Ripristino geografico di un pool SQL dedicato in Azure Synapse Analytics

In questo articolo viene illustrato come ripristinare il pool SQL dedicato (in precedenza SQL DW) da un backup geografico tramite portale di Azure e PowerShell.

Prima di iniziare

Nota

È consigliabile usare il modulo Azure Az PowerShell per interagire con Azure. Per iniziare, vedere Installare Azure PowerShell. Per informazioni su come eseguire la migrazione al modulo AZ PowerShell, vedere Eseguire la migrazione di Azure PowerShell da AzureRM ad Az.

Verificare la capacità in DTU. Ogni pool SQL dedicato (in precedenza SQL DW) è ospitato da un server SQL logico (ad esempio, myserver.database.windows.net) con una quota DTU predefinita. Verificare che il server SQL disponga di una quota DTU rimanente sufficiente per il ripristino del database. Per informazioni su come calcolare la DTU necessaria o per richiedere maggiore DTU, vedere come richiedere una modifica della quota DTU.

Ripristinare da un'area geografica di Azure tramite PowerShell

Per eseguire il ripristino da un backup geografico, usare il cmdlet Get-AzSqlDatabaseGeoBackup e Restore-AzSqlDatabase .

Nota

È possibile eseguire un ripristino geografico alla seconda generazione. A tale scopo, specificare ServiceObjectiveName di seconda generazione (ad es. DW1000c) come parametro facoltativo.

  1. Prima di iniziare, assicurarsi di installare Azure PowerShell.
  2. Aprire PowerShell.
  3. Connettersi al proprio account Azure ed elencare tutte le sottoscrizioni associate all'account.
  4. Selezionare la sottoscrizione che contiene il data warehouse da ripristinare.
  5. Ottenere il data warehouse da ripristinare.
  6. Creare la richiesta di ripristino per il data warehouse.
  7. Verificare lo stato del data warehouse ripristinato geograficamente.
  8. Per configurare il data warehouse al termine del ripristino, vedere Configurare il database dopo il ripristino.
$SubscriptionName="<YourSubscriptionName>"
$ResourceGroupName="<YourResourceGroupName>"
$ServerName="<YourServerNameWithoutURLSuffixSeeNote>"  # Without database.windows.net
$TargetResourceGroupName="<YourTargetResourceGroupName>" # Restore to a different server.
$TargetServerName="<YourtargetServerNameWithoutURLSuffixSeeNote>"  
$DatabaseName="<YourDatabaseName>"
$NewDatabaseName="<YourDatabaseName>"
$TargetServiceObjective="<YourTargetServiceObjective-DWXXXc>"

Connect-AzAccount
Get-AzSubscription
Select-AzSubscription -SubscriptionName $SubscriptionName
Get-AzSqlDatabase -ServerName $ServerName -ResourceGroupName $ResourceGroupName

# Get the data warehouse you want to recover
$GeoBackup = Get-AzSqlDatabaseGeoBackup -ResourceGroupName $ResourceGroupName -ServerName $ServerName -DatabaseName $DatabaseName

# Recover data warehouse
$GeoRestoredDatabase = Restore-AzSqlDatabase –FromGeoBackup -ResourceGroupName $TargetResourceGroupName -ServerName $TargetServerName -TargetDatabaseName $NewDatabaseName –ResourceId $GeoBackup.ResourceID -ServiceObjectiveName $TargetServiceObjective

# Verify that the geo-restored data warehouse is online
$GeoRestoredDatabase.status

Il database ripristinato sarà abilitato TDE se il database di origine è abilitato per questa tecnologia.

Ripristinare da un'area geografica di Azure tramite portale di Azure

Seguire i passaggi descritti di seguito per ripristinare un pool SQL dedicato (in precedenza SQL DW) da un backup geografico:

  1. Accedere all'account portale di Azure.

  2. Cercare pool SQL dedicati (in precedenza SQL DW).

    Nuovo DW 2

  3. Fare clic su Aggiungi e compilare le informazioni richieste nella scheda Nozioni di base e fare clic su Avanti: Impostazioni aggiuntive.

    Basi

  4. Per Usare il parametro dati esistente , selezionare Backup e selezionare il backup appropriato dalle opzioni di scorrimento verso il basso. Fare clic su Rivedi e crea.

    Backup

  5. Una volta ripristinato il data warehouse, verificare che lo stato sia online.

Passaggi successivi