wbadmin start backup

Crea un backup utilizzando i parametri specificati. Se non vengono specificati parametri e si è creato un backup giornaliero pianificato, questo comando crea il backup usando le impostazioni per il backup pianificato. Se i parametri vengono specificati, crea un backup di copia shadow del servizio di copia shadow del volume e non aggiornerà la cronologia dei file sottoposti a backup.

Per creare un backup one-time usando questo comando, è necessario essere un membro del gruppo Operatori di backup o del gruppo Administrators oppure è necessario essere stati delegati alle autorizzazioni appropriate. È inoltre necessario eseguire wbadmin da un prompt dei comandi con privilegi elevati facendo clic con il pulsante destro del mouse sul prompt dei comandi e quindi selezionando Esegui come amministratore.

Sintassi

wbadmin start backup [-backupTarget:{<BackupTargetLocation> | <TargetNetworkShare>}] [-include:<ItemsToInclude>] [-nonRecurseInclude:<ItemsToInclude>] [-exclude:<ItemsToExclude>] [-nonRecurseExclude:<ItemsToExclude>] [-allCritical] [-systemState] [-noVerify] [-user:<UserName>] [-password:<Password>] [-noInheritAcl] [-vssFull | -vssCopy] [-quiet]

Parametri

Parametro Descrizione
-backupTarget Specifica il percorso di archiviazione per il backup. Richiede una lettera di unità disco rigido (f:), un percorso basato su GUID del volume nel formato \\?\Volume{GUID}di o un percorso UNC (Universal Naming Convention) in una cartella (\\<servername>\<sharename>\)condivisa remota. Per impostazione predefinita, il backup verrà salvato in: \\<servername>\<sharename>\WindowsImageBackup\<ComputerBackedUp>\.
-includere Specifica l'elenco delimitato da virgole degli elementi da includere nel backup. È possibile includere più file, cartelle o volumi. È possibile specificare i percorsi dei volumi utilizzando lettere di unità dei volumi, punti di montaggio dei volumi o nomi dei volumi basati su GUID. Se si utilizza un nome di volume basato su GUID, deve terminare con una barra rovesciata (\). È possibile utilizzare il carattere jolly (*) nel nome del file quando si specifica un percorso di un file. Il parametro -include deve essere usato solo in combinazione con il parametro -backupTarget .
-escludere Specifica l'elenco delimitato da virgole degli elementi da escludere dal backup. È possibile escludere i file, cartelle o volumi. È possibile specificare i percorsi dei volumi utilizzando lettere di unità dei volumi, punti di montaggio dei volumi o nomi dei volumi basati su GUID. Se si utilizza un nome di volume basato su GUID, deve terminare con una barra rovesciata (\). È possibile utilizzare il carattere jolly (*) nel nome del file quando si specifica un percorso di un file. Il parametro -exclude deve essere usato solo in combinazione con il parametro -backupTarget .
-nonRecurseInclude Specifica l'elenco non ricorsivo delimitato da virgole degli elementi da includere nel backup. È possibile includere più file, cartelle o volumi. È possibile specificare i percorsi dei volumi utilizzando lettere di unità dei volumi, punti di montaggio dei volumi o nomi dei volumi basati su GUID. Se si utilizza un nome di volume basato su GUID, deve terminare con una barra rovesciata (\). È possibile utilizzare il carattere jolly (*) nel nome del file quando si specifica un percorso di un file. Il parametro -nonRecurseInclude deve essere usato solo in combinazione con il parametro -backupTarget .
-nonRecurseExclude Specifica l'elenco non ricorsivo e delimitato da virgole degli elementi da escludere dal backup. È possibile escludere i file, cartelle o volumi. È possibile specificare i percorsi dei volumi utilizzando lettere di unità dei volumi, punti di montaggio dei volumi o nomi dei volumi basati su GUID. Se si utilizza un nome di volume basato su GUID, deve terminare con una barra rovesciata (\). È possibile utilizzare il carattere jolly (*) nel nome del file quando si specifica un percorso di un file. Il parametro -nonRecurseExclude deve essere usato solo in combinazione con il parametro -backupTarget .
-allCritical Specifica che tutti i volumi critici (volumi che contengono lo stato del sistema operativo) vengono inclusi nei backup. Questo parametro è utile se si sta creando un backup per il ripristino bare metal. Deve essere usato solo quando viene specificato -backupTarget , in caso contrario il comando ha esito negativo. Può essere utilizzato con il -includono (opzione).

Mancia: Il volume di destinazione per un backup del volume critico può essere un'unità locale, ma non può essere uno dei volumi inclusi nel backup.

-systemState Crea un backup che include lo stato del sistema oltre ad altri elementi specificati con il parametro -include . Lo stato del sistema contiene i file di avvio (Boot. ini, NDTLDR, NTDetect.com), il Registro di sistema di Windows comprese le impostazioni di COM, la cartella SYSVOL (criteri di gruppo e script di accesso), Active Directory e NTDS. DIT sui controller di dominio e, se è installato il servizio certificati, il certificato nell'archivio. Se il server è installato il ruolo di server Web, IIS Metadirectory sarà inclusa. Se il server è parte di un cluster, informazioni sul servizio Cluster verranno inoltre incluse.
-noVerify Specifica che i backup salvati su supporti rimovibili (ad esempio un DVD) non vengono verificati gli errori. Se non si utilizza questo parametro, salvati su supporti rimovibili vengono verificati gli errori.
-utente Se il backup viene salvato in una cartella condivisa remota, specifica il nome utente con autorizzazione di scrittura nella cartella.
-password Specifica la password per il nome utente fornito dal parametro -utente.
-noInheritAcl Applica le autorizzazioni ACL (Access Control List) che corrispondono alle credenziali fornite dai parametri -user e -password a \\<servername>\<sharename>\WindowsImageBackup\<ComputerBackedUp>\ (la cartella che contiene il backup). Per accedere ai backup in un secondo momento, è necessario utilizzare le credenziali o essere un membro del gruppo Administrators o del gruppo Backup Operators nel computer con la cartella condivisa. Se - noInheritAcl non è usato, vengono applicate le autorizzazioni ACL per la cartella condivisa remota per il \<ComputerBackedUp> cartella per impostazione predefinita, in modo che chiunque abbia accesso alla cartella condivisa remota può accedere il backup.
-vssFull Esegue un backup completo mediante il servizio Copia Shadow del Volume (VSS). Tutti i file di backup, la cronologia di ogni file viene aggiornata per indicare che è stato eseguito il backup e i registri di backup precedente possono essere troncati. Se questo parametro non viene usato, il backup di avvio wbadmin esegue un backup di copia, ma la cronologia dei file di cui viene eseguito il backup non viene aggiornata.

Attenzione: Non usare questo parametro se si usa un prodotto diverso da Windows Backup del server per eseguire il backup delle app che si trovano nei volumi inclusi nel backup corrente. In questo modo può potenzialmente interrompere il tipo incrementale, differenziale o altro tipo di backup che l'altro prodotto di backup sta creando perché la cronologia su cui si basano per determinare la quantità di dati da eseguire per il backup potrebbe essere mancante e potrebbe eseguire un backup completo inutilmente.

-vssCopy Esegue un backup di copia usando VSS. Tutti i file vengono sottoposti a backup, ma la cronologia dei file da eseguire il backup non viene aggiornata in modo da conservare tutte le informazioni su quali file modificati, eliminati e così via, nonché qualsiasi file di log dell'applicazione. L'uso di questo tipo di backup non influisce sulla sequenza di backup incrementali e differenziali che potrebbero verificarsi indipendentemente da questo backup di copia. Si tratta del valore predefinito.

Avviso: Non è possibile usare un backup di copia per backup incrementali o differenziali o ripristini.

-quiet Esegue il comando senza prompt all'utente.

Commenti

  • Se si salva il backup in una cartella condivisa remota e quindi si esegue un altro backup nello stesso computer e nella stessa cartella condivisa remota, si sovrascriverà il backup precedente.

  • Se l'operazione di backup ha esito negativo, è possibile terminare senza un backup perché il backup precedente viene sovrascritto, ma il backup più recente non è utilizzabile. Per evitare questo problema, è consigliabile creare sottocartelle nella cartella condivisa remota per organizzare i backup. Tuttavia, a causa di questa organizzazione, è necessario avere due volte lo spazio disponibile come cartella padre.

Esempio

Per creare un backup di volumi e:, d:\mountpoint e \\?\Volume{cc566d14-4410-11d9-9d93-806e6f6e6963}\ in volume f:, digitare:

wbadmin start backup -backupTarget:f: -include:e:,d:\mountpoint,\\?\Volume{cc566d14-44a0-11d9-9d93-806e6f6e6963}\

Per eseguire un backup one-time di f:\folder1 e h:\folder2 in volume d:, per eseguire il backup dello stato del sistema e per eseguire un backup di copia in modo che il backup differenziale pianificato normalmente non sia interessato, digitare:

wbadmin start backup –backupTarget:d: -include:g\folder1,h:\folder2 –systemstate -vsscopy

Per eseguire un backup non ricorsivo di d:\folder1 nel \\backupshare\backup1* percorso di rete e per limitare l'accesso ai membri del gruppo Amministratori o Operatori di backup , digitare:

wbadmin start backup –backupTarget: \\backupshare\backup1 -noinheritacl -nonrecurseinclude:d:\folder1

Riferimenti aggiuntivi