Funzione ClfsFlushBuffers (wdm.h)

La routine ClfsFlushBuffers forza tutti i blocchi di I/O del log in un'area di marshalling specificata per l'archiviazione stabile.

Sintassi

CLFSUSER_API NTSTATUS ClfsFlushBuffers(
  [in] PVOID pvMarshalContext
);

Parametri

[in] pvMarshalContext

Puntatore a un contesto opaco che rappresenta un'area di marshalling. Il chiamante ha ottenuto in precedenza questo puntatore chiamando ClfsCreateMarshallingArea.

Valore restituito

ClfsFlushBuffers restituisce STATUS_SUCCESS se ha esito positivo; in caso contrario, restituisce uno dei codici di errore definiti in Ntstatus.h.

Commenti

La chiamata a ClfsFlushBuffers equivale a chiamare ClfsFlushToLsn con il parametro plsnFlush impostato su CLFS_LSN_NULL.

Per una spiegazione dei concetti e della terminologia CLFS, vedere Common Log File System.

Requisiti

   
Client minimo supportato Disponibile in Windows Server 2003 R2, Windows Vista e versioni successive di Windows.
Piattaforma di destinazione Desktop
Intestazione wdm.h (include Wdm.h)
Libreria Clfs.lib
DLL Clfs.sys
IRQL <= APC_LEVEL

Vedi anche

ClfsFlushToLsn