Esercitazione: Aggiungere un pool elastico di database SQL di Azure a un gruppo di failover

Si applica a: Database SQL di Azure

Configurare un gruppo di failover automatico per un pool elastico del database di Azure SQL e il failover di test usando il portale di Azure.

In questa esercitazione si apprenderà come:

  • Creare un database singolo.
  • Aggiungere il database a un pool elastico.
  • Creare un gruppo di failover per due pool elastici tra due server.
  • Testare il failover.

Prerequisiti

Per completare questa esercitazione, accertarsi di avere:

1 - Creare un database singolo

In questo passaggio viene creato un gruppo di risorse, un server, un database singolo e una regola del firewall IP a livello di server per l'accesso al server.

In questo passaggio viene creato un server SQL logico e un database singolo che usa dati AdventureWorksLT di esempio. È possibile creare il database usando i menu e le schermate del portale di Azure, con l'interfaccia della riga di comando di Azure o uno script di PowerShell in Azure Cloud Shell.

Tutti i metodi includono la configurazione di una regola del firewall a livello di server per consentire l'indirizzo IP pubblico del computer in uso per accedere al server. Per altre informazioni sulla creazione di regole del firewall a livello di server, vedere Creare un firewall a livello di server. È anche possibile configurare le regole del firewall a livello di database. Vedere Creare una regola del firewall a livello di database.

Per creare un gruppo di risorse, un server e un database singolo nel portale di Azure:

  1. Accedere al portale.

  2. Nella barra di ricerca cercare e selezionare Azure SQL.

  3. Nella pagina Azure SQL selezionare Aggiungi.

    Screenshot della schermata di ricerca portale di Azure che mostra Azure SQL.

  4. Nella pagina Selezionare l'opzione di distribuzione SQL selezionare il riquadro Database SQL con Database singolo in Tipo di risorsa. Per visualizzare informazioni aggiuntive sui diversi database, selezionare Mostra dettagli.

  5. Selezionare Crea.

    Screenshot della pagina dell'opzione Seleziona distribuzione SQL del portale di Azure.

  6. Nella scheda Informazioni di base del modulo Crea database SQL selezionare la Sottoscrizione di Azure corretta in Dettagli del progetto se non è già selezionata.

  7. In Gruppo di risorse selezionare Crea nuovo, immettere myResourceGroup e quindi fare clic su OK.

  8. In Dettagli database immettere mySampleDatabase per Nome del database.

  9. Per server, selezionare Crea nuovo e compilare il modulo Nuovo server come indicato di seguito:

    • Nome server: immettere mysqlserver e alcuni caratteri per l'univocità.
    • Account di accesso amministratore del server: immettere AzureAdmin.
    • Password: immettere una password che soddisfi i requisiti e immetterla di nuovo nel campo Conferma password.
    • Località: elenco a discesa e scegliere una località, ad esempio (Stati Uniti) Stati Uniti occidentali.

    Selezionare OK.

    Screenshot della pagina Crea database SQL Server del portale di Azure.

    Registrare l'account di accesso e la password dell'amministratore del server in modo da poter accedere al server e ai relativi database. Se si dimentica l'account di accesso o la password, è possibile recuperare il nome di accesso o reimpostare la password nella pagina SQL Server dopo la creazione del database. Per aprire la pagina SQL Server, selezionare il nome del server nella pagina Panoramica del database.

  10. In Calcolo e archiviazione selezionare Configura database per ripristinare le impostazioni predefinite.

    Nella pagina Configura è facoltativamente possibile:

    • Modificare il Livello di calcolo da Con provisioning a Serverless.
    • Esaminare le impostazioni di vCore e Dimensioni massime dati.
    • Selezionare Cambia configurazione per modificare la configurazione hardware.

    Dopo aver apportato le modifiche, fare clic su Applica.

  11. Selezionare Avanti: Rete nella parte inferiore della pagina.

    Screenshot della pagina Crea database SQL del portale di Azure, che mostra la scheda di base.

  12. Nella scheda Rete selezionare Endpoint pubblico in Metodo di connettività.

  13. In Regole del firewall impostare Aggiungi indirizzo IP client corrente su .

  14. Selezionare Avanti: Impostazioni aggiuntive nella parte inferiore della pagina.

    Screenshot della pagina Crea database SQL del portale di Azure, che mostra la scheda rete.

    Per altre informazioni sulle impostazioni del firewall, vedere Consentire ai servizi e alle risorse di Azure di accedere a questo server e Aggiungere un endpoint privato.

  15. Nella scheda Impostazioni aggiuntive, nella sezione Origine dati selezionare Esempio per Usa dati esistenti.

  16. Facoltativamente, abilitare Microsoft Defender per SQL.

  17. Facoltativamente, impostare la finestra di manutenzione in modo che venga eseguita la manutenzione pianificata nel momento migliore per il database.

  18. Selezionare Rivedi e crea nella parte inferiore della pagina.

    Screenshot della pagina Crea database SQL del portale di Azure, che mostra la scheda impostazioni aggiuntive.

  19. Dopo aver esaminato le impostazioni, selezionare Crea.

2 - Aggiungere il database a un pool elastico

In questo passaggio si creerà un pool elastico e si aggiungerà il database.

Creare il pool elastico tramite il portale di Azure.

  1. Selezionare Azure SQL nel menu a sinistra nel portale di Azure. Se Azure SQL non è presente nell'elenco, selezionare Tutti i servizi, quindi digitare "Azure SQL" nella casella di ricerca. (Facoltativo) Selezionare la stella accanto ad Azure SQL per aggiungerlo ai Preferiti e come elemento del riquadro di spostamento sinistro.

  2. Selezionare + Aggiungi per aprire la pagina Selezionare l'opzione di distribuzione SQL. È possibile visualizzare informazioni aggiuntive sui diversi database selezionando Mostra dettagli nel riquadro Database.

  3. Selezionare Pool elastico dall'elenco a discesa Tipo di risorsa nel riquadro Database SQL. Selezionare Crea per creare il pool elastico.

    Selezionare il pool elastico

  4. Configurare il pool elastico con i valori seguenti:

    • Nome: specificare un nome univoco per il pool elastico, ad esempio myElasticPool.

    • Sottoscrizione Selezionare la sottoscrizione dall'elenco a discesa.

    • Gruppo di risorse: nell'elenco a discesa selezionare myResourceGroup, il gruppo di risorse creato nella sezione 1.

    • Server: nell'elenco a discesa selezionare il server creato nella sezione 1.

      Creare un nuovo server per il pool elastico

    • Calcolo e archiviazione: selezionare Configura pool elastico per configurare le risorse di calcolo e archiviazione e aggiungere il database singolo al pool elastico. Nella scheda Impostazioni pool lasciare il valore predefinito Gen5, con 2 vCore e 32 GB.

  5. Nella pagina Configura selezionare la scheda Database e quindi scegliere Aggiungi database. Selezionare il database creato nella sezione 1 e quindi selezionare Applica per aggiungerlo al pool elastico. Selezionare di nuovo Applica per applicare le impostazioni del pool elastico e chiudere la pagina Configura.

    Aggiungere il database al pool elastico

  6. Selezionare Rivedi e crea per verificare le impostazioni del pool elastico e quindi selezionare Crea per creare il pool elastico.

3 - Creare il gruppo di failover

In questo passaggio si creerà un gruppo di failover tra un server esistente e un nuovo server in un'altra area. Aggiungere quindi il pool elastico al gruppo di failover.

Creare il gruppo di failover con il portale di Azure.

  1. Selezionare Azure SQL nel menu a sinistra nel portale di Azure. Se Azure SQL non è presente nell'elenco, selezionare Tutti i servizi e digitare Azure SQL nella casella di ricerca. (Facoltativo) Selezionare la stella accanto ad Azure SQL per aggiungerlo ai Preferiti e come elemento del riquadro di spostamento sinistro.

  2. Selezionare il pool elastico creato nella sezione precedente, ossia myElasticPool.

  3. Nel riquadro Panoramica selezionare il nome del server in Nome del server per aprire le impostazioni del server.

    Aprire il server per il pool elastico

  4. Nel riquadro Impostazioni selezionare Gruppi di failover e quindi selezionare Aggiungi gruppo per creare un nuovo gruppo di failover.

    Aggiungere un nuovo gruppo di failover

  5. Nella pagina Gruppo di failover immettere o selezionare i valori seguenti e quindi selezionare Crea:

    • Nome del gruppo di failover: digitare un nome univoco per il gruppo di failover, ad esempio failovergrouptutorial.

    • Server secondario: selezionare Configura le impostazioni obbligatorie e quindi scegliere Crea un nuovo server. In alternativa, è possibile selezionare un server già esistente come server secondario. Dopo aver immesso i valori seguenti per il nuovo server secondario, selezionare Seleziona.

      • Nome server: digitare un nome univoco per il server secondario, ad esempio mysqlsecondary.
      • Account di accesso amministratore server: Digitare azureuser.
      • Password: Digitare una password complessa che soddisfi i corrispondenti requisiti.
      • Località: scegliere una località dall'elenco a discesa, ad esempio East US. Questa località non può corrispondere a quella del server primario.

      Nota

      Le impostazioni di accesso e del firewall del server devono corrispondere a quelle del server primario.

      Creare un server secondario per il gruppo di failover

  6. Selezionare Database nel gruppo quindi selezionare il pool elastico creato nella sezione 2. Dovrebbe essere visualizzato un avviso in cui viene chiesto di creare un pool elastico nel server secondario. Selezionare l'avviso e quindi scegliere OK per creare il pool elastico nel server secondario.

    Aggiungere pool elastico al gruppo di failover

  7. Selezionare Seleziona per applicare le impostazioni del pool elastico al gruppo di failover, quindi selezionare Crea per creare il gruppo di failover. Aggiungendo il pool elastico al gruppo di failover viene avviato automaticamente il processo di replica geografica.

4 - Testare il failover

In questo passaggio si eseguirà il failover del gruppo di failover nel server secondario e quindi il failback usando il portale di Azure.

Testare il failover del gruppo di failover con il portale di Azure.

  1. Selezionare Azure SQL nel menu a sinistra nel portale di Azure. Se Azure SQL non è presente nell'elenco, selezionare Tutti i servizi e digitare Azure SQL nella casella di ricerca. (Facoltativo) Selezionare la stella accanto ad Azure SQL per aggiungerlo ai Preferiti e come elemento del riquadro di spostamento sinistro.

  2. Selezionare il pool elastico creato nella sezione precedente, ossia myElasticPool.

  3. In Nome del server selezionare il nome del server per aprire le impostazioni del server.

    Aprire il server per il pool elastico

  4. Nel riquadro Impostazioni selezionare Gruppi di failover e quindi selezionare il gruppo di failover creato nella sezione 2.

    Selezionare il gruppo di failover nel portale

  5. Verificare qual è il server primario e quale quello secondario.

  6. Selezionare Failover nel riquadro attività per eseguire il failover del gruppo di failover che contiene il pool elastico.

  7. Selezionare nella finestra dell'avviso che informa che le sessioni TDS verranno disconnesse.

    Failover del gruppo di failover contenente il database

  8. Verificare qual è il server primario e quale quello secondario. Se il failover è riuscito, i due server dovrebbero essersi scambiati i ruoli.

  9. Selezionare di nuovo Failover per ripristinare le impostazioni originali del gruppo di failover.

Pulire le risorse

Per pulire le risorse, eliminare il gruppo di risorse.

  1. Passare al gruppo di risorse nel portale di Azure.
  2. Selezionare Elimina gruppo di risorse per eliminare tutte le risorse nel gruppo, nonché il gruppo di risorse stesso.
  3. Nella casella di testo digitare il nome del gruppo di risorse, myResourceGroup, quindi selezionare Elimina per eliminare il gruppo di risorse.

Importante

Se si vuole mantenere il gruppo di risorse ma eliminare il database secondario, rimuoverlo dal gruppo di failover prima di eliminarlo. L'eliminazione di un database secondario prima della rimozione dal gruppo di failover può causare comportamenti imprevisti.

Script completo

Non sono disponibili script per il portale di Azure.

Passaggi successivi

In questa esercitazione è stato aggiunto un pool elastico di database SQL di Azure a un gruppo di failover ed è stato testato il failover. Si è appreso come:

  • Creare un database singolo.
  • Aggiungere il database in un pool elastico.
  • Creare un gruppo di failover per due pool elastici tra due server.
  • Testare il failover.

Passare all'esercitazione successiva per informazioni su come eseguire la migrazione con Servizio Migrazione del database.