Share via


Eseguire il backup e il ripristino di pool SQL dedicati in Azure Synapse Analytics

Questo articolo illustra come usare il backup e il ripristino nel pool SQL dedicato di Azure Synapse.

Usare i punti di ripristino del pool SQL dedicato per ripristinare o copiare il data warehouse in uno stato precedente nell'area primaria. Usare i backup con ridondanza geografica del data warehouse per eseguire il ripristino in un'altra area geografica.

Nota

Non tutte le funzionalità del pool SQL dedicato nelle aree di lavoro di Azure Synapse si applicano al pool SQL dedicato (in precedenza SQL Data Warehouse) e viceversa. Per abilitare le funzionalità dell'area di lavoro per un pool SQL dedicato esistente (in precedenza SQL Data Warehouse) vedere Come abilitare un'area di lavoro per il pool SQL dedicato (in precedenza SQL Data Warehouse). Per altre informazioni, vedere Qual è la differenza tra pool SQL dedicati di Azure Synapse (in precedenza SQL Data Warehouse) e pool SQL dedicati in un'area di lavoro di Azure Synapse Analytics?.

Che cos'è uno snapshot del data warehouse

Uno snapshot del data warehouse crea un punto di ripristino che è possibile usare per ripristinare o copiare il data warehouse a uno stato precedente. Poiché il pool SQL dedicato è un sistema distribuito, uno snapshot del data warehouse è costituito da molti file che si trovano nell'archiviazione di Azure. Gli snapshot acquisiscono le modifiche incrementali dai dati archiviati nel data warehouse.

Nota

Le tariffe RTO (Recovery Time Objective) del pool SQL dedicato possono variare. Fattori che potrebbero influire sul tempo di ripristino (ripristino):

  • Le dimensioni del database
  • Posizione del data warehouse di origine e di destinazione (nel caso di un ripristino geografico)
  • Lo snapshot del data warehouse non può essere esportato come file separato ( ad esempio, per Archiviazione di Azure, ambiente locale)

Un ripristino del data warehouse consiste in un nuovo data warehouse che viene creato da un punto di ripristino di un data warehouse esistente o eliminato. Il ripristino del data warehouse è un elemento essenziale di qualsiasi strategia di continuità aziendale e ripristino di emergenza perché ricrea i dati dopo un caso di danneggiamento o eliminazione accidentale. Lo snapshot del data warehouse è anche un meccanismo potente per creare copie del data warehouse a scopo di test o sviluppo.

Nota

Le tariffe RTO (Recovery Time Objective) del pool SQL dedicato possono variare. Fattori che potrebbero influire sul tempo di ripristino (ripristino):

  • Le dimensioni del database
  • Posizione del data warehouse di origine e di destinazione (nel caso di un ripristino geografico)

Punti di ripristino automatici

Gli snapshot sono una funzionalità predefinita che crea punti di ripristino. Non è necessario abilitare questa funzionalità. Tuttavia, il pool SQL dedicato deve trovarsi in uno stato attivo per la creazione del punto di ripristino. Se viene sospesa di frequente, è possibile che i punti di ripristino automatici non vengano creati, quindi assicurarsi di creare un punto di ripristino definito dall'utente prima di sospendere il pool SQL dedicato. I punti di ripristino automatici attualmente non possono essere eliminati dagli utenti perché il servizio usa questi punti di ripristino per mantenere i contratti di servizio per il ripristino.

Gli snapshot del data warehouse vengono acquisiti nel corso della giornata creando punti di ripristino che restano disponibili per sette giorni. Questo periodo di conservazione non può essere modificato. Un pool SQL dedicato supporta un obiettivo del punto di ripristino (RPO) di otto ore. È possibile ripristinare il data warehouse nell'area primaria da uno qualsiasi degli snapshot acquisiti negli ultimi sette giorni.

Per verificare quando è stato avviato l'ultimo snapshot, eseguire questa query nel pool SQL dedicato online.

SELECT TOP 1 *
FROM sys.pdw_loader_backup_runs
ORDER BY run_id desc;

Nota

I backup vengono eseguiti ogni quattro (4) ore per soddisfare un contratto di servizio di otto (8) ore. Pertanto, la visualizzazione a gestione dinamica visualizzerà l'attività sys.pdw_loader_backup_runs di backup ogni quattro (4) ore.

Punti di ripristino definiti dall'utente

Questa funzionalità consente di attivare gli snapshot manualmente per creare punti di ripristino del data warehouse prima e dopo modifiche di grandi dimensioni. Questa funzionalità garantisce la coerenza logica dei punti di ripristino e fornisce un'ulteriore protezione dei dati in caso di interruzione del carico di lavoro o di errori dell'utente, per garantire tempi di ripristino rapidi. I punti di ripristino definiti dall'utente sono disponibili per sette giorni e vengono eliminati automaticamente per conto dell'utente. Non è possibile modificare il periodo di conservazione dei punti di ripristino definiti dall'utente. Poiché in qualsiasi momento sono garantiti 42 punti di ripristino definiti dall'utente, è necessario eliminarli prima di creare un nuovo punto di ripristino. È possibile attivare snapshot per creare punti di ripristino definiti dall'utente usando il portale di Azure o a livello di codice usando solo powerShell o le API REST.

Nota

Se sono necessari punti di ripristino più lunghi di 7 giorni, votare per questa funzionalità.

Nota

Non è possibile usare lo script T-SQL per eseguire il backup su richiesta. I punti di ripristino definiti dall'utente possono essere creati usando il portale di Azure o a livello di codice usando PowerShell o le API REST.

Nel caso in cui si stia cercando un concetto di LTR (Long-Term Backup):

  1. Creare un nuovo punto di ripristino definito dall'utente oppure usare uno dei punti di ripristino generati automaticamente.
  2. Ripristinare il punto di ripristino appena creato in un nuovo data warehouse.
  3. Dopo il ripristino, si otterrà il pool SQL dedicato online. Sospenderlo per un periodo illimitato per risparmiare i costi di calcolo. Il database sospeso comporta costi di archiviazione alla tariffa di archiviazione di Azure Synapse.

Se è necessaria una copia attiva del data warehouse ripristinato, è possibile riprendere, che richiederà solo alcuni minuti.

Creare punti di ripristino definiti dall'utente

È possibile creare un nuovo punto di ripristino definito dall'utente a livello di codice. Scegliere il metodo corretto in base al pool SQL in uso: un pool SQL dedicato autonomo (in precedenza SQL Data Warehouse) o un pool SQL dedicato all'interno di un'area di lavoro synapse.

Azure PowerShell

API REST

Eliminare i punti di ripristino definiti dall'utente

È possibile eliminare un punto di ripristino specifico definito dall'utente a livello di codice. Scegliere il metodo corretto in base al pool SQL in uso: un pool SQL dedicato autonomo (in precedenza SQL Data Warehouse) o un pool SQL dedicato all'interno di un'area di lavoro synapse.

Azure PowerShell

API REST

Conservazione del punto di ripristino

Di seguito sono elencati i dettagli relativi ai periodi di conservazione dei punti di ripristino:

  1. Il pool SQL dedicato elimina un punto di ripristino quando raggiunge il periodo di conservazione di 7 giorni e quando sono presenti almeno 42 punti di ripristino totali (inclusi quelli definiti dall'utente e automatici).
  2. Gli snapshot non vengono acquisiti quando viene sospeso un pool SQL dedicato.
  3. L'età di un punto di ripristino viene misurata in base ai giorni di calendario assoluti dal momento in cui viene eseguito il punto di ripristino, incluso quando il pool SQL viene sospeso.
  4. In qualsiasi momento, è garantito che un pool SQL dedicato sia in grado di archiviare fino a 42 punti di ripristino definiti dall'utente o 42 punti di ripristino automatici, purché questi punti di ripristino non abbiano raggiunto il periodo di conservazione di 7 giorni
  5. Se viene creato uno snapshot, il pool SQL dedicato viene quindi sospeso per più di 7 giorni e quindi ripreso, il punto di ripristino verrà mantenuto fino a quando non sono presenti 42 punti di ripristino totali (inclusi sia definiti dall'utente che automatici)

Conservazione degli snapshot quando viene eliminato un pool SQL

Quando si rilascia un pool SQL dedicato, viene creato e salvato uno snapshot finale per sette giorni. È possibile ripristinare il pool SQL dedicato al punto di ripristino finale creato in fase di eliminazione. Se il pool SQL dedicato viene eliminato in uno stato sospeso, non viene creato alcun snapshot. In questo scenario assicurarsi di creare un punto di ripristino definito dall'utente prima di eliminare il pool SQL dedicato.

Backup geografico e ripristino di emergenza

Un backup geografico viene creato una volta al giorno in un data center associato. L'obiettivo del punto di ripristino per un ripristino geografico è di 24 ore. Un ripristino geografico è sempre un'operazione di spostamento dati e L'obiettivo RTO dipenderà dalle dimensioni dei dati. Viene mantenuto solo il backup geografico più recente. È possibile ripristinare il backup geografico in un server in qualsiasi altra area in cui è supportato il pool SQL dedicato. Un backup geografico assicura la possibilità di ripristinare un data warehouse nel caso in cui non si possa accedere ai punti di ripristino nell'area primaria.

Se non sono necessari backup geografici per il pool SQL dedicato, è possibile disabilitarli e risparmiare sui costi di archiviazione del ripristino di emergenza. A tale scopo, vedere Procedura: Disabilitare i backup geografici per un pool SQL dedicato (in precedenza SQL Data Warehouse). Se i backup geografici sono disabilitati, non sarà possibile ripristinare il pool SQL dedicato nell'area di Azure associata se il data center di Azure primario non sarà più disponibile.

Nota

Se è necessario un RPO più breve per i backup geografici, votare per questa funzionalità. È anche possibile creare un punto di ripristino definito dall'utente ed eseguire il ripristino dal punto di ripristino appena creato in un nuovo data warehouse in un'area diversa. Dopo il ripristino, il data warehouse è online e può essere sospeso per un periodo illimitato per risparmiare sui costi di calcolo. Il database messo in pausa comporta costi di archiviazione alla frequenza dell'archiviazione Premium di Azure. Un altro modello comune per un punto di ripristino più breve consiste nell'inserire i dati in istanze primarie e secondarie di un data warehouse in parallelo. In questo scenario, i dati vengono inseriti da un'origine (o origini) e resi persistenti in due istanze separate del data warehouse (primario e secondario). Per risparmiare sui costi di calcolo, è possibile sospendere l'istanza secondaria del warehouse. Se è necessaria una copia attiva del data warehouse, è possibile riprendere, che richiederà solo alcuni minuti.

Residenza dei dati

Se il data center associato si trova all'esterno del paese o dell'area geografica, è possibile assicurarsi che i dati rimangano all'interno dell'area effettuando il provisioning del database nell'archiviazione con ridondanza locale.If your paired data center is located outside of your country/region, you can ensure that your data stays within your region by provisioning your database on local ridondanza storage (LRS). Se è già stato effettuato il provisioning del database in archiviazione con ridondanza geografica (sola lettura con ridondanza geografica Archiviazione, l'impostazione predefinita corrente), è possibile rifiutare esplicitamente i backup geografici, ma il database continuerà a risiedere nell'archiviazione replicata in una coppia di aree. Per garantire che i dati dei clienti rimangano all'interno dell'area, è possibile effettuare il provisioning o ripristinare il pool SQL dedicato nell'archiviazione con ridondanza locale. Per altre informazioni su come effettuare il provisioning o il ripristino nell'archiviazione con ridondanza locale, vedere La guida pratica per configurare la residenza in una singola area per un pool SQL dedicato (in precedenza SQL Data Warehouse) in Azure Synapse Analytics

Per verificare che il data center associato si trova in un paese o un'area geografica diversa, vedere Aree abbinate di Azure.

Costi di backup e di ripristino

Nella fattura di Azure è inclusa una voce per l'archiviazione e una voce per l'archiviazione con ripristino di emergenza. Il costo di archiviazione è il costo totale per l'archiviazione dei dati nell'area primaria insieme alle modifiche incrementali acquisite dagli snapshot. Per una spiegazione più dettagliata su come vengono addebitati gli snapshot, vedere Understanding how Snapshots Accrue Charges (Informazioni sui costi aggiuntivi degli snapshot). L'addebito per la ridondanza geografica copre il costo per l'archiviazione dei backup geografici.

Il costo totale per il data warehouse primario e i sette giorni di modifiche agli snapshot viene arrotondato al TB più vicino. Ad esempio, se il data warehouse è di 1,5 TB e gli snapshot acquisiscono 100 GB, vengono addebitati 2 TB di dati a velocità di archiviazione standard di Azure.

Se si usa l'archiviazione con ridondanza geografica, sarà addebitato un costo di archiviazione separato. L'archiviazione con ridondanza geografica è fatturata in base alla tariffa Standard per l'Archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura.

Per altre informazioni sui prezzi di Azure Synapse, vedere Prezzi di Azure Synapse. Non vengono addebitati costi per l'uscita dei dati durante il ripristino tra aree.

Ripristinare da punti di ripristino

Ogni snapshot crea un punto di ripristino che rappresenta l'ora di inizio dello snapshot. Per ripristinare un data warehouse, scegliere un punto di ripristino ed eseguire un comando di ripristino.

È possibile mantenere il data warehouse ripristinato e quello corrente, oppure eliminare uno di questi. Se si desidera sostituire il data warehouse corrente con il data warehouse ripristinato, è possibile rinominarlo usando ALTER DATABA edizione Standard con l'opzione MODIFY NAME.

Nota

Il ripristino a livello di tabella non è supportato nei pool SQL dedicati. È possibile ripristinare un intero database dal backup e quindi copiare le tabelle richieste usando

  • Attività degli strumenti ETL, ad esempio l'attività di copia
  • Esportare e importare
    • Esportare i dati dal backup ripristinato in Data Lake usando l'esempio CETAS CETAS
    • Importare i dati usando COPY o Polybase

Ripristino tra sottoscrizioni

È possibile eseguire un ripristino tra sottoscrizioni.

Ripristino con ridondanza geografica

È possibile ripristinare il pool SQL dedicato in qualsiasi area che supporta il pool SQL dedicato a livello di prestazioni scelto.

Nota

Per eseguire un ripristino con ridondanza geografica, è necessario non avere rifiutato esplicitamente questa funzionalità.

Processo di supporto

È possibile inviare un ticket di supporto tramite il portale di Azure per Azure Synapse Analytics.