Ce cos'è la realtà mista?

La realtà mista è l'onda successiva nel calcolo seguito da mainframe, PC e smartphone. La realtà mista sta andando mainstream per i consumatori e le aziende. Ci libera dalle esperienze associate allo schermo offrendo interazioni istintive con i dati nei nostri spazi viventi e con i nostri amici. I esploratori online, in centinaia di milioni in tutto il mondo, hanno vissuto la realtà mista attraverso i propri dispositivi portatili. Mobile AR offre le soluzioni di realtà mista più tradizionali oggi sui social media. Persone potrebbe anche non capire che i filtri AR usati su Instagram sono esperienze di realtà mista. Windows Mixed Reality accetta tutte queste esperienze utente al livello successivo con rappresentazioni olografiche mozzafiato di persone, modelli 3D ad alta fedeltà e il mondo reale intorno a loro.

Puntamento e commit con le mani in HoloLens 2

La realtà mista è una miscela di mondi fisici e digitali, sblocco di interazioni umane, umane, computer e ambientali naturali e intuitivi. Questa nuova realtà si basa su progressi nella visione artificiale, nell'elaborazione grafica, nelle tecnologie di visualizzazione, nei sistemi di input e nel cloud computing. Il termine "realtà mista" è stato introdotto in una carta del 1994 di Paul Milgram e Fumio Kishino, "A Taxonomy of Mixed reality Visual Display". Il loro documento ha esplorato il concetto di un continuum di virtualità e la tassonomia delle visualizzazioni visive. Da allora, l'applicazione della realtà mista è andata oltre le visualizzazioni per includere:

  • Comprensione ambientale: mapping spaziale e ancoraggi.
  • Comprensione umana: rilevamento della mano, rilevamento oculare e input vocale.
  • Suono spaziale.
  • Posizioni e posizionamento in spazi fisici e virtuali.
  • Collaborazione sugli asset 3D in spazi di realtà mista.

Immagine dello spettro di realtà mista
Immagine: la realtà mista è il risultato della fusione del mondo fisico con il mondo digitale.



Input e percezione ambientali

Negli ultimi decenni, la relazione tra esseri umani e computer ha continuato a evolversi tramite metodi di input. Una nuova disciplina è conosciuta come interazione umana-computer o "HCI". L'input umano può ora includere tastiere, mouse, tocco, input penna, voce e rilevamento dello scheletro di Kinect .

I progressi nei sensori e nella potenza di elaborazione creano nuove percezioni computer degli ambienti basati su metodi di input avanzati. Questo è il motivo per cui i nomi api in Windows che rivelano le informazioni ambientali sono chiamate API di percezione. Gli input ambientali possono acquisire:


Diagramma Venn che mostra le interazioni tra computer, esseri umani e ambienti
Immagine: interazioni tra computer, persone e ambienti.


Una combinazione di tre elementi essenziali imposta la fase per la creazione di vere esperienze di realtà mista:

  • Elaborazione computer basata sul cloud
  • Metodi di input avanzati
  • Percezioni ambientali

Mentre passiamo attraverso il mondo fisico, i nostri movimenti vengono mappati in una realtà digitale. I limiti fisici influiscono sulle esperienze di realtà mista, ad esempio giochi o linee guida basate su attività in una struttura di produzione. Con l'input ambientale e le percezioni, le esperienze iniziano a fondersi tra realtà fisiche e digitali.



Spettro di realtà mista

La realtà mista fonde sia mondi fisici che digitali. Queste due realtà contrassegnano le estremità polari di uno spettro noto come continuum di virtualità. Si fa riferimento a questo spettro di realtà come spettro di realtà mista. A una fine dello spettro, abbiamo la realtà fisica che noi come esseri umani esistono. Dall'altra parte dello spettro, abbiamo la realtà digitale corrispondente.



Realtà aumentata e realtà virtuale

La maggior parte dei telefoni cellulari sul mercato oggi ha poco a nessuna capacità di percezione ambientale. Le esperienze offerte da questi telefoni non possono combinare realtà fisiche e digitali.

Le esperienze che sovrimpongono grafica, flussi video o ologrammi nel mondo fisico sono chiamate realtà aumentata. Le esperienze che occludeno la vista per presentare un'esperienza digitale completamente immersiva sono la realtà virtuale. Le esperienze che possono passare tra realtà aumentata e virtuale formano realtà mista, dove è possibile:

  • Posizionare un oggetto digitale, ad esempio un ologramma, nel mondo fisico come se fosse fisicamente presente.
  • Essere personalmente e digitalmente presenti nel mondo fisico, sotto forma di avatar, per collaborare in modo asincrono con altri in momenti diversi.

Quando un utente si trova in realtà virtuale, gli ostacoli fisici nell'ambiente immediato, ad esempio pareti e mobili, sono rappresentati digitalmente all'interno dell'esperienza in modo che l'utente possa evitare di collidere con tali ostacoli fisici.


Spettro di realtà mista
Immagine: spettro di realtà mista


La maggior parte delle esperienze di realtà aumentata e realtà virtuale disponibili oggi rappresentano un piccolo subset dello spettro di realtà mista più grande. Windows 10 è stato creato tenendo conto dell'intero spettro e consente di combinare rappresentazioni digitali di persone, luoghi e cose con il mondo reale.

Dispositivi ed esperienze

Esistono due tipi principali di dispositivi che offrono esperienze Windows Mixed Reality:

  1. I dispositivi olografici sono caratterizzati dalla capacità del dispositivo di visualizzare oggetti digitali come se esistessero nel mondo reale.
  2. I dispositivi VR immersivi sono caratterizzati dalla capacità del dispositivo di creare un senso di presenza bloccando il mondo fisico e sostituendolo con un'esperienza digitale completamente immersiva.
Caratteristica Dispositivi olografici Dispositivi immersive
Dispositivo di esempio Microsoft HoloLens

Microsoft HoloLens 2 immagine
Samsung HMD Odyssey+

Samsung HMD Odyssey+ immagine
Schermo Display trasparente. Consente all'utente di visualizzare l'ambiente fisico mentre indossa il visore. Display opaco. Blocca la vista dell'ambiente fisico mentre si indossa il visore VR.
Movement Movimento di sei gradi di libertà, con rotazione e traslazione. Movimento di sei gradi di libertà, con rotazione e traslazione.

Nota

Se un dispositivo è tethered a un PC separato (tramite cavo USB o Wi-Fi) o untethered non riflette se un dispositivo è olografico o immersivo. Funzionalità che migliorano spesso la mobilità offrono esperienze migliori. I dispositivi Holographic e immersive possono essere tethered o untethered.

Le esperienze di realtà mista sono il risultato di progressi tecnologici. Windows 10 offre una piattaforma comune di realtà mista per produttori di dispositivi e sviluppatori. Qualsiasi dispositivo specificato oggi può supportare un intervallo specifico all'interno dello spettro di realtà mista. In futuro, i nuovi dispositivi con un intervallo più ampio sono previsti: i dispositivi olografici saranno più immersivi e i dispositivi immersivi saranno più olografici.


Tipi di dispositivo nello spettro di realtà mista
Immagine: posizione dei dispositivi nello spettro di realtà mista

Come sviluppatore di applicazioni o giochi, quale tipo di esperienze si vuole creare? Le esperienze in genere indicano un punto o una parte specifica dello spettro. È necessario prendere in considerazione le funzionalità dei dispositivi che si desidera assegnare. Le esperienze che si basano sul mondo fisico verranno eseguite in modo ottimale in HoloLens.

  • Verso sinistra (in prossimità della realtà fisica). Gli utenti rimangono presenti nella loro realtà fisica e non sono fatti credere che abbiano lasciato tale realtà.
  • Al centro (realtà completamente mista). Queste esperienze fondono il mondo reale e il mondo digitale. Ad esempio, nel film Jumanji, la struttura fisica della casa in cui si è svolta la storia è stata mescolata con un ambiente della giungla.
  • Verso destra (in prossimità della realtà digitale). Gli utenti riscontrano una realtà digitale e non sono a conoscenza della realtà fisica intorno a loro.

Prossima stazione di scoperta

Sei all'inizio del viaggio di scoperta che abbiamo definito per te ed esplora le nozioni di base della realtà mista. Da qui è possibile continuare con l'argomento di base successivo: