Share via


Ripristino temporizzato per i BLOB in blocchi

Il ripristino temporizzato offre protezione contro l'eliminazione accidentale o la corruzione, consentendo di ripristinare i dati dei BLOB in blocchi a uno stato precedente. Il ripristino temporizzato è utile negli scenari in cui un utente o un'applicazione elimina accidentalmente i dati o dove un errore dell'applicazione danneggia i dati. Il ripristino temporizzato abilita anche scenari di test che richiedono il ripristino di un set di dati su uno stato noto prima di eseguire altri test.

Il ripristino temporizzato è supportato solo per gli account di archiviazione per utilizzo generico v2 nel livello di prestazioni standard. Solo i dati nei livelli di accesso frequente e sporadico possono essere ripristinati con il ripristino temporizzato. Il ripristino temporizzato non è ancora supportato negli account con uno spazio dei nomi gerarchico.

Per informazioni su come abilitare il ripristino temporizzato per un account di archiviazione, vedere Eseguire un ripristino temporizzato sui dati BLOB in blocchi.

Funzionamento del ripristino temporizzato

Per abilitare il ripristino temporizzato, creare criteri di gestione per l'account di archiviazione e specificare un periodo di conservazione. Durante il periodo di conservazione, è possibile ripristinare i BLOB in blocchi dallo stato corrente a uno stato precedente nel tempo.

Per avviare un ripristino temporizzato, chiamare l'operazione Ripristina intervalli BLOB e specificare un punto di ripristino nell'ora UTC. È possibile specificare intervalli lessicografici di nomi di contenitori e BLOB da ripristinare oppure omettere l'intervallo per ripristinare tutti i contenitori nell'account di archiviazione. Per ogni operazione di ripristino sono supportati fino a 10 intervalli lessicografici.

Archiviazione di Azure analizza tutte le modifiche apportate ai BLOB specificati tra il punto di ripristino richiesto, specificato nell'ora UTC e il momento corrente. L'operazione di ripristino è atomica, quindi ha esito positivo completamente nel ripristino di tutte le modifiche o ha esito negativo. Se sono presenti BLOB che non possono essere ripristinati, l'operazione non riesce e le operazioni di lettura e scrittura nei contenitori interessati riprendono.

Il diagramma seguente illustra il funzionamento del ripristino temporizzato. Uno o più contenitori o intervalli DI BLOB vengono ripristinati nello stato n giorni fa, dove n è minore o uguale al periodo di conservazione definito per il ripristino temporizzato. L'effetto consiste nel ripristinare le operazioni di scrittura ed eliminazione eseguite durante il periodo di conservazione.

Diagramma che mostra come il ripristino temporizzato dei contenitori in uno stato precedente

È possibile eseguire un'unica operazione di ripristino in un account di archiviazione alla volta. Un'operazione di ripristino non può essere annullata una volta in corso, ma è possibile eseguire una seconda operazione di ripristino per annullare la prima operazione.

L'operazione Ripristina intervalli BLOB restituisce un ID di ripristino che identifica in modo univoco l'operazione. Per controllare lo stato di un ripristino temporizzato, chiamare l'operazione Recupera stato ripristino con l'ID di ripristino restituito dall'operazione Ripristina intervalli BLOB.

Importante

Quando si esegue un'operazione di ripristino, Archiviazione di Azure blocca le operazioni sui dati nei BLOB negli intervalli da ripristinare per la durata dell'operazione. Le operazioni di lettura, scrittura ed eliminazione vengono bloccate nella posizione primaria. Per questo motivo, le operazioni come l'elenco dei contenitori nel portale di Azure potrebbero non essere eseguite come previsto mentre è in corso l'operazione di ripristino.

Le operazioni di lettura dalla posizione secondaria possono continuare durante l'operazione di ripristino se l'account di archiviazione è con replica geografica.

Attenzione

Il ripristino temporizzato supporta il ripristino in caso di operazioni eseguite solo su BLOB in blocchi. Le operazioni eseguite sui contenitori non possono essere ripristinate. Ad esempio, se si elimina un contenitore dall'account di archiviazione chiamando l'operazione Elimina contenitore , tale contenitore non può essere ripristinato con un'operazione di ripristino temporizzato. Invece di eliminare un intero contenitore, eliminare singoli BLOB se è possibile ripristinarli in un secondo momento.

Prerequisiti per il ripristino temporizzato

Per il ripristino temporizzato è necessario abilitare le funzionalità di Archiviazione di Azure seguenti prima di abilitare il ripristino temporizzato:

Per maggiori informazioni sulle raccomandazioni di Microsoft per la protezione dati, consultare Panoramica sulla protezione dati.

Attenzione

Dopo aver abilitato il controllo delle versioni del BLOB per un account di archiviazione, ogni operazione di scrittura in un BLOB in tale account comporta la creazione di una nuova versione. Per questo motivo, l'abilitazione del controllo delle versioni del BLOB può comportare costi aggiuntivi. Per ridurre al minimo i costi, usare criteri di gestione del ciclo di vita per eliminare automaticamente le versioni precedenti. Per maggiori informazioni sulla gestione del ciclo di vita, consultare Ottimizzare i costi automatizzando i livelli di accesso di Archiviazione BLOB di Azure.

Periodo di conservazione per il ripristino temporizzato

Quando si abilita il ripristino temporizzato per un account di archiviazione, si specifica un periodo di conservazione. I BLOB in blocchi nell'account di archiviazione possono essere ripristinati durante il periodo di conservazione.

Il periodo di conservazione inizia alcuni minuti dopo l'abilitazione del ripristino temporizzato. Tenere presente che non è possibile ripristinare i BLOB a uno stato prima dell'inizio del periodo di conservazione. Ad esempio, se è stato abilitato il ripristino temporizzato il 1° maggio con una conservazione di 30 giorni, il 15 maggio è possibile eseguire il ripristino a un massimo di 15 giorni. Il 1° giugno è possibile ripristinare i dati da 1 a 30 giorni.

Il periodo di conservazione per il ripristino temporizzato deve essere almeno un giorno inferiore al periodo di conservazione specificato per l'eliminazione temporanea. Ad esempio, se il periodo di conservazione dell'eliminazione temporanea è impostato su sette giorni, il periodo di conservazione del ripristino temporizzato può essere compreso tra 1 e 6 giorni.

Nota

Il periodo di conservazione specificato per il ripristino temporizzato non ha alcun effetto sulla conservazione delle versioni dei BLOB. Le versioni blob vengono mantenute fino a quando non vengono eliminate in modo esplicito. Per ottimizzare i costi eliminando o suddivisione in livelli versioni precedenti, creare criteri di gestione del ciclo di vita. Per altre informazioni, vedere Ottimizzare i costi gestendo automaticamente il ciclo di vita dei dati.

Il tempo necessario per ripristinare un set di dati è basato sul numero di operazioni di scrittura ed eliminazione eseguite durante il periodo di ripristino. Ad esempio, un account con un milione di BLOB con 3.000 BLOB aggiunti al giorno e 1.000 BLOB eliminati al giorno richiede circa due ore per il ripristino a un punto 30 giorni nel passato. Un periodo di conservazione e un ripristino più di 90 giorni in passato non sarebbe consigliabile per un account con questa frequenza di modifica.

Autorizzazioni per il ripristino temporizzato

Per avviare un'operazione di ripristino, un client deve disporre delle autorizzazioni di scrittura per tutti i contenitori nell'account di archiviazione. Per concedere le autorizzazioni per autorizzare un'operazione di ripristino con Microsoft Entra ID, assegnare il ruolo collaboratore account Archiviazione all'entità di sicurezza a livello di account di archiviazione, gruppo di risorse o sottoscrizione.

Limitazioni e problemi noti

Il ripristino temporizzato per i BLOB in blocchi presenta le limitazioni e i problemi noti seguenti:

  • Solo i BLOB in blocchi in un account di archiviazione per utilizzo generico v2 standard possono essere ripristinati come parte di un'operazione di ripristino temporizzato. I BLOB di accodamento, i BLOB di pagine e i BLOB in blocchi Premium non vengono ripristinati.
  • Se è stato eliminato un contenitore durante il periodo di conservazione, tale contenitore non verrà ripristinato con l'operazione di ripristino temporizzato. Se si tenta di ripristinare un intervallo di BLOB che include BLOB in un contenitore eliminato, l'operazione di ripristino temporizzato ha esito negativo. Per informazioni sulla protezione dei contenitori dall'eliminazione, vedere Eliminazione temporanea per i contenitori.
  • Se si usa l'eliminazione permanente per eliminare le versioni eliminate temporaneamente di un BLOB durante il periodo di conservazione del ripristino temporizzato, un'operazione di ripristino potrebbe non essere in grado di ripristinare correttamente il BLOB.
  • Se un BLOB è stato spostato tra i livelli ad accesso frequente e sporadico nel periodo tra il momento attuale e il punto di ripristino, il BLOB viene ripristinato al livello precedente.
  • Il ripristino dei BLOB in blocchi nel livello archivio non è supportato. Ad esempio, se un BLOB nel livello ad accesso frequente è stato spostato nel livello archivio due giorni fa e un'operazione di ripristino viene ripristinata a un punto tre giorni fa, il BLOB non viene ripristinato nel livello ad accesso frequente. Per ripristinare un BLOB archiviato, spostarlo prima dal livello archivio. Per altre informazioni, vedere Panoramica di riattivazione di un BLOB dal livello archivio.
  • Le operazioni di ripristino parziale non sono supportate. Pertanto, se un contenitore contiene BLOB archiviati, l'intera operazione di ripristino ha esito negativo perché il ripristino di BLOB in blocchi nel livello archivio non è supportato.
  • Se è configurato un criterio di immutabilità, è possibile avviare un'operazione di ripristino, ma tutti i BLOB protetti dai criteri di immutabilità non verranno modificati. In questo caso, un'operazione di ripristino non comporterà il ripristino di uno stato coerente alla data e all'ora specificata.
  • Un blocco caricato tramite Put Block o Put Block from URL, ma non è stato eseguito il commit tramite Put Block List, non fa parte di un BLOB e quindi non viene ripristinato come parte di un'operazione di ripristino.
  • Se un BLOB con un lease attivo è incluso nell'intervallo da ripristinare e se la versione corrente del BLOB in lease è diversa dalla versione precedente in corrispondenza del timestamp fornito per il ripristino temporizzato, l'operazione di ripristino non riesce in modo atomico. È consigliabile interrompere eventuali lease attivi prima di avviare l'operazione di ripristino.
  • L'esecuzione di un failover gestito dal cliente in un account di archiviazione reimposta il punto di ripristino più breve possibile per l'account di archiviazione. Per altri dettagli, vedere Ripristino temporizzato.
  • Gli snapshot non vengono creati o eliminati come parte di un'operazione di ripristino. Solo il BLOB di base viene ripristinato allo stato precedente.
  • Il ripristino temporizzato non è supportato per gli spazi dei nomi gerarchici o le operazioni tramite Azure Data Lake Archiviazione Gen2.
  • Il ripristino temporizzato non è supportato quando la proprietà AllowedCopyScope dell'account di archiviazione è impostata per limitare l'ambito di copia allo stesso tenant o rete virtuale di Microsoft Entra. Per altre informazioni, vedere Informazioni sull'ambito consentito per le operazioni di copia (anteprima).
  • Il ripristino temporizzato non è supportato quando l'immutabilità a livello di versione è abilitata in un account di archiviazione o in un contenitore in un account. Per altre informazioni sull'immutabilità a livello di versione, vedere Configurare i criteri di immutabilità per le versioni blob.

Importante

Se si ripristinano BLOB in blocchi a un punto precedente al 22 settembre 2020, le limitazioni di anteprima per il ripristino temporizzato saranno effettive. Microsoft consiglia di scegliere un punto di ripristino uguale o successivo al 22 settembre 2020 per sfruttare la funzionalità di ripristino temporizzato disponibile a livello generale.

Supporto funzionalità

Il supporto di questa funzionalità potrebbe essere influenzato dall'abilitazione dei protocolli Data Lake Storage Gen2, NFS (Network File System) 3.0 o SFTP (SSH File Transfer Protocol). Se è stata abilitata una di queste funzioni, vedere Supporto delle funzionalità di archiviazione BLOB negli account di Archiviazione di Azure per valutare il supporto per questa funzionalità.

Determinazione dei prezzi e fatturazione

Non è previsto alcun addebito per abilitare il ripristino temporizzato. Tuttavia, l'abilitazione del ripristino temporizzato abilita anche il controllo delle versioni blob, l'eliminazione temporanea e il feed di modifiche, ognuno dei quali può comportare addebiti aggiuntivi.

La fatturazione per l'esecuzione di operazioni di ripristino temporizzato si basa sulla quantità di dati del feed di modifiche elaborati per il ripristino. Vengono addebitate anche le transazioni di archiviazione coinvolte nel processo di ripristino.

Per altre informazioni sui prezzi per il ripristino temporizzato, vedere Prezzi dei BLOB in blocchi.

Passaggi successivi