Microsoft Edge - Criteri

La versione più recente di Microsoft Edge include i criteri riportati di seguito. È possibile usare questi criteri per configurare la modalità di esecuzione di Microsoft Edge nell'organizzazione.

Sono disponibili informazioni su un set aggiuntivo di criteri utilizzati per controllare come e quando viene aggiornato Microsoft Edge nell'articolo dei riferimenti sui criteri di aggiornamento di Microsoft Edge.

È possibile scaricare il Microsoft Security Compliance Toolkit per le impostazioni di base relative alla configurazione consigliata per Microsoft Edge. Per altre informazioni, consultare il Blog sulle basi di riferimento della sicurezza di Microsoft.

Nota

Questo articolo si applica a Microsoft Edge versione 77 o successiva.

Nuovi criteri

Nella tabella seguente sono elencati i criteri nuovi e deprecati inclusi in questo aggiornamento dell'articolo.

Nome criterio Didascalia
SearchFiltersEnabled Filtri di ricerca abilitati
DisplayCapturePermissionsPolicyEnabled Specifica se il criterio delle autorizzazioni di acquisizione di visualizzazione è selezionato o ignorato (obsoleto)
ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings Disabilitare gli avvisi basati sull'estensione del tipo di file di download per i tipi di file specificati nei domini (obsoleto)

Criteri disponibili

In queste tabelle sono elencati tutti i criteri di gruppo correlati al browser disponibili in questa versione di Microsoft Edge. Usa i collegamenti nella tabella per ottenere altri dettagli su criteri specifici.

Impostazioni di Application Guard

Nome criterio Didascalia
ApplicationGuardContainerProxy Proxy contenitore di Application Guard
ApplicationGuardFavoritesSyncEnabled Sincronizzazione Preferiti di Application Guard abilitata
ApplicationGuardPassiveModeEnabled Ignora la configurazione dell'elenco dei siti di Application Guard ed esplora Edge normalmente
ApplicationGuardTrafficIdentificationEnabled Identificazione del traffico di Application Guard
ApplicationGuardUploadBlockingEnabled Impedire il caricamento dei file in Application Guard

Cast

Nome criterio Didascalia
EnableMediaRouter Abilita Google Cast
ShowCastIconInToolbar Mostra l'icona di cast nella barra degli strumenti

Impostazioni contenuto

Nome criterio Didascalia
AutoSelectCertificateForUrls Seleziona automaticamente i certificati client per questi siti
AutomaticDownloadsAllowedForUrls Consenti più download automatici in rapida successione su siti specifici
AutomaticDownloadsBlockedForUrls Bloccare più download automatici in rapida successione su siti specifici
CookiesAllowedForUrls Consenti i cookie in siti specifici
CookiesBlockedForUrls Blocca i cookie in siti specifici
CookiesSessionOnlyForUrls Limita i cookie da siti Web specifici alla sessione corrente
DefaultAutomaticDownloadsSetting Impostazione predefinita dei download automatici
DefaultCookiesSetting Configura i cookie
DefaultFileSystemReadGuardSetting Controlla l'uso dell'API file system per la lettura
DefaultFileSystemWriteGuardSetting Controlla l'uso dell'API file system per la scrittura
DefaultGeolocationSetting Impostazione predefinita di georilevazione
DefaultImagesSetting Impostazione predefinita per le immagini
DefaultInsecureContentSetting Controlla l'uso di eccezioni di contenuti non sicuri
DefaultJavaScriptJitSetting Controlla l'utilizzo di JavaScript JIT
DefaultJavaScriptSetting Impostazione predefinita di JavaScript
DefaultNotificationsSetting Impostazione predefinita per le notifiche
DefaultPluginsSetting Impostazione predefinita di Adobe Flash (obsoleto)
DefaultPopupsSetting Impostazione predefinita della finestra popup
DefaultWebBluetoothGuardSetting Controlla l'uso dell'API Web Bluetooth
DefaultWebHidGuardSetting Controlla l'uso dell'API WebHID
DefaultWebUsbGuardSetting Controlla l'uso dell'API WebUSB
FileSystemReadAskForUrls Consente l'accesso in lettura con l'API file system in questi siti
FileSystemReadBlockedForUrls Consente l'accesso in lettura tramite l'API file system in questi siti
FileSystemWriteAskForUrls Consente l'accesso in scrittura ai file e alle cartelle in questi siti
FileSystemWriteBlockedForUrls Non consente l'accesso in scrittura ai file e alle cartelle in questi siti
ImagesAllowedForUrls Consente le immagini in questi siti
ImagesBlockedForUrls Blocca le immagini in siti specifici
InsecureContentAllowedForUrls Consente contenuti non sicuri in siti specifici
InsecureContentBlockedForUrls Blocca contenuti non sicuri in siti specifici
IntranetFileLinksEnabled Consenti l'apertura dei collegamenti URL del file dell'area Intranet da Microsoft Edge in Windows Esplora file
JavaScriptAllowedForUrls Consente JavaScript in siti specifici
JavaScriptBlockedForUrls Blocca JavaScript in siti specifici
JavaScriptJitAllowedForSites Consenti a JavaScript di usare JIT in questi siti
JavaScriptJitBlockedForSites Blocca JavaScript per usare JIT in questi siti
LegacySameSiteCookieBehaviorEnabled Abilita l'impostazione di comportamento predefinita dei cookie SameSite legacy
LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList Ripristina il comportamento SameSite legacy dei cookie in siti specifici
NotificationsAllowedForUrls Consente le notifiche in siti specifici
NotificationsBlockedForUrls Blocca le notifiche in siti specifici
PluginsAllowedForUrls Consentire il plug-in Adobe Flash in siti specifici (obsoleti)
PluginsBlockedForUrls Bloccare il plug-in Adobe Flash in siti specifici (obsoleti)
PopupsAllowedForUrls Consente le finestre popup in siti specifici
PopupsBlockedForUrls Blocca le finestre popup in siti specifici
RegisteredProtocolHandlers Registra i gestori di protocollo
SerialAllowAllPortsForUrls Concedi automaticamente ai siti l'autorizzazione per connettere tutte le porte seriali
SerialAllowUsbDevicesForUrls Concedi automaticamente ai siti l'autorizzazione per la connessione ai dispositivi seriali USB
ShowPDFDefaultRecommendationsEnabled Consenti alle notifiche di impostare Microsoft Edge come lettore PDF predefinito
SpotlightExperiencesAndRecommendationsEnabled Scegli se consentire agli utenti di ricevere immagini di sfondo personalizzate, testo, suggerimenti, notifiche e consigli per i servizi Microsoft
WebHidAllowAllDevicesForUrls Consentire ai siti elencati di connettersi a qualsiasi dispositivo HID
WebHidAllowDevicesForUrls Consentire ai siti elencati di connettersi a dispositivi HID specifici
WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls Concedere automaticamente l'autorizzazione a questi siti per connettersi ai dispositivi HID contenenti raccolte di primo livello con l'utilizzo HID specificato
WebHidAskForUrls Consente l'API WebHID in questi siti
WebHidBlockedForUrls Blocca l'API WebHID in questi siti
WebUsbAllowDevicesForUrls Concede l'accesso a siti specifici per connettersi a dispositivi USB specifici
WebUsbAskForUrls Consente WebUSB in siti specifici
WebUsbBlockedForUrls Blocca WebUSB in siti specifici

Provider di ricerca predefinito

Nome criterio Didascalia
DefaultSearchProviderEnabled Abilita il provider di ricerca predefinito
DefaultSearchProviderEncodings Codifiche del provider di ricerca predefinito
DefaultSearchProviderImageURL Specifica la funzionalità di ricerca per immagini per il provider di ricerca predefinito
DefaultSearchProviderImageURLPostParams Parametri per un URL immagine che usa POST
DefaultSearchProviderKeyword Parola chiave del provider di ricerca predefinito
DefaultSearchProviderName Nome del provider di ricerca predefinito
DefaultSearchProviderSearchURL URL del servizio di ricerca del provider di ricerca predefinito
DefaultSearchProviderSuggestURL URL del provider di ricerca predefinito per i suggerimenti
NewTabPageSearchBox Configura l’esperienza della nuova scheda di casella di ricerca

Impostazioni delle aree di lavoro perimetrali

Nome criterio Didascalia
EdgeWorkspacesEnabled Abilitare le aree di lavoro

Sperimentazione

Nome criterio Didascalia
FeatureFlagOverridesControl Configura la possibilità per gli utenti di sostituire i flag di funzionalità

Estensioni

Nome criterio Didascalia
BlockExternalExtensions Blocca le estensioni esterne dall'installazione
ControlDefaultStateOfAllowExtensionFromOtherStoresSettingEnabled Configura lo stato predefinito dell'impostazione Consenti estensioni da altri archivi
ExtensionAllowedTypes Configura i tipi di estensioni consentiti
ExtensionInstallAllowlist Consente l'installazione di estensioni specifiche
ExtensionInstallBlocklist Controlla le estensioni che non è possibile installare
ExtensionInstallForcelist Controlla le estensioni installate automaticamente
ExtensionInstallSources Configura le origini di installazione di script utente ed estensione
ExtensionSettings Configura le impostazioni di gestione delle estensioni

Autenticazione HTTP

Nome criterio Didascalia
AllHttpAuthSchemesAllowedForOrigins Elenco di origini che consentono l'autenticazione HTTP
AllowCrossOriginAuthPrompt Consentire gli avvisi di autenticazione HTTP con origini multiple
AuthNegotiateDelegateAllowlist Specifica un elenco di server ai quali Microsoft Edge può delegare le credenziali utente
AuthSchemes Schemi di autenticazione supportati
AuthServerAllowlist Configura l'elenco di server di autenticazione consentiti
BasicAuthOverHttpEnabled Consenti autenticazione di base per HTTP
DisableAuthNegotiateCnameLookup Disabilita la ricerca di CNAME durante la negoziazione dell'autenticazione Kerberos
EnableAuthNegotiatePort Include una porta non-standard nell'SPN di Kerberos
NtlmV2Enabled Controlla se è abilitata l'autenticazione NTLMv2
WindowsHelloForHTTPAuthEnabled Windows Hello per autenticazione HTTP abilitato

Identità e accesso

Nome criterio Didascalia
EdgeDefaultProfileEnabled Impostazione profilo predefinita abilitata
GuidedSwitchEnabled Commutatore guidato abilitato
ImplicitSignInEnabled Abilitare l'accesso implicito
LinkedAccountEnabled Abilitare la funzionalità dell'account collegato
OneAuthAuthenticationEnforced Flusso di Autenticazione OneAuth applicata per l'accesso
OnlyOnPremisesImplicitSigninEnabled Solo l'account locale abilitato per l'accesso implicito
SignInCtaOnNtpEnabled Abilita la finestra di dialogo azione che presenta un clic di accesso
WAMAuthBelowWin10RS3Enabled WAM per l'autenticazione sotto Windows 10 RS3 abilitato

Impostazioni della modalità tutto schermo

Nome criterio Didascalia
KioskAddressBarEditingEnabled Configura la modifica della barra degli indirizzi per l'esperienza di navigazione pubblica in modalità tutto schermo.
KioskDeleteDownloadsOnExit Elimina i file scaricati durante la sessione a tutto schermo quando Microsoft Edge si chiude
KioskSwipeGesturesEnabled Gesti di scorrimento rapido in Microsoft Edge modalità tutto schermo abilitata

Gestibilità

Nome criterio Didascalia
MAMAbilitato Gestione delle app per dispositivi mobili abilitata

Messaggistica nativa

Nome criterio Didascalia
NativeMessagingAllowlist Controlla quali host di messaggistica nativa possono usare gli utenti
NativeMessagingBlocklist Configura l'elenco di indirizzi bloccati per la messaggistica nativa
NativeMessagingUserLevelHosts Consente gli host di messaggistica nativa a livello di utente (installati senza autorizzazioni di amministrazione)

Gestione e protezione delle password

Nome criterio Didascalia
PasswordGeneratorEnabled Consentire agli utenti di ottenere un suggerimento per password complessa ogni volta che creano un account online
PasswordManagerBlocklist Configura l'elenco dei domini per i quali verrà disabilitata l'interfaccia utente per la gestione delle password (salvataggio e riempimento)
PasswordManagerEnabled Abilita il salvataggio delle password con lo strumento di gestione delle password
PasswordManagerRestrictLengthEnabled Limita la lunghezza delle password che possono essere salvate in Gestione password
PasswordMonitorAllowed Consenti agli utenti di ricevere avvisi se le loro password non sono sicure
PasswordProtectionChangePasswordURL Configura l'URL di modifica della password
PasswordProtectionLoginURLs Configura l'elenco di URL di accesso aziendale dove il servizio della password di protezione dovrebbe acquisire hash salati di una password
PasswordProtectionWarningTrigger Configura il trigger di avviso per la password di protezione
PasswordRevealEnabled Abilita il pulsante per rilevare la password
PrimaryPasswordSetting Configura un'impostazione che richiede agli utenti di immettere la password del dispositivo durante l'uso del riempimento automatico della password

Prestazioni

Nome criterio Didascalia
EfficiencyMode Configurare quando la modalità efficienza diventa attiva
EfficiencyModeEnabled Modalità di efficienza abilitata
EfficiencyModeOnPowerEnabled Abilitare la modalità di efficienza quando il dispositivo è connesso a una fonte di alimentazione
PerformanceDetectorEnabled Rilevamento prestazioni abilitato
StartupBoostEnabled Abilita il avvio rapido

Consenti o nega l'acquisizione dello schermo

Nome criterio Didascalia
SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins Consenti l'acquisizione della scheda stessa origine in base a queste origini
ScreenCaptureAllowedByOrigins Consenti l'acquisizione di desktop, finestre e schede in base a queste origini
TabCaptureAllowedByOrigins Consenti l'acquisizione delle schede in base a queste origini
WindowCaptureAllowedByOrigins Consenti l'acquisizione di finestre e schede in base a queste origini

Stampa

Nome criterio Didascalia
DefaultPrinterSelection Regole di selezione della stampante predefinita
PrintHeaderFooter Stampa intestazioni e piè di pagina
PrintPdfAsImageDefault Stampa pdf come predefinito dell'immagine
PrintPostScriptMode Print PostScript Mode
PrintPreviewUseSystemDefaultPrinter Imposta la stampante predefinita del sistema come stampante predefinita
PrintRasterizationMode Modalità di rasterizzazione di stampa
PrintRasterizePdfDpi Stampa rasterizzazione DPI PDF
PrintStickySettings Impostazioni permanenti dell'anteprima di stampa
PrinterTypeDenyList Disabilitare i tipi di stampante nell'elenco degli indirizzi non consentiti
PrintingAllowedBackgroundGraphicsModes Limitare la modalità di stampa grafica in background
PrintingBackgroundGraphicsDefault Modalità di stampa grafica in background predefinita
PrintingEnabled Abilita la stampa
PrintingPaperSizeDefault Dimensioni della pagina di stampa predefinite
PrintingWebpageLayout Imposta il layout per la stampa
UseSystemPrintDialog Stampa usando la finestra di dialogo della stampante di sistema

Impostazioni richieste di rete privata

Nome criterio Didascalia
InsecurePrivateNetworkRequestsAllowed Specifica se consentire ai siti Web non sicuri di effettuare richieste agli endpoint di rete più privata
InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls Consente ai siti elencati di effettuare richieste agli endpoint di rete più privata da contesti non sicuri

Server proxy

Nome criterio Didascalia
ProxyBypassList Configura le regole di esclusione di proxy (deprecato)
ProxyMode Configura le impostazioni del server proxy (deprecato)
ProxyPacUrl Imposta l'URL del file .pac del proxy (deprecato)
ProxyServer Configura l'indirizzo o l'URL del server proxy (deprecato)
ProxySettings Impostazioni proxy

Impostazioni schede di sospensione

Nome criterio Didascalia
SleepingTabsBlockedForUrls Blocca le schede di sospensione nei siti specifici
SleepingTabsEnabled Configura le schede di sospensione
SleepingTabsTimeout Imposta il timeout di inattività della scheda in background per le schede di sospensione

Impostazioni SmartScreen

Nome criterio Didascalia
NewSmartScreenLibraryEnabled Abilitare la nuova libreria SmartScreen (obsoleta)
PreventSmartScreenPromptOverride Impedisce di ignorare i prompt di Microsoft Defender SmartScreen per i siti
PreventSmartScreenPromptOverrideForFiles Impedisce di ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen sui download
SmartScreenAllowListDomains Configura l'elenco di domini per i quali Microsoft Defender SmartScreen non attiva gli avvisi
SmartScreenDnsRequestsEnabled Abilita le richieste DNS Microsoft Defender SmartScreen
SmartScreenEnabled Configura Microsoft Defender SmartScreen
SmartScreenForTrustedDownloadsEnabled Forza i controlli di Microsoft Defender SmartScreen sui download da origini attendibili
SmartScreenPuaEnabled Configura Microsoft Defender SmartScreen per bloccare le applicazioni potenzialmente indesiderate

Avvio, home page e nuova scheda

Nome criterio Didascalia
HomepageIsNewTabPage Imposta la pagina Nuova scheda come home page
HomepageLocation Configura l'URL della home page
NewTabPageAllowedBackgroundTypes Configura i tipi di sfondo consentiti per il layout della pagina Nuova scheda
NewTabPageAppLauncherEnabled Nascondi icona di avvio delle app nella pagina della nuova scheda Microsoft Edge
NewTabPageCompanyLogo Imposta il logo aziendale della pagina Nuova scheda
NewTabPageContentEnabled Consentire il contenuto di Microsoft News nella nuova scheda
NewTabPageHideDefaultTopSites Nasconde i siti principali predefiniti dalla pagina Nuova scheda
NewTabPageLocation Configura l'URL della pagina Nuova scheda
NewTabPageManagedQuickLinks Imposta i collegamenti rapidi della pagina Nuova scheda
NewTabPagePrerenderEnabled Attiva il precaricamento della nuova scheda per il rendering più rapido
NewTabPageQuickLinksEnabled Consente i collegamenti rapidi nella nuova scheda
NewTabPageSetFeedType Configura l'esperienza della pagina Nuova scheda di Microsoft Edge (obsoleto)
RestoreOnStartup Azione da eseguire all'avvio
RestoreOnStartupURLs Siti da aprire all'avvio del browser
RestoreOnStartupUserURLsEnabled Consentire agli utenti di aggiungere e rimuovere i propri siti durante l'avvio quando viene configurato il criterio RestoreOnStartupURLs
ShowHomeButton Mostra il pulsante Home nella barra degli strumenti

Impostazioni di TyposquattingChecker

Nome criterio Didascalia
TyposquattingCheckerEnabled Configurare Edge TyposquattingChecker

Ulteriori informazioni

Nome criterio Didascalia
AADWebSiteSSOUsingThisProfileEnabled Single Sign-On per siti aziendali o dell'istituto di istruzione con questo profilo abilitato
AccessibilityImageLabelsEnabled Consente agli utenti dell'utilità per la lettura dello schermo di ottenere le descrizioni delle immagini da Microsoft
AddressBarEditingEnabled Configura la modifica della barra degli indirizzi
AddressBarMicrosoftSearchInBingProviderEnabled Abilita Microsoft Search nei suggerimenti di Bing nella barra degli indirizzi
AdsSettingForIntrusiveAdsSites Impostazione degli annunci per i siti con annunci intrusivi
AdsTransparencyEnabled Configura se la funzionalità di trasparenza degli annunci è abilitata
AllowDeletingBrowserHistory Abilita l'eliminazione della cronologia di download e browser
AllowFileSelectionDialogs Consente le finestre di dialogo per la selezione dei file
AllowGamesMenu Consente agli utenti di accedere al menu dei giochi.
AllowPopupsDuringPageUnload Consente la visualizzazione di popup durante il caricamento di una pagina (obsoleto)
AllowSurfGame Consente il gioco Surf
AllowSyncXHRInPageDismissal Consente alle pagine di inviare richieste XHR sincrone durante la chiusura della pagina
AllowTokenBindingForUrls Configura l'elenco dei siti con cui Microsoft Edge proverà a stabilire un binding di token
AllowTrackingForUrls Configura il monitoraggio delle eccezioni di protezione per siti specifici
AllowedDomainsForApps Definire i domini autorizzati ad accedere a Google Workspace
AlternateErrorPagesEnabled Suggerisce pagine simili quando non è possibile trovare una pagina web
AlwaysOpenPdfExternally Apre sempre i file PDF esternamente
AmbientAuthenticationInPrivateModesEnabled Abilita l'autenticazione ambientale per i profili InPrivate e Guest
AppCacheForceEnabled Consente la riabilitazione della funzionalità AppCache, anche se disabilitata per impostazione predefinita (obsoleto)
ApplicationLocaleValue Configura le impostazioni locali delle applicazioni
AskBeforeCloseEnabled Ottenere la conferma dell'utente prima di chiudere una finestra del browser con più schede
AudioCaptureAllowed Consente o blocca l'acquisizione audio
AudioCaptureAllowedUrls Siti che possono accedere ai dispositivi di acquisizione audio senza richiedere l'autorizzazione
AudioProcessHighPriorityEnabled Consenti l'esecuzione del processo audio con priorità superiore a quella normale di Windows
AudioSandboxEnabled Consente l'esecuzione della sandbox audio
AutoImportAtFirstRun Importa automaticamente le impostazioni e i dati di un altro browser alla prima esecuzione
AutoLaunchProtocolsComponentEnabled Componente Protocolli di avvio automatico abilitato
AutoLaunchProtocolsFromOrigins Definisci un elenco di protocolli che possono avviare un'applicazione esterna da origini elencate senza chiedere conferma all'utente
AutoOpenAllowedForURLs URL in cui è possibile applicare AutoOpenFileTypes
AutoOpenFileTypes Elenco dei tipi di file che devono essere aperti automaticamente al download
AutofillAddressEnabled Abilita il riempimento automatico per gli indirizzi
AutofillCreditCardEnabled Abilita il riempimento automatico per gli strumenti di pagamento
AutomaticHttpsDefault Configura l'HTTPS automatico
AutoplayAllowed Consente la riproduzione automatica dei contenuti multimediali per i siti Web
AutoplayAllowlist Consentire la riproduzione automatica di elementi multimediali in siti specifici
BackgroundModeEnabled App in esecuzione in background dopo la chiusura di Microsoft Edge
BackgroundTemplateListUpdatesEnabled Abilita gli aggiornamenti in background all'elenco di modelli disponibili per Raccolte e altre funzionalità che sfruttano i modelli (obsoleto)
BingAdsSuppression Blocca tutti gli annunci sui risultati della ricerca di Bing
BlockThirdPartyCookies Blocca i cookie di terze parti
BrowserAddProfileEnabled Abilita la creazione del profilo dal menu a comparsa Identità o dalla pagina Impostazioni
BrowserCodeIntegritySetting Configura l'impostazione di protezione dell'integrità del codice del processo del browser
BrowserGuestModeEnabled Abilita la modalità Guest
BrowserLegacyExtensionPointsBlockingEnabled Abilita il blocco del punto di estensione legacy del browser
BrowserNetworkTimeQueriesEnabled Consente le query a un servizio Browser Network Time
BrowserSignin Impostazioni di accesso al browser
BrowsingDataLifetime Impostazioni vita utile dati di esplorazione
BuiltInDnsClientEnabled Usa il client DNS predefinito
BuiltinCertificateVerifierEnabled Determina se il verificatore di certificati predefinito verrà usato per verificare i certificati del server (obsoleto)
CECPQ2Enabled CECPQ2 accordo chiave post-quantistico abilitato per TLS
CORSNonWildcardRequestHeadersSupport Supporto dell'intestazione di richiesta CORS non-wildcard abilitato
CertificateTransparencyEnforcementDisabledForCas Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per un elenco di hash subjectPublicKeyInfo
CertificateTransparencyEnforcementDisabledForLegacyCas Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per un elenco di autorità di certificazione legacy
CertificateTransparencyEnforcementDisabledForUrls Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per URL specifici
ClearBrowsingDataOnExit Cancella i dati di esplorazione alla chiusura di Microsoft Edge
ClearCachedImagesAndFilesOnExit Cancella le immagini e i file memorizzati nella cache alla chiusura di Microsoft Edge
ClickOnceEnabled Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo ClickOnce
ClipboardAllowedForUrls Consenti l'uso degli Appunti in siti specifici
ClipboardBlockedForUrls Bloccare l'uso degli Appunti in siti specifici
CollectionsServicesAndExportsBlockList Blocca l'accesso a un elenco specificato di servizi e di destinazioni di esportazione in Raccolte
CommandLineFlagSecurityWarningsEnabled Abilita gli avvisi di sicurezza per i contrassegni della riga di comando
ComponentUpdatesEnabled Abilita gli aggiornamenti dei componenti in Microsoft Edge
ConfigureDoNotTrack Configura Do Not Track
ConfigureFriendlyURLFormat Configura il formato incolla predefinito degli URL copiati da Microsoft Edge e determina se saranno disponibili formati aggiuntivi per gli utenti.
ConfigureKeyboardShortcuts Configura l'elenco di comandi per cui disabilitare i tasti di scelta rapida
ConfigureOnPremisesAccountAutoSignIn Configura l'accesso automatico con un account di dominio Active Directory quando non esiste un account di dominio Azure AD
ConfigureOnlineTextToSpeech Configura la sintesi vocale online
ConfigureShare Configura l'esperienza di condivisione
ConfigureViewInFileExplorer Configura la funzionalità Visualizza in Esplora file per le pagine di SharePoint in Microsoft Edge
CrossOriginWebAssemblyModuleSharingEnabled Specifica se i moduli WebAssembly possono essere inviati tra le origini (obsoleto)
CustomHelpLink Specifica il collegamento alla guida personalizzato
DNSInterceptionChecksEnabled Controlli dell'intercettazione DNS abilitati
DefaultBrowserSettingEnabled Imposta Microsoft Edge come browser predefinito
DefaultClipboardSetting Autorizzazione predefinita per il sito degli Appunti
DefaultSearchProviderContextMenuAccessAllowed Consente l’accesso al menu di scelta rapida del provider di ricerca predefinito
DefaultSensorsSetting Impostazione predefinita per i sensori
DefaultSerialGuardSetting Controlla l'uso di Serial API
DefaultShareAdditionalOSRegionSetting Impostare l'impostazione predefinita "Condividi area aggiuntiva del sistema operativo"
DefinePreferredLanguages Definisce un elenco ordinato di lingue preferite in cui i siti internet dovrebbero essere visualizzati, se supportate dai siti
DelayNavigationsForInitialSiteListDownload Richiede che l'elenco siti in modalità Enterprise sia disponibile prima dello spostamento tramite schede.
DeleteDataOnMigration Elimina i dati del browser obsoleti alla migrazione
DeveloperToolsAvailability Controlla dove si possono usare gli strumenti di sviluppo
DiagnosticData Invia dati di diagnostica necessari e facoltativi sull'uso del browser
DirectInvokeEnabled Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo DirectInvoke
Disable3DAPIs Disabilita il supporto per le API di grafica 3D
DisableScreenshots Disabilita l'acquisizione di screenshot
DiskCacheDir Imposta la directory della cache del disco
DiskCacheSize Imposta le dimensioni della cache del disco, in byte
DisplayCapturePermissionsPolicyEnabled Specifica se il criterio delle autorizzazioni di acquisizione di visualizzazione è selezionato o ignorato (obsoleto)
DnsOverHttpsMode Controlla la modalità del protocollo DNS-over-HTTPS
DnsOverHttpsTemplates Specifica il modello URI del resolver DNS-over-HTTPS desiderato
DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins Definisce un elenco di protocolli che non possono essere bloccati automaticamente dalla protezione anti-flood
DoubleClickCloseTabEnabled La funzionalità doppio clic in Microsoft Edge è stata abilitata (disponibile solo in Cina)
DownloadDirectory Imposta la directory di download
DownloadRestrictions Consente le restrizioni per il download
EdgeAssetDeliveryServiceEnabled Consenti alle funzionalità di scaricare gli asset dal servizio di recapito asset
EdgeCollectionsEnabled Abilita la funzionalità Raccolte
EdgeDiscoverEnabled Funzionalità di individuazione in Microsoft Edge (obsoleta)
EdgeEDropEnabled Abilitare la funzione Drop in Microsoft Edge
EdgeEnhanceImagesEnabled Migliorare le immagini abilitate
EdgeFollowEnabled Abilita il servizio Segui in Microsoft Edge
EdgeShoppingAssistantEnabled Shopping in Microsoft Edge abilitato
EditFavoritesEnabled Consente agli utenti di modificare i Preferiti
EnableDeprecatedWebPlatformFeatures Nome Criteri di gruppo: Nome Criteri di gruppo: Riabilita le funzionalità della piattaforma Web deprecate per un periodo di tempo limitato (obsoleto)
EnableDomainActionsDownload Abilita il download delle azioni di dominio da Microsoft (obsoleto)
EnableOnlineRevocationChecks Abilita i controlli OCSP/CRL online
EnableSha1ForLocalAnchors Consente certificati firmati SHA-1 quando sono emessi da trust anchor locali (obsoleto)
EncryptedClientHelloEnabled Client TLS crittografatoHello abilitato
EnhanceSecurityMode Migliora lo stato di sicurezza in Microsoft Edge
EnhanceSecurityModeBypassIntranet Configurazione avanzata della modalità di sicurezza per i siti dell'area Intranet
EnhanceSecurityModeBypassListDomains Configura l'elenco di domini per cui non verrà imposta la modalità di miglioramento della sicurezza
EnhanceSecurityModeEnforceListDomains Configura l'elenco di domini per cui verrà sempre imposta la modalità di miglioramento della sicurezza
EnterpriseHardwarePlatformAPIEnabled Consente alle estensioni gestite di usare l'API Enterprise Hardware Platform
EnterpriseModeSiteListManagerAllowed Consente l’accesso allo strumento Enterprise Mode Site List Manager
EventPathEnabled Riabilitare l'API Event.path fino a Microsoft Edge versione 115
ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings Disabilitare gli avvisi basati sull'estensione del tipo di file di download per i tipi di file specificati nei domini (obsoleto)
ExemptFileTypeDownloadWarnings Disabilita gli avvisi di download basati sull'estensione del tipo di file per i tipi di file specificati nei domini
ExperimentationAndConfigurationServiceControl Controlla le comunicazioni con il servizio di sperimentazione e configurazione
ExplicitlyAllowedNetworkPorts Porte di rete esplicitamente consentite
ExternalProtocolDialogShowAlwaysOpenCheckbox Mostra una casella di controllo "Sempre aperto" nella casella di controllo del protocollo esterno
FamilySafetySettingsEnabled Consentire agli utenti di configurare Family safety e la modalità bambini
FavoritesBarEnabled Abilita la barra Preferiti
FetchKeepaliveDurationSecondsOnShutdown Recupera la durata di keepalive alla chiusura
ForceBingSafeSearch Applica Ricerca sicura di Bing
ForceCertificatePromptsOnMultipleMatches Configura se Microsoft Edge deve selezionare automaticamente un certificato quando sono presenti più corrispondenze di certificato per un sito configurato con "AutoSelectCertificateForUrls" (deprecato)
ForceEphemeralProfiles Abilita l'uso di profili temporanei
ForceGoogleSafeSearch Applica Ricerca sicura di Google
ForceLegacyDefaultReferrerPolicy Usa un criterio di referrer predefinito di no-referrer-when-downgrade (obsoleto)
ForceMajorVersionToMinorPositionInUserAgent Abilita o disabilita il blocco della stringa User-Agent nella versione principale 99
ForceNetworkInProcess Forza l'esecuzione del codice di rete nel processo del browser (obsoleto)
ForceSync Forza la sincronizzazione dei dati del browser e non visualizzare la richiesta di autorizzazione di sincronizzazione
ForceSyncTypes Configurare l'elenco dei tipi esclusi dalla sincronizzazione
ForceYouTubeRestrict Forza la modalità con restrizioni YouTube minima
FullscreenAllowed Consente la modalità a schermo intero
GloballyScopeHTTPAuthCacheEnabled Abilita la cache di autenticazione HTTP con ambito globale
GoToIntranetSiteForSingleWordEntryInAddressBar Forza l'esplorazione del sito Intranet diretta anziché tramite la ricerca di singole parole nella barra degli indirizzi
HSTSPolicyBypassList Configura l'elenco di nomi che ignoreranno la verifica dei criteri HSTS
HardwareAccelerationModeEnabled Usa l'accelerazione hardware se disponibile
HeadlessModeEnabled Controlla l'uso della modalità Headless
HideFirstRunExperience Nasconde l'esperienza della first-run experience e la schermata iniziale
HideInternetExplorerRedirectUXForIncompatibleSitesEnabled Nascondi la finestra di dialogo Reindirizzamento occasionale e il banner su Microsoft Edge
HideRestoreDialogEnabled Nasconde la finestra di dialogo Ripristina pagine dopo l'arresto anomalo del browser
HubsSidebarEnabled Mostra la barra laterale hub
ImportAutofillFormData Consente l'importazione dei dati di moduli con riempimento automatico
ImportBrowserSettings Consente l'importazione delle impostazioni del browser
ImportCookies Consente l'importazione di cookie
ImportExtensions Consente l'importazione di estensioni
ImportFavorites Consente l'importazione di Preferiti
ImportHistory Consente l'importazione della cronologia esplorazioni
ImportHomepage Consente l'importazione delle impostazioni della home page
ImportOnEachLaunch Consenti l'importazione di dati da altri browser a ogni avvio di Microsoft Edge
ImportOpenTabs Consente l'importazione di schede aperte
ImportPaymentInfo Consente l'importazione di informazioni di pagamento
ImportSavedPasswords Consente l'importazione delle password salvate
ImportSearchEngine Consente l'importazione delle impostazioni del motore di ricerca
ImportShortcuts Consente l'importazione di scelte rapide da tastiera
ImportStartupPageSettings Consente l'importazione delle impostazioni della home page
InAppSupportEnabled Supporto in-app abilitato
InPrivateModeAvailability Configura la disponibilità della modalità InPrivate
InsecureFormsWarningsEnabled Attiva gli avvisi per i moduli non sicuri
IntensiveWakeUpThrottlingEnabled Controlla la funzionalità IntensiveWakeUpThrottling
InternetExplorerIntegrationAlwaysUseOSCapture Usare sempre il motore di acquisizione del sistema operativo per evitare problemi con l'acquisizione delle schede della modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationAlwaysWaitForUnload Attendi lo scaricamento completo delle schede in modalità Internet Explorer prima di terminare la sessione del browser
InternetExplorerIntegrationCloudNeutralSitesReporting Configura la segnalazione degli URL di sito neutrale potenzialmente configurati in modo non corretto nell'app Elenchi siti dell'interfaccia di amministrazione di M365
InternetExplorerIntegrationCloudSiteList Configura l'elenco di siti cloud in modalità Enterprise
InternetExplorerIntegrationCloudUserSitesReporting Configura il reporting delle voci dell'elenco utenti in modalità IE all'app Elenchi siti dell'interfaccia di amministrazione M365
InternetExplorerIntegrationComplexNavDataTypes Configurare se i dati del modulo e le intestazioni HTTP verranno inviati quando si entra o si esce dalla modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationEnhancedHangDetection Configura il rilevamento di blocchi avanzati per la modalità di Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationLevel Configurare l'integrazione Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationLocalFileAllowed Consentire l'avvio di file locali in modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationLocalFileExtensionAllowList Aprire file locali nell'elenco Consenti estensione file in modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationLocalFileShowContextMenu Mostra il menu di scelta rapida per aprire un collegamento file:// in modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationLocalMhtFileAllowed Consenti l'apertura automatica dei file MHTML locali in modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationLocalSiteListExpirationDays Specifica il numero di giorni in cui un sito rimane nell'elenco dei siti della modalità IE locale
InternetExplorerIntegrationReloadInIEModeAllowed Consente di ricaricare i siti non configurati in modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationSiteList Configurare l'elenco siti modalità Enterprise
InternetExplorerIntegrationSiteListRefreshInterval Configura la frequenza di aggiornamento dell'elenco siti in modalità Enterprise
InternetExplorerIntegrationSiteRedirect Specifica il comportamento degli spostamenti "nella pagina" verso i siti non configurati all'avvio dalle pagine in modalità Internet Explorer
InternetExplorerIntegrationTestingAllowed Consenti il test della modalità di Internet Explorer (obsoleto)
InternetExplorerIntegrationWindowOpenHeightAdjustment Configura la regolazione in pixel tra le altezze window.open originate dalle pagine in modalità IE rispetto alle pagine in modalità Edge
InternetExplorerIntegrationWindowOpenWidthAdjustment Configura la regolazione in pixel tra le larghezze window.open originate dalle pagine in modalità IE rispetto alle pagine in modalità Edge
InternetExplorerModeEnableSavePageAs Consenti a Salva pagina con nome in modalità Internet Explorer
InternetExplorerModeTabInEdgeModeAllowed Consenti l'apertura dei siti configurati per la modalità Internet Explorer in Microsoft Edge
InternetExplorerModeToolbarButtonEnabled Mostra il pulsante Ricarica nella barra degli strumenti in modalità Internet Explorer
InternetExplorerZoomDisplay Visualizza lo zoom nelle schede in modalità IE con la scala DPI inclusa come in Internet Explorer
IntranetRedirectBehavior Comportamento del reindirizzamento delle Intranet
IsolateOrigins Abilita l'isolamento del sito per origini specifiche
LiveCaptionsAllowed Sottotitoli in tempo reale consentiti
LocalBrowserDataShareEnabled Consente a Windows di cercare i dati di esplorazione locali di Microsoft Edge
LocalProvidersEnabled Consente suggerimenti dai provider locali
MAUEnabled Usa sempre Microsoft AutoUpdate come programma di aggiornamento per Microsoft Edge
MSAWebSiteSSOUsingThisProfileAllowed Consentire l'accesso Single Sign-On per i siti personali Microsoft che usano questo profilo
ManagedConfigurationPerOrigin Imposta su origini specifiche i valori della configurazione gestita per i siti Web
ManagedFavorites Configura i Preferiti
ManagedSearchEngines Gestisce i motori di ricerca
MathSolverEnabled Consente agli utenti di catturare un problema di matematica e ottenere la soluzione con una spiegazione passo passo in Microsoft Edge
MaxConnectionsPerProxy Numero massimo di connessioni simultanee al server proxy
MediaRouterCastAllowAllIPs Consente a Google Cast di connettersi ai dispositivi Cast su tutti gli indirizzi IP
MetricsReportingEnabled Abilita l'utilizzo e la creazione di report sui dati correlati all'arresto anomalo (obsoleto)
MicrosoftEdgeInsiderPromotionEnabled Promozione di Microsoft Edge Insider abilitata
MicrosoftEditorProofingEnabled Controllo ortografia fornito da Microsoft Editor
MicrosoftEditorSynonymsEnabled I sinonimi vengono forniti quando si utilizza il controllo ortografico di Microsoft Editor
MicrosoftOfficeMenuEnabled Consenti agli utenti di accedere al menu Microsoft Office (deprecato)
MicrosoftRootStoreEnabled Determina se l'archivio radice Microsoft e il verificatore di certificati predefinito verranno usati per verificare i certificati del server (deprecati)
NativeWindowOcclusionEnabled Abilita l'occlusione della finestra nativa (deprecato)
NavigationDelayForInitialSiteListDownloadTimeout Imposta un timeout per i ritardi nello spostamento tramite schede per l'elenco siti in modalità Enterprise
NetworkPredictionOptions Abilita la previsione di rete
NetworkServiceSandboxEnabled Abilita sandbox del servizio di rete
NonRemovableProfileEnabled Configura l'accesso automatico di un utente con un profilo predefinito al proprio account aziendale o dell'istituto di istruzione
OriginAgentClusterDefaultEnabled Clustering agente con chiave di origine abilitato per impostazione predefinita
OutlookHubMenuEnabled Consenti agli utenti di accedere al menu di Outlook (obsoleto)
OverrideSecurityRestrictionsOnInsecureOrigin Controlla dove si applicano le restrizioni di sicurezza per origini non sicure
PDFSecureMode Modalità sicura e convalida della firma digitale basata su certificato nel lettore PDF nativo
PDFXFAEnabled Supporto XFA nel lettore PDF nativo abilitato
PaymentMethodQueryEnabled Consente ai siti Web di eseguire query per i metodi di pagamento disponibili
PersonalizationReportingEnabled Consente la personalizzazione di annunci, Microsoft Edge, ricerca, notizie e altri servizi Microsoft inviando la cronologia di esplorazione, i preferiti, le raccolte, l'utilizzo e altri dati di navigazione a Microsoft
PinningWizardAllowed Consente la procedura guidata per Aggiungi alla barra delle applicazioni
ProactiveAuthEnabled Abilita l'autenticazione proattiva (obsoleto)
PromotionalTabsEnabled Abilita il contenuto promozionale di una scheda completa
PromptForDownloadLocation Chiede dove salvare i file scaricati
PromptOnMultipleMatchingCertificates Chiede all'utente di selezionare un certificato quando più certificati corrispondono
QuicAllowed Consente il protocollo QUIC
QuickSearchShowMiniMenu Abilita il mini menu di Microsoft Edge
QuickViewOfficeFilesEnabled Gestisci la funzionalità QuickView dei file di Office su Microsoft Edge
RedirectSitesFromInternetExplorerPreventBHOInstall Impedisci l’installazione di BHO per reindirizzare automaticamente i siti incompatibili da Internet Explorer a Microsoft Edge.
RedirectSitesFromInternetExplorerRedirectMode Reindirizzar i siti incompatibili da Internet Explorer a Microsoft Edge.
RelatedMatchesCloudServiceEnabled Configura le corrispondenze correlate in Trova nella pagina
RelaunchNotification Inviare una notifica a un utente in merito al riavvio del browser consigliato o necessario per gli aggiornamenti in sospeso
RelaunchNotificationPeriod Imposta il periodo di tempo per le notifiche sugli aggiornamenti
RelaunchWindow Imposta l'intervallo di tempo per il riavvio
RemoteDebuggingAllowed Consenti debug remoto
RendererAppContainerEnabled Abilitare il renderer nel contenitore di app
RendererCodeIntegrityEnabled Abilita l'integrità del codice del renderer
RequireOnlineRevocationChecksForLocalAnchors Specifica se i controlli OCSP/CRL online sono necessari per i trust anchor locali
ResolveNavigationErrorsUseWebService Abilita la risoluzione degli errori di spostamento con un servizio Web
RestrictSigninToPattern Limita gli account che possono essere utilizzati per accedere a Microsoft Edge
RoamingProfileLocation Imposta la directory del profilo mobile
RoamingProfileSupportEnabled Abilita l'uso di copie di roaming per i dati dei profili Microsoft Edge
RunAllFlashInAllowMode Estendere l'impostazione del contenuto Adobe Flash a tutto il contenuto (obsoleto)
SSLErrorOverrideAllowed Consente agli utenti di procedere nella pagina di avviso HTTPS
SSLErrorOverrideAllowedForOrigins Consente agli utenti di procedere nella pagina di avviso HTTPS per origini specifiche
SSLVersionMin Versione TLS minima abilitata
SandboxExternalProtocolBlocked Consenti a Microsoft Edge di bloccare gli spostamenti verso protocolli esterni in un iframe in modalità sandbox
SaveCookiesOnExit Salva i cookie quando Microsoft Edge si chiude
SavingBrowserHistoryDisabled Disattiva il salvataggio della cronologia del browser
ScreenCaptureAllowed Consente o rifiuta l'acquisizione dello schermo
ScrollToTextFragmentEnabled Consente lo scorrimento al testo specificato nei frammenti di URL
SearchFiltersEnabled Filtri di ricerca abilitati
SearchSuggestEnabled Abilita i suggerimenti per la ricerca
SecurityKeyPermitAttestation Siti Web o domini che non necessitano dell'autorizzazione per usare l'attestazione della chiave di sicurezza diretta
SendIntranetToInternetExplorer Invia tutti i siti Intranet a Internet Explorer
SendSiteInfoToImproveServices Invia informazioni sul sito per migliorare i servizi Microsoft (obsoleto)
SensorsAllowedForUrls Consenti l'accesso ai sensori in siti specifici
SensorsBlockedForUrls Blocca l'accesso ai sensori in siti specifici
SerialAskForUrls Consenti API Serial in siti specifici
SerialBlockedForUrls Blocca Serial API in siti specifici
SetTimeoutWithout1MsClampEnabled Controllare il timeout minimo della funzione javascript setTimeout() (deprecato)
ShadowStackCrashRollbackBehavior Configurare il comportamento di rollback dell'arresto anomalo di ShadowStack (deprecato)
SharedArrayBufferUnrestrictedAccessAllowed Specifica se SharedArrayBuffers può essere utilizzato in un contesto non isolato tra le origini
SharedLinksEnabled Mostrare i collegamenti condivisi da Microsoft 365 app in cronologia
ShowMicrosoftRewards Mostra le esperienze di Microsoft Rewards
ShowOfficeShortcutInFavoritesBar Mostra la scelta rapida da tastiera di Microsoft Office nella barra dei Preferiti (deprecato)
MostraRaccomandazioniAbilitato Consenti raccomandazioni sulle funzionalità e notifiche di assistenza del browser da Microsoft Edge
SignedHTTPExchangeEnabled Abilita il supporto di Signed HTTP Exchange (SXG)
SitePerProcess Abilita l'isolamento del sito per tutte le origini
SiteSafetyServicesEnabled Consenti agli utenti di configurare i servizi di sicurezza del sito
SmartActionsBlockList Blocca le azioni intelligenti per un elenco di servizi
SpeechRecognitionEnabled Configure Speech Recognition
SpellcheckEnabled Abilita il controllo ortografico
SpellcheckLanguage Abilita lingue specifiche del controllo ortografico
SpellcheckLanguageBlocklist Forza la disabilitazione delle lingue del controllo ortografico
StricterMixedContentTreatmentEnabled Abilita un trattamento più rigoroso per contenuti misti (obsoleto)
SuppressUnsupportedOSWarning Elimina l'avviso del sistema operativo non supportato
SyncDisabled Disabilita la sincronizzazione dei dati con i servizi di sincronizzazione di Microsoft
SyncTypesListDisabled Configura l'elenco dei tipi esclusi dalla sincronizzazione
TLS13HardeningForLocalAnchorsEnabled Abilita una funzionalità di sicurezza TLS 1.3 per i trust anchor locali (obsoleto)
TLSCipherSuiteDenyList Specifica i pacchetti di crittografia TLS da disabilitare
TabFreezingEnabled Consenti blocco delle schede in background (obsoleto)
TargetBlankImpliesNoOpener Nome Criteri di gruppo: non impostare window.opener per i collegamenti con destinazione _blank(obsoleto)
TaskManagerEndProcessEnabled Abilita i processi finali nel servizio di gestione attività del browser
TextPredictionEnabled Completamento del testo abilitato per impostazione predefinita
TotalMemoryLimitMb Imposta un limite per i megabyte di memoria che possono essere usati in un'unica istanza di Microsoft Edge
TrackingPrevention Blocca il monitoraggio dell'attività di esplorazione sul Web degli utenti
TranslateEnabled Abilita Traduci
TravelAssistanceEnabled Abilitare l'assistenza per i viaggi (obsoleto)
TripleDESEnabled Abilitare i pacchetti di crittografia 3DES in TLS (obsoleto)
U2fSecurityKeyApiEnabled Consenti l'uso dell'API della chiave di sicurezza U2F (obsoleto)
URLAllowlist Definisce un elenco di URL consentiti
URLBlocklist Blocca l'accesso a un elenco di URL
UnthrottledNestedTimeoutEnabled JavaScript setTimeout non verrà bloccato fino a quando non viene impostata una soglia di annidamento superiore (deprecata)
UpdatePolicyOverride Specifica in che modo Microsoft Edge Update gestisce gli aggiornamenti disponibili da Microsoft Edge
UserAgentClientHintsEnabled Abilita la funzionalità suggerimento client user agent (obsoleta)
UserAgentClientHintsGREASEUpdateEnabled Controlla la funzionalità di aggiornamento User-Agent Client Hints GREASE
UserAgentReduction Abilita o disabilita la riduzione User-Agent
UserDataDir Imposta la directory dei dati dell'utente
UserDataSnapshotRetentionLimit Limita il numero di snapshot dei dati utente conservati per l'uso in caso di ripristino di emergenza
UserFeedbackAllowed Consente il feedback degli utenti
VerticalTabsAllowed Configura la disponibilità di un layout verticale per le schede sul lato del browser
VideoCaptureAllowed Consente o blocca l'acquisizione video
VideoCaptureAllowedUrls Siti che possono accedere ai dispositivi di acquisizione video senza richiedere l'autorizzazione
VisualSearchEnabled Ricerca visiva abilitata
WPADQuickCheckEnabled Imposta l'ottimizzazione WPAD
WebAppInstallForceList Configura l'elenco delle app Web installate forzatamente
WebCaptureEnabled Abilita la funzionalità di acquisizione web in Microsoft Edge
WebComponentsV0Enabled Riattiva l'API v0 dei componenti Web fino a M84 (obsoleto)
WebDriverOverridesIncompatiblePolicies Consente a WebDriver di eseguire l'override dei criteri non compatibili (obsoleto)
WebRtcAllowLegacyTLSProtocols Consenti downgrade TLS/DTLS legacy in WebRTC (deprecato)
WebRtcLocalIpsAllowedUrls Gestisce l'esposizione degli indirizzi IP locali tramite WebRTC
WebRtcLocalhostIpHandling Limita l'esposizione dell'indirizzo IP locale tramite WebRTC
WebRtcRespectOsRoutingTableEnabled Abilita il supporto per le regole della tabella di routing del sistema operativo Windows quando si effettuano connessioni peer-to-peer tramite WebRTC
WebRtcUdpPortRange Limita l'intervallo di porte UDP locali usate da WebRTC
WebSQLAccess Forzare l'abilitazione di WebSQL
WebSQLInThirdPartyContextEnabled Forza la riabilitazione di WebSQL in contesti di terze parti (Obsoleto)
WebSQLNonSecureContextEnabled Forzare l'abilitazione di WebSQL in contesti non sicuri
WebSelectEnabled Selezione Web abilitata
WebWidgetAllowed Abilitare la barra di Microsoft Edge
WebWidgetIsEnabledOnStartup Consentire la barra di Microsoft Edge all'avvio di Windows
WinHttpProxyResolverEnabled Usa resolver proxy di Windows
WindowOcclusionEnabled Abilita l'occlusione della finestra

Impostazioni dei criteri di Application Guard

Torna all'inizio

ApplicationGuardContainerProxy

Proxy contenitore di Application Guard

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 84 o successive

Descrizione

Configura le impostazioni del proxy per Application Guard di Microsoft Edge. Se si abilita questo criterio, Application Guard di Microsoft Edge ignora altre fonti di configurazioni proxy.

Se non si configura il criterio, Application Guard di Microsoft Edge userà la configurazione proxy dell'host.

Questo criterio non influisce sulla configurazione proxy di Microsoft Edge al di fuori di Application Guard (nell'host).

Il campo ProxyMode consente di specificare il server proxy usato da Application Guard di Microsoft Edge.

Il campo ProxyPacUrl è un URL a un file .pac del proxy.

Il campo ProxyServer è un URL per il server proxy.

Se si sceglie il valore "direct" come "ProxyMode", tutti gli altri campi vengono ignorati.

Se si sceglie il valore "auto_detect" come "ProxyMode", tutti gli altri campi vengono ignorati.

Se si sceglie il valore "fixed_server" come "ProxyMode", viene usato il campo "ProxyServer".

Se si sceglie il valore "pac_script" come "ProxyMode", viene usato il campo "ProxyPacUrl".

Per altre informazioni su come identificare il traffico di Application Guard tramite proxy doppio, visitare https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2134653.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ApplicationGuardContainerProxy
  • Nome Criteri di gruppo: Proxy contenitore di Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ApplicationGuardContainerProxy
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ApplicationGuardContainerProxy = {
  "ProxyMode": "direct",
  "ProxyPacUrl": "https://internal.site/example.pac",
  "ProxyServer": "123.123.123.123:8080"
}
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ApplicationGuardContainerProxy = {"ProxyMode": "direct", "ProxyPacUrl": "https://internal.site/example.pac", "ProxyServer": "123.123.123.123:8080"}

Torna all'inizio

ApplicationGuardFavoritesSyncEnabled

Sincronizzazione Preferiti di Application Guard abilitata

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 90 o successive

Descrizione

Questo norma consente ai computer e ai dispositivi Microsoft Edge con protezione dell'applicazione abilitata di sincronizzare i Preferiti dall'host al contenitore in modo che corrispondano ai Preferiti.

Se ManagedFavorites vengono impostati, anche questi preferiti verranno sincronizzati al contenitore.

Se abiliti questa norma, la modifica dei Preferiti nel contenitore è disabilitata. Quindi, i pulsanti Aggiungi preferiti e Aggiungi cartella preferiti vengono sfocati nell'interfaccia utente del browser del contenitore.

Se disabiliti o non configuri questa norma, i Preferiti nell'host non verranno condivisi con il contenitore.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome unico dei Criteri di gruppo: ApplicationGuardFavoritesSyncEnabled
  • Nome dei criteri di gruppo: Sincronizzazione dei Preferiti di Application Guard abilitata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ApplicationGuardFavoritesSyncEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

ApplicationGuardPassiveModeEnabled

Ignora la configurazione dell'elenco dei siti di Application Guard ed esplora Edge normalmente

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 94 o successiva

Descrizione

Impostare se Edge deve ignorare la configurazione dell'elenco siti di Application Guard per i siti attendibili e non attendibili.

Se si abilita questo criterio, tutte le navigazioni da Edge, incluse le navigazioni verso siti non attendibili, saranno accessibili normalmente all'interno di Edge senza reindirizzare al contenitore di Application Guard. Nota: questo criterio influisce SOLO su Edge, quindi le navigazioni da altri browser potrebbero essere reindirizzate al contenitore di Application Guard se sono abilitate le estensioni corrispondenti.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, Edge non ignora l'elenco dei siti di Application Guard. Se gli utenti tentano di passare a un sito non attendibile nell'host, il sito verrà aperto nel contenitore.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ApplicationGuardPassiveModeEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Ignora la configurazione dell'elenco di siti di Application Guard ed esplora Edge normalmente
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ApplicationGuardPassiveModeEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

ApplicationGuardTrafficIdentificationEnabled

Identificazione del traffico di Application Guard

Versioni supportate:

  • In Windows da 91 o versioni successive

Descrizione

Se si abilita o non si configura questo criterio, Application Guard aggiungerà un'intestazione HTTP aggiuntiva (X-MS-ApplicationGuard-Initiated) a tutte le richieste HTTP in uscita effettuate dal contenitore di Application Guard.

Se si disabilita questo criterio, l'intestazione aggiuntiva non viene aggiunta al traffico.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ApplicationGuardTrafficIdentificationEnabled
  • Nome criteri di gruppo: Identificazione del traffico di Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ApplicationGuardTrafficIdentificationEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

ApplicationGuardUploadBlockingEnabled

Impedire il caricamento dei file in Application Guard

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 96 o successive

Descrizione

Impostare se i file possano essere caricati in Application Guard.

Se si abilita questo criterio, gli utenti non saranno in grado di caricare i file in Application Guard.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti potranno caricare i file in Application Guard.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ApplicationGuardUploadBlockingEnabled
  • Nome GP: impedisce il caricamento dei file in Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni Application Guard
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ApplicationGuardUploadBlockingEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

Criteri di cast

Torna all'inizio

EnableMediaRouter

Abilita Google Cast

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Abilitare questo criterio per abilitare Google Cast. Gli utenti potranno avviarlo dal menu delle app, dai menu contestuali delle pagine, dai controlli multimediali nei siti Web abilitati a Cast e (se visualizzata) dall'icona della barra degli strumenti di Cast.

Disabilitare questo criterio per disabilitare Google Cast.

Per impostazione predefinita, Google Cast è abilitato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnableMediaRouter
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita Google Cast
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Cast
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnableMediaRouter
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnableMediaRouter
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

ShowCastIconInToolbar

Mostra l'icona di cast nella barra degli strumenti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Impostare questo criterio su True per visualizzare l'icona della barra degli strumenti Cast sulla barra degli strumenti o sul menu di overflow. Gli utenti non potranno rimuoverlo.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono aggiungere o rimuovere l'icona utilizzando il relativo menu contestuale.

Se è stato impostato anche il criterio EnableMediaRouter su false, questo criterio viene ignorato e l'icona della barra degli strumenti non viene mostrata.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ShowCastIconInToolbar
  • Nome Criteri di gruppo: Mostra l'icona di cast nella barra degli strumenti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Cast
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ShowCastIconInToolbar
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ShowCastIconInToolbar
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

Criteri di impostazioni di contenuto

Torna all'inizio

AutoSelectCertificateForUrls

Seleziona automaticamente i certificati client per questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

La configurazione del criterio consente di creare un elenco di pattern URL che specificano i siti per cui Microsoft Edge può selezionare automaticamente un certificato del client. Il valore è una matrice di dizionari JSON convertiti in stringa, ciascuno con la forma { "pattern": "$URL_PATTERN", "filter" : $FILTER }, dove $URL_PATTERN è un pattern di configurazione del contenuto. $FILTER limita i certificati del client che il browser seleziona automaticamente. Indipendentemente dal filtro, solo i certificati che corrispondono alla richiesta di certificato del server sono selezionati.

Esempi dell’uso della sezione $FILTER:

  • Quando $FILTER è configurato su { "ISSUER": { "CN": "$ISSUER_CN" } }, solo i certificati rilasciati da certificati con il CommonName $ISSUER_CN sono selezionati.

  • Quando $FILTER contiene sia la sezione "ISSUER" che la sezione "SUBJECT", sono selezionati sono i certificati del client che soddisfano entrambe le condizioni.

  • Quando $FILTER contiene una sezione "SUBJECT" con il valore "O", il certificato deve avere almeno una organizzazione corrispondente al valore specificato per essere selezionata.

  • Quando $FILTER contiene una sezione "SUBJECT" con il valore "OU", il certificato ha bisogno di almeno una unità organizzativa corrispondente al valore specificato per essere selezionata.

  • Quando $FILTER è configurato su {}, la selezione dei certificati del client non viene limitata automaticamente. Notare che i filtri forniti dal server web continuano ad applicarsi.

Se il criterio non viene configurato, non ci sarà alcuna selezione automatica per i siti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutoSelectCertificateForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Seleziona automaticamente i certificati client per questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\AutoSelectCertificateForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoSelectCertificateForUrls\1 = "{\"pattern\":\"https://www.contoso.com\",\"filter\":{\"ISSUER\":{\"CN\":\"certificate issuer name\", \"L\": \"certificate issuer location\", \"O\": \"certificate issuer org\", \"OU\": \"certificate issuer org unit\"}, \"SUBJECT\":{\"CN\":\"certificate subject name\", \"L\": \"certificate subject location\", \"O\": \"certificate subject org\", \"OU\": \"certificate subject org unit\"}}}"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutoSelectCertificateForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>{"pattern":"https://www.contoso.com","filter":{"ISSUER":{"CN":"certificate issuer name", "L": "certificate issuer location", "O": "certificate issuer org", "OU": "certificate issuer org unit"}, "SUBJECT":{"CN":"certificate subject name", "L": "certificate subject location", "O": "certificate subject org", "OU": "certificate subject org unit"}}}</string>
</array>

Torna all'inizio

AutomaticDownloadsAllowedForUrls

Consenti più download automatici in rapida successione su siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 110 o successiva

Descrizione

Definire un elenco di siti, in base ai modelli di URL, che possono eseguire più download automatici in rapida successione. Se non si configura questo criterio, DefaultAutomaticDownloadsSetting si applica a tutti i siti, se impostato. Se non è impostato, si applica l'impostazione personale dell'utente. Per informazioni più dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutomaticDownloadsAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti più download automatici in rapida successione su siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutomaticDownloadsAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutomaticDownloadsAllowedForUrls\1 = "https://contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutomaticDownloadsAllowedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutomaticDownloadsAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

AutomaticDownloadsBlockedForUrls

Bloccare più download automatici in rapida successione su siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 110 o successiva

Descrizione

Definire un elenco di siti, in base ai modelli di URL, in cui non sono consentiti più download automatici in rapida successione. Se non si configura questo criterio, DefaultAutomaticDownloadsSetting si applica a tutti i siti, se impostato. Se non è impostato, si applica l'impostazione personale dell'utente. Per informazioni più dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutomaticDownloadsBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: blocca più download automatici in rapida successione su siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutomaticDownloadsBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutomaticDownloadsBlockedForUrls\1 = "https://contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutomaticDownloadsBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutomaticDownloadsBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.com</string>
</array>

Torna all'inizio

CookiesAllowedForUrls

Consenti i cookie in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che sono consentiti per impostare i cookie.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultCookiesSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Per altre informazioni, vedere i criteri CookiesBlockedForUrls e CookiesSessionOnlyForUrls.

Nota: non è possibile impostare modelli URL in conflitto tra questi tre criteri:

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Per consentire l'impostazione di cookie di terze parti, specificare una coppia di modelli DI URL delimitati da una virgola. Il primo valore nella coppia specifica il sito di terze parti che deve essere autorizzato a usare i cookie. Il secondo valore nella coppia specifica il sito di primo livello in cui deve essere applicato il primo valore. Il primo valore nella coppia supporta * ma il secondo valore no.

Per non cancellare i cookie all'uscita, configura i criteri SaveCookiesOnExit.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CookiesAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti i cookie in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\CookiesAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesAllowedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesAllowedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesAllowedForUrls\3 = "https://loaded-as-third-party.fabrikam.com,https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesAllowedForUrls\4 = "*,https://www.contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CookiesAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
  <string>https://loaded-as-third-party.fabrikam.com,https://www.contoso.com</string>
  <string>*,https://www.contoso.com</string>
</array>

Torna all'inizio

CookiesBlockedForUrls

Blocca i cookie in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che non sono consentiti per impostare i cookie.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultCookiesSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Per altre informazioni, vedere i criteri CookiesAllowedForUrls e CookiesSessionOnlyForUrls.

Nota: non è possibile impostare modelli URL in conflitto tra questi tre criteri:

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CookiesBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca i cookie in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\CookiesBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CookiesBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

CookiesSessionOnlyForUrls

Limita i cookie da siti Web specifici alla sessione corrente

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

I cookie creati dai siti Web che corrispondono a un modello URL definito dall'utente vengono eliminati al termine della sessione (quando viene chiusa la finestra).

I cookie creati dai siti Web che non corrispondono al modello vengono controllati dal criterio DefaultCookiesSetting (se impostato) o dalla configurazione personale dell'utente. Questo è anche il comportamento predefinito se non si configura questo criterio.

Per controllare quali siti Web possono creare cookie, è anche possibile utilizzare i criteri CookiesAllowedForUrls e CookiesBlockedForUrls.

Nota: non è possibile impostare modelli URL in conflitto tra questi tre criteri:

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 * non è un valore accettato per questo criterio.

Se si imposta il criterio RestoreOnStartup per ripristinare gli URL di sessioni precedenti, questo criterio viene ignorato e i cookie vengono archiviati definitivamente per tali siti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CookiesSessionOnlyForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Limita i cookie da siti Web specifici alla sessione corrente
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\CookiesSessionOnlyForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesSessionOnlyForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CookiesSessionOnlyForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CookiesSessionOnlyForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

DefaultAutomaticDownloadsSetting

Impostazione predefinita dei download automatici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 110 o successiva

Descrizione

Impostare se i siti Web possono eseguire più download automatici in rapida successione. È possibile abilitarlo per tutti i siti (AllowAutomaticDownloads) o bloccarlo per tutti i siti (BlockAutomaticDownloads). Se non si configura questo criterio, è possibile eseguire più download automatici in tutti i siti e l'utente può modificare questa impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowAutomaticDownloads (1) = Consenti a tutti i siti Web di eseguire download automatici

  • BlockAutomaticDownloads (2) = Non consentire ad alcun sito Web di eseguire download automatici

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultAutomaticDownloadsSetting
  • Nome Criteri di gruppo: impostazione predefinita per i download automatici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultAutomaticDownloadsSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultAutomaticDownloadsSetting
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

DefaultCookiesSetting

Configura i cookie

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Controlla se i siti Web possono creare cookie nel dispositivo dell'utente. Questo criterio è di tipo tutto o niente: consente di creare cookie a tutti i siti Web o a nessuno. Non è possibile utilizzare questo criterio per abilitare i cookie di siti Web specifici.

Impostare il criterio su "SessionOnly" per eliminare i cookie al termine della sessione.

Se non si configura questo criterio, viene usato quello predefinito "AllowCookies" e gli utenti possono modificare questa impostazione in Impostazioni di Microsoft Edge. Per impedire agli utenti di modificare questa impostazione, impostare il criterio.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowCookies (1) = Consentire a tutti i siti di creare cookie

  • BlockCookies (2) = Non consentire ad alcun sito di creare cookie

  • SessionOnly (4) = Mantieni i cookie per tutta la durata della sessione, tranne quelli elencati in SaveCookiesOnExit

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultCookiesSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Configura i cookie
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultCookiesSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultCookiesSetting
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

DefaultFileSystemReadGuardSetting

Controlla l'uso dell'API file system per la lettura

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Se si imposta questo criterio su 3, i siti web possono richiedere l'accesso in lettura al filesystem del sistema operativo host attraverso l'API file System. Se si imposta questo criterio su 2, l’accesso viene negato.

Se non si imposta questo criteri, i siti web possono richiedere accesso. Gli utenti possono modificare questa impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • BlockFileSystemRead (2) = Non permette ad alcun sito di richiedere l'accesso in lettura ai file e alle directory tramite l'API file System

  • AskFileSystemRead (3) = Permette ai siti di chiedere all'utente di concedere l'accesso in lettura ai file e alle directory tramite l'API file System

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultFileSystemReadGuardSetting
  • Nome Criteri di gruppo: controlla l'uso dell'API file system per la lettura
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultFileSystemReadGuardSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultFileSystemReadGuardSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultFileSystemWriteGuardSetting

Controlla l'uso dell'API file system per la scrittura

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Se si imposta questo criterio su 3, i siti web possono richiedere l'accesso in scrittura al filesystem del sistema operativo host attraverso l'API file System. Se si imposta questo criterio su 2, l’accesso viene negato.

Se non si imposta questo criteri, i siti web possono richiedere accesso. Gli utenti possono modificare questa impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • BlockFileSystemWrite (2) = Non permette ad alcun sito di richiedere l'accesso in scrittura ai file e alle directory

  • AskFileSystemWrite (3) = Permette ai siti di chiedere all'utente di concedere l'accesso in scrittura ai file e alle directory

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultFileSystemWriteGuardSetting
  • Nome Criteri di gruppo: controlla l'uso dell'API file system per la scrittura
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultFileSystemWriteGuardSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: DefaultFileSystemWriteGuardSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultGeolocationSetting

Impostazione predefinita di georilevazione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Stabilisce se i siti Web possono tenere traccia delle posizioni fisiche degli utenti. È possibile consentire il tracciamento per impostazione predefinita (“AllowGeolocation”), negarlo per impostazione predefinita (“BlockGeolocation”) o chiedere conferma all'utente ogni volta che un sito Web richiede la posizione (“AskGeolocation”).

Se non si configura questo criterio, viene usato "AskGeolocation" e l'utente può modificarlo.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowGeolocation (1) = Consentire ai siti di tenere traccia della posizione fisica degli utenti

  • BlockGeolocation (2) = Non consentire ad alcun sito di tenere traccia della posizione fisica degli utenti

  • AskGeolocation (3) = Chiedere conferma ogni volta che un sito Web vuole tenere traccia della posizione fisica degli utenti

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultGeolocationSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione predefinita di georilevazione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultGeolocationSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultGeolocationSetting
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

DefaultImagesSetting

Impostazione predefinita per le immagini

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Stabilisce se i siti Web possono mostrare immagini. È possibile consentire (“AllowImages”) o bloccare (“BlockImages”) le immagini in tutti i siti.

Se non si configura questo criterio, le immagini sono consentite per impostazione predefinita e l'utente può modificare tale impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowImages (1) = Consentire a tutti i siti di mostrare tutte le immagini

  • BlockImages (2) = Non consentire ad alcun sito di mostrare le immagini

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultImagesSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione predefinita per le immagini
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultImagesSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultImagesSetting
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

DefaultInsecureContentSetting

Controlla l'uso di eccezioni di contenuti non sicuri

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80 o successive

Descrizione

Permette di specificare se gli utenti possono aggiungere eccezioni per consentire contenuti misti per siti specifici.

Questo criterio può essere ignorato per modelli URL specifici con i criteri InsecureContentAllowedForUrls e InsecureContentBlockedForUrls.

Se non viene impostato questo criterio, gli utenti potranno aggiungere eccezioni per consentire i contenuti misti bloccabili e disabilitare gli aggiornamenti automatici per i contenuti misti bloccabili.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • BlockInsecureContent (2) = Non consentire ad alcun sito di caricare contenuti misti

  • AllowExceptionsInsecureContent (3) = Consentire agli utenti di aggiungere eccezioni per consentire i contenuti misti

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultInsecureContentSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla l'uso di eccezioni di contenuti non sicuri
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultInsecureContentSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultInsecureContentSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultJavaScriptJitSetting

Controlla l'utilizzo di JavaScript JIT

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Consente di impostare se Microsoft Edge avvia il motore JavaScript v8 con il compilatore JIT (Just In Time) abilitato o meno.

La disabilitazione di JavaScript JIT significa che Microsoft Edge potrebbe effettuare il rendering del contenuto Web più lentamente e che può anche disabilitare parti di JavaScript, incluso WebAssembly. La disabilitazione di JavaScript JIT può consentire Microsoft Edge di eseguire il rendering del contenuto Web in una configurazione più sicura.

Questo criterio può essere ignorato per modelli di URL specifici usando i criteri JavaScriptJitAllowedForSites e JavaScriptJitBlockedForSites.

Se non si configura questo criterio, JavaScript JIT è abilitato.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • AllowJavaScriptJit (1) = Consentire a qualsiasi sito di eseguire JavaScript JIT

  • BlockJavaScriptJit (2) = Non consentire ad alcun sito di eseguire JavaScript JIT

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultJavaScriptJitSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla l'uso di JavaScript JIT
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultJavaScriptJitSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultJavaScriptJitSetting
  • Valore di esempio:
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

DefaultJavaScriptSetting

Impostazione predefinita di JavaScript

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Stabilisce se i siti Web possono eseguire JavaScript. È possibile consentirlo (“AllowJavaScript”) o bloccarlo (“BlockJavaScript”) per tutti i siti.

Se non si configura questo criterio, tutti i siti possono eseguire JavaScript per impostazione predefinita e l'utente può modificare tale impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowJavaScript (1) = Consentire a tutti i siti di eseguire JavaScript

  • BlockJavaScript (2) = Non consentire ad alcun sito di eseguire JavaScript

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultJavaScriptSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione predefinita di JavaScript
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultJavaScriptSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultJavaScriptSetting
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

DefaultNotificationsSetting

Impostazione predefinita per le notifiche

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Stabilisce se i siti Web possono mostrare le notifiche sul desktop. È possibile consentirle per impostazione predefinita (“AllowNotifications”), negarle per impostazione predefinita (“BlockNotifications”) o fare in modo che venga chiesta conferma all'utente ogni volta che un sito Web vuole mostrare una notifica (“AskNotifications”).

Se non si configura questo criterio, le notifiche sono consentite per impostazione predefinita e l'utente può modificare tale impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowNotifications (1) = Consentire ai siti di mostrare le notifiche sul desktop

  • BlockNotifications (2) = Non consentire ad alcun sito di mostrare le notifiche sul desktop

  • AskNotifications (3) = Chiedere conferma ogni volta che un sito vuole mostrare notifiche sul desktop

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultNotificationsSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione predefinita per le notifiche
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultNotificationsSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultNotificationsSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultPluginsSetting

Impostazione predefinita di Adobe Flash (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 87.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 77 a 87

Descrizione

Questo criterio non funziona perché Flash non è più supportato da Microsoft Edge.

PluginsAllowedForUrls e PluginsBlockedForUrls vengono verificati per primi, quindi questo criterio. Le opzioni sono "ClickToPlay" e "BlockPlugins". Se si imposta questo criterio su "BlockPlugins", il plug-in viene negato per tutti i siti Web. "ClickToPlay" consente di eseguire il plug-in di Flash, ma gli utenti fanno clic sul segnaposto per avviarlo.

Se non si configura questo criterio, l'utente può modificare tale impostazione manualmente.

Nota: la riproduzione automatica è solo per i domini elencati in modo esplicito nel criterio PluginsAllowedForUrls. Per attivare la riproduzione automatica per tutti i siti, aggiungere http://* e https://* all'elenco degli URL consentiti.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • BlockPlugins (2) = Bloccare il plug-in di Adobe Flash

  • ClickToPlay (3) = Fare clic per riprodurre

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultPluginsSetting
  • Nome GP: impostazione predefinita di Adobe Flash (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultPluginsSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultPluginsSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultPopupsSetting

Impostazione predefinita della finestra popup

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica se i siti Web possono mostrare finestre popup. È possibile consentirle (“AllowPopups”) o bloccarle (“BlockPopups”) in tutti i siti.

Se non si configura questo criterio, le finestre popup sono bloccate per impostazione predefinita e gli utenti possono modificare tale impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowPopups (1) = Consentire a tutti i siti di mostrare i popup

  • BlockPopups (2) = Non consentire ad alcun sito di mostrare i popup

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultPopupsSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione predefinita della finestra popup
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultPopupsSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultPopupsSetting
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

DefaultWebBluetoothGuardSetting

Controlla l'uso dell'API Web Bluetooth

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Controlla se i siti Web possono accedere a dispositivi Bluetooth nelle vicinanze. È possibile bloccare completamente l'accesso o fare in modo che il sito chieda conferma all'utente ogni volta che vuole accedere a un dispositivo Bluetooth.

Se non si configura questo criterio, viene usato il valore predefinito (“AskWebBluetooth”, che indica che ogni volta viene chiesta conferma agli utenti) e gli utenti possono modificarlo.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • BlockWebBluetooth (2) = Non consentire ad alcun sito di richiedere l'accesso ai dispositivi Bluetooth usando l'API Web Bluetooth

  • AskWebBluetooth (3) = Consentire ai siti di chiedere all'utente di autorizzare l'accesso a un dispositivo Bluetooth nelle vicinanze

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultWebBluetoothGuardSetting
  • Nome Criteri di gruppo : Controlla l'uso dell'API Web Bluetooth
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultWebBluetoothGuardSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultWebBluetoothGuardSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultWebHidGuardSetting

Controlla l'uso dell'API WebHID

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 100 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio su 3 consente ai siti Web di richiedere l'accesso ai dispositivi HID. L'impostazione del criterio su 2 nega l'accesso ai dispositivi HID.

Lasciandola non impostata, i siti Web possono richiedere l'accesso, ma gli utenti possono modificare questa impostazione.

Questo criterio può essere ignorato per modelli di URL specifici usando i criteri JavaScriptJitAllowedForSites e JavaScriptJitBlockedForSites.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • BlockWebUsb (2) = Non consente ad alcun sito di richiedere l'accesso ai dispositivi HID tramite l'API WebHID

  • AskWebUsb (3) = Consente ai siti di chiedere all'utente di autorizzare l'accesso a un dispositivo HID

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: UserDataSnapshotRetentionLimit
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla l'uso dell'API WebHID
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultWebHidGuardSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultWebHidGuardSetting
  • Valore di esempio:
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultWebUsbGuardSetting

Controlla l'uso dell'API WebUSB

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica se i siti Web possono accedere ai dispositivi USB connessi. È possibile bloccare completamente l'accesso o chiedere conferma all'utente ogni volta che un sito Web vuole accedere a dispositivi USB connessi.

È possibile sostituire questo criterio per modelli URL specifici usando i criteri WebUsbAskForUrls e WebUsbBlockedForUrls.

Se non si configura questo criterio, i siti possono chiedere agli utenti se è possibile accedere ai dispositivi USB connessi (“AskWebUsb”) per impostazione predefinita e gli utenti possono modificare questa impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • BlockWebUsb (2) = Non consentire ad alcun sito di richiedere l'accesso ai dispositivi USB tramite l'API WebUSB

  • AskWebUsb (3) = Consentire ai siti di chiedere all'utente di autorizzare l'accesso a un dispositivo USB connesso

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultWebUsbGuardSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla l'uso dell'API WebUSB
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultWebUsbGuardSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultWebUsbGuardSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

FileSystemReadAskForUrls

Consente l'accesso in lettura con l'API file system in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Impostando il criterio, è possibile elencare i modelli di URL che specificano i siti in cui è possibile chiedere agli utenti di concedere l'accesso in lettura a file o directory nel file system del sistema operativo host tramite l'API file system.

Se il criterio non viene disattivato, sta a significare cheDefaultFileSystemReadGuardSetting verrà applicato a tutti i siti, se è impostato. In caso contrario, si applicano le impostazioni personali degli utenti.

I modelli di URL non possono entrare in conflitto con FileSystemReadBlockedForUrls. Nessuno dei criteri ha la precedenza se un URL corrisponde a entrambi.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: FileSystemReadAskForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: consente l'accesso in lettura con l'API file system in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemReadAskForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemReadAskForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemReadAskForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: FileSystemReadAskForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

FileSystemReadBlockedForUrls

Consente l'accesso in lettura tramite l'API file system in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Se viene impostato questo criterio, è possibile elencare i modelli di URL che specificano i siti in cui è possibile chiedere agli utenti di concedere l'accesso in lettura a file o directory nel file system del sistema operativo host tramite l'API file system.

Se non viene impostato questo criterio, DefaultFileSystemReadGuardSetting verrà applicato a tutti i siti, se è impostato. In caso contrario, si applicano le impostazioni personali degli utenti.

I modelli di URL non possono entrare in conflitto con FileSystemReadAskForUrls Nessuno dei criteri ha la precedenza se un URL corrisponde a entrambi.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: FileSystemReadBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: consente l'accesso in lettura tramite l'API file system in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemReadBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemReadBlockedForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemReadBlockedForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: FileSystemReadBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

FileSystemWriteAskForUrls

Consente l'accesso in scrittura ai file e alle cartelle in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Se si imposta questo criterio, è possibile elencare i modelli di URL che specificano i siti in cui è possibile chiedere agli utenti di concedere l'accesso in lettura a file o directory nel file system del sistema operativo host.

Se non viene impostato questo criterio, DefaultFileSystemWriteGuardSetting verrà applicato a tutti i siti, se è impostato. In caso contrario, si applicano le impostazioni personali degli utenti.

I modelli di URL non possono entrare in conflitto con FileSystemWriteBlockedForUrls. Nessuno dei criteri ha la precedenza se un URL corrisponde a entrambi.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: FileSystemWriteAskForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: consente l'accesso in scrittura ai file e alle cartelle in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemWriteAskForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemWriteAskForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemWriteAskForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: FileSystemWriteAskForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

FileSystemWriteBlockedForUrls

Non consente l'accesso in scrittura ai file e alle cartelle in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Se viene impostato questo criterio, è possibile elencare i modelli di URL che specificano i siti in cui è possibile chiedere agli utenti di concedere l'accesso in scrittura a file o directory nel file system del sistema operativo host.

Se non viene impostato questo criterio, DefaultFileSystemWriteGuardSetting verrà applicato a tutti i siti, se è impostato. In caso contrario, si applicano le impostazioni personali degli utenti.

I modelli di URL non possono entrare in conflitto con FileSystemWriteAskForUrls. Nessuno dei criteri ha la precedenza se un URL corrisponde a entrambi.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: FileSystemWriteBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: non consente l'accesso in scrittura ai file e alle cartelle in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemWriteBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemWriteBlockedForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\FileSystemWriteBlockedForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: FileSystemWriteBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

ImagesAllowedForUrls

Consente le immagini in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che possono mostrare immagini.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultImagesSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ImagesAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consente le immagini in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ImagesAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ImagesAllowedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ImagesAllowedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ImagesAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

ImagesBlockedForUrls

Blocca le immagini in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che non possono mostrare immagini.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultImagesSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ImagesBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca le immagini in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ImagesBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ImagesBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ImagesBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ImagesBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

InsecureContentAllowedForUrls

Consente contenuti non sicuri in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80 o successive

Descrizione

Crea un elenco di modelli di URL per specificare i siti che possono visualizzare o, a partire dalla versione 94, scaricare contenuto misto non sicuro, ovvero contenuto HTTP nei siti HTTPS.

Se non si configura questo criterio, i contenuti misti bloccabili verranno bloccati e i contenuti misti eventualmente bloccabili potranno essere aggiornati. Tuttavia, gli utenti potranno impostare eccezioni per consentire i contenuti misti non sicuri per siti specifici.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: InsecureContentAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consente contenuti non sicuri in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\InsecureContentAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\InsecureContentAllowedForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\InsecureContentAllowedForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: InsecureContentAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

InsecureContentBlockedForUrls

Blocca contenuti non sicuri in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80 o successive

Descrizione

Crea un elenco di modelli URL per specificare i siti che non possono mostrare contenuti misti (ovvero contenuti HTTP nei siti HTTPS) bloccabili (ossia attivi) e per quali contenuti misti eventualmente bloccabili verranno disabilitati gli aggiornamenti.

Se non si configura questo criterio, i contenuti misti bloccabili verranno bloccati e i contenuti misti eventualmente bloccabili potranno essere aggiornati. Tuttavia, gli utenti potranno impostare eccezioni per consentire i contenuti misti non sicuri per siti specifici.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: InsecureContentBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca contenuti non sicuri in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\InsecureContentBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\InsecureContentBlockedForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\InsecureContentBlockedForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: InsecureContentBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

IntranetFileLinksEnabled

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 95 o successiva

Descrizione

Questa impostazione consente ai collegamenti URL dei file ai file dell'area Intranet dai siti Web HTTPS dell'area Intranet di aprire Esplora file di Windows per tale file o directory.

Se si abilita questo criterio, i collegamenti URL dei file dell'area Intranet originati dalle pagine HTTPS dell'area Intranet apriranno Esplora risorse di Windows nella directory padre del file e selezioneranno il file. I collegamenti URL della directory dell'area Intranet che hanno origine dalle pagine HTTPS dell'area Intranet apriranno Windows Esplora risorse nella directory senza alcun elemento nella directory selezionata.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, i collegamenti URL dei file non verranno aperti.

Microsoft Edge utilizza la definizione dell'area Intranet configurata per Internet Explorer. Si noti che https://localhost/ è bloccato in modo specifico come eccezione dell'host dell'area Intranet consentita, mentre gli indirizzi di loopback (127.0.0.*, [::1) sono considerati area Internet per impostazione predefinita.

Gli utenti possono rifiutare esplicitamente le richieste in base al protocollo/sito, a meno che il criterio ExternalProtocolDialogShowAlwaysOpenCheckbox non sia disabilitato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: IntranetFileLinksEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti l'apertura dei collegamenti URL dei file dell'area Intranet da Microsoft Edge in Esplora file di Windows
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: IntranetFileLinksEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

JavaScriptAllowedForUrls

Consente JavaScript in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che sono autorizzati a eseguire JavaScript.

Se non si configura questo criterio, DefaultJavaScriptSetting si applica a tutti i siti, se impostato. In caso contrario, viene applicata l'impostazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: JavaScriptAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consente JavaScript in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\JavaScriptAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\JavaScriptAllowedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\JavaScriptAllowedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: JavaScriptAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

JavaScriptBlockedForUrls

Blocca JavaScript in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che non sono autorizzati a eseguire JavaScript.

Se non si configura questo criterio, DefaultJavaScriptSetting si applica a tutti i siti, se impostato. In caso contrario, viene applicata l'impostazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: JavaScriptBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca JavaScript in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\JavaScriptBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\JavaScriptBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\JavaScriptBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: JavaScriptBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

JavaScriptJitAllowedForSites

Consenti a JavaScript di usare JIT in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Consente di impostare un elenco di modelli di URL del sito che specificano i siti a cui è consentito eseguire JavaScript con il compilatore JIT (Just In Time) abilitato.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL di sito validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Le eccezioni ai criteri JIT JavaScript verranno applicate solo a granularità del sito (eTLD+1). Un criterio impostato solo per subdomain.contoso.com non verrà applicato correttamente a contoso.com o subdomain.contoso.com poiché entrambi si risolvono nello stesso eTLD+1 (contoso.com) per il quale non è presente alcun criterio. In questo caso, i criteri devono essere impostati su contoso.com per essere applicati correttamente sia per contoso.com che subdomain.contoso.com.

Questo criterio si applica frame per frame e non solo in base all'URL di origine di primo livello, ad esempio se contoso.com è elencato nel criterio JavaScriptJitAllowedForSites ma contoso.com carica un frame contenente fabrikam.com quindi contoso.com avrà javaScript con JIT abilitato, ma fabrikam.com utilizzerà il criterio da DefaultJavaScriptJitSetting, se impostato o predefinito su JavaScript JIT abilitato.

Se non si configura questo criterio per un sito, il criterio di DefaultJavaScriptJitSetting si applica al sito, se impostato, altrimenti Javascript JIT è abilitato per il sito.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: JavaScriptJitAllowedForSites
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti a JavaScript di usare JIT in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\JavaScriptJitAllowedForSites
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\JavaScriptJitAllowedForSites\1 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: JavaScriptJitAllowedForSites
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

JavaScriptJitBlockedForSites

Blocca JavaScript per usare JIT in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Consente di impostare un elenco di modelli di URL del sito che specificano i siti a cui non è consentito eseguire il compilatore JavaScript con JIT (Just In Time) abilitato.

La disabilitazione di JavaScript JIT significa che Microsoft Edge potrebbe effettuare il rendering del contenuto Web più lentamente e che può anche disabilitare parti di JavaScript, incluso WebAssembly. La disabilitazione di JavaScript JIT può consentire Microsoft Edge di eseguire il rendering del contenuto Web in una configurazione più sicura.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 * non è un valore accettato per questo criterio.

Le eccezioni ai criteri JIT JavaScript verranno applicate solo a granularità del sito (eTLD+1). Un criterio impostato solo per subdomain.contoso.com non verrà applicato correttamente a contoso.com o subdomain.contoso.com poiché entrambi si risolvono nello stesso eTLD+1 (contoso.com) per il quale non è presente alcun criterio. In questo caso, i criteri devono essere impostati su contoso.com per essere applicati correttamente sia per contoso.com che subdomain.contoso.com.

Questo criterio si applica in base a frame per frame e non solo in base all'URL di origine di primo livello, quindi se contoso.com è elencato nel criterio JavaScriptJitBlockedForSites ma contoso.com carica un frame contenente fabrikam.com, contoso.com disporrà di JavaScript JIT disabilitato, ma fabrikam.com userà il criterio di DefaultJavaScriptJitSetting, se impostato o predefinito su JavaScript JIT abilitato.

Se non si configura questo criterio per un sito, il criterio di DefaultJavaScriptJitSetting si applica al sito, se impostato, altrimenti JavaScript JIT è abilitato per il sito.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: JavaScriptJitBlockedForSites
  • Nome Criteri di gruppo: Impedire a JavaScript di usare JIT in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\JavaScriptJitBlockedForSites
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\JavaScriptJitBlockedForSites\1 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: JavaScriptJitBlockedForSites
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

LegacySameSiteCookieBehaviorEnabled

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 94.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80, fino alla versione 94

Descrizione

Questo criterio è deprecato perché ha lo scopo di fungere solo da meccanismo a breve termine per concedere alle aziende più tempo per aggiornare i propri ambienti, se vengono trovati incompatibili con la modifica del comportamento SameSite.

Se è ancora necessario il comportamento dei cookie legacy, utilizzare LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList per configurare il comportamento in base al dominio.

Consente di ripristinare il comportamento SameSite legacy per tutti i cookie. Se il comportamento legacy viene ripristinato, i cookie che non specificano un attributo SameSite sono trattati come se fossero "SameSite=None", il requisito per i cookie "SameSite=None" di avere l'attributo "Secure" viene rimosso, e la valutazione dello schema viene saltata quando si verifica se due siti siano uguali.

Se il criterio non viene configurato, il comportamento SameSite predefinito dipenderà da altre origini di configurazione per la funzionalità SameSite-by-default feature, la funzionalità Cookies-without-SameSite-must-be-secure e la funzionalità Schemeful Same-Site. Queste funzionalità possono anche essere configurate con un campo di prova o con il flag same-site-by-default-cookies, il flag cookies-without-same-site-must-be-secure, o il flag cookies-without-same-site-must-be-secure in edge://flags.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • DefaultToLegacySameSiteCookieBehavior (1) = Ripristinare il comportamento SameSite legacy per i cookie in tutti i siti

  • DefaultToSameSiteByDefaultCookieBehavior (2) = Usare il comportamento SameSite per impostazione predefinita per i cookie in tutti i siti

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: LegacySameSiteCookieBehaviorEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita l'impostazione di comportamento predefinita dei cookie SameSite legacy
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: LegacySameSiteCookieBehaviorEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: LegacySameSiteCookieBehaviorEnabled
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList

Ripristina il comportamento SameSite legacy dei cookie in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80 o successive

Descrizione

Per i cookie impostati per i domini che corrispondono a modelli specificati verrà ripristinato il comportamento SameSite legacy.

Se il comportamento legacy viene ripristinato, i cookie che non specificano un attributo SameSite sono trattati come se fossero "SameSite=None", il requisito per i cookie "SameSite=None" di avere l'attributo "Secure" viene rimosso, e la valutazione dello schema viene saltata quando si verifica se due siti siano uguali.

Se non si imposta questo criterio, verrà usato il valore predefinito globale. L'impostazione predefinita globale verrà usata anche per i cookie di domini non coperti dai modelli specificati dall'utente.

Il valore predefinito globale può essere configurato usando il criterio LegacySameSiteCookieBehaviorEnabled. Se LegacySameSiteCookieBehaviorEnabled non è impostato, il valore predefinito globale si basa su altre origini di configurazione.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322

I modelli elencati in questo criterio vengono trattati come domini, non URL, quindi non è necessario specificare uno schema o una porta.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList
  • Nome Criteri di gruppo: Ripristina il comportamento SameSite legacy dei cookie in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList\1 = "www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: LegacySameSiteCookieBehaviorEnabledForDomainList
  • Valore di esempio
<array>
  <string>www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

NotificationsAllowedForUrls

Consente le notifiche in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di creare un elenco di modelli di URL per specificare i siti autorizzati a visualizzare le notifiche.

Se non si imposta questo criterio, verrà usato il valore predefinito globale per tutti i siti. Il valore predefinito proviene dai criteri DefaultNotificationsSetting, se impostato, oppure dalla configurazione personale dell'utente. Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NotificationsAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consente le notifiche in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\NotificationsAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NotificationsAllowedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NotificationsAllowedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NotificationsAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

NotificationsBlockedForUrls

Blocca le notifiche in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di creare un elenco di modelli di URL per specificare i siti non autorizzati a visualizzare le notifiche.

Se non si imposta questo criterio, verrà usato il valore predefinito globale per tutti i siti. Il valore predefinito proviene dai criteri DefaultNotificationsSetting, se impostato, oppure dalla configurazione personale dell'utente. Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NotificationsBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca le notifiche in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\NotificationsBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NotificationsBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NotificationsBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NotificationsBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

PluginsAllowedForUrls

Consentire il plug-in Adobe Flash in siti specifici (obsoleti)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 87.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 77 a 87

Descrizione

Questo criterio non funziona perché Flash non è più supportato da Microsoft Edge.

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che possono eseguire il plug-in di Adobe Flash.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultPluginsSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. Tuttavia, a partire da M85, i modelli con '*' e '[*.]' I caratteri jolly nell'host non sono più supportati per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PluginsAllowedForUrls
  • Nome GP: consentire il plug-in Adobe Flash in siti specifici (obsoleti)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\PluginsAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PluginsAllowedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PluginsAllowedForUrls\2 = "http://contoso.edu:8080"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PluginsAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>http://contoso.edu:8080</string>
</array>

Torna all'inizio

PluginsBlockedForUrls

Bloccare il plug-in Adobe Flash in siti specifici (obsoleti)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 87.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 77 a 87

Descrizione

Questo criterio non funziona perché Flash non è più supportato da Microsoft Edge.

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che non possono eseguire Adobe Flash.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultPluginsSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. Tuttavia, a partire da M85, i modelli con '*' e '[*.]' I caratteri jolly nell'host non sono più supportati per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PluginsBlockedForUrls
  • Nome GP: bloccare il plug-in Adobe Flash in siti specifici (obsoleti)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\PluginsBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PluginsBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PluginsBlockedForUrls\2 = "http://contoso.edu:8080"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PluginsBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>http://contoso.edu:8080</string>
</array>

Torna all'inizio

PopupsAllowedForUrls

Consente le finestre popup in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che possono aprire finestre popup. * non è un valore accettato per questo criterio.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultPopupsSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PopupsAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consente le finestre popup in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\PopupsAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PopupsAllowedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PopupsAllowedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PopupsAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

PopupsBlockedForUrls

Blocca le finestre popup in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che non possono aprire finestre popup. * non è un valore accettato per questo criterio.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultPopupsSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PopupsBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca le finestre popup in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\PopupsBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PopupsBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PopupsBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PopupsBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

RegisteredProtocolHandlers

Registra i gestori di protocollo

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Impostare questo criterio (solo consigliato) per registrare un elenco di gestori di protocollo. Questo elenco viene unito a quelli registrati dall'utente ed entrambi sono disponibili per l'uso.

Per registrare un gestore di protocollo:

  • Impostare la proprietà del protocollo sullo schema (ad esempio, come "mailto").
  • Impostare la proprietà dell'URL sulla proprietà dell’URL dell'applicazione che gestisce lo schema specificato nel campo “protocollo”. Il modello può includere un segnaposto "%s", che verrà sostituito dall'URL gestito.

Gli utenti non possono rimuovere un gestore di protocollo registrato tramite questo criterio. Tuttavia, è possibile installare un nuovo gestore di protocollo predefinito per eseguire l'override dei gestori di protocollo esistenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: no
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: RegisteredProtocolHandlers
  • Nome Criteri di gruppo: Registra i gestori di protocollo
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): N/D
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni contenuto
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): N/D
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: RegisteredProtocolHandlers
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\RegisteredProtocolHandlers = [
  {
    "default": true,
    "protocol": "mailto",
    "url": "https://mail.contoso.com/mail/?extsrc=mailto&url=%s"
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\RegisteredProtocolHandlers = [{"default": true, "protocol": "mailto", "url": "https://mail.contoso.com/mail/?extsrc=mailto&url=%s"}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: RegisteredProtocolHandlers
  • Valore di esempio
<key>RegisteredProtocolHandlers</key>
<array>
  <dict>
    <key>default</key>
    <true/>
    <key>protocol</key>
    <string>mailto</string>
    <key>url</key>
    <string>https://mail.contoso.com/mail/?extsrc=mailto&url=%s</string>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

SerialAllowAllPortsForUrls

Concedi automaticamente ai siti l'autorizzazione per connettere tutte le porte seriali

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio consente di elencare i siti a cui viene concessa automaticamente l'autorizzazione per accedere a tutte le porte seriali disponibili.

Gli URL devono essere validi oppure il criterio viene ignorato. Viene considerata solo l'origine (schema, host e porta) dell'URL.

Questo criterio sostituisce i criteri DefaultSerialGuardSetting, SerialAskForUrls, SerialBlockedForUrls e le preferenze dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: SerialAllowAllPortsForUrls
  • Nome Criterio di gruppo: concede automaticamente ai siti l'autorizzazione per connettere tutte le porte seriali
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SerialAllowAllPortsForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SerialAllowAllPortsForUrls\1 = "https://www.example.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SerialAllowAllPortsForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
</array>

Torna all'inizio

SerialAllowUsbDevicesForUrls

Concedi automaticamente ai siti l'autorizzazione per la connessione ai dispositivi seriali USB

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio consente di elencare i siti a cui viene concessa automaticamente l'autorizzazione per accedere ai dispositivi seriali USB con ID fornitore e prodotto corrispondenti ai campi vendor_id e product_id.

Facoltativamente, è possibile omettere il campo product_id. Ciò consente l'accesso al sito a tutti i dispositivi del fornitore. Quando si specifica un ID prodotto, si concede l'accesso al sito a un dispositivo specifico del fornitore, ma non da tutti i dispositivi.

Gli URL devono essere validi oppure il criterio viene ignorato. Viene considerata solo l'origine (schema, host e porta) dell'URL.

Questo criterio sostituisce i criteri DefaultSerialGuardSetting, SerialAskForUrls, SerialBlockedForUrls e le preferenze dell'utente.

Questo criterio influisce solo sull'accesso ai dispositivi USB tramite l'API seriale Web. Per concedere l'accesso ai dispositivi USB tramite l'API WebUSB, vedere il criterio WebUsbAllowDevicesForUrls.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: SerialAllowUsbDevicesForUrls
  • Nome Criterio di gruppo: concede automaticamente ai siti l'autorizzazione per la connessione ai dispositivi seriali USB
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: SerialAllowUsbDevicesForUrls
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SerialAllowUsbDevicesForUrls = [
  {
    "devices": [
      {
        "product_id": 5678,
        "vendor_id": 1234
      }
    ],
    "urls": [
      "https://specific-device.example.com"
    ]
  },
  {
    "devices": [
      {
        "vendor_id": 1234
      }
    ],
    "urls": [
      "https://all-vendor-devices.example.com"
    ]
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SerialAllowUsbDevicesForUrls = [{"devices": [{"product_id": 5678, "vendor_id": 1234}], "urls": ["https://specific-device.example.com"]}, {"devices": [{"vendor_id": 1234}], "urls": ["https://all-vendor-devices.example.com"]}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SerialAllowUsbDevicesForUrls
  • Valore di esempio
<key>SerialAllowUsbDevicesForUrls</key>
<array>
  <dict>
    <key>devices</key>
    <array>
      <dict>
        <key>product_id</key>
        <integer>5678</integer>
        <key>vendor_id</key>
        <integer>1234</integer>
      </dict>
    </array>
    <key>urls</key>
    <array>
      <string>https://specific-device.example.com</string>
    </array>
  </dict>
  <dict>
    <key>devices</key>
    <array>
      <dict>
        <key>vendor_id</key>
        <integer>1234</integer>
      </dict>
    </array>
    <key>urls</key>
    <array>
      <string>https://all-vendor-devices.example.com</string>
    </array>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

ShowPDFDefaultRecommendationsEnabled

Consenti alle notifiche di impostare Microsoft Edge come lettore PDF predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Questa impostazione dei criteri consente di decidere se i dipendenti debbano ricevere consigli per impostare Microsoft Edge come gestore PDF.

Se si abilita o non si configura questa impostazione, i dipendenti ricevono suggerimenti da Microsoft Edge per impostarsi come gestore PDF predefinito.

Se disabiliti questa impostazione, i dipendenti non riceveranno alcuna notifica da Microsoft Edge per impostarsi come gestore PDF predefinito.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ShowPDFDefaultRecommendationsEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti alle notifiche di impostare Microsoft Edge come lettore PDF predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ShowPDFDefaultRecommendationsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ShowPDFDefaultRecommendationsEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

SpotlightExperiencesAndRecommendationsEnabled

Scegli se consentire agli utenti di ricevere immagini di sfondo personalizzate, testo, suggerimenti, notifiche e consigli per i servizi Microsoft

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 86 o successive

Descrizione

Scegli se consentire agli utenti di ricevere immagini di sfondo personalizzate, testo, suggerimenti, notifiche e consigli per i servizi Microsoft.

Se si abilita o non si configura questa impostazione, le esperienze in evidenza e i suggerimenti vengono attivati.

Se si disabilita questa impostazione, le esperienze in evidenza e i suggerimenti vengono disattivati.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: SpotlightExperiencesAndRecommendationsEnabled
  • Nome GP: scegli se consentire agli utenti di ricevere immagini di sfondo personalizzate, testo, suggerimenti, notifiche e consigli per i servizi Microsoft.
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: SpotlightExperiencesAndRecommendationsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

WebHidAllowAllDevicesForUrls

Consentire ai siti elencati di connettersi a qualsiasi dispositivo HID

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 109 o successiva

Descrizione

Questa impostazione consente di elencare i siti a cui viene concessa automaticamente l'autorizzazione per accedere a tutti i dispositivi disponibili.

Gli URL devono essere validi o i criteri vengono ignorati. Viene valutata solo l'origine (schema, host e porta) dell'URL.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Questo criterio sostituisce DefaultWebHidGuardSetting, WebHidAskForUrls, WebHidBlockedForUrls e le preferenze dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebHidAllowAllDevicesForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: consente ai siti elencati di connettersi a qualsiasi dispositivo HID
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAllowAllDevicesForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAllowAllDevicesForUrls\1 = "https://microsoft.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAllowAllDevicesForUrls\2 = "https://chromium.org"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebHidAllowAllDevicesForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://microsoft.com</string>
  <string>https://chromium.org</string>
</array>

Torna all'inizio

WebHidAllowDevicesForUrls

Consentire ai siti elencati di connettersi a dispositivi HID specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 109 o successiva

Descrizione

Questa impostazione consente di elencare gli URL che specificano a quali siti viene concessa automaticamente l'autorizzazione per accedere a un dispositivo HID con gli ID fornitore e prodotto specificati.

Impostazione del criterio Ogni elemento nell'elenco richiede che sia i dispositivi che i campi URL per l'elemento siano validi, altrimenti l'elemento viene ignorato.

  • Ogni elemento nel campo dispositivi deve avere un vendor_id e può avere un campo product_id.

  • Se si omette il campo product_id verrà creato un criterio corrispondente a qualsiasi dispositivo con l'ID fornitore specificato.

  • Un elemento con un campo product_id senza un campo vendor_id non è valido e viene ignorato.

Se non imposti questo criterio, significa che si applica DefaultWebHidGuardSetting , se è impostato. In caso contrario, viene applicata l'impostazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Gli URL in questo criterio non devono essere in conflitto con quelli configurati tramite WebHidBlockedForUrls. In caso affermativo, questo criterio ha la precedenza su WebHidBlockedForUrls.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebHidAllowDevicesForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: consente ai siti elencati di connettersi a dispositivi HID specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: WebHidAllowDevicesForUrls
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAllowDevicesForUrls = [
  {
    "devices": [
      {
        "product_id": 5678,
        "vendor_id": 1234
      }
    ],
    "urls": [
      "https://microsoft.com",
      "https://chromium.org"
    ]
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAllowDevicesForUrls = [{"devices": [{"product_id": 5678, "vendor_id": 1234}], "urls": ["https://microsoft.com", "https://chromium.org"]}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebHidAllowDevicesForUrls
  • Valore di esempio
<key>WebHidAllowDevicesForUrls</key>
<array>
  <dict>
    <key>devices</key>
    <array>
      <dict>
        <key>product_id</key>
        <integer>5678</integer>
        <key>vendor_id</key>
        <integer>1234</integer>
      </dict>
    </array>
    <key>urls</key>
    <array>
      <string>https://microsoft.com</string>
      <string>https://chromium.org</string>
    </array>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls

Concedere automaticamente l'autorizzazione a questi siti per connettersi ai dispositivi HID contenenti raccolte di primo livello con l'utilizzo HID specificato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 109 o successiva

Descrizione

Questa impostazione consente di elencare gli URL che specificano a quali siti viene concessa automaticamente l'autorizzazione per accedere a un dispositivo HID contenente una raccolta di primo livello con l'utilizzo HID specificato.

Per ogni elemento dell'elenco è necessario che i campi relativi agli utilizzi e agli URL siano validi.

  • Ogni elemento nel campo utilizzi deve avere un usage_page e può avere un campo di utilizzo.

  • Se si omette il campo di utilizzo, nella pagina di utilizzo specificata verranno creati criteri corrispondenti a qualsiasi dispositivo contenente una raccolta di primo livello con un utilizzo.

  • Un elemento con un campo di utilizzo senza un campo usage_page non è valido e viene ignorato.

Se non imposti questo criterio, significa che si applica DefaultWebHidGuardSetting , se è impostato. In caso contrario, viene applicata l'impostazione personale dell'utente.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Gli URL in questo criterio non devono essere in conflitto con quelli configurati tramite WebHidBlockedForUrls. In caso affermativo, questo criterio ha la precedenza su WebHidBlockedForUrls.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: concedere automaticamente l'autorizzazione a questi siti per connettersi ai dispositivi HID contenenti raccolte di primo livello con l'utilizzo HID specificato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls = [
  {
    "urls": [
      "https://microsoft.com",
      "https://chromium.org"
    ],
    "usages": [
      {
        "usage": 5678,
        "usage_page": 1234
      }
    ]
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls = [{"urls": ["https://microsoft.com", "https://chromium.org"], "usages": [{"usage": 5678, "usage_page": 1234}]}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls
  • Valore di esempio
<key>WebHidAllowDevicesWithHidUsagesForUrls</key>
<array>
  <dict>
    <key>urls</key>
    <array>
      <string>https://microsoft.com</string>
      <string>https://chromium.org</string>
    </array>
    <key>usages</key>
    <array>
      <dict>
        <key>usage</key>
        <integer>5678</integer>
        <key>usage_page</key>
        <integer>1234</integer>
      </dict>
    </array>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

WebHidAskForUrls

Consente l'API WebHID in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 100 o successive

Descrizione

Impostando il criterio, è possibile elencare gli schemi di URL che specificano i siti in cui è possibile chiedere agli utenti di concedere l'accesso in lettura un dispositivo HID.

Se si lascia il criterio non impostato, DefaultWebHidGuardSetting viene applicato a tutti i siti, se impostato. In caso contrario, si applicano le impostazioni personali degli utenti.

Per i modelli di URL che non corrispondono al criterio, i valori seguenti vengono applicati in ordine di precedenza:

I modelli di URL non devono essere in conflitto con WebHidBlockedForUrls. Nessuno dei criteri ha la precedenza se un URL corrisponde a entrambi.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebHidAskForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: consente l'API WebHID in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SerialAskForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAskForUrls\1 = "https://microsoft.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidAskForUrls\2 = "https://chromium.org"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebHidAskForUrls
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>https://microsoft.com</string>
  <string>https://chromium.org</string>
</array>

Torna all'inizio

WebHidBlockedForUrls

Blocca l'API WebHID in questi siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 100 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio consente di elencare i modelli di URL che specificano quali siti non possono chiedere agli utenti di concedere loro l'accesso a un dispositivo HID.

Se si lascia il criterio non impostato, DefaultWebHidGuardSetting viene applicato a tutti i siti, se impostato. In caso contrario, si applicano le impostazioni personali degli utenti.

Per i modelli di URL che non corrispondono al criterio, i valori seguenti vengono applicati in ordine di precedenza:

I modelli di URL non possono entrare in conflitto con WebHidAskForUrls. Nessuno dei criteri ha la precedenza se un URL corrisponde a entrambi.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebHidBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: blocca l'API WebHID in questi siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidBlockedForUrls\1 = "https://microsoft.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebHidBlockedForUrls\2 = "https://chromium.org"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebHidBlockedForUrls
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>https://microsoft.com</string>
  <string>https://chromium.org</string>
</array>

Torna all'inizio

WebUsbAllowDevicesForUrls

Concede l'accesso a siti specifici per connettersi a dispositivi USB specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di impostare un elenco di URL che specificano quali siti verranno automaticamente autorizzati ad accedere a un dispositivo USB con gli ID prodotto e fornitore specificati. Ogni voce dell'elenco deve contenere sia i dispositivi sia gli URL affinché il criterio sia valido. Ogni elemento nei dispositivi può contenere un campo per ID prodotto e ID fornitore. Gli ID che vengono omessi vengono trattati come caratteri jolly con un'eccezione, e tale eccezione è che un ID prodotto non può essere specificato senza indicare anche un ID fornitore. In caso contrario, il criterio non sarà valido e verrà ignorato.

Il modello di autorizzazione USB sfrutta l'URL del sito richiedente ("URL di richiesta") e l'URL del sito del frame principale ("URL di incorporamento") per concedere l'autorizzazione all'URL di richiesta per accedere al dispositivo USB. L'URL di richiesta potrebbe essere diverso dall'URL di incorporamento quando il sito di richiesta viene caricato in un iframe. Di conseguenza, il campo "urls" può contenere fino a due stringhe di URL delimitate da una virgola per specificare rispettivamente l'URL di richiesta e l'URL di incorporamento. Se viene specificato un solo URL, l'accesso ai dispositivi USB corrispondenti verrà concesso quando l'URL del sito di richiesta corrisponde a tale URL indipendentemente dallo stato di incorporamento. Gli URL nel campo "urls" devono essere URL validi; in caso contrario, il criterio verrà ignorato.

Se questo criterio non viene impostato, per tutti i siti verrà usato il valore predefinito globale del criterio DefaultWebUsbGuardSetting se è stato impostato, altrimenti la configurazione personale dell'utente.

I modelli URL in questo criterio non devono essere in conflitto con quelli configurati tramite WebUsbBlockedForUrls. In caso di conflitto, questo criterio avrà la precedenza rispetto a WebUsbBlockedForUrls e WebUsbAskForUrls.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebUsbAllowDevicesForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Concede l'accesso a siti specifici per connettersi a dispositivi USB specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: WebUsbAllowDevicesForUrls
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebUsbAllowDevicesForUrls = [
  {
    "devices": [
      {
        "product_id": 5678,
        "vendor_id": 1234
      }
    ],
    "urls": [
      "https://contoso.com",
      "https://fabrikam.com"
    ]
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebUsbAllowDevicesForUrls = [{"devices": [{"product_id": 5678, "vendor_id": 1234}], "urls": ["https://contoso.com", "https://fabrikam.com"]}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebUsbAllowDevicesForUrls
  • Valore di esempio
<key>WebUsbAllowDevicesForUrls</key>
<array>
  <dict>
    <key>devices</key>
    <array>
      <dict>
        <key>product_id</key>
        <integer>5678</integer>
        <key>vendor_id</key>
        <integer>1234</integer>
      </dict>
    </array>
    <key>urls</key>
    <array>
      <string>https://contoso.com</string>
      <string>https://fabrikam.com</string>
    </array>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

WebUsbAskForUrls

Consente WebUSB in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che possono chiedere all'utente di accedere a un dispositivo USB.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultWebUsbGuardSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

I modelli URL definiti in questo criterio non possono essere in conflitto con quelli configurati nel criterio WebUsbBlockedForUrls: non è possibile consentire e bloccare contemporaneamente un URL. Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebUsbAskForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consente WebUSB in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\WebUsbAskForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebUsbAskForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebUsbAskForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebUsbAskForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

WebUsbBlockedForUrls

Blocca WebUSB in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che non possono chiedere all'utente di autorizzarli ad accedere a un dispositivo USB.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio DefaultWebUsbGuardSetting (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

I modelli URL in questo criterio non possono essere in conflitto con quelli configurati nel criterio WebUsbAskForUrls. Non è possibile consentire e bloccare contemporaneamente un URL. Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WebUsbBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca WebUSB in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni contenuto
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\WebUsbBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebUsbBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WebUsbBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WebUsbBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

Criteri del provider di ricerca predefinito

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderEnabled

Abilita il provider di ricerca predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di usare un provider di ricerca predefinito.

Se si abilita questo criterio, un utente può cercare un termine digitando nella barra degli indirizzi (a condizione che ciò che viene digitato non sia un URL).

È possibile specificare il provider di ricerca predefinito da usare abilitando il resto dei criteri di ricerca predefiniti. Se tali criteri vengono lasciati vuoti (non configurati) o non vengono configurati correttamente, l'utente può scegliere il provider predefinito.

Se si disabilita questo criterio, l'utente non può eseguire ricerche dalla barra degli indirizzi.

Se si abilita o si disabilita questo criterio, gli utenti non possono modificarlo o sostituirlo.

Se non si configura questo criterio, il provider di ricerca predefinito è abilitato e l'utente può scegliere il provider di ricerca predefinito e impostare l'elenco di provider di ricerca.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX..

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita il provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultSearchProviderEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderEncodings

Codifiche del provider di ricerca predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica le codifiche di caratteri supportate dal provider di ricerca. Le codifiche sono nomi di tabelle codici come UTF-8, GB2312 e ISO-8859-1. Vengono provate nell'ordine indicato.

Questo criterio è facoltativo. Se non configurato, viene usato quello predefinito, cioè UTF-8.

Questo criterio viene applicato solo se si abilitano i criteri DefaultSearchProviderEnabled e DefaultSearchProviderSearchURL.

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato. Se l'utente ha già impostato un provider di ricerca predefinito, non verrà aggiunto all'elenco dei provider di ricerca che l'utente può scegliere. Se si tratta del comportamento desiderato, usare il criterio ManagedSearchEngines.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderEncodings
  • Nome Criteri di gruppo: Codifiche del provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\DefaultSearchProviderEncodings
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended\DefaultSearchProviderEncodings
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\DefaultSearchProviderEncodings\1 = "UTF-8"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\DefaultSearchProviderEncodings\2 = "UTF-16"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\DefaultSearchProviderEncodings\3 = "GB2312"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\DefaultSearchProviderEncodings\4 = "ISO-8859-1"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderEncodings
  • Valore di esempio
<array>
  <string>UTF-8</string>
  <string>UTF-16</string>
  <string>GB2312</string>
  <string>ISO-8859-1</string>
</array>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderImageURL

Specifica la funzionalità di ricerca per immagini per il provider di ricerca predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica l'URL per il motore di ricerca utilizzato per la ricerca delle immagini. Le richieste di ricerca vengono inviate tramite il metodo GET.

Questo criterio è facoltativo. Se non si configura, la ricerca delle immagini non è disponibile.

Specificare l'URL di Ricerca immagini Bing come: '{bing:baseURL}images/detail/search?iss=sbiupload&FORM=ANCMS1#enterInsights'.

Specificare l'URL di Ricerca immagini Google come: "{google:baseURL}searchbyimage/upload".

Per completare la configurazione della ricerca di immagini, vedere il criterio DefaultSearchProviderImageURLPostParams.

Questo criterio viene applicato solo se si abilitano i criteri DefaultSearchProviderEnabled e DefaultSearchProviderSearchURL.

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato. Se l'utente ha già impostato un provider di ricerca predefinito, non verrà aggiunto all'elenco dei provider di ricerca che l'utente può scegliere. Se si tratta del comportamento desiderato, usare il criterio ManagedSearchEngines.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderImageURL
  • Nome Criteri di gruppo: Specifica la funzionalità di ricerca per immagini per il provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultSearchProviderImageURL
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://search.contoso.com/searchbyimage/upload"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderImageURL
  • Valore di esempio
<string>https://search.contoso.com/searchbyimage/upload</string>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderImageURLPostParams

Parametri per un URL immagine che usa POST

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Se si abilita, questo criterio specifica i parametri utilizzati durante l'esecuzione di una ricerca di immagini che usa POST. Il criterio è costituito da coppie di valori/nomi separate da virgole. Se un valore è un parametro del modello, come {imageThumbnail} nell'esempio precedente, viene sostituito con i dati dell'anteprima dell'immagine reale. Questo criterio viene applicato solo se si abilitano i criteri DefaultSearchProviderEnabled e DefaultSearchProviderSearchURL.

Specificare i parametri Post degli URL di Ricerca immagini Bing come: "imageBin={google:imageThumbnailBase64}".

Specificare i parametri Post degli URL di Ricerca immagini Google come: "encoded_image={google:imageThumbnail},image_url={google:imageURL},sbisrc={google:imageSearchSource},original_width={google:imageOriginalWidth},original_height={google:imageOriginalHeight}".

Se non si imposta questo criterio, le richieste di ricerca delle immagini vengono inviate tramite il metodo GET.

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato. Se l'utente ha già impostato un provider di ricerca predefinito, non verrà aggiunto all'elenco dei provider di ricerca che l'utente può scegliere. Se si tratta del comportamento desiderato, usare il criterio ManagedSearchEngines.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderImageURLPostParams
  • Nome Criteri di gruppo: Parametri per un URL immagine che usa POST
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultSearchProviderImageURLPostParams
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"content={imageThumbnail},url={imageURL},sbisrc={SearchSource}"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderImageURLPostParams
  • Valore di esempio
<string>content={imageThumbnail},url={imageURL},sbisrc={SearchSource}</string>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderKeyword

Parola chiave del provider di ricerca predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica la parola chiave, che è la scelta rapida da tastiera utilizzata nella barra degli indirizzi per attivare la ricerca per questo provider.

Questo criterio è facoltativo. Se non si configura, nessuna parola chiave attiverà il provider di ricerca.

Questo criterio viene applicato solo se si abilitano i criteri DefaultSearchProviderEnabled e DefaultSearchProviderSearchURL.

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato. Se l'utente ha già impostato un provider di ricerca predefinito, non verrà aggiunto all'elenco dei provider di ricerca che l'utente può scegliere. Se si tratta del comportamento desiderato, usare il criterio ManagedSearchEngines.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderKeyword
  • Nome Criteri di gruppo: Parola chiave del provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultSearchProviderKeyword
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"mis"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderKeyword
  • Valore di esempio
<string>mis</string>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderName

Nome del provider di ricerca predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica il nome del provider di ricerca predefinito.

Se si abilita questo criterio, si imposta il nome del provider di ricerca predefinito.

Se non si abilita o si lascia vuoto questo criterio, verrà usato il nome host specificato dall'URL di ricerca.

Il criterio "DefaultSearchProviderName" deve essere impostato su un provider di ricerca crittografato approvato dall'organizzazione che corrisponde al provider di ricerca crittografato impostato in DTBC-0008. Questo criterio viene applicato solo se si abilitano i criteri DefaultSearchProviderEnabled e DefaultSearchProviderSearchURL.

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato. Se l'utente ha già impostato un provider di ricerca predefinito, non verrà aggiunto all'elenco dei provider di ricerca che l'utente può scegliere. Se si tratta del comportamento desiderato, usare il criterio ManagedSearchEngines.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderName
  • Nome Criteri di gruppo: Nome del provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultSearchProviderName
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"My Intranet Search"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderName
  • Valore di esempio
<string>My Intranet Search</string>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderSearchURL

URL del servizio di ricerca del provider di ricerca predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica l'URL per il motore di ricerca utilizzato per una ricerca predefinita. L'URL contiene la stringa "{searchTerms}", che in fase di query viene sostituita dai termini di ricerca dell'utente.

Specificare l'URL di ricerca Bing come:

"{bing:baseURL}search?q={searchTerms}".

Specificare l'URL di ricerca di Google come: '{google:baseURL}search?q={searchTerms}&{google:RLZ}{google:originalQueryForSuggestion}{google:assistedQueryStats}{google:searchFieldtrialParameter}{google:searchClient}{google:sourceId}ie={inputEncoding}'.

Questo criterio è necessario quando si abilita il criterio DefaultSearchProviderEnabled; in caso contrario, questo criterio viene ignorato.

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato. Se l'utente ha già impostato un provider di ricerca predefinito, non verrà aggiunto all'elenco dei provider di ricerca che l'utente può scegliere. Se si tratta del comportamento desiderato, usare il criterio ManagedSearchEngines.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderSearchURL
  • Nome Criteri di gruppo: URL del servizio di ricerca del provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultSearchProviderSearchURL
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://search.contoso.com/search?q={searchTerms}"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderSearchURL
  • Valore di esempio
<string>https://search.contoso.com/search?q={searchTerms}</string>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderSuggestURL

URL del provider di ricerca predefinito per i suggerimenti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica l'URL per il motore di ricerca utilizzato per fornire suggerimenti di ricerca. L'URL contiene la stringa "{searchTerms}", che in fase di query viene sostituita dal testo immesso dall'utente fino a quel momento.

Questo criterio è facoltativo. Se non si configura, gli utenti non vedranno i suggerimenti di ricerca; visualizzeranno suggerimenti basati sui Preferiti e sulla cronologia esplorazioni.

L'URL di suggerimento Bing può essere specificato come:

"{bing:baseURL}qbox?query={searchTerms}".

L'URL suggerimento di Google può essere specificato come: '{google:baseURL}complete/search?output=chrome&q={searchTerms}'.

Questo criterio viene applicato solo se si abilitano i criteri DefaultSearchProviderEnabled e DefaultSearchProviderSearchURL.

A partire dalla versione 84 di Microsoft Edge, è possibile impostare questo criterio come consigliato. Se l'utente ha già impostato un provider di ricerca predefinito, non verrà aggiunto all'elenco dei provider di ricerca che l'utente può scegliere. Se si tratta del comportamento desiderato, usare il criterio ManagedSearchEngines.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderSuggestURL
  • Nome Criteri di gruppo: URL del provider di ricerca predefinito per i suggerimenti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultSearchProviderSuggestURL
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://search.contoso.com/suggest?q={searchTerms}"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderSuggestURL
  • Valore di esempio
<string>https://search.contoso.com/suggest?q={searchTerms}</string>

Torna all'inizio

NewTabPageSearchBox

Configura l’esperienza della nuova scheda di casella di ricerca

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 85 o successive

Descrizione

È possibile configurare la nuova scheda della casella di ricerca per utilizzare "Casella di ricerca (consigliata)" o "Barra degli indirizzi" per cercare su nuove schede. Questo criterio funziona solo se si imposta il motore di ricerca su un valore diverso da Bing configurando i due criteri seguenti: DefaultSearchProviderEnabled e DefaultSearchProviderSearchURL.

Se si disabilita o non si configura questo criterio e:

  • Se il motore di ricerca predefinito nella barra degli indirizzi è Bing, la nuova scheda usa la casella di ricerca per cercare nelle nuove schede.
  • Se la barra degli indirizzi predefinita non è Bing, agli utenti viene offerta una scelta aggiuntiva (usare "barra degli indirizzi") per la ricerca nelle nuove schede.

Se il criterio viene abilitato e impostato su:

  • "Casella di ricerca (consigliata)" ("bing"), la nuova pagina della scheda usa la casella di ricerca per cercare nelle nuove schede.
  • "Barra degli indirizzi" ("reindirizza"), nella casella di ricerca della nuova scheda viene usata la barra degli indirizzi per eseguire una ricerca nelle nuove schede.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • bing (bing) = Casella di ricerca (consigliata)

  • reindirizza (reindirizza) = Barra degli indirizzi

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageSearchBox
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l’esperienza della nuova scheda di casella di ricerca
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Provider di ricerca predefinito
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: NewTabPageSearchBox
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"bing"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageSetFeedType
  • Valore di esempio
<string>bing</string>

Torna all'inizio

Criteri delle impostazioni delle aree di lavoro perimetrali

Torna all'inizio

EdgeWorkspacesEnabled

Abilitare le aree di lavoro

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 106 o successiva

Descrizione

Microsoft aree di lavoro Edge consente di migliorare la produttività per gli utenti dell'organizzazione.

Se si abilita questo criterio, gli utenti potranno accedere alla funzionalità Microsoft Aree di lavoro edge. Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti non potranno accedere alla funzionalità Microsoft aree di lavoro Edge.

Per altre informazioni sulla funzionalità, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2209950

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EdgeWorkspacesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita aree di lavoro
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Impostazioni aree di lavoro Edge/Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EdgeWorkspacesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EdgeWorkspacesEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

Criteri di sperimentazione

Torna all'inizio

FeatureFlagOverridesControl

Configura la possibilità per gli utenti di sostituire i flag di funzionalità

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Configura la possibilità per gli utenti di ignorare lo stato dei flag di funzionalità. Se si imposta questo criterio su "CommandLineOverridesEnabled", gli utenti possono ignorare lo stato dei flag delle funzionalità usando argomenti della riga di comando ma non la pagina edge://flags.

Se si imposta questo criterio su "OverridesEnabled", gli utenti possono ignorare lo stato dei flag delle funzionalità usando argomenti della riga di comando o la pagina edge://flags.

Se si imposta questo criterio su "OverridesDisabled", gli utenti non possono ignorare lo stato dei flag delle funzionalità utilizzando argomenti della riga di comando o la pagina edge://flags.

Se non si configura questo criterio, il comportamento è lo stesso di 'OverridesEnabled'.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • CommandLineOverridesEnabled (2) = Consentire agli utenti di ignorare i flag delle funzionalità solo tramite argomenti della riga di comando

  • OverridesEnabled (1) = Consentire agli utenti di ignorare i flag di funzionalità

  • OverridesDisabled (0) = Impedire agli utenti di ignorare i flag di funzionalità

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: FeatureFlagOverridesControl
  • Nome Criteri di gruppo: Configura la possibilità per gli utenti di ignorare i flag delle funzionalità
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Sperimentazione
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: FeatureFlagOverridesControl
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: FeatureFlagOverridesControl
  • Valore di esempio:
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

Criteri per estensioni

Torna all'inizio

BlockExternalExtensions

Blocca le estensioni esterne dall'installazione

Versioni supportate:

  • su Windows e macOS da 88 o versioni successive

Descrizione

Controlla l'installazione di estensioni esterne.

Se si abilita questa impostazione, le estensioni esterne vengono bloccate dall'installazione.

Se si disattiva questa impostazione o non la si annulla, le estensioni esterne possono essere installate.

Le estensioni esterne e la loro installazione sono documentate in Metodi di distribuzione delle estensioni alternative.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BlockExternalExtensions
  • Nome Criteri di gruppo: blocca le estensioni esterne dall'installazione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BlockExternalExtensions
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BlockExternalExtensions
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

ControlDefaultStateOfAllowExtensionFromOtherStoresSettingEnabled

Configura lo stato predefinito dell'impostazione Consenti estensioni da altri archivi

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 101 o successive

Descrizione

Questo criterio consente di controllare lo stato predefinito dell'impostazione Consenti estensioni da altri archivi. Questo criterio non può essere usato per interrompere l'installazione di estensioni da altri archivi, ad esempio Chrome Web Store. Per interrompere l'installazione delle estensioni da altri archivi, utilizzare il criterio Impostazioni di estensione: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2187098.

Se abilitata, l'opzione Consenti estensioni di altri archivi verrà attivata. Pertanto, gli utenti non devono attivare manualmente il contrassegno durante l'installazione delle estensioni da altri archivi supportati, ad esempio Chrome Web Store. Tuttavia, un utente può ignorare questa impostazione. Se l'utente ha già attivato l'impostazione e quindi l'ha disattivata, questa impostazione potrebbe non funzionare. Se l'amministratore imposta innanzitutto il criterio come Abilitato, ma lo modifica in Non configurato o Disabilitato, non avrà alcun impatto sulle impostazioni utente e l'impostazione rimarrà invariata.

Se disabilitato o non configurato, l'utente può gestire l'impostazione Consenti estensioni da altri store.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: no
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ControlDefaultStateOfAllowExtensionFromOtherStoresSettingEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Configura lo stato predefinito dell'impostazione Consenti estensioni da altri archivi
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): N/D
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Estensioni
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): N/D
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: ControlDefaultStateOfAllowExtensionFromOtherStoresSettingEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ControlDefaultStateOfAllowExtensionFromOtherStoresSettingEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

ExtensionAllowedTypes

Configura i tipi di estensioni consentiti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

L'impostazione dei criteri controlla quali app ed estensioni possono essere installate in Microsoft Edge, con quali host possono interagire e limita l'accesso durante il runtime.

Se non si impostano questo criterio, non ci sono restrizioni sull'estensione e i tipi di app accettabili.

Le estensioni e le app che hanno un tipo non presente nell'elenco non verranno installate. Ogni valore deve essere una di queste stringhe:

  • "extension"

  • "theme"

  • "user_script"

  • "hosted_app"

Per altre informazioni su questi tipi, vedere la documentazione sulle estensioni di Microsoft Edge.

Tenere presente che questo criterio influisce anche sulle estensioni e le app installate in maniera forzata usandoExtensionInstallForcelist.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • extension (extension) = Estensione

  • theme (theme) = Tema

  • user_script (user_script) = Script utente

  • hosted_app (hosted_app) = App ospitata

  • legacy_packaged_app (legacy_packaged_app) = App in pacchetto legacy

  • platform_app (platform_app) = App piattaforma

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExtensionAllowedTypes
  • Nome Criteri di gruppo: Configura i tipi di estensioni consentiti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ExtensionAllowedTypes
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionAllowedTypes\1 = "hosted_app"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExtensionAllowedTypes
  • Valore di esempio
<array>
  <string>hosted_app</string>
</array>

Torna all'inizio

ExtensionInstallAllowlist

Consente l'installazione di estensioni specifiche

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

L'impostazione di questo criterio specifica quali estensioni non sono soggette al blocco.

Un valore di blocco * indica che tutte le estensioni sono bloccate e gli utenti possono installare solo le estensioni elencate nell'elenco Consenti.

Per impostazione predefinita, tutte le estensioni sono consentite. Tuttavia, se hai vietato le estensioni per criterio, puoi usare l'elenco delle estensioni consentite per cambiare il criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExtensionInstallAllowlist
  • Nome Criteri di gruppo: Consente l'installazione di estensioni specifiche
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ExtensionInstallAllowlist
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionInstallAllowlist\1 = "extension_id1"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionInstallAllowlist\2 = "extension_id2"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExtensionInstallAllowlist
  • Valore di esempio
<array>
  <string>extension_id1</string>
  <string>extension_id2</string>
</array>

Torna all'inizio

ExtensionInstallBlocklist

Controlla le estensioni che non è possibile installare

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di specificare le estensioni che gli utenti non possono installare. Le estensioni già installate verranno disabilitate se bloccate, senza un modo per consentire all'utente di abilitarle. Dopo che un'estensione disabilitata viene rimossa dal blocco, verrà automaticamente riattivata.

Un valore di blocco "*" indica che tutte le estensioni sono bloccate, a meno che non siano elencate esplicitamente nell'elenco consentiti.

Se questo criterio non è impostato, l'utente può installare qualsiasi estensione in Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExtensionInstallBlocklist
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla le estensioni che non è possibile installare
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ExtensionInstallBlocklist
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionInstallBlocklist\1 = "extension_id1"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionInstallBlocklist\2 = "extension_id2"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExtensionInstallBlocklist
  • Valore di esempio
<array>
  <string>extension_id1</string>
  <string>extension_id2</string>
</array>

Torna all'inizio

ExtensionInstallForcelist

Controlla le estensioni installate automaticamente

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Impostare questo criterio per specificare un elenco di app ed estensioni che vengono installate in modo invisibile all'utente, senza interazione. Gli utenti non possono disinstallare o disattivare questa impostazione. Le autorizzazioni vengono concesse in modo implicito, incluse le API di estensione enterprise.deviceAttributes ed enterprise.platformKeys. Nota: queste 2 API non sono disponibili per le app e le estensioni che non sono installate in maniera forzata.

Se non si imposta tale criterio, nessuna app o estensione viene installata automaticamente e gli utenti possono disinstallare qualsiasi app in Microsoft Edge.

Questo criterio sostituisce il criterio ExtensionInstallBlocklist. Se un'app o un'estensione installata in precedenza viene rimossa da questo elenco, Microsoft Edge la disinstalla automaticamente.

Per le istanze di Windows non aggiunte a un dominio di Microsoft Active Directory, l'installazione forzata è limitata alle app e alle estensioni elencate nel sito Web dei componenti aggiuntivi Microsoft Edge.

Nelle istanze macOS, le app e le estensioni esterne al sito Web dei componenti aggiuntivi di Microsoft Edge possono essere installate in maniera forzata solo se l'istanza viene gestita tramite MDM o unita a un dominio tramite MCX.

Il codice sorgente di qualsiasi estensione può essere modificato dagli utenti con strumenti di sviluppo, rendendo potenzialmente non funzionale l'estensione. Se si tratta di un problema, configurare i criteri DeveloperToolsAvailability .

Ogni elemento elenco del criterio è una stringa che contiene un ID di estensione e, facoltativamente, un URL di "aggiornamento" separato da un punto e virgola (;). L'ID dell'estensione è la stringa di 32 lettere che si trova, ad esempio, in edge://extensions in modalità sviluppatore. Se specificato, l'URL di "aggiornamento" dovrebbe indicare un documento XML di un manifesto di aggiornamento ( https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095043 ). Per impostazione predefinita, viene utilizzato l'URL di aggiornamento del sito Web dei componenti aggiuntivi di Microsoft Edge. L'URL di "aggiornamento" impostato in questo criterio viene usato solo per l'installazione iniziale. Gli aggiornamenti successivi dell'estensione usano l'URL di aggiornamento nel manifesto dell'estensione.

Nota: questo criterio non si applica alla modalità InPrivate. Per informazioni sulle estensioni di hosting, vedere Pubblicare e aggiornare le estensioni nel sito Web componenti aggiuntivi di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExtensionInstallForcelist
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla le estensioni installate automaticamente
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ExtensionInstallForcelist
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionInstallForcelist\1 = "gbchcmhmhahfdphkhkmpfmihenigjmpp;https://edge.microsoft.com/extensionwebstorebase/v1/crx"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionInstallForcelist\2 = "abcdefghijklmnopabcdefghijklmnop"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExtensionInstallForcelist
  • Valore di esempio
<array>
  <string>gbchcmhmhahfdphkhkmpfmihenigjmpp;https://edge.microsoft.com/extensionwebstorebase/v1/crx</string>
  <string>abcdefghijklmnopabcdefghijklmnop</string>
</array>

Torna all'inizio

ExtensionInstallSources

Configura le origini di installazione di script utente ed estensione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Definisce gli URL che consentono di installare estensioni e temi.

Definisci gli URL che possono installare estensioni e temi direttamente senza dover trascinare i pacchetti nella pagina edge://extensions.

Ogni voce di questo elenco è uno schema di corrispondenza per lo stile dell'estensione (vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095039). Gli utenti possono installare facilmente gli elementi da qualsiasi URL che corrisponda a una voce di questo elenco. Il percorso del file *.crx e la pagina da cui viene avviato il download (ossia, il referrer) devono essere autorizzati da questi schemi. Non ospitare i file in una posizione che richiede l'autenticazione.

Il criterio ExtensionInstallBlocklist ha la precedenza rispetto a questo criterio. Le estensioni che si trovano nell'elenco di elementi bloccati non verranno installate, anche se provengono da un sito indicato in questo elenco.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExtensionInstallSources
  • Nome Criteri di gruppo: Configura le origini di installazione di script utente ed estensione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ExtensionInstallSources
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionInstallSources\1 = "https://corp.contoso.com/*"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExtensionInstallSources
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://corp.contoso.com/*</string>
</array>

Torna all'inizio

ExtensionSettings

Configura le impostazioni di gestione delle estensioni

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

L'impostazione di questo criterio controlla le impostazioni di gestione delle estensioni per Microsoft Edge, incluse quelle controllate da criteri correlati all'estensione esistenti. Questo criterio sostituisce tutti i criteri legacy che potrebbero essere impostati.

Questo criterio esegue il mapping di un ID di estensione o di un URL di aggiornamento solo alle impostazioni specifiche. È possibile impostare una configurazione predefinita per l'ID speciale "*", che si applica a tutte le estensioni senza una configurazione personalizzata in questo criterio. Con un URL di aggiornamento, la configurazione si applica alle estensioni con l'URL di aggiornamento esatto indicato nel manifesto dell'estensione. Se il flag 'override_update_url' è impostato su True, l'estensione viene installata e aggiornata usando l'URL di aggiornamento specificato nel criterio ExtensionInstallForcelist o nel campo "update_url" di questo criterio. Il flag 'override_update_url' viene ignorato se 'update_url' è l'URL di aggiornamento del sito Web dei componenti aggiuntivi Edge. Per altri dettagli, vedere la guida dettagliata sul criterio ExtensionSettings disponibile all'indirizzo https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2161555.

Per bloccare le estensioni di un determinato Store di terze parti, è sufficiente bloccare update_url per tale Store. Se ad esempio vuoi bloccare le estensioni di Chrome Web Store, è possibile usare il JSON seguente.

{"update_url:https://clients2.google.com/service/update2/crx":{"installation_mode":"blocked"}}

Tieni presente che è ancora possibile usare ExtensionInstallForcelist e ExtensionInstallAllowlist per consentire o forzare l'installazione di estensioni specifiche tramite JSON nell'esempio precedente, anche se lo Store è bloccato.

Nota: per le istanze di Windows non appartenenti a un dominio di Microsoft Active Directory e le istanze macOS non gestite tramite MDM o appartenenti a un dominio tramite MCX, l'installazione forzata è limitata alle app e alle estensioni elencate nel sito Web dei componenti aggiuntivi di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExtensionSettings
  • Nome Criteri di gruppo: Configura le impostazioni di gestione delle estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Estensioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ExtensionSettings
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionSettings = {
  "*": {
    "allowed_types": [
      "hosted_app"
    ],
    "blocked_install_message": "Custom error message.",
    "blocked_permissions": [
      "downloads",
      "bookmarks"
    ],
    "install_sources": [
      "https://company-intranet/apps"
    ],
    "installation_mode": "blocked",
    "runtime_allowed_hosts": [
      "*://good.contoso.com"
    ],
    "runtime_blocked_hosts": [
      "*://*.contoso.com"
    ]
  },
  "abcdefghijklmnopabcdefghijklmnop": {
    "blocked_permissions": [
      "history"
    ],
    "installation_mode": "allowed",
    "minimum_version_required": "1.0.1"
  },
  "bcdefghijklmnopabcdefghijklmnopa": {
    "allowed_permissions": [
      "downloads"
    ],
    "installation_mode": "force_installed",
    "override_update_url": true,
    "runtime_allowed_hosts": [
      "*://good.contoso.com"
    ],
    "runtime_blocked_hosts": [
      "*://*.contoso.com"
    ],
    "toolbar_state": "force_shown",
    "update_url": "https://contoso.com/update_url"
  },
  "cdefghijklmnopabcdefghijklmnopab": {
    "blocked_install_message": "Custom error message.",
    "installation_mode": "blocked"
  },
  "defghijklmnopabcdefghijklmnopabc,efghijklmnopabcdefghijklmnopabcd": {
    "blocked_install_message": "Custom error message.",
    "installation_mode": "blocked"
  },
  "fghijklmnopabcdefghijklmnopabcde": {
    "blocked_install_message": "Custom removal message.",
    "installation_mode": "removed"
  },
  "update_url:https://www.contoso.com/update.xml": {
    "allowed_permissions": [
      "downloads"
    ],
    "blocked_permissions": [
      "wallpaper"
    ],
    "installation_mode": "allowed"
  }
}
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExtensionSettings = {"*": {"allowed_types": ["hosted_app"], "blocked_install_message": "Custom error message.", "blocked_permissions": ["downloads", "bookmarks"], "install_sources": ["https://company-intranet/apps"], "installation_mode": "blocked", "runtime_allowed_hosts": ["*://good.contoso.com"], "runtime_blocked_hosts": ["*://*.contoso.com"]}, "abcdefghijklmnopabcdefghijklmnop": {"blocked_permissions": ["history"], "installation_mode": "allowed", "minimum_version_required": "1.0.1"}, "bcdefghijklmnopabcdefghijklmnopa": {"allowed_permissions": ["downloads"], "installation_mode": "force_installed", "override_update_url": true, "runtime_allowed_hosts": ["*://good.contoso.com"], "runtime_blocked_hosts": ["*://*.contoso.com"], "toolbar_state": "force_shown", "update_url": "https://contoso.com/update_url"}, "cdefghijklmnopabcdefghijklmnopab": {"blocked_install_message": "Custom error message.", "installation_mode": "blocked"}, "defghijklmnopabcdefghijklmnopabc,efghijklmnopabcdefghijklmnopabcd": {"blocked_install_message": "Custom error message.", "installation_mode": "blocked"}, "fghijklmnopabcdefghijklmnopabcde": {"blocked_install_message": "Custom removal message.", "installation_mode": "removed"}, "update_url:https://www.contoso.com/update.xml": {"allowed_permissions": ["downloads"], "blocked_permissions": ["wallpaper"], "installation_mode": "allowed"}}

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExtensionSettings
  • Valore di esempio
<key>ExtensionSettings</key>
<dict>
  <key>*</key>
  <dict>
    <key>allowed_types</key>
    <array>
      <string>hosted_app</string>
    </array>
    <key>blocked_install_message</key>
    <string>Custom error message.</string>
    <key>blocked_permissions</key>
    <array>
      <string>downloads</string>
      <string>bookmarks</string>
    </array>
    <key>install_sources</key>
    <array>
      <string>https://company-intranet/apps</string>
    </array>
    <key>installation_mode</key>
    <string>blocked</string>
    <key>runtime_allowed_hosts</key>
    <array>
      <string>*://good.contoso.com</string>
    </array>
    <key>runtime_blocked_hosts</key>
    <array>
      <string>*://*.contoso.com</string>
    </array>
  </dict>
  <key>abcdefghijklmnopabcdefghijklmnop</key>
  <dict>
    <key>blocked_permissions</key>
    <array>
      <string>history</string>
    </array>
    <key>installation_mode</key>
    <string>allowed</string>
    <key>minimum_version_required</key>
    <string>1.0.1</string>
  </dict>
  <key>bcdefghijklmnopabcdefghijklmnopa</key>
  <dict>
    <key>allowed_permissions</key>
    <array>
      <string>downloads</string>
    </array>
    <key>installation_mode</key>
    <string>force_installed</string>
    <key>override_update_url</key>
    <true/>
    <key>runtime_allowed_hosts</key>
    <array>
      <string>*://good.contoso.com</string>
    </array>
    <key>runtime_blocked_hosts</key>
    <array>
      <string>*://*.contoso.com</string>
    </array>
    <key>toolbar_state</key>
    <string>force_shown</string>
    <key>update_url</key>
    <string>https://contoso.com/update_url</string>
  </dict>
  <key>cdefghijklmnopabcdefghijklmnopab</key>
  <dict>
    <key>blocked_install_message</key>
    <string>Custom error message.</string>
    <key>installation_mode</key>
    <string>blocked</string>
  </dict>
  <key>defghijklmnopabcdefghijklmnopabc,efghijklmnopabcdefghijklmnopabcd</key>
  <dict>
    <key>blocked_install_message</key>
    <string>Custom error message.</string>
    <key>installation_mode</key>
    <string>blocked</string>
  </dict>
  <key>fghijklmnopabcdefghijklmnopabcde</key>
  <dict>
    <key>blocked_install_message</key>
    <string>Custom removal message.</string>
    <key>installation_mode</key>
    <string>removed</string>
  </dict>
  <key>update_url:https://www.contoso.com/update.xml</key>
  <dict>
    <key>allowed_permissions</key>
    <array>
      <string>downloads</string>
    </array>
    <key>blocked_permissions</key>
    <array>
      <string>wallpaper</string>
    </array>
    <key>installation_mode</key>
    <string>allowed</string>
  </dict>
</dict>

Torna all'inizio

Criteri di autenticazione HTTP

Torna all'inizio

AllHttpAuthSchemesAllowedForOrigins

Elenco di origini che consentono l'autenticazione HTTP

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 102 o successive

Descrizione

Impostare questo criterio per specificare quali origini consentono tutti gli schemi di autenticazione HTTP supportati da Microsoft Edge indipendentemente dai criteri AuthSchemes.

Formattare il modello di origine in base a questo formato (https://www.chromium.org/administrators/url-blocklist-filter-format). In AllHttpAuthSchemesAllowedForOrigins è possibile definire fino a 1.000 eccezioni. I caratteri jolly sono consentiti per l'intera origine o parti dell'origine. Le parti includono lo schema, l'host o la porta.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllHttpAuthSchemesAllowedForOrigins
  • Nome Criteri di gruppo: elenco delle origini che consentono tutta l'autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SerialAskForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AllHttpAuthSchemesAllowedForOrigins\1 = "*.example.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllHttpAuthSchemesAllowedForOrigins
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>*.example.com</string>
</array>

Torna all'inizio

AllowCrossOriginAuthPrompt

Consentire gli avvisi di autenticazione HTTP con origini multiple

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Controls whether third-party images on a page can show an authentication prompt.

In genere, questo criterio è disabilitato come protezione da phishing. Se il criterio non viene configurato, sarà disabilitato e le immagini di terza parte non potranno mostrare gli avvisi di autenticazione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowCrossOriginAuthPrompt
  • Nome GP: Consentire gli avvisi di autenticazione HTTP con origine multipla
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowCrossOriginAuthPrompt
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowCrossOriginAuthPrompt
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AuthNegotiateDelegateAllowlist

Specifica un elenco di server ai quali Microsoft Edge può delegare le credenziali utente

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura l'elenco di server ai quali Microsoft Edge può delegare.

Separare più nomi di server con virgole. I caratteri jolly (*) sono consentiti.

Se non si configura questo criterio, Microsoft Edge non delegherà le credenziali utente anche se un server viene rilevato come Intranet.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AuthNegotiateDelegateAllowlist
  • Nome Criteri di gruppo: Specifica un elenco di server ai quali Microsoft Edge può delegare le credenziali utente
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AuthNegotiateDelegateAllowlist
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AuthNegotiateDelegateAllowlist
  • Valore di esempio
<string>contoso.com</string>

Torna all'inizio

AuthSchemes

Schemi di autenticazione supportati

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica gli schemi di autenticazione HTTP supportati.

È possibile configurare il criterio usando questi valori: "basic", "digest", "ntlm" e "negotiate". Separare più valori con virgole.

Nota: tutti i valori per questo criterio fanno distinzione tra maiuscole e minuscole.

Se non si configura questo criterio, vengono usati i quattro schemi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AuthSchemes
  • Nome Criteri di gruppo: Schemi di autenticazione supportati
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AuthSchemes
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"basic,digest,ntlm,negotiate"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AuthSchemes
  • Valore di esempio
<string>basic,digest,ntlm,negotiate</string>

Torna all'inizio

AuthServerAllowlist

Configura l'elenco di server di autenticazione consentiti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica i server da abilitare per l'autenticazione integrata. L'autenticazione integrata è abilitata solo quando Microsoft Edge riceve un test di autenticazione da un proxy o da un server in questo elenco.

Separare più nomi di server con virgole. I caratteri jolly (*) sono consentiti.

Se non si configura questo criterio, Microsoft Edge prova a rilevare se un server si trova nella Intranet: solo dopo risponderà alle richieste IWA. Se il server si trova su Internet, le richieste IWA da tale server vengono ignorate da Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AuthServerAllowlist
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'elenco di server di autenticazione consentiti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AuthServerAllowlist
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"*contoso.com,contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AuthServerAllowlist
  • Valore di esempio
<string>*contoso.com,contoso.com</string>

Torna all'inizio

BasicAuthOverHttpEnabled

Consenti autenticazione di base per HTTP

Versioni supportate:

  • su Windows e macOS da 88 o versioni successive

Descrizione

Se abiliti questo criterio o non lo configuri, saranno consentite le richieste di autenticazione di base per HTTP non protetto.

Se si disabilita questo criterio, le richieste HTTP non sicure dallo schema di autenticazione di base vengono bloccate e è consentito solo HTTPS sicuro.

Questa impostazione dei criteri viene ignorata (e Di base è sempre proibito) se il criterio AuthSchemes è impostato e non include Di base.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BasicAuthOverHttpEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: consente l'autenticazione di base per HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BasicAuthOverHttpEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BasicAuthOverHttpEnabled
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

DisableAuthNegotiateCnameLookup

Disabilita la ricerca di CNAME durante la negoziazione dell'autenticazione Kerberos

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Determina se il nome SPN Kerberos generato è basato sul nome DNS canonico (CNAME) o sul nome originale immesso.

Se si abilita questo criterio, la ricerca di CNAME viene ignorata e viene usato il nome del server (come immesso).

Se si disabilita o non si configura questo criterio, viene usato il nome canonico del server. Ciò viene determinato attraverso la ricerca di CNAME.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DisableAuthNegotiateCnameLookup
  • Nome Criteri di gruppo: Disabilita la ricerca di CNAME durante la negoziazione dell'autenticazione Kerberos
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DisableAuthNegotiateCnameLookup
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DisableAuthNegotiateCnameLookup
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

EnableAuthNegotiatePort

Include una porta non-standard nell'SPN di Kerberos

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica se il nome SPN Kerberos generato deve includere una porta non standard.

Se si abilita questo criterio e un utente include una porta non standard (una porta diversa da 80 o 443) in un URL, tale porta è inclusa nel nome SPN Kerberos generato.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, il nome SPN Kerberos generato non includerà una porta in nessun caso.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnableAuthNegotiatePort
  • Nome Criteri di gruppo: Include una porta non-standard nell'SPN di Kerberos
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnableAuthNegotiatePort
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnableAuthNegotiatePort
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

NtlmV2Enabled

Controlla se è abilitata l'autenticazione NTLMv2

Versioni supportate:

  • In macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Controlla se NTLMv2 è abilitato.

Tutte le versioni recenti di server Samba e Windows supportano NTLMv2. È consigliabile disabilitare NTLMv2 solo per risolvere i problemi relativi alla compatibilità con le versioni precedenti poiché riduce la sicurezza dell'autenticazione.

Se non si configura questo criterio, NTLMv2 è abilitato per impostazione predefinita.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NtlmV2Enabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

WindowsHelloForHTTPAuthEnabled

Windows Hello per autenticazione HTTP abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 90 o successive

Descrizione

Indica se è necessario usare l'interfaccia utente di Windows Credential per rispondere ai problemi di autenticazione di NTLM e Negotiate.

Se disabiliti questo criterio, per rispondere alle sfide di NTLM e Negotiate verrà usata una richiesta di base di nome utente e password. Se abiliti o non configuri questo criterio, verrà usata l'interfaccia utente di Windows Credential.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WindowsHelloForHTTPAuthEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Windows Hello per autenticazione HTTP abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Autenticazione HTTP
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Autenticazione HTTP
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: WindowsHelloForHTTPAuthEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

Criteri di identità e accesso

Torna all'inizio

EdgeDefaultProfileEnabled

Impostazione profilo predefinita abilitata

Versioni supportate:

  • Su Windows da 101 o versioni successive

Descrizione

La configurazione di questo criterio consentirà di impostare un profilo predefinito in Microsoft Edge da usare all'apertura del browser anziché all'ultimo profilo usato. Questo criterio non influisce quando è stato specificato il parametro "--profile-directory". Impostare il valore su "Default" per fare riferimento al profilo predefinito. Per il valore viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole. Il valore dei criteri è il nome del profilo (con distinzione tra maiuscole e minuscole) e può essere configurato con una stringa che corrisponde al nome di un profilo specifico. I valori "Edge Kids Mode" e "Guest Profile" non sono considerati valori utili perché non dovrebbero essere un profilo predefinito. Questo criterio non influirà sugli scenari seguenti:

  1. Impostazioni specificate in "Preferenze del profilo per i siti" in "Preferenze profilo"
  2. Collegamenti che si aprono da Outlook e Teams.

Le istruzioni seguenti si trovano nella condizione di non specificare "--profile-directory" e il valore configurato non è "Edge Kids Mode" o "Guest Profile": se si abilita questo criterio e lo si configura con un nome di profilo specifico ed è possibile trovare il profilo specificato, Microsoft Edge userà il profilo specificato all'avvio e l'impostazione "Profilo predefinito per il collegamento esterno" viene modificata nel nome del profilo specificato e disattivata. Se si abilita questo criterio e lo si configura con un nome di profilo specifico, ma non è possibile individuarlo, il criterio si comporterà come se non fosse mai stato impostato in precedenza. Se si abilita questo criterio, ma non lo si configura o si disabilita, il criterio si comporterà come se non fosse mai stato impostato in precedenza.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EdgeDefaultProfileEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione profilo predefinita abilitata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Identità e accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EdgeDefaultProfileEnabled
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"Default"

Torna all'inizio

GuidedSwitchEnabled

Commutatore guidato abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 103 o successive

Descrizione

Consente a Microsoft Edge di richiedere all'utente di passare al profilo appropriato quando Microsoft Edge rileva che un collegamento è personale o aziendale.

Se si abilita questo criterio, verrà richiesto di passare a un altro account se il profilo corrente non funziona per il collegamento richiesto.

Se si disabilita questo criterio, non verrà richiesto di passare a un altro account quando un profilo non corrisponde al collegamento.

Se questo criterio non è configurato, il commutatore guidato è attivato per impostazione predefinita. Un utente può sostituire questo valore nelle impostazioni del browser.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: UserDataSnapshotRetentionLimit
  • Nome Criteri di gruppo: Commutatore guidato abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Identità e accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: GuidedSwitchEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSensorsSetting
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

ImplicitSignInEnabled

Abilitare l'accesso implicito

Versioni supportate:

  • In Windows da 93 o versioni successive

Descrizione

Configurare questo criterio per consentire/non consentire l'accesso implicito.

Se il criterio BrowserSignin è stato configurato su "Disabilita accesso browser", questo criterio non avrà alcun effetto.

Se si abilita o non si configura questa impostazione, verrà abilitato l'accesso implicito, Edge tenterà di accedere l'utente nel proprio profilo in base a cosa e come accede al proprio sistema operativo.

Se disabiliti questa impostazione, l'accesso implicito verrà disabilitato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ImplicitSignInEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita accesso implicito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Identità e accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ImplicitSignInEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

LinkedAccountEnabled

Abilitare la funzionalità dell'account collegato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 107 o successiva

Descrizione

Microsoft Edge guida un utente alla pagina di gestione degli account in cui può collegare un account Microsoft (MSA) a un account Azure Active Directory (Azure AD).

Se si abilita o non si configura questo criterio, le informazioni sull'account collegato verranno visualizzate in un riquadro a comparsa. Quando il profilo di Azure AD non ha un account collegato, verrà visualizzato "Aggiungi account".

Se si disabilita questo criterio, gli account collegati verranno disattivati e non verranno visualizzate informazioni aggiuntive.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: LinkedAccountEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: abilitare la funzionalità dell'account collegato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Identità e accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: LinkedAccountEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: LinkedAccountEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

OneAuthAuthenticationEnforced

Flusso di Autenticazione OneAuth applicata per l'accesso

Versioni supportate:

  • In Windows da 93 o versioni successive

Descrizione

Questo criterio consente agli utenti di decidere se usare la libreria OneAuth per l'accesso e il recupero di token in Microsoft Edge in Windows 10 RS3 e versioni successive.

Se disabiliti o non configurerai questo criterio, il processo di accesso userà Windows Account Manager. Microsoft Edge può usare gli account connessi a Windows, Microsoft Office o altre applicazioni Microsoft per l'accesso, senza la necessità di una password. In caso contrario, puoi fornire un account e una password validi per l'accesso, che verranno archiviati in Windows Account Manager per l'utilizzo futuro. Sarà possibile analizzare tutti gli account archiviati in Windows Account Manager tramite la pagina Impostazioni di Windows -> Account -> Email e account.

Se abiliti questa norma, il flusso di autenticazione OneAuth verrà usato per l'accesso all'account. Il flusso di autenticazione OneAuth ha meno dipendenze e può funzionare senza la shell di Windows. L'account utilizzato non verrà archiviato nella pagina Posta elettronica e account.

Questa norma avrà effetto solo su Windows 10 RS3 e superiori. Nelle versioni di Windows 10 inferiori a RS3, OneAuth viene utilizzato per l'autenticazione in Microsoft Edge per impostazione predefinita.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: OneAuthAuthenticationEnforced
  • Nome Criteri di gruppo: Autenticazione OneAuth Flow applicata per l'accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Identità e accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: OneAuthAuthenticationEnforced
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

OnlyOnPremisesImplicitSigninEnabled

Solo l'account locale abilitato per l'accesso implicito

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 94 o successiva

Descrizione

Configurare questa norma per decidere se per l'accesso implicito sono abilitati solo gli account locali.

Se si abilita questa norma, solo gli account locali verranno abilitati per l'accesso implicito. Microsoft Edge non tenterà di accedere in modo implicito agli account MSA o AAD. Verrà arrestato anche l'aggiornamento dagli account locali agli account AAD.

Se si disabilita o non si configura questa norma, tutti gli account verranno abilitati per l'accesso implicito.

Questa norma avrà effetto solo quando il criterio ConfigureOnPremisesAccountAutoSignIn è abilitato e impostato su 'SignInAndMakeDomainAccountNonRemovable'.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: OnlyOnPremisesImplicitSigninEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Solo l'account locale abilitato per l'accesso implicito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Identità e accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: OnlyOnPremisesImplicitSigninEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

SignInCtaOnNtpEnabled

Abilita la finestra di dialogo azione che presenta un clic di accesso

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 99 o versioni successive

Descrizione

Configurare questo criterio in modo da visualizzare la finestra di dialogo di azione con clic da cui accedere nella pagina Nuova scheda.

Se si abilita o non si configura questo criterio, nella pagina Nuova scheda viene visualizzata la finestra di dialogo di azione con clic da cui accedere.

Se si disabilita questo criterio, nella pagina Nuova scheda non viene visualizzata la finestra di dialogo di azione con clic da cui accedere.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: no
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SignInCtaOnNtpEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita la finestra di dialogo di azione con clic da cui accedere.
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): N/D
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Identità e accesso
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): N/D
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: SignInCtaOnNtpEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SignInCtaOnNtpEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

WAMAuthBelowWin10RS3Enabled

WAM per l'autenticazione sotto Windows 10 RS3 abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows da 93 o versioni successive

Descrizione

Configurare questa norma per decidere se WAM viene utilizzato per l'autenticazione Microsoft Edge in Windows 10 RS1 e RS2.

Se si abilita questa impostazione, WAM verrà utilizzato nel flusso di autenticazione Windows 10 RS1 e RS2.

Se si disabilita o non si configura questa impostazione, verranno utilizzate le librerie OneAuth anziché WAM in Windows 10 RS1 e RS2.

Si noti che se questa norma è abilitata, non è possibile usare le sessioni di accesso precedenti (che usavano OneAuth per impostazione predefinita). Disconnettersi da tali profili.

Questa norma avrà effetto solo su Windows 10 RS1 e RS2. In Windows 10 RS3 e versione precedente, WAM viene utilizzato per l'autenticazione in Microsoft Edge per impostazione predefinita.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: WAMAuthBelowWin10RS3Enabled
  • Nome Criteri di gruppo: WAM per l'autenticazione Windows 10 RS3 abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Identità e accesso
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: WAMAuthBelowWin10RS3Enabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

Criteri delle impostazioni della modalità tutto schermo

Torna all'inizio

KioskAddressBarEditingEnabled

Configura la modifica della barra degli indirizzi per l'esperienza di navigazione pubblica in modalità tutto schermo.

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 87 o successive

Descrizione

Questo criterio si applica solo alla modalità tutto schermo di Microsoft Edge quando si utilizza l'esperienza di navigazione pubblica.

Se la norma viene abilitata o non viene configurata, gli utenti possono cambiare l'URL nella barra degli indirizzi.

Se il criterio viene disabilitato, gli utenti non potranno modificare l'URL nella barra degli indirizzi.

Per i dettagli della configurazione della modalità tutto schermo, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2137578.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: KioskAddressBarEditingEnabled
  • Nome GP: configura la modifica della barra degli indirizzi per l'esperienza di navigazione pubblica in modalità tutto schermo
  • Percorso GP (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni modalità tutto schermo
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: KioskAddressBarEditingEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

KioskDeleteDownloadsOnExit

Elimina i file scaricati durante la sessione a tutto schermo quando Microsoft Edge si chiude

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 87 o successive

Descrizione

Questo criterio viene applicato alla modalità tutto schermo di Microsoft Edge.

Se il criterio viene abilitato, i file scaricati durante le sessioni a tutto schermo sono cancellati ogni volta che Microsoft Edge viene chiuso.

Se il criterio viene disabilitato o non viene configurato, i file scaricati durante le sessioni a tutto schermo non sono cancellati ogni volta che Microsoft Edge viene chiuso.

Per i dettagli della configurazione della modalità tutto schermo, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2137578.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: KioskDeleteDownloadsOnExit
  • Nome GP: Eliminare i file scaricati durante le sessioni a tutto schermo quando Microsoft Edge si chiude
  • Percorso GP (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni modalità tutto schermo
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: KioskDeleteDownloadsOnExit
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

KioskSwipeGesturesEnabled

Gesti di scorrimento rapido in Microsoft Edge modalità tutto schermo abilitata

Versioni supportate:

  • Su Windows da 101 o versioni successive

Descrizione

Questo criterio viene applicato alla modalità tutto schermo di Microsoft Edge.

Se si abilita questo criterio o non lo si configura, i movimenti di scorrimento rapido si comporteranno come previsto.

Se si disabilita questo criterio, l'utente non sarà in grado di usare i movimenti di scorrimento rapido (ad esempio, spostarsi avanti e indietro, aggiornare la pagina).

Per i dettagli della configurazione della modalità tutto schermo, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2137578.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: KioskSwipeGesturesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Movimenti di scorrimento rapido in modalità tutto schermo Microsoft Edge abilitata
  • Percorso GP (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni modalità tutto schermo
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: KioskSwipeGesturesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

Criteri di gestibilità

Torna all'inizio

MAMAbilitato

Gestione delle app per dispositivi mobili abilitata

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 89 o versioni successive

Descrizione

Consente al browser Microsoft Edge di recuperare i criteri dai servizi di gestione delle applicazioni di Intune e applicarli ai profili degli utenti.

Se abiliti questa criterio o non li configuri, potrebbero essere applicati i criteri di gestione di app per dispositivi mobili (MAM).

Se disabiliti questo criterio, Microsoft Edge non comunicherà con Intune per richiedere i criteri di gestione di app per dispositivi mobili.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome unico di Criteri di gruppo: MAMEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Gestione app per dispositivi mobili abilitata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestabilità
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: MAMEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: MAMEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

Criteri di messaggistica nativa

Torna all'inizio

NativeMessagingAllowlist

Controlla quali host di messaggistica nativa possono usare gli utenti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio specifica gli host di messaggistica nativi non soggetti all'elenco degli indirizzi non consentiti Un valore di elenco di negazione * indica che tutti gli host di messaggistica nativi vengono rifiutati, a meno che non siano esplicitamente consentiti.

Tutti gli host di messaggistica nativi sono consentiti per impostazione predefinita. Tuttavia, se un host di messaggistica nativo viene negato dai criteri, l'amministratore può usare l'elenco Consenti per modificare il criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NativeMessagingAllowlist
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla quali host di messaggistica nativa possono usare gli utenti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Messaggistica nativa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\NativeMessagingAllowlist
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NativeMessagingAllowlist\1 = "com.native.messaging.host.name1"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NativeMessagingAllowlist\2 = "com.native.messaging.host.name2"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NativeMessagingAllowlist
  • Valore di esempio
<array>
  <string>com.native.messaging.host.name1</string>
  <string>com.native.messaging.host.name2</string>
</array>

Torna all'inizio

NativeMessagingBlocklist

Configura l'elenco di indirizzi bloccati per la messaggistica nativa

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

L'impostazione di questo criterio specifica gli host di messaggistica nativi che non devono essere caricati. Un valore di elenco di negazione * indica che tutti gli host di messaggistica nativi vengono rifiutati, a meno che non siano esplicitamente consentiti.

Se si lascia questo criterio non impostato, Microsoft Edge carica tutti gli host di messaggistica nativa installati.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NativeMessagingBlocklist
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'elenco di indirizzi bloccati per la messaggistica nativa
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Messaggistica nativa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\NativeMessagingBlocklist
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NativeMessagingBlocklist\1 = "com.native.messaging.host.name1"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NativeMessagingBlocklist\2 = "com.native.messaging.host.name2"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NativeMessagingBlocklist
  • Valore di esempio
<array>
  <string>com.native.messaging.host.name1</string>
  <string>com.native.messaging.host.name2</string>
</array>

Torna all'inizio

NativeMessagingUserLevelHosts

Consente gli host di messaggistica nativa a livello di utente (installati senza autorizzazioni di amministrazione)

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Se si imposta questo criterio su abilitato o non si annulla, Microsoft Edge può usare gli host di messaggistica nativi installati a livello di utente.

Se si imposta questo criterio su disattivato, Microsoft Edge può usare questi host solo se installati a livello di sistema.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NativeMessagingUserLevelHosts
  • Nome Criteri di gruppo: Consente gli host di messaggistica nativa a livello di utente (installati senza autorizzazioni di amministrazione)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Messaggistica nativa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: NativeMessagingUserLevelHosts
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NativeMessagingUserLevelHosts
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

Criteri di gestione e protezione delle password

Torna all'inizio

PasswordGeneratorEnabled

Consentire agli utenti di ottenere un suggerimento per password complessa ogni volta che creano un account online

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Configura l'interruttore delle Impostazioni generatore di password che abilita/disabilita la funzionalità per gli utenti.

Se abiliti o non configurerai questa norma, il Generatore di password offrirà agli utenti un suggerimento di password complessa e univoca (tramite un elenco a discesa) nelle pagine Iscrizione e Modifica password.

Se si disabilita questa norma, gli utenti non potranno più visualizzare suggerimenti per le password complesse nelle pagine Iscrizione o Modifica password.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordGeneratorEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: consente agli utenti di ottenere un suggerimento per password complessa ogni volta che creano un account online
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PasswordGeneratorEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordGeneratorEnabled
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

PasswordManagerBlocklist

Configura l'elenco dei domini per i quali verrà disabilitata l'interfaccia utente per la gestione delle password (salvataggio e riempimento)

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 99 o versioni successive

Descrizione

Configurare l'elenco dei domini in cui Microsoft Edge deve disabilitare il gestore delle password. Ciò significa che i flussi di lavoro Salva e Riempi verranno disabilitati, garantendo che le password per tali siti Web non possano essere salvate o compilate automaticamente nei moduli Web.

Se si abilita questo criterio, il gestore delle password verrà disabilitato per il set di domini specificato.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, la gestione delle password funzionerà come di consueto per tutti i domini.

Se si configura questo criterio, ovvero si aggiungono domini per i quali il gestore delle password è bloccato, gli utenti non possono modificare o ignorare il comportamento in Microsoft Edge. Inoltre, gli utenti non possono usare il gestore password per tali URL.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordManagerBlocklist
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'elenco dei domini per i quali verrà disabilitata l'interfaccia utente di gestore password (salvataggio e riempimento)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PasswordManagerBlocklist
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PasswordManagerBlocklist\1 = "https://contoso.com/"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PasswordManagerBlocklist\2 = "https://login.contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordManagerBlocklist
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>https://contoso.com/</string>
  <string>https://login.contoso.com</string>
</array>

Torna all'inizio

PasswordManagerEnabled

Abilita il salvataggio delle password con lo strumento di gestione delle password

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente a Microsoft Edge di salvare le password utente. La volta successiva che un utente visita un sito con una password salvata, Microsoft Edge immetterà automaticamente la password.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono salvare e aggiungere le password in Microsoft Edge.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non potranno salvare e aggiungere nuove password, ma potranno comunque utilizzare le password salvate in precedenza.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordManagerEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita il salvataggio delle password con lo strumento di gestione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Gestione e protezione delle password
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: PasswordManagerEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordManagerEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

PasswordManagerRestrictLengthEnabled

Limita la lunghezza delle password che possono essere salvate in Gestione password

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 104 o successiva

Descrizione

Imposta Microsoft Edge per limitare la lunghezza dei nomi utente e/o delle password che è possibile salvare in Gestione password.

Se abiliti questo criterio, Microsoft Edge non consentirà all'utente di salvare le credenziali con nomi utente e/o password di lunghezza superiore a 256 caratteri.

Se disabiliti o non configuri questo criterio, Microsoft Edge consentirà all'utente di salvare le credenziali con nomi utente e/o password arbitrariamente lunghi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordManagerRestrictLengthEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: limita la lunghezza delle password che possono essere salvate in Gestione password
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PasswordManagerRestrictLengthEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordManagerRestrictLengthEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

PasswordMonitorAllowed

Consenti agli utenti di ricevere avvisi se le loro password non sono sicure

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 85 o successive
  • In macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Consenti a Microsoft Edge di monitorare le password utente.

Se si abilita questo criterio e si acconsente l’abilitazione, l'utente riceverà un avviso se una o più password archiviate in Microsoft Edge risultano non sicure. Microsoft Edge visualizzerà un avviso e queste informazioni saranno disponibili anche in Impostazioni > Monitoraggio password>.

Se si disabilita questo criterio, agli utenti non verrà chiesta l'autorizzazione per abilitare questa funzionalità. Le loro password non verranno digitalizzate e non riceveranno nessun avviso.

Se i criteri sono abilitati o non vengono configurati, gli utenti possono attivare o disattivare questa funzionalità.

Per altre informazioni sul modo in cui Microsoft Edge trova password poco sicure, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2133833

Istruzioni aggiuntive:

Questo criterio può essere impostato sia come consigliato sia come obbligatorio, ma con un callout importante.

Obbligatorio abilitato: dato che il consenso di un utente è una condizione preliminare per l'abilitazione di questa funzionalità per un determinato utente, questo criterio non dispone di un'impostazione obbligatoria abilitata. Se il criterio è impostato su obbligatorio abilitato, l'interfaccia utente in impostazioni non viene modificata e il messaggio di errore seguente viene visualizzato in edge://policy

Messaggio di errore di esempio: "Questo valore dei criteri viene ignorato perché il Monitoraggio password richiede il consenso del singolo utente affinché venga attivato. È possibile chiedere agli utenti dell'organizzazione di passare alla password del profilo > delle impostazioni > e attivare la funzionalità."

Consigliato abilitato: se il criterio è impostato su consigliato abilitato, l'interfaccia utente in impostazioni resterà in "disattivato". Tuttavia, accanto all'immagine verrà visualizzata un'icona a forma di valigetta, con la seguente descrizione visualizzata al passaggio del mouse: "l'organizzazione consiglia un valore specifico per questa impostazione ed è stato scelto un valore diverso".

Disabilitato e consigliato disabilitati: entrambe gli stati funzioneranno normalmente, con la consueta didascalia mostrata agli utenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordMonitorAllowed
  • Nome Criteri di gruppo: consenti agli utenti di ricevere avvisi se le loro password non sono sicure
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Gestione e protezione delle password
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: PasswordMonitorAllowed
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordMonitorAllowed
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

PasswordProtectionChangePasswordURL

Configura l'URL di modifica della password

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura l'URL di modifica della password (solo schemi HTTP e HTTPS).

Il servizio della password di protezione reindirizza gli utenti a questo URL per modificare la password dopo aver visualizzato un avviso nel browser.

Se si abilita questo criterio, il servizio della password di protezione reindirizza gli utenti a questo URL per modificare la password.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, il servizio della password di protezione non reindirizza gli utenti a un URL per la modifica della password.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordProtectionChangePasswordURL
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'URL di modifica della password
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PasswordProtectionChangePasswordURL
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://contoso.com/change_password.html"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordProtectionChangePasswordURL
  • Valore di esempio
<string>https://contoso.com/change_password.html</string>

Torna all'inizio

PasswordProtectionLoginURLs

Configura l'elenco di URL di accesso aziendale dove il servizio della password di protezione dovrebbe acquisire hash salati di una password

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura l'elenco di URL di accesso aziendali (solo schemi HTTP e HTTPS) dove Microsoft Edge deve acquisire gli hash salati delle password e usarli per il rilevamento del riutilizzo delle password.

Se si abilita questo criterio, il servizio della password di protezione acquisisce le impronte digitali delle password negli URL definiti.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, non vengono acquisite le impronte digitali della password.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordProtectionLoginURLs
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'elenco di URL di accesso aziendale dove il servizio della password di protezione dovrebbe acquisire gli hash salati di una password
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\PasswordProtectionLoginURLs
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PasswordProtectionLoginURLs\1 = "https://contoso.com/login.html"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PasswordProtectionLoginURLs\2 = "https://login.contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordProtectionLoginURLs
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://contoso.com/login.html</string>
  <string>https://login.contoso.com</string>
</array>

Torna all'inizio

PasswordProtectionWarningTrigger

Configura il trigger di avviso per la password di protezione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di controllare quando attivare l'avviso della password di protezione. La password di protezione avvisa gli utenti quando riutilizzano la password protetta in siti potenzialmente sospetti.

È possibile usare i criteri PasswordProtectionLoginURLs e PasswordProtectionChangePasswordURL per configurare le password da proteggere.

Eccezioni: le password per i siti indicati in PasswordProtectionLoginURLs e PasswordProtectionChangePasswordURL, oltre ai siti indicati in SmartScreenAllowListDomains, non attiveranno un avviso della password di protezione.

Impostare su "PasswordProtectionWarningOff" per non mostrare gli avvisi della password di protezione.

Impostare su "PasswordProtectionWarningOnPasswordReuse" per mostrare gli avvisi della password di protezione quando l'utente riutilizza la password protetta in un sito indicato nell'elenco di quelli non consentiti.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, il trigger di avviso non viene mostrato.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • PasswordProtectionWarningOff (0) = Avviso della password di protezione disattivato

  • PasswordProtectionWarningOnPasswordReuse (1) = Avviso della password di protezione attivato dal riutilizzo della password

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PasswordProtectionWarningTrigger
  • Nome Criteri di gruppo: Configura il trigger di avviso per la password di protezione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PasswordProtectionWarningTrigger
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordProtectionWarningTrigger
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

PasswordRevealEnabled

Abilita il pulsante per rilevare la password

Versioni supportate:

  • On Windows and macOS since 87 or later

Descrizione

Consente di configurare la visualizzazione predefinita del pulsante per rivelare la password del browser per i campi di immissione delle password nei siti Web.

Se questo criterio non viene abilitato o configurato, l'impostazione predefinita dell'utente del browser sarà la visualizzazione del pulsante per rivelare la password.

Se questo criterio viene disabilitato, l'impostazione dell’utente del browser non visualizza il pulsante per rivelare la password.

Per l'accessibilità, gli utenti possono cambiare l'impostazione del browser dai criteri predefiniti.

Questo criterio influisce solo sul pulsante per rivelare la password del browser, non influisce sui pulsanti di rivelazione personalizzati dei siti Web.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: no
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: PasswordRevealEnabled
  • Nome GP: abilita il pulsante per rilevare la password
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): N/D
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Gestione e protezione delle password
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): N/D
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: PasswordRevealEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PasswordRevealEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

PrimaryPasswordSetting

Configura un'impostazione che richiede agli utenti di immettere la password del dispositivo durante l'uso del riempimento automatico della password

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Questa funzionalità consente agli utenti di aggiungere un ulteriore livello di privacy ai propri account online richiedendo l'autenticazione del dispositivo (come modo per confermare l'identità dell'utente) prima che la password salvata venga inserita automaticamente in un modulo Web. In questo modo si garantisce che le persone non autorizzate non possano utilizzare le password salvate per il riempimento automatico.

Questo criterio di gruppo configura il selettore del pulsante di opzione che abilita questa funzionalità per gli utenti. Dispone inoltre di un controllo della frequenza in cui gli utenti possono specificare la frequenza con cui richiedere l'autenticazione.

Se si imposta questo criterio su "Automatico", si disabilita o non si configura, il riempimento automatico non avrà alcun flusso di autenticazione.

Se si imposta il criterio su "WithDevicePassword", gli utenti dovranno immettere la password del dispositivo (o la modalità di autenticazione preferita in Windows) per dimostrare la propria identità prima che la password venga compilata automaticamente. Le modalità di autenticazione includono Windows Hello, PIN, riconoscimento volto o impronta digitale. La frequenza per la richiesta di autenticazione verrà impostata su "Sempre" per impostazione predefinita. Tuttavia, gli utenti possono modificarla con l'altra opzione, che è "Una volta ogni sessione di esplorazione".

Se si imposta questo criterio su 'WithCustomPrimaryPassword', agli utenti verrà chiesto di creare la password personalizzata e verranno reindirizzati a Impostazioni. Dopo aver impostato la password personalizzata, gli utenti possono eseguire l'autenticazione usando la password personalizzata e le password verranno compilate automaticamente dopo l'autenticazione. La frequenza per la richiesta di autenticazione verrà impostata su "Sempre" per impostazione predefinita. Tuttavia, gli utenti possono modificarla con l'altra opzione, che è "Una volta ogni sessione di esplorazione".

Se si imposta questo criterio su "AutofillOff", le password salvate non verranno più suggerite per il riempimento automatico.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • Automaticamente (0) = Automaticamente

  • WithDevicePassword (1) = Con password del dispositivo

  • WithCustomPrimaryPassword (2) = Con password primaria personalizzata

  • AutofillOff (3) = Riempimento automatico disattivato

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrimaryPasswordSetting
  • Nome Criteri di gruppo: configura un'impostazione che richiede agli utenti di immettere la password del dispositivo durante l'uso del riempimento automatico della password
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Gestione e protezione delle password
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrimaryPasswordSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrimaryPasswordSetting
  • Valore di esempio:
<integer>0</integer>

Torna all'inizio

Criteri sulle prestazioni

Torna all'inizio

EfficiencyMode

Configurare quando la modalità efficienza diventa attiva

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 96 o successiva

Descrizione

Questa impostazione dei criteri consente la configurazione nel momento in cui la modalità efficienza diventerà attiva. Per impostazione predefinita, la modalità di efficienza è impostata su "BalancedSavings". Nei dispositivi non provvisti di batteria, l'impostazione predefinita prevede che la modalità di efficienza non sia mai attiva.

È possibile impedire a singoli siti di partecipare in modalità efficienza configurando il criterio SleepingTabsBlockedForUrls.

Impostare questo criterio su "AlwaysActive" per rendere la modalità efficienza sempre attiva.

Impostare questo criterio su "NeverActive" per rendere la modalità efficienza sempre non attiva.

Impostare questo criterio su "ActiveWhenUnplugged" per rendere la modalità efficienza attiva solo quando il dispositivo è scollegato.

Impostare questo criterio su "ActiveWhenUnpluggedBatteryLow" per rendere la modalità efficienza attiva quando il dispositivo non è collegato e la batteria è scarica.

Impostare questo criterio su "BalancedSavings" e quando il dispositivo è scollegato, la modalità di efficienza prenderà misure moderate per risparmiare batteria. Quando il dispositivo è scollegato e la batteria è scarica, la modalità di efficienza prenderà ulteriori misure per risparmiare batteria.

Impostare questo criterio su "MaximumSavings" e quando il dispositivo è scollegato o scollegato e la batteria è scarica, la modalità di efficienza esegue ulteriori passaggi per risparmiare batteria.

Se il dispositivo non ha una batteria, la modalità di efficienza non diventerà mai attiva in alcuna modalità diversa da "AlwaysActive" a meno che non sia abilitata l'impostazione o il criterio EfficiencyModeEnabled .

Questo criterio non ha alcun effetto se il criterio EfficiencyModeEnabled è disabilitato.

Altre informazioni sulla modalità di efficienza: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2173921

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AlwaysActive (0) = La modalità efficienza è sempre attiva

  • NeverActive (1) = La modalità efficienza non è mai attiva

  • ActiveWhenUnplugged (2) = La modalità di efficienza è attiva quando il dispositivo è scollegato

  • ActiveWhenUnpluggedBatteryLow (3) = La modalità efficienza è attiva quando il dispositivo è scollegato e la batteria è scarica

  • BalancedSavings (4) = Quando il dispositivo è scollegato, la modalità di efficienza esegue passaggi moderati per risparmiare batteria. Quando il dispositivo è scollegato e la batteria è scarica, la modalità di efficienza esegue ulteriori passaggi per risparmiare batteria.

  • MaximumSavings (5) = Quando il dispositivo è scollegato o scollegato e la batteria è scarica, la modalità di efficienza esegue ulteriori passaggi per risparmiare batteria.

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: EfficiencyMode
  • Nome GP: configurare quando la modalità di efficienza dovrà essere attiva
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Prestazioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Prestazioni
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: EfficiencyMode
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000003

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EfficiencyMode
  • Valore di esempio:
<integer>3</integer>

Torna all'inizio

EfficiencyModeEnabled

Modalità di efficienza abilitata

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 106 o successiva

Descrizione

Abilita la modalità di efficienza che consente di estendere la durata della batteria risparmiando risorse del computer. Per impostazione predefinita, la modalità di efficienza è abilitata per i dispositivi con batteria e disabilitata in caso contrario.

Se si abilita questo criterio, la modalità di efficienza diventerà attiva in base all'impostazione scelta dall'utente. È possibile configurare l'impostazione della modalità di efficienza usando i criteri EfficiencyMode . Se il dispositivo non ha una batteria, la modalità di efficienza sarà sempre attiva.

Se si disabilita questo criterio, la modalità di efficienza non diventerà mai attiva. I criteri EfficiencyMode e EfficiencyModeOnPowerEnabled non avranno alcun effetto.

Se non si configura questo criterio, la modalità di efficienza verrà abilitata per i dispositivi con batteria e disabilitata in caso contrario. Gli utenti possono scegliere l'opzione di modalità di efficienza desiderata in edge://settings/system.

Altre informazioni sulla modalità di efficienza: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2173921

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EfficiencyModeEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: modalità efficienza abilitata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Prestazioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Prestazioni
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: EfficiencyModeEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EfficiencyModeEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EfficiencyModeOnPowerEnabled

Abilitare la modalità di efficienza quando il dispositivo è connesso a una fonte di alimentazione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 106 o successiva

Descrizione

Consente alla modalità efficienza di diventare attiva quando il dispositivo è connesso a una fonte di alimentazione. Nei dispositivi senza batteria, questo criterio non ha alcun effetto.

Se si abilita questo criterio, la modalità di efficienza diventerà attiva quando il dispositivo è connesso a una fonte di alimentazione.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, la modalità di efficienza non diventerà mai attiva quando il dispositivo è connesso a un'origine alimentazione.

Questo criterio non ha alcun effetto se il criterio EfficiencyModeEnabled è disabilitato.

Altre informazioni sulla modalità di efficienza: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2173921

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EfficiencyModeOnPowerEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: abilitare la modalità di efficienza quando il dispositivo è connesso a un'origine alimentazione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Prestazioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Prestazioni
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: EfficiencyModeOnPowerEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EfficiencyModeOnPowerEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

PerformanceDetectorEnabled

Rilevamento prestazioni abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 107 o successiva

Descrizione

Il rilevatore di prestazioni rileva i problemi di prestazioni della scheda e consiglia le azioni per risolvere i problemi di prestazioni.

Se si abilita o non si configura questo criterio, il rilevamento delle prestazioni è attivato.

Se si disabilita questo criterio, il rilevamento delle prestazioni è disattivato.

L'utente può configurare il suo comportamento in edge://settings/system.

Altre informazioni sul rilevatore di prestazioni: https://aka.ms/EdgePerformanceDetector

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PerformanceDetectorEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Rilevamento prestazioni abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Prestazioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Prestazioni
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: PerformanceDetectorEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PerformanceDetectorEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

StartupBoostEnabled

Abilita il avvio rapido

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 88 o successive

Descrizione

Consente l'avvio dei processi di Microsoft Edge all'accesso al sistema operativo e il riavvio in background dopo la chiusura dell'ultima finestra del browser.

Se Microsoft Edge è in esecuzione in background, il browser potrebbe non terminare quando viene chiusa l'ultima finestra e quindi il browser non verrà riavviato in background quando viene chiusa la finestra. Per informazioni su cosa accade dopo aver configurato il comportamento della modalità in background di Microsoft Edge, vedere il criterio BackgroundModeEnabled.

Se si abilita questo criterio, la modalità avvio rapido viene attivata.

Se si disabilita questo criterio, la modalità avvio rapido viene attivata.

Se non si configura questo criterio, è possibile che il avvio rapido potrebbe essere inizialmente disattivato o attivato. L'utente può configurare il suo comportamento in edge://settings/system.

Ulteriori informazioni sul avvio rapido: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2147018

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: StartupBoostEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: abilita il avvio rapido
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Prestazioni
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Prestazioni
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome univoco Criteri di gruppo: StartupBoostEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

Consente o nega i criteri di acquisizione dello schermo

Torna all'inizio

SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins

Consenti l'acquisizione della scheda stessa origine in base a queste origini

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio consente di impostare un elenco di modelli di URL che possono acquisire schede con la stessa origine.

Se si lascia il criterio non impostato, i siti non verranno considerati per una sostituzione in questo ambito di acquisizione.

Se un sito corrisponde a un modello di URL in questo criterio, non verranno considerati i criteri seguenti: TabCaptureAllowedByOrigins, WindowCaptureAllowedByOrigins, ScreenCaptureAllowedByOrigins, ScreenCaptureAllowed.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 Questo criterio corrisponde solo in base all'origine, quindi qualsiasi percorso nel modello di URL viene ignorato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins
  • Nome Criterio di gruppo: Consente l’acquisizione della scheda Stessa origine da queste origini
  • Percorso Criterio di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Consenti o nega acquisizione schermo
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

ScreenCaptureAllowedByOrigins

Consenti l'acquisizione di desktop, finestre e schede in base a queste origini

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio consente di impostare un elenco di modelli di URL che possono usare Desktop, Finestra e Acquisizione schede.

Se si lascia il criterio non impostato, i siti non verranno considerati per una sostituzione in questo ambito di acquisizione.

Questo criterio non viene considerato se un sito corrisponde a un modello di URL in uno dei criteri seguenti: WindowCaptureAllowedByOrigins, TabCaptureAllowedByOrigins, SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins.

Se un sito corrisponde a un modello di URL in questo criterio, screenCaptureAllowed non verrà considerato.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 Questo criterio corrisponde solo in base all'origine, quindi qualsiasi percorso nel modello di URL viene ignorato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: ScreenCaptureAllowedByOrigins
  • Nome Criterio di gruppo: Consenti l'acquisizione di desktop, finestre e schede in base a queste origini
  • Percorso Criterio di gruppo (obbligatorio): Administrative Templates/Microsoft Edge/Permit or deny screen capture
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ScreenCaptureAllowedByOrigins
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ScreenCaptureAllowedByOrigins\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ScreenCaptureAllowedByOrigins\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ScreenCaptureAllowedByOrigins
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

TabCaptureAllowedByOrigins

Consenti l'acquisizione delle schede in base a queste origini

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio consente di impostare un elenco di modelli di URL che possono usare l'acquisizione schede.

Se si lascia il criterio non impostato, i siti non verranno considerati per una sostituzione in questo ambito di acquisizione.

Questo criterio non viene considerato se un sito corrisponde a un modello di URL nel criterio SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins.

Se un sito corrisponde a un modello di URL in questo criterio, non verranno considerati i criteri seguenti: WindowCaptureAllowedByOrigins, ScreenCaptureAllowedByOrigins, ScreenCaptureAllowed.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 Questo criterio corrisponde solo in base all'origine, quindi qualsiasi percorso nel modello di URL viene ignorato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: TabCaptureAllowedByOrigins
  • Nome Criterio di gruppo: Consenti acquisizione schede in base a queste origini
  • Percorso Criterio di gruppo (obbligatorio): Administrative Templates/Microsoft Edge/Permit or deny screen capture
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\TabCaptureAllowedByOrigins
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\TabCaptureAllowedByOrigins\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\TabCaptureAllowedByOrigins\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: TabCaptureAllowedByOrigins
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

WindowCaptureAllowedByOrigins

Consenti l'acquisizione di finestre e schede in base a queste origini

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

L'impostazione del criterio consente di impostare un elenco di modelli di URL che possono usare Finestra e Acquisizione schede.

Se si lascia il criterio non impostato, i siti non verranno considerati per una sostituzione in questo ambito di acquisizione.

Questo criterio non viene considerato se un sito corrisponde a un modello di URL in uno dei criteri seguenti: TabCaptureAllowedByOrigins, SameOriginTabCaptureAllowedByOrigins.

Se un sito corrisponde a un modello di URL in questo criterio, non verranno considerati i criteri seguenti: ScreenCaptureAllowedByOrigins. ScreenCaptureAllowed.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322 Questo criterio corrisponde solo in base all'origine, quindi qualsiasi percorso nel modello di URL viene ignorato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: WindowCaptureAllowedByOrigins
  • Nome Criterio di gruppo: Consenti acquisizione di finestre e schede in base a queste origini
  • Percorso Criterio di gruppo (obbligatorio): Administrative Templates/Microsoft Edge/Permit or deny screen capture
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WindowCaptureAllowedByOrigins
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WindowCaptureAllowedByOrigins\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\WindowCaptureAllowedByOrigins\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: WindowCaptureAllowedByOrigins
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

Criteri di stampa

Torna all'inizio

DefaultPrinterSelection

Regole di selezione della stampante predefinita

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Sostituisce le regole di selezione della stampare predefinita di Microsoft Edge. Questo criterio determina le regole di selezione della stampante predefinita in Microsoft Edge, che si verifica la prima volta che un utente prova a stampare una pagina.

Quando questo criterio è impostato, Microsoft Edge tenta di trovare una stampante che corrisponda a tutti gli attributi specificati e la usa come stampante predefinita. Se sono presenti più stampanti che soddisfano i criteri specificati, viene usata la prima stampante corrispondente.

Se non si configura questo criterio o non vengono trovate stampanti corrispondenti entro l'intervallo di timeout, per impostazione predefinita viene impostata la stampante PDF integrata o non viene impostata alcuna stampante (se la stampante PDF non è disponibile).

Il valore viene analizzato come oggetto JSON, conforme allo schema seguente: { "type": "object", "properties": { "idPattern": { "description": "Regular expression to match printer id.", "type": "string" }, "namePattern": { "description": "Regular expression to match printer display name.", "type": "string" } } }

Se si omette un campo significa che tutti i valori corrispondono; ad esempio, se non si specifica la connettività, l'anteprima di stampa inizia a individuare tutti i tipi di stampanti locali. Gli schemi di espressioni regolari devono seguire la sintassi JavaScript RegExp e per le corrispondenze viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultPrinterSelection
  • Nome Criteri di gruppo: Regole di selezione della stampante predefinita
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultPrinterSelection
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"{ \"idPattern\": \".*public\", \"namePattern\": \".*Color\" }"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultPrinterSelection
  • Valore di esempio
<string>{ "idPattern": ".*public", "namePattern": ".*Color" }</string>

Torna all'inizio

PrintHeaderFooter

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Forza l'attivazione o la disattivazione di "intestazioni e piè di pagina" nella finestra di dialogo di stampa.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono decidere se stampare intestazioni e piè di pagina.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono stampare intestazioni e piè di pagina.

Se si abilita questo criterio, gli utenti stampano sempre intestazioni e piè di pagina.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintHeaderFooter
  • Nome Criteri di gruppo: Stampa intestazioni e piè di pagina
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Stampa
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: PrintHeaderFooter
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintHeaderFooter
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

PrintPdfAsImageDefault

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 106 o successiva

Descrizione

Controlla se Microsoft Edge imposta l'opzione Stampa come immagine come predefinita durante la stampa di PDF.

Se si abilita questo criterio, per impostazione predefinita Microsoft Edge imposta l'opzione Stampa come immagine nell'anteprima di stampa durante la stampa di un PDF.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge non imposta per impostazione predefinita l'opzione Stampa come immagine nell'anteprima di stampa durante la stampa di un PDF.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintPdfAsImageDefault
  • Nome Criteri di gruppo: Stampa pdf come predefinito immagine
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintPdfAsImageDefault
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintPdfAsImageDefault
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

PrintPostScriptMode

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 96 o successive

Descrizione

Controlla la modalità di stampa di Microsoft Edge in Microsoft Windows.

La stampa tramite una stampante PostScript tramite i diversi metodi di generazione di PostScript di Microsoft Windows può influire sulle prestazioni di stampa.

Se si imposta questo criterio su Predefinito, Microsoft Edge utilizzerà un set di opzioni predefinite durante la generazione di PostScript. Per il testo in particolare, il rendering del testo verrà sempre eseguito utilizzando i tipi di carattere Type 3.

Se si imposta questo criterio su Type42, Microsoft Edge eseguirà il rendering del testo utilizzando i tipi di carattere Type 42, se possibile. Ciò dovrebbe aumentare la velocità di stampa per alcune stampanti PostScript.

Se non si configura questo criterio, Microsoft Edge sarà in modalità predefinita.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • Predefinito (0) = Predefinito

  • Type42 (1) = Type42

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SleepingTabsBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Modalità stampa PostScript
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintPostScriptMode
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

PrintPreviewUseSystemDefaultPrinter

Imposta la stampante predefinita del sistema come stampante predefinita

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Indica a Microsoft Edge di usare la stampante predefinita di sistema come scelta predefinita nell'anteprima di stampa, anziché la stampante usata di recente.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, l'anteprima di stampa utilizza la stampante usata di recente come scelta di destinazione predefinita.

Se si abilita questo criterio, l'anteprima di stampa utilizza la stampante predefinita del sistema operativo come scelta di destinazione predefinita.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintPreviewUseSystemDefaultPrinter
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta la stampante predefinita del sistema come stampante predefinita
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Stampa
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: PrintPreviewUseSystemDefaultPrinter
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintPreviewUseSystemDefaultPrinter
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

PrintRasterizationMode

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 90 o successive

Descrizione

Controlla la modalità di stampa di Microsoft Edge in Windows.

A volte i processi di stampa devono essere rasterizzati per la stampa corretta.

Se si imposta questo criterio su "Completo" o non lo si configura, Microsoft Edge farà la rasterizzazione a pagina intera, se necessario.

Se si imposta questo criterio su "Veloce", Microsoft Edge ridurrà la quantità di rasterizzazione che può contribuire a ridurre le dimensioni dei processi di stampa e ad aumentare la velocità di stampa.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • Full (0) = Rasterizzazione a pagina intera

  • Veloce (1) = Evitare la rasterizzazione, se possibile

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintRasterizationMode
  • Nome Criteri di gruppo: Print Rasterization Mode
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintRasterizationMode
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

PrintRasterizePdfDpi

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 96 o successiva

Descrizione

Controlla la risoluzione dell'immagine di stampa quando Microsoft Edge stampa i PDF con rasterizzazione.

Quando si stampa un PDF utilizzando l'opzione Stampa su immagine, può essere utile specificare una risoluzione di stampa diversa dall'impostazione della stampante di un dispositivo o dall'impostazione predefinita del PDF. Una risoluzione elevata aumenterà notevolmente i tempi di elaborazione e stampa, mentre una bassa risoluzione può portare a una qualità di immagine scarsa.

Se si imposta questo criterio, è possibile impostare una risoluzione specifica per l'utilizzo durante la rasterizzazione dei PDF per la stampa.

Se si imposta questo criterio su zero o non lo si configura, verrà utilizzata la risoluzione predefinita di sistema durante la rasterizzazione delle immagini di pagina.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintRasterizePdfDpi
  • Nome Criteri di gruppo: Stampa rasterizzazione DPI PDF
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintRasterizePdfDpi
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x0000012c

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintRasterizePdfDpi
  • Valore di esempio:
<integer>300</integer>

Torna all'inizio

PrintStickySettings

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 98 o versioni successive

Descrizione

Specifica se l'anteprima di stampa deve applicare le ultime impostazioni utilizzate per Microsoft Edge PDF e pagine Web.

Se si imposta questo criterio su "EnableAll" o non lo si configura, Microsoft Edge applica le ultime impostazioni di anteprima di stampa usate sia per le pagine PDF che per le pagine Web.

Se si imposta questo criterio su "DisableAll", Microsoft Edge non applica le ultime impostazioni di anteprima di stampa usate sia per le pagine PDF che per le pagine Web.

Se si imposta questo criterio su "DisablePdf", Microsoft Edge non applica le impostazioni dell'ultima anteprima di stampa usata per la stampa PDF e le conserva per le pagine Web.

Se si imposta questo criterio su "DisableWebpage", Microsoft Edge non applica le impostazioni dell'anteprima di stampa utilizzate per la stampa della pagina Web e le conserva per i PDF.

Questo criterio è disponibile solo se si abilita o non si configura il criterio PrintingEnabled.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • EnableAll (0) = Abilita impostazioni permanenti per PDF e pagine Web

  • DisableAll (1) = Disabilitare impostazioni permanenti per PDF e pagine Web

  • DisablePdf (2) = Disabilita le impostazioni permanenti per PDF

  • DisableWebpage (3) = Disabilita le impostazioni permanenti per le pagine Web

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: PrintStickySettings
  • Nome Criterio di gruppo: Impostazioni permanenti dell'anteprima di stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintStickySettings
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintStickySettings
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

PrinterTypeDenyList

Disabilitare i tipi di stampante nell'elenco degli indirizzi non consentiti

Versioni supportate:

  • su Windows e macOS da 88 o versioni successive

Descrizione

I tipi di stampante nell'elenco degli indirizzi non consentiti non verranno individuati o le relative funzionalità vengono recuperate.

L'inserimento di tutti i tipi di stampante nell'elenco degli indirizzi non consentiti disabilita efficacemente la stampa, perché non è disponibile alcuna destinazione di stampa per i documenti.

Se non si configura questo criterio o se l'elenco della stampante è vuoto, tutti i tipi di stampante saranno individuabili.

Le destinazioni della stampante includono stampanti di estensione e stampanti locali. Le stampanti di estensione sono note anche come destinazioni del provider di stampa e includono qualsiasi destinazione che appartiene a un'estensione Microsoft Edge. Le stampanti locali sono anche note come destinazioni di stampa native e includono le destinazioni disponibili per il computer locale e le stampanti di rete condivise.

In Microsoft versione 93 o successiva, se si imposta questo criterio su "pdf", viene disabilitata anche l'opzione "Salva come pdf" dal menu di scelta rapida del pulsante destro del mouse.

In Microsoft versione 103 o successiva, se si imposta questo criterio su "onedrive", viene disabilitata anche l'opzione "OneDrive" dall'anteprima di stampa.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • privt (privt) = destinazioni di protocollo basate su ZeroConf (MDN + DNS-SD)

  • Estensione (Extension) = destinazioni basate su estensioni

  • PDF (PDF) = La destinazione "Salva come PDF". (93 o versione successiva, disattiva anche dal menu di scelta rapida)

  • Locale (local) = destinazioni della stampante locale

  • onedrive (onedrive) = Salva come destinazioni della stampante PDF (OneDrive). (103 o versione successiva)

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: PrinterTypeDenyList
  • Nome GP: disabilitare i tipi di stampante nell'elenco degli indirizzi non consentiti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PrinterTypeDenyList
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PrinterTypeDenyList\1 = "local"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PrinterTypeDenyList\2 = "privet"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrinterTypeDenyList
  • Valore di esempio
<array>
  <string>local</string>
  <string>privet</string>
</array>

Torna all'inizio

PrintingAllowedBackgroundGraphicsModes

Limitare la modalità di stampa grafica in background

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 89 o versioni successive

Descrizione

Limita la modalità di stampa della grafica in background. Se questo criterio non è impostato, non è disponibile alcuna restrizione per la stampa della grafica di sfondo.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • Qualsiasi (qualsiasi) = Consenti la stampa con e senza elementi grafici di sfondo

  • Abilitato (abilitato) = Consenti la stampa solo con la grafica di sfondo

  • Disattivato (disattivato) = Consenti la stampa solo senza elementi grafici di sfondo

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: PrintingAllowedBackgroundGraphicsModes
  • Nome GP: limitare la modalità di stampa grafica in background
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintingAllowedBackgroundGraphicsModes
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"enabled"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintingAllowedBackgroundGraphicsModes
  • Valore di esempio:
<string>enabled</string>

Torna all'inizio

PrintingBackgroundGraphicsDefault

Modalità di stampa grafica in background predefinita

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 89 o versioni successive

Descrizione

Sovrascrive l'ultima impostazione usata per la stampa di elementi grafici in background. Se si abilita questa impostazione, la stampa grafica in background è abilitata. Se si disattiva questa impostazione, la stampa grafica in background è disabilitata.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • Abilitato (abilitato) = Abilita la modalità di stampa grafica in background per impostazione predefinita

  • Disattivato(disattivato) = Disabilita la modalità di stampa della grafica di sfondo per impostazione predefinita

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: PrintingBackgroundGraphicsDefault
  • Nome GP: modalità di stampa grafica in background predefinita
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintingBackgroundGraphicsDefault
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"enabled"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintingBackgroundGraphicsDefault
  • Valore di esempio
<string>enabled</string>

Torna all'inizio

PrintingEnabled

Abilita la stampa

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente la stampa in Microsoft Edge e impedisce agli utenti di modificare questa impostazione.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono stampare.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono stampare da Microsoft Edge. La stampa viene disabilitata nel menu con la chiave inglese, nelle estensioni, nelle applicazioni JavaScript e così via. Gli utenti possono comunque stampare dai plug-in che ignorano Microsoft Edge durante la stampa. Ad esempio, alcune applicazioni di Adobe Flash hanno l'opzione di stampa nel menu di scelta rapida, che non è interessato da questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintingEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita la stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintingEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintingEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

PrintingPaperSizeDefault

Dimensioni della pagina di stampa predefinite

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Sostituisce le dimensioni della pagina di stampa predefinite.

il nome deve contenere uno dei formati elencati o “personalizzato” se necessario, se non è presente nell'elenco. Se viene fornito il valore “personalizzato”, la proprietà custom_size deve essere specificata. Descrive l'altezza e la larghezza desiderate nei micrometri. In caso contrario, la proprietà custom_size non deve essere specificata. Il criterio che viola queste regole verrà ignorato.

Se le dimensioni della pagina non sono disponibili nella stampante scelta dall'utente, questi criterio verrà ignorato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintingPaperSizeDefault
  • Nome Criteri di gruppo: dimensioni della pagina di stampa predefinite
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PrintingPaperSizeDefault
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PrintingPaperSizeDefault = {
  "custom_size": {
    "height": 297000,
    "width": 210000
  },
  "name": "custom"
}
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\PrintingPaperSizeDefault = {"custom_size": {"height": 297000, "width": 210000}, "name": "custom"}

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: PrintingPaperSizeDefault
  • Valore di esempio
<key>PrintingPaperSizeDefault</key>
<dict>
  <key>custom_size</key>
  <dict>
    <key>height</key>
    <integer>297000</integer>
    <key>width</key>
    <integer>210000</integer>
  </dict>
  <key>name</key>
  <string>custom</string>
</dict>

Torna all'inizio

PrintingWebpageLayout

Imposta il layout per la stampa

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

La configurazione di questo criterio imposta il layout per la stampa di pagine Web.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono decidere se stampare le pagine Web nel layout Verticale o Orizzontale.

Se si abilita questo criterio, l'opzione selezionata viene impostata come opzione di layout.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • verticale (0) = Imposta l'opzione di layout come verticale

  • orizzontale (1) = Imposta l'opzione di layout come orizzontale

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PrintingWebpageLayout
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta il layout per la stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Stampa
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: PrintingWebpageLayout
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PrintingWebpageLayout
  • Valore di esempio:
<integer>0</integer>

Torna all'inizio

UseSystemPrintDialog

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Mostra la finestra di dialogo di stampa del sistema, anziché l'anteprima di stampa.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge apre la finestra di dialogo di stampa del sistema, anziché l'anteprima di stampa integrata, quando un utente stampa una pagina.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, i comandi di stampa attivano la schermata dell'anteprima di stampa di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: UseSystemPrintDialog
  • Nome Criteri di gruppo: Stampa usando la finestra di dialogo della stampante di sistema
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Stampa
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: UseSystemPrintDialog
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: UseSystemPrintDialog
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

Criteri di richiesta di impostazioni rete privata

Torna all'inizio

InsecurePrivateNetworkRequestsAllowed

Specifica se consentire ai siti Web non sicuri di effettuare richieste agli endpoint di rete più privata

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 92 o successiva

Descrizione

Controlla se i siti Web non sicuri sono autorizzati a effettuare richieste agli endpoint di rete più privati.

Questo criterio si riferisce alla specifica di accesso alla rete privata. Per ulteriori informazioni, vedere https://wicg.github.io/private-network-access/.

Un endpoint di rete è più privato di un altro se:

  1. Il suo indirizzo IP è localhost e l'altro no.
  2. Il suo indirizzo IP è privato e l'altro è pubblico. In futuro, a seconda dell'evoluzione delle specifiche, questo criterio potrebbe applicarsi a tutte le richieste tra le origini dirette a IP privati o localhost.

Un sito Web è considerato sicuro se soddisfa la definizione di un contesto sicuro in https://developer.mozilla.org/en-US/docs/Web/Security/Secure_Contexts. In caso contrario, verrà considerato come un contesto non sicuro.

Quando questo criterio non è impostato o impostato su false, il comportamento predefinito per le richieste da contesti non sicuri a endpoint di rete più privati dipenderà dalla configurazione personale dell'utente per la funzionalità BlockInsecurePrivateNetworkRequests, che può essere impostata da una versione di valutazione sul campo o dalla riga di comando.

Quando questo criterio è impostato su True, i siti Web non sicuri possono effettuare richieste a qualsiasi endpoint di rete, soggetti ad altri controlli tra le origini.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: InsecurePrivateNetworkRequestsAllowed
  • Nome Criteri di gruppo: specifica se consentire ai siti Web non sicuri di effettuare richieste a endpoint di rete più privata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni richiesta di rete privata
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: InsecurePrivateNetworkRequestsAllowed
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: InsecurePrivateNetworkRequestsAllowed
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls

Consente ai siti elencati di effettuare richieste agli endpoint di rete più privata da contesti non sicuri

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 92 o successiva

Descrizione

Elenco di modelli URL. Sono consentite richieste di rete privata avviate da siti Web non sicuri serviti da origini corrispondenti.

Se questo criterio non è impostato, questo si comporta come se fosse impostato nell'elenco vuoto.

Per le origini non coperte dai modelli specificati qui, il valore predefinito globale verrà utilizzato dal criterio InsecurePrivateNetworkRequestsAllowed, se impostato, oppure dalla configurazione personale dell'utente in caso contrario.

Si noti che questo criterio influisce solo sulle origini non sicure, quindi le origini sicure (ad esempio https://example.com) incluse in questo elenco verranno ignorate.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere Formato di filtro per i criteri basati su elenchi di URL.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: consente ai siti elencati di effettuare richieste a endpoint di rete più privati da contesti non sicuri
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni richiesta di rete privata
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls\1 = "http://www.example.com:8080"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>http://www.example.com:8080</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

Criteri dei server proxy

Torna all'inizio

ProxyBypassList

Configura le regole di esclusione di proxy (deprecato)

DEPRECATO: questo criterio è deprecato. È attualmente supportato, ma diventerà obsoleto in una versione futura.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Questo criterio è deprecato, è possibile usare ProxySettings. Non funzionerà in Microsoft Edge versione 91.

Definisce un elenco di host per i quali Microsoft Edge ignora qualsiasi proxy.

Questo criterio viene applicato solo se il criterio ProxySettings non è specificato ed è stato selezionato fixed_servers o pac_script nel criterio ProxyMode. Se è stata selezionata un'altra modalità di configurazione dei criteri proxy, non abilitare o configurare questo criterio.

Se si abilita questo criterio, è possibile creare un elenco di host per i quali Microsoft Edge non usa un proxy.

Se non si configura questo criterio, non viene creato alcun elenco di host per i quali Microsoft Edge ignora un proxy. Se è stato specificato un altro metodo per l'impostazione dei criteri proxy, non configurare questo criterio.

Per esempi più dettagliati, passare a https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2094936.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ProxyBypassList
  • Nome Criteri di gruppo: configura le regole di esclusione di proxy (deprecato)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Server proxy
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ProxyBypassList
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://www.contoso.com, https://www.fabrikam.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ProxyBypassList
  • Valore di esempio
<string>https://www.contoso.com, https://www.fabrikam.com</string>

Torna all'inizio

ProxyMode

Configura le impostazioni del server proxy (deprecato)

DEPRECATO: questo criterio è deprecato. È attualmente supportato, ma diventerà obsoleto in una versione futura.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Questo criterio è deprecato, è possibile usare ProxySettings. Non funzionerà in Microsoft Edge versione 91.

Se il criterio è stato impostato su abilitato, è possibile specificare il server proxy usato da Microsoft Edge per impedire agli utenti di cambiare le impostazioni del proxy. Microsoft Edge ignora tutte le opzioni correlate al proxy specificate nella riga di comando. Il criterio viene applicato solo se non viene specificato il criterio ProxySettings.

Altre opzioni vengono ignorate se si sceglie una delle seguenti opzioni:

  • direct = non usare mai un server proxy e connettersi sempre direttamente
  • system = usare impostazioni proxy di sistema
  • auto_detect = rilevare automaticamente le impostazioni proxy

Se si sceglie di usare:

  • fixed_servers = usare server proxy fissi È possibile specificare altre opzioni con ProxyServer e ProxyBypassList.
  • pac_script = Script proxy pac. Per impostare l'URL di un file proxy .pac, usare ProxyPacUrl.

Per esempi dettagliati, passare a https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2094936.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono scegliere impostazioni del proxy personalizzate.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • ProxyDisabled (direct) = Non usare mai un proxy

  • ProxyAutoDetect (auto_detect) = Rilevare automaticamente le impostazioni proxy

  • ProxyPacScript (pac_script) = Usare uno script proxy PAC

  • ProxyFixedServers (fixed_servers) = Usare server proxy fissi

  • ProxyUseSystem (system) = Usare le impostazioni del proxy di sistema

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ProxyMode
  • Nome Criteri di gruppo: configura le impostazioni del server proxy (deprecato)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Server proxy
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ProxyMode
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"direct"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ProxyMode
  • Valore di esempio
<string>direct</string>

Torna all'inizio

ProxyPacUrl

Imposta l'URL del file .pac del proxy (deprecato)

DEPRECATO: questo criterio è deprecato. È attualmente supportato, ma diventerà obsoleto in una versione futura.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Questo criterio è deprecato, è possibile usare ProxySettings. Non funzionerà in Microsoft Edge versione 91.

Specifica l'URL di un file di configurazione automatica del proxy (PAC).

Questo criterio viene applicato solo se non è stato specificato il criterio ProxySettings ed è stato selezionato pac_script nel criterio ProxyMode. Se è stata selezionata un'altra modalità di configurazione dei criteri proxy, non abilitare o configurare questo criterio.

Se si abilita questo criterio, è possibile specificare l'URL per un file PAC, che definisce in che modo il browser sceglie automaticamente il server proxy appropriato per il recupero di un particolare sito Web.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, non viene specificato alcun file PAC. Se è stato specificato un altro metodo per l'impostazione dei criteri proxy, non configurare questo criterio.

Per esempi dettagliati, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2094936.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ProxyPacUrl
  • Nome Criteri di gruppo: imposta l'URL del file .pac del proxy (deprecato)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Server proxy
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ProxyPacUrl
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://internal.contoso.com/example.pac"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ProxyPacUrl
  • Valore di esempio
<string>https://internal.contoso.com/example.pac</string>

Torna all'inizio

ProxyServer

Configura l'indirizzo o l'URL del server proxy (deprecato)

DEPRECATO: questo criterio è deprecato. È attualmente supportato, ma diventerà obsoleto in una versione futura.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Questo criterio è deprecato, è possibile usare ProxySettings. Non funzionerà in Microsoft Edge versione 91.

Specifica l'URL del server proxy.

Questo criterio viene applicato solo se non è stato specificato il criterio ProxySettings ed è stato selezionato fixed_servers nel criterio ProxyMode. Se è stata selezionata un'altra modalità di configurazione dei criteri proxy, non abilitare o configurare questo criterio.

Se si abilita questo criterio, il server proxy configurato con questo criterio verrà usato per tutti gli URL.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono scegliere impostazioni del proxy personalizzate in questa modalità di proxy. Se è stato specificato un altro metodo per l'impostazione dei criteri proxy, non configurare questo criterio.

Per altre opzioni ed esempi dettagliati, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2094936.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ProxyServer
  • Nome Criteri di gruppo: configura l'indirizzo o l'URL del server proxy (deprecato)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Server proxy
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ProxyServer
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"123.123.123.123:8080"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ProxyServer
  • Valore di esempio
<string>123.123.123.123:8080</string>

Torna all'inizio

ProxySettings

Impostazioni proxy

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura le impostazioni del proxy per Microsoft Edge.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge ignora tutte le opzioni correlate al proxy specificate nella riga di comando.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono scegliere impostazioni del proxy personalizzate.

Questo criterio sostituisce i singoli criteri seguenti:

ProxyModeProxyPacUrlProxyServerProxyBypassList

L'impostazione del criterio ProxySettings accetta i seguenti campi:

  • ProxyMode, che consente di specificare il server proxy utilizzato da Microsoft Edge e impedisce agli utenti di modificare le impostazioni proxy
  • ProxyPacUrl, un URL di un file PAC del proxy
  • ProxyPacMandatory, un flag booleano che impedisce allo stack di rete di eseguire il falling back alle connessioni dirette con script PAC non valido o non disponibile
  • ProxyServer, un URL per il server proxy
  • ProxyBypassList, un elenco di host proxy ignorati da Microsoft Edge.

Per ProxyMode, se si sceglie il valore:

  • direct, non viene mai usato un proxy e tutti gli altri campi vengono ignorati.
  • direct, viene usato un proxy di sistema e tutti gli altri campi vengono ignorati.
  • auto_detect, tutti gli altri campi vengono ignorati.
  • fixed_servers, vengono usati i campi ProxyServer e ProxyBypassList.
  • pac_script, vengono usati i campi ProxyPacUrl, ProxyPacMandatory e ProxyBypassList.

Per esempi più dettagliati, passa a https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2094936.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ProxySettings
  • Nome Criteri di gruppo: Configurare Impostazioni proxy
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Server proxy
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ProxySettings
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ProxySettings = {
  "ProxyBypassList": "https://www.example1.com,https://www.example2.com,https://internalsite/",
  "ProxyMode": "pac_script",
  "ProxyPacMandatory": false,
  "ProxyPacUrl": "https://internal.site/example.pac",
  "ProxyServer": "123.123.123.123:8080"
}
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ProxySettings = {"ProxyBypassList": "https://www.example1.com,https://www.example2.com,https://internalsite/", "ProxyMode": "pac_script", "ProxyPacMandatory": false, "ProxyPacUrl": "https://internal.site/example.pac", "ProxyServer": "123.123.123.123:8080"}

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ProxySettings
  • Valore di esempio
<key>ProxySettings</key>
<dict>
  <key>ProxyBypassList</key>
  <string>https://www.example1.com,https://www.example2.com,https://internalsite/</string>
  <key>ProxyMode</key>
  <string>pac_script</string>
  <key>ProxyPacMandatory</key>
  <false/>
  <key>ProxyPacUrl</key>
  <string>https://internal.site/example.pac</string>
  <key>ProxyServer</key>
  <string>123.123.123.123:8080</string>
</dict>

Torna all'inizio

Criteri impostazioni delle schede di sospensione

Torna all'inizio

SleepingTabsBlockedForUrls

Blocca le schede di sospensione nei siti specifici

Versioni supportate:

  • su Windows e macOS da 88 o versioni successive

Descrizione

Definisci un elenco di siti, in base ai modelli di URL, che non possono essere messi in stato di sospensione tramite le schede di sospensione. I siti in questo elenco sono esclusi anche da altre ottimizzazioni delle prestazioni, ad esempio la modalità efficienza e l'eliminazione delle schede.

Se il criterio SleepingTabsEnabled è disabilitato, questo elenco non viene usato e nessun sito verrà messo automaticamente in stato di sospensione.

Se non si configura questo criterio, tutti i siti potranno essere messi in stato di sospensione, a meno che la configurazione personale dell'utente non li blocchi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SleepingTabsBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: blocca le schede di sospensione in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni schede di sospensione
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni schede di sospensione
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\SleepingTabsBlockedForUrls
  • Percorso (scelta consigliata): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended\SleepingTabsBlockedForUrls
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SleepingTabsBlockedForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SleepingTabsBlockedForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SleepingTabsBlockedForUrls
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

SleepingTabsEnabled

Configura le schede di sospensione

Versioni supportate:

  • su Windows e macOS da 88 o versioni successive

Descrizione

Questa impostazione dei criteri consente di scegliere se attivare le schede di sospensione. Le schede di sospensione consentono di ridurre la CPU, la batteria e l'utilizzo della memoria sospendendo le schede inattive in background. Microsoft Edge usa funzionalità euristiche per evitare di sospendere le schede utili in background, come la visualizzazione delle notifiche, la riproduzione di contenuti audio e lo streaming di contenuti video. Per impostazione predefinita, le schede di sospensione sono attivate.

È possibile bloccare la modalità di sospensione dei singoli siti configurando il criterio SleepingTabsBlockedForUrls.

Se abiliti questa impostazione, le schede di sospensione sono attivate.

Se disabiliti questa impostazione, le schede di sospensione sono disattivate.

Se non configuri questa impostazione, gli utenti possono scegliere se usare le schede di sospensione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SleepingTabsEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: configura le schede di sospensione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni schede di sospensione
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni schede di sospensione
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: SleepingTabsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SleepingTabsEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

SleepingTabsTimeout

Imposta il timeout di inattività della scheda in background per le schede di sospensione

Versioni supportate:

  • su Windows e macOS da 88 o versioni successive

Descrizione

Questa impostazione consente di configurare il timeout, calcolato in secondi, dopo il quale le schede in background inattive verranno automaticamente sospese se sono abilitate le schede di sospensione. Per impostazione predefinita, questo timeout è pari a 7.200 secondi (2 ore).

Le schede vengono messe automaticamente in modalità di sospensione quando il criterio SleepingTabsEnabled è abilitato o non è configurato e l'utente ha abilitato l'impostazione delle schede di sospensione.

Se non configuri questo criterio, gli utenti possono scegliere il valore di timeout.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • 30 secondi (30) = 30 secondi di inattività

  • 5Minutes (300) = 5 minuti di inattività

  • 15Minutes (900) = 15 minuti di inattività

  • 30Minutes (1800) = 30 minuti di inattività

  • 1 ora (3600) = 1 ora di inattività

  • 2Hours (7200) = 2 ore di inattività

  • 3 ore (10800) = 3 ore di inattività

  • 6Hours (21600) = 6 ore di inattività

  • 12Hours (43200) = 12 ore di inattività

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SleepingTabsTimeout
  • Nome Criteri di gruppo: imposta il timeout della scheda in background per le schede di sospensione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni schede di sospensione
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni schede di sospensione
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: SleepingTabsTimeout
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000384

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SleepingTabsTimeout
  • Valore di esempio
<integer>900</integer>

Torna all'inizio

Criteri di impostazioni di SmartScreen

Torna all'inizio

NewSmartScreenLibraryEnabled

Abilitare la nuova libreria SmartScreen (obsoleta)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 107.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dal 95, fino alla 107

Descrizione

Questo criterio non funziona perché è stato progettato solo come meccanismo a breve termine per supportare l'aggiornamento a un nuovo client SmartScreen.

Consente al browser Microsoft Edge di caricare la nuova libreria SmartScreen (libSmartScreenN) per eventuali controlli SmartScreen sugli URL del sito o sui download dell'applicazione.

Se si attiva o non si configura questo criterio, Microsoft Edge utilizzerà la nuova libreria SmartScreen (libSmartScreenN).

Se si disattiva questo criterio, Microsoft Edge utilizzerà la vecchia libreria SmartScreen (libSmartScreen).

Prima della versione 103 di Microsoft Edge, se non si configura questo criterio, Microsoft Edge utilizzerà la vecchia libreria SmartScreen (libSmartScreen).

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze di Windows aggiunte a un dominio di Active Directory Microsoft, Windows 10 Pro o istanze enterprise registrate per la gestione dei dispositivi. Sono incluse anche le istanze macOS gestite tramite MDM o aggiunte a un dominio tramite MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewSmartScreenLibraryEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: abilitare la nuova libreria SmartScreen (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni SmartScreen
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: NewSmartScreenLibraryEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewSmartScreenLibraryEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

PreventSmartScreenPromptOverride

Impedisce di ignorare i prompt di Microsoft Defender SmartScreen per i siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

L'impostazione di questo criterio consente di decidere se gli utenti possono ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen sui siti Web potenzialmente dannosi.

Se si abilita questa impostazione, gli utenti non possono ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen e viene loro impedito di accedere al sito.

Se si disabilita o non si configura questa impostazione, gli utenti possono ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen e accedere al sito.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PreventSmartScreenPromptOverride
  • Nome Criteri di gruppo: Impedisce di ignorare i prompt di Microsoft Defender SmartScreen per i siti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PreventSmartScreenPromptOverride
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PreventSmartScreenPromptOverride
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

PreventSmartScreenPromptOverrideForFiles

Impedisce di ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen sui download

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 77 o successive
  • In macOS dalla versione 79 o successive

Descrizione

Questo criterio consente di determinare se gli utenti possono ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen relativi ai download non verificati.

Se si abilita questo criterio, gli utenti dell'organizzazione non possono ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen e non possono completare i download non verificati.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen e completare i download non verificati.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: PreventSmartScreenPromptOverrideForFiles
  • Nome Criteri di gruppo: Impedisce di ignorare gli avvisi di Microsoft Defender SmartScreen sui download
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: PreventSmartScreenPromptOverrideForFiles
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: PreventSmartScreenPromptOverrideForFiles
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

SmartScreenAllowListDomains

Configura l'elenco di domini per i quali Microsoft Defender SmartScreen non attiva gli avvisi

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura l'elenco di domini attendibili di Microsoft Defender SmartScreen. Ciò significa che Microsoft Defender SmartScreen non controlla l'eventuale presenza di risorse potenzialmente dannose, come software di phishing e altri malware, se gli URL di origine corrispondono a questi domini. Il servizio di protezione di download Microsoft Defender SmartScreen non controllerà i download ospitati in questi domini.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Defender SmartScreen considera attendibili questi domini. Se si disabilita o non si imposta questo criterio, la protezione di Microsoft Defender SmartScreen predefinita viene applicata a tutte le risorse.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX. Si noti inoltre che questo criterio non viene applicato se l'organizzazione ha abilitato Microsoft Defender Advanced Threat Protection. È necessario configurare gli elenchi di indirizzi consentiti e bloccati in Microsoft Defender Security Center.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SmartScreenAllowListDomains
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'elenco di domini per i quali Microsoft Defender SmartScreen non attiva gli avvisi
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\SmartScreenAllowListDomains
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SmartScreenAllowListDomains\1 = "mydomain.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\SmartScreenAllowListDomains\2 = "myuniversity.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SmartScreenAllowListDomains
  • Valore di esempio
<array>
  <string>mydomain.com</string>
  <string>myuniversity.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

SmartScreenDnsRequestsEnabled

Abilita le richieste DNS Microsoft Defender SmartScreen

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

Questo criterio consente di configurare se abilitare le richieste DNS effettuate da Microsoft Defender SmartScreen. Nota: la disabilitazione delle richieste DNS impedirà Microsoft Defender SmartScreen di ottenere gli indirizzi IP e potrebbe influire sulle protezioni basate su IP fornite.

Se si abilita o non si configura questa impostazione, Microsoft Defender SmartScreen effettuerà richieste DNS.

Se si disabilita questa impostazione, Microsoft Defender SmartScreen non effettuerà alcuna richiesta DNS.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: SmartScreenDnsRequestsEnabled
  • Nome Criterio di gruppo: Enable Microsoft Defender SmartScreen DNS requests
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni SmartScreen
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: SmartScreenDnsRequestsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SmartScreenDnsRequestsEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

SmartScreenEnabled

Configura Microsoft Defender SmartScreen

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

L'impostazione di questo criterio consente di configurare se attivare Microsoft Defender SmartScreen. Microsoft Defender SmartScreen genera messaggi di avviso per proteggere gli utenti da potenziali tentativi di phishing e software dannoso. Per impostazione predefinita, Microsoft Defender SmartScreen è attivato.

Se si abilita questa impostazione, Microsoft Defender SmartScreen è attivato.

Se si disabilita questa impostazione, Microsoft Defender SmartScreen è disattivato.

Se non si configura questa impostazione, gli utenti possono scegliere se usare Microsoft Defender SmartScreen.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SmartScreenEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Configura Microsoft Defender SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni SmartScreen
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: SmartScreenEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SmartScreenEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

SmartScreenForTrustedDownloadsEnabled

Forza i controlli di Microsoft Defender SmartScreen sui download da origini attendibili

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 78 o successive

Descrizione

Questo criterio consente di configurare se Microsoft Defender SmartScreen controlla la reputazione dei download da un'origine attendibile.

In Windows i criteri determinano un'origine attendibile controllandone l'area Internet. Se l'origine proviene dall'area del sistema locale, intranet o siti attendibili, il download viene considerato attendibile e sicuro.

Se si abilita o non si configura questa impostazione, Microsoft Defender SmartScreen controlla la reputazione del download indipendentemente dall'origine.

Se si disabilita questa impostazione, Microsoft Defender SmartScreen non controlla la reputazione del download quando si scaricano contenuti da un'origine attendibile.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft, alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SmartScreenForTrustedDownloadsEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Forza i controlli di Microsoft Defender SmartScreen sui download da origini attendibili
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni SmartScreen
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: SmartScreenForTrustedDownloadsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

SmartScreenPuaEnabled

Configura Microsoft Defender SmartScreen per bloccare le applicazioni potenzialmente indesiderate

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80 o successive

Descrizione

L'impostazione di questo criterio consente di configurare se attivare il blocco di app potenzialmente indesiderate con Microsoft Defender SmartScreen. Il blocco di app potenzialmente indesiderate con Microsoft Defender SmartScreen fornisce messaggi di avviso per proteggere gli utenti da adware, coin miner, bundleware e altre app di scarsa reputazione ospitate dai siti Web. Il blocco di app potenzialmente indesiderate con Microsoft Defender SmartScreen è disattivato per impostazione predefinita.

Se si abilita questa impostazione, il blocco di app potenzialmente indesiderate con Microsoft Defender SmartScreen è attivato.

Se si disabilita questa impostazione, il blocco di app potenzialmente indesiderate con Microsoft Defender SmartScreen è disattivato.

Se non si configura questa impostazione, gli utenti possono scegliere se usare il blocco di app potenzialmente indesiderate con Microsoft Defender SmartScreen.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: SmartScreenPuaEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Configura Microsoft Defender SmartScreen per bloccare le applicazioni potenzialmente indesiderate
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Impostazioni SmartScreen
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni SmartScreen
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: SmartScreenPuaEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: SmartScreenPuaEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

Criteri di avvio, home page e nuova scheda

Torna all'inizio

HomepageIsNewTabPage

Imposta la pagina Nuova scheda come home page

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura la home page predefinita in Microsoft Edge. È possibile impostare la home page su un URL specificato dall'utente o sulla pagina Nuova scheda.

Se si abilita questa norma, il pulsante Home viene impostato sulla nuova scheda configurata dall'utente o con il criterio NewTabPageLocation e l'URL impostato con il criterio HomepageLocation non viene preso in considerazione.

Se si disabilita questa norma, il pulsante Home sarà l'URL impostato come configurato dall'utente o come configurato nel criterio HomepageLocation.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono scegliere se impostare l'URL o la nuova pagina della scheda come home page.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: HomepageIsNewTabPage
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta la pagina Nuova scheda come home page
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: HomepageIsNewTabPage
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: HomepageIsNewTabPage
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

HomepageLocation

Configura l'URL della home page

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura l'URL della home page predefinita in Microsoft Edge.

La home page è la pagina aperta dal pulsante Home. Le pagine che si aprono all'avvio sono controllate dai criteri RestoreOnStartup.

È possibile impostare un URL qui o impostare la home page per aprire la pagina nuova scheda 'edge://newtab'. Per impostazione predefinita, il pulsante Home aprirà la scheda nuova pagina (configurata dall'utente o con il criterio NewTabPageLocation)e l'utente potrà scegliere tra l'URL configurato da questo criterio e la scheda nuova pagina.

Se abiliti questa norma, gli utenti non possono modificare l'URL della home page, ma possono scegliere il comportamento del pulsante Home per aprire l'URL impostato o la nuova scheda. Se si desidera applicare l'utilizzo dell'URL impostato, è necessario configurare ancheHomepageIsNewTabPage=Disabilitato.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono scegliere la propria home page, a condizione che il criterio HomepageIsNewTabPage non sia abilitato.

Questa norma è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: HomepageLocation
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'URL della home page
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: HomepageLocation
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://www.contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: HomepageLocation
  • Valore di esempio
<string>https://www.contoso.com</string>

Torna all'inizio

NewTabPageAllowedBackgroundTypes

Configura i tipi di sfondo consentiti per il layout della pagina Nuova scheda

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

È possibile configurare i tipi di immagine di sfondo consentiti per il layout della pagina Nuova scheda in Microsoft Edge.

Se non si configura questo criterio, vengono abilitati tutti i tipi di immagine di sfondo della pagina Nuova scheda.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • DisableImageOfTheDay (1) = Disabilitare il tipo di immagine di sfondo giornaliero

  • DisableCustomImage (2) = Disabilitare il tipo di immagine di sfondo personalizzato

  • DisableAll (3) = Disabilitare tutti i tipi di immagine di sfondo

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageAllowedBackgroundTypes
  • Nome Criteri di gruppo: Configura i tipi di sfondo consentiti per il layout della pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: NewTabPageAllowedBackgroundTypes
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageAllowedBackgroundTypes
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

NewTabPageAppLauncherEnabled

Nascondi icona di avvio delle app nella pagina della nuova scheda Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 108 o successiva

Descrizione

Per impostazione predefinita, l'icona di avvio delle app viene visualizzata ogni volta che un utente apre una nuova pagina di tabulazioni.

Se si abilita o non si configura questo criterio, non sono presenti modifiche nella pagina della nuova scheda Microsoft Edge e l'utilità di avvio delle app è disponibile per gli utenti.

Se si disabilita questo criterio, l'utilità di avvio delle app non viene visualizzata e gli utenti non saranno in grado di avviare le app M365 da Microsoft pagina della nuova scheda edge tramite l'icona di avvio delle app.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageAppLauncherEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Nascondi utilità di avvio app nella pagina della nuova scheda Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: NewTabPageAppLauncherEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageAppLauncherEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

Imposta il logo aziendale della pagina Nuova scheda

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 85.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 79, fino alla versione 85

Descrizione

Questa politica non ha funzionato come previsto a causa di cambiamenti nei requisiti operativi. Di conseguenza, è obsoleto e non deve essere usato.

Specifica il logo aziendale da usare nella pagina Nuova scheda in Microsoft Edge.

Il criterio deve essere configurato come una stringa che esprime il o i logo in formato JSON. Ad esempio: { "default_logo": { "url": "https://www.contoso.com/logo.png", "hash": "cd0aa9856147b6c5b4ff2b7dfee5da20a38253099ef1b4a64aced233c9afe29" }, "light_logo": { "url": "https://www.contoso.com/light_logo.png", "hash": "517d286edb416bb2625ccfcba9de78296e90da8e32330d4c9c8275c4c1c333737" } }

Questo criterio si configura specificando l'URL dal quale Microsoft Edge può scaricare il logo e il suo hash crittografico (SHA-256), che viene usato per verificare l'integrità del download. Il logo deve essere in formato PNG o SVG e le dimensioni del relativo file non devono superare i 16 MB. Il logo viene scaricato e memorizzato nella cache e verrà riscaricato ogni volta che l'URL o l'hash cambia. L'URL deve essere accessibile senza l'autenticazione.

È necessario usare l'elemento "default_logo", che verrà utilizzato quando non è presente un'immagine di sfondo. Se viene fornito l'elemento "light_logo", verrà usato quando la pagina Nuova scheda dell'utente avrà un'immagine di sfondo. È consigliabile usare un logo orizzontale con uno sfondo trasparente allineato a sinistra e centrato verticalmente. Il logo deve avere un'altezza minima di 32 pixel e proporzioni da 1:1 a 4:1. L'elemento "default_logo" deve avere un contrasto corretto su uno sfondo bianco/nero, mentre l'elemento "light_logo" deve avere un contrasto corretto su un'immagine di sfondo.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge scarica e mostra il logo specificato nella pagina Nuova scheda. Gli utenti non possono ignorare o nascondere il logo.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge non mostrerà alcun logo aziendale né un logo Microsoft nella pagina Nuova scheda.

Per informazioni sulla determinazione dell'hash SHA-256, vedere Get-FileHash.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageCompanyLogo
  • Nome Criteri di gruppo: imposta il logo aziendale della pagina Nuova scheda (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: NewTabPageCompanyLogo
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NewTabPageCompanyLogo = {
  "default_logo": {
    "hash": "cd0aa9856147b6c5b4ff2b7dfee5da20aa38253099ef1b4a64aced233c9afe29",
    "url": "https://www.contoso.com/logo.png"
  },
  "light_logo": {
    "hash": "517d286edb416bb2625ccfcba9de78296e90da8e32330d4c9c8275c4c1c33737",
    "url": "https://www.contoso.com/light_logo.png"
  }
}
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NewTabPageCompanyLogo = {"default_logo": {"hash": "cd0aa9856147b6c5b4ff2b7dfee5da20aa38253099ef1b4a64aced233c9afe29", "url": "https://www.contoso.com/logo.png"}, "light_logo": {"hash": "517d286edb416bb2625ccfcba9de78296e90da8e32330d4c9c8275c4c1c33737", "url": "https://www.contoso.com/light_logo.png"}}

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageCompanyLogo
  • Valore di esempio
<key>NewTabPageCompanyLogo</key>
<dict>
  <key>default_logo</key>
  <dict>
    <key>hash</key>
    <string>cd0aa9856147b6c5b4ff2b7dfee5da20aa38253099ef1b4a64aced233c9afe29</string>
    <key>url</key>
    <string>https://www.contoso.com/logo.png</string>
  </dict>
  <key>light_logo</key>
  <dict>
    <key>hash</key>
    <string>517d286edb416bb2625ccfcba9de78296e90da8e32330d4c9c8275c4c1c33737</string>
    <key>url</key>
    <string>https://www.contoso.com/light_logo.png</string>
  </dict>
</dict>

Torna all'inizio

NewTabPageContentEnabled

Consentire il contenuto di Microsoft News nella nuova scheda

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 91 o versioni successive

Descrizione

Se si abilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge visualizza il contenuto di Microsoft News nella nuova scheda. L'utente può scegliere diverse opzioni di visualizzazione per il contenuto, tra cui, ma non solo, Contenuto disattivato, Contenuto visibile durante lo scorrimento, Solo intestazioni e Contenuto visibile. L'abilitazione di questo criterio non forza la visualizzazione del contenuto: l'utente può continuare a impostare la propria posizione preferita per il contenuto.

Se disabiliti questo criterio, Microsoft Edge non visualizza il contenuto di Microsoft News nella nuova scheda, il controllo Contenuto nel riquadro a comparsa Impostazioni NTP è disabilitato e impostato su "Contenuto disattivato".

Questo criterio si applica solo ai profili utente locale di Microsoft Edge, ai profili a cui è stato eseguito l’accesso con un account Microsoft e ai profili a cui è stato eseguito l’accesso con Active Directory. Per configurare la nuova scheda in modalità Enterprise per i profili a cui è stato eseguito l’accesso con Azure Active Directory, usare il portale di amministrazione di M365.

Criteri correlati: NewTabPageAllowedBackgroundTypes,NewTabPageQuickLinksEnabled

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageContentEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti contenuto di Microsoft News nella nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: NewTabPageContentEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageContentEnabled
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

NewTabPageHideDefaultTopSites

Nasconde i siti principali predefiniti dalla pagina Nuova scheda

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Nasconde i siti principali predefiniti dalla pagina Nuova scheda in Microsoft Edge.

Se si imposta questo criterio su True, i riquadri dei siti principali predefiniti vengono nascosti.

Se si imposta questo criterio su false o non lo si configura, i riquadri dei siti principali predefiniti rimangono visibili.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageHideDefaultTopSites
  • Nome Criteri di gruppo: Nasconde i siti principali predefiniti dalla pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: NewTabPageHideDefaultTopSites
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageHideDefaultTopSites
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

NewTabPageLocation

Configura l'URL della pagina Nuova scheda

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura l'URL predefinito della pagina Nuova scheda.

La versione consigliata di questo criterio attualmente non funziona e funziona esattamente come la versione obbligatoria.

Questo criterio determina la pagina che viene aperta quando vengono create nuove schede (incluso quando vengono aperte nuove finestre). Influisce anche sulla pagina di avvio se è impostata per aprire la pagina Nuova scheda.

Questo criterio non determina quale pagina viene aperta all'avvio; ciò è controllato dal criterio RestoreOnStartup. Inoltre, non influisce sulla home page se è impostata per aprire la pagina Nuova scheda.

Se non si configura questo criterio, viene utilizzata la pagina Nuova scheda predefinita.

Se si configura questo criterio e il criterio NewTabPageSetFeedType, questo criterio ha la precedenza.

Se si preferisce una scheda vuota, "about:blank" è l'URL corretto da usare, non "about://blank".

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageLocation
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'URL della pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: NewTabPageLocation
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://www.fabrikam.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageLocation
  • Valore di esempio
<string>https://www.fabrikam.com</string>

Torna all'inizio

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 79 o successive

Descrizione

Per impostazione predefinita, Microsoft Edge mostra collegamenti rapidi nella pagina Nuova scheda dalle scelte rapide da tastiera aggiunte dall'utente e i siti principali in base alla cronologia esplorazioni. Con questo criterio, è possibile configurare fino a tre riquadri per collegamenti rapidi nella pagina Nuova scheda, espressi come oggetto JSON:

[ { "url": "https://www.contoso.com", "title": "Contoso Portal", "pinned": True/false }, ... ]

Il campo "url" è obbligatorio; "title" e "pinned" sono facoltativi. Se non viene fornito il campo "title", l'URL verrà usato come titolo predefinito. Se non viene fornito il campo "pinned", il valore predefinito è false.

Microsoft Edge presenta questi campi nell'ordine indicato, da sinistra a destra, con tutti i riquadri aggiunti visualizzati prima di quelli non aggiunti.

Se il criterio è impostato come obbligatorio, il campo "pinned" verrà ignorato e verranno aggiunti tutti i riquadri. I riquadri non possono essere eliminati dall'utente e verranno sempre visualizzati all'inizio dell'elenco dei collegamenti rapidi.

Se il criterio è impostato come consigliato, i riquadri aggiunti rimarranno nell'elenco, ma l'utente può modificarli ed eliminarli. I riquadri dei collegamenti rapidi non aggiunti si comportano come i siti principali predefiniti e vengono rimossi dall'elenco se altri siti Web vengono visitati più di frequente. Quando si applicano collegamenti non aggiunti a un profilo di browser esistente tramite questo criterio, i collegamenti potrebbero non essere visualizzati, a seconda di come sono classificati rispetto alla cronologia esplorazioni dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageManagedQuickLinks
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta i collegamenti rapidi della pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: NewTabPageManagedQuickLinks
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NewTabPageManagedQuickLinks = [
  {
    "pinned": true,
    "title": "Contoso Portal",
    "url": "https://contoso.com"
  },
  {
    "title": "Fabrikam",
    "url": "https://fabrikam.com"
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\NewTabPageManagedQuickLinks = [{"pinned": true, "title": "Contoso Portal", "url": "https://contoso.com"}, {"title": "Fabrikam", "url": "https://fabrikam.com"}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageManagedQuickLinks
  • Valore di esempio
<key>NewTabPageManagedQuickLinks</key>
<array>
  <dict>
    <key>pinned</key>
    <true/>
    <key>title</key>
    <string>Contoso Portal</string>
    <key>url</key>
    <string>https://contoso.com</string>
  </dict>
  <dict>
    <key>title</key>
    <string>Fabrikam</string>
    <key>url</key>
    <string>https://fabrikam.com</string>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

NewTabPagePrerenderEnabled

Attiva il precaricamento della nuova scheda per il rendering più rapido

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 85 o successive

Descrizione

Se si configurano questi criteri, è possibile precaricare la pagina Nuova scheda e per gli utenti non sarà possibile cambiare questa impostazione. Se non si configura questo criterio, il precaricamento è abilitato e l'utente sarà in grado di modificare tale impostazione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPagePrerenderEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: attiva il precaricamento della nuova scheda per il rendering più rapido
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: NewTabPagePrerenderEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: NewTabPagePrerenderEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

NewTabPageQuickLinksEnabled

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 91 o versioni successive

Descrizione

Se si abilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge visualizza collegamenti rapidi nella nuova scheda e l'utente può interagire con il controllo, attivando e disattivando i collegamenti rapidi. L'abilitazione di questo criterio non forza la visualizzazione dei collegamenti rapidi: l'utente può continuare ad attivare e disattivare i collegamenti.

Se si disabilita questo criterio, Microsoft Edge nasconde i collegamenti rapidi nella nuova scheda e disabilita il controllo collegamenti rapidi nel riquadro a comparsa impostazioni NTP.

Questo criterio si applica solo ai profili utente locale di Microsoft Edge, ai profili a cui è stato eseguito l’accesso con un account Microsoft e ai profili a cui è stato eseguito l’accesso con Active Directory. Per configurare la nuova scheda in modalità Enterprise per i profili a cui è stato eseguito l’accesso con Azure Active Directory, usare il portale di amministrazione di M365.

Criteri correlati: NewTabPageAllowedBackgroundTypes,NewTabPageContentEnabled

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageQuickLinksEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti collegamenti rapidi nella nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: NewTabPageQuickLinksEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageQuickLinksEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

NewTabPageSetFeedType

Configura l'esperienza della pagina Nuova scheda di Microsoft Edge (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 92.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 79, fino a 92

Descrizione

Questo criterio è obsoleto perché la nuova versione della pagina Nuova scheda Enterprise non richiede più la scelta tra diversi tipi di contenuto. Al contrario, il contenuto presentato all'utente può essere controllato tramite l'interfaccia di amministrazione di Microsoft 365. Per accedere all'interfaccia di amministrazione di Microsoft 365, esegui l'accesso a https://admin.microsoft.com con l'account di amministratore.

Consente di scegliere l'esperienza del feed di Microsoft News o Office 365 per la pagina Nuova scheda.

Se si imposta questo criterio su “News”, gli utenti vedranno l'esperienza del feed di Microsoft News nella pagina Nuova scheda.

Se si imposta questo criterio su “Office”, gli utenti con accesso al browser di Azure Active Directory vedranno l'esperienza del feed di Office 365 nella pagina Nuova scheda.

Se si disabilita o non si configura questo criterio:

  • Gli utenti con accesso al browser di Azure Active Directory ottengono l'esperienza del feed della pagina Nuova scheda di Office 365, oltre all'esperienza del feed della pagina Nuova scheda standard.

  • Gli utenti che non hanno accesso al browser di Azure Active Directory vedranno l'esperienza della pagina Nuova scheda standard.

Se si configura questo criterio e il criterio NewTabPageLocation, il criterio NewTabPageLocation ha la precedenza.

Impostazione predefinita: disabilitata o non configurata.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • News (0) = Esperienza del feed di Microsoft News

  • Office (1) = Esperienza del feed di Office 365

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: NewTabPageSetFeedType
  • Nome Criteri di gruppo: configura l'esperienza della pagina Nuova scheda di Microsoft Edge (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: NewTabPageSetFeedType
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: NewTabPageSetFeedType
  • Valore di esempio
<integer>0</integer>

Torna all'inizio

RestoreOnStartup

Azione da eseguire all'avvio

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica il comportamento di Microsoft Edge all'avvio.

Se si desidera che all'avvio si apra sempre una nuova scheda, scegliere "RestoreOnStartupIsNewTabPage”.

Se si desidera riaprire gli URL che erano stati aperti l'ultima volta che è stato chiuso Microsoft Edge, scegliere "RestoreOnStartupIsLastSession”. L'ultima sessione di esplorazione verrà ripristinata. Questa opzione disabilita alcune impostazioni che si basano sulle sessioni o che eseguono azioni all'uscita (ad esempio, Cancella i dati di esplorazione all'uscita o i cookie di sessione).

Se si desidera aprire un set specifico di URL, scegliere "RestoreOnStartupIsURLs".

La disabilitazione di questa impostazione equivale a non configurarla. Gli utenti potranno modificarla in Microsoft Edge.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • RestoreOnStartupIsNewTabPage (5) = Aprire una nuova scheda

  • RestoreOnStartupIsLastSession (1) = Ripristinare l'ultima sessione

  • RestoreOnStartupIsURLs (4) = Aprire un elenco di URL

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: RestoreOnStartup
  • Nome Criteri di gruppo: Azione da eseguire all'avvio
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: RestoreOnStartup
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000004

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: RestoreOnStartup
  • Valore di esempio
<integer>4</integer>

Torna all'inizio

RestoreOnStartupURLs

Siti da aprire all'avvio del browser

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica un elenco di siti Web da aprire automaticamente all'avvio del browser. Se non si configura questo criterio, non viene aperto alcun sito all'avvio.

Questo criterio funziona solo se si imposta anche il criterio RestoreOnStartup su "Apri un elenco di URL" (4).

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: RestoreOnStartupURLs
  • Nome Criteri di gruppo: Siti da aprire all'avvio del browser
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\RestoreOnStartupURLs
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliato\RestoreOnStartupURLs
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\RestoreOnStartupURLs\1 = "https://contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\RestoreOnStartupURLs\2 = "https://www.fabrikam.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: RestoreOnStartupURLs
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://contoso.com</string>
  <string>https://www.fabrikam.com</string>
</array>

Torna all'inizio

RestoreOnStartupUserURLsEnabled

Consentire agli utenti di aggiungere e rimuovere i propri siti durante l'avvio quando viene configurato il criterio RestoreOnStartupURLs

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 107 o successiva

Descrizione

Se si abilita questo criterio, gli utenti possono aggiungere e rimuovere i propri URL da aprire all'avvio di Edge mantenendo l'elenco obbligatorio di siti specificato dall'amministratore impostando il criterio RestoreOnStartup per aprire un elenco di URL e fornendo l'elenco dei siti nel criterio RestoreOnStartupURLs .

Se si disabilita o non si configura questo criterio, non viene apportata alcuna modifica al funzionamento dei criteri RestoreOnStartup e RestoreOnStartupURLs .

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: RestoreOnStartupUserURLsEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: consente agli utenti di aggiungere e rimuovere i propri siti durante l'avvio quando viene configurato il criterio RestoreOnStartupURLs
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: RestoreOnStartupUserURLsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: RestoreOnStartupUserURLsEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

ShowHomeButton

Mostra il pulsante Home nella barra degli strumenti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Mostra il pulsante Home nella barra degli strumenti di Microsoft Edge.

Abilitare questo criterio per mostrare sempre il pulsante Home. Disabilitarlo per non mostrare mai il pulsante.

Se non si configura il criterio, gli utenti possono scegliere se mostrare il pulsante Home.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ShowHomeButton
  • Nome Criteri di gruppo: Mostra il pulsante Home nella barra degli strumenti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Avvio, home page e pagina Nuova scheda
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: ShowHomeButton
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ShowHomeButton
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

Criteri delle impostazioni di TyposquattingChecker

Torna all'inizio

TyposquattingCheckerEnabled

Configurare Edge TyposquattingChecker

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 96 o successiva

Descrizione

Questa impostazione dei criteri consente di configurare quando attivare Edge TyposquattingChecker. Edge TyposquattingChecker fornisce messaggi di avviso per proteggere gli utenti da potenziali siti di typosquatting. Per impostazione predefinita, Edge TyposquattingChecker risulta attivato.

Se si abilita questo criterio, la modalità in background sarà attiva.

Se si disabilita questo criterio, la modalità in background sarà disattiva.

Se non si configura questo criterio, Edge TyposquattingChecker risulterà attiva, ma gli utenti potranno comunque scegliere se usare Edge TyposquattingChecker.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: TyposquattingCheckerEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Configura Edge TyposquattingChecker
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): impostazioni Modelli amministrativi/Microsoft Edge/TyposquattingChecker
  • Percorso Criteri di gruppo (scelta consigliata): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/Impostazioni typosquattingChecker
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: TyposquattingCheckerEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: TyposquattingCheckerEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

Altri criteri

Torna all'inizio

AADWebSiteSSOUsingThisProfileEnabled

Single Sign-On per siti aziendali o dell'istituto di istruzione con questo profilo abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 92 o successiva

Descrizione

L'opzione "Consenti Single Sign-On per i siti aziendali o dell'istituto di istruzione con questo profilo" consente ai profili non AAD di poter utilizzare il Single Sign-On per i siti aziendali o dell'istituto di istruzione utilizzando le credenziali presenti nella macchina. Questa opzione viene visualizzata per gli utenti finali come interruttore in Impostazioni -> Profili -> Preferenze profilo solo per i profili non AAD.

Se si abilita o si disabilita questo criterio, "Abilitazione intelligente di Single Sign-On (SSO) per tutti gli account di Windows Azure Active Directory (Azure AD) per gli utenti con un singolo profilo Microsoft Edge non Azure AD" verrà disattivata.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono controllare se usare l’accesso SSO usando altre credenziali presenti nel computer in edge://settings/profiles/multiProfileSettings.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AADWebSiteSSOUsingThisProfileEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Single Sign-On per siti aziendali o dell'istituto di istruzione con questo profilo abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: AADWebSiteSSOUsingThisProfileEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AADWebSiteSSOUsingThisProfileEnabled
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

AccessibilityImageLabelsEnabled

Consente agli utenti dell'utilità per la lettura dello schermo di ottenere le descrizioni delle immagini da Microsoft

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

Consente agli utenti dell'utilità per la lettura dello schermo di ottenere descrizioni di immagini senza etichetta sul Web.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono usare un servizio Microsoft anonimo. Questo servizio fornisce descrizioni automatiche per le immagini senza etichetta che gli utenti incontrano sul Web quando usano un'utilità per la lettura dello schermo.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono abilitare la funzionalità Ottieni descrizioni delle immagini da Microsoft.

Quando questa funzionalità è abilitata, il contenuto delle immagini che necessitano di una descrizione generata viene inviato ai server Microsoft per generare una descrizione.

Non vengono inviati cookie o altri dati utente a Microsoft e Microsoft non salva o registra alcun contenuto di immagine.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AccessibilityImageLabelsEnabled
  • Nome Criterio di gruppo: Consenti di ottenere le descrizioni delle immagini da Microsoft
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AccessibilityImageLabelsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AccessibilityImageLabelsEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AddressBarEditingEnabled

Configura la modifica della barra degli indirizzi

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 98 o versioni successive

Descrizione

Se la norma viene abilitata o non viene configurata, gli utenti possono cambiare l'URL nella barra degli indirizzi.

Se il criterio viene disabilitato, gli utenti non potranno modificare l'URL nella barra degli indirizzi.

Nota: questo criterio non impedisce al browser di accedere a qualsiasi URL. Gli utenti possono comunque passare a qualsiasi URL utilizzando l'opzione di ricerca nella pagina Nuova scheda predefinita o utilizzando qualsiasi collegamento che conduca a un motore di ricerca Web. Per garantire che gli utenti possano accedere solo ai siti previsti, è consigliabile configurare i criteri seguenti oltre a questo criterio:

  • NewTabPageLocation

  • HomepageLocation

  • HomepageIsNewTabPage

  • URLBlocklist e URLAllowlist per l'ambito delle pagine a cui il browser può accedere.

    Funzionalità supportate:

    • Può essere obbligatorio: sì
    • Può essere consigliato: no
    • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

    Tipo:

    • Booleano

    Informazioni e impostazioni di Windows

    Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
    • Nome univoco Criterio di gruppo: AddressBarEditingEnabled
    • Nome Criterio di gruppo: Configura la modifica della barra degli indirizzi
    • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
    • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
    • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
    Impostazioni del Registro di sistema di Windows
    • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
    • Percorso (consigliato): N/D
    • Nome valore: AddressBarEditingEnabled
    • Tipo valore: REG_DWORD
    Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AddressBarEditingEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AddressBarMicrosoftSearchInBingProviderEnabled

Abilita Microsoft Search nei suggerimenti di Bing nella barra degli indirizzi

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 81 o successive

Descrizione

Consente la visualizzazione dei suggerimenti rilevanti di Bing per Microsoft Search nell'elenco di suggerimenti della barra degli indirizzi quando l'utente digita una stringa di ricerca nella barra degli indirizzi. Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono visualizzare i risultati interni forniti da Microsoft Search in Bing nell'elenco di suggerimenti della barra degli indirizzi di Microsoft Edge. Per vedere i risultati di Microsoft Search in Bing, l'utente deve accedere a Microsoft Edge con il proprio account di Azure AD per l'organizzazione. Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono visualizzare i risultati interni nell'elenco di suggerimenti della barra degli indirizzi di Microsoft Edge. A partire da Microsoft Edge versione 89, Microsoft Search in Bing suggerimenti sarà disponibile anche se Bing non è il provider di ricerca predefinito dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AddressBarMicrosoftSearchInBingProviderEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita Microsoft Search nei suggerimenti di Bing nella barra degli indirizzi
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AddressBarMicrosoftSearchInBingProviderEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AddressBarMicrosoftSearchInBingProviderEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AdsSettingForIntrusiveAdsSites

Impostazione degli annunci per i siti con annunci intrusivi

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 78 o successive

Descrizione

Controlla se gli annunci sono bloccati nei siti con annunci intrusivi.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowAds (1) = Consentire gli annunci in tutti i siti

  • BlockAds (2) = Bloccare gli annunci nei siti con annunci intrusivi. (Valore predefinito)

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AdsSettingForIntrusiveAdsSites
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione degli annunci per i siti con annunci intrusivi
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AdsSettingForIntrusiveAdsSites
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AdsSettingForIntrusiveAdsSites
  • Valore di esempio
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

AdsTransparencyEnabled

Configura se la funzionalità di trasparenza degli annunci è abilitata

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 100 o successive

Descrizione

Consente di decidere se la funzionalità di trasparenza degli annunci è abilitata. Questo comportamento si applica solo alla modalità "bilanciata" di prevenzione del monitoraggio e non influisce sulle modalità "di base" o "rigide". Il livello di prevenzione della tracciabilità degli utenti può essere configurato utilizzando il criterio TrackingPrevention. AdsTransparencyEnabled avrà effetto solo se TrackingPrevention è impostato su TrackingPreventionBalanced o non è configurato.

Se si abilita o non si configura questo criterio, i metadati di trasparenza forniti dagli annunci saranno disponibili per l'utente quando la funzionalità è attiva.

Quando la funzionalità è abilitata, la prevenzione del monitoraggio abilita le eccezioni per i provider di annunci associati che hanno rispettato gli standard di privacy di Microsoft.

Se si disabilita questo criterio, la prevenzione monitoraggio non ne modifica il comportamento anche quando i metadati di trasparenza vengono forniti dagli annunci.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AdsTransparencyEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Configura se la funzionalità di trasparenza degli annunci è abilitata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AdsTransparencyEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AdsTransparencyEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

AllowDeletingBrowserHistory

Abilita l'eliminazione della cronologia di download e browser

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di eliminare la cronologia del browser e la cronologia dei download, oltre a impedire agli utenti di modificare questa impostazione.

Anche con questo criterio disabilitato, non è garantita la conservazione della cronologia di esplorazione e dei download: gli utenti possono modificare o eliminare direttamente i file del database della cronologia e il browser stesso potrebbe rimuovere (in base al periodo di scadenza) o archiviare alcuni o tutti gli elementi della cronologia in qualsiasi momento.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono eliminare la cronologia di esplorazione e dei download.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono eliminare la cronologia di esplorazione e dei download. La disabilitazione di questo criterio disabiliterà la sincronizzazione della cronologia e delle schede aperte.

Se si abilita questo criterio, non abilitare il criterio ClearBrowsingDataOnExit poiché entrambi sono associati all'eliminazione dei dati. Se si abilitano entrambi, il criterio ClearBrowsingDataOnExit ha la precedenza ed elimina tutti i dati quando si chiude Microsoft Edge, indipendentemente da come è configurato tale criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowDeletingBrowserHistory
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita l'eliminazione della cronologia di download e browser
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowDeletingBrowserHistory
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowDeletingBrowserHistory
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AllowFileSelectionDialogs

Consente le finestre di dialogo per la selezione dei file

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente l'accesso ai file locali facendo in modo che Microsoft Edge mostri finestre di dialogo per la selezione dei file.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono aprire le finestre di dialogo per la selezione dei file come di consueto.

Se si disabilita questo criterio, ogni volta che l'utente esegue un'azione che attiva una finestra di dialogo per la selezione dei file (come l'importazione dei preferiti, il caricamento dei file o il salvataggio dei collegamenti), viene invece visualizzato un messaggio e si presume che l'utente abbia selezionato Annulla nella finestra di dialogo per la selezione dei file.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowFileSelectionDialogs
  • Nome Criteri di gruppo: Consente le finestre di dialogo per la selezione dei file
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowFileSelectionDialogs
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowFileSelectionDialogs
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AllowGamesMenu

Consente agli utenti di accedere al menu dei giochi.

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 99 o versioni successive

Descrizione

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono avviare il menu dei giochi.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non potranno accedere al menu dei giochi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowGamesMenu
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti agli utenti di accedere al menu dei giochi
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowGamesMenu
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowGamesMenu
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

AllowPopupsDuringPageUnload

Consente la visualizzazione di popup durante il caricamento di una pagina (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 87.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 78 a 87

Descrizione

Questo criterio consente a un amministratore di specificare che una pagina può mostrare popup durante il suo scaricamento.

Se il criterio è abilitato, le pagine possono mostrare popup mentre vengono scaricate.

Se il criterio è disabilitato o non configurato, le pagine non possono mostrare popup mentre vengono scaricate. Questo è in base alla specifica: (https://html.spec.whatwg.org/#apis-for-creating-and-navigating-browsing-contexts-by-name).

Questo criterio è stato rimosso in Microsoft Edge 88 e viene ignorato se impostato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowPopupsDuringPageUnload
  • Nome Criteri di gruppo: Consente la visualizzazione di popup durante il caricamento di una pagina (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowPopupsDuringPageUnload
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowPopupsDuringPageUnload
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AllowSurfGame

Consente il gioco Surf

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 83 o successive

Descrizione

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non saranno in grado di avviare il gioco Surf quando il dispositivo è offline o se l'utente accede a edge://surf.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono avviare il gioco Surf.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowSurfGame
  • Nome Criteri di gruppo: Consente il gioco Surf
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowSurfGame
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowSurfGame
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AllowSyncXHRInPageDismissal

Consente alle pagine di inviare richieste XHR sincrone durante la chiusura della pagina

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 99.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 79, fino a 99

Descrizione

Questo criterio è obsoleto perché è solo un meccanismo a breve termine che offre alle aziende più tempo per aggiornare i contenuti Web se e quando viene rilevata incompatibilità con la modifica per impedire le richieste XHR sincrone durante la chiusura della pagina. Non funziona in Microsoft Edge dopo la versione 99.

Questo criterio consente di specificare che una pagina può inviare richieste XHR sincrone durante la chiusura della pagina.

Se si abilita questo criterio, le pagine possono inviare richieste XHR sincrone durante la chiusura della pagina.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, le pagine non possono inviare richieste XHR sincrone durante la chiusura della pagina.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowSyncXHRInPageDismissal
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti alle pagine di inviare richieste XHR sincrone durante la chiusura della pagina (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowSyncXHRInPageDismissal
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowSyncXHRInPageDismissal
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AllowTokenBindingForUrls

Configura l'elenco dei siti con cui Microsoft Edge proverà a stabilire un binding di token

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 83 o successive

Descrizione

Configura l'elenco di modelli URL per i siti in cui il browser tenterà di eseguire il protocollo di binding di token. Per i domini in questo elenco, il browser invierà Il client di associazione di tokenHello nell'handshake TLS (vedere https://tools.ietf.org/html/rfc8472). Se il server risponde con una risposta ServerHello valida, il browser creerà e invierà messaggi di binding di token nelle successive richieste HTTPS. Per altre informazioni, vedere https://tools.ietf.org/html/rfc8471.

Se questo elenco è vuoto, il binding di token verrà disabilitato.

Questo criterio è disponibile solo nei dispositivi Windows 10 con la funzionalità Modalità protetta virtuale.

A partire da Microsoft Edge 86, questo criterio non supporta più l'aggiornamento dinamico.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowTokenBindingForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'elenco dei siti con cui Microsoft Edge proverà a stabilire un binding di token.
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\AllowTokenBindingForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AllowTokenBindingForUrls\1 = "mydomain.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AllowTokenBindingForUrls\2 = "[*.]mydomain2.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AllowTokenBindingForUrls\3 = "[*.].mydomain2.com"

Torna all'inizio

AllowTrackingForUrls

Configura il monitoraggio delle eccezioni di protezione per siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 78 o successive

Descrizione

Configura l'elenco di modelli URL esclusi dalla prevenzione del rilevamento.

Se si configura questo criterio, l'elenco dei modelli URL configurati è escluso dalla prevenzione del rilevamento.

Se non si configura questo criterio, per tutti i siti si usa il valore predefinito globale del criterio "Blocca il monitoraggio dell'attività di esplorazione sul Web degli utenti" (se impostato) o la configurazione personale dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowTrackingForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Configura il monitoraggio delle eccezioni di protezione per siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\AllowTrackingForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AllowTrackingForUrls\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AllowTrackingForUrls\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowTrackingForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

AllowedDomainsForApps

Definire i domini autorizzati ad accedere a Google Workspace

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 104 o successiva

Descrizione

L'impostazione dei criteri in Microsoft Edge attiva la funzionalità di accesso con restrizioni in Google Workspace e impedisce agli utenti di modificare questa impostazione. Gli utenti possono accedere agli strumenti Google solo usando gli account dai domini specificati. Per consentire account gmail o googlemail, aggiungere consumer_accounts all'elenco dei domini. Questo criterio si basa sui criteri di Chrome con lo stesso nome.

Se non si specifica un nome di dominio o non si imposta questo criterio, gli utenti possono accedere a Google Workspace con qualsiasi account.

Gli utenti non possono modificare o ignorare questa impostazione.

Nota: questo criterio determina l'aggiunta dell'intestazione X-GoogApps-Allowed-Domains a tutte le richieste HTTP e HTTPS a tutti i domini google.com, come descritto in https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2197973.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AllowedDomainsForApps
  • Nome Criteri di gruppo: definire i domini autorizzati ad accedere a Google Workspace
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AllowedDomainsForApps
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"example.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AllowedDomainsForApps
  • Valore di esempio
<string>example.com</string>

Torna all'inizio

AlternateErrorPagesEnabled

Suggerisce pagine simili quando non è possibile trovare una pagina web

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80 o successive

Descrizione

Consente a Microsoft Edge di rilasciare una connessione a un servizio Web per generare suggerimenti di ricerca e URL per problemi di connettività come gli errori DNS.

Se si abilita questo criterio, un servizio Web viene usato per generare suggerimenti di ricerca e URL per errori di rete.

Se si disabilita questo criterio, non vengono effettuate chiamate al servizio Web e viene visualizzata una pagina di errore standard.

Se non si configura questo criterio, Microsoft Edge rispetta le preferenze degli utenti impostate in Servizi in edge://settings/privacy. In particolare, è presente l'opzione Suggerisci pagine simili quando non è possibile trovare una pagina Web, che può essere attivata o disattivata dall'utente. Se viene abilitato questo criterio (AlternateErrorPagesEnabled), l'impostazione Suggerisci pagine simili quando non è possibile trovare una pagina Web è attivata, ma l'utente non potrà modificarla tramite l’interruttore. Se si disabilita questo criterio, l'impostazione Suggerisci pagine simili quando non è possibile trovare una pagina Web è disattivata e l'utente non potrà modificarla tramite l’interruttore.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AlternateErrorPagesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Suggerisce pagine simili quando non è possibile trovare una pagina Web
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: AlternateErrorPagesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AlternateErrorPagesEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AlwaysOpenPdfExternally

Apre sempre i file PDF esternamente

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Disabilita il visualizzatore PDF interno in Microsoft Edge.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge considera i file PDF come download e consente agli utenti di aprirli con l'applicazione predefinita.

Se Microsoft Edge è il lettore PDF predefinito, i file PDF non vengono scaricati e continueranno ad aprirsi in Microsoft Edge.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge aprirà i file PDF (a meno che l'utente non lo impedisca).

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AlwaysOpenPdfExternally
  • Nome Criteri di gruppo: Apre sempre i file PDF esternamente
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AlwaysOpenPdfExternally
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AlwaysOpenPdfExternally
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AmbientAuthenticationInPrivateModesEnabled

Abilita l'autenticazione ambientale per i profili InPrivate e Guest

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 81 o successive

Descrizione

Configurare questo criterio per consentire/impedire l'autenticazione ambientale per i profili InPrivate e Guest in Microsoft Edge.

L'autenticazione ambientale è l'autenticazione HTTP con le credenziali predefinite quando non vengono fornite le credenziali esplicite tramite gli schemi NTLM/Kerberos/Test Negotiate/risposta.

Se si imposta il criterio su “RegularOnly”, consente l'autenticazione ambientale solo per le sessioni regolari. L'autenticazione ambientale per le sessioni InPrivate e Guest non sarà consentita.

Se si imposta il criterio su” InPrivateAndRegular”, consente l'autenticazione ambientale per le sessioni InPrivate e regolari. L'autenticazione ambientale per le sessioni Guest non sarà consentita.

Se si imposta il criterio su “GuestAndRegular”, consente l'autenticazione ambientale per le sessioni Guest e regolari. L'autenticazione ambientale per le sessioni InPrivate non sarà consentita.

Se si imposta il criterio su “All”, consente l'autenticazione ambientale per tutte le sessioni.

Nota: l'autenticazione ambientale è sempre consentita sui profili regolari.

In Microsoft Edge versione 81 e successive, se il criterio non viene impostato, l'autenticazione ambientale sarà abilitata solo per le sessioni regolari.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • RegularOnly (0) = Abilitare l'autenticazione ambientale solo nelle sessioni regolari

  • InPrivateAndRegular (1) = Abilitare l'autenticazione ambientale nelle sessioni InPrivate e regolari

  • GuestAndRegular (2) = Abilitare l'autenticazione ambientale nelle sessioni Guest e regolari

  • All (3) = Abilitare l'autenticazione ambientale nelle sessioni regolari, InPrivate e Guest

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AmbientAuthenticationInPrivateModesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita l'autenticazione ambientale per i profili InPrivate e Guest
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AmbientAuthenticationInPrivateModesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AmbientAuthenticationInPrivateModesEnabled
  • Valore di esempio
<integer>0</integer>

Torna all'inizio

AppCacheForceEnabled

Consente la riabilitazione della funzionalità AppCache, anche se disabilitata per impostazione predefinita (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 96.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 84, fino alla versione 96

Descrizione

Il supporto per AppCache e questo criterio è stato rimosso Microsoft Edge a partire dalla versione 97.

Se imposti questo criterio su True, AppCache è abilitato, anche quando AppCache in Microsoft Edge non è disponibile per impostazione predefinita.

Se si imposta questo criterio su false o non lo si imposta, AppCache seguirà le impostazioni predefinite di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AppCacheForceEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti la riabilitazione della funzionalità AppCache, anche se disabilitata per impostazione predefinita (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AppCacheForceEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: AppCacheForceEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

ApplicationLocaleValue

Configura le impostazioni locali delle applicazioni

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura le impostazioni locali delle applicazioni in Microsoft Edge e impedisce agli utenti di modificarle.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge usa le impostazioni locali specificate. Se le impostazioni locali configurate non sono supportate, verrà usato "en-US".

Se si disabilita o non si configura questa impostazione, Microsoft Edge usa le impostazioni locali preferite specificate dall'utente (se configurate) o le impostazioni locali di fallback "en-US".

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ApplicationLocaleValue
  • Nome Criteri di gruppo: Configura le impostazioni locali delle applicazioni
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: ApplicationLocaleValue
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"en"

Torna all'inizio

AskBeforeCloseEnabled

Ottenere la conferma dell'utente prima di chiudere una finestra del browser con più schede

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 104 o successiva

Descrizione

Questo criterio consente di configurare se gli utenti visualizzano una finestra di dialogo di conferma prima di chiudere una finestra del browser con più schede. Questa finestra di dialogo chiede agli utenti di confermare che la finestra del browser può essere chiusa.

Se si abilita questo criterio, agli utenti verrà visualizzata una finestra di dialogo di conferma quando si chiude una finestra del browser con più schede.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, una finestra del browser con più schede verrà chiusa immediatamente senza la conferma dell'utente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AskBeforeCloseEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: ottenere la conferma dell'utente prima di chiudere una finestra del browser con più schede
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: AskBeforeCloseEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AskBeforeCloseEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AudioCaptureAllowed

Consente o blocca l'acquisizione audio

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente di specificare se un utente deve concedere l'accesso a un sito Web al proprio dispositivo di acquisizione audio. Questo criterio si applica a tutti gli URL, ad eccezione di quelli configurati nell'elenco AudioCaptureAllowedUrls.

Se si abilita o non si configura (impostazione predefinita) questo criterio, all'utente viene chiesto l'accesso all'acquisizione audio, ad eccezione degli URL nell'elenco AudioCaptureAllowedUrls. Questi URL elencati sono autorizzati ad accedere senza richiedere la conferma dell'utente.

Se si disabilita questo criterio, all'utente non viene inviata alcuna richiesta e l'acquisizione audio è accessibile solo per gli URL configurati in AudioCaptureAllowedUrls.

Questo criterio influisce su tutti i tipi di input audio, non solo sul microfono predefinito.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AudioCaptureAllowed
  • Nome Criteri di gruppo: Consente o blocca l'acquisizione audio
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AudioCaptureAllowed
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AudioCaptureAllowed
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AudioCaptureAllowedUrls

Siti che possono accedere ai dispositivi di acquisizione audio senza richiedere l'autorizzazione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica i siti Web, in base ai modelli URL, che possono usare i dispositivi di acquisizione audio senza chiedere l'autorizzazione all'utente. I modelli in questo elenco vengono confrontati con l'origine di sicurezza dell'URL di richiesta. In caso di corrispondenza, al sito viene automaticamente concesso l'accesso ai dispositivi di acquisizione audio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AudioCaptureAllowedUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Siti che possono accedere ai dispositivi di acquisizione audio senza richiedere l'autorizzazione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\AudioCaptureAllowedUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AudioCaptureAllowedUrls\1 = "https://www.contoso.com/"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AudioCaptureAllowedUrls\2 = "https://[*.]contoso.edu/"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AudioCaptureAllowedUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.contoso.com/</string>
  <string>https://[*.]contoso.edu/</string>
</array>

Torna all'inizio

AudioProcessHighPriorityEnabled

Consenti l'esecuzione del processo audio con priorità superiore a quella normale di Windows

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 96 o successive

Descrizione

Questo criterio controlla la priorità del processo audio in Windows. Se questo criterio è abilitato, il processo audio verrà eseguito con priorità superiore a quella normale. Se questo criterio è disabilitato, il processo audio verrà eseguito con priorità normale. Se questo criterio non è configurato, verrà utilizzata la configurazione predefinita per il processo audio. Questo criterio è inteso come misura temporanea per offrire alle aziende la possibilità di eseguire audio con priorità più alta per risolvere determinati problemi di prestazioni con l'acquisizione audio. Questo criterio verrà rimosso in futuro.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AudioProcessHighPriorityEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti l'esecuzione del processo audio con priorità superiore a quella normale di Windows
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AudioProcessHighPriorityEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

AudioSandboxEnabled

Consente l'esecuzione della sandbox audio

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 81 o successive

Descrizione

Questo criterio controlla la sandbox del processo audio.

Se si abilita questo criterio, il processo audio verrà eseguito in modalità sandbox.

Se si disabilita questo criterio, il processo audio non verrà eseguito in modalità sandbox e il modulo di elaborazione audio WebRTC verrà eseguito nel processo del renderer. Questo lascia gli utenti esposti ai rischi per la sicurezza correlati all'esecuzione del sottosistema audio non in modalità sandbox.

Se non si configura questo criterio, per la sandbox audio verrà usata la configurazione predefinita, che potrebbe variare a seconda della piattaforma.

Questo criterio è pensato per offrire alle aziende la possibilità di disabilitare la sandbox audio se usano configurazioni di software per la sicurezza che interferiscono con la sandbox.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AudioSandboxEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consente l'esecuzione della sandbox audio
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AudioSandboxEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AudioSandboxEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AutoImportAtFirstRun

Importa automaticamente le impostazioni e i dati di un altro browser alla prima esecuzione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Se si abilita questo criterio, tutti i tipi di dati e le impostazioni supportati del browser specificato verranno importati automaticamente alla prima esecuzione. Durante la first-run experience, la sezione di importazione verrà ignorata.

I dati del browser della Versione legacy di Microsoft Edge saranno sempre migrati automaticamente nella first-run experience, indipendentemente dal valore di questo criterio.

Se questo criterio è impostato su “FromDefaultBrowser”, i tipi di dati corrispondenti al browser predefinito nel dispositivo gestito verranno importati.

Se il browser specificato come valore di questo criterio non è presente nel dispositivo gestito, Microsoft Edge ignorerà l'importazione senza inviare alcuna notifica all'utente.

Se si imposta questo criterio su "DisabledAutoImport", la sezione di importazione della first-run experience viene interamente ignorata e Microsoft Edge non importa i dati e le impostazioni del browser automaticamente.

Se questo criterio è impostato sul valore di “FromInternetExplorer”, i seguenti tipi di dati verranno importati da Internet Explorer:

  1. Preferiti o segnalibri
  2. Password salvate
  3. Motori di ricerca
  4. Cronologia esplorazioni
  5. Home page

Se questo criterio è impostato sul valore di “FromGoogleChrome”, i seguenti tipi di dati verranno importati da Google Chrome:

  1. Preferiti
  2. Password salvate
  3. Indirizzi e altro
  4. Informazioni di pagamento
  5. Cronologia esplorazioni
  6. Impostazioni
  7. Schede aggiunte e aperte
  8. Extensions
  9. Cookie

Nota: per altri dettagli su cosa viene importato da Google Chrome, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2120835

Se questo criterio è impostato sul valore di “FromSafari”, i dati degli utenti non vengono più importati in Microsoft Edge. Ciò è dovuto al modo in cui l'accesso completo al disco funziona sul Mac. In macOS Mojave e versioni successive, non è più possibile avere l'importazione automatica dei dati di Safari in Microsoft Edge.

A partire da Microsoft Edge versione 83, se questo criterio è impostato sul valore di “FromMozillaFirefox”, i seguenti tipi di dati verranno importati da Mozilla Firefox:

  1. Preferiti o segnalibri
  2. Password salvate
  3. Indirizzi e altro
  4. Cronologia esplorazioni

Se si desidera limitare l'importazione di tipi di dati specifici nei dispositivi gestiti, è possibile utilizzare questo criterio con altri criteri come ImportAutofillFormData, ImportBrowserSettings, ImportFavorites e così via.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • FromDefaultBrowser (0) = Importa automaticamente tutti i tipi di dati e le impostazioni supportati dal browser predefinito

  • FromInternetExplorer (1) = Importa automaticamente tutti i tipi di dati e le impostazioni supportati da Internet Explorer

  • FromGoogleChrome (2) = Importa automaticamente tutti i tipi di dati e le impostazioni supportati da Google Chrome

  • FromSafari (3) = Importa automaticamente tutti i tipi di dati e le impostazioni supportati da Safari

  • DisabledAutoImport (4) = Disabilita l'importazione automatica e la sezione di importazione della first-run experience viene ignorata

  • FromMozillaFirefox (5) = Importa automaticamente tutti i tipi di dati e le impostazioni supportati da Mozilla Firefox

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutoImportAtFirstRun
  • Nome Criteri di gruppo: Importa automaticamente le impostazioni e i dati di un altro browser alla prima esecuzione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AutoImportAtFirstRun
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutoImportAtFirstRun
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

AutoLaunchProtocolsComponentEnabled

Componente Protocolli di avvio automatico abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 96 o successiva

Descrizione

Specifica se il componente Protocolli di avvio automatico deve essere abilitato. Questo componente consente a Microsoft di fornire un elenco simile a quello del criterio AutoLaunchProtocolsFromOrigins, consentendo l'avvio di particolari protocolli esterni senza richiedere conferma o bloccare determinati protocolli (nelle origini specificate). Per impostazione predefinita, questo componente è abilitato.

Se si abilita o non si configura questo criterio, la funzionalità User-Agent Client Hints risulta abilitata.

Se si disabilita questo criterio, il componente Protocolli di avvio automatico risulta disabilitato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutoLaunchProtocolsComponentEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Componente Protocolli di avvio automatico abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AutoLaunchProtocolsComponentEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutoLaunchProtocolsComponentEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

AutoLaunchProtocolsFromOrigins

Definisci un elenco di protocolli che possono avviare un'applicazione esterna da origini elencate senza chiedere conferma all'utente

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 85 o successive

Descrizione

Consente di impostare un elenco di protocolli e, per ciascun protocollo, un elenco associato di modelli di origine consentiti, che può avviare un'applicazione esterna senza richiedere all'utente. Il separatore finale non deve essere incluso nell'elenco del protocollo. Ad esempio, inserisci “skype” invece di “skype:” o “skype://”.

Se si configura questo criterio, è possibile usare un protocollo solo per avviare un'applicazione esterna senza richiedere consenso in base al criterio se:

  • il protocollo è elencato

  • l'origine del sito che tenta di avviare il protocollo corrisponde a uno dei modelli di origine nell'elenco allowed_origins di tale protocollo.

Se una delle due condizioni è falsa, il prompt di avvio del protocollo esterno non verrà omesso in base al criterio.

Se non si configura questo criterio, non è possibile avviare alcun protocollo senza un prompt. Gli utenti possono rifiutare esplicitamente i prompt in base al protocollo/sito a meno che il criterio ExternalProtocolDialogShowAlwaysOpenCheckbox sia impostato su disabilitato. Questo criterio non ha alcun impatto sulle esenzioni di prompt per protocollo/sito impostate dagli utenti.

I modelli di corrispondenza di origine usano un formato simile a quelli per il criterio URLBlocklist, documentati su https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Tuttavia, i modelli di corrispondenza di origine per questo criterio non possono contenere elementi come “/path” o “@query”. Qualsiasi modello che contiene un elemento “/path” o “@query” verrà ignorato.

Questo criterio non funziona come previsto con file://* caratteri jolly.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutoLaunchProtocolsFromOrigins
  • Nome Criteri di gruppo: definisci un elenco di protocolli che possono avviare un'applicazione esterna da origini elencate senza chiedere conferma all'utente
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AutoLaunchProtocolsFromOrigins
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoLaunchProtocolsFromOrigins = [
  {
    "allowed_origins": [
      "example.com",
      "http://www.example.com:8080"
    ],
    "protocol": "spotify"
  },
  {
    "allowed_origins": [
      "https://example.com",
      "https://.mail.example.com"
    ],
    "protocol": "msteams"
  },
  {
    "allowed_origins": [
      "*"
    ],
    "protocol": "msoutlook"
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoLaunchProtocolsFromOrigins = [{"allowed_origins": ["example.com", "http://www.example.com:8080"], "protocol": "spotify"}, {"allowed_origins": ["https://example.com", "https://.mail.example.com"], "protocol": "msteams"}, {"allowed_origins": ["*"], "protocol": "msoutlook"}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: AutoLaunchProtocolsFromOrigins
  • Valore di esempio
<key>AutoLaunchProtocolsFromOrigins</key>
<array>
  <dict>
    <key>allowed_origins</key>
    <array>
      <string>example.com</string>
      <string>http://www.example.com:8080</string>
    </array>
    <key>protocol</key>
    <string>spotify</string>
  </dict>
  <dict>
    <key>allowed_origins</key>
    <array>
      <string>https://example.com</string>
      <string>https://.mail.example.com</string>
    </array>
    <key>protocol</key>
    <string>msteams</string>
  </dict>
  <dict>
    <key>allowed_origins</key>
    <array>
      <string>*</string>
    </array>
    <key>protocol</key>
    <string>msoutlook</string>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

AutoOpenAllowedForURLs

URL in cui è possibile applicare AutoOpenFileTypes

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 85 o successive

Descrizione

Un elenco di URL a cui AutoOpenFileTypes verrà applicato. Questo criterio non ha alcun impatto sui valori aperti automaticamente impostati dagli utenti tramite lo scaffale di download ... > Voce di menu "Apri sempre file di questo tipo".

Se si impostano gli URL in questo criterio, i file verranno aperti automaticamente in base al criterio, se l'URL fa parte del set e il tipo di file è elencato in AutoOpenFileTypes. Se una delle due condizioni è falsa, il download non si aprirà automaticamente in base ai criteri.

Se non si impostano questo criterio, tutti i download in cui il tipo di file è presente in AutoOpenFileTypes si aprirà automaticamente.

Un modello di URL deve essere formattato in base a https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Questo criterio non funziona come previsto con file://* caratteri jolly.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutoOpenAllowedForURLs
  • Nome Criteri di gruppo: URL in cui è possibile applicare AutoOpenFileTypes
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\AutoOpenAllowedForURLs
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoOpenAllowedForURLs\1 = "example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoOpenAllowedForURLs\2 = "https://ssl.server.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoOpenAllowedForURLs\3 = "hosting.com/good_path"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoOpenAllowedForURLs\4 = "https://server:8080/path"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoOpenAllowedForURLs\5 = ".exact.hostname.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: AutoOpenAllowedForURLs
  • Valore di esempio
<array>
  <string>example.com</string>
  <string>https://ssl.server.com</string>
  <string>hosting.com/good_path</string>
  <string>https://server:8080/path</string>
  <string>.exact.hostname.com</string>
</array>

Torna all'inizio

AutoOpenFileTypes

Elenco dei tipi di file che devono essere aperti automaticamente al download

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 85 o successive

Descrizione

Questo criterio imposta un elenco dei tipi di file che devono essere aperti automaticamente al download. Nota: quando si elenca il tipo di file, non è necessario includere il separatore iniziale, quindi inserisci “txt” al posto di “.txt”.

Per impostazione predefinita, questi tipi di file verranno aperti automaticamente in tutti gli URL. È possibile usare il criterio AutoOpenAllowedForURLs per limitare gli URL di cui questi tipi di file verranno aperti automaticamente.

I file con tipi che devono essere aperti automaticamente continueranno a essere soggetti ai controlli abilitati di Microsoft Defender SmartScreen e non verranno aperti se non superano tali controlli.

I tipi di file che un utente ha già specificato per l'apertura automatica continueranno a essere scaricati automaticamente. L'utente continuerà a essere in grado di specificare altri tipi di file da aprire automaticamente.

Se non si imposta questo criterio, solo i tipi di file che un utente ha già specificato per l'apertura automatica verranno aperto al download.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri del gruppo: AutoOpenFileTypes
  • Nome Criteri di gruppo: elenco dei tipi di file che devono essere aperti automaticamente al download
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\AutoOpenFileTypes
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoOpenFileTypes\1 = "exe"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoOpenFileTypes\2 = "txt"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutoOpenFileTypes
  • Valore di esempio
<array>
  <string>exe</string>
  <string>txt</string>
</array>

Torna all'inizio

AutofillAddressEnabled

Abilita il riempimento automatico per gli indirizzi

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Abilita la funzionalità di riempimento automatico e consente agli utenti di completare automaticamente le informazioni relative all'indirizzo nei moduli Web usando le informazioni archiviate in precedenza.

Se si disabilita questo criterio, la funzionalità di riempimento automatico non suggerisce o compila mai le informazioni sull'indirizzo, né salva informazioni sull'indirizzo aggiuntive che l'utente potrebbe aver inviato durante l'esplorazione del Web.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono controllare la funzionalità di riempimento automatico per gli indirizzi nell'interfaccia utente.

Se si disabilita questo criterio, si interrompe anche tutta l'attività per tutti i moduli Web, ad eccezione dei moduli relativi a password e pagamenti. Non vengono salvate altre voci e Microsoft Edge non suggerisce o compila automaticamente eventuali voci precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutofillAddressEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita il riempimento automatico per gli indirizzi
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: AutofillAddressEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutofillAddressEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AutofillCreditCardEnabled

Abilita il riempimento automatico per gli strumenti di pagamento

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Abilita la funzionalità di riempimento automatico di Microsoft Edge e consente agli utenti di inserire automaticamente le informazioni relative alla carta di credito nei moduli Web usando le informazioni archiviate in precedenza. Ciò include il suggerimento di nuovi strumenti di pagamento come BNPL (Buy Now Pay Later - Acquista ora paga dopo) nei moduli Web e Pagamento express.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono controllare la funzionalità di riempimento automatico per le carte di credito.

Se si disabilita questo criterio, Il riempimento automatico non suggerisce, riempie o consiglia mai nuovi strumenti di pagamento. Inoltre, non salva le informazioni sullo strumento di pagamento inviate dagli utenti durante l'esplorazione del Web.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome Criteri di gruppo: AutofillCreditCardEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita il riempimento automatico per gli strumenti di pagamento
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: AutofillCreditCardEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutofillCreditCardEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

AutomaticHttpsDefault

Configura l'HTTPS automatico

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 92 o successiva

Descrizione

Questo criterio consente di gestire le impostazioni per AutomaticHttpsDefault, che consente di passare le connessioni da HTTP a HTTPS.

Questa funzionalità consente di proteggersi da attacchi man-in-the-middle applicando connessioni più sicure, ma gli utenti potrebbero riscontrare più errori di connessione.

Nota: la configurazione di "UpgradeCapableDomains" richiede un elenco di componenti e non aggiorna queste connessioni se ComponentUpdatesEnabled è impostato su "Disattivato".

Se non si configura questo criterio, verrà abilitato AutomaticHttpsDefault e verranno aggiornate solo le connessioni nei domini che potrebbero supportare HTTPS.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • DisableAutomaticHttps (0) = La funzionalità HTTPS automatica è disabilitata.

  • UpgradeCapableDomains (1) = Gli spostamenti recapitati tramite HTTP vengono commutati a HTTPS, solo nei domini che potrebbero supportare HTTPS.

  • AlwaysUpgrade (2) = Tutti gli spostamenti recapitati su HTTP vengono commutati a HTTPS. Potrebbero verificarsi errori di connessione più spesso.

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutomaticHttpsDefault
  • Nome Criteri di gruppo: Configura HTTPS automatico
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: AutomaticHttpsDefault
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutomaticHttpsDefault
  • Valore di esempio:
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

AutoplayAllowed

Consente la riproduzione automatica dei contenuti multimediali per i siti Web

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 78 o successive

Descrizione

Questo criterio imposta i criteri di riproduzione automatica di contenuti multimediali per i siti Web.

L'impostazione predefinita, "Non configurato", rispetta le impostazioni di riproduzione automatica di contenuti multimediali correnti e consente agli utenti di configurare le proprie impostazioni di riproduzione automatica.

Se si abilita questo criterio, la riproduzione automatica di contenuti multimediali è consentita. Tutti i siti Web possono riprodurre contenuti multimediali. Gli utenti non possono eseguire la sostituzione del criterio.

Se si disabilita questo criterio, la riproduzione automatica di contenuti multimediali è impostata su “limita”. Ciò limita i siti Web a cui è consentito l'esecuzione automatica di contenuti multimediali alle pagine Web con un elevato coinvolgimento multimediale e flussi WebRTC attivi. Prima della Microsoft Edge versione 92, la riproduzione automatica multimediale era impostata su "blocco". Gli utenti non possono eseguire la sostituzione del criterio.

Per applicare il criterio, è necessario chiudere e riaprire una scheda.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutoplayAllowed
  • Nome Criteri di gruppo: Consente la riproduzione automatica dei contenuti multimediali per i siti Web
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: AutoplayAllowed
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutoplayAllowed
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

AutoplayAllowlist

Consentire la riproduzione automatica di elementi multimediali in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Definisce un elenco di siti, in base ai modelli URL, che sono autorizzati a eseguire gli elementi multimediali.

Se non si configura questa norma, viene utilizzato il valore predefinito globale del criterio AutoplayAllowed (se impostato) o la configurazione personale dell'utente per tutti i siti.

Per informazioni dettagliate sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Nota: * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: AutoplayAllowlist
  • Nome Criteri di gruppo: Consente la riproduzione automatica di elementi multimediali in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\AutoplayAllowlist
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoplayAllowlist\1 = "https://www.contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\AutoplayAllowlist\2 = "[*.]contoso.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: AutoplayAllowlist
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>https://www.contoso.com</string>
  <string>[*.]contoso.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

BackgroundModeEnabled

App in esecuzione in background dopo la chiusura di Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente l'avvio dei processi di Microsoft Edge all'accesso al sistema operativo e li mantiene in esecuzione dopo la chiusura dell'ultima finestra del browser. In questo scenario, le app in background e la sessione di esplorazione corrente rimangono attive, inclusi i cookie di sessione. Un processo in background aperto visualizza un'icona nell'area di notifica e può sempre essere chiuso da lì.

Se si abilita questo criterio, la modalità in background è attivata.

Se si disabilita questo criterio, la modalità in background è disattivata.

Se non si configura questo criterio, inizialmente la modalità in background è disattivata, ma può essere configurata dall'utente in edge://settings/system.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BackgroundModeEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: App in esecuzione in background dopo la chiusura di Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: BackgroundModeEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

BackgroundTemplateListUpdatesEnabled

Abilita gli aggiornamenti in background all'elenco di modelli disponibili per Raccolte e altre funzionalità che sfruttano i modelli (obsoleto)

DEPRECATO: questo criterio è deprecato. È attualmente supportato, ma diventerà obsoleto in una versione futura.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 79 o successive

Descrizione

Questo criterio è deprecato perché si sta passando a un nuovo criterio. Non funzionerà nelle versioni di Microsoft Edge precedenti alla versione 104. Il nuovo criterio da usare è EdgeAssetDeliveryServiceEnabled.

Consente di abilitare o disabilitare gli aggiornamenti in background all'elenco di modelli disponibili per Raccolte e altre funzionalità che sfruttano i modelli. I modelli vengono usati per estrarre metadati complessi da una pagina Web quando la pagina viene salvata come raccolta.

Se si abilita o non si configura questa impostazione, l'elenco di modelli disponibili verrà scaricato in background da un servizio Microsoft ogni 24 ore.

Se si disabilita questa impostazione, l'elenco di modelli disponibili verrà scaricato su richiesta. Questo tipo di download può influire leggermente sulle prestazioni di Raccolte e altre funzionalità.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BackgroundTemplateListUpdatesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita gli aggiornamenti in background all'elenco di modelli disponibili per le Raccolte e altre funzionalità che sfruttano i modelli (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BackgroundTemplateListUpdatesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BackgroundTemplateListUpdatesEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

BingAdsSuppression

Blocca tutti gli annunci sui risultati della ricerca di Bing

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 83 o successive

Descrizione

Fornisce un'esperienza di ricerca senza pubblicità su Bing.com

Se si abilita questo criterio, un utente può eseguire ricerche su bing.com senza pubblicità. Contemporaneamente, l'impostazione Ricerca sicura verrà impostata su "Strict" e non potrà essere modificata dall'utente.

Se non si configura questo criterio, l'esperienza predefinita mostrerà pubblicità nei risultati della ricerca su bing.com. Ricerca sicura sarà impostata su "Moderate" per impostazione predefinita e potrà essere modificata dall'utente.

Questo criterio è disponibile solo per le SKU K-12 identificate come tenant EDU da Microsoft.

Consultare https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2119711 per altre informazioni su questo criterio o se si verificano gli scenari seguenti:

  • Si dispone di un tenant EDU, ma il criterio non funziona.

  • Il tuo IP è stato inserito nella lista dei permessi per avere un'esperienza di ricerca senza pubblicità.

  • Si è verificata un'esperienza di ricerca senza pubblicità nella Versione legacy di Microsoft Edge e si desidera eseguire l'aggiornamento alla nuova versione di Microsoft Edge.

    Funzionalità supportate:

    • Può essere obbligatorio: sì
    • Può essere consigliato: no
    • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

    Tipo:

    • Booleano

    Informazioni e impostazioni di Windows

    Info su Criteri di gruppo (ADMX)
    • Nome univoco Criteri di gruppo: BingAdsSuppression
    • Nome Criteri di gruppo: Blocca tutti gli annunci sui risultati della ricerca di Bing
    • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
    • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
    • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
    Impostazioni del Registro di sistema di Windows
    • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
    • Percorso (consigliato): N/D
    • Nome valore: BingAdsSuppression
    • Tipo valore: REG_DWORD
    Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BingAdsSuppression
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

BlockThirdPartyCookies

Blocca i cookie di terze parti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Impedisce agli elementi di una pagina Web che non fanno parte del dominio che si trova nella barra degli indirizzi di impostare i cookie.

Se si abilita questo criterio, gli elementi della pagina Web che non fanno parte del dominio che si trova nella barra degli indirizzi non possono impostare cookie

Se si disabilita questo criterio, gli elementi della pagina Web di un dominio diverso da quello nella barra degli indirizzi possono impostare cookie.

Se non si configura questo criterio, i cookie di terze parti sono abilitati, ma gli utenti possono modificare questa impostazione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BlockThirdPartyCookies
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca i cookie di terze parti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: BlockThirdPartyCookies
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BlockThirdPartyCookies
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

BrowserAddProfileEnabled

Abilita la creazione del profilo dal menu a comparsa Identità o dalla pagina Impostazioni

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Consente agli utenti di creare nuovi profili, usando l'opzione Aggiungi profilo. Se si abilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge consente agli utenti di usare Aggiungi profilo nel menu a comparsa Identità o nella pagina Impostazioni per creare nuovi profili.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non potranno aggiungere nuovi profili dal menu a comparsa Identità o dalla pagina Impostazioni.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BrowserAddProfileEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita la creazione del profilo dal menu a comparsa Identità o dalla pagina Impostazioni
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BrowserAddProfileEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BrowserAddProfileEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

BrowserCodeIntegritySetting

Configura l'impostazione di protezione dell'integrità del codice del processo del browser

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 104 o successiva

Descrizione

Questo criterio controlla l'uso della protezione dell'integrità del codice nel processo del browser, che consente solo il caricamento dei file binari firmati da Microsoft.

Impostando questo criterio su Abilitato, si abiliterà la protezione dell'integrità del codice nel processo del browser.

Impostando questo criterio su Audit o lasciandolo non impostato, verrà abilita la modalità di controllo per la protezione dell'integrità del codice nel processo del browser. La modalità di controllo genererà log nel visualizzatore di eventi nei provider Security-Mitigations e CodeIntegrity quando un file binario viene caricato dopo l’abilitazione CIG senza la firma di Microsoft.

Impostando questo criterio su Disabilitato, verrà impedito al browser di abilitare la protezione dell'integrità del codice nel processo del browser.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze di Windows aggiunte a un dominio Active Directory di Microsoft, o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi.

Questo criterio avrà effetto solo su Windows 10 RS2 e versioni successive.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • Disabilitato (0) = Non abilitare la protezione dell'integrità del codice nel processo del browser.

  • Audit (1) = Abilitare la modalità di controllo dell’integrità del codice nel processo del browser.

  • Abilitato (2) = Abilitare l'imposizione della protezione dell'integrità del codice nel processo del browser.

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BrowserCodeIntegritySetting
  • Nome Criteri di gruppo: configurare l'impostazione di protezione dell'integrità del codice del processo del browser
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BrowserCodeIntegritySetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

BrowserGuestModeEnabled

Abilita la modalità Guest

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Abilita l'opzione per consentire l'utilizzo di profili guest in Microsoft Edge. In un profilo guest, il browser non importa i dati di esplorazione da profili esistenti ed elimina i dati di esplorazione quando tutti i profili guest sono chiusi.

Se si abilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge consente agli utenti di esplorare nei profili guest.

Se si disabilita questo criterio, Microsoft Edge non consente agli utenti di esplorare nei profili guest.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BrowserGuestModeEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita la modalità Guest
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BrowserGuestModeEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BrowserGuestModeEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

BrowserLegacyExtensionPointsBlockingEnabled

Abilita il blocco del punto di estensione legacy del browser

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 95 o successiva

Descrizione

Imposta ProcessExtensionPointDisablePolicy nel processo browser di Microsoft Edge per bloccare l'inserimento di codice da applicazioni di terze parti legacy.

Se si abilita o non si configura questo criterio, applicatoprocessExtensionPointDisablePolicy viene usato per bloccare i punti di estensione legacy nel processo del browser.

Se si disabilita questo criterio, ProcessExtensionPointDisablePolicy non viene applicato per bloccare i punti di estensione legacy nel processo del browser. Ciò ha un effetto negativo sulla sicurezza e la stabilità di Microsoft Edge, poiché può venire caricato codice sconosciuto e potenzialmente ostile all'interno dei processi di rendering di Microsoft Edge. Disattivare il criterio solo in caso di problemi di compatibilità con il software di terze parti che deve essere eseguito all'interno dei processi di rendering di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BrowserLegacyExtensionPointsBlockingEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita il blocco del punto di estensione legacy del browser
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BrowserLegacyExtensionPointsBlockingEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

BrowserNetworkTimeQueriesEnabled

Consente le query a un servizio Browser Network Time

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Impedisce a Microsoft Edge di inviare occasionalmente query a un servizio Browser Network Time per recuperare un timestamp preciso.

Se si disabilita questo criterio, Microsoft Edge interromperà l'invio di query a un servizio Browser Network Time.

Se si abilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge invierà occasionalmente query a un servizio Browser Network Time.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BrowserNetworkTimeQueriesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consente le query a un servizio Browser Network Time
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BrowserNetworkTimeQueriesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BrowserNetworkTimeQueriesEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

BrowserSignin

Impostazioni di accesso al browser

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica se un utente può accedere a Microsoft Edge con il proprio account e usare i servizi correlati all'account come la sincronizzazione e Single Sign-On. Per controllare la disponibilità della sincronizzazione, usare invece il criterio SyncDisabled.

Se si imposta questo criterio su "Disabilita", assicurarsi di disabilitare anche il criterio NonRemovableProfileEnabled poiché NonRemovableProfileEnabled disabilita la creazione di un profilo di accesso automatico al browser. Se entrambi i criteri sono impostati, Microsoft Edge userà il criterio "Disabilita l'accesso al browser" e si comporterà come se NonRemovableProfileEnabled fosse disabilitato.

Se si imposta questo criterio su "Abilita", gli utenti possono accedere al browser. L'accesso al browser non implica che la sincronizzazione sia attivata per impostazione predefinita; per usare questa funzionalità, l'utente deve acconsentire esplicitamente.

Se si imposta questo criterio su "Forza", gli utenti devono accedere a un profilo per usare il browser. Per impostazione predefinita, questo consentirà all'utente di scegliere se sincronizzare il proprio account, a meno che la sincronizzazione non sia disabilitata dall'amministratore di dominio o con il criterio SyncDisabled. Il valore predefinito del criterio BrowserGuestModeEnabled è impostato su false.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono decidere se abilitare l'opzione di accesso al browser e usarla secondo necessità.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • Disabilita (0) = Disabilita l'accesso al browser

  • Abilita (1) = Abilita l'accesso al browser

  • Forza (2) = Forza gli utenti ad accedere per usare il browser

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BrowserSignin
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazioni di accesso al browser
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BrowserSignin
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BrowserSignin
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

BrowsingDataLifetime

Impostazioni vita utile dati di esplorazione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 89 o versioni successive

Descrizione

Configura le impostazioni della vita utile dei dati di esplorazione per Microsoft Edge. Questo criterio Controlla la vita utile dei dati di esplorazione selezionati. Questo criterio non ha alcun effetto se la sincronizzazione è abilitata. I tipi di dati disponibili sono "browsing_history", "download_history", "cookies_and_other_site_data", "cached_images_and_files", "password_signin", "riempimento automatico", "site_settings" e "hosted_app_data". Microsoft Edge rimuoverà periodicamente i dati dei tipi selezionati meno recenti di "time_to_live_in_hours". L'eliminazione dei dati scaduti avverrà 15 secondi dopo l'avvio del browser, e in seguito ogni ora mentre il browser è in esecuzione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BrowsingDataLifetime
  • Nome Criteri di gruppo: impostazioni della vita utile dei dati di esplorazione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BrowsingDataLifetime
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\BrowsingDataLifetime = [
  {
    "data_types": [
      "browsing_history"
    ],
    "time_to_live_in_hours": 24
  },
  {
    "data_types": [
      "password_signin",
      "autofill"
    ],
    "time_to_live_in_hours": 12
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\BrowsingDataLifetime = [{"data_types": ["browsing_history"], "time_to_live_in_hours": 24}, {"data_types": ["password_signin", "autofill"], "time_to_live_in_hours": 12}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BrowsingDataLifetime
  • Valore di esempio:
<key>BrowsingDataLifetime</key>
<array>
  <dict>
    <key>data_types</key>
    <array>
      <string>browsing_history</string>
    </array>
    <key>time_to_live_in_hours</key>
    <integer>24</integer>
  </dict>
  <dict>
    <key>data_types</key>
    <array>
      <string>password_signin</string>
      <string>autofill</string>
    </array>
    <key>time_to_live_in_hours</key>
    <integer>12</integer>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

BuiltInDnsClientEnabled

Usa il client DNS predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Controlla se usare il client DNS predefinito.

Questo criterio Controlla lo stack software usato per comunicare con il server DNS: il client DNS del sistema operativo o il client DNS integrato in Microsoft Edge. Questo criterio non interessa i server DNS usati: ad esempio, se il sistema operativo è configurato per l'uso di un server DNS aziendale, lo stesso server verrebbe usato dal client DNS integrato. Inoltre, non controlla se viene usato DNS-over-HTTPS; Microsoft Edge usa sempre il resolver predefinito per le richieste DNS-over-HTTPS. Vedere il criterio DnsOverHttpsMode per informazioni sul controllo di DNS-over-HTTPS.

Se si abilita questo criterio, viene usato il client DNS predefinito, se disponibile.

Se si disabilita questo criterio, il client DNS incorporato viene usato solo quando è in uso DNS-over-HTTPS.

Se non si configura questo criterio, il client DNS predefinito è abilitato per impostazione predefinita in macOS e Android (quando non sono abilitati né DNS privati né VPN).

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: BuiltInDnsClientEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Usa il client DNS predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: BuiltInDnsClientEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BuiltInDnsClientEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

BuiltinCertificateVerifierEnabled

Determina se il verificatore di certificati predefinito verrà usato per verificare i certificati del server (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 106.

Versioni supportate:

  • In macOS da 83, fino a 106

Descrizione

Questo criterio è obsoleto perché si trattava di un meccanismo a breve termine per concedere alle aziende più tempo per aggiornare gli ambienti e segnalare i problemi se risultano incompatibili con il verificatore di certificati predefinito.

I criteri non funzionano in Microsoft Edge versione 107.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: BuiltinCertificateVerifierEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

CECPQ2Enabled

CECPQ2 accordo chiave post-quantistico abilitato per TLS

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Se questo criterio non è configurato o è impostato su abilitato, Microsoft Edge seguirà il processo di implementazione predefinito per CECPQ2, un algoritmo di accordo chiave post-quantum in TLS.

CeCPQ2 genera messaggi TLS più grandi che, in rari casi, possono attivare bug in alcuni hardware di rete. Questo criterio può essere impostato su False per disabilitare CECPQ2 durante la risoluzione dei problemi di rete.

Questo criterio è una misura temporanea e verrà rimosso nelle versioni future di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CECPQ2Enabled
  • Nome Criteri di gruppo: CECPQ2 post-quantum key-agreement abilitato per TLS
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: CECPQ2Enabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CECPQ2Enabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

CORSNonWildcardRequestHeadersSupport

Supporto dell'intestazione di richiesta CORS non-wildcard abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

Questo criterio consente di configurare il supporto delle intestazioni di richiesta CORS non con caratteri jolly.

Microsoft Edge versione 97 introduce il supporto per le intestazioni di richiesta CORS non con caratteri jolly. Quando uno script effettua una richiesta di rete tra origini tramite fetch() e XMLHttpRequest con un'intestazione Authorization aggiunta tramite script, l'intestazione deve essere esplicitamente consentita dall'intestazione Access-Control-Allow-Headers nella risposta di verifica preliminare CORS. "In modo esplicito" in questo caso significa che il simbolo jolly "*" non copre l'intestazione Authorization. Vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2180022 per ulteriori dettagli.

Se si abilita o non si configura il criterio, Microsoft Edge supporterà le intestazioni di richiesta CORS non con caratteri jolly e si comporterà come descritto in precedenza.

Se si disabilita questo criterio, Microsoft Edge consentirà il simbolo di carattere jolly ("*") nell'intestazione Access-Control-Allow-Headers nella risposta di verifica preliminare CORS per coprire l'intestazione Authorization.

Questo criterio è una soluzione temporanea per la nuova funzionalità di intestazione di richiesta CORS non con caratteri jolly. È destinato a essere rimosso in futuro.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: CORSNonWildcardRequestHeadersSupport
  • Supporto dell'intestazione di richiesta non con caratteri jolly CORS abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: CORSNonWildcardRequestHeadersSupport
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CORSNonWildcardRequestHeadersSupport
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

CertificateTransparencyEnforcementDisabledForCas

Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per un elenco di hash subjectPublicKeyInfo

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Disabilita l'applicazione dei requisiti di trasparenza dei certificati per un elenco di hash subjectPublicKeyInfo.

Questo criterio consente di disabilitare i requisiti di divulgazione della trasparenza dei certificati per le catene di certificati che contengono certificati con uno degli hash subjectPublicKeyInfo specificati. In questo modo, è possibile continuare a usare per gli host aziendali i certificati che altrimenti potrebbero non essere considerati attendibili perché non divulgati in modo adeguato.

Per disabilitare l'applicazione della trasparenza dei certificati quando è impostato questo criterio, è necessario soddisfare uno dei seguenti set di condizioni:

  1. L'hash è di un subjectPublicKeyInfo del certificato del server.
  2. L'hash è di un subjectPublicKeyInfo che compare in un certificato di firma nella catena di certificati, tale certificato di firma è vincolato tramite l'estensione X.509v3 nameConstraints, uno o più directoryName nameConstraints sono presenti in permittedSubtrees e directoryName contiene un attributo organizationName.
  3. L'hash è di un subjectPublicKeyInfo che compare in un certificato di firma nella catena di certificati, il certificato di firma ha uno o più attributi organizationName nell'oggetto del certificato e il certificato del server contiene lo stesso numero di attributi organizationName, nello stesso ordine e con valori identici byte per byte.

Un hash subjectPublicKeyInfo viene specificato concatenando il nome dell'algoritmo hash, il carattere "/" e la codifica Base64 di tale algoritmo hash applicata al subjectPublicKeyInfo con codifica DER del certificato specificato. La codifica Base64 è nello stesso formato di un SPKI Fingerprint, come definito in RFC 7469, Sezione 2.4. Gli algoritmi hash non riconosciuti vengono ignorati. L'unico algoritmo hash supportato al momento è "sha256".

Se si disabilita o non si configura questo criterio, i certificati che devono essere divulgati con la trasparenza dei certificati verranno considerati non attendibili se la loro divulgazione non è conforme al criterio di trasparenza dei certificati.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CertificateTransparencyEnforcementDisabledForCas
  • Nome Criteri di gruppo: Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per un elenco di hash subjectPublicKeyInfo
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForCas
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForCas\1 = "sha256/AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA=="
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForCas\2 = "sha256//////////////////////w=="

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CertificateTransparencyEnforcementDisabledForCas
  • Valore di esempio
<array>
  <string>sha256/AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA==</string>
  <string>sha256//////////////////////w==</string>
</array>

Torna all'inizio

CertificateTransparencyEnforcementDisabledForLegacyCas

Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per un elenco di autorità di certificazione legacy

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Disabilita l'applicazione dei requisiti di trasparenza dei certificati per un elenco di autorità di certificazione legacy.

Questo criterio consente di disabilitare i requisiti di divulgazione della trasparenza dei certificati per le catene di certificati che contengono certificati con uno degli hash subjectPublicKeyInfo specificati. In questo modo, è possibile continuare a usare per gli host aziendali i certificati che altrimenti potrebbero non essere considerati attendibili perché non divulgati in modo adeguato.

Per disabilitare l'applicazione della trasparenza dei certificati, è necessario impostare l'hash su un subjectPublicKeyInfo che compare in un certificato di firma riconosciuto come autorità di certificazione legacy. Un'autorità di certificazione legacy è un'autorità di certificazione considerata pubblicamente attendibile per impostazione predefinita da uno o più sistemi operativi supportati da Microsoft Edge.

Un hash subjectPublicKeyInfo viene specificato concatenando il nome dell'algoritmo hash, il carattere "/" e la codifica Base64 di tale algoritmo hash applicata al subjectPublicKeyInfo con codifica DER del certificato specificato. La codifica Base64 è nello stesso formato di un SPKI Fingerprint, come definito in RFC 7469, Sezione 2.4. Gli algoritmi hash non riconosciuti vengono ignorati. L'unico algoritmo hash supportato al momento è "sha256".

Se non si configura questo criterio, i certificati che devono essere divulgati con la trasparenza dei certificati verranno considerati non attendibili se la loro divulgazione non è conforme al criterio di trasparenza dei certificati.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CertificateTransparencyEnforcementDisabledForLegacyCas
  • Nome Criteri di gruppo: Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per un elenco di autorità di certificazione legacy
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForLegacyCas
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForLegacyCas\1 = "sha256/AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA=="
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForLegacyCas\2 = "sha256//////////////////////w=="

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CertificateTransparencyEnforcementDisabledForLegacyCas
  • Valore di esempio
<array>
  <string>sha256/AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA==</string>
  <string>sha256//////////////////////w==</string>
</array>

Torna all'inizio

CertificateTransparencyEnforcementDisabledForUrls

Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per URL specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Disabilita l'applicazione dei requisiti di trasparenza dei certificati per gli URL elencati.

Questo criterio consente di non divulgare i certificati per i nomi host negli URL specificati tramite la trasparenza dei certificati. In questo modo, è possibile usare i certificati che altrimenti verrebbero considerati non attendibili, perché non sono stati divulgati in modo adeguato, ma è più difficile rilevare i certificati emessi in modo errato per tali host.

Creare il modello URL in base a https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. Poiché i certificati sono validi per un determinato nome host, indipendentemente dallo schema, dalla porta o dal percorso, solo la parte del nome host dell'URL viene considerata. Gli host con caratteri jolly non sono supportati.

Se non si configura questo criterio, i certificati che dovrebbero essere divulgati con la trasparenza dei certificati vengono considerati non attendibili se non vengono divulgati.

Questo criterio non funziona come previsto con file://* caratteri jolly.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CertificateTransparencyEnforcementDisabledForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Disabilita l'applicazione della trasparenza dei certificati per URL specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForUrls\1 = "contoso.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CertificateTransparencyEnforcementDisabledForUrls\2 = ".contoso.com"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CertificateTransparencyEnforcementDisabledForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>contoso.com</string>
  <string>.contoso.com</string>
</array>

Torna all'inizio

ClearBrowsingDataOnExit

Cancella i dati di esplorazione alla chiusura di Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 78 o successive

Descrizione

Microsoft Edge non cancella i dati di esplorazione per impostazione predefinita quando viene chiuso. I dati di esplorazione includono le informazioni inserite nei moduli, le password e persino i siti Web visitati.

Se si abilita questo criterio, tutti i dati di esplorazione vengono eliminati ogni volta che Microsoft Edge viene chiuso. Tenere presente che, se si abilita questo criterio, ha la precedenza rispetto a come è stato configurato DefaultCookiesSetting.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono configurare l'opzione Cancella dati delle esplorazioni in Impostazioni.

Se si abilita questo criterio, non configurare il criterio AllowDeletingBrowserHistory o ClearCachedImagesAndFilesOnExit perché gestiscono tutti l'eliminazione dei dati di esplorazione. Se si configurano i criteri precedenti e questo criterio, tutti i dati di esplorazione vengono eliminati quando Microsoft Edge viene chiuso, indipendentemente da come è stato configurato AllowDeletingBrowserHistory o ClearCachedImagesAndFilesOnExit.

Per non cancellare i cookie all'uscita, configura i criteri SaveCookiesOnExit.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ClearBrowsingDataOnExit
  • Nome Criteri di gruppo: Cancella i dati di esplorazione alla chiusura di Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: ClearBrowsingDataOnExit
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ClearBrowsingDataOnExit
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

ClearCachedImagesAndFilesOnExit

Cancella le immagini e i file memorizzati nella cache alla chiusura di Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 83 o successive

Descrizione

Microsoft Edge non cancella i file e le immagini memorizzati nella cache per impostazione predefinita quando viene chiuso.

Se si abilita questo criterio, i file e le immagini memorizzati nella cache vengono eliminati ogni volta che Microsoft Edge viene chiuso.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono configurare l'opzione dei file e delle immagini memorizzati nella cache in edge://settings/clearBrowsingDataOnClose.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono scegliere se cancellare i file e le immagini memorizzati nella cache all'uscita.

Se si disabilita questo criterio, non abilitare il criterio ClearBrowsingDataOnExit poiché entrambi sono associati all'eliminazione dei dati. Se si configurano entrambi, il criterio ClearBrowsingDataOnExit ha la precedenza ed elimina tutti i dati quando si chiude Microsoft Edge, indipendentemente da come è configurato ClearCachedImagesAndFilesOnExit.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ClearCachedImagesAndFilesOnExit
  • Nome Criteri di gruppo: Cancella le immagini e i file memorizzati nella cache alla chiusura di Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: ClearCachedImagesAndFilesOnExit
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ClearCachedImagesAndFilesOnExit
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

ClickOnceEnabled

Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo ClickOnce

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 78 o successive

Descrizione

Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo ClickOnce. Il protocollo ClickOnce consente ai siti Web di richiedere che il browser apra i file da un URL specifico usando il gestore di file ClickOnce nel dispositivo o nel computer dell'utente.

Se si abilita questo criterio, gli utenti possono aprire i file usando il protocollo ClickOnce. Questo criterio sostituisce l'impostazione ClickOnce dell'utente nella pagina edge://flags/.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono aprire i file usando il protocollo ClickOnce. Al contrario, il file verrà salvato nel file system tramite il browser. Questo criterio sostituisce l'impostazione ClickOnce dell'utente nella pagina edge://flags/.

Se non si configura questo criterio, gli utenti con versioni di Microsoft Edge precedenti a Microsoft Edge 87 non possono aprire i file usando il protocollo ClickOnce per impostazione predefinita. Tuttavia, essi hanno la possibilità di abilitare l'uso del protocollo ClickOnce con la pagina edge://flags/. Gli utenti con versioni di Microsoft Edge dalla 87 e successive possono aprire i file usando il protocollo ClickOnce, ma hanno la possibilità di disabilitare il protocollo ClickOnce con la pagina edge://flags/.

La disabilitazione di ClickOnce potrebbe impedire l'avvio corretto delle applicazioni ClickOnce (file con estensione .application).

Per altre informazioni su ClickOnce, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2103872 e https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2099880.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ClickOnceEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo ClickOnce
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ClickOnceEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

ClipboardAllowedForUrls

Consenti l'uso degli Appunti in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 109 o successiva

Descrizione

Configurare l'elenco di modelli di URL che specificano quali siti possono usare l'autorizzazione del sito degli Appunti.

L'impostazione dei criteri consente di creare un elenco di modelli di URL che specificano quali siti possono usare l'autorizzazione del sito degli Appunti. Questo non include tutte le operazioni degli Appunti sulle origini che corrispondono ai modelli. Ad esempio, gli utenti saranno comunque in grado di incollare usando i tasti di scelta rapida perché questo non è controllato dall'autorizzazione del sito degli Appunti.

Se il criterio non è impostato, DefaultClipboardSetting si applica a tutti i siti se è impostato. Se non è impostato, si applica l'impostazione personale dell'utente.

Per altre informazioni sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ClipboardAllowedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti l'uso degli Appunti in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ClipboardAllowedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ClipboardAllowedForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ClipboardAllowedForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ClipboardAllowedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

ClipboardBlockedForUrls

Bloccare l'uso degli Appunti in siti specifici

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 109 o successiva

Descrizione

Configurare l'elenco di modelli di URL che specificano quali siti possono usare l'autorizzazione del sito degli Appunti.

L'impostazione dei criteri consente di creare un elenco di modelli di URL che specificano i siti che non possono usare l'autorizzazione del sito degli Appunti. Questo non include tutte le operazioni degli Appunti sulle origini che corrispondono ai modelli. Ad esempio, gli utenti saranno comunque in grado di incollare usando i tasti di scelta rapida perché questo non è controllato dall'autorizzazione del sito degli Appunti.

Se il criterio non è impostato, DefaultClipboardSetting si applica a tutti i siti se è impostato. Se non è impostato, si applica l'impostazione personale dell'utente.

Per altre informazioni sui modelli di URL validi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322. * non è un valore accettato per questo criterio.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ClipboardBlockedForUrls
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca l'uso degli Appunti in siti specifici
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ClipboardBlockedForUrls
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ClipboardBlockedForUrls\1 = "https://www.example.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ClipboardBlockedForUrls\2 = "[*.]example.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ClipboardBlockedForUrls
  • Valore di esempio
<array>
  <string>https://www.example.com</string>
  <string>[*.]example.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

CollectionsServicesAndExportsBlockList

Blocca l'accesso a un elenco specificato di servizi e di destinazioni di esportazione in Raccolte

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Elenca servizi specifici e destinazioni di esportazione a cui gli utenti non possono accedere nella funzionalità Raccolte in Microsoft Edge. Include anche la visualizzazione di dati aggiuntivi da Bing e l’esportazione di raccolte verso prodotti Microsoft o partner esterni.

Se si abilita questo criterio, i servizi e le destinazioni di esportazione corrispondenti all'elenco specificato vengono bloccati.

Se non si configura questo criterio, non vengono applicate restrizioni ai servizi e destinazioni di esportazione accettabili.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • pinterest_suggestions (pinterest_suggestions) = Suggerimenti di Pinterest

  • collections_share (collections_share) = condivisione di raccolte

  • local_pdf (local_pdf) = Salva i FILE PDF locali nelle raccolte per OneDrive

  • send_word (send_word) = Invia una raccolta a Microsoft Word

  • send_excel (send_excel) = Invia una raccolta a Microsoft Excel

  • send_onenote (send_onenote) = Invia una raccolta a Microsoft OneNote

  • send_pinterest (send_pinterest) = Invia una raccolta a Pinterest

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CollectionsServicesAndExportsBlockList
  • Nome Criteri di gruppo: Blocca l'accesso a un elenco specificato di servizi e destinazioni di esportazione in Raccolte
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft Edge\CollectionsServicesAndExportsBlockList
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CollectionsServicesAndExportsBlockList\1 = "collections_share"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CollectionsServicesAndExportsBlockList\2 = "local_pdf"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CollectionsServicesAndExportsBlockList\3 = "send_word"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CollectionsServicesAndExportsBlockList\4 = "send_excel"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\CollectionsServicesAndExportsBlockList\5 = "send_onenote"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CollectionsServicesAndExportsBlockList
  • Valore di esempio
<array>
  <string>collections_share</string>
  <string>local_pdf</string>
  <string>send_word</string>
  <string>send_excel</string>
  <string>send_onenote</string>
</array>

Torna all'inizio

CommandLineFlagSecurityWarningsEnabled

Abilita gli avvisi di sicurezza per i contrassegni della riga di comando

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 78 o successive

Descrizione

Se disabilitato, questo criterio impedisce la visualizzazione degli avvisi di sicurezza all'avvio di Microsoft Edge con contrassegni della riga di comando potenzialmente pericolosi.

Se abilitato o non configurato, gli avvisi di sicurezza vengono visualizzati quando tali contrassegni della riga di comando vengono usati per avviare Microsoft Edge.

Ad esempio, il flag --disable-gpu-sandbox genera questo avviso: si usa un flag della riga di comando non supportato: --disable-gpu-sandbox. Questo comporta rischi di stabilità e sicurezza.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CommandLineFlagSecurityWarningsEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita gli avvisi di sicurezza per i contrassegni della riga di comando
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: CommandLineFlagSecurityWarningsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CommandLineFlagSecurityWarningsEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

ComponentUpdatesEnabled

Abilita gli aggiornamenti dei componenti in Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli aggiornamenti dei componenti sono abilitati in Microsoft Edge.

Se si disabilita o si imposta su false questo criterio, gli aggiornamenti dei componenti sono disabilitati per tutti i componenti in Microsoft Edge.

Tuttavia, alcuni componenti sono esclusi da questo criterio. Sono inclusi i componenti che non contengono codice eseguibile, che non alterano in modo significativo il comportamento del browser o che sono fondamentali per la sicurezza. In altri termini, gli aggiornamenti che sono considerati "critici per la sicurezza" vengono comunque applicati anche se si disabilita questo criterio.

Esempi di tali componenti includono gli elenchi di revoca dei certificati e gli elenchi di sicurezza, ad esempio gli elenchi di prevenzione del rilevamento.

La disabilitazione di questo criterio può potenzialmente impedire agli sviluppatori di Microsoft Edge di fornire correzioni di sicurezza critiche in modo appropriato e pertanto non è consigliabile.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ComponentUpdatesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita gli aggiornamenti dei componenti in Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ComponentUpdatesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ComponentUpdatesEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

ConfigureDoNotTrack

Configura Do Not Track

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Specifica se inviare richieste Do Not Track ai siti Web che richiedono informazioni di monitoraggio. Le richieste Do Not Track consentono ai siti Web visitati di sapere che l'utente non vuole tenere traccia dell'attività di esplorazione. Per impostazione predefinita, Microsoft Edge non invia richieste Do Not Track, ma gli utenti possono attivare questa funzionalità per inviarle.

Se si abilita questo criterio, vengono sempre inviate richieste Do Not Track ai siti Web che richiedono informazioni di monitoraggio.

Se si disabilita questo criterio, le richieste non vengono mai inviate.

Se non si configura questo criterio, gli utenti possono scegliere se inviare tali richieste.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ConfigureDoNotTrack
  • Nome Criteri di gruppo: Configura Do Not Track
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ConfigureDoNotTrack
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ConfigureDoNotTrack
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

ConfigureFriendlyURLFormat

Configura il formato incolla predefinito degli URL copiati da Microsoft Edge e determina se saranno disponibili formati aggiuntivi per gli utenti.

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 87 o successive
  • In macOS dalla versione 88 o successive

Descrizione

Se i Friendly URL sono abilitati, Microsoft Edge calcolerà altre rappresentazioni dell'URL e le inserirà negli Appunti.

Questo criterio configura il formato che verrà incollato durante l'incollamento in applicazioni esterne o all'interno di Microsoft Edge senza la voce di menu di scelta rapida "Incolla come".

Se configurato, questo criterio fa una scelta per conto dell'utente. Le opzioni di edge://settings/shareCopyPaste sono disattivate e le opzioni del menu di scelta rapida "Incolla come" non saranno disponibili.

  • Se non è configurato, l'utente potrà scegliere il formato di incollamento preferito. Per impostazione predefinita, questa opzione è impostata sul formato del friendly URL. Il menu "Incolla come" sarà disponibile in Microsoft Edge.

  • 1 = Non verranno archiviati altri formati negli Appunti. La voce di menu di scelta rapida "Incolla come" non sarà disponibile in Microsoft Edge e l'unico formato disponibile per la funzione Incolla sarà il formato URL testo non crittografato. Effettivamente, la caratteristica friendly URL verrà disabilitata.

  • 3 = L'utente riceverà un friendly URL ogni volta che incolla nelle superfici che accettano testo RTF. L'URL normale sarà ancora disponibile per le superfici non formattate. Il menu "Incolla come" non sarà disponibile in Microsoft Edge.

  • 4 = (Non in uso attualmente)

I formati più avanzati potrebbero non essere ben supportati in alcune destinazioni e/o siti Web di incollamento. Pertanto, per la configurazione di questo criterio si consiglia di utilizzare l'opzione URL semplice.

Il criterio consigliato è disponibile in Microsoft Edge 105 o versioni successive.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • Testo non crittografato (1) = URL non crittografato senza informazioni aggiuntive, ad esempio il titolo della pagina. Opzione consigliata per la configurazione di questo criterio. Per ulteriori informazioni, vedere le pagine seguenti.

  • TitledHyperlink (3) = collegamento ipertestuale intitolato: collegamento ipertestuale che indica l'URL copiato, ma il cui testo visibile è il titolo della pagina di destinazione. Questo è il formato del friendly UR.

  • Webpreview (4) = presto disponibile. Se impostato, si comporterà come "URL non crittografato".

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: ConfigureFriendlyURLFormat
  • Nome GP: Configura il formato incolla predefinito degli URL copiati da Microsoft Edge e determina se saranno disponibili formati aggiuntivi per gli utenti.
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: ConfigureFriendlyURLFormat
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000003

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ConfigureFriendlyURLFormat
  • Valore di esempio
<integer>3</integer>

Torna all'inizio

ConfigureKeyboardShortcuts

Configura l'elenco di comandi per cui disabilitare i tasti di scelta rapida

Versioni supportate:

  • Su Windows da 101 o versioni successive

Descrizione

Configura l'elenco di comandi di Microsoft Edge per cui disabilitare i tasti di scelta rapida.

Per un elenco dei comandi possibili da disabilitare, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2186950.

Se si abilita questo criterio, i comandi nell'elenco 'disabilitato' non verranno più attivati dai tasti di scelta rapida.

Se si disabilita questo criterio, tutti i tasti di scelta rapida si comportano come di consueto.

Nota: la disabilitazione di un comando rimuoverà solo il relativo mapping di collegamento. I comandi nell'elenco 'disabilitato' continueranno a funzionare se si accede tramite l'interfaccia utente del browser.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ConfigureKeyboardShortcuts
  • Nome Criteri di gruppo: configura l'elenco di comandi di Microsoft Edge per cui disabilitare i tasti di scelta rapida
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ConfigureKeyboardShortcuts
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ConfigureKeyboardShortcuts = {
  "disabled": [
    "new_tab",
    "fullscreen"
  ]
}
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ConfigureKeyboardShortcuts = {"disabled": ["new_tab", "fullscreen"]}

Torna all'inizio

ConfigureOnPremisesAccountAutoSignIn

Configura l'accesso automatico con un account di dominio Active Directory quando non esiste un account di dominio Azure AD

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 81 o successive

Descrizione

Abilita l'uso degli account Active Directory per l'accesso automatico se i computer degli utenti sono aggiunti a un dominio e se l'ambiente non è aggiunto ad Azure AD ibrido. Se invece si desidera che gli utenti accedano automaticamente con l'account Azure Active Directory, aggiungere l'ambiente ad Azure AD (vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2118197 per altre informazioni) o ad Azure AD ibrido (vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2118365 per altre informazioni).

A ogni avvio, Microsoft Edge proverà a eseguire l'accesso tramite questo criterio, purché il primo profilo avviato non sia connesso o prima non sia stato eseguito l'accesso automatico.

Se il criterio BrowserSignin è disabilitato, questo criterio non avrà alcun effetto.

Se si abilita questo criterio e lo si imposta su "SignInAndMakeDomainAccountNonRemovable”, Microsoft Edge eseguirà automaticamente l’accesso degli utenti che usano computer aggiunti al dominio tramite gli account Active Directory.

Se si imposta questo criterio su “Disabilitato” o non lo si imposta, Microsoft Edge non eseguirà automaticamente l’accesso degli utenti che usano computer aggiunti al dominio con account Active Directory.

Da Microsoft Edge 89 in poi, se è presente un profilo locale esistente con criteri RoamingProfileSupportEnabled disabilitato e il computer è ora ibrido aggiunto, ovvero ha un account Azure AD, aggiornerà automaticamente il profilo locale al profilo di Azure AD per ottenere funzionalità di sincronizzazione complete di Azure AD.

Da Microsoft Edge 93 in poi, se il criterio ImplicitSignInEnabled è disabilitato, questo criterio non avrà alcun effetto.

Da Microsoft Edge 94 in poi, se il criterio OnlyOnPremisesImplicitSigninEnabled è abilitato e questo criterio è impostato su 'SignInAndMakeDomainAccountNonRemovable', avrà effetto anche nell'ambiente ibrido aggiunto. Microsoft Edge farà accedere automaticamente gli utenti utilizzando il proprio account di dominio di Active Directory anche se sono presenti account MSA o AAD.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • Disabilitato (0) = Disabilitato

  • SignInAndMakeDomainAccountNonRemovable (1) = Accede e rende l’account di dominio non rimovibile

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ConfigureOnPremisesAccountAutoSignIn
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'accesso automatico con un account di dominio Active Directory quando non esiste un account di dominio Azure AD
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ConfigureOnPremisesAccountAutoSignIn
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

ConfigureOnlineTextToSpeech

Configura la sintesi vocale online

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Indica se il browser può sfruttare i caratteri voce della sintesi vocale online, parte dei Servizi cognitivi Azure. Questi caratteri voce sono di qualità superiore rispetto ai caratteri voce di sistema predefiniti.

Se si abilita o non si configura questo criterio, le applicazioni basate sul Web che usano l'API SpeechSynthesis possono utilizzare i caratteri voce della sintesi vocale online.

Se si disabilita questo criterio, i caratteri voce non sono disponibili.

Sono disponibili altre informazioni su questa funzionalità qui: API SpeechSynthesis: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2110038 Servizi cognitivi: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2110141

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ConfigureOnlineTextToSpeech
  • Nome Criteri di gruppo: Configura la sintesi vocale online
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ConfigureOnlineTextToSpeech
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ConfigureOnlineTextToSpeech
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

ConfigureShare

Configura l'esperienza di condivisione

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 83 o successive
  • In macOS dalla versione 93 o successiva

Descrizione

Se si imposta questo criterio su "ShareAllowed" (impostazione predefinita), gli utenti potranno accedere all'esperienza di condivisione da Impostazioni e dal menu Altro in Microsoft Edge per condividere contenuti con altre app nel sistema.

Se si imposta questo criterio su "ShareDisallowed", gli utenti non potranno accedere all'esperienza di condivisione. Inoltre se il pulsante Condividi è nella barra degli strumenti, verrà nascosto.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • ShareAllowed (0) = Consentire di usare l'esperienza di condivisione

  • ShareDisallowed (1) = Non consentire di usare l'esperienza di condivisione

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ConfigureShare
  • Nome Criteri di gruppo: Configura l'esperienza di condivisione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ConfigureShare
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ConfigureShare
  • Valore di esempio:
<integer>1</integer>

Torna all'inizio

ConfigureViewInFileExplorer

Configura la funzionalità Visualizza in Esplora file per le pagine di SharePoint in Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • In Windows da 93 o versioni successive

Descrizione

Questa impostazione consente di configurare la funzionalità Visualizza in Esplora file per la gestione dei file in SharePoint Online durante l'utilizzo di Microsoft Edge.

Dovrai elencare i domini specifici in cui sono consentiti ed elencare i cookie necessari per l'autenticazione SharePoint (rtFa e FedAuth).

Dietro le quinte, il criterio consente agli URL con lo schema viewinfileexplorer: di aprire gli URL WebDAV in Esplora file di Windows nelle pagine corrispondenti all'elenco dei domini e utilizza i cookie specificati per l'autenticazione WebDAV.

Se si abilita questo criterio, è possibile utilizzare la funzionalità "Visualizza in Esplora file" nelle raccolte di documenti SharePoint elencate. Dovrai specificare il dominio di SharePoint e i cookie di autenticazione. Vedi il valore di esempio seguente.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, non è possibile utilizzare la funzionalità "Visualizza in Esplora file" nelle raccolte di documenti di SharePoint.

Si noti che, sebbene questa sia un'opzione disponibile tramite Microsoft Edge, anziché utilizzare l'opzione Visualizza in Esplora file, l'approccio consigliato per la gestione di file e cartelle all'esterno di SharePoint consiste nel sincronizzare i file di SharePoint o spostare o copiare i file in SharePoint. Sincronizzare i file SharePoint: https://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=2166983 spostare o copiare i file in SharePoint:https://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=2167123

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ConfigureViewInFileExplorer
  • Nome Criteri di gruppo: configurare la funzionalità Visualizza in Esplora file per le pagine di SharePoint in Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ConfigureViewInFileExplorer
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ConfigureViewInFileExplorer = [
  {
    "cookies": [
      "rtFa",
      "FedAuth"
    ],
    "domain": "contoso.sharepoint.com"
  },
  {
    "cookies": [
      "rtFa",
      "FedAuth"
    ],
    "domain": "contoso2.sharepoint.com"
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ConfigureViewInFileExplorer = [{"cookies": ["rtFa", "FedAuth"], "domain": "contoso.sharepoint.com"}, {"cookies": ["rtFa", "FedAuth"], "domain": "contoso2.sharepoint.com"}]

Torna all'inizio

CrossOriginWebAssemblyModuleSharingEnabled

Specifica se i moduli WebAssembly possono essere inviati tra le origini (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 98.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 95, fino alla versione 98

Descrizione

Specifica se i moduli WebAssembly possono essere inviati a un'altra finestra o tra le origini di lavoro La condivisione del modulo WebAssembly tra origini è stata deprecata nell'ambito degli sforzi per deprecazione di document.domain, vedere https://github.com/mikewest/deprecating-document-domain. Questo criterio ha consentito di abilitare nuovamente la condivisione del modulo WebAssembly tra origini. Questo criterio è obsoleto perché era progettato per offrire un periodo di transizione più lungo nel processo di deprecazione.

Se si abilita questo criterio, i siti possono inviare moduli WebAssembly tra origini senza restrizioni.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, i siti possono inviare moduli WebAssembly solo a finestre e lavori nella stessa origine.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CrossOriginWebAssemblyModuleSharingEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: specifica se i moduli WebAssembly possono essere inviati tra le origini (obsoleti)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: CrossOriginWebAssemblyModuleSharingEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CrossOriginWebAssemblyModuleSharingEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 79 o successive

Descrizione

Specifica un collegamento per il menu ? o il tasto F1.

Se si abilita questo criterio, un amministratore può specificare un collegamento per il menu ? o il tasto F1.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, viene usato il collegamento predefinito per il menu ? o il tasto F1.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: CustomHelpLink
  • Nome Criteri di gruppo: Specifica il collegamento alla guida personalizzato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: CustomHelpLink
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2080734"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: CustomHelpLink
  • Valore di esempio
<string>https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2080734</string>

Torna all'inizio

DNSInterceptionChecksEnabled

Controlli dell'intercettazione DNS abilitati

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 80 o successive

Descrizione

Questo criterio configura un interruttore locale che consente di disabilitare i controlli di intercettazione DNS. Questi controlli tentano di individuare se il browser si trova dietro un proxy che reindirizza nomi host sconosciuti.

Questo rilevamento potrebbe non essere necessario in un ambiente aziendale in cui la configurazione di rete è nota. Può essere disabilitato per evitare ulteriore traffico DNS e HTTP all'avvio e a ogni modifica della configurazione del DNS.

Se si abilita o non si imposta questo criterio, i controlli di intercettazione DNS vengono eseguiti.

Se si disabilita questo criterio, i controlli di intercettazione DNS non vengono eseguiti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DNSInterceptionChecksEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Controlli dell'intercettazione DNS abilitati
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DNSInterceptionChecksEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DNSInterceptionChecksEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

DefaultBrowserSettingEnabled

Imposta Microsoft Edge come browser predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows 7 e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Se si abilita questo criterio su true, Microsoft Edge controlla sempre se si tratta del browser predefinito all’avvio e, se possibile, lo registra automaticamente.

Se si imposta questo criterio su falso, Microsoft Edge non controlla se si tratta dell'impostazione predefinita e disattiva i controlli utente per questa opzione.

Se non si imposta questo criterio, Microsoft Edge consente agli utenti di controllare se si tratta dell'impostazione predefinita e, in caso contrario, se devono essere visualizzate le notifiche degli utenti.

Nota per gli amministratori di Windows: questo criterio funziona solo per i PC che eseguono Windows 7. Per le versioni più recenti di Windows, è necessario distribuire un file di "associazioni delle applicazioni predefinite" che rende Microsoft Edge il gestore per i protocolli HTTPS e HTTP (e, facoltativamente, il protocollo ftp e i formati di file come .html, .htm, .pdf, .svg, .webp). Per altre informazioni, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2094932.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultBrowserSettingEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta Microsoft Edge come browser predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultBrowserSettingEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultBrowserSettingEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

DefaultClipboardSetting

Autorizzazione predefinita per il sito degli Appunti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 109 o successiva

Descrizione

Questo criterio controlla il valore predefinito per l'autorizzazione del sito degli Appunti.

L'impostazione dei criteri su 2 nel Registro di sistema impedisce ai siti di usare l'autorizzazione del sito degli Appunti.

L'impostazione del criterio su 3 nel Registro di sistema o l'annullamento dell'impostazione consente all'utente di modificare l'impostazione e decidere se le API degli Appunti sono disponibili quando un sito vuole usare un'API.

Questo criterio può essere sottoposto a override per modelli DI URL specifici usando i criteri ClipboardAllowedForUrls eClipboardBlockedForUrls .

Questo criterio influisce solo sulle operazioni degli Appunti controllate dall'autorizzazione del sito degli Appunti e non influisce sulle operazioni di scrittura negli Appunti sanificate o di copia e incolla attendibili.

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • BlockClipboard (2) = Non consentire ad alcun sito di usare l'autorizzazione del sito degli Appunti

  • AskClipboard (3) = Consenti ai siti di chiedere all'utente di concedere l'autorizzazione del sito degli Appunti

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultClipboardSetting
  • Nome Criteri di gruppo: autorizzazione predefinita per il sito degli Appunti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultClipboardSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultClipboardSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultSearchProviderContextMenuAccessAllowed

Consente l’accesso al menu di scelta rapida del provider di ricerca predefinito

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 85 o successive

Descrizione

Consente di usare un provider di ricerca predefinito nel menu di scelta rapida.

Se si imposta questo criterio su disabilitato, la voce del menu di scelta rapida che si basa sul provider di ricerca predefinito e sulla ricerca della barra laterale non sarà disponibile.

Se questo criterio è impostato su abilitato o non impostato, la voce del menu di scelta rapida per il provider di ricerca predefinito e per la ricerca della barra laterale sarà disponibile.

Il valore del criterio viene applicato solo quando il criterio DefaultSearchProviderEnabled è abilitato e non è applicabile in caso contrario.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSearchProviderContextMenuAccessAllowed
  • Nome Criteri di gruppo: consente l’accesso al menu di scelta rapida del provider di ricerca predefinito
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultSearchProviderContextMenuAccessAllowed
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSearchProviderContextMenuAccessAllowed
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

DefaultSensorsSetting

Impostazione predefinita per i sensori

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Specificare se i siti Web possono accedere e usare sensori come i sensori di movimento e di luce. È possibile bloccare o consentire completamente l'accesso dei siti Web ai sensori.

Impostando il criterio su 1 si consente ai siti Web di accedere ai sensori e usarli. Impostando il criterio su 2 si nega l'accesso ai sensori.

È possibile sostituire questo criterio per modelli URL specifici usando i criteri SensorsAllowedForUrls e SensorsBlockedForUrls.

Se non si configura questo criterio, i siti Web possono accedere ai sensori e usarli e gli utenti possono modificare tale impostazione. Questo è il valore globale predefinito per SensorsAllowedForUrls e SensorsBlockedForUrls.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • AllowSensors (1) = consenti ai siti di accedere ai sensori

  • BlockSensors (2) = non consentire ad alcun sito di accedere ai sensori

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultPopupsSetting
  • Nome Criteri di gruppo: Impostazione predefinita per i sensori
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultSensorsSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSensorsSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultSerialGuardSetting

Controlla l'uso di Serial API

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Specificare se i siti Web possono accedere alle porte seriali. È possibile bloccare completamente l'accesso o chiedere conferma all'utente ogni volta che un sito Web vuole accedere a una porta seriale.

L'impostazione del criterio su 3 consente ai siti Web di richiedere l'accesso alle porte seriali. Impostando il criterio su 2 si nega l'accesso alle porte seriali.

È possibile sostituire questo criterio per modelli URL specifici usando i criteri SerialAskForUrls and SerialBlockedForUrls.

Se non si configura questo criterio, per impostazione predefinita i siti possono chiedere agli utenti se è possibile accedere a una porta seriale e gli utenti possono modificare questa impostazione.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • BlockSerial (2) = non consentire ad alcun sito di richiedere l'accesso alle porte seriali tramite Serial API

  • AskSerial (3) = consenti ai siti di richiedere l'autorizzazione dell'utente per accedere a una porta seriale

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultSerialGuardSetting
  • Nome Criteri di gruppo: controlla l'uso di Serial API
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefaultSerialGuardSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSerialGuardSetting
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DefaultShareAdditionalOSRegionSetting

Impostare l'impostazione predefinita "Condividi area aggiuntiva del sistema operativo"

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 108 o successiva

Descrizione

Questo criterio controlla il valore predefinito per l'impostazione "Condividi area del sistema operativo aggiuntiva" in Microsoft Edge.

L'impostazione "Condividi area del sistema operativo aggiuntiva" Microsoft Edge controlla se l'impostazione del formato dell'area del sistema operativo verrà condivisa con il Web tramite le impostazioni locali JavaScript predefinite. Se condivisi, i siti Web saranno in grado di eseguire query sul formato dell'area del sistema operativo usando il codice JavaScript, ad esempio; "Intl.DateTimeFormat().resolvedOptions().locale".

Se si imposta questo criterio su "Limitato", il formato dell'area del sistema operativo verrà condiviso solo se la relativa parte della lingua corrisponde alla lingua di visualizzazione Microsoft Edge.

Se si imposta questo criterio su "Always", il formato dell'area del sistema operativo verrà sempre condiviso. Questo valore potrebbe causare un comportamento imprevisto del sito Web se la lingua del formato di area del sistema operativo è diversa dalla lingua di visualizzazione Microsoft Edge. Ad esempio, se un sito Web usa le impostazioni locali predefinite di JavaScript per formattare le date, i nomi dei giorni e dei mesi possono essere visualizzati in una lingua mentre il testo circostante viene visualizzato in un'altra lingua.

Se si imposta questo criterio su "Mai", il formato area del sistema operativo non verrà mai condiviso.

Esempio 1: in questo esempio il formato area del sistema operativo è impostato su "en-GB" e la lingua di visualizzazione del browser è impostata su "en-US". Il formato di area del sistema operativo verrà quindi condiviso se il criterio è impostato su "Limitato" o "Sempre".

Esempio 2: in questo esempio il formato area del sistema operativo è impostato su "es-MX" e la lingua di visualizzazione del browser è impostata su "en-US". Il formato di area del sistema operativo verrà quindi condiviso se il criterio è impostato su "Always", ma non se il criterio è impostato su "Limited".

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • Limitato (0) = Limitato

  • Always (1) = Condividere sempre il formato dell'area del sistema operativo

  • Mai (2) = Non condividere mai il formato dell'area del sistema operativo

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefaultShareAdditionalOSRegionSetting
  • Nome Criteri di gruppo: impostare l'impostazione predefinita "Condividi area del sistema operativo aggiuntiva"
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DefaultShareAdditionalOSRegionSetting
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultShareAdditionalOSRegionSetting
  • Valore di esempio
<integer>0</integer>

Torna all'inizio

DefinePreferredLanguages

Definisce un elenco ordinato di lingue preferite in cui i siti internet dovrebbero essere visualizzati, se supportate dai siti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 89 o versioni successive

Descrizione

Configura le varianti della lingua inviate da Microsoft Edge ai siti internet nell'intestazione HTTP di Accept-Language Request, e impedisce agli utenti di aggiungere, rimuovere o modificare l'ordine delle lingue preferite nelle impostazioni di Microsoft Edge. Gli utenti che vogliono cambiare le lingue in cui Microsof Edge mostra le pagine o offre di tradurle saranno limitati alle lingue configurate in questo criterio.

Se si abilita questo criterio, i siti internet verranno visualizzati nella prima lingua dell'elenco supportato, a meno che non venga usata un'altra logica specifica del sito per determinare la lingua di visualizzazione. Le varianti della lingua definite in questo criterio eseguono la sovrascrittura delle lingue configurate nel criterio SpellcheckLanguage .

Se il criterio non viene configurato o disabilitato, Microsoft Edge invia ai siti le lingue preferite specificate dall'utente nell'intestazione HTTP della richiesta Accept-Language.

Per informazioni dettagliate sulle varianti della lingua valide, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2148854 .

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DefinePreferredLanguages
  • Nome Criteri di gruppo: definisce un elenco ordinato di lingue preferite in cui i siti internet dovrebbero essere visualizzati, se sono supportate
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DefinePreferredLanguages
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"en-US,fr,es"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefinePreferredLanguages
  • Valore di esempio:
<string>en-US,fr,es</string>

Torna all'inizio

DelayNavigationsForInitialSiteListDownload

Richiede che l'elenco siti in modalità Enterprise sia disponibile prima dello spostamento tramite schede.

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 84 o successive

Descrizione

Consente di specificare se le schede Microsoft Edge attendono lo spostamento finché il browser non avrà scaricato l'elenco iniziale dei siti in modalità Enterprise. Questa opzione viene usata in scenari in cui la Home page del browser deve essere caricata in modalità Internet Explorer ed è importante che venga prima eseguita nel browser dopo l'abilitazione della modalità Internet Explorer. Se questo scenario non esiste, è consigliabile non abilitare questa opzione perché può influire negativamente sulle prestazioni del caricamento della Home page. L'impostazione viene applicata solo se Microsoft Edge non dispone di un elenco dei siti in modalità aziendale memorizzato nella cache, ad esempio quando si esegue il primo browser dopo l'abilitazione della modalità Internet Explorer.

Questa impostazione funziona in combinazione con: InternetExplorerIntegrationLevel impostato su 'IEMode' e uno dei criteri InternetExplorerIntegrationSiteList o InternetExplorerIntegrationCloudSiteList in cui l'elenco contiene almeno una voce.

Il comportamento di timeout di questo criterio può essere configurato con il criterio NavigationDelayForInitialSiteListDownloadTimeout.

Se si imposta questo criterio su “All”, quando Microsoft Edge non dispone di una versione memorizzata nella cache dell'elenco dei siti in modalità Enterprise, le tabulazioni ritarderanno lo spostamento finché il browser non avrà scaricato l'elenco dei siti. I siti configurati per l'apertura in modalità Internet Explorer dall'elenco dei siti vengono caricati in modalità di Internet Explorer, anche durante la navigazione iniziale del browser. Siti che non possono essere configurati per l'apertura in Internet Explorer, come siti con uno schema diverso da http:, https:, file:, or ftp: non ritardare l'esplorazione e il caricamento immediato in modalità Microsoft Edge.

Se usato in combinazione con i criteri InternetExplorerIntegrationCloudSiteList, durante il primo avvio di Microsoft Edge, si verificherà un ritardo perché l'accesso implicito deve terminare prima che Microsoft Edge tenti di scaricare l'elenco dei siti dal cloud Microsoft, dato che ciò richiede l'autenticazione al servizio cloud.

Se si imposta questo criterio su “None” o non lo si configura, quando Microsoft Edge non dispone di una versione memorizzata nella cache dell'elenco dei siti in modalità Enterprise, le tabulazioni verranno spostate immediatamente e non attenderanno che il browser scarichi l'elenco dei siti in modalità Enterprise. I siti configurati per l'apertura in modalità di Internet Explorer dall'elenco sito verranno aperti in modalità Microsoft Edge finché il browser non avrà terminato il download dell'elenco dei siti in modalità Enterprise.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • None (0) = Nessuno

  • All (1) = Tutti gli spostamenti idonei

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DelayNavigationsForInitialSiteListDownload
  • Nome Criteri di gruppo: richiede che l'elenco siti in modalità Enterprise sia disponibile prima dello spostamento tramite schede.
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DelayNavigationsForInitialSiteListDownload
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

DeleteDataOnMigration

Elimina i dati del browser obsoleti alla migrazione

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 83 o successive

Descrizione

Questo criterio determina se i dati di esplorazione dell'utente della Versione legacy di Microsoft Edge verranno eliminati dopo la migrazione a Microsoft Edge versione 81 o successiva.

Se si imposta questo criterio su "Abilitato", tutti i dati di esplorazione della Versione legacy di Microsoft Edge dopo la migrazione a Microsoft Edge versione 81 o successiva verranno eliminati. Questo criterio deve essere impostato prima della migrazione a Microsoft Edge versione 81 o successiva per avere effetti sui dati di esplorazione esistenti.

Se si imposta questo criterio su "Disabilitato" o se il criterio non viene configurato, i dati di esplorazione dell'utente non vengono eliminati dopo la migrazione a Microsoft Edge versione 83 o successiva.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DeleteDataOnMigration
  • Nome Criteri di gruppo: Elimina i dati del browser obsoleti alla migrazione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DeleteDataOnMigration
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

DeveloperToolsAvailability

Controlla dove si possono usare gli strumenti di sviluppo

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Controlla dove si possono usare gli strumenti di sviluppo.

Se si imposta questo criterio su "DeveloperToolsDisallowedForForceInstalledExtensions" (impostazione predefinita), gli utenti possono accedere agli strumenti di sviluppo e alla console di JavaScript in generale, ma non nel contesto delle estensioni installate dai criteri aziendali.

Se si imposta questo criterio su "DeveloperToolsAllowed", gli utenti possono accedere agli strumenti di sviluppo e alla console di JavaScript in qualsiasi contesto, comprese le estensioni installate dai criteri aziendali.

Se si imposta questo criterio su "DeveloperToolsDisallowed", gli utenti non possono accedere agli strumenti di sviluppo o esaminare gli elementi del sito Web. I menu e i tasti di scelta rapida o le voci di menu a comparsa che aprono gli strumenti di sviluppo o la console di JavaScript sono disabilitati.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • DeveloperToolsDisallowedForForceInstalledExtensions (0) = Bloccare gli strumenti di sviluppo nelle estensioni installate da criteri aziendali, consentirli in altri contesti

  • DeveloperToolsAllowed (1) = Consentire di usare gli strumenti di sviluppo

  • DeveloperToolsDisallowed (2) = Non consentire di usare gli strumenti di sviluppo

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DeveloperToolsAvailability
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla dove si possono usare gli strumenti di sviluppo
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DeveloperToolsAvailability
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DeveloperToolsAvailability
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DiagnosticData

Invia dati di diagnostica necessari e facoltativi sull'uso del browser

Versioni supportate:

  • In Windows 7 e macOS dalla versione 86 o successive

Descrizione

Questo criterio controlla l'invio a Microsoft dei dati di diagnostica necessari e facoltativi relativi all'utilizzo del browser.

I dati di diagnostica necessari raccolti fanno in modo che Microsoft Edge rimanga sicuro, aggiornato e funzioni come previsto.

I dati di diagnostica facoltativi includono i dati sull'uso del browser, i siti Web visitati e i report di arresto anomalo di Microsoft in modo da migliorare il prodotto e il servizio.

Questo criterio non è supportato nei dispositivi Windows 10. Per controllare la raccolta di dati in Windows 10, gli amministratori IT devono usare i criteri di gruppo dati di diagnostica Windows. Questo criterio può essere sia "Consenti telemetria" o "Consenti dati di diagnostica", a seconda della versione di Windows in uso. Ulteriori informazioni sulla raccolta dei dati di diagnostica Windows 10: https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2099569

Per configurare il criterio, usa una delle opzioni seguenti:

“Disattivato” disattiva la raccolta di dati diagnostica obbligatoria e facoltativa. Questa opzione non è consigliata.

"RequiredData" invia i dati di diagnostica necessari, ma disattiva la raccolta di dati diagnostica facoltativa. Microsoft Edge invia i dati di diagnostica necessari in modo che Microsoft Edge rimanga sicuro, aggiornato e funzioni come previsto.

"OptionalData" invia i dati di diagnostica facoltativi includendo i dati sull'utilizzo del browser, i siti Web visitati, i report di arresto anomalo inviati a Microsoft per migliorare il prodotto e il servizio.

In Windows 7/macOS questo criterio controlla l'invio di dati obbligatori e facoltativi a Microsoft.

Se non configuri o disattivi questo criterio, Microsoft Edge lo applicherà come impostazione predefinita per le preferenze degli utenti.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • Disattivato (0) = disattivato (non consigliato)

  • RequiredData (1) = dati obbligatori

  • OptionalData (2) = dati facoltativi

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: DiagnosticData
  • Nome criteri di gruppo: Invia dati di diagnostica necessari e facoltativi sull'uso del browser
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DiagnosticData
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: DiagnosticData
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

DirectInvokeEnabled

Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo DirectInvoke

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 78 o successive

Descrizione

Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo DirectInvoke. Il protocollo DirectInvoke consente ai siti Web di richiedere che il browser apra i file da un URL specifico usando un gestore di file specifico nel dispositivo o nel computer dell'utente.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono aprire i file usando il protocollo DirectInvoke.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono aprire i file usando il protocollo DirectInvoke. Al contrario, il file verrà salvato nel file system.

Nota: la disabilitazione di DirectInvoke potrebbe impedire il corretto funzionamento di alcune funzionalità di Microsoft SharePoint Online.

Per altre informazioni su DirectInvoke, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2103872 e https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2099871.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DirectInvokeEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consente agli utenti di aprire i file con il protocollo DirectInvoke
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DirectInvokeEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

Disable3DAPIs

Disabilita il supporto per le API di grafica 3D

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Impedisce alle pagine Web di accedere all'unità di elaborazione grafica (GPU). In particolare, le pagine Web non possono accedere all'API WebGL e i plug-in non possono usare l'API Pepper 3D.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, è possibile che le pagine Web utilizzino l'API WebGL e che i plug-in utilizzino l'API Pepper 3D. Per impostazione predefinita, Microsoft Edge potrebbe continuare a richiedere argomenti della riga di comando per utilizzare queste API.

Se il criterio HardwareAccelerationModeEnabled è impostato su false, l'impostazione del criterio 'Disable3DAPIs' viene ignorata. Equivale all'impostazione del criterio 'Disable3DAPIs' su True.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: Disable3DAPIs
  • Nome Criteri di gruppo: Disabilita il supporto per le API di grafica 3D
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: Disable3DAPIs
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: Disable3DAPIs
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

DisableScreenshots

Disabilita l'acquisizione di screenshot

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Controlla se l'utente può acquisire screenshot della pagina del browser.

Se si abilita questo criterio, gli utenti non possono acquisire screenshot usando tasti di scelta rapida o API di estensione.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono acquisire screenshot.

Nota: anche se si disabilitano gli screenshot usando questo criterio, gli utenti potrebbero comunque essere in grado di acquisire screenshot usando l'acquisizione Web all'interno del browser o altri metodi all'esterno del browser. Ad esempio, usando una funzionalità del sistema operativo o un'altra applicazione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DisableScreenshots
  • Nome Criteri di gruppo: Disabilita l'acquisizione di screenshot
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DisableScreenshots
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DisableScreenshots
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

DiskCacheDir

Imposta la directory della cache del disco

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura la directory da usare per archiviare i file memorizzati nella cache.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge usa la directory fornita indipendentemente dal fatto che l'utente abbia specificato il contrassegno "--disk-cache-dir". Per evitare perdite di dati o altri errori imprevisti, non configurare questo criterio su una directory radice di un volume o su una directory utilizzata per altri scopi, perché Microsoft Edge ne gestisce il contenuto.

Per un elenco delle variabili che è possibile usare quando si specificano directory e percorsi, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095041.

Se non si configura questo criterio, viene usata la directory della cache predefinita e gli utenti possono ignorare tale impostazione predefinita con il contrassegno della riga di comando "--disk-cache-dir".

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DiskCacheDir
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta la directory della cache del disco
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DiskCacheDir
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"${user_home}/Edge_cache"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DiskCacheDir
  • Valore di esempio
<string>${user_home}/Edge_cache</string>

Torna all'inizio

DiskCacheSize

Imposta le dimensioni della cache del disco, in byte

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura le dimensioni della cache, in byte, utilizzata per archiviare i file nel disco.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge usa le dimensioni della cache fornite indipendentemente dal fatto che l'utente abbia specificato il contrassegno "--disk-cache-size". Il valore specificato in questo criterio non è un limite rigido, ma piuttosto un suggerimento per il sistema di memorizzazione nella cache; qualsiasi valore inferiore ad alcuni megabyte è troppo basso e verrà arrotondato per eccesso a un minimo ragionevole.

Se si imposta il valore di questo criterio su 0, vengono usate le dimensioni della cache predefinite e gli utenti non possono modificarle.

Se non si configura questo criterio, vengono usate le dimensioni predefinite, ma gli utenti possono ignorarle con il contrassegno "--disk-cache-size".

Nota: il valore specificato in questo criterio viene utilizzato come suggerimento per vari sottosistemi della cache nel browser. L'utilizzo aggregato del disco di tutte le cache può pertanto essere maggiore del valore specificato, ma nello stesso ordine di grandezza del valore specificato.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DiskCacheSize
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta le dimensioni della cache del disco, in byte
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DiskCacheSize
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x06400000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DiskCacheSize
  • Valore di esempio
<integer>104857600</integer>

Torna all'inizio

DisplayCapturePermissionsPolicyEnabled

Specifica se il criterio delle autorizzazioni di acquisizione di visualizzazione è selezionato o ignorato (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 109.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dal 95, fino al 109

Descrizione

Questo criterio è obsoleto. I criteri erano una soluzione temporanea per le applicazioni aziendali non conformi alle specifiche.

Questo criterio ha smesso di funzionare in Microsoft Edge 107 ed è stato obsoleto in Microsoft Edge 110.

I gate del criterio di autorizzazione all’acquisizione dello schermo accede a getDisplayMedia(), in base a questa specifica:https://www.w3.org/TR/screen-capture/#feature-policy-integration tuttavia, se questo criterio è disabilitato, questo requisito non viene applicato e getDisplayMedia() è consentito da contesti che altrimenti non sarebbero consentiti.

Se si abilita o non si configura questo criterio, i siti possono chiamare getDisplayMedia() solo dai contesti consentiti dal criterio di autorizzazione all’acquisizione del display.

Se si disabilita questo criterio, i siti possono chiamare getDisplayMedia() anche da contesti non consentiti dal criterio di autorizzazione all’acquisizione del display. Tenere presente che potrebbero essere applicate altre restrizioni.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DisplayCapturePermissionsPolicyEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: specifica se i criteri di autorizzazione per l'acquisizione di visualizzazione sono selezionati o ignorati (obsoleti)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DisplayCapturePermissionsPolicyEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DisplayCapturePermissionsPolicyEnabled
  • Valore di esempio:
<true/>

Torna all'inizio

DnsOverHttpsMode

Controlla la modalità del protocollo DNS-over-HTTPS

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 83 o successive

Descrizione

Controlla la modalità del resolver DNS-over-HTTPS. Questo criterio imposta la modalità predefinita solo per ogni query. La modalità può essere ignorata per tipi di query speciali, ad esempio richieste di risolvere un nome host del server DNS-over-HTTPS.

La modalità "off" disabilita DNS-over-HTTPS.

La modalità "automatic" invia prima query DNS-over-HTTPS se un server DNS-over-HTTPS è disponibile e potrebbe eseguire il fallback per l'invio di query non protette in caso di errore.

La modalità "secure" invia solo query DNS-over-HTTPS e non risolve in caso di errore.

Se non si configura questo criterio, il browser potrebbe inviare richieste DNS-over-HTTPS a un resolver associato al resolver di sistema configurato dell'utente.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • off (off) = Disabilita DNS-over-HTTPS

  • automatic (automatic) = Abilita DNS-over-HTTPS con fallback insicuro

  • secure (secure) = Abilita DNS-over-HTTPS senza fallback insicuro

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DnsOverHttpsMode
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla la modalità del protocollo DNS-over-HTTPS
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DnsOverHttpsMode
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"off"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DnsOverHttpsMode
  • Valore di esempio
<string>off</string>

Torna all'inizio

DnsOverHttpsTemplates

Specifica il modello URI del resolver DNS-over-HTTPS desiderato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 83 o successive

Descrizione

Specifica il modello URI del resolver DNS-over-HTTPS desiderato. Per specificare più resolver DNS-over-HTTPS, separare i modelli URI corrispondenti con spazi.

Se si imposta DnsOverHttpsMode su "secure", questo criterio deve essere impostato e non può rimanere vuoto.

Se si imposta DnsOverHttpsMode su "automatic" e questo criterio è impostato, verranno usati i modelli URI specificati. Se non si imposta questo criterio, i mapping hardcoded verranno usati per tentare di aggiornare il resolver DNS corrente dell'utente su un resolver DoH gestito dallo stesso provider.

Se il modello URI contiene una variabile dns, le richieste al resolver useranno GET; in caso contrario, le richieste useranno POST.

I modelli formattati in modo non corretto verranno ignorati.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DnsOverHttpsTemplates
  • Nome Criteri di gruppo: Specifica il modello URI del resolver DNS-over-HTTPS desiderato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DnsOverHttpsTemplates
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"https://dns.example.net/dns-query{?dns}"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DnsOverHttpsTemplates
  • Valore di esempio
<string>https://dns.example.net/dns-query{?dns}</string>

Torna all'inizio

DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins

Definisce un elenco di protocolli che non possono essere bloccati automaticamente dalla protezione anti-flood

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 99 o versioni successive

Descrizione

Consente di impostare un elenco di protocolli e, per ciascun protocollo, un elenco associato di modelli di origine consentiti. Queste origini non verranno bloccate automaticamente dall'avvio di un'applicazione esterna da parte della protezione anti-flood. Il separatore finale non deve essere incluso nell'elenco del protocollo. Ad esempio, inserisci “skype” invece di “skype:” o “skype://”.

Se si configura questo criterio, un protocollo può ignorare il blocco invisibile all'utente tramite protezione anti-flood solo se:

  • il protocollo è elencato

  • l'origine del sito che tenta di avviare il protocollo corrisponde a uno dei modelli di origine nell'elenco allowed_origins di tale protocollo.

Se entrambe le condizioni sono false, l'avvio del protocollo esterno potrebbe essere bloccato dalla protezione anti-flood.

Se non si configura questo criterio, nessun protocollo può ignorare il blocco invisibile all'utente.

I modelli di corrispondenza di origine usano un formato simile a quelli per il criterio URLBlocklist, documentati su https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.

Tuttavia, i modelli di corrispondenza di origine per questo criterio non possono contenere elementi come “/path” o “@query”. Qualsiasi modello che contiene un elemento “/path” o “@query” verrà ignorato.

Questo criterio non funziona come previsto con il file://* caratteri jolly.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins
  • Nome Criteri di gruppo: Definisci un elenco di protocolli che non possono essere bloccati automaticamente dalla protezione anti-flood
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins = [
  {
    "allowed_origins": [
      "example.com",
      "http://www.example.com:8080"
    ],
    "protocol": "spotify"
  },
  {
    "allowed_origins": [
      "https://example.com",
      "https://.mail.example.com"
    ],
    "protocol": "msteams"
  },
  {
    "allowed_origins": [
      "*"
    ],
    "protocol": "msoutlook"
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins = [{"allowed_origins": ["example.com", "http://www.example.com:8080"], "protocol": "spotify"}, {"allowed_origins": ["https://example.com", "https://.mail.example.com"], "protocol": "msteams"}, {"allowed_origins": ["*"], "protocol": "msoutlook"}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins
  • Valore di esempio:
<key>DoNotSilentlyBlockProtocolsFromOrigins</key>
<array>
  <dict>
    <key>allowed_origins</key>
    <array>
      <string>example.com</string>
      <string>http://www.example.com:8080</string>
    </array>
    <key>protocol</key>
    <string>spotify</string>
  </dict>
  <dict>
    <key>allowed_origins</key>
    <array>
      <string>https://example.com</string>
      <string>https://.mail.example.com</string>
    </array>
    <key>protocol</key>
    <string>msteams</string>
  </dict>
  <dict>
    <key>allowed_origins</key>
    <array>
      <string>*</string>
    </array>
    <key>protocol</key>
    <string>msoutlook</string>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

DoubleClickCloseTabEnabled

La funzionalità doppio clic in Microsoft Edge è stata abilitata (disponibile solo in Cina)

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 104 o successiva

Descrizione

Questo criterio consente di configurare la funzione di doppio clic in Microsoft Edge.

Il doppio clic consente di chiudere una scheda facendo doppio clic con il pulsante sinistro del mouse.

Se si attiva o non si configura questo criterio, è possibile utilizzare la funzione di doppio clic per chiudere una scheda in Microsoft Edge per iniziare a utilizzare questa funzione.

Se si disattiva questo criterio, non è possibile utilizzare la funzione di doppio clic in Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DoubleClickCloseTabEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Funzionalità Doppio clic in Microsoft Edge abilitata (disponibile solo in Cina)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: DoubleClickCloseTabEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DoubleClickCloseTabEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

DownloadDirectory

Imposta la directory di download

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura la directory da usare quando si scaricano i file.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge usa la directory fornita indipendentemente dal fatto che l'utente ne abbia specificata una o abbia scelto di dover specificare ogni volta il percorso di download. Per un elenco delle variabili che è possibile usare, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095041.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, viene usata la directory di download predefinita e l'utente può modificarla.

Se si imposta un percorso non valido, per impostazione predefinita Microsoft Edge userà la directory di download predefinita dell'utente.

Se la cartella specificata dal percorso non esiste, il download attiverà una richiesta che chiede all'utente dove desidera salvare il download.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Stringa

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DownloadDirectory
  • Nome Criteri di gruppo: Imposta la directory di download
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DownloadDirectory
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
"\n      Linux-based OSes (including Mac): /home/${user_name}/Downloads\n      Windows: C:\\Users\\${user_name}\\Downloads"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DownloadDirectory
  • Valore di esempio
<string>
      Linux-based OSes (including Mac): /home/${user_name}/Downloads
      Windows: C:\Users\${user_name}\Downloads</string>

Torna all'inizio

DownloadRestrictions

Consente le restrizioni per il download

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Configura il tipo di download che Microsoft Edge blocca completamente, senza consentire agli utenti di ignorare la decisione relativa alla sicurezza.

Impostare 'BlockDangerousDownloads' per consentire tutti i download tranne quelli che contengono Microsoft Defender avvisi SmartScreen di download pericolosi noti o che hanno estensioni di tipo file pericolose.

Impostare "BlockPotentiallyDangerousDownloads” per consentire tutti i download tranne quelli che attivano avvisi di Microsoft Defender SmartScreen per download potenzialmente pericolosi o indesiderati o con estensioni di file pericolose.

Impostare "BlockAllDownloads" per bloccare tutti i download.

Impostare 'BlockMali jpgDownloads' per consentire tutti i download, ad eccezione di quelli che contengono avvisi di download dannosi di Microsoft Defender SmartScreen noti.

Se non si configura questo criterio o si imposta l'opzione "DefaultDownloadSecurity”, i download vengono sottoposti alle solite restrizioni di sicurezza in base ai risultati dell'analisi di Microsoft Defender SmartScreen.

Queste restrizioni si applicano ai download dal contenuto delle pagine Web, oltre all'opzione di menu a comparsa "Collegamento di download...". Queste restrizioni non si applicano al salvataggio o al download della pagina attualmente visualizzata, né si applicano all'opzione Salva come PDF dalle opzioni di stampa.

Per altre informazioni su Microsoft Defender SmartScreen, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2094934.

Mapping delle opzioni del criterio:

  • DefaultDownloadSecurity (0) = Nessuna speciale restrizione

  • BlockDangerousDownloads (1) = Blocca download dannosi e tipi di file pericolosi

  • BlockPotentiallyDangerousDownloads (2) = Blocca download potenzialmente pericolosi o indesiderati e tipi di file pericolosi

  • BlockAllDownloads (3) = Bloccare tutti i download

  • BlockMaliciousDownloads (4) = Blocca download dannosi

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: DownloadRestrictions
  • Nome Criteri di gruppo: Consente le restrizioni per il download
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: DownloadRestrictions
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DownloadRestrictions
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

EdgeAssetDeliveryServiceEnabled

Consenti alle funzionalità di scaricare gli asset dal servizio di recapito asset

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 101 o successive

Descrizione

Il servizio di recapito degli asset è una pipeline generale utilizzata per fornire asset ai client Microsoft Edge. Questi asset possono essere file di configurazione o modelli di apprendimento automatico che consentono di alimentare le funzionalità che utilizzano questo servizio.

Se si abilita o non si configura questo criterio, le funzionalità possono scaricare asset dal servizio di recapito degli asset.

Se si disabilita questo criterio, le funzionalità non saranno in grado di scaricare gli asset necessari per la corretta esecuzione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EdgeAssetDeliveryServiceEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti alle funzionalità di scaricare asset dal servizio di recapito degli asset
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: EdgeAssetDeliveryServiceEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EdgeAssetDeliveryServiceEnabled
  • Valore di esempio:
<false/>

Torna all'inizio

EdgeCollectionsEnabled

Abilita la funzionalità Raccolte

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 78 o successive

Descrizione

Permette di consentire agli utenti di accedere alla funzionalità Raccolte, dove è possibile raccogliere, organizzare, condividere ed esportare contenuti in modo più efficiente e con l'integrazione di Office.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono accedere alla funzionalità Raccolte in Microsoft Edge.

Se si disabilita questo criterio, gli utenti non possono accedere a Raccolte in Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EdgeCollectionsEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita la funzionalità Raccolte
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EdgeCollectionsEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EdgeCollectionsEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EdgeDiscoverEnabled

Funzionalità di individuazione in Microsoft Edge (obsoleta)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 105.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dal 97, fino al 105

Descrizione

Questo criterio non funziona perché Discover è ora contenuto all'interno della barra laterale perimetrale e può essere gestito usando il criterio HubsSidebarEnabled .

Questo criterio consente di configurare la funzionalità di individuazione utilizzata da Microsoft Edge.

Se abilitata, questa funzionalità, che lavora in background, invia gli URL a Microsoft Bing per cercare suggerimenti correlati.

Se si abilita o non si configura questo criterio, è possibile usare il pulsante Individua in Microsoft Edge per iniziare a usare questa funzionalità.

Se si disabilita questo criterio, non è possibile usare la funzionalità Individua di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: EdgeDiscoverEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: individuazione della funzionalità In Microsoft Edge (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Consigliati
  • Nome valore: EdgeDiscoverEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EdgeDiscoverEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EdgeEDropEnabled

Abilitare la funzione Drop in Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 104 o successiva

Descrizione

Questo criterio consente di configurare la funzionalità di individuazione utilizzata da Microsoft Edge.

Drop consente agli utenti di inviare messaggi o file a se stessi.

Se si abilita o non si configura questo criterio, gli utenti possono accedere alla funzionalità Raccolte in Microsoft Edge.

Se si disabilita questo criterio, non è possibile usare la funzionalità Individua di Microsoft Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EdgeEDropEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Abilitare la funzione Drop in Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EdgeEDropEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EdgeEDropEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EdgeEnhanceImagesEnabled

Migliorare le immagini abilitate

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 97 o successive

Descrizione

Imposta se Microsoft Edge può migliorare automaticamente le immagini per mostrare immagini più nitide con un colore, un'illuminazione e un contrasto migliori.

Se si abilita questo criterio o non si configura il criterio, Microsoft Edge migliorerà automaticamente le immagini in applicazioni Web specifiche.

Se si disabilita questo criterio, Microsoft Edge non migliorerà le immagini.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EdgeEnhanceImagesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: migliorare le immagini abilitate
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EdgeEnhanceImagesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EdgeEnhanceImagesEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EdgeFollowEnabled

Abilita il servizio Segui in Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 98 o versioni successive

Descrizione

Consente al browser Microsoft Edge di abilitare Il servizio Segui e applicarlo agli utenti.

Gli utenti possono usare l'argomento Seguire un influencer, un sito o un argomento in Microsoft Edge..

Se si abilita o non si configura questo criterio, può essere applicato il servizio Segui di Microsoft Edge.

Se si disabilita questo criterio, Microsoft Edge non comunicherà con il servizio Segui per fornire la funzionalità seguente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: EdgeFollowEnabled
  • Nome Criterio di gruppo: Abilita il servizio Segui in Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EdgeFollowEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EdgeFollowEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EdgeShoppingAssistantEnabled

Shopping in Microsoft Edge abilitato

Versioni supportate:

  • On Windows and macOS since 87 or later

Descrizione

Questo criterio consente agli utenti di confrontare i prezzi di un prodotto che stanno esaminando, ottenere coupon o sconti dal sito Web, applicare automaticamente i coupon e velocizzare il checkout usando i dati di riempimento automatico.

Se si abilita o non si configura questo criterio, le funzionalità di acquisto come il confronto dei prezzi, i coupon, gli sconti e il checkout rapido verranno applicate automaticamente ai domini di vendita al dettaglio. I coupon per il rivenditore corrente e i prezzi di altri rivenditori verranno recuperati da un server.

Se questo criterio viene disabilitato le funzionalità di acquisto, come il confronto dei prezzi, i coupon e gli sconti e il checkout rapido non saranno disponibili automaticamente per i domini di rivendita.

A partire dalla versione 90.0.818.56, il comportamento della messaggistica che informa gli utenti che è disponibile un coupon, uno sconto, un confronto prezzi o una cronologia dei prezzi sui domini di acquisto viene eseguito anche tramite un banner orizzontale sotto la barra degli indirizzi. In precedenza questo messaggio era eseguito sulla barra degli indirizzi.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: sì
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco GP: EdgeShoppingAssistantEnabled
  • Nome GP: shopping in Microsoft Edge abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): Modelli amministrativi/Microsoft Edge - Impostazioni predefinite (gli utenti possono eseguire l'override)/
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\Recommended
  • Nome valore: EdgeShoppingAssistantEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: EdgeShoppingAssistantEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EditFavoritesEnabled

Consente agli utenti di modificare i Preferiti

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Abilitare questo criterio per consentire agli utenti di aggiungere, rimuovere e modificare i Preferiti. Questo è il comportamento predefinito se non si configura questo criterio.

Disabilitare questo criterio per impedire agli utenti di aggiungere, rimuovere o modificare i Preferiti. Possono continuare a usare i Preferiti esistenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EditFavoritesEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consente agli utenti di modificare i Preferiti
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EditFavoritesEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EditFavoritesEnabled
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

EnableDeprecatedWebPlatformFeatures

Nome Criteri di gruppo: Nome Criteri di gruppo: Riabilita le funzionalità della piattaforma Web deprecate per un periodo di tempo limitato (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 86.

Versioni supportate:

  • On Windows and macOS since 77, until 86

Descrizione

Questi criteri sono obsoleti, perché i criteri dedicati per la piattaforma Web sono ora usati per gestire la deprecazione delle singole caratteristiche della piattaforma Web.

Specifica un elenco di funzionalità della piattaforma Web deprecate da riabilitare temporaneamente.

Questo criterio consente di riabilitare le funzionalità della piattaforma Web deprecate per un periodo di tempo limitato. Le funzionalità sono identificate da un contrassegno stringa.

Se non si configura questo criterio, se l'elenco è vuoto o se una funzionalità non corrisponde a uno dei contrassegni stringa supportati, tutte le funzionalità della piattaforma Web deprecate rimangono disabilitate.

Il criterio è supportato nelle piattaforme di cui sopra, ma la funzionalità da abilitare potrebbe non essere disponibile in tutte quelle piattaforme. Non tutte le funzionalità della piattaforma Web deprecate possono essere riabilitate. Solo quelle indicate in modo esplicito di seguito possono essere riabilitate e solo per un periodo di tempo limitato, che varia a seconda della funzionalità. È possibile rivedere l'intento alla base delle modifiche alle funzionalità della piattaforma Web qui: https://bit.ly/blinkintents.

Il formato generale del contrassegno stringa è [DeprecatedFeatureName]_EffectiveUntil[yyyymmdd].

Mapping delle opzioni del criterio:

  • ExampleDeprecatedFeature (ExampleDeprecatedFeature_EffectiveUntil20080902) = Abilitare l'API ExampleDeprecatedFeature fino al 02/09/2008

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnableDeprecatedWebPlatformFeatures
  • Nome Criteri di gruppo: Riabilita le funzionalità della piattaforma Web deprecate per un periodo di tempo limitato (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\EnableDeprecatedWebPlatformFeatures
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\EnableDeprecatedWebPlatformFeatures\1 = "ExampleDeprecatedFeature_EffectiveUntil20080902"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnableDeprecatedWebPlatformFeatures
  • Valore di esempio
<array>
  <string>ExampleDeprecatedFeature_EffectiveUntil20080902</string>
</array>

Torna all'inizio

EnableDomainActionsDownload

Abilita il download delle azioni di dominio da Microsoft (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 84.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77, fino alla versione 84

Descrizione

Questo criterio non funziona perché è consigliabile evitare stati conflittuali. Questo criterio è usato per abilitare/disabilitare il download dell'elenco di azioni del dominio, ma non sempre consentiva di ottenere lo stato desiderato. Il servizio di sperimentazione e configurazione, che gestisce il download, ha il proprio criterio per configurare cosa viene scaricato dal servizio. Usare invece il criterio ExperimentationAndConfigurationServiceControl.

In Microsoft Edge, le azioni del dominio rappresentano una serie di funzionalità di compatibilità che consentono al browser di funzionare correttamente sul Web.

Microsoft conserva un elenco di azioni da eseguire in determinati domini per motivi di compatibilità. Ad esempio, il browser potrebbe ignorare la stringa agente utente in un sito Web se tale sito Web è interrotto a causa della nuova stringa agente utente in Microsoft Edge. Ognuna di queste azioni deve essere temporanea mentre Microsoft tenta di risolvere il problema con il proprietario del sito.

Quando il browser viene avviato e poi periodicamente, il browser contatterà il servizio di sperimentazione e configurazione che contiene l'elenco più aggiornato delle azioni di compatibilità da eseguire. Questo elenco viene salvato in locale dopo che viene recuperato in modo che le richieste successive aggiornino l'elenco solo se la copia del server è cambiata.

Se si abilita questo criterio, l'elenco delle azioni del dominio continuerà a essere scaricato dal servizio di sperimentazione e configurazione.

Se si disabilita questo criterio, l'elenco delle azioni del dominio non verrà più scaricato dal servizio di sperimentazione e configurazione.

Se non si configura questo criterio, l'elenco delle azioni del dominio continuerà a essere scaricato dal servizio di sperimentazione e configurazione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnableDomainActionsDownload
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita il download delle azioni di dominio da Microsoft (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnableDomainActionsDownload
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnableDomainActionsDownload
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EnableOnlineRevocationChecks

Abilita i controlli OCSP/CRL online

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

I controlli di revoca online non forniscono vantaggi significativi per la sicurezza e sono disabilitati per impostazione predefinita.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge eseguirà controlli online OCSP/CRL "soft-fail". "Soft fail" significa che, se il server di revoca non può essere raggiunto, il certificato verrà considerato valido.

Se si disabilita o non si configura il criterio, Microsoft Edge non eseguirà i controlli di revoca online.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnableOnlineRevocationChecks
  • Nome Criteri di gruppo: Abilita i controlli OCSP/CRL online
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnableOnlineRevocationChecks
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnableOnlineRevocationChecks
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

EnableSha1ForLocalAnchors

Consente certificati firmati SHA-1 quando sono emessi da trust anchor locali (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 91.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 85, fino a 91

Descrizione

Se questa impostazione è abilitata, Microsoft Edge consente le connessioni protette da certificati firmati SHA-1, purché il certificato sia concatenato a un certificato radice installato localmente e sia altrimenti valido.

Si noti che questo criterio dipende dallo stack di verifica dei certificati del sistema operativo (OS) che consente le firme SHA-1. Se un aggiornamento del sistema operativo modifica la gestione dei certificati SHA-1 da parte del sistema operativo, questo criterio potrebbe non avere più effetto. Inoltre, questo criterio è inteso come soluzione alternativa temporanea per dare alle organizzazioni più tempo per allontanarsi da SHA-1. Questo criterio verrà rimosso al rilascio di Microsoft Edge 92 a metà 2021.

Se non si imposta questo criterio o lo si imposta su falso, oppure se il certificato SHA-1 è concatenato a una radice del certificato pubblicamente attendibile, Microsoft Edge non consentirà i certificati firmati SHA-1.

Questo criterio è disponibile solo nelle istanze Windows aggiunte a un dominio di Active Directory di Microsoft o alle istanze di Windows 10 Pro o Enterprise registrate per la gestione dei dispositivi, o istanze macOS gestite via MDM o collegate a un dominio via MCX.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnableSha1ForLocalAnchors
  • Nome Criteri di gruppo: Consenti certificati firmati con SHA-1 quando emessi da trust anchor locali (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnableSha1ForLocalAnchors
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnableSha1ForLocalAnchors
  • Valore di esempio
<false/>

Torna all'inizio

EncryptedClientHelloEnabled

Client TLS crittografatoHello abilitato

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 108 o successiva

Descrizione

Encrypted ClientHello (ECH) è un'estensione di TLS che crittografa i campi sensibili di ClientHello per migliorare la privacy.

Se ECH è abilitato, Microsoft Edge potrebbe o meno usare ECH a seconda del supporto del server, della disponibilità del record DNS HTTPS o dello stato di implementazione.

Se si abilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge seguirà il processo di implementazione predefinito per ECH.

Se questo criterio è disabilitato, Microsoft Edge non abiliterà ECH.

Poiché ECH è un protocollo in evoluzione, l'implementazione di Microsoft Edge è soggetta a modifiche.

Di conseguenza, questo criterio è una misura temporanea per controllare l'implementazione sperimentale iniziale. Verrà sostituito con i controlli finali durante la finalizzazione del protocollo.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EncryptedClientHelloEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: TLS Encrypted ClientHello Abilitato
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EncryptedClientHelloEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EncryptedClientHelloEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EnhanceSecurityMode

Migliora lo stato di sicurezza in Microsoft Edge

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 98 o versioni successive

Descrizione

Questo criterio consente di migliorare lo stato di sicurezza in Microsoft Edge.

Se si imposta questo criterio su "StandardMode", la modalità avanzata verrà disattivata e Microsoft Edge eseguirà il fallback alla modalità di sicurezza standard.

Se si imposta questo criterio su "BalancedMode", lo stato di sicurezza sarà in modalità bilanciata.

Se si imposta questo criterio su "StrictMode", lo stato di sicurezza sarà in modalità restrittiva.

Se si imposta questo criterio su 'BasicMode', lo stato di sicurezza sarà in modalità base.

Nota: i siti che utilizzano WebAssembly (WASM) non vengono attualmente supportati quando EnhanceSecurityMode è abilitato. Se è necessario accedere a un sito che necessita di WASM, è consigliabile aggiungerlo all'elenco delle eccezioni come descritto in https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2183321.

Per informazioni dettagliate sulla modalità di sicurezza avanzata, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2185895

Mapping delle opzioni del criterio:

  • StandardMode (0) = Modalità standard

  • BalancedMode (1) = Modalità bilanciata

  • StrictMode (2) = Modalità strict

  • BasicMode (3) = Modalità Basic

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: EnhanceSecurityMode
  • Nome Criteri di Criterio: Migliora lo stato di sicurezza in Microsoft Edge
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnhanceSecurityMode
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnhanceSecurityMode
  • Valore di esempio
<integer>0</integer>

Torna all'inizio

EnhanceSecurityModeBypassIntranet

Configurazione avanzata della modalità di sicurezza per i siti dell'area Intranet

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 107 o successiva

Descrizione

Microsoft Edge applica la modalità di sicurezza avanzata nei siti dell'area Intranet per impostazione predefinita. Ciò può comportare un'azione imprevista dei siti dell'area Intranet.

Se si abilita questo criterio, Microsoft Edge non applicherà la modalità sicurezza avanzata nei siti dell'area Intranet.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, Microsoft Edge applicherà la modalità sicurezza avanzata nei siti dell'area Intranet.

Per informazioni dettagliate sulla modalità di sicurezza avanzata, vedere https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2185895

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnhanceSecurityModeBypassIntranet
  • Nome Criteri di gruppo: Configurazione della modalità di sicurezza avanzata per i siti dell'area Intranet
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnhanceSecurityModeBypassIntranet
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Torna all'inizio

EnhanceSecurityModeBypassListDomains

Configura l'elenco di domini per cui non verrà imposta la modalità di miglioramento della sicurezza

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 98 o versioni successive

Descrizione

Configura l'elenco dei domini attendibili di sicurezza avanzati. Ciò significa che la modalità di sicurezza avanzata non verrà applicata durante il caricamento dei siti in domini attendibili.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: EnhanceSecurityModeBypassListDomains
  • Nome Criterio di gruppo: Configura l'elenco dei domini per i quali non verrà applicata la modalità di sicurezza avanzata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\EnhanceSecurityModeBypassListDomains
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\EnhanceSecurityModeBypassListDomains\1 = "mydomain.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\EnhanceSecurityModeBypassListDomains\2 = "myuniversity.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnhanceSecurityModeBypassListDomains
  • Valore di esempio
<array>
  <string>mydomain.com</string>
  <string>myuniversity.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

EnhanceSecurityModeEnforceListDomains

Configura l'elenco di domini per cui verrà sempre imposta la modalità di miglioramento della sicurezza

Versioni supportate:

  • Su Windows e macOS da 98 o versioni successive

Descrizione

Configura l'elenco dei domini non attendibili per la sicurezza avanzata. Ciò significa che la modalità di sicurezza avanzata verrà sempre applicata durante il caricamento dei siti in domini non attendibili.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criterio di gruppo: EnhanceSecurityModeEnforceListDomains
  • Nome Criterio di gruppo: Configura l'elenco dei domini per i quali verrà sempre applicata la modalità di sicurezza avanzata
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\EnhanceSecurityModeEnforceListDomains
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\EnhanceSecurityModeEnforceListDomains\1 = "mydomain.com"
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\EnhanceSecurityModeEnforceListDomains\2 = "myuniversity.edu"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnhanceSecurityModeEnforceListDomains
  • Valore di esempio
<array>
  <string>mydomain.com</string>
  <string>myuniversity.edu</string>
</array>

Torna all'inizio

EnterpriseHardwarePlatformAPIEnabled

Consente alle estensioni gestite di usare l'API Enterprise Hardware Platform

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 78 o successive

Descrizione

Quando questo criterio è abilitato, le estensioni installate dai criteri aziendali possono utilizzare l'API Enterprise Hardware Platform. Quando questo criterio è disabilitato o non impostato, nessuna estensione potrà usare l'API Enterprise Hardware Platform. Questo criterio si applica anche alle estensioni del componente.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnterpriseHardwarePlatformAPIEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: Consente alle estensioni gestite di usare l'API Enterprise Hardware Platform
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnterpriseHardwarePlatformAPIEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EnterpriseHardwarePlatformAPIEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

EnterpriseModeSiteListManagerAllowed

Consente l’accesso allo strumento Enterprise Mode Site List Manager

Versioni supportate:

  • In Windows dalla versione 86 o successive

Descrizione

Consente di impostare se Enterprise Mode Site List Manager è disponibile per gli utenti.

Se si abilita questo criterio, gli utenti possono visualizzare il pulsante di spostamento di Enterprise Mode Site List Manager sulla pagina edge://compat, passare allo strumento e usarlo.

Se si disabilita o non si configura questo criterio, gli utenti non visualizzeranno il pulsante di spostamento di Enterprise Mode Site List Manager e non saranno in grado di usarlo.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EnterpriseModeSiteListManagerAllowed
  • Nome Criteri di gruppo: Consente l’accesso allo strumento Enterprise Mode Site List Manager
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EnterpriseModeSiteListManagerAllowed
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000000

Torna all'inizio

EventPathEnabled

Riabilitare l'API Event.path fino a Microsoft Edge versione 115

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dal 107, fino a 115

Descrizione

A partire da Microsoft versione 109 di Edge, il file Event.path dell'API non standard verrà rimosso per migliorare la compatibilità Web. Questo criterio abilita nuovamente l'API fino alla versione 115.

Se si abilita questo criterio, l'API Event.path sarà disponibile.

Se si disabilita questo criterio, l'API Event.path non sarà disponibile.

Se questo criterio non è impostato, l'API Event.path si troverà negli stati predefiniti seguenti: disponibile prima della versione 109 e non disponibile nella versione 109 alla versione 114.

Questo criterio verrà reso obsoleto dopo Microsoft versione 115 di Edge.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: EventPathEnabled
  • Nome Criteri di gruppo: riabilitare l'API Event.path fino a Microsoft Edge versione 115
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: EventPathEnabled
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: EventPathEnabled
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings

Disabilitare gli avvisi basati sull'estensione del tipo di file di download per i tipi di file specificati nei domini (obsoleto)

OBSOLETO: questo criterio è obsoleto e non funziona dopo Microsoft Edge 109.

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 85, fino alla versione 109

Descrizione

Questo criterio è stato obsoleto a favore di ExemptFileTypeDownloadWarnings a causa di una mancata corrispondenza del tipo che ha causato errori in Mac.

È possibile abilitare questo criterio per creare un dizionario di estensioni di file con un elenco di domini corrispondente che verrà escluso dagli avvisi di download basati sull'estensione del tipo di file. In questo modo gli amministratori dell'organizzazione possono bloccare gli avvisi di download basati sulle estensioni dei file associati a un dominio elencato. Ad esempio, se l'estensione "jnlp" è associata a "website1.com", gli utenti non visualizzerebbero un avviso durante il download dei file "jnlp" da "website1.com", ma visualizzerebbero un avviso di download durante il download dei file "jnlp" da "website2.com".

I file con estensioni specificate per i domini identificati da questo criterio continueranno a essere soggetti agli avvisi di sicurezza basati sulle estensioni dei tipi di file, ad esempio avvisi per il download di contenuti misti e avvisi di Microsoft Defender SmartScreen.

Se si disabilitano il criterio o non lo si configura, i tipi di file che generano avvisi per il download basato su estensione mostreranno avvisi all'utente.

Se il criterio viene abilitato:

  • Il modello di URL deve essere formattato in base a https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.
  • L'estensione del tipo di file immessa deve essere in formato ASCII in minuscolo. Quando si elenca il tipo di file, non è necessario includere il separatore iniziale, pertanto deve essere insertito “jnlp” invece di “.jnlp”.

Esempio:

Il valore di esempio seguente impedirebbe il download di avvisi basati su estensioni di file in swf, exe e jnlp per i domini *. contoso.com. Mostrerà all'utente un avviso per il download basato su estensione di un tipo di file in qualsiasi altro dominio per i file exe e jnlp, ma non per i file swf.

[ { "file_extension": "jnlp", "domains": ["contoso.com"] }, { "file_extension": "exe", "domains": ["contoso.com"] }, { "file_extension": "swf", "domains": ["*"] } ]

Si noti che mentre nell'esempio precedente viene mostrata la soppressione degli avvisi di download basati sulle estensioni di file per i file "swf" per tutti i domini, l'applicazione della soppressione di tali avvisi per tutti i domini per qualsiasi estensione di file pericoloso non è consigliata a causa di problemi di sicurezza. Nell'esempio è indicato solo per dimostrare la possibilità di eseguire questa operazione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings
  • Nome Criteri di gruppo: disabilita gli avvisi basati sull'estensione del tipo di file di download per i tipi di file specificati nei domini (obsoleto)
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings\1 = {"file_extension": "jnlp", "domains": ["https://contoso.com", "contoso2.com"]}
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings\2 = {"file_extension": "swf", "domains": ["*"]}

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave preferenza: ExemptDomainFileTypePairsFromFileTypeDownloadWarnings
  • Valore di esempio
<array>
  <string>{'file_extension': 'jnlp', 'domains': ['https://contoso.com', 'contoso2.com']}</string>
  <string>{'file_extension': 'swf', 'domains': ['*']}</string>
</array>

Torna all'inizio

ExemptFileTypeDownloadWarnings

Disabilita gli avvisi di download basati sull'estensione del tipo di file per i tipi di file specificati nei domini

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 105 o successiva

Descrizione

È possibile abilitare questo criterio per creare un dizionario di estensioni di file con un elenco di domini corrispondente che verrà escluso dagli avvisi di download basati sull'estensione del tipo di file. In questo modo gli amministratori dell'organizzazione possono bloccare gli avvisi di download basati sulle estensioni dei file associati a un dominio elencato. Ad esempio, se l'estensione "jnlp" è associata a "website1.com", gli utenti non visualizzerebbero un avviso durante il download dei file "jnlp" da "website1.com", ma visualizzerebbero un avviso di download durante il download dei file "jnlp" da "website2.com".

I file con estensioni specificate per i domini identificati da questo criterio continueranno a essere soggetti agli avvisi di sicurezza basati sulle estensioni dei tipi di file, ad esempio avvisi per il download di contenuti misti e avvisi di Microsoft Defender SmartScreen.

Se si disabilitano il criterio o non lo si configura, i tipi di file che generano avvisi per il download basato su estensione mostreranno avvisi all'utente.

Se il criterio viene abilitato:

  • Il modello di URL deve essere formattato in base a https://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=2095322.
  • L'estensione del tipo di file immessa deve essere in formato ASCII in minuscolo. Quando si elenca il tipo di file, non è necessario includere il separatore iniziale, pertanto deve essere insertito “jnlp” invece di “.jnlp”.

Esempio:

Il valore di esempio seguente impedirebbe il download di avvisi basati su estensioni di file in swf, exe e jnlp per i domini *. contoso.com. Mostrerà all'utente un avviso per il download basato su estensione di un tipo di file in qualsiasi altro dominio per i file exe e jnlp, ma non per i file swf.

[ { "file_extension": "jnlp", "domains": ["contoso.com"] }, { "file_extension": "exe", "domains": ["contoso.com"] }, { "file_extension": "swf", "domains": ["*"] } ]

Si noti che mentre nell'esempio precedente viene mostrata la soppressione degli avvisi di download basati sulle estensioni di file per i file "swf" per tutti i domini, l'applicazione della soppressione di tali avvisi per tutti i domini per qualsiasi estensione di file pericoloso non è consigliata a causa di problemi di sicurezza. Nell'esempio è indicato solo per dimostrare la possibilità di eseguire questa operazione.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Dictionary

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: UserDataSnapshotRetentionLimit
  • Nome Criteri di gruppo: disabilita gli avvisi di download basati sull'estensione del tipo di file per i tipi di file specificati nei domini
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ExemptFileTypeDownloadWarnings
  • Tipo valore: REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExemptFileTypeDownloadWarnings = [
  {
    "domains": [
      "https://contoso.com",
      "contoso2.com"
    ],
    "file_extension": "jnlp"
  },
  {
    "domains": [
      "*"
    ],
    "file_extension": "swf"
  }
]
Valore di esempio compatto:
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExemptFileTypeDownloadWarnings = [{"domains": ["https://contoso.com", "contoso2.com"], "file_extension": "jnlp"}, {"domains": ["*"], "file_extension": "swf"}]

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: DefaultSensorsSetting
  • Valore di esempio
<key>ExemptFileTypeDownloadWarnings</key>
<array>
  <dict>
    <key>domains</key>
    <array>
      <string>https://contoso.com</string>
      <string>contoso2.com</string>
    </array>
    <key>file_extension</key>
    <string>jnlp</string>
  </dict>
  <dict>
    <key>domains</key>
    <array>
      <string>*</string>
    </array>
    <key>file_extension</key>
    <string>swf</string>
  </dict>
</array>

Torna all'inizio

ExperimentationAndConfigurationServiceControl

Controlla le comunicazioni con il servizio di sperimentazione e configurazione

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 77 o successive

Descrizione

Il servizio Sperimentazione e configurazione viene usato per distribuire payload di sperimentazione e configurazione al client.

Il payload di sperimentazione è costituito da un elenco di funzionalità di distribuzione che Microsoft sta sottoponendo a test e feedback.

Il payload di configurazione è costituito da un elenco di impostazioni consigliate che Microsoft vuole distribuire per ottimizzare l'esperienza utente.

Il payload di configurazione può contenere anche un elenco di azioni da eseguire su determinati domini per motivi di compatibilità. Ad esempio, il browser può eseguire l'override della stringa dell'agente utente in un sito Web se il sito Web è danneggiato. Ognuna di queste azioni deve essere temporanea mentre Microsoft tenta di risolvere il problema con il proprietario del sito.

Se si imposta questo criterio su “FullMode”, viene scaricato il payload completo dal servizio di sperimentazione e configurazione. Sono inclusi i payload di sperimentazione e configurazione.

Se si imposta questo criterio su 'ConfigurationsOnlyMode', viene scaricato solo il payload di configurazione.

Se si imposta questo criterio su "RestrictedMode", la comunicazione con il servizio di sperimentazione e configurazione viene bloccata completamente. Microsoft non consiglia questa impostazione.

Se non si configura questo criterio in un dispositivo gestito, il comportamento nei canali Beta e Stabile è lo stesso di "ConfigurationsOnlyMode". Nei canali Canary e Dev il comportamento è lo stesso di 'FullMode'.

Se non si configura questo criterio, in un dispositivo non gestito il comportamento è uguale a quello della modalità “FullMode".

Mapping delle opzioni del criterio:

  • FullMode (2) = Recuperare configurazioni ed esperimenti

  • ConfigurationsOnlyMode (1) = Recuperare solo le configurazioni

  • RestrictedMode (0) = Disabilitare la comunicazione con il servizio di sperimentazione e configurazione

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Numero intero

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExperimentationAndConfigurationServiceControl
  • Nome Criteri di gruppo: Controlla le comunicazioni con il servizio di sperimentazione e configurazione
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ExperimentationAndConfigurationServiceControl
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000002

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExperimentationAndConfigurationServiceControl
  • Valore di esempio
<integer>2</integer>

Torna all'inizio

ExplicitlyAllowedNetworkPorts

Porte di rete esplicitamente consentite

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS da 91 o versioni successive

Descrizione

È disponibile un elenco di porte con restrizioni incorporate in Microsoft Edge. Le connessioni a queste porte avranno esito negativo. Questo criterio consente di ignorare l'elenco. Il set di porte è definito come un elenco separato da virgole su cui devono essere consentite le connessioni in uscita.

Le porte sono limitate per impedire che Microsoft Edge venga utilizzato come vettore per sfruttare varie vulnerabilità di rete. L'impostazione di questo criterio può esporre la rete ad attacchi. Questo criterio è inteso come soluzione temporanea per il codice di errore "ERR_UNSAFE_PORT" durante la migrazione di un servizio in esecuzione su una porta bloccata a una porta standard, ad esempio la porta 80 o 443.

I siti Web dannosi possono facilmente rilevare che questa criterio è impostato e per quali porte, e utilizzare tali informazioni per indirizzare gli attacchi.

Ogni porta elencata in questo criterio è etichettata con una data in cui fino a quando può essere sbloccata. Dopo tale data la porta verrà limitata indipendentemente dal fatto che sia specificata dal valore di questo criterio.

Se si lascia il valore vuoto o non impostato, tutte le porte con restrizioni verranno bloccate. I valori di porta non validi impostati tramite questo criterio verranno ignorati, mentre quelli validi verranno comunque applicati.

Questo criterio sostituisce l'opzione della riga di comando "--explicitly-allowed-ports".

Mappatura delle opzioni del criterio:

  • 554 (554) = porta 554 (può essere sbloccata fino al 15/10/2021)

  • 10080 (10080) = porta 10080 (può essere sbloccata fino al 01/04/2022)

  • 6566 (6566) = porta 6566 (può essere sbloccata fino al 15/10/2021)

  • 989 (989) = porta 989 (può essere sbloccata fino al 01/02/2022)

  • 990 (990) = porta 990 (può essere sbloccata fino al 01/02/2022)

Durante la configurazione di questo criterio, utilizzare le informazioni precedenti.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: sì

Tipo:

  • Elenco di stringhe

Informazioni e impostazioni di Windows

Informazioni sui Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExplicitlyAllowedNetworkPorts
  • Nome Criteri di gruppo: Porte di rete esplicitamente consentite
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge\ExplicitlyAllowedNetworkPorts
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: 1, 2, 3, ...
  • Tipo valore: elenco di REG_SZ
Valore di esempio
SOFTWARE\Policies\Microsoft\Edge\ExplicitlyAllowedNetworkPorts\1 = "10080"

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExplicitlyAllowedNetworkPorts
  • Valore di esempio:
<array>
  <string>10080</string>
</array>

Torna all'inizio

ExternalProtocolDialogShowAlwaysOpenCheckbox

Mostra una casella di controllo "Sempre aperto" nella casella di controllo del protocollo esterno

Versioni supportate:

  • In Windows e macOS dalla versione 79 o successive

Descrizione

Questo criterio controlla se la casella di controllo "Consenti sempre a questo sito di aprire collegamenti di questo tipo" viene visualizzata nelle richieste di conferma per l'avvio del protocollo esterno. Questo criterio si applica solo ai collegamenti https://.

Se viene abilitato questo criterio, quando viene visualizzata una richiesta di conferma del protocollo esterno, l'utente può selezionare "Consenti sempre" per ignorare tutte le richieste di conferma future per il protocollo in tale sito.

Se si disabilita questo criterio, la casella di controllo "Consenti sempre" non viene visualizzata. All'utente verrà richiesta una conferma ogni volta che viene richiamato un protocollo esterno.

Nelle versioni di Microsoft Edge precedenti alla 83, se non si configura questo criterio la casella di controllo "Consenti sempre" non viene visualizzata. All'utente verrà richiesta una conferma ogni volta che viene richiamato un protocollo esterno.

In Microsoft Edge 83, se non si configura questo criterio la visibilità della casella di controllo è controllata dal contrassegno "Abilita la memorizzazione delle preferenze di richiesta per l'avvio del protocollo" in edge://flags

Da Microsoft Edge versione 84, se non si configura questo criterio, quando viene visualizzata una richiesta di conferma del protocollo esterno, l'utente può selezionare "Consenti sempre" per ignorare tutte le richieste di conferma future per il protocollo in tale sito.

Funzionalità supportate:

  • Può essere obbligatorio: sì
  • Può essere consigliato: no
  • Aggiornamento dei criteri dinamici: no - Richiede il riavvio del browser

Tipo:

  • Booleano

Informazioni e impostazioni di Windows

Info su Criteri di gruppo (ADMX)
  • Nome univoco Criteri di gruppo: ExternalProtocolDialogShowAlwaysOpenCheckbox
  • Nome Criteri di gruppo: Mostra una casella di controllo "Sempre aperto" nella casella di controllo del protocollo esterno
  • Percorso Criteri di gruppo (obbligatorio): Modelli amministrativi/Microsoft Edge/
  • Percorso Criteri di gruppo (consigliato): N/D
  • Nome file ADMX Criteri di gruppo: MSEdge.admx
Impostazioni del Registro di sistema di Windows
  • Percorso (obbligatorio): SOFTWARE\Criteri\Microsoft\Edge
  • Percorso (consigliato): N/D
  • Nome valore: ExternalProtocolDialogShowAlwaysOpenCheckbox
  • Tipo valore: REG_DWORD
Valore di esempio
0x00000001

Informazioni e impostazioni Mac

  • Nome chiave di preferenza: ExternalProtocolDialogShowAlwaysOpenCheckbox
  • Valore di esempio
<true/>

Torna all'inizio

FamilySafetySettingsEnabled

Consentire agli utenti di configurare Family safety e la modalità