SQLBrowseConnect

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate) Sìdatabase SQL di Azure SìIstanza gestita di SQL di Azure sìAzure Synapse Analytics sìParallel Data Warehouse

SQLBrowseConnect utilizza parole chiave che possono essere categorizzate in tre livelli di informazioni di connessione. Per ogni parola chiave nella tabella seguente è indicato se viene restituito un elenco di valori validi e se la parola chiave è facoltativa.

Livello 1

Parola chiave Elenco restituito? Facoltativa? Descrizione
DSN N/D No Nome dell'origine dati restituita da SQLDataSources. Se viene utilizzata la parola chiave DRIVER, non è possibile utilizzare la parola chiave DSN.
DRIVER N/D No Il nome del driver ODBC di Microsoft® SQL Server native client è { SQL Server Native Client 11}. Se viene utilizzata la parola chiave DSN, non è possibile utilizzare la parola chiave DRIVER.

Livello 2

Parola chiave Elenco restituito? Facoltativa? Descrizione
SERVER No Nome del server in rete nel quale risiede l'origine dati. È consentita la specifica del termine "(local)" per indicare il server. In questo caso, è possibile utilizzare una copia locale di SQL Server, anche quando si tratta di una versione non in rete.
UID No ID di accesso dell'utente.
PWD No Sì (dipende dall'utente) Password specificata dall'utente.
APP No Nome dell'applicazione che chiama SQLBrowseConnect.
WSID No ID della workstation. In genere, si tratta del nome di rete del computer sul quale viene eseguita l'applicazione.

Level 3

Parola chiave Elenco restituito? Facoltativa? Descrizione
DATABASE Nome del database di SQL Server.
LANGUAGE Lingua nazionale utilizzata in SQL Server.

SQLBrowseConnect ignora i valori delle parole chiave del database e della lingua archiviate nelle definizioni dell'origine dati ODBC. Se il database o la lingua specificata nella stringa di connessione passata a SQLBrowseConnect non è valida, SQLBrowseConnect restituisce SQL_NEED_DATA e gli attributi di connessione di livello 3.

Gli attributi seguenti, impostati chiamando SQLSetConnectAttr, determinano il set di risultati restituito da SQLBrowseConnect.

Attributo Descrizione
SQL_COPT_SS_BROWSE_CONNECT Se è impostato su SQL_MORE_INFO_YES, SQLBrowseConnect restituisce una stringa estesa di proprietà del server.

Di seguito è riportato un esempio di una stringa estesa restituita da SQLBrowseConnect:



ServerName\InstanceName;Clustered:No;Version:8.00.131



In questa stringa i punti e virgola separano le diverse informazioni sul server. Le virgole separano le diverse istanze del server.
SQL_COPT_SS_BROWSE_SERVER Se viene specificato un nome di server, SQLBrowseConnect restituirà informazioni per il server specificato. Se SQL_COPT_SS_BROWSE_SERVER è impostato su NULL, SQLBrowseConnect restituisce informazioni per tutti i server nel dominio.



Si noti che a causa di problemi di rete, SQLBrowseConnect potrebbe non ricevere una risposta tempestiva da tutti i server. L'elenco di server restituito può pertanto variare per ogni richiesta.
SQL_COPT_SS_BROWSE_CACHE_DATA Quando l'attributo SQL_COPT_SS_BROWSE_CACHE_DATA è impostato su SQL_CACHE_DATA_YES, è possibile recuperare i dati in blocchi quando la lunghezza del buffer non è sufficiente per contenere il risultato. Questa lunghezza viene specificata nell'argomento BufferLength per SQLBrowseConnect.

Quando sono disponibili più dati, viene restituito SQL_NEED_DATA. Quando non vi sono più dati da recuperare, viene restituito SQL_SUCCESS.

Il valore predefinito è SQL_CACHE_DATA_NO.

Supporto di SQLBrowseConnect per il ripristino di emergenza a disponibilità elevata

Per altre informazioni sull'uso di SQLBrowseConnect per la connessione a un Gruppi di disponibilità AlwaysOn cluster, vedere SQL Server Native client supporto per la disponibilità elevata e il ripristino di emergenza.

Supporto di SQLBrowseConnect per i nomi SPN (Service Principal Name)

Quando si apre una connessione, SQL Server Native Client imposta SQL_COPT_SS_MUTUALLY_AUTHENTICATED e SQL_COPT_SS_INTEGRATED_AUTHENTICATION_METHOD sul metodo di autenticazione utilizzato per aprire la connessione.

Per ulteriori informazioni sui nomi SPN, vedere nomi dell'entità servizio (spn) nelle connessioni Client (ODBC).

Cronologia modifiche

Contenuto aggiornato
Informazioni su SQL_COPT_SS_BROWSE_CACHE_DATA.

Vedere anche

SQLBrowseConnect (funzione)
Dettagli di implementazione dell'API ODBC