Esempio di file di input XML con configurazione specificata dall'utente (DTA)

Si applica a: SQL Server (tutte le versioni supportate)

Copiare e incollare questo esempio di file di input XML che contiene una configurazione specificata dall'utente con l'elemento Configuration nell'editor di testo o nell'editor XML preferito. In questo modo sarà possibile eseguire analisi di simulazione che comportano l'uso dell'elemento Configuration per specificare un set di strutture di progettazione fisica ipotetiche per il database che si vuole ottimizzare. Per sapere se è possibile migliorare le prestazioni di elaborazione delle query, verrà quindi utilizzata l'Ottimizzazione guidata motore di database per analizzare gli effetti dell'esecuzione di un carico di lavoro rispetto a questa configurazione ipotetica. Questo tipo di analisi ha il vantaggio di valutare la nuova configurazione senza l'overhead dovuto all'effettiva implementazione. Se la configurazione ipotetica non consente di ottenere i miglioramenti delle prestazioni desiderati, è possibile modificarla e analizzarla di nuovo finché non verranno prodotti i risultati necessari.

Dopo avere copiato questo esempio nello strumento di modifica desiderato, sostituire i valori specificati per gli elementi Server, Database, Schema, Table, Workload, TuningOptionse Configuration con i valori per la sessione di ottimizzazione specifica. Per altre informazioni su tutti gli attributi e gli elementi figlio che è possibile usare con questi elementi, vedere Guida di riferimento ai file di input XML (Ottimizzazione guidata motore di database). Nell'esempio seguente viene utilizzato solo un subset delle opzioni relative agli attributi e agli elementi figlio disponibili.

Codice

<?xml version="1.0" encoding="utf-16" ?>  
<DTAXML xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance" xmlns="https://schemas.microsoft.com/sqlserver/2004/07/dta">  
  <DTAInput>  
    <Server>  
      <Name>MyServerName</Name>  
<!-- To tune multiple databases, list them and their associated tables in the following section. -->  
      <Database>  
        <Name>MyDatabaseName</Name>  
        <Schema>  
          <Name>MyDatabaseSchemaName</Name>  
<!-- You can list as many tables as necessary in the following section. -->  
          <Table>  
            <Name>MyTableName1</Name>  
          </Table>  
          <Table>  
            <Name>MyTableName2</Name>  
          </Table>  
        </Schema>  
      </Database>  
    </Server>  
    <Workload>  
<!-- The following element specifies a workload file, which can be a trace file or a Transact-SQL script file. -->  
      <File>c:\PathToYourWorkloadFile</File>  
    </Workload>  
    <TuningOptions>  
      <TuningTimeInMin>180</TuningTimeInMin>  
      <StorageBoundInMB>10000</StorageBoundInMB>  
      <FeatureSet>IDX_IV</FeatureSet>  
      <Partitioning>NONE</Partitioning>  
      <KeepExisting>NONE</KeepExisting>  
      <OnlineIndexOperation>OFF</OnlineIndexOperation>  
    </TuningOptions>  
    <Configuration SpecificationMode="Absolute">  
      <Server>  
        <Name>MyServerName</Name>  
          <Database>  
            <Name>MyDatabaseName</Name>  
            <Schema>  
              <Name>MyDatabaseSchemaName</Name>  
                <Table>  
                  <Name>MyTableName1</Name>  
                  <Recommendation>  
                    <Create>  
                      <Index Clustered="true" Unique="false" Online="false" IndexSizeInMB="873.75">  
                        <Name>MyIndexName</Name>  
                        <Column Type="KeyColumn" SortOrder="Ascending">  
                          <Name>MyColumnName1</Name>  
                        </Column>  
                        <Filegroup>MyFileGroupName1</FileGroup>  
                      </Index>  
                    </Create>  
                  </Recommendation>  
                </Table>  
            </Schema>  
          </Database>  
      </Server>  
    </Configuration>  
  </DTAInput>  
</DTAXML>  

Commenti

  • L'eliminazione di strutture di progettazione fisica non è supportata se si specifica la modalità Absolute per l'elemento Configuration (Configuration SpecificationMode="Absolute").

  • La stessa struttura di progettazione fisica non può essere creata ed eliminata in modalitàRelative o Absolutedell'elemento Configuration .

Vedere anche

Avviare e usare Ottimizzazione guidata motore di database
Visualizzare e usare l'output di Ottimizzazione guidata motore di database
Guida di riferimento ai file di input XML (Ottimizzazione guidata motore di database)