Inizializzare nuovi dischi

Si applica a: Windows 10, Windows 8.1, Windows 7, Windows Server 2019, Windows Server 2016, Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012 R2

Se aggiungi un nuovo disco al PC e questo non viene visualizzato in Esplora file, potresti dover aggiungere una lettera di unità o inizializzarlo prima di poterlo usare. Puoi inizializzare un'unità solo se non è ancora formattata. L'inizializzazione di un disco ne cancella tutto il contenuto e lo prepara per l'uso in Windows, dopodiché puoi formattarlo e archiviarvi file.

Avviso

Se il disco contiene già file che ti interessano, non inizializzarlo o perderai tutti i file. Ti consigliamo invece di seguire le indicazioni per la risoluzione dei problemi per verificare se sia ancora possibile leggere i file. Vedi Lo stato di un disco è Non inizializzato o il disco è mancante.

Per inizializzare nuovi dischi

Ecco come inizializzare un nuovo disco tramite Gestione disco. Se preferisci usare PowerShell, esegui invece il cmdlet initialize-disk.

  1. Apri Gestione disco con autorizzazioni di amministratore.

    A questo scopo, nella casella di ricerca sulla barra delle applicazioni digita Gestione disco, tieni selezionato (o fai clic con il pulsante destro del mouse) Gestione disco e quindi scegli Esegui come amministratore>. Se non riesci ad aprire lo strumento come amministratore, digita invece Gestione computer e quindi passa ad Archiviazione>Gestione disco.

  2. In Gestione disco fai clic con il pulsante destro del mouse sul disco che vuoi inizializzare e quindi scegli Inizializza disco. Se il disco è elencato come Offline, prima di tutto fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Online.

    Alcune unità USB non hanno la possibilità di essere inizializzate, ma è solo possibile formattarle e associarle a una lettera di unità.

    Disk Management showing an unformatted disk with the Initialize Disk shortcut menu displayed

  3. Nella finestra di dialogo Inizializza disco (mostrata qui) verifica che sia selezionato il disco corretto e quindi fai clic su OK per accettare lo stile di partizione predefinito. Se vuoi modificare lo stile di partizione (GPT o MBR), vedi Informazioni sugli stili di partizione: GPT e MBR.

    Lo stato del disco cambia per un momento in Inizializzazione in corso e quindi passa allo stato Online. Se l'inizializzazione non riesce per qualche motivo, vedi Lo stato di un disco è Non inizializzato o il disco è mancante.

    The Initialize Disk dialog box with the GPT partition style selected

  4. Seleziona e tieni premuto (oppure fai clic con il pulsante destro del mouse) lo spazio non allocato nell'unità e quindi scegli Nuovo volume semplice.

  5. Seleziona Avanti, specifica le dimensioni del volume (puoi usare il valore predefinito, che usa l'intera unità) e quindi seleziona Avanti.

  6. Specifica la lettera di unità che vuoi assegnare al volume e quindi seleziona Avanti.

  7. Specifica il file system che vuoi usare (in genere NTFS), seleziona Avanti e quindi Fine.

Informazioni sugli stili di partizione: GPT e MBR

I dischi possono essere suddivisi in più blocchi chiamati partizioni. Ogni partizione, anche se ne è presente una sola, deve avere uno stile di partizione, GPT o MBR. Windows usa lo stile di partizione per identificare come accedere ai dati sul disco.

Questo non è molto incoraggiante, ma in definitiva oggi non devi preoccuparti dello stile di partizione, perché Windows usa automaticamente il tipo di disco appropriato.

La maggior parte dei PC usa il tipo di disco GPT (GUID Partition Table, tabella delle partizioni GUID) per le unità disco rigido ed SSD. GPT è più affidabile e permette volumi maggiori di 2 TB. Il tipo di disco MBR (Master Boot Record, record di avvio principale) viene usato dai PC a 32 bit, i PC obsoleti e le unità rimovibili, come le schede di memoria.

Per convertire un disco da MBR a GPT o viceversa, devi prima di tutto eliminare i volumi dal disco, cancellandone tutto il contenuto. Per altre informazioni, vedi Convertire un disco MBR in disco GPT, o convertire un disco GPT in disco MBR.