Creare una definizione di immagine e una versione dell'immagine

Attenzione

Questo articolo fa riferimento a CentOS, una distribuzione Linux vicina allo stato end of life (EOL). Prendere in considerazione l'uso e la pianificazione di conseguenza.

Una raccolta di calcolo di Azure (in precedenza nota come Raccolta immagini condivise) semplifica la condivisione di immagini personalizzate nell'organizzazione. Le immagini personalizzate sono come le immagini di marketplace, ma si possono creare autonomamente. Le immagini possono essere create da una macchina virtuale, un disco rigido virtuale, uno snapshot, un'immagine gestita o un'altra versione dell'immagine.

Azure Compute Gallery consente di condividere le immagini di vm personalizzate con altri utenti dell'organizzazione, all'interno o tra aree, all'interno di un tenant di Microsoft Entra o pubblicamente usando una raccolta della community. Scegliere le immagini che si intende condividere, le aree nelle quali si vuole renderle disponibili e i destinatari. È possibile creare più raccolte in modo da poter raggruppare logicamente le immagini. Molte nuove funzionalità come ARM64, Rete accelerata e TrustedVM sono supportate solo tramite La raccolta di calcolo di Azure e non sono disponibili per le immagini gestite.

La funzionalità Raccolta di calcolo di Azure presenta più tipi di risorse:

Conto risorse Descrizione
Origine immagine Si tratta di una risorsa che può essere usata per creare una versione dell'immagine in una raccolta. Un'origine immagine può essere una macchina virtuale di Azure esistente generalizzata o specializzata, un'immagine gestita, uno snapshot o una versione dell'immagine in un'altra raccolta.
Gallery Analogamente ad Azure Marketplace, una raccolta è un repository per la gestione e la condivisione di immagini e applicazioni vm, ma si controlla chi ha accesso.
Definizione delle immagini Le definizioni di immagini vengono create all'interno di una raccolta e forniscono informazioni sull'immagine e sui requisiti per il relativo uso interno. Questa include il fatto che l'immagine è per Windows o Linux, le note sulla versione e i requisiti minimi e massimi di memoria. Si tratta della definizione di un tipo di immagine.
Versione dell'immagine La versione dell'immagine è ciò che si usa per creare una macchina virtuale quando si usa una raccolta. È possibile avere più versioni di un'immagine in base alle necessità del proprio ambiente. Come un'immagine gestita, quando si usa una versione dell'immagine per creare una macchina virtuale, la versione dell'immagine viene usata per creare nuovi dischi per la macchina virtuale. Le versioni delle immagini possono essere usate più volte.

Operazioni preliminari

Per completare questo articolo, è necessario avere una raccolta di calcolo di Azure esistente e un'origine per l'immagine disponibile in Azure. Le origini delle immagini possono essere:

  • Una macchina virtuale nella sottoscrizione. È possibile acquisire un'immagine da macchine virtuali specializzate e generalizzate .
  • Immagine gestita,
  • Sistemi operativi gestiti e dischi dati.
  • Dischi del sistema operativo e dati come dischi rigidi virtuali in un account di archiviazione.
  • Altre versioni di immagini nella stessa raccolta o in un'altra raccolta nella stessa sottoscrizione.

Se l'immagine conterrà dischi dati, le dimensioni del disco dati non possono essere superiori a 1 TB.

I nomi delle definizioni di immagini possono essere costituiti da lettere maiuscole o minuscole, numeri, trattini e punti. Per altre informazioni sui valori che è possibile specificare per la definizione di immagine, vedere Definizioni di immagini.

I caratteri consentiti per la versione dell'immagine sono numeri e punti. I numeri devono essere compresi nell'intervallo di un valore Integer a 32 bit. Formato: MajorVersion.MinorVersion.Patch.

Quando si usa questo articolo, sostituire i nomi delle risorse, se necessario.

Per le immagini generalizzate , vedere le linee guida specifiche del sistema operativo prima di acquisire l'immagine:

Se si condivideranno le immagini usando una raccolta community, assicurarsi di creare la raccolta, le definizioni di immagini e le versioni delle immagini nella stessa area.

Quando gli utenti cercano immagini della raccolta community, viene visualizzata solo la versione più recente di un'immagine.

Importante

Le informazioni delle definizioni di immagine saranno disponibili pubblicamente, ad esempio le informazioni fornite per Pubblica, Offerta e SKU.

Creare un'immagine

Scegliere un'opzione seguente per creare la definizione dell'immagine e la versione dell'immagine:

Per creare un'immagine da una macchina virtuale nel portale, vedere Acquisire un'immagine di una macchina virtuale.

Per creare un'immagine usando un'origine diversa da una macchina virtuale, seguire questa procedura.

  1. Passare alla portale di Azure, quindi cercare e selezionare Raccolta di calcolo di Azure.

  2. Selezionare la raccolta da usare nell'elenco.

  3. Nella pagina della raccolta selezionare Aggiungi nella parte superiore della pagina e quindi selezionare Definizione dell'immagine della macchina virtuale dall'elenco a discesa.

  4. nella scheda Informazioni di base della pagina Aggiungi nuova definizione di immagine alla raccolta di calcolo di Azure selezionare un'area.

  5. Per Nome definizione immagine digitare un nome come myImageDefinition.

  6. Per Sistema operativo selezionare l'opzione corretta in base all'origine.

  7. Per la generazione di macchine virtuali, selezionare l'opzione in base all'origine. Nella maggior parte dei casi, sarà Gen 1. Per altre informazioni, vedere Supporto per le macchine virtuali di seconda generazione.

  8. In Stato del sistema operativo selezionare l'opzione in base all'origine. Per altre informazioni, vedere Generalizzato e specializzato.

  9. Per Publisher digitare un nome univoco come myPublisher.

  10. In Offerta digitare un nome univoco come myOffer.

  11. Per SKU digitare un nome univoco, ad esempio mySKU.

  12. Nella parte inferiore della pagina selezionare Rivedi e crea.

  13. Dopo la convalida della definizione dell'immagine, selezionare Crea.

  14. Una volta completata la distribuzione, selezionare Vai alla risorsa.

  15. Nella pagina per la definizione dell'immagine, nella scheda Attività iniziali selezionare Crea una versione.

  16. In Area selezionare l'area in cui si vuole creare l'immagine. In alcuni casi, l'origine deve trovarsi nella stessa area in cui viene creata l'immagine. Se l'origine non viene visualizzata negli elenchi a discesa successivi, provare a modificare l'area per l'immagine. È sempre possibile replicare l'immagine in altre aree in un secondo momento.

  17. Per Numero di versione digitare un numero come 1.0.0. Il nome della versione dell'immagine deve essere nel formato principale.secondaria.patch con numeri interi.

  18. In Origine selezionare il tipo di file usato per l'origine dall'elenco a discesa. Per informazioni dettagliate specifiche per ogni tipo di origine, vedere la tabella seguente.

    Origine Altri campi
    Dischi o snapshot - Per disco del sistema operativo selezionare il disco o lo snapshot dall'elenco a discesa.
    - Per aggiungere un disco dati, digitare il numero LUN e quindi selezionare il disco dati dall'elenco a discesa.
    Versione dell'immagine - Selezionare la raccolta di origine dall'elenco a discesa.
    - Selezionare la definizione di immagine corretta dall'elenco a discesa.
    - Selezionare la versione dell'immagine esistente che si vuole usare dall'elenco a discesa.
    Immagine gestita Selezionare l'immagine di origine nell'elenco a discesa.
    L'immagine gestita deve trovarsi nella stessa area scelta in Dettagli istanza.
    Disco rigido virtuale in un account di archiviazione Selezionare Sfoglia per scegliere l'account di archiviazione per il disco rigido virtuale.
  19. In Escludi dalla versione più recente lasciare il valore predefinito No a meno che non si voglia usare questa versione durante la creazione di una macchina virtuale usando latest anziché un numero di versione.

  20. Per Data di fine vita, selezionare una data dal calendario per quando si ritiene che questa versione non venga usata.

  21. Nella scheda Replica selezionare il tipo di archiviazione dall'elenco a discesa.

  22. Impostare il numero di repliche predefinite, è possibile eseguire l'override di questa opzione per ogni area aggiunta.

  23. È necessario eseguire la replica nell'area di origine, quindi la prima replica nell'elenco si troverà nell'area in cui è stata creata l'immagine. È possibile aggiungere altre repliche selezionando l'area nell'elenco a discesa e modificando il numero di repliche in base alle esigenze.

  24. Al termine, selezionare Rivedi e crea. Azure convaliderà la configurazione.

  25. Dopo la convalida della versione dell'immagine, selezionare Crea.

  26. Una volta completata la distribuzione, selezionare Vai alla risorsa.

La replica dell'immagine in tutte le aree di destinazione può richiedere tempo.

È anche possibile acquisire una macchina virtuale esistente come immagine dal portale. Per altre informazioni, vedere Creare un'immagine di una macchina virtuale nel portale.

Creare un'immagine in un tenant usando l'immagine di origine in un altro tenant

Nella sottoscrizione in cui è presente l'immagine di origine concedere autorizzazioni di lettura all'utente. Dopo che l'utente dispone dell'autorizzazione lettore per l'immagine di origine, accedere a entrambi gli account (origine e destinazione).

Sarà necessario l'oggetto tenantID dell'immagine di origine, l'oggetto subscriptionID per la sottoscrizione in cui verrà archiviata la nuova immagine (destinazione) e l'oggetto resourceID dell'immagine di origine.

# Set some variables
tenantID="<tenant ID for the source image>"
subID="<subscription ID where the image will be creted>"
sourceImageID="<resource ID of the source image>"

# Login to the subscription where the new image will be created
az login

# Log in to the tenant where the source image is available
az login --tenant $tenantID

# Log back in to the subscription where the image will be created and ensure subscription context is set
az login
az account set --subscription $subID

# Create the image
az sig image-version create `
   --gallery-image-definition myImageDef `
   --gallery-image-version 1.0.0 `
   --gallery-name myGallery `
   --resource-group myResourceGroup `
   --image-version $sourceImageID

Passaggi successivi

Per informazioni su come fornire informazioni sul piano di acquisto, vedere Fornire informazioni sul piano di acquisto di Azure Marketplace durante la creazione di immagini.