Esercitazione: Configurare un ambiente Jenkins per abilitare CI/CD per un'applicazione Java in Service Fabric

Questa è la quinta di una serie di esercitazioni. Illustra come usare Jenkins per distribuire gli aggiornamenti nell'applicazione. In questa esercitazione, il plug-in Jenkins per Service Fabric viene usato insieme a un repository GitHub che ospita l'applicazione Voting per distribuire l'applicazione in un cluster.

Nella quinta parte della serie si apprenderà come:

  • Distribuire il contenitore di Jenkins per Service Fabric nel computer
  • Configurare l'ambiente Jenkins per la distribuzione in Service Fabric
  • Aggiornare l'applicazione

In questa serie di esercitazioni si apprenderà come:

Prerequisiti

Eseguire il pull dell'immagine del contenitore di Jenkins per Service Fabric e distribuirla

È possibile configurare Jenkins all'interno o all'esterno di un cluster di Service Fabric. Le istruzioni seguenti illustrano come configurarlo all'esterno di un cluster usando un'immagine Docker fornita. È tuttavia anche possibile usare un ambiente di compilazione Jenkins preconfigurato. L'immagine del contenitore seguente viene installata con il plug-in di Service Fabric ed è immediatamente pronta per l'uso con Service Fabric.

Nota

L'esempio seguente esegue il pull di un'immagine del contenitore pubblico da Docker Hub. È consigliabile eseguire prima l'autenticazione con l'account Docker Hub (docker login) invece di effettuare una richiesta pull anonima. Per migliorare l'affidabilità quando si usano contenuti pubblici, importare e gestire l'immagine in un registro azure container privato. Altre informazioni sull'uso delle immagini pubbliche.

  1. Eseguire il pull dell'immagine del contenitore di Jenkins per Service Fabric: docker pull rapatchi/jenkins:v10. Questa immagine viene fornita con il plug-in di Jenkins per Service Fabric preinstallato.

  2. Eseguire l'immagine del contenitore con il percorso in cui sono archiviati i certificati di Azure nel computer locale montato.

    docker run -itd -p 8080:8080 -v /service-fabric-java-quickstart/AzureCluster rapatchi/jenkins:v10
    
  3. Ottenere l'ID istanza dell'immagine del contenitore. È possibile elencare tutti i contenitori Docker con il comando docker ps –a

  4. Recuperare la password dell'istanza di Jenkins eseguendo questo comando:

    docker exec [first-four-digits-of-container-ID] cat /var/jenkins_home/secrets/initialAdminPassword
    

    Se l'ID contenitore è 2d24a73b5964, usare 2d24.

    • Questa password è necessaria per l'accesso al dashboard di Jenkins dal portale ovvero http://<HOST-IP>:8080.
    • Dopo il primo accesso è possibile creare il proprio account utente o usare l'account amministratore.
  5. Configurare GitHub per l'interazione con Jenkins seguendo la procedura illustrata in Generating a new SSH key and adding it to the SSH agent (Generazione di una nuova chiave SSH e aggiunta della chiave all'agente SSH). Poiché i comandi vengono eseguiti dal contenitore Docker, seguire le istruzioni per l'ambiente Linux.

    • Usare le istruzioni fornite da GitHub per generare la chiave SSH. Aggiungere quindi la chiave SSH all'account GitHub che ospita il repository.

    • Eseguire i comandi specificati nell'articolo indicato in precedenza nella shell Docker di Jenkins, non nell'host.

    • Per accedere alla shell di Jenkins dall'host, eseguire questi comandi:

      docker exec -t -i [first-four-digits-of-container-ID] /bin/bash
      

      Assicurarsi che il cluster o il computer in cui è ospitata l'immagine del contenitore Jenkins abbia un indirizzo IP pubblico. La presenza di un indirizzo IP pubblico consente all'istanza di Jenkins di ricevere notifiche da GitHub.

Creare e configurare un processo Jenkins

  1. Se non è disponibile un repository che può essere usato per ospitare il progetto Voting in GitHub, crearne uno. Il repository verrà chiamato dev_test nella parte restante di questa esercitazione.

  2. Creare un nuovo elemento nel dashboard Jenkins all'indirizzo http://<HOST-IP>:8080.

  3. Immettere un nome per l'elemento, ad esempio MyJob. Selezionare free-style project (progetto libero) e fare clic su OK.

  4. Passare quindi alla pagina del processo e fare clic su Configure (Configura).

    a. Nella sezione generale selezionare la casella di controllo associata a GitHub project (Progetto GitHub) e specificare l'URL del progetto GitHub. Questo URL ospita l'applicazione Java di Service Fabric da integrare con il flusso di integrazione continua e di distribuzione continua di Jenkins, ad esempio https://github.com/testaccount/dev_test.

    b. Nella sezione Source Code Management (Gestione del codice sorgente) selezionare Git. Specificare l'URL del repository che ospita l'applicazione Java di Service Fabric che si vuole integrare nel flusso di integrazione continua e di distribuzione continua di Jenkins, ad esempio https://github.com/testaccount/dev_test.git. Qui è anche possibile specificare il ramo da compilare, ad esempio /master.

  5. Configurare GitHub, che ospita il repository, in modo che possa comunicare con Jenkins. Eseguire la procedura descritta di seguito:

    a. Passare alla pagina del repository GitHub. Passare a Settings (Impostazioni) >Integrations and Services (Integrazioni e servizi).

    b. Selezionare Add Service (Aggiungi servizio), digitare Jenkins e selezionare il plug-in GitHub per Jenkins.

    c. Immettere l'URL webhook di Jenkins (per impostazione predefinita, http://<PublicIPorFQDN>:8081/github-webhook/). Fare clic su add/update service (aggiungi/aggiorna il servizio).

    d. Verrà inviato un evento di test all'istanza di Jenkins. Accanto al webhook in GitHub verrà visualizzato un segno di spunta verde e il progetto verrà compilato.

    Configurazione di Jenkins per Service Fabric

  6. Nella sezione Build Triggers (Trigger compilazione) selezionare l'opzione di compilazione da usare. Per questo esempio è necessario attivare una compilazione a ogni push nel repository. Selezionare quindi l'opzione GitHub hook trigger for GITScm polling (Trigger di hook GitHub per polling GITScm).

  7. Nella sezione Build (Compilazione) selezionare l'opzione Add build step (Richiama script Gradle) dall'elenco a discesa Invoke Gradle Script (Aggiungi passaggio di compilazione). Nel widget visualizzato aprire il menu Advanced (Avanzato) e specificare il percorso per Root build script (Script di compilazione radice) per l'applicazione. Viene estratto il file build.gradle dal percorso specificato che opera in modo corrispondente.

    Azione di compilazione di Jenkins per Service Fabric

  8. Nell'elenco a discesa Post-Build Actions (Azioni post-compilazione) selezionare Deploy Service Fabric Project (Distribuisci progetto di Service Fabric). In questa finestra è necessario specificare i dettagli del cluster in cui verrà distribuita l'applicazione di Service Fabric compilata con Jenkins. Il percorso del certificato è la posizione in cui è stato montato il volume (/tmp/myCerts).

    È anche possibile specificare dettagli aggiuntivi usati per distribuire l'applicazione. Vedere lo screenshot seguente per un esempio di dettagli dell'applicazione:

    Finestra di dialogo Post-build Actions con opzioni aggiuntive di distribuzione per i progetti di Service Fabric

    Nota

    In questo caso il cluster potrebbe essere lo stesso che ospita l'applicazione contenitore Jenkins, nel caso si usi Service Fabric per distribuire l'immagine del contenitore Jenkins.

  9. Fare clic su Salva.

Aggiornare l'applicazione esistente

  1. Aggiornare il titolo del contenuto HTML nel file VotingApplication/VotingWebPkg/Code/wwwroot/index.html con Esempio di Voting di Service Fabric v2.

    <div ng-app="VotingApp" ng-controller="VotingAppController" ng-init="refresh()">
        <div class="container-fluid">
            <div class="row">
                <div class="col-xs-8 col-xs-offset-2 text-center">
                    <h2>Service Fabric Voting Sample V2</h2>
                </div>
            </div>
        </div>
    </div>
    
  2. Aggiornare ApplicationTypeVersion e ServiceManifestVersion alla versione 2.0.0 nel file Voting/VotingApplication/ApplicationManifest.xml.

    <?xml version="1.0" encoding="utf-8" standalone="no"?>
    <ApplicationManifest xmlns="http://schemas.microsoft.com/2011/01/fabric" xmlns:xsi="https://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance" ApplicationTypeName="VotingApplicationType" ApplicationTypeVersion="2.0.0">
      <Description>Voting Application</Description>
      <ServiceManifestImport>
        <ServiceManifestRef ServiceManifestName="VotingWebPkg" ServiceManifestVersion="2.0.0"/>
      </ServiceManifestImport>
      <ServiceManifestImport>
            <ServiceManifestRef ServiceManifestName="VotingDataServicePkg" ServiceManifestVersion="1.0.0"/>
        </ServiceManifestImport>
        <DefaultServices>
          <Service Name="VotingWeb">
             <StatelessService InstanceCount="1" ServiceTypeName="VotingWebType">
                <SingletonPartition/>
             </StatelessService>
          </Service>
       <Service Name="VotingDataService">
                <StatefulService MinReplicaSetSize="3" ServiceTypeName="VotingDataServiceType" TargetReplicaSetSize="3">
                    <UniformInt64Partition HighKey="9223372036854775807" LowKey="-9223372036854775808" PartitionCount="1"/>
                </StatefulService>
            </Service>
        </DefaultServices>
    </ApplicationManifest>
    
  3. Aggiornare il campo Version di ServiceManifest e il campo Version del tag CodePackage nel file Voting/VotingApplication/VotingWebPkg/ServiceManifest.xml alla versione 2.0.0.

    <CodePackage Name="Code" Version="2.0.0">
    <EntryPoint>
        <ExeHost>
        <Program>entryPoint.sh</Program>
        </ExeHost>
    </EntryPoint>
    </CodePackage>
    
  4. Per inizializzare un processo Jenkins che esegue un aggiornamento dell'applicazione, effettuare il push delle nuove modifiche nel repository GitHub.

  5. In Service Fabric Explorer fare clic sull'elenco a discesa Applications (Applicazioni). Per visualizzare lo stato dell'aggiornamento, fare clic sulla scheda Upgrades in Progress (Aggiornamenti in corso).

    Aggiornamento in corso

  6. Se si accede http://< Host-IP>:8080 l'applicazione Di voto con funzionalità complete è ora in esecuzione.

    App Voting locale

Passaggi successivi

In questa esercitazione sono state illustrate le procedure per:

  • Distribuire il contenitore di Jenkins per Service Fabric nel computer
  • Configurare l'ambiente Jenkins per la distribuzione in Service Fabric
  • Aggiornare l'applicazione