Le credenziali di AAD saranno necessarie per l'accesso a Yammer Enterprise

A partire dal 31 gennaio 2019, gli utenti di Yammer Enterprise che tentano di accedere usando credenziali di Yammer legacy anziché un account Azure Active Directory (AAD) verranno reindirizzati a un nuovo flusso di iscrizione e verrà chiesto di creare una nuova password. Dopo aver completato i passaggi necessari, per l'utente verrà creato automaticamente un account AAD senza licenze di Office 365. Questo processo è denominato iscrizione self-service.

  • Dopo aver modificato la password, questi utenti potranno accedere alla rete Yammer e avranno accesso a tutti i gruppi e i dati.
  • Dopo aver creato l'account AAD per un utente, gli amministratori possono gestire l'utente dal interfaccia di amministrazione di Microsoft 365.

In qualità di amministratore di Yammer, se si vuole impedire a questi utenti che non dispongono di licenze Office 365 di accedere alla rete Yammer, è possibile scegliere di applicare licenze Office 365. Per istruzioni, vedere Imponi identità Office 365 per gli utenti di Yammer.

Perché Yammer esegue questa operazione?

Esistono funzionalità esistenti e future che funzionano solo quando tutti gli utenti usano le credenziali di AAD, inclusa la possibilità di gestire gli utenti per tutte le app microsoft 365 e Office 365 e l'uso di gruppi connessi di Microsoft 365.

Preparare l'iscrizione self-service

L'iscrizione self-service è attivata per impostazione predefinita ovunque tranne che nell'Unione europea.

Importante

Gli amministratori che hanno disabilitato l'iscrizione self-service devono assicurarsi di abilitarla prima del 31 gennaio o che tutti gli utenti che tentano di accedere usando le credenziali legacy di Yammer non siano in grado di accedere.

Passaggio 1: Se l'iscrizione self-service non è abilitata, abilitarla

L'iscrizione self-service può essere abilitata solo tramite Windows PowerShell. Per abilitare l'iscrizione self-service:

  1. Seguire le istruzioni fornite in Iscrizione self-service della directory.

  2. Nello script di PowerShell impostare i valori per AllowEmailVerifiedUsers e AllowAdHocSubscriptions su true:

Set-MsolCompanySettings -AllowEmailVerifiedUsers $true -AllowAdHocSubscriptions $true

Passaggio 2: Assicurarsi che agli utenti venga chiesto di creare una nuova password.

Agli utenti verrà chiesto di creare una nuova password la prima volta che provano ad accedere dopo il 31 gennaio 2019. Dopo aver creato la nuova password e aver convalidato l'indirizzo di posta elettronica, sarà necessario usare le nuove credenziali per accedere.

Ad eccezione della necessità di creare una nuova password, questa modifica sarà completamente trasparente per gli utenti. I loro dati non saranno interessati in alcun modo. Continueranno a visualizzare tutti i gruppi, le reti esterne e il contenuto, proprio come prima della modifica.

Identificare gli utenti interessati e notificarli

Per identificare gli utenti da notificare, seguire le istruzioni riportate in Controllare gli utenti di Yammer per ottenere le informazioni di contatto per gli utenti che attualmente non usano le credenziali di AAD.

Domande frequenti

D: Questo cambierà l'esperienza degli utenti?

R: Dopo il 31 gennaio 2019, l'esperienza dell'utente cambierà:

  • Se l'iscrizione self-service è abilitata, ciò influisce sull'accesso successivo dell'utente. La prima volta che un utente con credenziali legacy tenta di accedere, viene chiesto di creare una nuova password e convalidare il proprio indirizzo di posta elettronica. Dopo di che dovranno sempre usare le credenziali di AAD appena create quando accedono a Yammer. Quando usano le nuove credenziali di AAD per accedere, l'esperienza di Yammer sarà la stessa di prima di questa modifica. Essi avranno accesso agli stessi gruppi e reti esterne come fanno attualmente.

  • Se l'iscrizione self-service non è abilitata, gli utenti che usano le credenziali legacy di Yammer non potranno accedere dopo il 31 gennaio finché l'amministratore di Microsoft 365 o Office 365 non crea manualmente un account AAD per questi utenti e fornisce a ogni utente le nuove informazioni di accesso.

D: Cosa succede se un amministratore non interviene entro il 31 gennaio 2019?

R: Se l'iscrizione self-service è abilitata, gli utenti verranno reindirizzati al flusso di iscrizione self-service e potranno creare la propria password, anche se non viene eseguita alcuna azione. Tuttavia, è consigliabile che gli utenti lo sappiano in anticipo in modo che non siano sorpresi dalla modifica.

Se l'iscrizione self-service non è abilitata, gli utenti che usano credenziali legacy di Yammer non potranno accedere dopo il 31 gennaio, a meno che non si crei manualmente un account AAD.

D: Questo avrà un impatto sugli utenti guest?

R: No, questa modifica non influirà sugli utenti guest.

D. È necessario acquistare una licenza Office 365 per ogni utente che attualmente non dispone di un account AAD?

R. No. Se si abilita l'iscrizione self-service prima del 31 gennaio 2019, l'account AAD viene creato per l'utente quando modifica la password. Se si attende fino al 31 gennaio, sarà necessario creare l'account AAD manualmente. Non è necessaria alcuna licenza Office 365.