Uso dello schema ADSI

Uno schema definisce l'universo degli oggetti archiviati in una directory. In Active Directory lo schema specifica gli attributi che un oggetto del servizio directory può o deve avere. Specifica anche l'intervallo di valori e la sintassi degli attributi e se supportano valori singoli o multipli. In breve, lo schema è organizzato per definizioni di classi, definizioni di attributi e sintassi degli attributi. ADSI offre tre interfacce per la lettura di attributi, classi e dati di sintassi da uno schema: IADsClass, IADsProperty e IADsSyntax.

Active Directory usa un set di oggetti schema per fornire la gestione dello schema estendibile dinamicamente. Per altre informazioni su un oggetto sconosciuto, cercare gli oggetti schema associati. Per creare una nuova definizione di classe o estendere una definizione di classe esistente, è possibile creare o estendere gli oggetti schema appropriati. Gli oggetti schema sono organizzati nel contenitore dello schema di una determinata directory. Per accedere a una classe dello schema a oggetti, usare la proprietà IADs.Schema dell'oggetto per ottenere la stringa ADsPath e usare tale stringa per associare a un'interfaccia IADsClass nella classe dello schema a oggetti.

Per determinare le definizioni degli attributi, ovvero l'intervallo di valori, la sintassi e così via, esaminare gli oggetti attributo dello schema per ogni proprietà supportata dall'oggetto del servizio directory. Per altre informazioni su come accedere agli oggetti attributo dello schema, vedere IADsProperty.

ADSI astrae i dati della sintassi in base alle esigenze e consente di usare IADsSyntax per identificare la sintassi necessaria per rappresentare i dati degli oggetti.

Per altre informazioni sullo schema di Active Directory, vedere Schema di Active Directory. Per esempi di codice da usare per leggere il contenitore dello schema, vedere Lettura dello schema.