az appservice kube

Nota

Questo riferimento fa parte dell'estensione appservice-kube per l'interfaccia della riga di comando di Azure (versione 2.34.1 o successiva). L'estensione installerà automaticamente la prima volta che si esegue un comando az appservice kube . Altre informazioni sulle estensioni.

Gestire gli ambienti Kubernetes.

Comandi

az appservice kube create

Creare un ambiente Kubernetes.

az appservice kube delete

Eliminare l'ambiente kubernetes.

az appservice kube list

Elencare gli ambienti kubernetes in base alla sottoscrizione o al gruppo di risorse.

az appservice kube show

Visualizzare i dettagli di un ambiente kubernetes.

az appservice kube update

Aggiornare un ambiente Kubernetes. Attualmente non supportato.

az appservice kube wait

Attendere che un ambiente Kubernetes raggiunga uno stato desiderato.

az appservice kube create

Creare un ambiente Kubernetes.

az appservice kube create --custom-location
                          --name
                          --resource-group
                          [--location]
                          [--no-wait]
                          [--static-ip]
                          [--tags]

Esempio

Creare l'ambiente Kubernetes con una posizione personalizzata nello stesso gruppo di risorse

az appservice kube create -n MyKubeEnvironment -g MyResourceGroup --static-ip 0.0.0.0 --custom-location custom_location_name

Creare ambiente Kubernetes

az appservice kube create -n MyKubeEnvironment -g MyResourceGroup --static-ip 0.0.0.0 --custom-location /subscriptions/sub_id/resourcegroups/group_name/providers/microsoft.extendedlocation/customlocations/custom_location_name

Parametri necessari

--custom-location -c

ID della posizione personalizzata.

--name -n

Nome dell'ambiente kubernetes.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

Parametri facoltativi

--location -l

Posizione. Usare i valori ottenuti con az account list-locations. È possibile configurare la posizione predefinito con az configure --defaults location=<location>.

--no-wait

Non attendere il completamento della creazione e restituire immediatamente dopo l'accodamento della creazione.

--static-ip

Indirizzo IP statico. Questa operazione è necessaria se viene specificato un ID risorsa del servizio Azure Kubernetes.

--tags

Tag separati da spazio: key[=value] [key[=value] ...]. Usare "" per cancellare i tag esistenti.

az appservice kube delete

Eliminare l'ambiente kubernetes.

az appservice kube delete --name
                          --resource-group
                          [--no-wait]
                          [--yes]

Esempio

Eliminare l'ambiente Kubernetes.

az appservice kube delete -g MyResourceGroup -n MyKubeEnvironment

Parametri necessari

--name -n

Nome dell'ambiente Kubernetes.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

Parametri facoltativi

--no-wait

Indica che non è necessario attendere il termine dell'operazione a esecuzione prolungata.

--yes -y

Indica che non è richiesta la conferma.

az appservice kube list

Elencare gli ambienti kubernetes in base alla sottoscrizione o al gruppo di risorse.

az appservice kube list [--resource-group]

Esempio

Elencare gli ambienti Kubernetes in base alla sottoscrizione.

az appservice kube list

Elencare ambienti Kubernetes in base al gruppo di risorse.

az appservice kube list -g MyResourceGroup

Parametri facoltativi

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

az appservice kube show

Visualizzare i dettagli di un ambiente kubernetes.

az appservice kube show --name
                        --resource-group

Esempio

Visualizzare i dettagli di un ambiente Kubernetes.

az appservice kube show -n MyKubeEnvironment -g MyResourceGroup

Parametri necessari

--name -n

Nome dell'ambiente Kubernetes.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

az appservice kube update

Aggiornare un ambiente Kubernetes. Attualmente non supportato.

az appservice kube update --name
                          --resource-group
                          [--custom-location]
                          [--no-wait]
                          [--static-ip]
                          [--tags]

Esempio

Aggiornare l'ambiente Kubernetes

az appservice kube update --name MyKubeEnvironment -g MyResourceGroup --static-ip 0.0.0.0

Parametri necessari

--name -n

Nome dell'ambiente kubernetes.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

Parametri facoltativi

--custom-location -c

ID della posizione personalizzata.

--no-wait

Indica che non è necessario attendere il termine dell'operazione a esecuzione prolungata.

--static-ip

Nuovo indirizzo IP statico.

--tags

Tag separati da spazio: key[=value] [key[=value] ...]. Usare "" per cancellare i tag esistenti.

az appservice kube wait

Attendere che un ambiente Kubernetes raggiunga uno stato desiderato.

az appservice kube wait --name
                        --resource-group
                        [--created]
                        [--custom]
                        [--deleted]
                        [--exists]
                        [--interval]
                        [--timeout]
                        [--updated]

Esempio

Attendere il provisioning di un ambiente Kubernetes, il polling ogni 60 secondi.

az appservice kube wait -g MyResourceGroup -n MyKubeEnvironment \
    --created --interval 60

Parametri necessari

--name -n

Nome dell'ambiente Kubernetes.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

Parametri facoltativi

--created

Attendere fino a quando non viene creato con 'provisioningState' in 'Successed'.

--custom

Attendere fino a quando la condizione soddisfa una query JMESPath personalizzata. Ad esempio, provisioningState!='InProgress', instanceView.statuses[?code='PowerState/running'].

--deleted

Attendere fino a quando non è stata eliminata.

--exists

Attendere fino a quando non esiste la risorsa.

--interval

Intervallo di polling in secondi.

valore predefinito: 30
--timeout

Attesa massima in secondi.

valore predefinito: 3600
--updated

Attendere fino a quando non viene aggiornato con provisioningState in 'Successed'.