Share via


Scollegamento e collegamento di database

È possibile scollegare i file di dati e di log delle transazioni di un database e quindi ricollegarli alla stessa istanza di SQL Server o a un'istanza diversa. Scollegare e collegare un database risulta utile se si desidera assegnare il database a un'istanza diversa di SQL Server nello stesso computer oppure spostarlo.

Nota

Il formato di archiviazione su disco di SQL Server è lo stesso sia negli ambienti a 64 bit sia negli ambienti a 32 bit. È pertanto possibile eseguire il collegamento tra ambienti a 32 bit e ambienti a 64 bit. Un database scollegato da un'istanza del server in esecuzione in un ambiente può essere collegato a un'istanza del server in esecuzione in un altro ambiente.

Per informazioni sulle autorizzazioni per i file impostate quando un database viene collegato o scollegato, vedere Protezione dei dati e dei file di log.

Sicurezza

Le autorizzazioni di accesso ai file vengono impostate durante l'esecuzione di alcune operazioni del database, inclusi il collegamento e lo scollegamento. Per informazioni sulle autorizzazioni per i file impostate quando un database viene collegato o scollegato, vedere Protezione dei dati e dei file di log.

Nota sulla sicurezzaNota sulla sicurezza

È consigliabile evitare di collegare o ripristinare database provenienti da origini sconosciute o non attendibili. Tali database possono contenere codice dannoso che potrebbe eseguire codice Transact-SQL indesiderato o causare errori modificando lo schema o la struttura fisica di database. Prima di utilizzare un database da un'origine sconosciuta o non attendibile, eseguire DBCC CHECKDB sul database in un server non di produzione ed esaminare il codice contenuto nel database, ad esempio le stored procedure o altro codice definito dall'utente.

Scollegamento di un database

Lo scollegamento di un database determina la rimozione del database dall'istanza di SQL Server, mentre i file di dati e i file del log delle transazioni inclusi nel database non vengono modificati. È quindi possibile utilizzare questi file per collegare il database a qualsiasi istanza di SQL Server, incluso il server dal quale è stato scollegato il database.

Non è possibile scollegare un database quando si verifica una delle condizioni seguenti:

  • Il database è replicato e pubblicato. Se replicato, il database deve essere non pubblicato. Prima dello scollegamento, è necessario disabilitare la pubblicazione eseguendo sp_replicationdboption.

    Nota

    Se non è possibile utilizzare sp_replicationdboption, rimuovere la replica eseguendo sp_removedbreplication.

  • Uno snapshot del database esiste nel database.

    Prima di scollegare il database, è necessari eliminare tutti i relativi snapshot. Per ulteriori informazioni, vedere Procedura: Eliminazione di uno snapshot del database (Transact-SQL).

    Nota

    Non è possibile scollegare o collegare uno snapshot del database.

  • È in corso il mirroring del database in una sessione di mirroring.

    Non è possibile scollegare il database fino al termine della sessione. Per ulteriori informazioni, vedere Rimozione del mirroring del database.

  • Il database è sospetto. In SQL Server 2005 e nelle versioni successive, non è possibile scollegare un database sospetto. Per poter eseguire lo scollegamento, è prima necessario attivare la modalità di emergenza. Per ulteriori informazioni sull'attivazione della modalità di emergenza per un database, vedere ALTER DATABASE (Transact-SQL).

  • Il database è un database di sistema.

Per scollegare un database

Backup e ripristino e scollegamento

Lo scollegamento di un database di sola lettura comporta la perdita di informazioni sulle basi differenziali dei backup differenziali. Per ulteriori informazioni, vedere Esecuzione di backup di database di sola lettura.

Risposta agli errori di scollegamento

Gli errori generati durante lo scollegamento di un database possono impedire la chiusura corretta del database e la ricompilazione del log delle transazioni. Se viene visualizzato un messaggio di errore, eseguire gli interventi di correzione seguenti:

  1. Ricollegare tutti file associati al database, non solo il file primario.

  2. Risolvere il problema che ha causato l'errore.

  3. Scollegare di nuovo il database.

Collegamento di un database

È possibile collegare un database di SQL Server copiato o scollegato. Quando si collega un database di SQL Server 2005 contenente file di cataloghi full-text in un'istanza del server di SQL Server 2008, i file di catalogo vengono collegati dal percorso precedente insieme agli altri file del database, come in SQL Server 2005. Per ulteriori informazioni, vedere Aggiornamento della ricerca full-text.

Durante il collegamento di un database è necessario che siano disponibili tutti i file di dati (file MDF e NDF). Se un file di dati si trova in un percorso diverso rispetto al momento della creazione o dell'ultimo collegamento del database, è necessario specificare il percorso corrente.

Nota

Se il file di dati primario in corso di collegamento è di sola lettura, il Motore di database considera il database di sola lettura.

Quando un database crittografato viene collegato per la prima volta a un'istanza di SQL Server, è necessario che il proprietario del database apra la chiave master del database eseguendo l'istruzione OPEN MASTER KEY DECRYPTION BY PASSWORD = 'password'. È consigliabile attivare la decrittografia automatica della chiave master eseguendo l'istruzione ALTER MASTER KEY ADD ENCRYPTION BY SERVICE MASTER KEY. Per ulteriori informazioni, vedere CREATE MASTER KEY (Transact-SQL) e ALTER MASTER KEY (Transact-SQL).

I requisiti necessari per il collegamento dei file di log dipendono in parte dallo stato di lettura/scrittura o di sola lettura del database, come illustrato di seguito:

  • Per i database di lettura/scrittura è in genere possibile collegare un file di log in una nuova posizione. In alcuni casi, tuttavia, per ricollegare un database sono necessari i relativi file di log esistenti. È pertanto importante mantenere sempre tutti i file di log scollegati finché il database non è stato collegato correttamente senza di essi.

    Se un database di lettura/scrittura include un singolo file di log e non se ne specifica una nuova posizione, durante l'operazione di collegamento il file viene cercato nella vecchia posizione. Se viene trovato, viene utilizzato il vecchio file di log, indipendentemente dal fatto che il database sia stato o meno chiuso correttamente. Se il vecchio file di log non viene trovato, il database è stato chiuso correttamente e non è presente una catena di log attiva, l'operazione di collegamento tenta di compilare un nuovo file di log per il database. Per ulteriori informazioni, vedere Architettura logica del log delle transazioni e Architettura fisica del log delle transazioni.

  • Se il file di dati primario in corso di collegamento è di sola lettura, il Motore di database considera il database di sola lettura. Nel caso di database di sola lettura, è necessario che i file di log si trovino nella posizione specificata nel file primario del database. La compilazione di un nuovo file di log non è possibile, perché SQL Server non può aggiornare la posizione del log memorizzata nel file primario.

Modifica i metadati durante il collegamento di un database

Quando si esegue lo scollegamento e il successivo ricollegamento di un database di sola lettura, le informazioni sul backup relative alla base differenziale corrente vanno perdute. La base differenziale è il backup completo più recente di tutti i dati nel database o in un subset dei file o dei filegroup del database. Senza le informazioni sul backup di base, il database master non risulta più sincronizzato con il database di sola lettura, per cui i backup differenziali eseguiti successivamente possono restituire risultati imprevisti. Di conseguenza, se si utilizzano backup differenziali con un database di sola lettura, è consigliabile definire una nuova base differenziale eseguendo un backup completo dopo aver ricollegato il database. Per ulteriori informazioni, vedere Base di un backup differenziale.

Al momento del collegamento, viene eseguito l'avvio del database. In genere, il collegamento di un database non altera lo stato in cui questo si trovava al momento dello scollegamento o della copia. Tuttavia, in SQL Server 2005 e nelle versioni successive, le operazioni di collegamento e scollegamento comportano la disabilitazione del concatenamento della proprietà tra database relativo al database in oggetto. Per informazioni su come abilitare il concatenamento, vedere Opzione cross db ownership chaining. Inoltre, quando il database viene collegato, l'opzione TRUSTWORTHY è impostata su OFF. Per informazioni su come impostare TRUSTWORTHY su ON, vedere ALTER DATABASE (Transact-SQL).

Backup e ripristino e collegamento

Analogamente a qualsiasi database completamente o parzialmente offline, non è possibile collegare un database con file in fase di ripristino. Se si arresta la sequenza di ripristino, è possibile collegare il database. Sarà quindi possibile riavviare la sequenza di ripristino.

Collegamento di un database a un'altra istanza del server

Quando si collega un database a un'altra istanza del server, per garantire un utilizzo coerente a utenti e applicazioni, potrebbe essere necessario ricreare alcuni o tutti i metadati per il database, ad esempio account di accesso e processi, sull'altra istanza del server. Per ulteriori informazioni, vedere Gestione dei metadati quando si rende disponibile un database in un'altra istanza del server.

Nota

Un database creato con una versione più recente di SQL Server non può essere collegato in versioni precedenti.

Per collegare un database

Per aggiornare un database da una versione precedente di SQL Server

In SQL Server 2008 è possibile utilizzare le operazioni di scollegamento e collegamento per aggiornare un database utente da SQL Server 2000 o SQL Server 2005. Tuttavia, si applicano le limitazioni seguenti:

  • Le copie del database master, model o msdb create con SQL Server 2000 o SQL Server 2005 non possono essere collegate.

  • Quando si collega un database replicato che è stato copiato anziché scollegato:

    • Se si collega il database a una versione aggiornata della stessa istanza del server, è necessario eseguire sp_vupgrade_replication per aggiornare la replica dopo il completamento dell'operazione di collegamento. Per ulteriori informazioni, vedere sp_vupgrade_replication (Transact-SQL).

    • Se si collega il database a un'istanza del server diversa, indipendentemente dalla versione, è necessario eseguire sp_removedbreplication per rimuovere la replica dopo il completamento dell'operazione di collegamento. Per ulteriori informazioni, vedere sp_removedbreplication (Transact-SQL).

Per aggiornare un database utilizzando le operazioni di scollegamento e collegamento

Spostamento di un database o di un file di database

Nota importanteImportante

Si consiglia di spostare i database utilizzando la procedura di rilocazione pianificata ALTER DATABASE anziché le operazioni di scollegamento e collegamento. Per ulteriori informazioni, vedere Spostamento dei file del database.

In genere, per spostare un database è possibile utilizzare le operazioni di scollegamento e collegamento. Alcuni scenari tipici includono lo spostamento di un database in una delle posizioni seguenti:

  • In un disco fisico diverso nello stesso computer. Quando, ad esempio, nel disco che contiene un file di dati si esaurisce lo spazio disponibile e si desidera espandere il file esistente, anziché espandere il database aggiungendo un nuovo file in un altro disco.

  • Su un computer diverso senza dover ricreare il database e quindi ripristinare il backup del database.

Lo spostamento di un database tramite operazioni di scollegamento e collegamento prevede le fasi seguenti:

  1. Scollegamento del database.

  2. Spostamento dei file di database sull'altro server o disco.

  3. Collegamento del database specificando la nuova posizione dei file spostati.

Per spostare un database utilizzando le operazioni di scollegamento e collegamento