Creare un'app modello in Power BI

Le app modello di Power BI consentono ai partner Power BI di creare app Power BI con un uso minimo o nullo di codice e quindi di distribuire le app a qualsiasi cliente di Power BI. Questo articolo contiene istruzioni dettagliate per la creazione di un'app modello di Power BI.

Se si ha familiarità con la creazione di report e dashboard di Power BI, è possibile diventare un creatore di app modello per integrare e organizzare contenuti analitici in un'app. È quindi possibile distribuire l'app in altri tenant di Power BI tramite qualsiasi piattaforma disponibile, ad esempio AppSource o il proprio servizio Web. Se si distribuisce l'app modello tramite il proprio servizio Web, è anche possibile automatizzare parte del processo di installazione per semplificare l'esperienza dei clienti.

Gli amministratori di Power BI determinano e controllano quali utenti dell'organizzazione sono autorizzati a creare app modello e quali utenti possono installare tali app. Gli utenti autorizzati possono installare l'app modello, quindi modificarla e distribuirla agli utenti Power BI dell'organizzazione.

Prerequisiti

I requisiti per la creazione di un'app modello sono i seguenti:

Creare l'area di lavoro modello

Per creare un'app modello è possibile distribuire ad altri tenant di Power BI, è necessario crearla in un'area di lavoro.

  1. Nel servizio Power BI selezionare Aree di lavoro>Crea un'area di lavoro.

    Creare un'area di lavoro

  2. In Crea un'area di lavoro immettere il nome, la descrizione (facoltativa) e l'immagine del logo (facoltativa) per l'area di lavoro.

    Screenshot che mostra la finestra di dialogo Crea un'area di lavoro.

  3. Espandere la sezione Avanzate e selezionare Sviluppa un'app modello.

    Sviluppa un'app modello

    Importante

    Le impostazioni dell'area di lavoro del generatore di app non influiscono sulle aree di lavoro in cui i programmi di installazione dell'app installano l'app, il che significa che un'app sviluppata in un'area di lavoro di capacità Premium non verrà installata automaticamente in un'area di lavoro per la capacità Premium. Non è pertanto consigliabile usare capacità Premium per l'area di lavoro generatore, poiché le aree di lavoro del programma di installazione potrebbero non essere capacità Premium e funzionalità che si basano sulla capacità Premium non funzioneranno a meno che il programma di installazione non sposta manualmente l'area di lavoro installata in capacità Premium.

    Non selezionare Formato di archiviazione set di dati di grandi dimensioni. Questo formato non è supportato per le app modello.

  4. Selezionare Salva.

Nota

Sono necessarie le autorizzazioni dell'amministratore di Power BI per alzare di livello le app modello.

Aggiungere contenuto all'area di lavoro per le app modello

Come in qualsiasi area di lavoro di Power BI, il passaggio successivo è l'aggiunta di contenuto nell'area di lavoro.

Se si usano parametri in Power Query, assicurarsi che abbiano tipi ben definiti (ad esempio Testo). I tipi Qualsiasi e Binario non sono supportati.

Suggerimenti per la creazione di app modello in Power BI include suggerimenti utili per la creazione di report e dashboard per l'app modello.

Definire le proprietà dell'app modello

Ora che l'area di lavoro include contenuto, è possibile integrare tale contenuto in un'app modello. Il primo passaggio è la creazione di un'app modello di test, accessibile solo dall'interno dell'organizzazione nel tenant.

  1. Nell'area di lavoro delle app modello selezionare Crea app.

    Creare l'app

    Definire le opzioni aggiuntive per la creazione dell'app modello, in sei schede:

    Personalizzazione

    Personalizzazione

    • Nome app
    • Descrizione
    • Sito del supporto (il collegamento viene presentato sotto le info dell'app dopo la ridistribuzione dell'app modello come app per l'organizzazione)
    • Logo dell'app (dimensione massima dei file 45K, proporzioni 1:1, formato png, jpg, jpeg)
    • Colore tema dell'app

    Spostamento

    Nel generatore di navigazione si definisce il riquadro di spostamento dell'app (vedere Aggiungere contenuto all'app).

    Impostare la pagina di destinazione dell'app

    Pagina di destinazione dell'app: se si decide di rifiutare esplicitamente il generatore della struttura di spostamento, è possibile selezionare la pagina di destinazione dell'app. definire un report o un dashboard come pagina di destinazione dell'app. Usare una pagina di destinazione che offra la giusta impressione.

    Controllo

    Impostare limitazioni e restrizioni per gli utenti dell'app in merito al contenuto dell'app. È possibile usare questo controllo per proteggere i dati dell'app coperti da proprietà intellettuale.

    Controllo

    Nota

    Se si desidera proteggere i dati, disabilitare l'opzione Scarica il report in file e quindi configurare le altre due opzioni come desiderato.

    Perché:

    I controlli di visualizzazione, modifica ed esportazione in questa scheda si applicano solo alla servizio Power BI. Dopo aver scaricato il file con estensione pbix, non è più nel servizio. Inserisce una copia dei dati, non protetta, in una posizione scelta dall'utente. Non si ha più alcun controllo su ciò che l'utente può fare con esso.

    Se si vuole limitare l'accesso alle query e alle misure, consentendo comunque agli utenti di aggiungere origini dati personalizzate, è consigliabile controllare solo le opzioni Esporta o connettersi esternamente ai dati . Ciò consente agli utenti di aggiungere origini dati personalizzate senza poter modificare il set di dati. Scopri di più

    Parameters

    I parametri vengono creati nel file pbix originale. Vedere altre informazioni sulla creazione di parametri di query. Usare le funzionalità in questa scheda per consentire al programma di installazione dell'app di configurare l'app dopo l'installazione quando viene connessa ai dati.

    In questa scheda è anche possibile specificare un collegamento alla documentazione dell'app.

    Parametri

    Ogni parametro ha un nome e una descrizione, che provengono dalla query, e un campo del valore. Sono disponibili tre opzioni per ottenere un valore per il parametro durante l'installazione.

    • È possibile richiedere al programma di installazione di immettere un valore. In questo caso, specificare un esempio che verrà sostituito. Per configurare un parametro in questo modo, selezionare la casella di controllo Obbligatorio e quindi fornire un esempio nella casella di testo che mostra il tipo di valore previsto all'utente. Ad esempio:

      Screenshot del valore del parametro richiesto dall'utente.

    • È possibile fornire un valore precompilato non modificabile dall'utente che installa l'app. Un parametro configurato in questo modo è nascosto per l'utente che installa l'app. Usare questo metodo solo se si è certi che il valore precompilato sia valido per tutti gli utenti. In caso contrario, usare il primo metodo menzionato sopra che richiede l'input dell'utente.

      Per configurare un parametro in questo modo, immettere il valore nella casella di testo Valore e quindi fare clic sull'icona a forma di lucchetto. In questo modo, il valore non può essere modificato. Ad esempio:

      Screenshot del valore del parametro assoluto.

    • È possibile specificare un valore predefinito che può essere modificato dall'utente durante l'installazione. Per configurare un parametro in questo modo, immettere il valore predefinito desiderato nella casella di testo Valore e lasciare l'icona a forma di lucchetto sbloccata. Ad esempio:

      Screenshot del valore del parametro predefinito modificabile.

    autenticazione

    In questa scheda si seleziona il metodo di autenticazione che verrà usato. Le opzioni disponibili dipendono dai tipi di origine dati usati.

    Screenshot della scelta del metodo di autenticazione.

    Il livello di privacy viene configurato automaticamente:

    • Origine dati singola: configurata automaticamente come privata.
    • Più origini dati anonime: configurate automaticamente come pubbliche.

    Accesso

    Nella fase di test decidere quali altri utenti nell'organizzazione possono installare e testare l'app. È sempre possibile tornare indietro e modificare queste impostazioni in un secondo momento. L'impostazione non influisce sull'accesso all'app modello distribuita.

    Screenshot della scheda Accesso.

  2. Selezionare Crea app.

    Viene visualizzato un messaggio indicante che l'app di test è pronta, con un collegamento da copiare e condividere con i tester di app.

    L'app di test è pronta

    È stato completato anche il primo passaggio del processo di gestione del rilascio, descritto di seguito.

Gestire il rilascio dell'app modello

Prima di rilasciare pubblicamente l'app modello è importante verificare che sia pronta per il rilascio. Power BI ha creato il riquadro di gestione del rilascio, nel quale è possibile seguire e controllare il percorso completo di rilascio dell'app. È anche possibile attivare la transizione da una fase alla fase successiva. Le fasi comuni sono:

  • Generare l'app di test: solo per i test all'interno dell'organizzazione.
  • Alzare di livello il pacchetto di test alla fase di pre-produzione: per i test all'esterno dell'organizzazione.
  • Alzare di livello il pacchetto di pre-produzione a Produzione: versione di produzione.
  • Eliminare tutti i pacchetti o iniziare di nuovo dalla fase precedente.

L'URL non cambia passando da una fase di rilascio a un'altra. L'innalzamento di livello non ha alcun effetto sull'URL.

Di seguito sono riportate le fasi in dettaglio:

  1. Nell'area di lavoro modello selezionare Release Management.

    Icona Release Management

  2. Selezionare Ottieni collegamento se l'app di test è stata creata nella sezione Definire le proprietà dell'app modello precedente (di conseguenza, il punto giallo accanto a Test è già visualizzato come pieno).

    Se l'app non è stata ancora creata, selezionare Crea app. Si torna così al processo di creazione dell'app modello.

    Crea app, Ottieni collegamento

  3. Per testare l'esperienza di installazione dell'app, copiare il collegamento nella finestra di notifica e incollarlo in una nuova finestra del browser.

    Da questo punto si segue la stessa procedura che eseguiranno i clienti. Vedere Installare e distribuire le app modello nell'organizzazione.

  4. Nella finestra di dialogo selezionare Installa.

    Al completamento dell'installazione una notifica indica che la nuova app è pronta.

  5. Selezionare Vai all'app.

    Verificare che l'app di test contenga i dati di esempio. Per apportare modifiche, tornare all'app nell'area di lavoro originale. Aggiornare l'app di test fino a quando non si è soddisfatti.

  6. Quando si è pronti per alzare di livello l'app alla pre-produzione per altri test all'esterno del tenant, tornare al riquadro Release Management e selezionare Alza di livello app.

    Alzare di livello l'app alla versione di pre-produzione

    Nota

    Quando l'app viene alzata di livello diventa disponibile pubblicamente all'esterno dell'organizzazione.

    Se l'opzione non è visibile, contattare l'amministratore di Power BI per ottenere le autorizzazioni per lo sviluppo di app modello nel portale di amministrazione.

  7. Selezionare Alza di livello per confermare la scelta.

  8. Copiare il nuovo URL da condividere all'esterno del tenant per i test. Questo collegamento è lo stesso che si invia per iniziare il processo di distribuzione dell'app in AppSource creando una nuova offerta nel Centro per i partner. Inviare solo collegamenti di pre-produzione nel Centro per i partner. Solo dopo l'approvazione dell'app e quando si riceve la notifica della pubblicazione in AppSource, è possibile alzare questo pacchetto al livello di produzione in Power BI.

  9. Quando l'app è pronta per la produzione o la condivisione tramite AppSource, tornare al riquadro Release Management e selezionare Alza di livello app accanto a Pre-produzione.

  10. Selezionare Alza di livello per confermare la scelta.

    A questo punto l'app è in fase di produzione ed è pronta per la distribuzione.

    App in produzione

Per rendere disponibile l'app a migliaia di utenti di Power BI in tutto il mondo è consigliabile inviarla ad AppSource. Per informazioni dettagliate, vedere Offerta di applicazione Power BI.

Automatizzare la configurazione dei parametri durante l'installazione

Un ISV che intende distribuire l'app modello tramite il servizio Web può creare un processo di automazione che configuri automaticamente i parametri dell'app modello quando il cliente installa l'app nel proprio account Power BI. Questo processo semplifica l'esperienza del cliente e aumenta le probabilità che l'installazione riesca, dato che il cliente non ha bisogno di specificare dettagli che potrebbe non conoscere. Per altre informazioni, vedere Configurazione automatica dell'installazione di un'app modello.

Passaggi successivi

Osservare come i clienti interagiscono con l'app modello in Install, customize, and distribute template apps in your organization (Installare, personalizzare e distribuire app modello nell'organizzazione).

Per informazioni dettagliate sulla distribuzione dell'app, vedere Offerta di applicazione Power BI.