Share via


Aggiungere un'app line-of-business di Windows a Microsoft Intune

Un'app line-of-business (LOB) è un'app aggiunta da un file di installazione dell'app. Questo tipo di app è in genere scritto internamente. La procedura seguente fornisce indicazioni utili per aggiungere un'app line-of-business di Windows a Microsoft Intune.

Importante

Quando si distribuiscono app Win32 usando un file di installazione con l'estensione .msi (in pacchetto in un file con estensione intunewin usando lo strumento preparazione contenuto), provare a usare Intune estensioni di gestione. Se si combina l'installazione delle app Win32 e delle app line-of-business durante la registrazione di Autopilot, l'installazione dell'app potrebbe non riuscire perché entrambi usano contemporaneamente il servizio Programma di installazione attendibile.

Selezionare il tipo di app

  1. Accedere all'interfaccia di amministrazione Microsoft Intune.
  2. Selezionare App>Tutte le app>Aggiungi.
  3. Nel riquadro Seleziona tipo di app selezionare App line-of-business in Altri tipi di app.
  4. Selezionare Seleziona. Vengono visualizzati i passaggi Aggiungi app .

Passaggio 1 - Informazioni sull'app

Selezionare il file del pacchetto dell'app

  1. Nel riquadro Aggiungi app selezionare Selezionare il file del pacchetto dell'app.

  2. Nel riquadro File pacchetto app selezionare il pulsante Sfoglia. Selezionare quindi un file di installazione di Windows con l'estensione .msi, .appx o appxbundle. Vengono visualizzati i dettagli dell'app.

    Nota

    Le estensioni di file per le app di Windows includono .msi, .appx, appxbundle, msix e msixbundle. Per altre informazioni su .msix, vedere la documentazione di MSIX e MSIX App Distribution.

  3. Al termine, selezionare OK nel riquadro file del pacchetto dell'app per aggiungere l'app.

Impostare le informazioni sull'app

  1. Nella pagina Informazioni sull'app aggiungere i dettagli per l'app. A seconda dell'app scelta, alcuni dei valori in questo riquadro potrebbero essere compilati automaticamente.
    • Nome: immettere il nome dell'app visualizzato nel portale aziendale. Assicurarsi che tutti i nomi di app usati siano univoci. Se lo stesso nome dell'app esiste due volte, nel portale aziendale viene visualizzata solo una delle app.
    • Descrizione: immettere la descrizione dell'app. La descrizione viene visualizzata nel portale aziendale.
    • Autore: immettere il nome dell'editore dell'app.
    • Contesto di installazione dell'app: selezionare il contesto di installazione da associare a questa app. Per le app in modalità doppia, selezionare il contesto desiderato per questa app. Per tutte le altre app, questa opzione è pre-selezionata in base al pacchetto e non può essere modificata.
    • Ignora la versione dell'app: impostare su se lo sviluppatore dell'app aggiorna automaticamente l'app. Questa opzione si applica alle app per dispositivi mobili .msi e alle app di Windows con programmi di installazione ad aggiornamento automatico (ad esempio Google Chrome).
    • Argomenti della riga di comando: facoltativamente, immettere un argomento della riga di comando da applicare al file .msi quando viene eseguito. Un esempio è /q. Non includere il comando o gli argomenti msiexec, ad esempio /i o /x, perché vengono usati automaticamente. Per altre informazioni, vedere Opzioni della riga di comando. È possibile specificare un solo argomento della riga di comando. Se il file .MSI richiede più di un argomento della riga di comando, provare a usare la gestione delle app Win32.
    • Categoria: selezionare una o più categorie di app predefinite oppure selezionare una categoria creata. Le categorie semplificano la ricerca dell'app da parte degli utenti durante l'esplorazione nel portale aziendale.
    • Mostra come app in primo piano nel Portale aziendale: visualizza l'app in primo piano nella pagina principale del portale aziendale quando gli utenti cercano le app.
    • URL informazioni: facoltativamente, immettere l'URL di un sito Web che contiene informazioni sull'app. L'URL viene visualizzato nel portale aziendale.
    • URL privacy: facoltativamente, immettere l'URL di un sito Web che contiene informazioni sulla privacy per questa app. L'URL viene visualizzato nel portale aziendale.
    • Sviluppatore: facoltativamente, immettere il nome dello sviluppatore dell'app.
    • Proprietario: facoltativamente, immettere un nome per il proprietario dell'app. Un esempio è il reparto risorse umane.
    • Note: immettere le note da associare all'app.
    • Logo: caricare un'icona associata all'app. Questa icona viene visualizzata con l'app quando gli utenti sfogliano il portale aziendale.
  2. Selezionare Avanti per visualizzare la pagina Tag ambito .

Passaggio 2- Selezionare i tag di ambito (facoltativo)

È possibile usare i tag di ambito per determinare chi può visualizzare le informazioni sull'app client in Intune. Per informazioni dettagliate sui tag di ambito, vedere Usare il controllo degli accessi in base al ruolo e i tag di ambito per l'IT distribuito.

  1. Selezionare Seleziona tag di ambito per aggiungere facoltativamente tag di ambito per l'app.
  2. Selezionare Avanti per visualizzare la pagina Assegnazioni .

Passaggio 3 - Assegnazioni

  1. Selezionare Le assegnazioni di gruppo Obbligatorio, Disponibile per i dispositivi registrati o Disinstalla gruppo per l'app. Per altre informazioni, vedere Aggiungere gruppi per organizzare utenti e dispositivi eAssegnare app a gruppi con Microsoft Intune.
  2. Selezionare Avanti per visualizzare la pagina Rivedi e crea .

Passaggio 4 - Rivedere e creare

  1. Esaminare i valori e le impostazioni immessi per l'app.

  2. Al termine, selezionare Create per aggiungere l'app a Intune.

    Viene visualizzato il pannello Panoramica per l'app line-of-business.

L'app creata viene ora visualizzata nell'elenco delle app. Dall'elenco è possibile assegnare le app ai gruppi scelti. Per informazioni, vedere Come assegnare app ai gruppi.

Aggiornare un'app line-of-business

  1. Accedere all'interfaccia di amministrazione Microsoft Intune.
  2. Selezionare App>Tutte le app.
  3. Trovare e selezionare l'app dall'elenco delle app.
  4. Selezionare Proprietà in Gestisci nel riquadro dell'app.
  5. Selezionare Modifica accanto a Informazioni sull'app.
  6. Fare clic sul file elencato accanto a Seleziona file da aggiornare. Viene visualizzato il riquadro File del pacchetto dell'app .
  7. Selezionare l'icona della cartella e andare al percorso del file dell'app aggiornato. Seleziona Apri. Le informazioni sull'app vengono aggiornate con le informazioni sul pacchetto.
  8. Verificare che la versione app rifletta il pacchetto dell'app aggiornato.

Nota

Per consentire al servizio Intune di distribuire correttamente un nuovo file APPX nel dispositivo, è necessario incrementare la Version stringa nel file AppxManifest.xml nel pacchetto APPX.

Configurare un'app MSI per dispositivi mobili con aggiornamento automatico per ignorare il processo di controllo della versione

È possibile configurare un'app MSI per dispositivi mobili con aggiornamento automatico nota per ignorare il processo di controllo della versione.

Alcune app basate sul programma di installazione msi vengono aggiornate automaticamente dallo sviluppatore dell'app o da un altro metodo di aggiornamento. Per queste app MSI aggiornate automaticamente, è possibile configurare l'impostazione Ignora versione dell'app nel riquadro Informazioni sull'app . Quando si imposta questa impostazione su , Microsoft Intune non applica la versione dell'app installata nel client Windows.

Questa funzionalità è utile per evitare di entrare in una race condition. Ad esempio, una race condition può verificarsi quando l'app viene aggiornata automaticamente dallo sviluppatore dell'app e aggiornata da Intune. Entrambi potrebbero provare a applicare una versione dell'app in un client Windows, che crea un conflitto.

Aggiungere app LOB firmate dallo Store per i dispositivi Surface Hub

È possibile aggiungere e distribuire app lob firmate dallo store ( file singolo .appx, msix, appxbundle e msixbundle) nei dispositivi Surface Hub. Il supporto per le app lob firmate dallo Store consente di distribuire app dello Store offline nei dispositivi Surface Hub dopo il ritiro del Microsoft Store per le aziende.

Passaggi successivi