Configurare reti logiche nell'infrastruttura di VMM

Importante

Questa versione di Virtual Machine Manager (VMM) ha raggiunto la fine del supporto, è consigliabile eseguire l'aggiornamento a VMM 2022.

Leggere questo articolo per informazioni su come creare reti logiche in System Center Virtual Machine Manager (VMM)

Nota

Per informazioni sulle reti logiche in VMM 2019 UR1 e versioni successive, vedere questo articolo.

In un'organizzazione possono esistere diversi tipi di reti, tra cui reti aziendali, reti di gestione e altre. In VMM ognuna di queste reti è definita come una rete logica. Le reti logiche sono oggetti logici che rispecchiano le reti fisiche.

Quando si creano reti logiche, si assegnano a tali reti proprietà che corrispondono all'ambiente fisico. Si specificano il tipo di rete, i siti di rete associati e i pool di indirizzi statici, se non si usa DHCP per assegnare indirizzi IP alle macchine virtuali create nei siti di rete. È anche necessario specificare se le reti sono isolate fisicamente o virtualmente mediante virtualizzazione di rete e LAN virtuali (VLAN).

Le reti logiche vengono usate per effettuare il provisioning degli host di virtualizzazione nell'infrastruttura di VMM. Le schede fisiche negli host vengono associate alle reti logiche.

Le reti di macchine virtuali (VM) VMM sono basate su reti logiche. Le reti VM offrono un'interfaccia per la connessione delle macchine virtuali a una rete logica. A una rete logica possono essere mappate una singola rete VM oppure più reti VM.

Prima di iniziare

Prima di iniziare, è importante comprendere il funzionamento delle reti logiche in VMM.

  • Reti logiche automatica: per impostazione predefinita, VMM crea automaticamente le reti logiche. Quando si esegue il provisioning di un host nell'infrastruttura di VMM e non è presente alcuna rete logica VMM associata a una scheda di rete fisica nell'host, VMM crea automaticamente una rete logica e la associa a una scheda. Per impostazione predefinita, per la rete logica, VMM usa l'etichetta del primo suffisso DNS specifico della connessione. Per impostazione predefinita VMM crea anche una rete VM configurata con Nessun isolamento.
  • Reti logiche manuali: quando si crea una rete logica manualmente è necessario specificare:
    • Tipo di rete: specificare se la rete è isolata o meno e, se lo è, in che modo. Quando si creano reti VM basate sulla rete logica, queste vengono create con il tipo di rete specificato.

      • Nessun isolamento: si tratta del tipo più semplice di modello di rete e specifica che è presente una sola rete nella quale i computer possono connettersi tra loro senza la necessità che siano isolati l'uno dall'altro. Le reti VM in VMM forniscono un'interfaccia attraverso la quale le VM si connettono a una rete logica e, in un modello senza isolamento, si avrà un'unica rete VM mappata a una rete logica.
      • Isolamento: nella maggior parte dei casi sarà necessario isolare le reti fra loro. Ad esempio può essere necessario isolare le reti che hanno scopi diversi oppure, come provider, si potrebbe voler ospitare carichi di lavoro per più tenant in una singola rete logica isolando ogni tenant. In questo caso si avranno più reti VM mappate a una rete logica. Le reti VM mappate a una rete logica possono essere isolate usando VLAN/VLAN private o la virtualizzazione di rete. Tenere presente quanto segue:
        • Una configurazione tipica potrebbe essere un'infrastruttura di rete senza isolamento o con isolamento VLAN, un back-end del servizio di bilanciamento del carico con una rete connessa a Internet con PVLAN e reti tenant con isolamento mediante la virtualizzazione di rete.
        • È possibile usare un solo tipo di isolamento in una singola rete logica. Se si ha bisogno di questo, serviranno più reti logiche.
        • È previsto un limite pratico di ~ 2000 tenant e ~ 4000 reti VM per un singolo server VMM.
    • Siti di rete: se l'organizzazione dispone di diverse sedi e centri dati è possibile includere informazioni su tali siti nelle impostazioni di rete logica. Ad esempio è possibile specificare un sito di New York con una subnet IP e/o impostazioni VLAN e quindi un sito di Londra con impostazioni IP/VLAN diverse. È quindi possibile assegnare l'indirizzo IP alle VM in base alle impostazioni di rete, posizione e VLAN. Tenere presente quanto segue:

      • È necessario assegnare una subnet IP a un sito se VMM distribuirà indirizzi IP statici alle VM nel sito. Se si usa DHCP non è necessaria una subnet.
      • È necessario configurare una VLAN se ce n'è una in uso all'interno del sito fisico. Se non si usano VLAN e si usa DHCP non è necessario definire i siti di rete nella rete logica.

Creare automaticamente le reti logiche

Se si vuole che VMM crei automaticamente le reti logiche (e le reti VM), è possibile specificare il modo in cui VMM determina il nome della rete logica.

  1. Fare clic su Impostazioni>Generale. Fare doppio clic su Impostazioni di rete.

  2. Configurare l'impostazione Corrispondenza di rete logica. Tenere presente quanto segue:

    • Per gli host Hyper-V è possibile usare l'etichetta dell'intero suffisso DNS o solo la prima parte. Ad esempio, se il suffisso DNS è corp.contoso.com la rete logica sarà corp-contoso.com o solo corp. Questa funzionalità non è supportata per gli host VMware.
    • Per gli host Hyper-V e VMware è possibile selezionare il nome della connessione di rete o il nome del commutatore di rete virtuale (il nome del commutatore di rete virtuale a cui è associata la scheda fisica dell'host).
    • Per impostazione predefinita gli host VMware usano l'opzione del commutatore di rete virtuale.
    • È possibile specificare un'opzione di fallback se la prima corrispondenza logica ha esito negativo.

Se non si desidera che VMM crei le reti logiche e le reti VM automaticamente è possibile disabilitare l'impostazione globale.

  1. Fare clic su Impostazioni>Generale e fare doppio clic su Impostazioni di rete.
  2. Deselezionare Crea automaticamente le reti logiche.

Creare manualmente le reti logiche

  1. Infrastruttura>Home>Mostra>Risorse infrastruttura. In Infrastruttura espandere Rete>Reti logiche>Home>Crea>Crea rete logica.

  2. In Creazione guidata rete logica>Nome specificare un nome e una descrizione.

  3. Specificare come si vuole isolare le reti VM associate a questa rete logica:

    • Se si desidera avere più reti VM associate alla rete logica e isolarle mediante la virtualizzazione di rete, fare clic su Una rete connessa>Consenti alle nuove reti VM create su questa rete logica di utilizzare la virtualizzazione di rete.
    • Se si desidera avere più reti VM associate alla rete logica e isolarle tramite una VLAN/PVLAN, selezionare Reti indipendenti basate su VLAN o Reti VLAN private (PVLAN) .
    • Se non si vuole isolare le reti nella rete logica, fare clic su Una rete connessa>Creare una rete VM con lo stesso nome per consentire alle macchine virtuali di accedere direttamente a questa rete logica. Con questa impostazione si avrà un'unica rete VM associata alla rete logica.
    • Se è stato distribuito un controller di rete Microsoft nell'infrastruttura di VMM, è possibile impostare la rete logica in modo che sia gestita dal controller di rete.
  4. In Sito di rete aggiungere i siti di rete alla rete logica. Se non è necessario creare siti di rete fare clic su Avanti.

    • DHCP senza VLAN: se si usa DHCP per assegnare gli indirizzi IP e non si hanno VLAN non è necessario un sito di rete. Si noti che VMM suggerisce automaticamente un nome di sito. Qualsiasi nome di rete non deve contenere più di 64 caratteri.
    • IP statico: se si usano indirizzi IP statici, creare almeno un sito di rete e associarvi almeno una subnet IP.
    • VLAN: se si usano le VLAN con indirizzi IP statici, creare il sito di rete corrispondente per le coppie di subnet e VLAN. Se si usa DHCP, creare siti di rete corrispondenti solo per le informazioni VLAN.
    • Virtualizzazione di rete: se si usa la virtualizzazione di rete, creare almeno un sito di rete con una subnet IP associata in modo che la rete logica abbia un pool di indirizzi IP.
    • Servizio di bilanciamento del carico: se la rete logica conterrà un servizio di bilanciamento del carico, creare almeno un sito di rete con una subnet IP associata.
  5. Se si usa una rete esterna gestita da una console di gestione di rete del fornitore o un gestore estensioni del commutatore virtuale all'esterno di VMM, è possibile configurare le impostazioni nella console del fornitore e importarle in VMM.

  6. In Gruppi host in grado di usare questo sito di rete selezionare ogni gruppo host in cui si desidera rendere disponibile la rete logica.

  7. In VLAN e subnet IP associate fare clic su Inserisci riga per specificare le impostazioni da assegnare al sito di rete. Se si selezione PVLAN è necessario aggiungere una SecondaryVLAN per ogni VLAN. Assicurarsi che le VLAN e le subnet siano disponibili nella rete fisica. Se si lascia vuoto il campo VLAN, VMM assegna il valore 0 per indicare che non vengono usate le VLAN. In modalità Trunk, 0 indica la VLAN nativa.

  8. In Riepilogo esaminare le impostazioni e fare clic su Fine. Quando compare l'indicazione che il processo è Completato verificare la rete logica in Reti logiche e pool IP.

Passaggi successivi

Se sono stati creati siti di rete a cui sono state associate una o più subnet IP (non si usa DHCP), è possibile creare pool di indirizzi IP statici da queste subnet. Quindi VMM può allocare automaticamente gli indirizzi IP alle VM nel sito di rete. Configurare i pool di indirizzi IP.