Personalizzare la barra delle applicazioni in Windows 11

Si applica a:

  • Windows 11

Per informazioni sull'OEM, Vedere Personalizzare la barra delle applicazioni e Personalizzare il layout start.

L'organizzazione può distribuire una barra delle applicazioni personalizzata nei dispositivi Windows. La personalizzazione della barra delle applicazioni è comune quando l'organizzazione usa un set comune di app o vuole attirare l'attenzione su app specifiche. È anche possibile rimuovere le app aggiunte predefinite.

Ad esempio, è possibile sostituire il set predefinito di app con un set personalizzato di app aggiunte e nell'ordine scelto. In qualità di amministratore, usare questa funzionalità per aggiungere app, rimuovere le app aggiunte predefinite, ordinare le app e altro ancora sulla barra delle applicazioni.

Per aggiungere app da aggiungere alla barra delle applicazioni, usare un file XML. È possibile usare un file XML esistente o creare un nuovo file. Se si dispone di un file XML usato nei dispositivi Windows 10, è possibile usarlo anche nei dispositivi Windows 11. Potrebbe essere necessario aggiornare gli ID app.

Questo articolo illustra come creare il file XML, aggiungere app al codice XML e distribuire il file XML.

Prima di iniziare

  • Non esiste un limite al numero di app che è possibile aggiungere. Nel file XML aggiungere app usando l'ID del modello utente dell'applicazione (AUMID) o il percorso di collegamento dell'applicazione desktop (percorso locale dell'app).

  • Ci sono alcune situazioni in cui un'app aggiunta nel file XML non verrà aggiunta nella barra delle applicazioni. Ad esempio, se un'app non è approvata o installata per un utente, l'icona aggiunta non verrà visualizzata sulla barra delle applicazioni.

  • L'ordine delle app nel file XML determina l'ordine delle app aggiunte sulla barra delle applicazioni, da sinistra a destra e a destra di tutte le app esistenti aggiunte dall'utente. Se il sistema operativo è configurato per l'uso di una lingua da destra a sinistra, l'ordine della barra delle applicazioni viene invertito.

  • Alcune applicazioni di Windows classiche vengono incluse in pacchetti in modo diverso rispetto alle versioni precedenti di Windows, tra cui Blocco note e Esplora file. Assicurarsi di immettere l'AppID corretto. Per altre informazioni, vedere Application User Model ID (AUMID) e Get the AUMID and Desktop app link path (Ottenere il percorso di collegamento dell'app desktop e AUMID ) (in questo articolo).

  • È consigliabile usare un provider MDM (Mobile Gestione dispositivi). I provider MDM consentono di gestire i dispositivi e di gestire le app nei dispositivi. È possibile usare Microsoft Intune. Intune è una famiglia di prodotti che includono Microsoft Intune, ovvero un servizio cloud, e Configuration Manager, che è locale.

    In questo articolo vengono menzionati questi servizi. Se non si gestiscono i dispositivi usando un provider MDM, le risorse seguenti possono essere utili per iniziare:

Creare il file XML

  1. In un editor di testo, ad esempio Visual Studio Code, creare un nuovo file XML. Per iniziare, è possibile copiare e incollare l'esempio XML seguente. L'esempio aggiunge 2 app alla barra delle applicazioni - Esplora file e al prompt dei comandi:

    <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
    <LayoutModificationTemplate
        xmlns="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/LayoutModification"
        xmlns:defaultlayout="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/FullDefaultLayout"
        xmlns:start="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/StartLayout"
        xmlns:taskbar="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/TaskbarLayout"
        Version="1">
      <CustomTaskbarLayoutCollection>
        <defaultlayout:TaskbarLayout>
          <taskbar:TaskbarPinList>
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Windows.Explorer" />
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationLinkPath="%APPDATA%\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\System Tools\Command Prompt.lnk" />
          </taskbar:TaskbarPinList>
        </defaultlayout:TaskbarLayout>
     </CustomTaskbarLayoutCollection>
    </LayoutModificationTemplate>
    
  2. <taskbar:TaskbarPinList> Nel nodo aggiungere (o rimuovere) le app da aggiungere. È possibile aggiungere app piattaforma UWP (Universal Windows Platform) (UWP) e app desktop:

    • <taskbar:UWA>: selezionare questa opzione per le app UWP. Aggiungere l'AUMID dell'app UWP.
    • <taskbar:DesktopApp>: selezionare questa opzione per le app desktop. Aggiungere il percorso di collegamento applicazione desktop dell'app desktop.

    È possibile aggiungere quante più app si desidera. Basta continuare ad aggiungerli all'elenco. Tenere presente che l'ordine dell'app nell'elenco è lo stesso in cui vengono visualizzate le app sulla barra delle applicazioni.

    Per altre informazioni, vedere Ottenere il percorso di collegamento dell'app AUMID e Desktop (in questo articolo).

  3. <CustomTaskbarLayoutCollection> Nel nodo le app aggiunte vengono aggiunte dopo le app predefinite. Se si vogliono rimuovere le app predefinite e visualizzare solo le app aggiunte nel file XML, aggiungere PinListPlacement="Replace":

    • <CustomTaskbarLayoutCollection>: mantiene le app aggiunte predefinite. Dopo le app predefinite, le app aggiunte vengono aggiunte.
    • <CustomTaskbarLayoutCollection PinListPlacement="Replace">: elimina le app predefinite. Vengono aggiunte solo le app aggiunte.

    Se si desidera rimuovere alcune delle app aggiunte predefinite, aggiungere PinListPlacement="Replace". Quando si aggiungono le app a <taskbar:TaskbarPinList>, includere le app predefinite che si desidera ancora aggiungere.

  4. <defaultlayout:TaskbarLayout> Nel nodo usare region=" | " per usare configurazioni della barra delle applicazioni diverse in base alle impostazioni locali e all'area del dispositivo.

    Nell'esempio XML seguente vengono aggiunte due aree: US|UK e DE|FR:

    <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
    <LayoutModificationTemplate
        xmlns="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/LayoutModification"
        xmlns:defaultlayout="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/FullDefaultLayout"
        xmlns:start="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/StartLayout"
        xmlns:taskbar="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/TaskbarLayout"
        Version="1">
    
      <CustomTaskbarLayoutCollection PinListPlacement="Replace">
        <defaultlayout:TaskbarLayout region="US|UK">
          <taskbar:TaskbarPinList >
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="MSEdge"/>
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Windows.Explorer"/>
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Office.WINWORD.EXE.15" />
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationLinkPath="%APPDATA%\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\System Tools\Command Prompt.lnk"/>
          </taskbar:TaskbarPinList>
        </defaultlayout:TaskbarLayout>
        <defaultlayout:TaskbarLayout region="DE|FR">
          <taskbar:TaskbarPinList>
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Windows.Explorer"/>
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Office.WINWORD.EXE.15" />
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Office.EXCEL.EXE.15" />
            <taskbar:UWA AppUserModelID="Microsoft.WindowsTerminal_8wekyb3d8bbwe!App" />
          </taskbar:TaskbarPinList>
        </defaultlayout:TaskbarLayout>
        <defaultlayout:TaskbarLayout>
          <taskbar:TaskbarPinList>
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Windows.Explorer"/>
            <taskbar:DesktopApp DesktopApplicationID="Microsoft.Office.WINWORD.EXE.15" />
            <taskbar:UWA AppUserModelID="Microsoft.WindowsTerminal_8wekyb3d8bbwe!App" />
          </taskbar:TaskbarPinList>
        </defaultlayout:TaskbarLayout>
      </CustomTaskbarLayoutCollection>
    </LayoutModificationTemplate>
    

    La barra delle applicazioni si applica quando:

    • Se il <TaskbarPinList> nodo ha un paese o un'area geografica, le app vengono aggiunte ai dispositivi configurati per tale paese o area geografica.
    • Se il <TaskbarPinList> nodo non ha un tag di area per l'area corrente, viene applicato il primo <TaskbarPinList> nodo senza area.
  5. Salvare il file e denominare il file in modo da sapere che cos'è. Ad esempio, assegnare al file un nome simile TaskbarLayoutModification.xmla . Dopo aver creato il file, è pronto per essere distribuito nei dispositivi Windows.

Usare Criteri di gruppo o MDM per creare e distribuire criteri della barra delle applicazioni

Ora che il file XML è disponibile con la barra delle applicazioni personalizzata, è possibile distribuirlo nei dispositivi dell'organizzazione. È possibile distribuire il file XML della barra delle applicazioni usando Criteri di gruppo o un provider MDM, ad esempio Microsoft Intune.

Questa sezione illustra come distribuire il codice XML in entrambi i modi.

Usare Criteri di gruppo per distribuire il file XML

Seguire questa procedura per aggiungere il file XML a un criterio di gruppo e applicare i criteri:

  1. Aprire l'editor dei criteri. Ad esempio, aprire Criteri di gruppo Management Console (GPMC) per i criteri di gruppo basati su dominio o aprire per i gpedit criteri locali.

  2. Passare a uno dei criteri seguenti:

    • Computer Configuration\Administrative Templates\Start Menu and Taskbar\Start Layout
    • User Configuration\Administrative Templates\Start Menu and Taskbar\Start Layout
  3. Selezionare due volte Start Layout > Abilita. Immettere il percorso completo del file XML, incluso il nome del file XML. È possibile immettere un percorso locale, ad esempio C:\StartLayouts\TaskbarLayoutModification.xml, o un percorso di rete, ad esempio \\Server\Share\TaskbarLayoutModification.xml. Assicurarsi di immettere il percorso del file corretto. Se si usa una condivisione di rete, assicurarsi di concedere agli utenti l'accesso in lettura al file XML. Se il file non è disponibile quando l'utente accede, la barra delle applicazioni non viene modificata. Gli utenti non possono personalizzare la barra delle applicazioni quando questa impostazione è abilitata.

    I criteri sono simili ai criteri seguenti:

    Aggiungere il file XML di layout della barra delle applicazioni ai criteri Start Layout nei dispositivi Windows.

    I User Configuration\Administrative Templates\Start Menu and Taskbar criteri includono altre impostazioni che controllano la barra delle applicazioni. Alcuni criteri potrebbero non funzionare come previsto. Assicurarsi di testare i criteri prima di distribuirli su larga scala nei dispositivi.

  4. Quando si applicano i criteri, la barra delle applicazioni include le modifiche. La volta successiva che gli utenti accedono, vedranno le modifiche.

    Per altre informazioni sull'uso dei criteri di gruppo, vedere Implementare oggetti Criteri di gruppo.

Creare un criterio di Microsoft Intune per distribuire il file XML

I provider MDM possono distribuire criteri ai dispositivi gestiti dall'organizzazione, inclusi i dispositivi di proprietà dell'organizzazione, e i dispositivi personali o byod ( Bring Your Own Device). Usando un provider MDM, ad esempio Microsoft Intune, è possibile distribuire un criterio che configura l'elenco aggiunto.

Seguire questa procedura per creare un criterio di Intune che distribuisce il file XML della barra delle applicazioni:

  1. Accedere all'interfaccia di amministrazione di Endpoint Manager.

  2. Selezionare Profili****di configurazione dispositivi > > Crea profilo.

  3. Immettere le proprietà seguenti:

    • Piattaforma: selezionare Windows 10 e versioni successive.
    • Tipo di profilo: selezionare Modelli > Restrizioni > del dispositivo****Crea.
  4. In Nozioni di base immettere le proprietà seguenti:

    • Nome: immettere un nome descrittivo per il profilo. Assegnare un nome ai profili in modo che sia possibile identificarli facilmente in un secondo momento. Ad esempio, un nome di profilo valido è Win11: Barra delle applicazioni personalizzata.
    • Descrizione: immettere una descrizione per il profilo. Questa impostazione è facoltativa e consigliata.
  5. Seleziona Avanti.

  6. In Impostazioni di configurazione selezionare Layout****del menu Start > . Passare a e selezionare il file XML della barra delle applicazioni.

  7. Selezionare Avanti e configurare il resto delle impostazioni dei criteri. Per informazioni più specifiche, vedere Configurare le impostazioni di restrizione del dispositivo.

  8. Quando il criterio viene creato, è possibile distribuirlo ora o distribuirlo in un secondo momento. Poiché questo criterio è una barra delle applicazioni personalizzata, è anche possibile distribuirlo prima che gli utenti accervano la prima volta.

    Per altre informazioni e indicazioni sull'assegnazione di criteri tramite Microsoft Intune, vedere Assegnare profili utente e dispositivo.

Nota

Per le soluzioni MDM partner di terze parti, potrebbe essere necessario usare un'impostazione URI OMA per il layout Start, in base al provider di servizi di configurazione dei criteri (CSP). L'impostazione OMA-URI è ./User/Vendor/MSFT/Policy/Config/Start/StartLayout.

Ottenere il percorso di collegamento dell'app desktop e AUMID

Nel file XML di modifica del layout si aggiungono app nel markup XML. Per aggiungere un'app, immettere il percorso AUMID o Collegamento applicazione desktop. Il modo più semplice per trovare queste informazioni sull'app consiste nell'usare il cmdlet Export-StartLayout Windows PowerShell:

  1. In un dispositivo Windows 11 esistente aggiungere l'app al menu Start.

  2. Creare una cartella per salvare un file di output. Ad esempio, creare la C:\Layouts cartella.

  3. Aprire l'app Windows PowerShell ed eseguire il cmdlet seguente:

    Export-StartLayout -Path "C:\Layouts\GetIDorPath.xml"
    
  4. Aprire il file di GetIDorPath.xml generato e cercare l'app aggiunta. Quando si trova l'app, ottenere l'AppID o il percorso. Aggiungere queste proprietà al file XML.

Ordine di aggiunta per tutte le app

In una barra delle applicazioni vengono in genere aggiunte le app seguenti:

  • App aggiunte dall'utente

  • App di Windows predefinite aggiunte durante l'installazione del sistema operativo, ad esempio Microsoft Edge, Esplora file e Microsoft Store.

  • App aggiunte dall'organizzazione, ad esempio in una configurazione automatica di Windows.

    In un file di installazione automatica di Windows usare il file XML creato in questo articolo. Non è consigliabile usare taskbarLinks.

Le app vengono aggiunte nell'ordine seguente:

  1. Le app predefinite di Windows vengono aggiunte per prime.
  2. Le app aggiunte dall'utente vengono aggiunte dopo le app predefinite di Windows.
  3. Le app aggiunte a XML vengono aggiunte dopo le app aggiunte dall'utente.

Se il sistema operativo è configurato per l'uso di una lingua da destra a sinistra, l'ordine della barra delle applicazioni viene invertito.

Installazione e aggiornamento del sistema operativo

  • In un'installazione pulita del client Windows, se si applica un layout della barra delle applicazioni, le app seguenti vengono aggiunte alla barra delle applicazioni:

    • App aggiunte in modo specifico
    • Tutte le app predefinite non rimosse

    Dopo aver applicato il layout della barra delle applicazioni, gli utenti possono aggiungere altre app, modificare l'ordine e rimuovere le app.

  • In un aggiornamento client Windows, le app sono già aggiunte alla barra delle applicazioni. Queste app potrebbero essere state aggiunte da un utente, da un'immagine o dall'installazione automatica di Windows. Per gli aggiornamenti, il layout della barra delle applicazioni applica il comportamento seguente:

    • Se gli utenti hanno aggiunto app alla barra delle applicazioni, tali app aggiunte rimangono. Le nuove app vengono aggiunte dopo le app aggiunte dall'utente esistenti.
    • Se le app vengono aggiunte durante l'installazione o da un criterio (non da un utente) e le app non vengono aggiunte in un file di layout aggiornato, le app vengono rimosse.
    • Se un utente non ha aggiunto un'app e la stessa app viene aggiunta nel file di layout aggiornato, l'app viene aggiunta dopo le app aggiunte esistenti.
    • Le nuove app nel file di layout aggiornato vengono aggiunte dopo le app aggiunte dall'utente.

    Dopo aver applicato il layout, gli utenti possono aggiungere altre app, modificare l'ordine e rimuovere le app.