Versioni di Service Fabric

Questo articolo fornisce altre informazioni sulle versioni e sugli aggiornamenti più recenti per il runtime e gli SDK di Service Fabric.

Sono disponibili anche le risorse seguenti:

Service Fabric 9.0

Siamo lieti di annunciare che la versione 9.0 del runtime di Service Fabric ha avviato l'implementazione nelle varie aree di Azure insieme agli strumenti e agli aggiornamenti dell'SDK. Gli aggiornamenti per .NET SDK, Java SDK e Runtime di Service Fabric sono disponibili tramite Il programma di installazione della piattaforma Web, i pacchetti NuGet e i repository Maven.

Annunci chiave

  • Disponibilità generale Supporto per .NET 6.0
  • Disponibilità generale Supporto per Ubuntu 20.04
  • Disponibilità generale Supporto per Multi-AZ all'interno di un singolo set di scalabilità di macchine virtuali
  • Aggiunta del supporto per IHost, IHostBuilder e modello di hosting minimo
  • Abilitazione dell'opzione di consenso esplicito per l'eccezione di serializzazione del contratto dati (DCS) basata sulla comunicazione remota
  • Supporto della creazione di esperienza per sviluppatori end-to-end per lo sviluppo per Linux in Windows tramite WSL2
  • Supporto per query ricorsive parallele al servizio DNS di Service Fabric
  • Supporto per Managed KeyVaultReference
  • Esporre l'ID contenitore per i pacchetti di codice attualmente distribuiti
  • Aggiunta di Fabric_InstanceId variabile di ambiente per le applicazioni guest senza stato
  • API esposta per la creazione di report MoveCost
  • Applicare un valore Max configurabile nell'IstanzaCloseDelayDuration
  • Aggiunta della possibilità di enumerare i promemoria degli attori
  • Aggiornamenti agli eventi della piattaforma
  • È stata introdotta una proprietà nel runtime di Service Fabric che può essere impostata tramite SFRP come ID risorsa arm
  • Timestamp del tipo di applicazione esposto
  • Supporto aggiunto per i metadati di Service Fabric Resource Provider (SFRP) al tipo di applicazione e alle entità versione, a partire dall'ID risorsa ARM
  • Windows Server 2022 è ora supportato a partire dalla versione 9.0 CU2.
  • Supporto del runtime di Mirantis Container in Windows per i contenitori di Service Fabric
  • Il Installazione guidata piattaforma Web Microsoft (WebPI) usato per l'installazione di Service Fabric SDK e Tools è stato ritirato il 1° luglio 2022.

Versioni di Service Fabric 9.0

Data di rilascio Versione Altre informazioni
29 aprile 2022 Azure Service Fabric 9.0 Note sulla versione
06 giugno 2022 Versione di primo aggiornamento di Azure Service Fabric 9.0 Note sulla versione
14 luglio 2022 Versione di aggiornamento seconda di Azure Service Fabric 9.0 Note sulla versione

Service Fabric 8.2

Siamo lieti di annunciare che la versione 8.2 del runtime di Service Fabric ha avviato l'implementazione nelle varie aree di Azure insieme agli strumenti e agli aggiornamenti dell'SDK. Gli aggiornamenti per .NET SDK, Java SDK e Runtime di Service Fabric sono disponibili tramite Il programma di installazione della piattaforma Web, i pacchetti NuGet e i repository Maven.

Annunci chiave

  • Esporre un'API in Cluster Manager per notare se l'aggiornamento è interessata

Versioni di Service Fabric 8.2

Data di rilascio Versione Altre informazioni
29 ottobre 2021 Azure Service Fabric 8.2 Note sulla versione
16 dicembre 2021 Versione di primo aggiornamento di Azure Service Fabric 8.2 Note sulla versione
12 febbraio 2022 Versione di aggiornamento di Azure Service Fabric 8.2 Note sulla versione
06 giugno 2022 Versione di terzo aggiornamento di Azure Service Fabric 8.2 Note sulla versione
14 luglio 2022 Versione di aggiornamento di Azure Service Fabric 8.2 Note sulla versione

Service Fabric 8.1

Siamo lieti di annunciare che la versione 8.1 del runtime di Service Fabric ha iniziato a implementare le varie aree di Azure insieme agli strumenti e agli aggiornamenti dell'SDK. Gli aggiornamenti per .NET SDK, Java SDK e Runtime di Service Fabric sono disponibili tramite Il programma di installazione della piattaforma Web, i pacchetti NuGet e i repository Maven.

Annunci chiave

  • Aggiunta del supporto per la replica ausiliaria
  • Anteprima Aggiunta del supporto per le applicazioni di Service Fabric .NET 6.0
  • Aggiunta del supporto api per l'aggiornamento delle descrizioni delle applicazioni
  • Aggiunta del ping periodico tra l'agente di riconfigurazione (RA) e il proxy dell'agente di riconfigurazione (RAP) per rilevare l'errore IPC e il processo bloccato
  • Aggiunta del supporto per il liveness e i probe di idoneità per applicazioni non in contenitori
  • Aggiornamento del cluster per gli aggiornamenti della capacità del nodo senza impatto

Versioni di Service Fabric 8.1

Data di rilascio Versione Altre informazioni
28 luglio 2021 Azure Service Fabric 8.1 Note sulla versione
13 agosto 2021 Versione di primo aggiornamento di Azure Service Fabric 8.1 Note sulla versione
09 settembre 2021 Versione di aggiornamento di Azure Service Fabric 8.1 Note sulla versione
Ottobre 06 2021 Versione di terzo aggiornamento di Azure Service Fabric 8.1 Note sulla versione

Service Fabric 8.0

Siamo lieti di annunciare che la versione 8.0 del runtime di Service Fabric ha avviato l'implementazione nelle varie aree di Azure insieme agli strumenti e agli aggiornamenti dell'SDK. Gli aggiornamenti per .NET SDK, Java SDK e runtime di Service Fabric sono disponibili tramite Il programma di installazione della piattaforma Web, i pacchetti NuGet e i repository Maven.

Annunci chiave

  • Disponibilità generale del supporto per .NET 5 per Windows
  • Disponibilità generale di nodeType senza stato
  • Possibilità di spostare istanze del servizio senza stato
  • Possibilità di aggiungere defaultLoad con parametri nel manifesto dell'applicazione
  • Per gli aggiornamenti delle repliche singleton: possibilità di definire alcune delle impostazioni a livello di cluster a livello di applicazione
  • Possibilità di posizionamento intelligente in base ai tag dei nodi
  • Possibilità di definire una soglia percentuale di nodi non integri che influiscono sull'integrità del cluster
  • Possibilità di eseguire query sui servizi caricati
  • Possibilità di aggiungere un nuovo intervallo per i nuovi codici di errore
  • Capacità di contrassegnare l'istanza del servizio come completata
  • Supporto per il modello di distribuzione basato su onde per gli aggiornamenti automatici
  • Aggiunta del probe di idoneità per le applicazioni in contenitori
  • Abilitare UseSeparateSecondaryMoveCost su true per impostazione predefinita
  • Correzione di StateManager per rilasciare il riferimento non appena sicuro
  • Bloccare la rimozione del servizio segreto centrale durante l'archiviazione dei segreti utente

Versioni di Service Fabric 8.0

Data di rilascio Versione Altre informazioni
8 aprile 2021 Azure Service Fabric 8.0 Note sulla versione
17 maggio 2021 Versione del primo aggiornamento di Azure Service Fabric 8.0 Note sulla versione
17 giugno 2021 Versione del secondo aggiornamento di Azure Service Fabric 8.0 Note sulla versione
28 luglio 2021 Versione di terzo aggiornamento di Azure Service Fabric 8.0 Note sulla versione

Versioni precedenti

Service Fabric 7.2

Annunci chiave

Versioni di Service Fabric 7.2

Data di rilascio Versione Altre informazioni
21 ottobre 2020 Azure Service Fabric 7.2 Note sulla versione
9 novembre 2020 Versione di aggiornamento di Azure Service Fabric 7.2 Note sulla versione
10 novembre 2020 Versione di terzo aggiornamento di Azure Service Fabric 7.2 Note sulla versione
2 dicembre 2020 Versione di quarto aggiornamento di Azure Service Fabric 7.2 Note sulla versione
25 gennaio 2021 Versione di aggiornamento quinta di Azure Service Fabric 7.2 Note sulla versione
17 febbraio 2021 Versione di aggiornamento sesta di Azure Service Fabric 7.2 Note sulla versione
10 marzo 2021 Versione del settimo aggiornamento di Azure Service Fabric 7.2 Note sulla versione

Service Fabric 7.1

A causa dell'attuale crisi COVID-19 e prendendo in considerazione le sfide affrontate dai clienti, stiamo rendendo disponibile la versione 7.1, ma non aggiornerà automaticamente i cluster per ricevere aggiornamenti automatici. Stiamo sospendo gli aggiornamenti automatici fino a un ulteriore avviso per garantire che i clienti possano applicare gli aggiornamenti quando più appropriati per loro, per evitare interruzioni impreviste.

Sarà possibile eseguire l'aggiornamento alla versione 7.1 tramite il portale di Azure o tramite una distribuzione di Azure Resource Manager.

I cluster di Service Fabric con aggiornamenti automatici abilitati inizieranno a ricevere automaticamente l'aggiornamento 7.1 dopo aver ripreso la procedura di implementazione standard. Verrà fornito un altro annuncio prima dell'inizio dell'implementazione standard nel sito della community tecnica di Service Fabric. Sono stati pubblicati anche gli aggiornamenti alla fine del supporto per le versioni principali a partire dalla versione 6.5 fino alla 7.1 qui.

Annunci chiave

  • Disponibilità generale delle identità gestite di Service Fabric per le applicazioni di Service Fabric
  • Supporto per Ubuntu 18.04
  • Anteprima: supporto temporaneo del disco del sistema operativo del set di scalabilità di macchine virtuali**: i dischi del sistema operativo temporanei vengono creati nella macchina virtuale locale e non salvati in Archiviazione di Azure remota. Sono consigliati per tutti i tipi di nodo di Service Fabric (primario e secondario), perché rispetto ai tradizionali dischi del sistema operativo persistente, ai dischi temporanei del sistema operativo:
    • Ridurre la latenza di lettura/scrittura nel disco del sistema operativo
    • Abilitare operazioni di gestione dei nodi di reimpostazione/ricreazione più veloci
    • Ridurre i costi complessivi (i dischi sono gratuiti e non comportano costi di archiviazione aggiuntivi)
  • Supporto per la dichiarazione dei certificati degli endpoint di servizio delle applicazioni di Service Fabric in base al nome comune del soggetto.
  • Supporto per probe di integrità per i servizi in contenitori: supporto per il meccanismo probe di attività per le applicazioni in contenitori. Liveness Probe consente di annunciare l'attività dell'applicazione in contenitori e quando non rispondono in modo tempestivo, verrà generato un riavvio.
  • Supporto per i pacchetti di codice dell'inizializzatore per contenitori e applicazioni eseguibili guest . In questo modo è possibile eseguire pacchetti di codice (ad esempio contenitori), in un ordine specificato, per eseguire l'inizializzazione del pacchetto di servizio.
  • FabricObserver e ClusterObserver sono applicazioni senza stato che acquisiscono i dati di telemetria di Service Fabric correlati a diversi aspetti di un cluster SF. Entrambe queste applicazioni sono pronte per la distribuzione nei cluster di produzione Windows per acquisire dati di telemetria avanzati con il supporto implementato per ApplicationInsights, EventSource e LogAnalytics.
    • FabricObserver (FO) 2.0: viene eseguito in tutti i nodi, genera eventi di integrità, genera dati di telemetria quando vengono raggiunte le soglie di utilizzo delle risorse configurate dall'utente. Questa versione contiene diversi miglioramenti per il monitoraggio, la gestione dei dati, i dettagli degli eventi di integrità, i dati di telemetria strutturati.
    • ClusterObserver (CO) 1.1 : viene eseguito in un nodo, acquisisce i dati di telemetria dell'integrità a livello di cluster. In questa versione ClusterObserver monitora anche lo stato del nodo e genera i dati di telemetria quando il nodo è inattivo/disabilitato per un periodo di tempo più lungo del periodo di tempo specificato dall'utente.

Migliorare l'esperienza del ciclo di vita dell'applicazione

  • Anteprima:Svuotamento richieste: durante la manutenzione pianificata del servizio, ad esempio aggiornamenti del servizio o disattivazione dei nodi, si vuole consentire ai servizi di svuotare normalmente le connessioni. Questa funzionalità aggiunge una durata di ritardo di chiusura dell'istanza nella configurazione del servizio. Durante le operazioni pianificate, SF rimuoverà l'indirizzo del servizio dall'individuazione e quindi attenderà questa durata prima di arrestare il servizio.
  • Rilevamento e bilanciamento del sottocluster automatico: il sottoclustering si verifica quando i servizi con vincoli di posizionamento diversi hanno una metrica di carico comune. Se il carico sui diversi set di nodi è notevolmente diverso, il cluster di Service Fabric Resource Manager ritiene che il cluster sia sbilanciato, anche quando ha il miglior equilibrio possibile a causa dei vincoli di posizionamento. Di conseguenza, tenta di ribilanciare il cluster, causando potenzialmente spostamenti di servizio non necessari (poiché lo "sbilanciamento" non può essere notevolmente migliorato). A partire da questa versione, l'Resource Manager cluster tenterà ora di rilevare automaticamente questi tipi di configurazioni e capire quando lo squilibrio può essere risolto tramite lo spostamento e quando invece dovrebbe lasciare le cose da sole perché non è possibile apportare miglioramenti sostanziali.
  • Costo di spostamento diverso per le repliche secondarie: è stato introdotto un nuovo valore di costo di spostamento MoltoHigh che offre maggiore flessibilità in alcuni scenari per definire se è necessario usare un costo di spostamento separato per le repliche secondarie.
  • Meccanismo probe di attività abilitato per le applicazioni in contenitori. Liveness Probe consente di annunciare l'attività dell'applicazione in contenitori e quando non rispondono in modo tempestivo, verrà generato un riavvio.
  • Eseguire fino al completamento/una sola volta per i servizi**

Miglioramenti all'archivio immagini

  • Service Fabric 7.1 usa il trasporto personalizzato per proteggere il trasferimento di file tra i nodi per impostazione predefinita. La dipendenza dalla condivisione file SMB viene rimossa dalla versione 7.1. Le condivisioni file SMB protette esistono ancora nei nodi che contengono la replica del servizio di archiviazione immagini per la scelta del cliente di rifiutare esplicitamente l'impostazione predefinita e per l'aggiornamento e il downgrade alla versione precedente.

Miglioramenti di Reliable Collections

Versioni di Service Fabric 7.1

Data di rilascio Versione Altre informazioni
20 aprile 2020 Azure Service Fabric 7.1 Note sulla versione
16 giugno 2020 Microsoft Azure Service Fabric 7.1 Primo aggiornamento Note sulla versione
20 luglio 2020 Microsoft Azure Service Fabric 7.1 Secondo aggiornamento Note sulla versione
12 agosto 2020 Microsoft Azure Service Fabric 7.1 Terzo aggiornamento Note sulla versione
10 settembre 2020 Microsoft Azure Service Fabric 7.1 Quarto aggiornamento Note sulla versione
7 ottobre 2020 Microsoft Azure Service Fabric 7.1 Sesto aggiornamento Note sulla versione
23 novembre 2020 Microsoft Azure Service Fabric 7.1 Ottavo aggiornamento Note sulla versione

Service Fabric 7.0

Azure Service Fabric 7.0 è ora disponibile. Sarà possibile eseguire l'aggiornamento alla versione 7.0 tramite il portale di Azure o tramite una distribuzione di Azure Resource Manager. A causa del feedback dei clienti sulle versioni relative al periodo di festività, non si inizierà ad aggiornare automaticamente i cluster impostati per ricevere aggiornamenti automatici fino a gennaio. A gennaio verrà ripresa la procedura di implementazione standard e i cluster con aggiornamenti automatici abilitati inizieranno a ricevere automaticamente l'aggiornamento 7.0. Verrà fornito un altro annuncio prima dell'inizio dell'implementazione. Verranno inoltre aggiornate le date di rilascio pianificate per indicare che questi criteri verranno presi in considerazione. Cercare qui gli aggiornamenti nelle pianificazioni future della versione.

Annunci chiave

  • Supporto di KeyVaultReference per i segreti dell'applicazione (anteprima): le applicazioni di Service Fabric che hanno abilitato identità gestite possono ora fare riferimento direttamente a un URL segreto Key Vault come variabile di ambiente, parametro dell'applicazione o credenziale del repository del contenitore. Service Fabric risolverà automaticamente il segreto usando l'identità gestita dell'applicazione. 

  • Maggiore sicurezza di aggiornamento per i servizi senza stato: per garantire la disponibilità durante un aggiornamento dell'applicazione, sono state introdotte nuove configurazioni per definire il numero minimo di istanze per i servizi senza stato da considerare disponibili. In precedenza questo valore era 1 per tutti i servizi e non era modificabile. Con questo nuovo controllo di sicurezza per servizio, è possibile assicurarsi che i servizi mantengano un numero minimo di istanze durante gli aggiornamenti dell'applicazione, gli aggiornamenti del cluster e altre operazioni di manutenzione basate sui controlli di integrità e sicurezza di Service Fabric.

  • Limiti delle risorse per i servizi utente: gli utenti possono configurare limiti delle risorse per i servizi utente in un nodo per evitare scenari come l'esaurimento delle risorse dei servizi di sistema di Service Fabric. 

  • Costo di spostamento del servizio molto elevato per un tipo di replica. Le repliche con costo di spostamento molto elevato verranno spostate solo se si verifica una violazione di vincolo nel cluster che non può essere risolta in altro modo. Per altre informazioni sull'utilizzo di un costo di spostamento "Molto elevato", vedere il documento collegato e per ulteriori considerazioni.

  • Controlli aggiuntivi di sicurezza del cluster: in questa versione è stato introdotto un controllo di sicurezza del quorum del nodo di inizializzazione configurabile. In questo modo è possibile personalizzare il numero di nodi di inizializzazione che devono essere disponibili durante gli scenari di ciclo di vita e gestione del cluster. Le operazioni che accettano il cluster sotto il valore configurato vengono bloccate. Oggi il valore predefinito è sempre un quorum dei nodi di inizializzazione, ad esempio se si dispone di 7 nodi di inizializzazione, un'operazione che richiederebbe al di sotto di 5 nodi di inizializzazione verrebbe bloccata per impostazione predefinita. Con questa modifica, è possibile impostare il valore minimo di sicurezza 6, in modo da consentire l'inattività di un solo nodo di inizializzazione alla volta.

  • Aggiunta del supporto per la gestione del servizio Backup e ripristino in Service Fabric Explorer. In questo modo è possibile eseguire le attività seguenti direttamente dall'interno di SFX: individuazione del servizio di backup e ripristino, creazione di criteri di backup, abilitazione dei backup automatici, esecuzione di backup ad hoc, attivazione delle operazioni di ripristino e esplorazione dei backup esistenti.

  • Annuncio della disponibilità di ReliableCollectionsMissingTypesTool: questo strumento consente di verificare che i tipi usati nelle raccolte Reliable Collections siano compatibili con le versioni precedenti e successive durante un aggiornamento in sequenza dell'applicazione. Ciò consente di evitare errori di aggiornamento o perdita di dati e danneggiamento dei dati a causa di tipi mancanti o incompatibili.

  • Abilitare letture stabili nelle repliche secondarie: le letture stable limitano le repliche secondarie alla restituzione di valori che sono stati inseriti nel quorum.

Inoltre, questa versione contiene altre nuove funzionalità, correzioni di bug e supporto, affidabilità e miglioramenti delle prestazioni. Per l'elenco completo delle modifiche, vedere le note sulla versione.

Versioni di Service Fabric 7.0

Data di rilascio Versione Altre informazioni
18 novembre 2019 Azure Service Fabric 7.0 Note sulla versione
30 gennaio 2020 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 7.0 Note sulla versione
6 febbraio 2020 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 7.0 Note sulla versione
2 marzo 2020 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 7.0 Note sulla versione
6 maggio 2020 Versione di aggiornamento sesta di Azure Service Fabric 7.0 Note sulla versione
9 ottobre 2020 Versione nona dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 7.0 Note sulla versione

Service Fabric 6.5

Questa versione include miglioramenti di supporto, affidabilità e prestazioni, nuove funzionalità, correzioni di bug e miglioramenti per semplificare la gestione del ciclo di vita del cluster e dell'applicazione.

Importante

Service Fabric 6.5 è la versione finale con il supporto degli strumenti di Service Fabric in Visual Studio 2015. I clienti sono invitati a passare a Visual Studio 2019 in futuro.

Novità di Service Fabric 6.5:

Per altri dettagli, vedere le note sulla versione di Service Fabric 6.5.

Versioni di Service Fabric 6.5

Data di rilascio Versione Altre informazioni
11 giugno 2019 Azure Service Fabric 6.5 Note sulla versione
2 luglio 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.5 Note sulla versione
29 luglio 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.5 Note sulla versione
Ago 23, 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.5 Note sulla versione
14 ottobre 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.5 [Note sulla versione] (https://github.com/microsoft/service-fabric/blob/master/release_notes/Service_Fabric_ReleaseNotes_65CU5.md

Versioni di Service Fabric 6.4

Data di rilascio Versione
30 novembre 2018 Azure Service Fabric 6.4
12 dicembre 2018 Versione di aggiornamento di Azure Service Fabric 6.4 per i cluster Windows
4 febbraio 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.4
4 marzo 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.4
8 aprile 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.4
2 maggio 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.4
28 maggio 2019 Versione dell'aggiornamento di Azure Service Fabric 6.4