Condividi tramite


az resource

Gestire le risorse di Azure.

Comandi

Nome Descrizione Tipo Stato
az resource create

Creare una risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource delete

Eliminare una risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource invoke-action

Richiamare un'azione sulla risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource link

Gestire i collegamenti tra le risorse.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource link create

Creare un nuovo collegamento tra le risorse.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource link delete

Eliminare un collegamento tra le risorse.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource link list

Elencare i collegamenti alle risorse.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource link show

Ottiene un collegamento di risorsa con l'ID specificato.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource link update

Aggiornare il collegamento tra le risorse.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource list

Elenca le risorse.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource lock

Gestire i blocchi a livello di risorsa di Azure.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource lock create

Creare un blocco a livello di risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource lock delete

Eliminare un blocco a livello di risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource lock list

Elencare le informazioni di blocco a livello di risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource lock show

Visualizzare i dettagli di un blocco a livello di risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource lock update

Aggiornare un blocco a livello di risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource move

Spostare le risorse da un gruppo di risorse a un'altra (può trovarsi in una sottoscrizione diversa).

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource patch

Aggiornare una risorsa per richiesta PATCH.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource show

Ottenere i dettagli di una risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource tag

Contrassegna una risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource update

Aggiornare una risorsa tramite richiesta PUT.

Memoria centrale Disponibilità generale
az resource wait

Posizionare l'interfaccia della riga di comando in uno stato di attesa fino a quando non viene soddisfatta una condizione di una risorsa.

Memoria centrale Disponibilità generale

az resource create

Creare una risorsa.

az resource create --properties
                   [--api-version]
                   [--id]
                   [--is-full-object]
                   [--latest-include-preview]
                   [--location]
                   [--name]
                   [--namespace]
                   [--parent]
                   [--resource-group]
                   [--resource-type]

Esempio

Creare un'app per le API fornendo una configurazione JSON completa.

az resource create -g myRG -n myApiApp --resource-type Microsoft.web/sites \
    --is-full-object --properties "{ \"kind\": \"api\", \"location\": \
        \"West US\", \"properties\": { \"serverFarmId\": \
            \"/subscriptions/{SubID}/resourcegroups/{ResourceGroup} \
                /providers/Microsoft.Web/serverfarms/{ServicePlan}\" } }"

Creare una risorsa caricando la configurazione JSON da un file.

az resource create -g myRG -n myApiApp --resource-type Microsoft.web/sites --is-full-object --properties @jsonConfigFile

Creare un'app Web con le informazioni di configurazione minime necessarie.

az resource create -g myRG -n myWeb --resource-type Microsoft.web/sites \
    --properties "{ \"serverFarmId\":\"/subscriptions/{SubID}/resourcegroups/ \
        {ResourceGroup}/providers/Microsoft.Web/serverfarms/{ServicePlan}\" }"

Creare una risorsa usando la versione api-version più recente se questa versione è una versione di anteprima.

az resource create -g myRG -n myApiApp --resource-type Microsoft.web/sites --is-full-object --properties @jsonConfigFile --latest-include-preview

Creare un'estensione del sito a un'app Web

az resource create -g myRG --api-version "2018-02-01" \
    --name "{sitename+slot}/siteextensions/Contrast.NetCore.Azure.SiteExtension"  \
        --resource-type Microsoft.Web/sites/siteextensions --is-full-object \
            --properties "{ \"id\": \"Contrast.NetCore.Azure.SiteExtension\", \
                \"location\": \"West US\", \"version\": \"1.9.0\" }"

Parametri necessari

--properties -p

Stringa in formato JSON contenente le proprietà delle risorse.

Parametri facoltativi

--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--id

ID risorsa.

--is-full-object

Indicare che l'oggetto proprietà include altre opzioni, ad esempio posizione, tag, SKU e/o piano.

valore predefinito: False
--latest-include-preview -v
Anteprima

Indicare che verrà usata la versione api-version più recente indipendentemente dal fatto che si tratti di una versione di anteprima (ad esempio 2020-01-01-preview) o meno. Ad esempio, se la versione API del provider di risorse supportata è 2020-01-01-preview e 2019-01-01: quando si passa questo parametro, verrà accettata la versione 2020-01-01-preview più recente, altrimenti la versione stabile più recente 2019-01-01 senza passare questo parametro.

valore predefinito: False
--location -l

Posizione. Usare i valori ottenuti con az account list-locations. È possibile configurare la posizione predefinito con az configure --defaults location=<location>.

--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource delete

Eliminare una risorsa.

az resource delete [--api-version]
                   [--ids]
                   [--latest-include-preview]
                   [--name]
                   [--namespace]
                   [--no-wait]
                   [--parent]
                   [--resource-group]
                   [--resource-type]

Esempio

Eliminare una macchina virtuale denominata "MyVm".

az resource delete -g MyResourceGroup -n MyVm --resource-type "Microsoft.Compute/virtualMachines"

Eliminare un'app Web usando un identificatore di risorsa.

az resource delete --ids /subscriptions/0b1f6471-1bf0-4dda-aec3-111111111111/resourceGroups/MyResourceGroup/providers/Microsoft.Web/sites/MyWebapp

Eliminare una subnet usando un identificatore di risorsa.

az resource delete --ids /subscriptions/0b1f6471-1bf0-4dda-aec3-111111111111/resourceGroups/MyResourceGroup/providers/Microsoft.Network/virtualNetworks/MyVnet/subnets/MySubnet

Eliminare una macchina virtuale denominata "MyVm" usando la versione api-version più recente se questa versione è una versione di anteprima.

az resource delete -g MyResourceGroup -n MyVm --resource-type "Microsoft.Compute/virtualMachines" --latest-include-preview

Parametri facoltativi

--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--ids

Uno o più ID della risorsa (delimitato da spazio). Se specificato, non è necessario specificare altri argomenti "ID risorsa".

--latest-include-preview -v
Anteprima

Indicare che verrà usata la versione api-version più recente indipendentemente dal fatto che si tratti di una versione di anteprima (ad esempio 2020-01-01-preview) o meno. Ad esempio, se la versione API del provider di risorse supportata è 2020-01-01-preview e 2019-01-01: quando si passa questo parametro, verrà accettata la versione 2020-01-01-preview più recente, altrimenti la versione stabile più recente 2019-01-01 senza passare questo parametro.

valore predefinito: False
--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--no-wait

Indica che non è necessario attendere il termine dell'operazione a esecuzione prolungata.

valore predefinito: False
--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource invoke-action

Richiamare un'azione sulla risorsa.

Un elenco delle possibili azioni corrispondenti a una risorsa è disponibile in https://docs.microsoft.com/rest/api/. Tutte le richieste POST sono azioni che possono essere richiamate e specificate alla fine del percorso URI. Ad esempio, per arrestare una macchina virtuale, l'URI della richiesta è https://management.azure.com/subscriptions/{SubscriptionId}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/Microsoft.Compute/virtualMachines/{VM}/powerOff?api-version={APIVersion} e l'azione corrispondente è powerOff. Questo è disponibile all'indirizzo https://docs.microsoft.com/rest/api/compute/virtualmachines/virtualmachines-stop.

az resource invoke-action --action
                          [--api-version]
                          [--ids]
                          [--latest-include-preview]
                          [--name]
                          [--namespace]
                          [--no-wait]
                          [--parent]
                          [--request-body]
                          [--resource-group]
                          [--resource-type]

Esempio

Spegnere una macchina virtuale, specificata dall'ID.

az resource invoke-action --action powerOff \
  --ids /subscriptions/{SubID}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/Microsoft.Compute/virtualMachines/{VMName}

Acquisire informazioni per una macchina virtuale arrestata.

az resource invoke-action --action capture \
  --ids /subscriptions/{SubID}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/ \
    Microsoft.Compute/virtualMachines/{VMName} \
  --request-body "{ \"vhdPrefix\": \"myPrefix\", \"destinationContainerName\": \
    \"myContainer\", \"overwriteVhds\": true }"

Richiamare un'azione sulla risorsa. (generato automaticamente)

az resource invoke-action --action capture --name MyResource --resource-group MyResourceGroup --resource-type Microsoft.web/sites

Parametri necessari

--action

Azione che verrà richiamata sulla risorsa specificata.

Parametri facoltativi

--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--ids

Uno o più ID della risorsa (delimitato da spazio). Se specificato, non è necessario specificare altri argomenti "ID risorsa".

--latest-include-preview -v
Anteprima

Indicare che verrà usata la versione api-version più recente indipendentemente dal fatto che si tratti di una versione di anteprima (ad esempio 2020-01-01-preview) o meno. Ad esempio, se la versione API del provider di risorse supportata è 2020-01-01-preview e 2019-01-01: quando si passa questo parametro, verrà accettata la versione 2020-01-01-preview più recente, altrimenti la versione stabile più recente 2019-01-01 senza passare questo parametro.

valore predefinito: False
--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--no-wait

Indica che non è necessario attendere il termine dell'operazione a esecuzione prolungata.

valore predefinito: False
--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--request-body

Argomenti dei parametri con codifica JSON per l'azione che verrà passata nel corpo della richiesta post. Usare @{file} per caricare da un file.

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource list

Elenca le risorse.

az resource list [--location]
                 [--name]
                 [--namespace]
                 [--resource-group]
                 [--resource-type]
                 [--tag]

Esempio

Elencare tutte le risorse nell'area Stati Uniti occidentali.

az resource list --location westus

Elencare tutte le risorse con il nome 'resourceName'.

az resource list --name 'resourceName'

Elencare tutte le risorse con il tag 'test'.

az resource list --tag test

Elencare tutte le risorse con un tag che inizia con "test".

az resource list --tag 'test*'

Elencare tutte le risorse con il tag 'test' con il valore 'example'.

az resource list --tag test=example

Parametri facoltativi

--location -l

Posizione. Usare i valori ottenuti con az account list-locations. È possibile configurare la posizione predefinito con az configure --defaults location=<location>.

--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

--tag

Un singolo tag in formato 'key[=value]'. Usare "" per cancellare i tag esistenti.

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource move

Spostare le risorse da un gruppo di risorse a un'altra (può trovarsi in una sottoscrizione diversa).

az resource move --destination-group
                 --ids
                 [--destination-subscription-id]

Esempio

Spostare più risorse nel gruppo di risorse di destinazione nella sottoscrizione di destinazione

az resource move --destination-group ResourceGroup --destination-subscription-id SubscriptionId --ids "ResourceId1" "ResourceId2" "ResourceId3"

Parametri necessari

--destination-group

Nome del gruppo di risorse di destinazione.

--ids

ID risorsa separati da spazi da spostare.

Parametri facoltativi

--destination-subscription-id

Identificatore della sottoscrizione di destinazione.

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource patch

Aggiornare una risorsa per richiesta PATCH.

Supporta l'aggiornamento delle risorse con una stringa in formato JSON. Se l'operazione di patch non riesce, provare a eseguire invece 'az resource update'.

az resource patch --properties
                  [--api-version]
                  [--ids]
                  [--is-full-object]
                  [--latest-include-preview]
                  [--name]
                  [--namespace]
                  [--parent]
                  [--resource-group]
                  [--resource-type]

Esempio

Aggiornare un'app Web usando la versione api-version più recente se questa versione è una versione di anteprima.

az resource patch --ids /subscriptions/{SubID}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/Microsoft.Web/sites/{WebApp} \
  --latest-include-preview --is-full-object --properties "{ \"tags\": { \"key\": \"value\" } }"

Aggiornare una risorsa usando la configurazione JSON da un file.

az resource patch --name MyResource --resource-group MyResourceGroup --resource-type Microsoft.web/sites \
  --is-full-object --properties @jsonConfigFile

Aggiornare un'app per le API fornendo una configurazione JSON.

az resource patch --name MyApiApp --resource-group MyResourceGroup --resource-type Microsoft.web/sites \
    --is-full-object --properties "{ \"kind\": \"api\", \"properties\": { \"serverFarmId\": \
            \"/subscriptions/{SubID}/resourcegroups/{ResourceGroup} \
                /providers/Microsoft.Web/serverfarms/{ServicePlan}\" } }"

Parametri necessari

--properties -p

Stringa in formato JSON contenente le proprietà delle risorse.

Parametri facoltativi

--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--ids

Uno o più ID della risorsa (delimitato da spazio). Se specificato, non è necessario specificare altri argomenti "ID risorsa".

--is-full-object

Indicare che l'oggetto proprietà include altre opzioni, ad esempio posizione, tag, SKU e/o piano.

valore predefinito: False
--latest-include-preview -v
Anteprima

Indicare che verrà usata la versione api-version più recente indipendentemente dal fatto che si tratti di una versione di anteprima (ad esempio 2020-01-01-preview) o meno. Ad esempio, se la versione API del provider di risorse supportata è 2020-01-01-preview e 2019-01-01: quando si passa questo parametro, verrà accettata la versione 2020-01-01-preview più recente, altrimenti la versione stabile più recente 2019-01-01 senza passare questo parametro.

valore predefinito: False
--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource show

Ottenere i dettagli di una risorsa.

az resource show [--api-version]
                 [--ids]
                 [--include-response-body {false, true}]
                 [--latest-include-preview]
                 [--name]
                 [--namespace]
                 [--parent]
                 [--resource-group]
                 [--resource-type]

Esempio

Visualizzare una risorsa macchina virtuale denominata "MyVm".

az resource show -g MyResourceGroup -n MyVm --resource-type "Microsoft.Compute/virtualMachines"

Visualizzare un'app Web usando un identificatore di risorsa.

az resource show --ids /subscriptions/0b1f6471-1bf0-4dda-aec3-111111111111/resourceGroups/MyResourceGroup/providers/Microsoft.Web/sites/MyWebapp

Visualizzare una subnet.

az resource show -g MyResourceGroup -n MySubnet --namespace Microsoft.Network --parent virtualnetworks/MyVnet --resource-type subnets

Visualizzare una subnet usando un identificatore di risorsa.

az resource show --ids /subscriptions/0b1f6471-1bf0-4dda-aec3-111111111111/resourceGroups/MyResourceGroup/providers/Microsoft.Network/virtualNetworks/MyVnet/subnets/MySubnet

Visualizzare una regola di percorso del gateway applicazione.

az resource show -g MyResourceGroup --namespace Microsoft.Network --parent applicationGateways/ag1/urlPathMaps/map1 --resource-type pathRules -n rule1

Visualizzare una risorsa macchina virtuale denominata "MyVm" usando la versione api-version più recente se questa versione è una versione di anteprima.

az resource show -g MyResourceGroup -n MyVm --resource-type "Microsoft.Compute/virtualMachines" --latest-include-preview

Parametri facoltativi

--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--ids

Uno o più ID della risorsa (delimitato da spazio). Se specificato, non è necessario specificare altri argomenti "ID risorsa".

--include-response-body

Usare se l'output del comando predefinito non acquisisce tutti i dati della proprietà.

valori accettati: false, true
valore predefinito: False
--latest-include-preview -v
Anteprima

Indicare che verrà usata la versione api-version più recente indipendentemente dal fatto che si tratti di una versione di anteprima (ad esempio 2020-01-01-preview) o meno. Ad esempio, se la versione API del provider di risorse supportata è 2020-01-01-preview e 2019-01-01: quando si passa questo parametro, verrà accettata la versione 2020-01-01-preview più recente, altrimenti la versione stabile più recente 2019-01-01 senza passare questo parametro.

valore predefinito: False
--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource tag

Contrassegna una risorsa.

az resource tag --tags
                [--api-version]
                [--ids]
                [--is-incremental]
                [--latest-include-preview]
                [--name]
                [--namespace]
                [--parent]
                [--resource-group]
                [--resource-type]

Esempio

Contrassegna la macchina virtuale 'MyVm' con la chiave 'vmlist' e il valore 'vm1'.

az resource tag --tags vmlist=vm1 -g MyResourceGroup -n MyVm --resource-type "Microsoft.Compute/virtualMachines"

Contrassegna un'app Web con la chiave "vmlist" e il valore "vm1", usando un identificatore di risorsa.

az resource tag --tags vmlist=vm1 --ids /subscriptions/{SubID}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/Microsoft.Web/sites/{WebApp}

Contrassegna la macchina virtuale 'MyVm' con la chiave 'vmlist' e il valore 'vm1' in modo incrementale. Non svuota i tag esistenti.

az resource tag --tags vmlist=vm1 -g MyResourceGroup -n MyVm --resource-type "Microsoft.Compute/virtualMachines" -i

Contrassegna la macchina virtuale 'MyVm' con la chiave 'vmlist' e il valore 'vm1' usando la versione api-version più recente se questa versione è una versione di anteprima.

az resource tag --tags vmlist=vm1 -g MyResourceGroup -n MyVm --resource-type "Microsoft.Compute/virtualMachines" --latest-include-preview

Parametri necessari

--tags

Tag separati da spazi: key[=value] [key[=value] ...]. Usare "" per cancellare i tag esistenti.

Parametri facoltativi

--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--ids

Uno o più ID della risorsa (delimitato da spazio). Se specificato, non è necessario specificare altri argomenti "ID risorsa".

--is-incremental -i

Opzione per aggiungere tag in modo incrementale senza eliminare i tag originali. Se la chiave del nuovo tag e del tag originale vengono duplicati, il valore originale verrà sovrascritto.

--latest-include-preview -v
Anteprima

Indicare che verrà usata la versione api-version più recente indipendentemente dal fatto che si tratti di una versione di anteprima (ad esempio 2020-01-01-preview) o meno. Ad esempio, se la versione API del provider di risorse supportata è 2020-01-01-preview e 2019-01-01: quando si passa questo parametro, verrà accettata la versione 2020-01-01-preview più recente, altrimenti la versione stabile più recente 2019-01-01 senza passare questo parametro.

valore predefinito: False
--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource update

Aggiornare una risorsa tramite richiesta PUT.

Supporta l'aggiornamento generico (usando il percorso della proprietà) per aggiornare le risorse. Se l'operazione di aggiornamento non riesce, provare a eseguire invece 'az resource patch'.

az resource update [--add]
                   [--api-version]
                   [--force-string]
                   [--ids]
                   [--include-response-body {false, true}]
                   [--latest-include-preview]
                   [--name]
                   [--namespace]
                   [--parent]
                   [--remove]
                   [--resource-group]
                   [--resource-type]
                   [--set]

Esempio

Aggiornare un'app Web usando la versione api-version più recente se questa versione è una versione di anteprima.

az resource update --ids /subscriptions/{SubID}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/Microsoft.Web/sites/{WebApp} --set tags.key=value --latest-include-preview

Aggiornare una risorsa. (generato automaticamente)

az resource update --ids $id --set properties.connectionType=Proxy

Aggiornare una risorsa. (generato automaticamente)

az resource update --name MyResource --resource-group MyResourceGroup --resource-type subnets --set tags.key=value

Parametri facoltativi

--add

Aggiungere un oggetto a un elenco di oggetti specificando un percorso e coppie chiave-valore. Esempio: --add property.listProperty <key=value, string or JSON string>.

valore predefinito: []
--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--force-string

Quando si usa 'set' o 'add', mantenere i valori letterali stringa anziché tentare di eseguire la conversione in JSON.

valore predefinito: False
--ids

Uno o più ID della risorsa (delimitato da spazio). Se specificato, non è necessario specificare altri argomenti "ID risorsa".

--include-response-body

Usare se l'output del comando predefinito non acquisisce tutti i dati della proprietà.

valori accettati: false, true
valore predefinito: False
--latest-include-preview -v
Anteprima

Indicare che verrà usata la versione api-version più recente indipendentemente dal fatto che si tratti di una versione di anteprima (ad esempio 2020-01-01-preview) o meno. Ad esempio, se la versione API del provider di risorse supportata è 2020-01-01-preview e 2019-01-01: quando si passa questo parametro, verrà accettata la versione 2020-01-01-preview più recente, altrimenti la versione stabile più recente 2019-01-01 senza passare questo parametro.

valore predefinito: False
--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--remove

Rimuovere una proprietà o un elemento da un elenco. Esempio: --remove property.list <indexToRemove> OR --remove propertyToRemove.

valore predefinito: []
--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

--set

Aggiornare un oggetto specificando un percorso di proprietà e un valore da impostare. Esempio: --set property1.property2=<value>.

valore predefinito: []
Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.

az resource wait

Posizionare l'interfaccia della riga di comando in uno stato di attesa fino a quando non viene soddisfatta una condizione di una risorsa.

az resource wait [--api-version]
                 [--created]
                 [--custom]
                 [--deleted]
                 [--exists]
                 [--ids]
                 [--include-response-body {false, true}]
                 [--interval]
                 [--name]
                 [--namespace]
                 [--parent]
                 [--resource-group]
                 [--resource-type]
                 [--timeout]
                 [--updated]

Esempio

Posizionare l'interfaccia della riga di comando in uno stato di attesa fino a quando non viene soddisfatta una condizione di una risorsa. (generato automaticamente)

az resource wait --exists --ids /subscriptions/{SubID}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/Microsoft.Web/sites/{WebApp}

Posizionare l'interfaccia della riga di comando in uno stato di attesa fino a quando non viene soddisfatta una condizione di una risorsa. (generato automaticamente)

az resource wait --exists --ids /subscriptions/{SubID}/resourceGroups/{ResourceGroup}/providers/Microsoft.Web/sites/{WebApp} --include-response-body true

Posizionare l'interfaccia della riga di comando in uno stato di attesa fino a quando non viene soddisfatta una condizione di una risorsa. (generato automaticamente)

az resource wait --exists --name MyResource --resource-group MyResourceGroup --resource-type subnets

Parametri facoltativi

--api-version

Versione api della risorsa (omessa per la versione stabile più recente).

--created

Attendere fino a quando non viene creato con 'provisioningState' in 'Succeeded'.

valore predefinito: False
--custom

Attendere che la condizione soddisfi una query JMESPath personalizzata. Ad esempio provisioningState!='InProgress', instanceView.statuses[?code=='PowerState/running'].

--deleted

Attendere l'eliminazione.

valore predefinito: False
--exists

Attendere che la risorsa esista.

valore predefinito: False
--ids

Uno o più ID della risorsa (delimitato da spazio). Se specificato, non è necessario specificare altri argomenti "ID risorsa".

--include-response-body

Usare se l'output del comando predefinito non acquisisce tutti i dati della proprietà.

valori accettati: false, true
valore predefinito: False
--interval

Intervallo di polling in secondi.

valore predefinito: 30
--name -n

Nome della risorsa. (ad esempio: myC).

--namespace

Spazio dei nomi provider (ad esempio: 'Microsoft.Provider').

--parent

Percorso padre (ad esempio: 'resA/myA/resB/myB').

--resource-group -g

Nome del gruppo di risorse. È possibile configurare il gruppo predefinito con az configure --defaults group=<name>.

--resource-type

Tipo di risorsa (ad esempio: 'resC'). Può anche accettare il formato spazio dei nomi/tipo (ad esempio: 'Microsoft.Provider/resC').

--timeout

Attesa massima in secondi.

valore predefinito: 3600
--updated

Attendere fino a quando non viene aggiornato con provisioningState in 'Succeeded'.

valore predefinito: False
Parametri globali
--debug

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione per mostrare tutti i log di debug.

--help -h

Visualizza questo messaggio della guida ed esce.

--only-show-errors

Mostra solo gli errori, eliminando gli avvisi.

--output -o

Formato di output.

valori accettati: json, jsonc, none, table, tsv, yaml, yamlc
valore predefinito: json
--query

Stringa di query JMESPath. Per altre informazioni ed esempi, vedere http://jmespath.org/.

--subscription

Nome o ID della sottoscrizione. È possibile configurare la sottoscrizione predefinita usando az account set -s NAME_OR_ID.

--verbose

Aumenta il livello di dettaglio della registrazione. Usare --debug per log di debug completi.