Condividi tramite


DirectAccess

Si applica a: Windows Server 2022, Windows Server 2019, Windows Server 2016

Importante

Microsoft consiglia vivamente di usare VPN Always On anziché DirectAccess per le nuove distribuzioni. Per altre informazioni, vedere VPN Always On.

È possibile usare questo argomento per una breve panoramica di DirectAccess, inclusi i sistemi operativi server e client che supportano DirectAccess e per i collegamenti a documentazione aggiuntiva di DirectAccess per Windows Server.

DirectAccess consente la connettività per gli utenti remoti alle risorse di rete dell'organizzazione senza la necessità di connessioni di rete privata virtuale (VPN) tradizionali. Con le connessioni DirectAccess, i computer client remoti sono sempre connessi all'organizzazione. Non è necessario che gli utenti remoti avviino e interrompano le connessioni, come accade con le connessioni VPN. Inoltre, gli amministratori IT possono gestire i computer client DirectAccess ogni volta che sono in esecuzione e connessi a Internet.

Importante

Non tentare di distribuire Accesso remoto in una macchina virtuale (VM) in Microsoft Azure. L'uso di Accesso remoto in Microsoft Azure non è supportato. Non è possibile usare Accesso remoto in una macchina virtuale di Azure per distribuire VPN, DirectAccess o qualsiasi altra funzionalità di Accesso remoto in Windows Server. Per altre informazioni, vedere Supporto del software server Microsoft per Macchine virtuali di Microsoft Azure.

DirectAccess offre supporto solo per i client aggiunti a un dominio che includono il supporto del sistema operativo per DirectAccess.

I sistemi operativi client seguenti supportano DirectAccess.

  • Windows 11 Enterprise

  • Windows 10 Enterprise

  • Windows 10 Enterprise 2015 Long Term Servicing Branch (LTSB)

  • Windows 8.1 Enterprise