL, la lunghezza del nome della stored procedure remota non viene restituita.

Restituisce

Puntatore DBCHAR alla stringa con terminazione Null per il componente del nome della stored procedure remota della stored procedure remota corrente. Se non è presente alcuna stored procedure remota corrente, viene restituito NULL e len viene impostato su -1.

Commenti

Questa funzione restituisce solo il nome della stored procedure remota. Non include gli identificatori facoltativi per il proprietario, il nome del database e il numero della stored procedure remota.

Poiché è possibile chiamare srv_rpcname in assenza di stored procedure remote (non viene visualizzato alcun errore informativo), questa funzione offre un metodo per la verifica dell'eventuale presenza di una stored procedure remota.

Importante

È necessario esaminare con attenzione il codice sorgente delle stored procedure estese e testare le DLL compilate prima di installarle in un server di produzione. Per informazioni sui test e sull'analisi della sicurezza, visitare questo sito Web Microsoft.