Configurazione dell'host

Affinché una connessione venga stabilita correttamente tra un computer host e un computer Host Integration Server, una serie di impostazioni di configurazione software (VTAM, NCP o AS/400) e le caratteristiche hardware devono funzionare insieme. Sono incluse le impostazioni id nodo mainframe, le impostazioni del nome AS/400, gli indirizzi, la lunghezza BTU e le impostazioni del servizio di collegamento.

Nella tabella seguente vengono forniti altri dettagli sugli elementi di configurazione importanti.

Elemento Elementi importanti da considerare
Le impostazioni di configurazione dell'host (impostazioni VTAM, NCP o AS/400) devono corrispondere alle impostazioni connessione e server in Host Integration Server Impostazioni id nodo mainframe: Per la maggior parte dei mainframe, IDBLK e IDNUM nella definizione pu devono corrispondere alle due parti dell'ID nodo remoto nella connessione Host Integration Server.

Impostazioni del nome AS/400: Per i nomi as/400, i nomi dei punti di controllo locali e remoti (cp) e i nomi di rete devono corrispondere alle impostazioni di Host Integration Server corrispondenti (nomi locali configurati nel server e nei nomi remoti della connessione).

Indirizzi: Per diversi tipi di connessione (802.2, X.25 e canale), le impostazioni host devono essere abbinate alle impostazioni equivalenti nella connessione Host Integration Server. Per informazioni dettagliate, vedere la sezione sul tipo di connessione che si sta configurando.

Lunghezza BTU: Per il mainframe, questo valore viene impostato tramite MAXDATA nella definizione dell'aggiornamento automatico. Per AS/400, viene impostato tramite MAXFRAME. Devono essere uguali alla lunghezza massima BTU nella connessione Host Integration Server.

Altre impostazioni: Per alcune connessioni, anche altre impostazioni sono importanti. Ad esempio, per il controllo SDLC (Synchronous Data Link Control), le impostazioni NRZ/NRZI nell'host devono corrispondere a quelle presenti nella connessione Host Integration Server. Per informazioni dettagliate su queste e altre impostazioni, vedere la sezione sul tipo di connessione che si sta configurando.
Per SDLC e X.25

Hardware delle comunicazioni: linee, modem (se applicabile) e caratteristiche dell'adattatore devono corrispondere alle impostazioni di connessione e servizio di collegamento nel Host Integration Server
Velocità e duplex: Per SDLC e X.25, prendere nota delle funzionalità di velocità e duplex della linea, del modem (o DCE) e dell'adattatore e assicurarsi che non vengano superate dalle impostazioni nel servizio di collegamento Host Integration Server e connessione. Impostazioni per la trasmissione veloce o per il duplex completo causano maggiori richieste sull'hardware. La trasmissione veloce e il duplex completo causano le richieste più elevate. L'elemento hardware con la capacità più piccola limiterà la capacità dell'intero sistema. Ad esempio, con un adattatore SDLC che non dispone di un coprocessore, non è possibile utilizzare trasmissioni full duplex ad alte velocità, anche se il modem e la linea possono gestirli.

Quando si configura una nuova connessione host o si risolve la risoluzione dei problemi di una connessione esistente, indipendentemente dal tipo di connessione, gli identificatori tra l'host e Host Integration Server devono corrispondere. Le sezioni seguenti descrivono varie impostazioni di configurazione.

Contenuto della sezione

Connessioni mainframe con XID

Connessioni mainframe senza XID

Connessioni AS/400

Configurazione VTAM per l'accesso 3270

Parametri di connessione SDLC

Parametri di connessione X.25

Esempi di parametri VTAM

Configurazione VTAM per l'accesso APPC

Esempi di schermate di configurazione CICS per l'uso con APPC

Configurazione NCP per APPC indipendente

Configurazione di AS/400 per l'accesso 5250

Tabella dei parametri per le comunicazioni AS/400