Agente snapshot repliche

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate) Sìdatabase SQL di Azure

Agente snapshot repliche è un file eseguibile che consente di preparare i file di snapshot contenenti lo schema e i dati delle tabelle pubblicate e degli oggetti di database, di archiviare i file nella cartella snapshot e di registrare i processi di sincronizzazione nel database di distribuzione.

Nota

  • I parametri possono essere specificati in qualsiasi ordine.

Nota

Istanza gestita di SQL di Azure può essere un server di pubblicazione, un server di distribuzione e un Sottoscrittore per la replica snapshot e transazionale. I database nel database SQL di Azure possono essere solo sottoscrittori push per la replica snapshot e transazionale. Per altre informazioni, vedere Replica transazionale con il database SQL di Azure e con Istanza gestita di SQL di Azure.

Sintassi

  
snapshot [ -?]   
-Publisher server_name[\instance_name]   
-Publication publication_name   
[-70Subscribers]   
[-BcpBatchSize bcp_batch_size]  
[-DefinitionFile def_path_and_file_name]  
[-Distributor server_name[\instance_name]]  
[-DistributorDeadlockPriority [-1|0|1] ]  
[-DistributorLogin distributor_login]  
[-DistributorPassword distributor_password]  
[-DistributorSecurityMode [0|1] ]  
[-DynamicFilterHostName dynamic_filter_host_name]  
[-DynamicFilterLogin dynamic_filter_login]  
[-DynamicSnapshotLocation dynamic_snapshot_location]   
[-EncryptionLevel [0|1|2]]  
[-FieldDelimiter field_delimiter]  
[-HistoryVerboseLevel [0|1|2|3] ]  
[-HRBcpBlocks number_of_blocks ]  
[-HRBcpBlockSize block_size ]  
[-HRBcpDynamicBlocks ]  
[-KeepAliveMessageInterval keep_alive_interval]  
[-LoginTimeOut login_time_out_seconds]  
[-MaxBcpThreads number_of_threads ]  
[-MaxNetworkOptimization [0|1]]  
[-Output output_path_and_file_name]  
[-OutputVerboseLevel [0|1|2] ]  
[-PacketSize packet_size]  
[-PrefetchTables [0|1] ]  
[-ProfileName profile_name]  
[-PublisherDB publisher_database]  
[-PublisherDeadlockPriority [-1|0|1] ]  
[-PublisherFailoverPartner server_name[\instance_name] ]  
[-PublisherLogin publisher_login]  
[-PublisherPassword publisher_password]   
[-PublisherSecurityMode [0|1] ]  
[-QueryTimeOut query_time_out_seconds]  
[-ReplicationType [1|2] ]  
[-RowDelimiter row_delimiter]  
[-StartQueueTimeout start_queue_timeout_seconds]  
[-UsePerArticleContentsView use_per_article_contents_view]  

Argomenti

-?
Stampa tutti i parametri disponibili.

-Publisher server_name[ \ instance_name]
Nome del server di pubblicazione. Specificare server_name per l'istanza predefinita di Microsoft SQL Server in tale server. Specificare server_name \ instance_name per un'istanza denominata di SQL Server in tale server.

-Publication publication
Nome della pubblicazione. Questo parametro è valido solo se la pubblicazione è configurata in modo che sia sempre disponibile uno snapshot per le sottoscrizioni nuove o reinizializzate.

-70Subscribers
Deve essere utilizzato se qualsiasi Sottoscrittore esegue SQL Server versione 7.0.

-BcpBatchSize bcp_ batch_ size
Numero di righe da inviare in un'operazione di copia bulk. Quando si esegue un'operazione bcp in , la dimensione del batch indica il numero di righe da inviare al server come unica transazione, nonché il numero di righe che devono essere inviate prima che l'agente di distribuzione registri un messaggio di stato bcp . Quando si esegue un'operazione bcp out , viene utilizzata una dimensione batch fissa di 1000. Il valore 0 indica che non vengono registrati messaggi.

-DefinitionFile def_path_and_file_name
Percorso del file di definizione dell'agente. Un file di definizione dell'agente contiene argomenti della riga di comando per l'agente. Il contenuto del file viene analizzato come file eseguibile. Utilizzare virgolette doppie (") per specificare valori dell'argomento contenenti caratteri arbitrari.

-Distributor server_name[ \ instance_name]
Nome del database di distribuzione. Specificare server_name per l'istanza predefinita di SQL Server in tale server. Specificare server_name \ instance_name per un'istanza denominata di SQL Server in tale server.

-DistributorDeadlockPriority [ -1|0|1]
Priorità della connessione dell'agente snapshot con il server di distribuzione quando si verifica un deadlock. Questo parametro è specificato per risolvere deadlock che possono verificarsi tra l'agente snapshot e le applicazioni utente durante la generazione dello snapshot.

Valore di DistributorDeadlockPriority Descrizione
-1 Le applicazioni diverse dall'agente snapshot hanno la priorità quando si verifica un deadlock nel server di distribuzione.
0 (predefinito) La priorità non è assegnata.
1 L'agente snapshot ha la priorità quando si verifica un deadlock nel server di distribuzione.

-DistributorLogin distributor_login
Account di accesso utilizzato per la connessione al server di distribuzione mediante l'autenticazione di SQL Server .

-DistributorPassword distributor_password
Password utilizzata per la connessione al server di distribuzione mediante l'autenticazione di SQL Server . .

-DistributorSecurityMode [ 0| 1]
Specifica la modalità di sicurezza del database di distribuzione. Un valore 0 indica la modalità di autenticazione di SQL Server (impostazione predefinita), mentre un valore 1 indica la modalità di autenticazione di Windows.

-DynamicFilterHostName dynamic_filter_host_name
Usato per impostare un valore per i filtri per HOST_NAME (Transact-SQL) quando viene creato uno snapshot dinamico. Se, ad esempio, per un articolo viene specificata la clausola di filtro di subset rep_id = HOST_NAME() e si imposta la proprietà DynamicFilterHostName su "FBJones" prima di chiamare l'agente di merge, verranno replicate solo le righe con "FBJones" nella colonna rep_id .

-DynamicFilterLogin dynamic_filter_login
Usato per impostare un valore per i filtri per SUSER_SNAME (Transact-SQL) quando viene creato uno snapshot dinamico. Se, ad esempio, per un articolo viene specificata la clausola di filtro di subset user_id = SUSER_SNAME() e si imposta la proprietà DynamicFilterLogin su "rsmith" prima di chiamare il metodo Run dell'oggetto SQLSnapshot , verranno incluse nello snapshot solo le righe con "rsmith" nella colonna user_id .

-DynamicSnapshotLocation dynamic_snapshot_location
Posizione di generazione dello snapshot dinamico.

-EncryptionLevel [ 0 | 1 | 2 ]
Livello di crittografia TLS (Transport Layer Security) noto in precedenza come SSL (Secure Sockets Layer) usato dall'agente di snapshot quando vengono stabilite le connessioni.

Valore di EncryptionLevel Descrizione
0 Specifica che TLS non viene usato.
1 Specifica che TLS viene usato, ma l'agente non verifica che il certificato server TLS/SSL sia firmato da un'autorità di certificazione attendibile.
2 Specifica che TLS viene usato e che il certificato viene verificato.

Nota

Un certificato TLS/SSL valido è definito con un nome di dominio completo di SQL Server. Affinché l'agente possa connettersi correttamente quando si imposta - EncryptionLevel su 2, creare un alias nel Server SQL locale. Il parametro ‘Nome Alias’ deve essere il nome del server e il parametro ‘Server’ deve essere impostato per il nome completo di SQL Server.

Per altre informazioni, vedere Visualizzare e modificare le impostazioni di sicurezza della replica.

-FieldDelimiter field_delimiter
Carattere o sequenza di caratteri che contrassegna la fine di un campo nel file di dati di copia bulk SQL Server . Il valore predefinito è \n<x$3>\n.

-HistoryVerboseLevel [ 1| 2| 3]
Specifica la quantità di cronologia registrata durante un'operazione snapshot. Per ridurre al minimo l'effetto della registrazione della cronologia sulle prestazioni, selezionare 1.

Valore di HistoryVerboseLevel Descrizione
0 I messaggi di stato vengono scritti nella console o in un file di output. I record della cronologia non vengono registrati nel database di distribuzione.
1 Aggiorna sempre un messaggio di cronologia precedente con lo stesso stato (avvio, avanzamento, esito positivo e così via). Se non è presente un record precedente con lo stesso stato, inserisce un nuovo record.
2 (impostazione predefinita) Inserisce nuovi record della cronologia, a meno che il record sia per eventi come messaggi inattivi o messaggi di processo con esecuzione prolungata, nel qual caso aggiorna i record precedenti.
3 Inserisce sempre nuovi record, a meno che non si tratti di record per messaggi inattivi.

-HRBcpBlocks number_of_blocks
Numero di blocchi di dati bcp in coda tra i thread di scrittura e di lettura. Il valore predefinito è 50. HRBcpBlocks viene utilizzato solo con pubblicazioni Oracle.

Nota

Questo parametro viene utilizzato per ottimizzare le prestazioni di bcp da un server di pubblicazione Oracle.

-HRBcpBlockSizeblock_size
Dimensione, in kilobyte (KB), di ogni blocco di dati bcp . Il valore predefinito è 64 KB. HRBcpBlocks viene utilizzato solo con pubblicazioni Oracle.

Nota

Questo parametro viene utilizzato per ottimizzare le prestazioni di bcp da un server di pubblicazione Oracle.

-HRBcpDynamicBlocks
Indica se la dimensione di ogni blocco di dati bcp può o meno crescere dinamicamente. HRBcpBlocks viene utilizzato solo con pubblicazioni Oracle.

Nota

Questo parametro viene utilizzato per ottimizzare le prestazioni di bcp da un server di pubblicazione Oracle.

-KeepAliveMessageInterval keep_alive_interval
Tempo di attesa, in secondi, da parte dell'agente snapshot prima di registrare un messaggio di attesa del back-end nella tabella MSsnapshot_history . Il valore predefinito è 300 secondi.

-LoginTimeOut login_time_out_seconds
Numero di secondi prima del timeout di accesso. Il valore predefinito è 15 secondi.

-MaxBcpThreads number_of_threads
Specifica il numero di operazioni di copia bulk che possono essere eseguite in parallelo. Il numero massimo di connessioni ODBC e thread presenti simultaneamente corrisponde a MaxBcpThreads o al numero di richieste di copia bulk presenti nella transazione di sincronizzazione nel database di distribuzione, a seconda di quale sia il valore minore. MaxBcpThreads deve avere un valore maggiore di 0 e non ha un limite massimo specificato a livello di codice. Il valore predefinito è due volte il numero di processori.

Nota

Se l'oggetto replicato ha un filtro, l'agente snapshot genererà un solo file BCP per tale articolo anziché generare più file BCP.

- MaxNetworkOptimization [ 0| 1]
Indica se le eliminazioni irrilevanti vengono inviate al Sottoscrittore. Le eliminazioni irrilevanti sono comandi DELETE inviati ai Sottoscrittori per righe che non appartengono alla partizione del Sottoscrittore. Le eliminazioni irrilevanti non influiscono sulla convergenza o sull'integrità dei dati, ma possono comportare traffico di rete non necessario. Il valore predefinito di MaxNetworkOptimization è 0. Impostando MaxNetworkOptimization su 1 è possibile ridurre al minimo le possibilità di eliminazioni irrilevanti, riducendo pertanto il traffico e ottimizzando le prestazioni di rete. L'impostazione di questo parametro su 1 comporta inoltre l'aumento dell'archiviazione di metadati e può provocare una riduzione delle prestazioni nel server di pubblicazione se sono presenti più livelli di filtri di join e filtri di subset complessi. Valutare inoltre attentamente la topologia di replica e impostare MaxNetworkOptimization su 1 solo se il traffico di rete dovuto a eliminazioni irrilevanti è eccessivo.

Nota

L'impostazione di questo parametro su 1 è utile solo quando l'opzione di ottimizzazione della sincronizzazione della pubblicazione di tipo merge è impostata su true (parametro @keep_partition_changes** di sp_addmergepublication (Transact-SQL)).

-Output output_path_and_file_name
Percorso del file di output dell'agente. Se non viene specificato il nome file, l'output viene inviato alla console. Se il nome file specificato esiste già, l'output viene aggiunto al file.

-OutputVerboseLevel [ 0| 1| 2]
Specifica se l'output deve essere dettagliato.

Valore di OutputVerboseLevel Descrizione
0 Vengono stampati solo i messaggi di errore.
1 (impostazione predefinita) Vengono stampati tutti i messaggi di report di stato (impostazione predefinita).
2 Vengono stampati tutti i messaggi di errore e i messaggi di report di stato. Questa opzione è utile per l'esecuzione del debug.

-PacketSize packet_size
Dimensione del pacchetto, in byte, utilizzata dall'agente snapshot durante la connessione a SQL Server. Il valore predefinito è 8192 byte.

Nota

È consigliabile modificare le dimensioni dei pacchetti solo se si è certi che l'operazione determinerà un miglioramento delle prestazioni. Per la maggior parte delle applicazioni, le dimensioni predefinite risultano ottimali.

-PrefetchTables [ 0| 1]
Parametro facoltativo che specifica se per gli oggetti tabella verranno eseguite la prelettura e la memorizzazione nella cache. Il comportamento predefinito prevede la prelettura di determinate proprietà delle tabelle usando il componente SMO in base a un calcolo interno. Questo parametro può essere utile in scenari in cui l'esecuzione dell'operazione di prelettura SMO richiede molto più tempo. Se questo parametro non viene usato, questa decisione viene presa in fase di esecuzione in base alla percentuale di tabelle che vengono aggiunte come articoli alla pubblicazione.

Valore di OutputVerboseLevel Descrizione
0 La chiamata al metodo Prefetch del componente SMO è disabilitata.
1 L'agente di snapshot chiamerà il metodo Prefetch per memorizzare nella cache alcune proprietà di tabella tramite SMO

-ProfileName profile_name
Specifica un profilo agente da utilizzare per i parametri dell'agente. Se ProfileName è NULL, il profilo agente è disabilitato. Se ProfileName non viene specificato, viene utilizzato il profilo predefinito per il tipo di agente. Per altre informazioni, vedere Profili degli agenti di replica.

-PublisherDB publisher_database
Nome del database di pubblicazione. Questo parametro non è supportato per i server di pubblicazione Oracle.

-PublisherDeadlockPriority [ -1|0|1]
Priorità della connessione dell'agente snapshot con il server di pubblicazione quando si verifica un deadlock. Questo parametro è specificato per risolvere deadlock che possono verificarsi tra l'agente snapshot e le applicazioni utente durante la generazione dello snapshot.

Valore di PublisherDeadlockPriority Descrizione
-1 Le applicazioni diverse dall'agente snapshot hanno la priorità quando si verifica un deadlock nel server di pubblicazione.
0 (predefinito) La priorità non è assegnata.
1 L'agente snapshot ha la priorità quando si verifica un deadlock nel server di pubblicazione.

-PublisherFailoverPartner server_name[ \ instance_name]
Specifica l'istanza del partner di failover di SQL Server che partecipa in una sessione di mirroring del database con il database di pubblicazione. Per altre informazioni, vedere Mirroring e replica del database (SQL Server).

-PublisherLogin publisher_login
Account di accesso utilizzato per la connessione al server di pubblicazione mediante l'autenticazione di SQL Server .

-PublisherPassword publisher_password
Password utilizzata per la connessione al server di pubblicazione mediante l'autenticazione di SQL Server . .

-PublisherSecurityMode [ 0| 1]
Specifica la modalità di sicurezza del server di pubblicazione. Un valore 0 indica la modalità di autenticazione di SQL Server (impostazione predefinita), mentre un valore 1 indica la modalità di autenticazione di Windows.

-QueryTimeOut query_time_out_seconds
Numero di secondi prima del timeout delle query. Il valore predefinito è 1800 secondi.

-ReplicationType [ 1| 2]
Specifica il tipo di replica. Un valore 1 indica la replica transazionale, mentre un valore 2 indica la replica di tipo merge.

-RowDelimiter row_delimiter
Carattere o sequenza di caratteri che contrassegna la fine di una riga nel file di dati di copia bulk SQL Server . Il valore predefinito è \n<,@g>\n.

-StartQueueTimeout start_queue_timeout_seconds
Numero massimo di secondi di attesa da parte dell'agente snapshot quando il numero di processi snapshot dinamici simultanei in esecuzione raggiunge il limite impostato tramite la proprietà @max_concurrent_dynamic_snapshots di sp_addmergepublication (Transact-SQL). Se viene raggiunto il numero massimo di secondi e l'agente snapshot è ancora in attesa, si chiude. Un valore 0 indica che l'agente attende indefinitamente, sebbene possa essere annullato.

- UsePerArticleContentsView use_per_article_contents_view
Questo parametro è deprecato ed è ancora supportato solo per garantire la compatibilità con le versioni precedenti.

Osservazioni

Importante

Se SQL Server Agent è stato installato per l'esecuzione con un account di sistema locale anziché un account utente di dominio (impostazione predefinita), il servizio può accedere solo al computer locale. Se l'agente snapshot in esecuzione in SQL Server Agent è configurato per l'utilizzo della modalità di autenticazione di Windows durante l'accesso a SQL Server, l'agente snapshot si interrompe. L'impostazione predefinita prevede l'autenticazione di SQL Server .

Per avviare l'agente snapshot, eseguire snapshot.exe dal prompt dei comandi. Per informazioni, vedere File eseguibili dell'Agente di replica.

Vedere anche

Amministrazione dell'agente di replica