Condividi tramite


az monitor autoscale profile

Gestire i profili di scalabilità automatica.

Per altre informazioni sulla scalabilità automatica, vedere: https://docs.microsoft.com/azure/monitoring-and-diagnostics/monitoring-understanding-autoscale-settings.

Comandi

Nome Descrizione Tipo Stato
az monitor autoscale profile create

Creare un profilo di scalabilità automatica fisso o ricorrente.

Memoria centrale Disponibilità generale
az monitor autoscale profile delete

Eliminare un profilo di scalabilità automatica.

Memoria centrale Disponibilità generale
az monitor autoscale profile list

Elencare i profili di scalabilità automatica.

Memoria centrale Disponibilità generale
az monitor autoscale profile list-timezones

Cercare le informazioni sul fuso orario.

Memoria centrale Disponibilità generale
az monitor autoscale profile show

Mostra i dettagli di un profilo di scalabilità automatica.

Memoria centrale Disponibilità generale

az monitor autoscale profile create

Creare un profilo di scalabilità automatica fisso o ricorrente.

Per altre informazioni sulla scalabilità automatica, vedere: https://docs.microsoft.com/azure/monitoring-and-diagnostics/monitoring-understanding-autoscale-settings.

az monitor autoscale profile create --autoscale-name
                                    --count
                                    --name
                                    --resource-group
                                    --timezone
                                    [--copy-rules]
                                    [--end]
                                    [--max-count]
                                    [--min-count]
                                    [--recurrence]
                                    [--start]

Esempio

Creare un profilo di data fissa, ereditando le regole di ridimensionamento predefinite, ma modificando la capacità.

az monitor autoscale create -g {myrg} --resource {resource-id} --min-count 2 --count 3 \
  --max-count 5

az monitor autoscale rule create -g {myrg} --autoscale-name {name} --scale out 1 \
  --condition "Percentage CPU > 75 avg 5m"

az monitor autoscale rule create -g {myrg} --autoscale-name {name} --scale in 1 \
  --condition "Percentage CPU < 25 avg 5m"

az monitor autoscale profile create -g {myrg} --autoscale-name {name} -n Christmas \
  --copy-rules default --min-count 3 --count 6 --max-count 10 --start 2018-12-24 \
  --end 2018-12-26 --timezone "Pacific Standard Time"

Creare un profilo di fine settimana ricorrente, ereditando le regole di ridimensionamento predefinite, ma modificando la capacità.

az monitor autoscale create -g {myrg} --resource {resource-id} --min-count 2 --count 3 \
  --max-count 5

az monitor autoscale rule create -g {myrg} --autoscale-name {name} --scale out 1 \
  --condition "Percentage CPU > 75 avg 5m"

az monitor autoscale rule create -g {myrg} --autoscale-name {name} --scale in 1 \
  --condition "Percentage CPU < 25 avg 5m"

az monitor autoscale profile create -g {myrg} --autoscale-name {name} -n weeekend \
  --copy-rules default --min-count 1 --count 2 --max-count 2 \
  --recurrence week sat sun --timezone "Pacific Standard Time"

Creare un profilo di scalabilità automatica fisso o ricorrente. (generato automaticamente)

az monitor autoscale profile create --autoscale-name MyAutoscale --copy-rules default --count 2 --end 2018-12-26 --max-count 10 --min-count 1 --name Christmas --recurrence week sat sun --resource-group MyResourceGroup --start 2018-12-24 --timezone "Pacific Standard Time"

Creare un profilo di scalabilità automatica fisso o ricorrente. (generato automaticamente)

az monitor autoscale profile create --autoscale-name MyAutoscale --count 2 --max-count 10 --min-count 1 --name Christmas --recurrence week sat sun --resource-group MyResourceGroup --start 2018-12-24 --subscription MySubscription --timezone "Pacific Standard Time"

Parametri necessari

--autoscale-name

Nome delle impostazioni di scalabilità automatica.

--count

Numer delle istanze da usare. Se usato con --min/max-count, il numero predefinito di istanze da usare.

--name -n

Nome del profilo di scalabilità automatica.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--timezone

Nome fuso orario.

valore da: az monitor autoscale profile list-timezones

Parametri facoltativi

--copy-rules

Nome di una pianificazione esistente da cui copiare le regole di ridimensionamento per la nuova pianificazione.

--end

Al termine del profilo di scalabilità automatica. Il formato dipende dal tipo di profilo.

Corretto: --end aaaa-mm-gg [hh:mm:ss] Weekly: [--end hh:mm].

--max-count

Numero massimo di istanze.

--min-count

Numero minimo di istanze.

--recurrence -r

Quando il profilo si ripete. Se omesso, viene creato un profilo fisso (non ricorrente).

Utilizzo: --recurrence {week} [ARG ARG ...] Settimanale: --ricorrenza settimana Sat Sun.

--start

All'avvio del profilo di scalabilità automatica. Il formato dipende dal tipo di profilo.

Corretto: --start aaaa-mm-gg [hh:mm:ss] Settimanale: [--start hh:mm].

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az monitor autoscale profile delete

Eliminare un profilo di scalabilità automatica.

az monitor autoscale profile delete --autoscale-name
                                    --name
                                    --resource-group

Esempio

Eliminare un profilo di scalabilità automatica. (generato automaticamente)

az monitor autoscale profile delete --autoscale-name MyAutoscale --name MyAutoscaleProfile --resource-group MyResourceGroup

Parametri necessari

--autoscale-name

Nome delle impostazioni di scalabilità automatica.

--name -n

Nome del profilo di scalabilità automatica.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az monitor autoscale profile list

Elencare i profili di scalabilità automatica.

az monitor autoscale profile list --autoscale-name
                                  --resource-group

Esempio

Elencare i profili di scalabilità automatica. (generato automaticamente)

az monitor autoscale profile list --autoscale-name MyAutoscale --resource-group MyResourceGroup

Parametri necessari

--autoscale-name

Nome delle impostazioni di scalabilità automatica.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az monitor autoscale profile list-timezones

Cercare le informazioni sul fuso orario.

az monitor autoscale profile list-timezones [--offset]
                                            [--search-query]

Parametri facoltativi

--offset

Filtra i risultati in base all'offset dell'ora UTC.

--search-query -q

Eseguire una query sul testo da trovare.

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az monitor autoscale profile show

Mostra i dettagli di un profilo di scalabilità automatica.

az monitor autoscale profile show --autoscale-name
                                  --name
                                  --resource-group

Parametri necessari

--autoscale-name

Nome delle impostazioni di scalabilità automatica.

--name -n

Nome del profilo di scalabilità automatica.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.