Peering di rete virtuale

Il peering di rete virtuale consente di connettere facilmente due o più reti virtuali in Azure. Le reti virtuali vengono visualizzate come una sola per facilitare la connettività. Il traffico tra macchine virtuali nelle reti virtuali con peering usa l'infrastruttura backbone Microsoft. Come il traffico tra macchine virtuali nella stessa rete, il traffico viene instradato solo tramite la rete privata di Microsoft.

Azure supporta i tipi di peering seguenti:

  • Peering di rete virtuale: connessione di reti virtuali all'interno della stessa area di Azure.
  • Peering di rete virtuale globale: connessione di reti virtuali tra aree di Azure.

Il peering reti virtuali, locale o globale, include i vantaggi seguenti:

  • Connessione a bassa latenza e larghezza di banda elevata tra le risorse in reti virtuali diverse.
  • Possibilità di risorse in una rete virtuale di comunicare con le risorse in una rete virtuale diversa.
  • Possibilità di trasferire i dati tra le reti virtuali attraverso sottoscrizioni di Azure, tenant di Azure Active Directory, modelli di distribuzione e aree di Azure.
  • Possibilità di eseguire il peering delle reti virtuali create tramite Azure Resource Manager.
  • Possibilità di eseguire il peering di una rete virtuale creata tramite Resource Manager a una creata tramite il modello di distribuzione classica. Per altre informazioni in proposito, vedere le informazioni sui modelli di distribuzione di Azure.
  • Tempo di inattività nullo per le risorse nelle due reti virtuali durante o dopo la creazione del peering.

Il traffico di rete tra reti virtuali di cui è stato eseguito il peering è privato. Il traffico tra le reti virtuali viene mantenuto nella rete backbone Microsoft. Nella comunicazione tra le reti virtuali non sono necessari gateway, una rete Internet pubblica o la crittografia.

Connettività

Per le reti virtuali con peering, le risorse in una rete virtuale possono connettersi direttamente con le risorse nella rete virtuale con peering.

La latenza di rete tra macchine virtuali presenti in reti virtuali di cui è stato eseguito il peering nella stessa area è identica a quella in un'unica rete virtuale. La velocità effettiva della rete si basa sulla larghezza di banda consentita per la macchina virtuale proporzionalmente alle relative dimensioni, Non esiste alcuna restrizione aggiuntiva sulla larghezza di banda all'interno del peering.

Il traffico tra macchine virtuali presenti in reti virtuali di cui è stato eseguito il peering viene direttamente instradato attraverso l'infrastruttura backbone Microsoft, non attraverso un gateway né tramite la rete Internet pubblica.

È possibile applicare gruppi di sicurezza di rete nella rete virtuale per bloccare l'accesso ad altre reti virtuali o subnet. Quando si configura il peering di rete virtuale, aprire o chiudere le regole del gruppo di sicurezza di rete tra le reti virtuali. Se si apre la connettività completa tra reti virtuali con peering, è possibile applicare gruppi di sicurezza di rete per bloccare o negare l'accesso specifico. La connettività completa è l'opzione predefinita. Per altre informazioni sui gruppi di sicurezza di rete, vedere Gruppi di sicurezza.

Ridimensionare lo spazio degli indirizzi delle reti virtuali di Azure con peering

È possibile ridimensionare lo spazio indirizzi delle reti virtuali di Azure che vengono sottoposte a peering senza incorrere in tempi di inattività nello spazio indirizzi attualmente peered. Questa funzionalità è utile quando è necessario ridimensionare lo spazio indirizzi della rete virtuale dopo aver ridimensionato i carichi di lavoro. Dopo aver ridimensionato lo spazio degli indirizzi, è necessario che i peer vengano sincronizzati con le modifiche dello spazio degli indirizzi. Il ridimensionamento funziona sia per gli spazi indirizzi IPv4 che IPv6.

Gli indirizzi possono essere ridimensionati nei modi seguenti:

  • Modifica del prefisso dell'intervallo di indirizzi di un intervallo di indirizzi esistente, ad esempio la modifica di 10.1.0.0/16 a 10.1.0.0/18)
  • Aggiunta di intervalli di indirizzi a una rete virtuale
  • Eliminazione di intervalli di indirizzi da una rete virtuale

Il synching dei peer di rete virtuale può essere eseguito tramite il portale di Azure o con Azure PowerShell. È consigliabile eseguire la sincronizzazione dopo ogni operazione di ridimensionamento dello spazio indirizzi anziché eseguire più operazioni di ridimensionamento e quindi eseguire l'operazione di sincronizzazione. Per informazioni su come aggiornare lo spazio indirizzi per una rete virtuale con peering, vedere Aggiornamento dello spazio indirizzi per una rete virtuale con peering.

Importante

Questa funzionalità non supporta gli scenari in cui viene aggiornata la rete virtuale con cui eseguire il peering:

  • Una rete virtuale classica
  • Una rete virtuale gestita, ad esempio l'hub VWAN di Azure

Concatenamento dei servizi

Il concatenamento dei servizi consente di indirizzare il traffico da una rete virtuale a un'appliance virtuale o un gateway in una rete con peering tramite route definite dall'utente.

Per abilitare il concatenamento dei servizi, configurare route definite dall'utente che puntano alle macchine virtuali in reti virtuali con peering come indirizzo IP hop successivo . Le route definite dall'utente possono anche puntare ai gateway di rete virtuale per abilitare il concatenamento dei servizi.

È possibile distribuire reti hub-spoke, dove la rete virtuale hub ospita componenti dell'infrastruttura, ad esempio un'appliance virtuale di rete o un gateway VPN. e tutte le reti virtuali spoke possono eseguire il peering con la rete virtuale dell'hub. Il traffico passa attraverso le appliance virtuali di rete o i gateway VPN nella rete virtuale hub.

Il peering di rete virtuale consente di usare come hop successivo di una route definita dall'utente l'indirizzo IP di una macchina virtuale nella rete virtuale con peering oppure un gateway VPN. Non è possibile instradare tra reti virtuali con una route definita dall'utente che specifica un gateway Di Azure ExpressRoute come tipo hop successivo. Per altre informazioni sulle route definite dall'utente, vedere Route definite dall'utente. Per informazioni su come creare una topologia di rete hub e spoke, vedere Topologia di rete hub-spoke in Azure.

Gateway e connettività locale

Ogni rete virtuale, inclusa una rete virtuale con peering, può avere il proprio gateway. Una rete virtuale può usare il gateway per connettersi a una rete locale. È anche possibile configurare le connessioni di rete virtuale a rete virtuale usando gateway, anche per le reti virtuali con peering.

Quando si configurano entrambe le opzioni per l'interconnessione della rete virtuale, il traffico tra le reti virtuali passa attraverso la configurazione del peering. Il traffico usa il backbone di Azure.

È anche possibile configurare il gateway nella rete virtuale con peering come punto di transito a una rete locale. In questo caso, la rete virtuale che usa un gateway remoto non può avere il proprio gateway. Una rete virtuale ha un solo gateway. Il gateway è un gateway locale o remoto nella rete virtuale con peering, come illustrato nel diagramma seguente:

Peering reti virtuali con transito

Il peering di rete virtuale e il peering di rete virtuale globale supportano il transito del gateway.

Il transito del gateway tra reti virtuali create tramite diversi modelli di distribuzione è supportato. Il gateway deve trovarsi nella rete virtuale nel modello di Resource Manager. Per altre informazioni sull'uso di un gateway per la trasmissione, vedere Configurare un gateway VPN per il transito nel peering di rete virtuale.

Quando si esegue il peering delle reti virtuali che condividono una singola connessione di Azure ExpressRoute, il traffico tra di essi passa attraverso la relazione di peering. Tale traffico usa la rete backbone di Azure. È comunque possibile continuare a usare i gateway locali in ogni rete virtuale per connettersi al circuito locale. In caso contrario, è possibile usare un gateway condiviso e configurare il transito per la connettività locale.

Risolvere problemi

Per verificare che le reti virtuali siano peerate, è possibile controllare le route effettive. Controllare le route per un'interfaccia di rete in qualsiasi subnet in una rete virtuale. Se esiste un peering di rete virtuale, tutte le subnet all'interno della rete virtuale hanno route con tipo di hop successivo Peering reti virtuali per ogni spazio degli indirizzi di ogni rete virtuale con peering. Per altre informazioni, vedere Diagnosticare un problema di routing delle macchine virtuali.

È anche possibile risolvere i problemi di connettività a una macchina virtuale in una rete virtuale con peering usando Azure Network Watcher. Un controllo della connettività consente di vedere come il traffico viene instradato dall'interfaccia di rete di una macchina virtuale di origine all'interfaccia di rete di una macchina virtuale di destinazione. Per altre informazioni, vedere Risolvere i problemi di connessione con Azure Network Watcher usando l'portale di Azure.

È anche possibile provare a risolvere i problemi di peering della rete virtuale.

Vincoli per le reti virtuali con peering

I vincoli seguenti si applicano solo quando il peering viene eseguito globalmente nelle reti virtuali:

Per altre informazioni, vedere Requisiti e vincoli. Per altre informazioni sul numero supportato di peering, vedere Limiti di rete.

Autorizzazioni

Per informazioni sulle autorizzazioni necessarie per creare un peering di rete virtuale, vedere Autorizzazioni.

Prezzi

È previsto un addebito nominale per il traffico in ingresso e in uscita che usa una connessione di peering di rete virtuale. Per altre informazioni, vedere Prezzi di Rete virtuale.

Il transito del gateway è una proprietà di peering che consente a una rete virtuale di usare un gateway VPN/ExpressRoute in una rete virtuale con peering. Il transito del gateway funziona sia per la connettività cross-premise che da rete a rete. Il traffico al gateway (in ingresso o in uscita) nella rete virtuale con peering comporta addebiti di peering di rete virtuale nella rete virtuale spoke (o rete virtuale non gateway). Per altre informazioni, vedere prezzi Gateway VPN per i costi del gateway VPN e i prezzi del gateway ExpressRoute per gli addebiti del gateway ExpressRoute.

Nota

Una versione precedente di questo documento ha dichiarato che i costi di peering di rete virtuale non si applicano alla rete virtuale spoke (o alla rete virtuale non gateway) con il transito del gateway. Ora riflette i prezzi accurati per la pagina dei prezzi.

Passaggi successivi

  • È possibile creare un peering tra due reti virtuali. Le reti possono appartenere alla stessa sottoscrizione, modelli di distribuzione diversi nella stessa sottoscrizione o sottoscrizioni diverse. Completare un'esercitazione per uno degli scenari seguenti:

    Modello di distribuzione di Azure Subscription
    Entrambi Resource Manager Uguale
    Diversi
    Uno di Resource Manager, uno della versione classica Uguale
    Diversi
  • Per informazioni su come creare una topologia di rete hub e spoke, vedere Topologia di rete hub-spoke in Azure.

  • Per informazioni su tutte le impostazioni di peering di rete virtuale, vedere Creare, modificare o eliminare un peering di rete virtuale.

  • Per le risposte alle domande comuni sul peering di rete virtuale e sul peering di rete virtuale globale, vedere Peering reti virtuali.